Word v1.0
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Word v1.0

on

  • 942 views

 

Statistics

Views

Total Views
942
Views on SlideShare
942
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
23
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Word v1.0 Word v1.0 Presentation Transcript

  • Sindacato PensionatiCorsi di Informatica per Anziane e Anziani Word V1.0, 09/11/2012 Bruno Boni Castagnetti, Nicoletta Giorda, Franco Marra informatica.senonsainonsei.org
  • WORD•Due parole su WORD•Imparare WORD•Finestra principale di WORD•Pulsante salvataggi e stampa•Come far partire WORD•Come si presenta WORD•Un po’ di esercizio con tastiera e comandi•Punto di inserimento e mouse•Evidenziare un pezzo di testo•Salvataggio di un documento (la prima volta)•Salvataggio di un documento (le volte successive)•Copia , taglia e incolla•Il sottomenu Home•Cenni agli altri sottomenu informatica.senonsainonsei.org
  • Due parole su Word• E’ il programma applicativo più usato dagli utenti• Serve per “scrivere” con il computer• Il nome Word (che in inglese vuol dire parola) è il nome commerciale che Microsoft ha dato al suo programma di scrittura• Consente di scrivere documenti anche molto complessi (testi con foto , disegni , formule , grafici , tabelle ,..)• Fa parte della suite Office della Microsoft (un set di programmi tra cui Excel e Powerpoint)• Esistono versioni di Word anche sotto Sistemi Operativi diversi da Windows (IOS Apple , Linux , etc)• Word è un programma molto completo e sofisticato , un utente “normale” è già tanto se utilizza il 20% delle cose che Word è in grado di fare• Word (o Office) non è di norma caricato all’acquisto di un PC ma va acquistato a parte ; per un utente principiante esistono però preinstallati due programmi (Notepad e Wordpad) che sono più che sufficienti per lavorare.• Inoltre sono disponibili gratuitamente programmi simili a WORD appartenenti al mondo dell’Open Software , in particolare la suite Open Office al cui interno c’è un programma molto simile a WORD informatica.senonsainonsei.org 3
  • Imparare WORD• Il modo migliore per imparare WORD è provare e riprovare i comandi e vedere il loro effetto sul testo• Contrariamente al Sistema Operativo (uso delle cartelle ) dentro WORD non si possono fare danni al computer• Mal che vada , se il testo scritto è un pasticcio oppure è solo un insieme di prove , si esce da WORD senza salvare ed è finita lì• Per fare le cose “normali” non è necessario imparare tutte le funzionalità di WORD , basta prendere dimestichezza con i comandi principali (che stanno quasi tutti nel sottomenù principale cioè HOME )• Prima si scrive il testo e si controlla il contenuto , poi si fanno gli abbellimenti (colore , grassetti , rientri ,etc) ; questo per evitare che il bello (venuto male!) pregiudichi la sostanza• Si stampa solo quando è necessario , è inutile sprecare carta , imparare invece a fare copie di salvezza (si dice di backup) dei documenti più importanti su supporti mobili (altri Hard disk , chiavette , CD , ecc) informatica.senonsainonsei.org 4
  • Finestra principale di WordCopia taglia incolla informatica.senonsainonsei.org 5
  • Pulsante salvataggi e stampaPulsante principale persalvataggi e stampa Salva con nome informatica.senonsainonsei.org 6
  • Come far partire Word• Come per tutti i programmi su PC (sotto Windows XP) esistono diverse strade – 1° Start > Tutti i programmi > Microsoft Office > Microsoft Office Word > un clic e si apre Word – 2° Se presente sul desktop , doppio clic sull’icona – 3° Start > Se presente , clic sull’icona Word nella sezione di start sopra la scritta “tutti i programmi” – 4° Doppio clic su un documento Word esistente e quindi presente in una cartella e certe volte sul desktop• Mentre nei primi tre casi Word si presenta con un foglio bianco e vuoto , nel quarto caso si entra direttamente all’interno di un documento scritto precedentemente o per leggerlo o per modificarlo informatica.senonsainonsei.org 7
  • Come si presenta Word• Con un foglio bianco (come sulla vecchia macchina da scrivere) e il cursore (lineetta verticale) in alto a sinistra intermittente , si dice che “blinka”• E’ pronto a ricevere caratteri dalla tastiera e comandi dal menù• Osservate attentamente il puntatore del mouse : quando è dentro al foglio è una lineetta verticale , quando si esce dal foglio è una freccia per selezionare meglio i comandi dal menù• Centrato in alto (sopra il menù) compare il nome del documento da scrivere con Word ; poiché non si è ancora scritto niente Word mette un nome provvisorio (documento1) che sarà poi cambiato con un nome a scelta dell’utente• La dimensione visiva del foglio può essere modificata con lo zoom che agisce come una lente (vedi cursore in fondo a destra)• Sopra il foglio compare il menù di Word con i sottomenu e la sezione dei comandi più utilizzati da ogni sottomenù ; ogni sottomenù si apre con un clic sulla linguetta del nome ; i nomi dei sottomenù sono : Home , Inserisci , Layout di pagina , Riferimenti , Lettere , Revisione , Visualizza• Il sottomenù Home (casa) è il principale ed è quello su cui si posiziona Word in apertura informatica.senonsainonsei.org 8
  • Un po’ di esercizio con tastiera e comandi principali• Prima di procedere con le lezioni è indispensabile che l’utente prenda dimestichezza con la tastiera• Spiegazione dettagliata dei tasti• Gli allievi scrivono (per mezz’ora) quello che vogliono sul foglio bianco senza obiettivi di qualità / contenuto e senza utilizzare i comandi da menù• Utilizzo del cursore sul foglio bianco• Differenza tra la posizione del cursore (o punto di inserimento) e quella del puntatore comandato dal mouse• A capo automatico e non > salto riga• Correttore automatico e significato “bisciolina rossa “• Funzionamento del cursore verticale a destra (scroll pagina)• Scrolling e Cambio pagina• Spostamento orizzontale della pagina• Salvataggio del testo scritto (slide successiva)• Pulsanti di stand by (-) , riduzione finestra ( ) , Chiusura (X) in alto a sinistra informatica.senonsainonsei.org 9
  • Tastierainformatica.senonsainonsei.org 10
  • Punto di inserimento e mouse• Sono due cose diverse ambedue sotto forma di barretta verticale !!!• Il punto di inserimento è il punto in cui viene inserito il carattere del tasto premuto sulla tastiera o agisce un comando da menù. La barretta verticale è intermittente (blink in inglese)• Il cursore comandato dal mouse si muove con il movimento del mouse e serve principalmente per spostare il punto di inserimento dalla posizione originale che all’apertura di un documento è in alto a sinistra• Si procede così : si sposta il mouse senza schiacciare tasti > visivamente si seleziona il nuovo punto di inserimento > si schiaccia il tasto sinistro del mouse (osservare che la barretta intermittente si è spostata)• Non confondere le due posizioni !!! informatica.senonsainonsei.org 11
  • Evidenziare un pezzo di testo• Carattere , frase , paragrafo , intero testo• È indispensabile evidenziare per comunicare al computer dove deve agire un comando che opera sul testo (es. copia e incolla)• Si procede così : mi sposto con il mouse fino a individuare visivamente da dove inizia la evidenziazione > schiaccio sul tasto sinistro del mouse e lo tengo schiacciato > mi sposto in orizzontale o in verticale fino all’ultimo carattere della frase da evidenziare (si noti che il testo evidenziato in blu come se usassi un pennarello) > rilascio il tasto del mouse > il testo resta evidenziato .• A questo punto posso agire con i comandi che agiscono sul testo (spostare , copiare , sottolineare , cambiare di colore , ecc)• Per togliere l’evidenziazione cliccare con il sinistro in una zona qualunque del documento informatica.senonsainonsei.org 12
  • Salvataggio di un documento Word (la prima volta)• Si intende la creazione di un FILE WORD cioè : – L’assegnazione di un nome (che sostituisce quello provvisorio) – La cartella Windows (di norma una sottocartella della cartella principale Documenti) o il supporto mobile (CD , DVD , chiavetta , scheda) dove il documento deve essere salvato – Il tipo file che di norma è la versione del programma Word installato (es. Word 2003 , Word 2007 ,Word 2010 ,etc)• Queste azioni sono contenute in una finestra del Sistema Operativo che si attiva cliccando (un solo clic) sul “cerchietto con logo colorato” in alto a sinistra (in Windows) , selezionando (con un clic) dal menù che compare l’azione “salva con nome” e poi “documento Word”• Inserire il nome che l’utente ha deciso di dare al documento• Selezionare la cartella dove salvare il documento e aprirla con un doppio clic• Scegliere il tipo di File ; Word si posiziona automaticamente sulla versione di Word installata sul PC (si dice “di default”) , se si vuole salvare su una versione precedente bisogna selezionarla ,se no si lascia la scelta di default• Controllato il tutto , cliccare sul pulsante “salva” per rendere operative le scelte fatte , per annullare tutto cliccare su “annulla” informatica.senonsainonsei.org 13
  • Salvataggio di un documento Word (le volte successive)• Per volte successive si intendono i momenti in cui l’utente intende salvare versioni successive dello stesso file (a cui è già stato dato il nome e scelta la cartella dove è depositato e non si intende modificare queste scelte)• Il salvataggio ricorrente si rende necessario perché si è aggiunto o modificato del testo , quindi è cambiato il contenuto originale salvato con la procedura precedente (salva con nome)• È bene salvare con una certa frequenza per evitare che un problema al PC (es. salta la luce su un PC fisso) faccia perdere il lavoro svolto dall’ultimo salvataggio• Si procede come nel caso precedente ma si seleziona (un clic) il comando “salva” non “salva con nome” che va invece selezionato nel caso in cui io voglia cambiare nome e posizione ad un documento esistente ,in questo caso ottenendo due documenti con lo stesso contenuto ma due nomi diversi informatica.senonsainonsei.org 14
  • Copia , taglia e incolla• Questi importanti comandi si trovano al sottomenù HOME all’estrema sinistra oppure nel menù contestuale che si ottiene cliccando sul tasto destro del mouse• Il loro significato è uguale a quello già visto quando si sono spiegate le azioni sulle cartelle e sulle icone a livello di Sistema Operativo.• La differenza è che ora essi agiscono all’interno di WORD intervenendo sul testo.• Con COPIA copio una parte del testo (carattere,parola o frase che sia) in un altro punto del testo stesso oppure in un altro documento (cioè un altro file) che deve essere preventivamente aperto• Idem per TAGLIA , solo che in questo modo sposto il testo selezionato , cioè lo tolgo dalla posizione di origine e lo sposto nella posizione di arrivo• INCOLLA chiude la procedura in due passi : 1°) seleziono il testo > clicco su copia o taglia a seconda di cosa desidero fare , 2° a) se voglio operare all’interno del testo mi sposto col mouse nella nuova posizione > clic tasto sinistro > clic su Incolla , 2° b) se voglio copiare o spostare una frase su un altro docomento , vado sulla cartella documenti e/o nelle sue sottocartelle > cerco il documento di destinazione > lo apro con un doppio clic > sposto il mouse fino a cercare il punto dove attaccare la frase prelevata dal documento origine > clic tasto sinistro del mouse > clic su incolla informatica.senonsainonsei.org 15
  • Il sottomenù HOME• È il principale tra i sottomenù ed è quello che compare di default• Fare attenzione al funzionamento dei pulsanti : una volta premuti rimangono in quella posizione fino alla successiva pressione• Contiene i pulsanti più utilizzati• È suddiviso in 5 riquadri funzionali al cui interno sono raggruppati pulsanti• 1° (appunti) : taglia , copia , incolla (già descritti)• 2° (carattere) : agiscono sui caratteri (dimensione , tipo , grassetto ,sottolineatura ,colore,evidenziatore ,ecc)• 3° (paragrafo) : rientri , allineamenti del testo , elenchi numerati , sfondi e bordi ,ecc• 4° (stili) : stili vari di pagina• 5° (modifica) : trova , sostituisci , seleziona informatica.senonsainonsei.org 16
  • Cenni agli altri sottomenù• INSERISCI : consente l’inserimento in corpo testo di grafici , tabelle , forme , immagini , disegni , ecc .• LAYOUT DI PAGINA : tutto ciò che riguarda marginature , sfondi pagina , spaziature ecc• RIFERIMENTI : indici ,didascalie , note a piè pagina ,ecc• LETTERE : etichette , buste , destinatari ,ecc• REVISIONE : strumenti correzione , revisioni , rilevazione modifiche , protezioni ecc• VISUALIZZA : diverse modalità di visualizzazione e stampa del documento tra cui anteprima di stampa informatica.senonsainonsei.org 17
  • Esercizio Test• Nelle due slide che seguono sono riportate una lettera scritta con WORD e le linee guida per riprodurla• L’allievo dovrebbe riprodurre esattamente la lettera riscrivendola usando WORD o Wordpad e seguendo le linee guida.• Può essere considerato un test per l’apprendimento base di WORD informatica.senonsainonsei.org 18
  • informatica.senonsainonsei.org 19
  • informatica.senonsainonsei.org 20
  • Esercizi• Ed ora un po’ di esercizi preparati da Emilia Abelli !http://www.slideshare.net/bbonicas/esercizi- per-imparare-word-a-cura-di-emilia- abelli/download informatica.senonsainonsei.org 21