Biblioteca San Giorgio
Videowall informativo
Biblioteca San Giorgio
Galleria Centrale
Sala Lettura
Mediateca
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
Studio preliminare
dell‟organizzazione funzionale
del cost...
I miei arrosti non hanno mai fatto fumo - g.b.
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
L‟obiettivo dell‟Amministrazione e‟ la creazione
di un Cen...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
Alla domanda: “cosa deve essere il San Gaetano ?”
sono per...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
regole per
l’ infrastruttura tecnica
A questi principi dev...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
1. Padiglione d‟accoglienza
2. Sezione espositiva
3. Arte ...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
1.1 Reception Reference
Il Portale d‟accoglienza dovrà non...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
1.4 Segnaletica e localizzazione dei servizi
La predisposi...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
2.1 Tecnologie espositive
Le moderne esposizioni sia plast...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
3.1 Artisti all’opera
Spazi affidati temporaneamente ad ar...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
4.1 L’ingresso
La biblioteca si ispirerà al modello della ...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
4.3 Leggere in biblioteca
Tavoli di lettura, sedute e sist...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
4.6 Giocare in biblioteca
Una moderna biblioteca deve dedi...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
5.1 Ingresso
Un portale marcherà l‟effetto “soglia” sottol...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
5.5 Laboratorio digitale
L‟esperienza della digitalizzazio...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
6.1 Libri di carta e non...
L‟approccio e l‟amore per la l...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
6.4 Laboratorio lettura
In questa sezione dedicata alle pr...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
7.1 Uno spazio autonomo
Questa sezione troverà spazio lont...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
le collezioni
della Civica
libri, libretti
e libroni
bibli...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
8.4 Il caffe’ letterario
Lo spazio dedicato alle pause del...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
9.1 Essere cittadini.
Sezione del CCSG dedicata alle infor...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
10.1 L’alfabeto multimediale
Nel CCSG ci saranno due aule ...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
Importante sezione del Centro Culturale che tra i sui obie...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
11.5 Audiolibri
Consultare la Biblioteca sonora del CCSG o...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
12.1 I documentari sulla citta’
Raccolta di tutti i docume...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
catalogazione
archivio fotografico
digitalizzato
raccolte ...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
produzioni
audio e video
centro stampa
i beni culturali
ed...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
gestione
domini, policy
e sicurezza informatica
mass stora...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
Integrazione palco/
relatori/regia/
traduzione
i diffusion...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
ripresa e trasmissione
audio evideo
teca eventi
16.3 Ripre...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
sala eufonica
sale home theater
sale prova musica
17.1 Sal...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
Salette seminari
Laboratori digitali
spazi per associazion...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
La mostra del mese
il film delle 5.00
18.1 La mostra del m...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
cosa fanno oggi ...
cose mai viste
ne’ sentite
giochi in b...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
presentazioni
Hi-tech e dintorni
18.7 Presentazioni di lib...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
la mostra dell’anno
l’azienda amica
19.1 La mostra dell’an...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
CMS
meta-motore
user friendly
duplice accesso
ai contenuti...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
i cataloghi
delle collezioni
catalogazione
partecipata
i f...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
pubblicazioni
progetti di
digitalizzazione
partnership
Ban...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
organizzazioni
culturali del territorio
istituzioni cultur...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
assetto istitutivo
organico
23.1 l’organizzazione (in cost...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
supervisor
24.1 Regia supervisor
E‟ necessario individuare...
Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono
pr...
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
.
Cablaggio strutturato
e wi-fi
server IAS
r.a.d.i.u.s
Ges...
Rendering3DdelprogettodellabibliotecadiTradateexStabilimentoFrera-anno2005/06
STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO
giuliano bastianello
Centri Culturali
Centro Culturale della Pesa - Riccione
Ce...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

06.12.28 studio per Centro Culturale Altinate San Gaetano

599 views

Published on

SPOSTATO QUI:
http://www.slideshare.net/bastiano/120604-studio-per-il-cc-san-gaetano

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
599
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

06.12.28 studio per Centro Culturale Altinate San Gaetano

  1. 1. Biblioteca San Giorgio Videowall informativo
  2. 2. Biblioteca San Giorgio Galleria Centrale Sala Lettura Mediateca
  3. 3. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello Studio preliminare dell‟organizzazione funzionale del costituendo Centro Culturale dal recupero dell‟ex Palazzo di Giustizia di Via Alessio Giuliano Bastianello
  4. 4. I miei arrosti non hanno mai fatto fumo - g.b.
  5. 5. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello L‟obiettivo dell‟Amministrazione e‟ la creazione di un Centro Culturale dalle ben definite caratterizzazioni: La prima e‟ quella di offrire alla cittadinanza una struttura in grado di erogare la molteplicità di servizi che, a partire da quelli bibliotecari e multimediali, sono insiti in una moderna struttura a scala urbana destinata alla promozione della conoscenza. La seconda finalità e‟ la realizzazione di una “macchina” produttrice di eventi di carattere culturale, espositivo, musicale, audiovisivo, multimediale, didattico e scientifico, sia di rilevanza locale che di interesse piu‟ diffuso. La terza, e non meno importante funzione, e‟ la creazione di un “luogo della memoria” dove conservare, in sicurezza, il patrimonio di opere intellettuali ed artistiche, immagini e suoni di cui Padova dispone, rendendolo facilmente accessibile a tutti i cittadini. L‟esigenza di conciliare queste funzioni puo‟ trovare soddisfazione attraverso l‟oculata progettazione dell‟organizzazione funzionale, dell‟infrastruttura tecnologica, del sistema di gestione delle reti e dei flussi delle comunicazioni all‟interno ed all‟esterno dell‟edificio. Questo studio si propone di fornire indicazioni utili al raggiungimento di questi obiettivi. finalità
  6. 6. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello Alla domanda: “cosa deve essere il San Gaetano ?” sono pervenute le piu‟ diverse soluzioni. Per molti settori culturali della citta‟ il nuovo Centro costituisce l‟ opportunita‟ di dare attuazione a progetti ed iniziative coltivate per molti anni e che sol- lecitano l‟Amministrazione in un dibattito che vede coinvolti i molti soggetti che vi fanno riferimento: ol- tre ai Settori interessati, i progettisti, i funzionari re- sponsabili dei servizi, gli operatori culturali e dell‟infor- mazione, le realtà associative in ambito culturale, nonché gli amministratori che dovranno pervenire alle decisioni definitive. In attesa della definizione dell‟assetto funzionale e‟ tuttavia possibile individuare, in una visione di lungo termine e magari concedendosi qualche misurata vellei- tà‟, le aree funzionali che si dovrebbero insediare nel CCSG. Questo esercizio e‟ indispensabile per definire, e non solo in linea teorica, alcune linee guida da seguire per procedere al dimensionamento degli impianti tecnologici, audiovisivi, multimediali e degli arredi, sulla base dell‟esperienza maturata nella progettazione, realizzazione e gestione di strutture con analogie dimensionali o funzionali con il San Gaetano. La strategia progettuale di questa parte fondamentale del Centro Culturale puo‟ trarre ispirazione dai principi fondanti la progettazione delle moderne reti telematiche:  interconnessione  interoperabilita‟  scalabilita‟ l’ organizzazione Funzionale finalità
  7. 7. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello regole per l’ infrastruttura tecnica A questi principi devono seguire alcuni importanti co- rollari:  semplificazione delle procedure di accesso;  gestione sia locale che remota delle funzioni;  controllo delle informazioni sia in entrata che in uscita;  uniformità dei terminali telematici;  uso di tecnologie per la conservazione di grandi masse di dati;  archiviazione delle informazioni secondo standard internazionali;  allestimenti modulari e flessibili;  elevati standard qualitativi nell’erogazione dei servizi; Ognuno di questi punti merita una specifica trattazione che per economia di esposizione viene rinviata alla eventuale fase di approfondimento qualora il presente studio incontrasse positiva valutazione. L‟obiettivo e‟ fornire ai responsabili dell‟attuazione del progetto del Centro Culturale San Gaetano un quadro attendibile dei diversi ambiti funzionali, culturali e informativi che devono trovare interconnessione per una valida riuscita dell‟impresa. Di seguito vengono sommariamente illustrate le funzioni che, a parere di chi scrive, dovrebbero insediarsi all‟interno del Centro Culturale San Gaetano. Le immagini utilizzate a supporto delle singole sezioni sono tratte da sia installazioni progettate e realizzate direttamente o in partnership, sia da realizzazioni na- zionali e internazionali alle quali fare riferimento per gli aspetti di interesse nella trattazione del presente studio. finalità
  8. 8. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 1. Padiglione d‟accoglienza 2. Sezione espositiva 3. Arte e Design 4. La biblioteca di pubblica lettura 5. La biblioteca dei bambini 6. La biblioteca dei ragazzi 7. La biblioteca dei giovani adulti 8. La casa dei libri 9. L‟infoteca 10.La palestra multimediale 11.L‟audioteca 12.La video-cineteca 13.La fototeca 14.Il laboratorio multimediale 15.L‟area server storage 16.I servizi di comunicazione collettiva 17.Le stanze speciali 18.Il Calendario degli eventi 19.Eventi spot 20.Il Sito web del CCSG 21.Sponsorizzazioni e pubblicita‟ 22.Relazioni esterne 23.L‟organizzazione 24.Aspetti tecnici e operativi referenze Bibliografia (allegato) indice
  9. 9. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  10. 10. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 1.1 Reception Reference Il Portale d‟accoglienza dovrà non solo assolvere all‟impor- tante funzione di indicare agli utenti che si avvicinano al CCSG tutte le informazioni utili per accedere ai servizi ma anche le attività di reception per i convegni e le manifesta- zioni. Il personale svolgera‟ il compito principale di contat- to con l‟utenza e sara‟ coadiuvato da sistemi di display LCD costantemente aggiornati e dislocati nei nodi cruciali dell‟edificio. 1.2 Gestione degli Utenti L‟accesso ai locali del CCSG sara‟ libero, come l‟utilizzo dei servizi di base: accesso alle mostre, ai cataloghi ed alle sale di lettura. L‟accesso ai servizi wireless ( internet, Lbs, audioteca) ri- chiederà un‟autenticazione di identita‟ contestuale al rila- scio di una tessera che potra‟ abilitare anche agli altri ser- vizi. Un apposito regolamento dovra‟ definire le modalita‟ di ac- cesso e le eventuali tariffe applicate in relazione alle catego- rie di utenti. L‟esperienza finora maturata in questo ambito suggerisce al rilascio della tessera di autenticazione l‟applicazione di una quota annuale quale “contributo d‟usura” all‟uso delle tecnologie del CCSG. 1.3 Centralino - Call Center – Mail Center Il Centralino del CCSG non sara‟ un semplice dirottatore di chiamate ma gli operatori disporranno di tutti gli ausili per fornire esaurienti risposte alle richieste di informazioni che perverranno dagli utenti. I terminali in dotazione alle postazioni saranno collegati ad un sistema analogo al C.R.M. (customer relationship management) che supporterà tutte le attività del CCSG. Il C.R.M. disporrà di diverse sezioni corrispondenti i servizi del Centro e verra‟ costantemente alimentato dai responsa- bili dell‟informazione di ogni servizio. Il sistema di information retrieval dovrà‟ fornire l‟esatta notizia richiesta estrapolandola dal C.R.M. reception gestione utenti centralino 1/1. il padiglione delle informazioni
  11. 11. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari. logotipi
  12. 12. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 1.4 Segnaletica e localizzazione dei servizi La predisposizione della segnaletica dovrà seguire le indica- zioni di un progetto redatto ricercando elementi innovativi nel design e nella strategia della comunicazione. Gli utenti del Centro San Gaetano potranno orientarsi all‟interno della struttura collegandosi con i propri dispositivi wi fi ( notebook, palmari, telefoni) al sistema di localizzazione Tecnologia LBS (localtion based services)che fornira‟, da qualunque punto verra‟ interrogato, informa- zioni sulla posizione dei singoli servizi, documenti e attrez- zature. Sara‟ possibile quindi localizzare in quale scaffalatura e‟ collocato un determinato libro, su quale terminale accedere a determinati servizi, ricevere informazioni sull‟opera o sull‟oggetto esposto piu‟ vicino al momento dell‟ interrogazione. Si tratta di una tecnologia in grande evoluzione che puo‟ contenere numerose importanti applicazioni relative alla distribuzione di contenuti ad alto valore aggiunto, rispetto agli utenti e feed back utilizzabili a fini statistici o decisionali. 1.5 Totem e chioschi informativi Una rete di punti informativi diversamente conformati (Totem, touch screen, display.) contenente l’accesso alla sezione pubblica del CRM sara‟ dislocata i diversi punti dell‟edificio. 1.6 Ufficio stampa e comunicazione Il CCSG disporra‟ di un Ufficio Stampa e promozione delle attivita‟ al quale faranno riferimento tutti i soggetti che operano nell‟ambito dell‟istituzione (continua) segnaletica e localizzazione sistemi informativi ufficio stampa e comunicazione 1/2. il padiglione delle informazioni
  13. 13. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  14. 14. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 2.1 Tecnologie espositive Le moderne esposizioni sia plastiche che iconografiche e multimediali richiedono allestimenti dotati di una fitta rete di servizi tecnologici che per complessità e costo non posso- no essere completamente smantellati al termine dell‟ esposi- zione. Nel CCSG si dovrà predisporre un sistema espositivo (pannelli, strutture, illuminazione, supporti, segnaletica, chioschi multimediali, rete gestionale delle informazioni) in grado di accogliere diverse tipologie di esposizione con il minimo spreco di materiali ricorrendo a semplici variazioni nelle disposizioni spaziali dei moduli e degli elementi con funzioni di display. Gli allestimenti dovranno essere assisti- ti da CAD per pianificare correttamente le mostre e ridurre gli imprevisti. Il software di visualizzazione e trattamento delle informazioni, basato su tecnologia ASP web oriented, dovrà essere predisposto per la gestione su un data base ge- nerale di tutti gli eventi ed adattabile, attraverso fogli stile, al layout grafico di ogni singola manifestazione. 2.2 Progetto “una mostra in 12 ore” Questa definizione, che puo‟ essere assunta come slogan, deve guidare la progettazione delle esposizioni per poter at- tivare un sistema a” turn over” di mostre in grado di essere smontate rimontare nell‟arco di una giornata. Per l‟attua- zione di questo ambizioso programma si dovranno ricercare partnership con imprese del settore e con laboratori delle Università. Anche in questo caso la progettazione di tutti gli elementi dovrà utilizzare tecnologie di rendering e simu- lazione VRM. 2.3 L’archivio delle esposizioni Ognuna delle mostre dovrà essere riprodotta in modo digi- tale per poter essere rivisitata in forma virtuale secondo gli standard piu‟ diffusi: Quick Time VR, Macromedia, Photo- vista o altre tecnologie di ricostruzione di ambienti in 3D adatti al Web sistema espositivo modulare progettazione informatizzata allestimenti rapidi archivio virtuale delle esposizioni 2. la sezione espositiva
  15. 15. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  16. 16. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 3.1 Artisti all’opera Spazi affidati temporaneamente ad artisti nei quali gli stes- si potranno svolgere la loro attività avvicinando il pubbli- co, giovani artisti ed appassionati. La traccia di questo la- voro verra‟ mantenuta con fotocamere, telecamere e micro- foni attivati durante i seminari. 3.2 Laboratori e Atelier di design e Arte applicata La collaborazione con Istituti d‟Arte,Università e con di- stretti produttivi (oreficeria, gioielleria, calzature, moda, arredamento, occhialeria ecc.) puo‟ essere fonte di impor- tanti iniziative di promozione delle specifiche realtà creati- ve del territorio ed un valido orientamento per chi vuole intraprendere professioni in questi settori. studi d’artisti laboratori e stage 3. arte e design
  17. 17. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  18. 18. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 4.1 L’ingresso La biblioteca si ispirerà al modello della “biblioteca a tre livelli”, All‟entrata il visitatore troverà un ambiente infor- male che ricorda proprio la piazza o il mercato, spazi nei quali le persone si muovono liberamente incontrando ca- sualmente “cose” che possono interessare. Questa imposta- zione consente all‟utente di trovare un propria modalità di accesso oltre a quelle per titolo, autore, soggetto o classe. I libri saranno esposti per generi (giallo, fantascienza, fanta- sy, ecc.) e per temi (hobbistica, viaggi, ecc.) così sarà possi- bile scoprire libri, ma anche riviste e materiali multimediali che in questo ambito saranno esposti assieme, stimolando la curiosità dell‟utente. Importante rilievo sarà dato in questo settore alle vetrine di novità, alle esposizioni sui te- mi del giorno mostrando i volumi e gli oggetti multimediali adottando le tecniche proprie delle esposizioni commerciali. 4.2 Scaffale aperto L‟organizzazione della biblioteca a scaffale aperto con la disposizione del patrimonio ammesso alla lettura immedia- ta o al prestito seguirà la tradizionale collocazione basata sulla Classificazione Decimale Dewey con l‟introduzione di correttivi con innovativo criteri “user fiendly” di raggiun- gibilità del documento anche attraverso la creazione di set- tori omogenei per interessi dei lettori (sala delle arti, sala delle scienze ecc.). La collocazione verra‟ costantemente monitorata tramite lettori barcode o rilevatori Rfid applicati ai volumi. Punto di forza sara‟ la predisposizione in ogni testata di scaffale di un terminale touch screen che, prima dell‟acces- so all‟Opac sempre raggiungibile tramite link visibile nella pagina sottostante, presenterà la lista completa dei libri in scaffale. La disponibilità di un terminale collegato al sistema di mappatura della collocazione dei volumi potrà seguire di- versi criteri, anche sperimentali, scelti in relazione alla fa- miliarità incontrata dagli utenti. L‟utilizzo della tecnologie Rfid permetterà l‟implementa- zione di procedure per l‟autoprestito. la piazza scaffale aperto classificazione collocazione autoprestito 4/1. la biblioteca
  19. 19. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  20. 20. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 4.3 Leggere in biblioteca Tavoli di lettura, sedute e sistema di illuminazione dovran- no agevolare l‟approccio alla lettura agli utenti che inten- dono dedicarvi periodi prolungati. Le postazioni dedicate saranno collocate in prossimità degli scaffali contenenti testi di primo interesse. 4.4 Studiare in biblioteca Studenti, docenti e studiosi in genere dovranno trovare po- stazioni attrezzate con prese LAN o wi fi collegate a scan- ner e stampanti o con work station attrezzate con pacchetti office e Adobe. La zona dedicata allo studio con libri propri dovrà essere ottimizzata a livello di capienza, di illuminazione e con ri- cambio d‟aria potenziato. Il sistema di chiusura e apertura porte dovra‟ essere dotato di meccanica silenziosa e fornire una barriera acustica con le altre sale. 4.5 Lavorare in biblioteca Le postazioni dedicate agli operatori per il reference e per le attività di gestione saranno definite da appositi banconi attrezzati con work station ergonomiche con monitor repli- cati per gli utenti in tutti casi si rendono necessarie spiega- zioni sull‟uso dei servizi telematici. Massima trasparenza verra‟ data all‟aspetto disciplinare della biblioteconomia per fornire agli utenti anche gli strumenti per “capire la bi- blioteca”. Periodicamente verranno organizzati brevi corsi di information literacy per fornire agli utenti le abilità di base sulla ricerca e l‟utilizzo della biblioteca. Un sistema di posta interna, messaggistica e comunicazio- ne Voip facilitera‟ l‟interscambio di informazioni tra gli operatori che dovranno disporre tutti di un account sul si- stema informativo. leggere in biblioteca studiare in biblioteca lavorare in biblioteca 4/2. la biblioteca
  21. 21. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  22. 22. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 4.6 Giocare in biblioteca Una moderna biblioteca deve dedicare un significativo spa- zio alla sezione dedicata ai giochi (individuali, di societa‟, di ruolo, di simulazione, via web ecc.) . In particolare si do- vranno predisporre aree distinte per tipologia di gioco, pae- si d‟origine, epoca ecc. con postazioni attrezzate per la spe- rimentazione ed il cimento degli utenti interessati. I curatori di queste sezioni potranno organizzare all‟interno del centro S. Gaetano gare e concorsi per incentivare la par- tecipazione degli utenti. Giochi come scacchi e bridge, avranno uno spazio dedicato anche nell‟arredo con tavoli e sedute predisposte e web cam posizionate per riprendere ed inviare le partite in caso di tornei con vasta affluenza di pubblico. 4.7 Il gioco come ricerca E‟ ormai riconosciuto che la componente ludica ha una grande responsabilità nello sviluppo della civiltà e nell‟in- novazione. Il CCSG potra‟ offrire uno spazio attrezzato per la creazione e la sperimentazione di giochi con applicazioni didattiche e di sussidio alla formazione. il gioco il gioco come ricerca 4/3. la biblioteca
  23. 23. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  24. 24. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 5.1 Ingresso Un portale marcherà l‟effetto “soglia” sottolineando l‟en- trata in uno spazio magico e i bambini verranno accolti da un personaggio che verrà riprodotto in tutta la segnaletica presente nella sezione e che fungerà da “spirito guida” nell‟esplorazione di tale spazio. 5.2 Giochi La ludoteca sara‟ attrezzata con giochi selezionati dando priorita‟ a quelli che privilegiano la socializzazione senza trascurare l‟offerta provenente dai giochi tecnologici. Ci sa- ra‟ spazio per l‟inserimento di giochi tradizionali provenien- ti dai diversi paesi. L‟ambito della ludoteca sara‟ nettamen- te separato dalla biblioteca vera e propria cosi‟ da evitare il conflitto tra le due modalita‟ di fruizione e lasciare maggio- re liberta‟ per giochi e animazioni. 5.3 Fiabe, filastrocche, musiche e racconti La magia della fiaba e delle emozioni verra‟ riproposta re- cuperando tutto il patrimonio della tradizione popolare ar- ricchito con registrazioni di fiabe in dialetto o con immagini maschere e scenografie realizzate con le attrezzature del punti successivi 4.3. 4.4. L‟arredo dovrà segnalare con si- gnificativa visibilità quello che viene comunemente chia- mato “angolo del racconto” marcato da una poltrona a dondolo adeguatamente microforata (con lavalier) e ampli- ficata in modo soft tale da assicurare intelligibilità ed auto- revolezza al lettore. I bambini si sistemeranno su sedute assolutamente informali come materassini, puff, ecc. di for- me e sagome eccentriche e fantasiose. Tutto l‟arredo seguirà i recenti canoni della biblioteca per l‟infanzia con attenzione ai modelli disegnati da e con gli stessi bambini. 5.4 Laboratorio manuale Spazio dedicato all‟esperienza della manualità nella sua ac- cezione piu‟ classica. L‟attrezzatura comprenderà vere at- trezzature per falegnameria, meccanica, ceramica, decora- zione, edilizia, pittura, scultura ecc. scelti con orientamento per l‟uso da parte dei bambini. mondo magico giochi fiabe e racconti laboratorio manuale 5/1. La biblioteca dei bambini
  25. 25. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  26. 26. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 5.5 Laboratorio digitale L‟esperienza della digitalizzazione praticata attraverso gli strumenti essenziali per iniziare in modo corretto l‟approc- cio alle tecnologie ormai diventate d‟uso comune nel lavo- ro, nella pubblica amministrazione, nel gioco e nella vita privata.Scanner, fotocamere, software di editing e 3D, stampanti di piccolo e grande formato per sperimentare le possibilita‟ creative e comunicative di questi strumenti 5.6 La stanza del gioco di ruolo Spazio dedicato all‟invenzione di giochi basati su ambienta- zioni di carattere tematico ispirate a vicende storiche, mito- logiche, fantastiche. Ai bambini verra‟ data la possibilità di costruire, ricorrendo ai due laboratori manuale e digitale, costumi e scenografie di vari materiali come scatole di car- tone, polistiroli, lexan e simili, decorati a mano o con film adesivi stampati dal plotter, creare fondali con video proie- zioni e altri elementi per la ricostruzione degli scenari. 5.7 Il Cinema dei Bambini Una sala di proiezione per 25-30 bambini trattata acustica- mente, con poltroncine identiche a quelle del cinema, luci di cortesia, impianto surround, schermo panoramico, bi- glietteria per le prenotazioni, foyer, locandine ecc. 5.8 Scaffale multiculturale Alcuni scaffali saranno dedicati all‟incontro tra le culture e vi saranno collocati i libri che trattano delle altre culture, libri in lingua straniera, ma anche libri che possano spiega- re la cultura italiana ai bambini provenienti da altri Paesi. In tal modo questo settore sara‟ rivolto a tutti i bambini che potranno incontrare testi sulla propria e sull‟altrui cul- tura. 5.9 Scaffale del genitore Un angolo sara‟ dedicato agli adulti che inizialmente entra- no in biblioteca solo per accompagnare i bambini e che ri- schiano di non conoscere gli altri spazi. Libri accuratamen- te selezionati (gravidanza, alimentazione e psicologia dei bambini, ecc.) incuriosiranno questi adulti per invogliarli ad esplorare gli altri spazi. laboratorio digitale la stanza di giochi di ruolo il cinema dei bambini il tempo dei genitori 5/2. la biblioteca dei bambini
  27. 27. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  28. 28. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 6.1 Libri di carta e non... L‟approccio e l‟amore per la lettura nelle giovani generazioni non e‟ piu‟ una pratica soggetta a imposizione o il risultato di una maturazione ma segue ormai i percorsi meno codificati. I suggerimenti possono venire da film o fiction, esperienze personali o familiari, spirito di emulazione, curiosità. Questa sezione della biblioteca per ragazzi e‟ specificamente dedicata a proporre tutti i media che, in qualche modo interagiscono anche non direttamente con la lettura: fumetti, film o fiction a tema storico- letterario, opere musicali, teatro, audiobook ecc. 6.2 La nostra musica Sezione musicale dedicata alle musiche preferite dai giovanissimi, ma non solo: un‟accurata ampia selezione di altri generi musicali contenente i “fondamentali” (della classica sinfonica, rock, pop, jazz, ecc.) sara‟ sempre disponibile ed immediatamen- te accessibile per coloro che vorranno esplorare nuovi terri- tori musicali. L‟ascolto potra‟ avvenire tramite postazioni fisse con touch screen o pocket PC. I primi collegati a cuffie wireless multicanale i secondi con cuffie a filo tipo back- head o con cuffie proprie dell‟utente. E‟ escluso il ricorso a tecnologie tipo i-pod per evitare abusi nelle copie e violazioni del diritto d‟autore. I brani saranno memorizzati in server e distribuiti via Lan. L‟audioteca sara‟ inoltre collegata a decoder radio satellitari per ricevere programmi musicali da tutte le emittenti del mondo 6.3 I video Oltre alla collezione della videoteca la sezione arricchirà la sua collezione recuperando filmati storici dei grandi gruppi musicali e della filmografia underground. La visione individuale o per piccoli gruppi avverrà attraverso attraenti monitor LCD hi-tech collegati a cuffie wireless multicanale. libri di carta e altro la musica i video 6/1. la biblioteca dei ragazzi
  29. 29. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  30. 30. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 6.4 Laboratorio lettura In questa sezione dedicata alle prime letture importanti dei futuri cittadini l‟arredo dovra‟ sottolineare l‟elemento rituale di questa pratica cosi‟ determinante nella formazione intellettuale. Sedute comode e silenziose, tavoli ergonomici con superfici opache illuminazione efficace e diffusa. Il disegno delle postazioni di lettura riprendera‟ alcuni ele- menti della storica sala Laurenziana. Chi entra in queste stanze, proveniente da altre sezioni del Centro Culturale dovra‟ avere l‟impressione di entrare in una specie di sancta santorum, il luogo dove lo spirito in- contra la conoscenza, l‟esperienza del sapere, l‟emozione della fantasia. La scaffalatura delimiterà lo spazio dedicato alla lettura ed allo studio proponendo un‟offerta libraria accuratamente scelta per titoli, collane ed edizioni di pregio. Gli scaffali dovranno essere tutti illuminati da strisce di L.e.d. sia per valorizzare i volumi contenuti sia per creare un effetto che accentui la “sacralita‟ del luogo che lasci una traccia nella memoria dei suoi giovani frequentatori. Significativo il divieto tassativo di utilizzare computer, i-pod, telefoni, palmari, ed altri dispositivi elettronici. Nelle pareti libere e nelle testate delle scaffalature bifronte saranno riprodotte gigantografie di importanti biblioteche come la Laurenziana, la Marciana, l‟Angelica, l„Alessandrina, per accentuare ulteriormente il rapporto con la Storia del libro. “laboratorio” di lettura scaffali illuminati scenografia 6/2. la biblioteca dei ragazzi
  31. 31. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  32. 32. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 7.1 Uno spazio autonomo Questa sezione troverà spazio lontano dalla sezione dei bambini per evitare che gli adolescenti, sentendosi accomu- nati a un‟eta‟ che cercano in tutti i modi di allontanare da se‟, possano avere un rifiuto a frequentare la biblioteca. Gli arredi saranno informali e cercheranno di ricreare gli am- bienti che essi amano: la cameretta, il pub, ecc. con poster, colori sgargianti, ecc. 7.2 Spazio dedicato allo studio La fame di spazi per lo studio e‟ una caratteristica comune delle citta‟ ricche di istituti scolastici e sara‟ inevitabile che il CCSG venga invaso dagli studenti, attratti dall‟accoglien- za del luogo e dai suoi servizi. Le stanze dedicate allo studio ed alla lettura con libri propri dovranno essere strutturate per ottimizzare lo spazio alla massima capienza senza tra- scurare la riservatezza quindi con sistemi di separazione tra gruppi di tavolo per evitare l‟impressione di affollamento. 7.3 Le collezioni L‟offerta libraria orientata a questo ampio gruppo di uten- ti privilegerà la domanda di conoscenza e di preparazione scientifica, opere enciclopediche, CD e DVD Rom, ma sara‟ presente non solo l‟editoria specificamente mirata a questa eta‟ ma anche doppie copie di libri presenti anche nella se- zione a scaffale aperto che possano incontrare i loro gusti di lettura. Non si cerchera‟ affatto la completezza perche‟ l‟o- biettivo e‟ che progressivamente i giovani scoprano e si av- vicinino sempre piu‟ al settore a scaffale aperto. 7.4 Musica I giovani adulti sono il pubblico piu‟ difficile da tenere le- gato alla biblioteca e pertanto occorre parlare i linguaggi a loro piu‟ congegnali e la musica ed i video musicali sono un veicolo per colpire il loro interesse. Grande spazio dunque sara‟ dato a CD e DVD dei loro idoli con una scelta di generi e artisti che dovra‟ stupire per com- pletezza e varietà. Sara‟ inoltre possibile ascoltare anche i demo dei gruppi che vorranno farsi conoscere. ingresso stanze dello studio l’offerta libraria la musica 7. la biblioteca dei giovani adulti
  33. 33. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  34. 34. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello le collezioni della Civica libri, libretti e libroni biblioteca multiculturale 8.1 Le collezioni della Civica Spazi dedicati alla ricollocazione del patrimonio librario della Biblioteca Civica. (ipotesi e proposte di organizzazione po- tranno essere formulate dopo l‟esame e la valutazione del pa- trimonio) 8.2 Libri, libretti e libroni. Sezione dedicata a tutto cio‟ che non rientra nelle sezioni pre- cedenti. Strutturata per soddisfare la curiosità dei lettori, senza distinzioni di genere eta‟ e cultura. Una intelligente rap- presentazione della collocazione, secondo la classificazione Dewey, aiuterà gli utenti nell‟esplorazione dell‟offerta libra- ria. I libri potranno essere prenotati o prelevati con l‟auto prestito o per essere letti in uno spazio qualsiasi del Centro. 8.3 Biblioteca Multiculturale Sezione affiancata e integrata alla precedente attraverso la collocazione in un preciso livello della scaffalatura. Ad esem- pio si potranno trovare i Promessi Sposi in italiano nello scaf- fale a quota 1,30 mentre la versione inglese o spagnola si po- tranno trovare a quota 1,55 o 1,05. Questa mescolanza, sia pure distinta per ragioni pratiche, di sicuro effetto simbolico, faciliterà la ricerca da parte degli utenti e rappresenterà, meglio di ogni altra dichiarazione di principio, l‟espressione dell‟universalità‟della cultura e del sa- pere. L‟offerta della sezione Multiculturale sara‟ suddivisa in aree tematiche, utili nella ricerca: 8.3.1 Conoscere l’Italia 8.3.1 Conoscere il Pianeta Il collegamento con Istituti di Astronomia dara‟ la possibilità di ricevere in diretta immagini da telescopi muniti di sensori digitali (come cima Pennar ad Asiago). 8/1. la casa dei libri
  35. 35. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  36. 36. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 8.4 Il caffe’ letterario Lo spazio dedicato alle pause della lettura ed al ristoro dei visitatori dovra‟ avere precise connotazioni nell‟arredo e nell‟organizzazione dello spazio. I tavoli dovranno favorire l‟incontro tra piu‟ persone muni- te di borse con computer e libri e percio‟ ci dovranno essere armadietti con chiave posti in vista della cassa. Le pareti dovranno contenere incassati monitor LCD sulle quali far transitare slide show o filmati relativi ad esposi- zioni o eventi gia‟ avvenuti o in programmazione. L‟impianto audio del locale dovra‟ diffondere, con elevata qualità‟ acustica una colonna sonora intervallata da an- nunci sulle manifestazioni ed eventuali messaggi pubblici- tari. I brani selezionati nella play list dovranno essere evidenzia- ti in un apposito display. Anche le denominazioni dei generi di conforto dovranno rispecchiare il contesto dell‟ambiente ispirandosi a temi let- terali, musicali teatrali ed artistici. 8.5 Il mercatino del libro Uno spazio sara‟ affidato a privati del book store per coge- stire la vendita di libri donati dai visitatori e quelli scartati dalla biblioteca. Il mercatino sara‟ affiancato da un totem sul quale inserire annunci, proposte e richieste. 8.6 Emeroteca Multiculturale Importante Sezione dedicata alle pubblicazioni periodiche di tutto il mondo selezionate per paese, argomento e diffu- sione. L‟importanza e la delicatezza di questa sezione richiedera‟ un apposito ufficio o commissione che curera‟ gli acquisti secondo criteri di interesse, politically correct e livelli di fruizione. il caffe’ letterario il mercatino del libro l’emeroteca multiculturale 8/2. la casa dei libri
  37. 37. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  38. 38. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 9.1 Essere cittadini. Sezione del CCSG dedicata alle informazioni necessarie alla partecipazione alla vita sociale e civile. Costituzione, Codi- ci, Statuto Comunale, Norme e leggi degli Enti locali, Istru- zione, Formazione, Sanita‟ saranno gli argomenti trattati nei materiali e nei supporti messi a disposizione in questa sezione che, con le spiegazioni degli operatori di questo spe- cialissimo U.R.P. aiuterà i cittadini. 9.1.1 Ausili per disabilita’ Sezione dedicata all‟accessibilità ed al superamento delle barriere tecnologiche. Le differenti tipologie di attrezzature che fanno capo a questo settore saranno collocate nelle di- verse aree funzionali dove potranno essere utilizzate. La necessita di centralizzarne la gestione e‟ motivata dall‟e- sigenza di monitorarne lo stato, il livello di fruizione e la pianificazione delle eventuali successive acquisizioni. L‟elenco delle possibili attrezzature spazia dalle sintesi vo- cali, agli ingranditori, alle barre braille, ai lettori daisy ai palmari e sintesi braille, stampanti braille, mouse sensoriali ed altri sussidi. Si potranno intraprendere partnership con le case produt- trici per sperimentazioni, formazione e test sul campo di nuovi strumenti ed ausili. Le applicazioni di questi presidi potranno essere argomento di seminari e convegni sull‟argomento. 9.2 Per i Turisti Quale luogo migliore, per un turista o un viaggiatore di passaggio, del CCSG per acquisire qualificate informazioni sulla citta‟ di Padova, il suo hinterland e la regione Veneto? Le informazioni si potranno trovare autonomamente su totem o chioschi informativi ma anche ricevere dal perso- nale appositamente formato per questa importante funzio- ne di ”interfacciamento” della citta‟ con i suoi ospiti. il cittadino “informato” ausili per disabili per i viaggiatori 9. l’infoteca
  39. 39. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  40. 40. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 10.1 L’alfabeto multimediale Nel CCSG ci saranno due aule informatiche da 15-20 posta- zioni- workstation - munite di software tipo Didanet, scher- mo e videoproiettore interattivo dell‟ultima generazione nel quale il docente puo‟ interagire direttamente toccando e disegnando sullo schermo. La prima sala sara‟ attrezzata per corsi di alfabetizzazione informatica, suite office, patente europea, internet e posta elettronica. La seconda sara‟ dedicata allo svolgimento di corsi piu‟ evoluti ad esempio autocad, photoshop, premiere, avid, macromedia artdirector, sviluppo siti web, visual studio, linux, ecc. 10.2 Il sapere informatico Una conoscenza professionale dell‟informatica non puo‟ prescindere dall‟esperienza diretta dell‟utilizzo dei principa- li software Il CCSG organizzera‟ in collaborazione con le principali ca- se produttrici di software Microsoft, Sun, Cisco, e con im- portanti istituzioni universitarie ed informatiche, appositi seminari destinati alla diffusione del sapere informatico an- che alle persone che non hanno la possibilita‟ di frequentare le aule universitarie. 10.3 Il laboratorio dell’open source Questa importante branca dell‟informatica e‟ destinata ad incidere profondamente nell‟approccio alle tecnologie dell‟I.C.T. ed e‟ quindi naturale che il un moderno Centro Culturale vi sia una sezione dedicata alla sviluppo alla spe- rimentazione ed all‟incontro tra gli sviluppatori di questo ambiente operativo. Il Laboratorio dell‟O.S. puo‟ organizzare uno dei 12 appun- tamenti fissi che il Centro S. Gaetano organizza al suo in- terno. scuola informatica scuola multimediale sapere l’informatica open source 10. la palestra multimediale
  41. 41. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  42. 42. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello Importante sezione del Centro Culturale che tra i sui obiet- tivi ha la promozione della cultura musicale, del bel canto, della conoscenza della lingua italiana. 11.1 Raccolte musicali - Un Centro Culturale come il San Gaetano dovra‟ possedere una importante raccolta disco- grafica che dovrà essere affidata a musicologi e critici musi- cali che proporranno una discografia di base arricchita di anno in anno con nuove acquisizioni e donazioni. 11.2 Fondi e donazioni - In questa sezione saranno conser- vati gli originali e le relative digitalizzazioni di dischi e na- stri che verranno trasferiti dai proprietari al CCSG, spesso per ragioni di spazio, in cambio di una copia in MP3. Tal- volta da queste donazioni emergono autentici pezzi rari che arricchiscono il patrimonio del Centro Culturale. 11.3 I Musicisti padovani - Padova vanta una storia musi- cale di tutto rispetto ed il CCSG e‟ il luogo ideale per con- servare le tracce sonore lasciate dai vari personaggi che hanno attraversato con la vita e con le loro esecuzioni la citta‟ di Padova. I Solisti Veneti, Juvarra, Malipiero, Gian- ni Malatesta, Giuseppe Sinopoli, Eliauh Imbal, avranno sezioni monografiche espressamente dedicate. 11.4 giovani artisti - Un settore particolare dove si potran- no consultare ed ascoltare le esecuzioni dei musicisti e dei gruppi musicali della citta‟ appartenenti ai vari generi mu- sicali pop, jazz, rock ecc. discoteca donazioni musicisti giovani artisti 11/1. l’audioteca
  43. 43. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  44. 44. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 11.5 Audiolibri Consultare la Biblioteca sonora del CCSG offrira‟ l‟opportu- nita‟ di apprezzare le voci dei grandi attori italiani: Carme- lo Bene, Arnoldo Foa‟, Vittorio Gassman che leggono le grandi opere letterarie. La raccolta dovra‟ comprendere anche opere lette in lingue straniere per offrire agli studenti e agli interessati l‟ascolto con perfette dizioni di importanti opere; Omero, Shake- speare, Grass, Borges, Scorza, Coelho non potranno manca- re. 11.6 Documenti sonori La costituzione dell‟audioteca del CCSG sara‟ l‟occasione per avviare la ricerca di materiali sonori dimenticati o co- munque dispersi in molte sedi. Importante sara‟ la raccolta di interviste con personaggi della cultura anche dialettale, concerti di Bande ed altro materiale. Collezioni di registrazioni di carattere storico, etnografico, folloristico, dialettale ecc. 11.7 Le postazioni L‟ascolto dei documenti sonori dell‟audioteca potra‟ avve- nire in due modalita‟: con postazioni fisse tipo touch screen collegate a cuffie di qualita‟ collocate in prossimità di sale lettura o dell‟emeroteca oppure attraverso dispositivi wire- less. Per sessioni di ascolto collettivo si potra‟ utilizzare la SALA EUFONICA appositamente attrezzata. Per ragioni di tutela dei supporti originali, si presuppone che l‟ascolto dei documenti dell‟ audioteca avvenga priori- tariamente su file wave, Mp3, Ape ecc. Per l‟ascolto di supporti non ancora digitalizzati deve esse- re comunque predisposto un sistema di instradamento di segnali dalle sorgenti alle postazioni. L‟offerta della Sezione audioteca sara‟ arricchita inoltre dalla possibilita‟ di ascolto di sorgenti audio in diretta broadcast, (radio locali, nazionali ed estere) attraverso sin- tonizzatori e ricevitori satellitari. gli audiolibri testimonianze ascolto individuale ascoltare insieme 11/2. l’audioteca
  45. 45. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  46. 46. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello 12.1 I documentari sulla citta’ Raccolta di tutti i documentari, cinegiornali, cortome- traggi girati sulla citta‟ di Padova commissionati dalle ammi- nistrazioni, dalla Rai e dalle TV private. Il data base per la catalogazione e la ricerca dovra‟ essere strutturato attraverso campi analitici per poter supportare ricerche avanzate da par- te di studiosi e documentaristi. Le problematiche connesse al diritto d‟autore dovranno essere gestite da apposita conven- zione tra i detentori dei diritti ed il CCSG. 12.2 I Film su e con Padova La cineteca di Padova. Tutti i film girati a Padova, prodotti a Padova, con attori o registi padovani. Su ispirazione della Mediateque de Paris questa sezione raccoglie tutto il materia- le delle fiction che abbia qualche relazione con la citta‟. 12..3 Le collezioni La costituzione delle collezioni di film dovra‟ essere orienta- ta, oltre all‟acquisizione dei classici immancabili, alla raccol- ta di produzioni estromesse dai circuiti di noleggio e di pro- grammazione televisiva. Si potranno creare sottosezioni dedi- cate ai festival cinematografici, ai film documento, al cartoon, e altri percorsi suggeriti dai curatori e dai collaboratori della sezione. 12.4 Le postazioni Area dedicata alla visione individuale. Vi saranno diverse ti- pologie di postazione: su Personal computer e monitor stand alone. Le prime permetteranno l‟accesso ai documenti digita- lizzati ricercati direttamente dal catalogo on line. Le seconde saranno dedicate alla visione dei supporti in formato analogi- co o comunque con il controllo individuale dei comandi. L‟a- scolto della colonna sonora si effettuera‟ tramite cuffie con sourround multicanale per consentire la visione fino a tre utenti contemporanei. Per ragioni di igiene le cuffie saranno rivestite con cuscinetti in tnt usa e getta.Le postazioni su mo- nitor saranno disposte in modo da evitare l‟ interferenza visi- va con i monitor degli altri utenti secondo uno schema gia‟ sperimentato. Le poltroncine dovranno essere in materiale sfoderabile o la- vabile o comunque di comfort adatto alla visione di un intero film. documenti sulla citta’ filmografia Sulla citta’ cineteca e videoteca ascolto e visione 12. videoteca cineteca
  47. 47. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  48. 48. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello catalogazione archivio fotografico digitalizzato raccolte storiche e album di Padova donazioni cessioni i fotografi padovani la camera oscura Raccolta e catalogazione del materiale fotografico storico e recente appartenente agli archivi comunale e degli altri enti in possesso di documentazione fotografica. La catalogazione, secondo lo standard ICCD/ Dublin Core dovra‟ consentire, oltre alla ricerca strutturata per campi di interrogazione, la possibilita‟ di aggregazione tematiche, percorsi culturali o scientifici attraverso meta-motori che interrogano trasversalmente tutte le collezioni 13.1 Raccolte La Fototeca Padova comprendera‟ raccolte fotografiche digitalizzate dei vari settori del Comune, delle aziende mu- nicipalizzate, delle biblioteche. Verra‟ inoltre istituito l‟Album di Padova dedicato alla pubblicazione sul web di foto storiche private contenenti immagini rappresentative della storia e della vita della cit- ta‟ 13.2 Fondi e donazioni Il CCSG potra‟ ospitare sui sui server gli archivi fotografici ceduti da fotografi o messi a disposizione dai proprietari. 13.3 Cessioni diritti Attraverso il catalogo consultabile via Web sara‟ possibile acquisire i diritti di utilizzo delle immagini di proprieta‟ dell‟amministrazione o di altri detentori che partecipano al progetto fototeca Padova 13.4 Fotografi padovani Sezione dedicata ai fotografi professionisti della citta‟ sia in ambito documentaristico, del ritratto che in quello giornali- stico. 13.5 la camera oscura Per non disperdere il fascino della creazione dell‟immagine attraverso lo sviluppo manuale. Una camera oscura attrez- zata nella quale fotografi professionisti trasferiscono agli appassionati l‟arte e le teorie del maestro Ansel Adams e dei gradi forografi del bianco e nero. 13. fototeca Padova
  49. 49. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  50. 50. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello produzioni audio e video centro stampa i beni culturali ed il Web 14.1 Produzioni video Presso il CCSG sara‟ in funzione un laboratorio di editing video e post produzione al quale verra‟ affidata la realizza- zione dei clip e dei corti di supporto all‟attivita‟ espositiva e promozionale. 14.2 Registrare in audio e in video Sezione del laboratorio multimediale dedicata alla realizza- zione in sede, ed anche in esterno, di documentazione au- dio e video in occasione di eventi di carattere pubblico. La funzione non e‟ quella di sostituirsi alle troupe esterne ma acquisire con velocita‟ e senza costi filmati per usi istituzio- nali. 14.3 Editing grafico e Stampa Area di Stampa del CCSG – Questa sezione, un vero Centro Stampa, si occupera‟ di predisporre tutto il materiale a stampa necessario all‟attivita‟ del Centro Culturale. Stri- scioni, gigantografie, segnaletica, broshure, volantini ed ogni altra pubblicazione che richiede limitate tirature ver- ranno prodotti all‟interno con notevole risparmio di tempo e risorse. Le postazioni di editing grafico saranno utilizzate dagli operatori e dai stagisti che vorranno perfezionare que- ste discipline. 14.4 Pubblicare sul Web Sezione del laboratori dedicata alla gestione dei contenuti del sito web del Centro culturale. La vicinanza con le sezio- ni di editing video e grafica non e‟ solo logistica ma funzio- nale ad ottimizzare il riversamento dei contenuti digitali sul sito. L‟importanza della strutturazione in data base del CMS consentira‟ di alimentare ad piu‟ postazioni le diffe- renti sezioni semplificando le operazioni di validazione dei contenuti prima della pubblicazione. 14.5 Conservare i beni culturali (in costruzione) 14.6 Digitalizzare la storia (in costruzione) 14. laboratorio multimediale
  51. 51. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  52. 52. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello gestione domini, policy e sicurezza informatica mass storage servizi TLC monitoraggio accessi 15.1 Gestione domini e policy (in costruzione) La gestione di differenti livelli di accesso (permission) alle risor- se multimediali del CCGS impone l’adozione di regole e procedu- re ad alto tasso di sicurezza. L’amministrazione di una funzione cosi’ strategica deve essere affidata ad un apposito ufficio ope- rante in stretta comunicazione con la Direzione del Centro.E’ op- portuno valutare, con un’azione strategica di confronto concor- renziale, l’adozione, in tutto o in parte, di tecnologie open source rispetto ad una partnership che veda coinvolto il massimo produt- tore mondiale di software interessato a fornire, a titolo promozio- nale, la soluzione completa per la gestione del CCSG. 15.3 Mass storage e sicurezza dei dati (in costruzione) Il CCSG costituira’ il “luogo della memoria” della comunita’ cittadina e pertanto i sistemi di acquisizione e memorizzazione delle grandi masse di dati dovranno rispondere a criteri di prote- zione oltre che da attacchi informatici anche da eventi accidentali quali furti o vandalismi o di carattere elettrico e meteorologico. La prospettiva di dover ospitare una sede del deposito legale dei Beni Culturali induce a rafforzare ulteriormente i livelli di ri- dondanza della storage farm per garantire stabilita’ nel tempo alla conservazione ed all’accesso ai dati. 15.4 Servizi TLC (in costruzione) Nel CCSG si dovranno sperimentare ed adottare tutte le nuove tecnologie dei servizi TLC come il VOIP e le altre opportunita’ offerte dall’estensione della banda larga. Le comunicazioni inter- ne, quelle verso i settori comunali e verso soggetti esterni dovran- no sfruttarne al massimo le potenzialità’ per abbattere i costi e migliorare i servizi 15.5 Controllo accessi e CCTV Un sistema di monitoraggio degli accessi e‟ fondamentale per la tutela del patrimonio e per una corretta gestione delle risor- se a disposizione del CCSG. Nei varchi di accesso principali ed in quelli delle sezioni sa- ranno posizionati rilevatori dei flussi in grado di fornire dati in tempo reale sulle affluenze del pubblico e sulle permanenze all‟interno dell‟edificio. Il sistema di telecamere fornira‟, agli operatori ed ai preposti alla vigilanza, un completo controllo oltre alle registrazioni digitali. 15. area server storage
  53. 53. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  54. 54. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello Integrazione palco/ relatori/regia/ traduzione i diffusione sonora e di immagini 16.1 Una sala convegno La corretta gestione di un evento di comunicazione e‟ ormai diventata una disciplina che non puo‟ essere affidata all‟im- provvisazione. La progettazione di una sala polifunzionale con le finalita‟ coerenti con gli obiettivi del CCSG deve com- prendere tutte le possibili varianti tecnologiche e funzionali insite nelle diverse tipologie di evento che vi si effettueranno. L‟impiantistica audio dovra‟ offrire un fronte sonoro di gran- de impatto indispensabile per restituire la componente emoti- va delle opere in esecuzione o in riproduzione. L‟infrastruttura di palcoscenico (tralicci, americane, arie, quinte, illuminotecnica, movimenti ecc.) dovra‟ essere auto- matizzata e servo-assistita per limitare gli interventi manuali e dare la massima flessibilità di impiego. Il corretto interfacciamento tra la zona palco e la regia e‟ fon- damentale per la buona riuscita dei convegni. Alle richieste del chairman (luci, schermo, play proiezione,) deve essere da- ta immediata ed efficace risposta senza interruzioni del flusso della comunicazione. Affinché cio‟ avvenga e‟ necessario pre- disporre un sistema di comunicazione e di controlli in “frequenza di servizio” . Il tavolo relatori, smontabile e componibile in moduli in fun- zione dell‟uso, dovrà ospitare in modo invisibile i cablaggi per microfoni, Pc, video presenter, monitor replica, unita‟ di tra- duzione. Anche il podio relatori dovra‟ essere posizionabile in diversi punti del palco per esigenze di allestimento. Tutti i comandi di sala si potranno attivare da una consolle touch screen programmabile dalla quale si potra‟: regolare il volume dell‟audio, spegnere o dosare le luci, azionare lo scher- mo ed avviare la videoproiezione, controllare videoregistrato- ri o lettori digitali. 16.2 Parlato musica e video Il livello qualitativo si dovra‟ apprezzare a partire dall‟im- pianto di rinforzo voce che dovra‟ garantire un livello di intel- ligibilita‟, seconda la norma IEC 60268-16, STI (Speech Transmission Index,) con valori di Alcons non superiori a 5-7 Il sistema di riproduzione sonora di filmati ed esecuzioni mu- sicali sara‟ strutturato con elementi modulari in tecnologia array con diffusori a tromba a direttivita‟ costante 16/1. servizi di comunicazione
  55. 55. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  56. 56. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello ripresa e trasmissione audio evideo teca eventi 16.3 Ripresa, trasmissione e registrazione. Nella Sala dovra‟ essere istallato un sistema di ripresa au- dio video con telecamere digitali controllate in remoto dalla Regia. Il posizionamento sara‟ orientato alla ripresa del palco da diverse angolature e da almeno una in posizione di controcampo per l‟inquadratura del pubblico per videocon- ferenze o situazioni che ne prevedono il coinvolgimento (in questo caso si dovranno attivare le segnalazioni ottiche ob- bligatorie per il rispetto della privacy) La riproduzione del segnale dovra‟ essere gestita da un si- stema a matrice per essere inviato sia al maxischermo in sala che su display posizionati nella hall o in altre posizioni per estendere la partecipazione in caso di afflussi che supe- rino la capienza della sala. Una delle uscite della matrice si dovra‟ collegate ad un ser- ver streaming per l‟invio, in TCP/Ip, del segnale sulla intra- net locale, in VOPN ed eventualmente in Internet. Gli eventi potranno essere registrati in formato .avi o .mpg per poter essere duplicati e memorizzati nell‟archivio della mediateca. 16.4 Teca eventi La raccolta delle registrazioni degli eventi costituirà uno degli elementi qualificanti della mediateca del CCSG. I fil- mati saranno memorizzati sia in un file server mantenuto on line, sia in un sistema di storage R.a.i.d (ridondante) e verranno catalogati nel data base delle risorse culturali del Centro. 16.5 (in costruzione) 16/2. servizi di comunicazione
  57. 57. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  58. 58. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello sala eufonica sale home theater sale prova musica 17.1 Sala “eufonica” Non a tutti i cittadini e‟ data la possibilita‟ di partecipare, attraverso l‟ascolto di sistema acustico di alta fedelta‟, al con- tenuto artistico, culturale ed emozionale delle composizioni musicali. Questa facolta‟ e‟, nell‟immaginario diffuso, riserva- ta a melomani dalle esagerate possibilita‟ finanziarie. La crea- zione nel CCSG di una saletta dotata di un vero impianto hifi e‟ un‟occasione per far avvicinare gli utenti appassionati di musica ed anche solo curiosi l‟esperienza di un ascolto piu‟ fedele possibile all‟originale. La Sala eufonica avra‟ una ca- pienza massima di 25-30 posti e sara‟ attrezzata con un siste- ma monitor professionale con quadri amplificazione di elevate prestazioni. Sara‟ riservata all‟ascolto musicale di nastri, di- schi in vinile, Cd e DVD audio di qualita‟. L‟utilizzo e‟ orien- tato agli ascolti guidati con scolaresche, appassionati di mu- sica, opere liriche ed al vario mondo dei cultori del” buon suo- no”. La sala eufonica e‟ dotata anche di schermo per video- proiezioni di opere a carattere musicale: concerti, melodram- ma, videoclip, film musicali ecc. 17.2 Sale Home theater Salette, con capienza limitata a 10-15, attrezzate con sistema audiovideo home theater dolby digital sourround e video- proiezione 16:9. Anche in questo caso e‟ richiesta una elevata qualita‟ dell‟impianto di riproduzione che, senza raggiungere i livelli della sala eufonica, dovra‟ restituire ai suoi fruitori l‟intera gamma dinamica della colonna sonora dei film in vi- sione. Le sorgenti audio e video potranno essere sia stand alo- ne che in ricezione satellitare e digitale o attingere alle risorse digitali del Centro Culturale. 17.3 Sale prova musica Il CCSG potra‟ ospitare le prove di gruppi di musicisti e can- tanti all‟interno di due sale acusticamente trattate. Per evita- re scomodi trasferimenti di apparecchiature le sale dovranno essere dotate di una strumentazione di base come batterie, strumenti a corda con relativi amplificatori per basso e chi- tarra, tastiere, mixer e monitor corredati da microfoni, cavi aste e accessori.La dotazione dovra‟ essere completa di un re- gistratore digitale multitraccia, un Pc controller midi e soft- ware sequencer e campionatori. 17/1. stanze speciali
  59. 59. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  60. 60. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello Salette seminari Laboratori digitali spazi per associazioni Ambienti configurati ed arredati per specifiche applicazio- ni. Tratto comune sara‟ l‟insonorizzazione e l‟ambientazio- ne secondo uno stile uniforme, sia pure differenziato nelle soluzioni cromatiche e nelle parti specialistiche.. 17.4 Salette seminari Il CCSG disporra‟ di alcune salette dedicate allo svolgimen- to di incontri e seminari da parte dei soggetti che ne faran- no richiesta. Le salette dovranno essere attrezzate con PC proiettore e sussidi per la comunicazione 17.5 Laboratori digitali Stanze dedicate al lavoro di laboratorio informatico per ri- chieste da parte di ricercatori, docenti e laureandi. Le singole postazioni saranno attrezzate di stampante, col- legamento a internet e suite software professionali. Un apposito regolamento stabilira‟ tempi e tariffe d‟uso. Le tesi prodotte ed il risultato delle ricerche costituiranno un patrimonio dell‟archivio della mediateca del CCSG. 17.6 Sale per associazioni Spazi da dedicare alle attivita‟ associative che si intendono rapportare con il CCSG. Le stanze, dotate di armadi di si- curezza da affidare ai responsabili delegati, disporranno di schermo e prese telematiche demandando agli utilizzatori la predisposizione di PC o altre attrezzature. L‟arredo, tavoli e sedute impilabili, si dovrà adattare a di- verse combinazioni (aula, tavolo riunioni, anello ecc.). 17/2. stanze speciali
  61. 61. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari. il film delle 5
  62. 62. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello La mostra del mese il film delle 5.00 18.1 La mostra del mese Il San Gaetano offrira‟ per disci mesi e per tre settimane ognuno, i suoi spazi espositivi per ospitare mostre a tema multidisciplinare proposte da differenti soggetti, pubblici e privati, che sottoporranno alla Direzione del Centro per la valutazione di ammissibilità. La decisione di inserire le mostre nel calendario verra‟ as- sunta da una apposita commissione che valutera‟ le propo- ste inviate seguendo un rigoroso criterio di presentazione. Questa modalita‟, sicuramente innovativa, potra‟ costituire una “buona pratica” nella gestione degli spazi espositivi. Entro le scadenze prefissate tutti potranno presentare pro- poste di mostre indicando il tema, i materiali da esporre, i contenuti culturali, le esigenze di allestimento ecc. La com- missione valutera‟ in modo trasparente, secondo criteri no- ti e resi pubblici, e stilera‟ una graduatoria di ammissione riservandosi di programmare, per esigenze di ottimizzazio- ne dei temi, la distribuzione delle mostre nell‟anno in corso. Il bando per la presentazione delle proposte sara‟ pubblico ed avra‟ ampia diffusione nei media e nella stampa specia- lizzata. Le soluzioni tecniche adottate per l‟allestimento secondo i criteri di cui al punto 2.1 consentiranno notevoli economie sia in termini di tempo che di risorse finanziarie. Il San Gaetano mettera‟ a disposizione il sito Web e l‟uffi- cio stampa per la promozione e la diffusione degli eventi. 18.2 Il film delle 5 (cineforum permanente) Ai soli iscritti della sezione Cinema del Centro Culturale e‟ riservata la possibilità di assistere ad una proiezione cine- matografica quotidiana, con inizio alle 17.00. La program- mazione seguira‟ una scaletta scelta dai curatori della rasse- gna che individuerà un genere per ogni giorno della setti- mana ad eccezione di uno nel quale la scelta‟ sara‟ affidata alle proposte degli utenti. Ogni proiezione sara‟ accompagnata dalla pubblicazione di una dettagliata scheda critico analitica dell‟opera cinema- tografica che trasformerà questa iniziativa in attivita‟ di- dattica, riservata ad un gruppo ristretto eliminando o ridu- cendo sensibilmente gli oneri di carattere fiscale. 18/1. il calendario degli eventi
  63. 63. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  64. 64. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello cosa fanno oggi ... cose mai viste ne’ sentite giochi in biblioteca? ad alta voce 18.3 Cosa fanno oggi ? (i giornalisti, i filosofi, gli architetti, i maestri, i pittori, i fotografi, i fisici, gli astronomi, gli arbi- tri, i poeti, i cantanti …..) Rassegna di incontri/dibattiti con personaggi della cultura e delle professioni chiamati a raccontare ed a raccontarsi le vicende della loro attivita‟ con il taglio della” buona prati- ca” che si confronta con il continuo mutare degli scenari tecnologici e culturali. 18.4 Cose mai viste, ne’ sentite Ci sono immagini, suoni, filmati, libri, esperienze, oggetti che sono rimasti lontani dal clamore dei media o che i me- dia hanno dimenticato. Questa rassegna vuole recuperare, attraverso le opportunità che solo un grande Centro Cultu- rale puo‟ offrire, questi patrimoni nascosti o solo oscurati dal continuo soprapporsi di quantità enormi di materiale che si avvicenda senza lasciare tracce. La ricerca stessa di queste” tracce”, lo sforzo di recuperarne valori e significati, puo‟ trasformarne il semplice ricordo o rievocazione in utile fonte di insegnamento. 18.5 Giochi in biblioteca? La dotazione di giochi da tavolo, individuali o di societa‟, puo‟ essere lo spunto per organizzare tornei o manifestazio- ni con la partecipazione dei piu‟ abili giocatori. Scacchi, Bridge, giochi di ruolo, sia in sede che on line, diventano l‟occasione per incontrare utenti di ogni parte del mondo. 18.6 Ad alta voce … La lettura di classici ad opera di attori, scrittori e perso- naggi famosi mantiene sempre il suo fascino. La rassegna potra‟ avere cadenza settimanale secondo un calendario di appuntamenti diviso per generi e dicitori. Le letture potranno svolgersi, a seconda del richiamo di pubblico dell‟ospite invitato a leggere, negli spazi di comu- nicazione o nell‟auditorium. 18/2. Il calendario degli eventi
  65. 65. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  66. 66. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello presentazioni Hi-tech e dintorni 18.7 Presentazioni di libri, film, dischi, opere multimediali Il CCSG e‟ il luogo ideale per presentare al pubblico ed alla stampa specializzata le nuove produzioni editoriali, artisti- che e musicali. Stabilire un calendario programmata per questo genere di eventi puo‟ essere utile per i visitatori affe- zionati che prediligono gli appuntamenti fissi e si organiz- zano per parteciparvi. 18.8 Hi tech e dintorni (open source, I.C.T. ecc.) L‟approccio critico alla tecnologia e‟ un bisogno che coin- volge ormai tutta la popolazione che si deve confrontare continuamente con l‟offerta tecnologica. Il CCSG puo‟ for- nire ai suoi frequentatori un utile orientamento sull‟evol- versi di questo mercato individuando le soluzioni effettiva- mente utili, promuovendone la conoscenza e la diffusione. Valido aiuto alla riuscita della manifestazione puo‟ venire dalle Aziende produttrici e dai distributori. 18/3. il calendario degli eventi
  67. 67. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari. Azienda Amica Quest‟anno il CCSG ospita la XXXX azienda padovana conosciuta nel mercato mondiale per le sue macchine dedicate alla produzione di xxxxx . Dal 1999 l‟azienda ha avviato un impegnativo processo di ricerca orientato al risparmio energetico nei processi produttivi ed all‟utilizzo di materie prime eco- compatibili…. Nei padiglioni espositivi sono visibili dal vero alcuni dei “gioielli” di questa azien- da e nelle postazioni multimediali si potra‟ osservare l‟interno dello stabilimento e le linee di produzione all‟opera. Esempio di presentazione
  68. 68. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello la mostra dell’anno l’azienda amica 19.1 La mostra dell’anno Oltre alle10 mostre di breve durata ogni anno verra‟ allesti- ta una manifestazione globale che interessera‟ una maggio- re area espositiva e convegnistica. La mostra verra‟ programmata direttamente dalla Direzio- ne del CCSG o da un curatore appositamente nominato. 19.2 L’azienda amica Alla necessità di coinvolgimento delle Aziende private e delle realtà produttive da parte delle istituzioni culturali il CCSG, da‟ una risposta istituzionale. Nel suo programma e‟ previsto il ricorso alla sponsorizzazione ed alla partnership ogni qualvolta e‟ possibile, senza snaturare le finalita‟ isti- tuzionali. Grande attenzione riceveranno le aziende produt- trici di beni e servizi orientati ai Beni Culturali, alla loro tutela, conservazione ed accessibilità. Il CCSG inoltre met- terà a disposizione spazi per la promozione di aziende che si caratterizzano per documentata attenzione e sensibilità agli aspetti etici ed ambientali, allo scopo di favorire presso gli utenti/consumatori la crescita di una vera e saggia mentali- ta‟ ecologista utile a migliorare la qualita‟ della vita senza rinunciare alle opportunita‟ delle moderne tecnologie. In relazione alle diverse specializzazione, verra‟ dato spa- zio, per un significativo periodo, alla diffusione dell‟imma- gine dell‟azienda ospite, attraverso pannelli, video installa- zioni dedicate al processo produttivo, oggetti della produ- zione, seminari di studio sulla ricerca e l‟innovazione, per avvicinare al pubblico le realta‟ aziendali. 19. eventi spot
  69. 69. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  70. 70. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello CMS meta-motore user friendly duplice accesso ai contenuti le news 20.1 Il Portale Web . Strumento de CCSG per convogliare grande parte della sua comunicazione con gli utenti locali ed i visitatori virtuali. Una Istituzione "ricca" di contenuti come il San Gaetano dovra' disporre di un sito web struttu- rato non solo in modalita' CMS ma anche fornito di tecnolo- gie per la gestione dei data base in modo da assicurare nel tempo il recupero di ogni informazione. La storicizzazione dei contenuti non dovrà avvenire recupe- rando pagine scadute ma attraverso l'impostazione di preci- si filtri temporali i quali, intervenendo su piu' data base pa- ralleli, devono essere in grado di recuperare ogni informa- zione transitata nel sito fin dalla sua attivazione. Anche la rappresentazione dei cataloghi si dovrà "spogliare " dell'aspetto tecnicistico (senza ovviamente rinunciare al contenuto scientifico) per avvicinare il maggior numero di utenti. Un ulteriore elemento innovativo sara' la differenziazione per l'accesso diretto al contenuto del record tra chi accede al sito Web attraverso Internet e chi consulta il sito dalle postazione interne al CCSG (libri digitalizzati in alta risolu- zione, file audio in qualita', filmati ad alta risoluzione). L'utilizzo dello stesso database con duplice modalita' di link - Internet ed intranet - al documento rappresentera' un'au- tentica rivoluzione nella consultazione di basi dati multi- mediali. 20.2 Le news ed il calendario delle attività La pagina delle news sarà aggiornata in tempo reale con- terrà oltre alla testata gestita direttamente dalla Direzione, successivi campi nei quali se singole sezioni del CCSG inse- riranno notizie ed informazioni sull'attività. La notevole quantità di informazioni che si susseguono dovrà essere re- cuperata nei data base costituenti l'archivio delle news, or- ganizzati per sezioni autonome con chiavi di ricerca per ti- tolo, argomento, personaggi, periodo, ed altri riferimenti. 20/1. il sito Web
  71. 71. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  72. 72. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello i cataloghi delle collezioni catalogazione partecipata i forum 20.3 I Cataloghi delle collezioni Il portale del CCSG ospitera' i diversi OPAC delle collezioni strutturati in conformita' agli standard di catalogazione ed interrogazione nazionali ed internazionali. Archivio foto- grafico, Opere D'Arte figurativa, Libro antico, Numismati- ca, Arte orafa, Arazzi, Stampe, Strumenti, Spartiti dovran- no essere catalogati e rintracciati utilizzando meta motori di ricerca oltre ad assicurare la tracciabilita', attraverso la mappatura Dublin Core, nei piu' importanti motori di ri- cerca mediante la tecnologia internazionale WebService. 20.4 Catalogazione partecipata Le procedure software adottate per la gestione catalografi- ca del patrimonio del San Gaetano si dovranno basare sulle tecnologie ASP, interamente web based poiche'dovranno consentire, non solo la consultazione via web ma anche la catalogazione ed il caricamento dei file allegati da parte di operatori/catalogatori da qualsiasi postazione connessa ad Internet, cioe' anche dalla propria abitazione, previo inseri- mento di apposito profilo di autenticazione (login e pas- sword). Cio' consentira' l'avvio contemporaneo di piu' campagne di catalogazione e digitalizzazione ottenendo alti livelli di pro- duttività, condividendo scelte catalografiche e liste condivi- se di autorità ed abbattendo i costi hardware e di manu- tenzione e aggiornamento software. 20.5 I forum Importante sezione del sito dedicata ai forum tematici nei quali gli utenti scambieranno opinioni e informazioni sulle iniziative e sull'organizzazione del CCSG. 20/2. il sito Web
  73. 73. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  74. 74. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello pubblicazioni progetti di digitalizzazione partnership Banner scrolling display La Cultura e le sue Istituzioni richiedono importanti risorse che lo Stato e gli Enti locali non sono in grado di sostenere interamente ed e‟ indispensabile il ricorso a fonti di finanziamento esterne. La valo- rizzazione dei contenuti si puo‟ concretizzare in diverse forme, senza snaturare l‟universalità del bene culturale, in relazione alle modalità ed alla durata della sponsorizzazione. La vastità del patrimonio cul- turale e delle attivita‟ che si concentreranno nel CCSG offrira‟ molte- plici opportunità di sperimentare anche nuove forme di cessione di diritti di utilizzo a fini commerciali e pubblicitari di risorse culturali. La programmazione e la modalità di cessione degli spazi dovrà avve- nire attraverso un apposito regolamento che preveda l‟affidamento in out-sourcing della raccolta pubblicitaria semplificando e velociz- zando questa importante funzione. Utile puo‟ essere la creazione di un pool stabile di aziende sponsor, riconfermato di anno in anno, che assicuri un apporto costante necessario ai fini di bilancio. 21.1 Pubblicazioni, manifesti, brochure La produzione comunicativa ed editoriale connessa all‟attivita‟ del Centro Culturale fornira‟ ripetute occasioni per l‟inserimento di man- chette pubblicitarie 21.2 Campagne di digitalizzazione L‟esigenza di provvedere alla digitalizzazione di fondi e collezioni per assicurarne la fruibilita‟ e la conservazione, puo‟ trovare supporto finanziario dalla partecipazione di aziende private. Le modalita‟ con le quali veicolare le sponsorizzazioni possono interessare l‟utilizzo degli stessi materiali digitalizzati per pubblicazioni promozionali, gadget aziendali, indicazioni nella testata del catalogo on-line 21.3 Supporto e partnership In relazione alle materie argomento delle iniziative espositive e con- vegnistiche si potranno trovare collaborazioni e partnership per alle- stimenti, produzioni audiovisive ed editoriali 19.4 Banner sito web L‟elevato numero degli accessi al sito web del CCSG ed ai cataloghi informativi, fornira‟ l‟opportunita‟ di cedere spazi per discrete forme pubblicitarie. 19.5 Scrolling display I terminali informativi, totem, display ecc potranno inviare, nei mo- menti di inattivita‟ e negli intervalli degli eventi, messaggi e comuni- cazioni di carattere promozionale e pubblicitario. 21. sponsorizzazioni e pubblicita’
  75. 75. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  76. 76. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello organizzazioni culturali del territorio istituzioni culturali onlus collaboratori gemellaggi e partnerariato 22.1 La rete di collaboratori Per evitare sovrapposizioni e duplicazioni di eventi e iniziative il CCSG dovrà sostenere l‟importante funzione di coordinamento di tutte le iniziative culturali che si svolgeranno con il coinvolgimen- to, in diverse forme, dell‟amministrazione comunale. Ad esso potranno fare riferimento organizzazioni della cultura co- me UNITRE, amici del libro, amici della musica ed altre associa- zioni di volontariato Onlus ecc. ecc. La collaborazione di queste importanti soggetti potrà incrementa- re l‟offerta del CCSG affidando ad ognuno un ruolo specifico all‟in- terno di un programma esteso alle diverse discipline e secondo un calendario concordato. 22.2 Collaborazioni istituzionali Le collaborazioni con gli Istituti Culturali nazionali ed europei permetteranno l‟avvio di importanti programmi di catalogazione e digitalizzazione di beni culturali. E‟ nota la disponibilità di isti- tuzioni come la Discoteca di Stato, l‟ICCU, l‟Istituto di Patologia del libro a supportare a programmi di salvaguardia del patrimonio artistico locale. 22.3 Collaborazioni con Onlus Il volontariato e‟ un grande veicolo per la diffusione della cultura e della conoscenza tra i popoli che sono alla base della solidarietà e della tolleranza. Il CCSG supporterà le iniziative di queste onlus mettendo a disposizione spazi ed attrezzature di comunicazione. 22.4 Direzione artistica e culturale La possibilità di affidare temporaneamente la Direzione artistica e culturale a personaggi dell‟arte e della cultura arricchirà l‟attività del CCSG della necessaria visibilità‟ utile sia alla fidelizzazione dei suoi utenti ed anche al reperimento. 22.5 Gemellaggi e partnership con istituzioni culturali Per l‟organizzazione di iniziative complesse il CCSG cercherà la compartecipazione di altre Istituzioni Culturali. Per poter condividere l‟impegno e le risorse impegnate le manife- stazioni dovranno perciò essere il piu‟ possibile itineranti. 22. relazioni esterne
  77. 77. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari. Schemi funzionali auditorium
  78. 78. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello assetto istitutivo organico 23.1 l’organizzazione (in costruzione) L’amministrazione dovra’ definire le modalità’ di gestione del CCSG: se come settore interno, istituzione o fondazione. Da questa decisione dipendera’ l’assetto organizzativo e le varie gerar- chie nella conduzione di una cosi’complessa struttura. 23.2 le competenze (in costruzione) A prescindere dall’assetto istitutivo del CCSG e’ possibile individuare le figure strategiche, e le relative competenze, necessarie a gestire le singole sezioni del Centro Culturale. Grande importanza riveste l’ufficio di direzione e di coordinamento che deve garantire, non solo il gia’ elevato standard del funzionamento quotidiano, ma anche lo svolgersi degli eventi in programma e gli im- previsti che si presentano quando si opera in un contesto attento allo sviluppo della storia e della conoscenza. 23. l’organizzazione
  79. 79. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  80. 80. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello supervisor 24.1 Regia supervisor E‟ necessario individuare un locale nel quale far converge- re, in controllo remoto e diretto, tutti i comandi dei disposi- tivi di gestione dei segnali per poter dare esecuzione all‟im- perativo: qualunque segnale deve poter essere distribuito in qualunque punto telematico delocalizzato. Questa “regola” permettera‟ di disporre della necessaria flessibilità‟ per fronteggiare, con minimo ricorso ad inter- venti esterni, le piu‟ diverse situazioni che si presentano all‟interno di un centro culturale. La visualizzazione del segnale dovra‟ dipendere esclusiva- mente dalle periferiche di I/O dislocate nei vari punti. Dalla Regia si dovranno poter svolgere le seguenti funzioni: 1. invio di messaggistica vocale in diretta o con sintesi tem- porizzata o istantanea. 2. avvio di messaggistica in scroll nei terminali display 3. ricezione (in parallelo al servizio di vigilanza) dei segnali delle telecamere CCTV 4. ricezione dei segnali audio video analogici provenienti dalle sale eventi 5. collegamenti con server web per invio in streaming - in- tranet o internet - delle immagini degli eventi in corso nell‟Auditorium e nelle sale per attività di comunicazione 6.controllo dei display videowall/LEDWall/LCD collocati nei saloni e nelle esposizioni 7. gestione della matrice A/V prescaler per invio/ricezione segnali 8. gestione della distribuzione di sorgenti audio video ana- logiche e digitali (sat, DVD, DVB WebTV, radio ecc.) 9. (altro) 24/1. aspetti tecnici e operativi
  81. 81. Le immagini proposte appartengono a realizzazioni, siti web di biblioteche ed altri riferimenti culturali . Alcune sono protette da copyright e percio‟ non sono riproducibili ne‟ utilizzabili in alcun modo senza l‟autorizzazione dei proprietari.
  82. 82. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello . Cablaggio strutturato e wi-fi server IAS r.a.d.i.u.s Gestione segnali analogici 24.2 Cablaggio strutturato e wi-fi L‟organizzazione del sistema di cablaggio strutturato e la predisposizione dei punti telematici che, con le connessioni di alimentazione costituisce il sistema nervoso di qualun- que struttura orientata all‟ ICT, deve seguire, oltre alle consolidate regole sul deployment (dislocazione) anche la “proiezione” sui possibili sviluppi di allestimento e una di- versa distribuzione delle funzioni. Posto che non tutti i segnali possono essere trasportati in modalita‟ wireless e‟ opportuno prevedere, oltre alle dorsali in fibra, anche dei collegamenti, alcuni dei quali in loop, utili per temporanee connessioni audio/video/dati bidirezio- nali. I concentratori di rete dovranno essere dimensionati secon- do criteri di scalabilita‟ ed equilibrio di traffico dei singoli tronchi di rete. La rete wi-fi dovra‟essere strutturata attivando i servizi di autenticazione con un server IAS primario ed un server se- condario per installare una infrastruttura abilitata al rila- scio dei certificati di autenticazione nelle modalita‟ stabilite dall‟amministratore del sistema. Devono essere quindi pre- visti minimo due server IAS per garantire, con tolleranza d'errore, l'autenticazione RADIUS. Configurando tutti gli A.P per i server primario e secondario i client Radius sono in grado di rilevare il mancato collegamento al server pri- mario e passare automaticamente al secondario. Il roaming verra‟ percio‟ garantito. Il cablaggio strutturato dovrà essere utilizzato anche per la distribuzione di segnali analogici selezionati attraverso una matrice con controllo seriale o con prot. TCP/IP. Per la conversione sul media 4x2x24AWG in cat 5e o 6 si dovran- no impiegare driver differenziali ad ampia banda passante in grado di trasportare il segnale esclusivamente attraverso linee bilanciate. Questo accorgimento permettera‟ di trasportare tutti i se- gnali audio e video con banda hi-fi da e per ogni punto del CCSG servito da presa telematica RJ45. 24/2 aspetti tecnici e operativi
  83. 83. Rendering3DdelprogettodellabibliotecadiTradateexStabilimentoFrera-anno2005/06
  84. 84. STUDIO PER IL CENTRO CULTURALE SAN GAETANO giuliano bastianello Centri Culturali Centro Culturale della Pesa - Riccione Centro Culturale Polivalente - Cattolica Biblioteche, Mediateche e sistemi multimediali Biblioteca Civica - Abano Terme Provinciale P. Albino - Campobasso Biblioteca Civica - Spinea (dopo sentenza) Biblioteca Gambalunga - Rimini Biblioteca V. Bellini - Catania F. Racioppi - Moliterno Biblioteca Ex Frera - SALA EUFONICA - Tradate Biblioteca Casier -Treviso Biblioteca San Giorgio - Pistoia Sistema Bibliotecario della Val D’Agri (progettazione) Biblioteca di Rovereto - Trento Discoteca di Stato - MBCA Palazzo Ziino - Palermo Biblioteca di Bollate - Milano Biblioteca di Vimercate - Milano Mediateca Comunale - Campobasso Mediateca Casa Farini - Biblioteca Classense Ravenna Biblioteca di Grigno - Trento Biblioteca di Pergine Valsugana - Trento Civica Mestre - Venezia Biblioteca Civica Joppi - Udine Biblioteca Antonelliana - Senigallia Mediateca Urbania - Pesaro/Urbino Biblioteca Pinali - Università di Padova Biblioteca Provinciale - Brindisi Biblioteca Comunale - Carbonia Biblioteca Comunale - Villamassargia Biblioteca di Carugate - Milano Biblioteca di Rozzano - Milano Biblioteca Fac. Lettere e Filosofia Università di Ferrara Biblioteca di Vernate - Milano Allestimenti: Laboratorio Mediterraneo - IUAV Le donne di Picasso - Fond. Guggenheim VE 50a Biennale d’arte - Padiglione Grecia Ad alta voce - Coop Adriatica; Comuni VE e BO Centri Congressi, Auditorium, Sale Conferenze: Glaxo Smith Kline - Verona Aule ex Olcese Santa Marta - IUAV Palazzo dello Sport Fiera di Primiero L’Oasi - Troina - Enna Castello San Zeno - Montagnana Osservatorio Astronomico - Asiago Università di Messina - Facoltà di Lettere e filosofia Sweden & Martina - Sala Convegni Teatro della Sena - Feltre Gardaforum BCC del Garda Montichiari Centro Giovani: Comune di Asti Soluzioni Web - Asp: Album di Venezia - Comune Venezia Cataloghi Biblioteca - Provincia Campobasso Catalogo Museo Correr e Civici Musei Veneziani Archivio Mestre Novecento - C.C. Candiani Album di Abano - Biblioteca di Abano Terme Archivio A. Finzi - Marghera Gestione mediateca: Biblioteca Antonelliana - Comune di Senigallia (2000/2006) Docenze (ore di lezione): 480 - Piano Mediateca 2000 - M.B.C.A. 60 - Trasferimento Buone Pratiche - OmniaMedia; Italia Lavoro 36 - Corso per operatori di mediateca - Forcoop, FSE 60 - Varie: IAL, Comuni Venezia, Casier, Carbonia, Catania, CB, Caorle, Moliterno, REFERENZE

×