Protocollo di interazione Touch Journal e MiniRec
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Protocollo di interazione Touch Journal e MiniRec

on

  • 524 views

 

Statistics

Views

Total Views
524
Views on SlideShare
521
Embed Views
3

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

1 Embed 3

http://www.lbollini.it 3

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Protocollo di interazione Touch Journal e MiniRec Protocollo di interazione Touch Journal e MiniRec Presentation Transcript

  • Università degli Studi di Milano – Bicocca
    CdLM in Teorie e Tecnologie della Comunicazione
    Design dell'Interazione Modulo 1
    Touch Journal e MiniRec
    • Protocollo d’Interazione
    Laura Bortoletto, Marco Buonvino, Luana Donetti
  • Protocollo d'interazione:
    Touch Journal
    Scopo:
    Il dispositivo fisso Touch Journal funge da supporto nella redazione giornalista, accoppiato con il MiniRec, il dispositivo portatile, e tra le sue funzioni aiuta gli utenti nella gestione degli articoli del giornale e non solo. Inoltre tra le sue caratteristiche rientra la possibilità di localizzare i giornalisti attraverso una mappa, grazie all'uso del GPS situato nel Mini Rec. Permette di visualizzare le schede dei giornalisti (BIO, Work, Mappa, Messaggio Vocale).
    Con esso è possibile raccogliere materiali in tempo reale ed apportare modifiche direttamente dallo schermo touch.
    Il dispositivo ha la possibilità di essere regolabile secondo le diverse esigenze dell'utente, perciò può essere orientato, inclinato o spostato secondo le comodità.
    Perché:
    Il Touch Journal visualizza e organizza le informazioni dei giornalisti attivi ed operativi, può ricevere informazioni, file e documenti dal MiniRec, impaginando automaticamente il testo e i materiali ottenuti dagli operatori.
    Si è rivelato uno strumento necessario, in quanto con esso è possibile velocizzare e monitorare il lavoro fatto in redazione e fuori, grazie ai supporti portatili.
  • Fig.1 Dispostivo centrale visto nella modalità di default (Home)
    Effettuare l'accesso al dispositivo centrale
    login
    MANUALE D'ISTRUZIONI
  • Prima di cominciare ad utilizzare il dispositivo centrale, dalla schermata iniziale è necessario effettuare un ingresso (login) che permette di identificare l'utente.
    Gli utenti sono identificati come:
    Giornalisti
    Caporedattore
    Direttore
    Al termine dell'utilizzo del dispositivo è necessario sloggarsi per permettere ad altri utenti di poter effettuare l'accesso.
  • MANUALE DI ISTRUZIONI
    - MAPPA
    - WORK
    - SEARCH
    - MESSAGGIO VOCALE
    - ANTEPRIMA GIORNALE
    logout
    In questa modalità – MAPPA -
    è possibile avere gli spostamenti
    in tempo reale dei collaboratori/giornalisti che si stanno preparando per la partecipazione all'evento a loro assegnato.
    Tutto questo è reso possibile dall'istallazione all'interno del loro dispositivo portatile di … che vienequi segnalato con il numero deldispositivo associato e il relativo possessore e la sua posizione all'interno della mappa della città.È possibile usare, qualora ne sianecessario lo strumento “ZOOM” disponibile sia dalla colonna sulla
    destra e che dalla funzione touch dello schermo stesso. Una volta individuata la posizioneche si stava cercando è possibile cliccare sul nome interessato e passare alla sua scheda personalecontenente tutti i suoi dati, progetti e messaggi.
    È inoltre possibile effettuare una piccola ricerca di localizzazione attraverso un menu della barra dello zoom sia per località, per nome o per evento grazie al semplice inserimento di una o più parole chiave.
  • - MAPPA
    -WORK
    - SEARCH
    - MESSAGGIO VOCALE
    - ANTEPRIMA GIORNALE
    Per sloggarsi
    Nella modalità WORK, si ha lapossibilità di poter visualizzaregli eventi/articoli assegnati a idiversi collaboratori/giornalistiGrazie a un semplice tocco nell'area della persona desiderata è possibile visualizzare ulteriori informazioni comeillustrato in fig. 2.È possibile ottenere perciòvisualizzare l'evento e i seguentidati:titolo, data, scadenza lavorativa estato del lavoro (in preparazione,in stampa, terminato)
    logout
  • - MAPPA
    -WORK
    - SEARCH
    - MESSAGGIO VOCALE
    - ANTEPRIMA GIORNALE
    logout
    Figura 2 - Dettaglio selezione collaboratore
  • - MAPPA
    - WORK
    - SEARCH
    - MESSAGGIO VOCALE
    - ANTEPRIMA GIORNALE
    logout
    Con la funzione SEARCH è possibile effettuare unaveloce ricerca con l'uso di parole chiave.
    Grazie alla modalità touch tutto questo èreso possibile grazie
    alla possibilità di utilizzare una tastieratouch per poterpermettere la scritturaall'interno dello schermo ai fini della ricerca.
    Questa modalità permette una ricerca veloce sugli eventi assegnati.
  • - MAPPA
    - WORK
    - SEARCH
    - MESSAGGIO VOCALE
    - ANTEPRIMA GIORNALE
    logout
    Questo permette di aggiungere un nuovo incarico al giornalista (es. nuovo evento)
    Questa modalità permette al dispositivo centrale di comunicare tramite messaggi vocali ai dispositivi portatili. Quando viene ricevuto un nuovo messaggio il pulsante inizia a lampeggiare assieme al pulsante dell'emittente nel quale compare una busta in alto a sinistra che segnala l'arrivo del messaggio vocale.
    Per ascoltare il messaggio è sufficiente cliccare sul nome del collaboratore/giornalista che ha inviato il messaggio e sull'icona di ascolto del nuovo messaggio come mostrato nel figura sovrastante.
    È possibile riascoltare i messaggi, cancellarli e archiviarli.
    La funzione del messaggio vocale, oltre alla comunicazione, ha la possibilità di ricevere attraverso degli allegati, i materiali inviati dai dispositivi portatili. Questo permette di visionare i materiali ancora nella stato iniziale e di mantenerli nell'archivio fino al loro utilizzo.
  • - MAPPA
    - WORK
    - SEARCH
    - MESSAGGIO VOCALE
    - ANTEPRIMA GIORNALE
    logout
    La modalità dianteprima giornalerende possibile la visualizzazione del giornale in manieracompleta, pagina perpagina. E' possibile fare dellemodifiche in temporeale sugli articoli come figura 3. Queste modifiche sono consentite grazie alla modalità ZOOMche permette di avvicinarsi alla zonache si desidera per effettuare la modificaal testo.
  • - MAPPA
    - WORK
    - SEARCH
    - MESSAGGIO VOCALE
    - ANTEPRIMA GIORNALE
    L'opzione MODIFICA permette di manipolare ed aggiungere testo ai contenuti.
    Questa modalità prevede 3 ranghi di accessibilità da parte degli utenti:
    Giornalista: gli è consentita la modifica per quanto riguarda gli articoli da esso preparati e il resto viene visto in modalità di sola lettura;
    Caporedattore: può apportare delle modifiche agli articoli dei giornalisti rientranti nella sua sezione (ad esempio: sezione sportiva, sezione attualità, etc.);
    Direttore: possiede un'accessibilità illimitata, può accedere a tutte le sezioni, a tutti gli articoli e apportare qualsiasi modifica.
    NB: le tre modalità sono previste nella schermata iniziale che permette di effettuare l'ingresso attraverso una login, differenziando le diverse modalità per ogni ruolo.
  • - MAPPA
    - WORK
    - SEARCH
    - MESSAGGIO VOCALE
    - ANTEPRIMA GIORNALE
    • La modalità tastiera permette all'utente di effettuare diverse modifiche al testo e successivamente di salvare l'elaborato.
    logout
    Figura 3 - Come si può modificare un articolo direttamente dalla sezione ANTEPRIMA GIORNALE
  • Per quanto riguarda le modalità delle singole sezioni per ogni soggetto sono presenti le seguenti funzioni:
    - BIO
    - MAPPA
    - WORK
    - MESSAGGIO VOCALE
    - BIO
    - MAPPA
    - WORK
    - MESSAGGIO VOCALE
    logout
    Per entrare in questa sezione è sufficiente cliccare sul tasto desideratoper poter visualizzare la scheda del collaboratore/giornalista alla quale si èinteressati.Le informazioni che sitrovano sono:
    - dati personali- contatti
    - CV
    - foto
  • - BIO
    - MAPPA
    - WORK
    - MESSAGGIO VOCALE
    logout
    Sempre all'interno dellemodalità di scelta è possibilenella sezione MAPPA visualizzare la posizione delcollaboratore/giornalistagrazie al suo dispositivo portatile dotato di GPS.
  • - BIO
    - MAPPA
    - WORK
    - MESSAGGIO VOCALE
    Il tasto WORK permettedi avere la lista dei lavori/eventi correnti, attuali e in archivio.È inoltre possibile faredelle modifiche all'articoloin corso e la possibilità di visionare i lavori precedentinell'archivio.
    logout
  • - BIO
    - MAPPA
    - WORK
    - MESSAGGIO VOCALE
    logout
    Modalità d'uso:
    per registrare il messaggio vocale è sufficiente premere tasto REC, una volta terminato con il tasto OPZIONI è possibile riascoltare il messaggio, cancellarlo, inviarlo a più persone visualizzare i diversi messaggi, spostarli in archivio e visualizzare l'intero archivio. Una volta terminata la registrazione è sufficiente premere il tasto INVIO.
  • Protocollo d'interazione:
    MiniRec
    Scopo:
    Il dispositivo portatile MiniRec agevola il lavoro del giornalista sul territorio. Essendo un apparecchio leggero e tascabile, il MiniRec diventa uno strumento di lavoro che accompagna il giornalista ovunque egli vada. Con esso infatti, può raccogliere interviste vocali e fotografie ottimizzate per il primo piano, che può immediatamente spedire nell’archivio della redazione, per essere ulteriormente elaborate nel testo dell’articolo.
    Perché:
    Il MiniRec raccoglie il materiale che il giornalista ottiene sul campo. Si è quindi rivelato necessario che esso potesse acquisirli in modo preciso e fedele, mantenendo comunque una buona velocità d’uso e maneggevolezza per l’utente. Il MiniRec infatti si usa con una mano sola, in tutte le sue funzioni principali.
    Inoltre, si è rivelato necessario l’invio immediato dei materiali in archivio. Grazie a questa funzione, non vi sono periodi di attesa nella raccolta degli elementi necessari per elaborare uno o più articoli.
    Il MiniRec però non deve avere un display, poiché spesso il giornalista, durante le interviste, non ha tempo di leggere eventuali scritte.
  • Il MiniRec è un dispositivo portatile leggero e maneggevole.
    Esso è composto da un materiale metallico antigraffio, e da un’impugnatura ergonomica in gomma.
    Il MiniRec è a disposizione del giornalista al lavoro, quindi è tascabile e può essere munito di cordino.
    Sempre disponile, leggero ed efficiente.
  • Il MiniRec è composto da diversi componenti:
    • Microfono e altoparlante
    • Fotocamera con flash
    • Presa Usb
    • Gps
    • Umts
    Questi componenti permettono diverse funzioni che agevolano il lavoro del giornalista e il coordinamento con la propria redazione.
  • Lo scopo del MiniRec è quello di agevolare il lavoro del giornalista attivo sul territorio.
    MiniRec infatti, raccoglie le funzioni di:
    • Registratore per interviste vocali
    • Fotocamera con riconoscimento dei volti per effettuare le foto delle testine
    • Funzione di messaggio vocale, per tenersi in contatto con gli altri giornalisti e la redazione.
    • Invio dei materialinell’archivio di redazione.
  • Le funzioni del MiniRec sono attivabili tramite i pulsanti disponibili.
    Vi è inoltre un cuscinetto antiscivolonel retro del dispositivo, per una presa migliorata.
    La presa Usb si può ritrarre, tramite l’apposito comando.
  • Registratore
    La funzione di registrazione vocale permette di acquisire velocemente un file audio di un’intervista diretta con un interlocutore.
    • Si preme il pulsante di registrazione brevemente 1 volta;
    • Inizia la registrazione;
    • Si preme di nuovo brevemente il pulsante di registrazione;
    • Si ferma la registrazione, e viene salvata con il nome in formato mp3.
    Link: http://www.youtube.com/watch?v=stLmfEy3Ml0
  • Fotocamera
    La funzione di ripresa fotografica permette di scattare delle foto alle persone intervistate. Il MiniRec possiede una tecnologia ottimizzate per le acquisizioni di soggetti in primo piano: le cosiddette “testine”. Grazie infatti al riconoscimento dei volti tramite un sensore AF incluso nell’apparato del flash, il MiniRec mette a fuoco il volto della persona intervistata.
    • Si preme il pulsante per la foto a mezza corsa: l’obbiettivo si mette a fuoco e l’anteprima dell’immagine viene visualizzata sul display.
    • Due vie:
    • Si lascia il pulsante: la foto si annulla; il display continua a visualizzare l’anteprima per 5 secondi e poi si spegne.
    • Si preme più a fondo il pulsante: la foto viene scattata e visualizzata per 2 secondi sul display (intanto si ricarica il flash).
    • Si può tornare al punto 1 o finire qua.
    Link: http://www.youtube.com/watch?v=gjM_zEGO3WM
  • Messaggio Vocale (I)
    La funzione di messaggio vocale permette di ricevere ed inviare brevi comunicazioni agli altri MiniRec o al Touch Journal.
    Ricezione del messaggio vocale:
    • Il dispositivo vibra, emette un suono discreto e il pulsante del messaggio vocale inizia a lampeggiare. Sul display appare l’icona di stato “messaggio in memoria”.
    • Due vie:
    • Si preme brevemente il pulsante per il messaggio vocale: viene riprodotto il nome del mittente e il suo messaggio.
    • Si tiene premuto continuamente il pulsante per il messaggio vocale: inizia la procedura di invio di un messaggio, tenendo in memoria il messaggio ricevuto per ascoltarlo in seguito.
    Link: http://www.youtube.com/watch?v=HHQ-Psl084s
  • Messaggio Vocale (II)
    La funzione di messaggio vocale permette di ricevere ed inviare brevi comunicazioni agli altri MiniRec o al Touch Journal.
    Invio del messaggio vocale:
    • Si preme il pulsante per il messaggio vocale:
    • Due vie:
    • Brevemente: se non c’è nessun messaggio in arrivo, non succede nulla.
    • Continuamente: inizia la procedura per l’invio di messaggi.
    • Sul display compare l’icona di richiesta del destinatario.
    • Si pronuncia il nome del destinatario, che viene riconosciuto tramite sintesi vocale.
    • Si pronuncia il messaggio.
    • Lasciando il pulsante, il messaggio si conclude e viene inviato.
    Link: http://www.youtube.com/watch?v=HHQ-Psl084s
  • Messaggio Vocale (II)
    Link: http://www.youtube.com/watch?v=HHQ-Psl084s
  • Invio Materiali (I)
    La funzione di invio dei materiali è una delle funzioni più importanti del MiniRec.
    Una volta preparate le foto e le interviste vocali di un evento, è possibile inviarle all’archivio della redazione, tramite protocollo email, supportato dalla rete Umts.
    • Si preme il pulsante e sul display compare lo stato d’avanzamento:
    • Due vie:
    • Si preme per meno di 1 secondo: l’icona non si carica del tutto e la procedura viene annullata.
    • Si preme per più di 1 secondo: l’icona del MiniRec viene caricata, e compare la barra di caricamento per l’invio dei dati.
    Link: http://www.youtube.com/watch?v=1giHyRbvHzY
  • Invio Materiali (II)
    • Lo stato d’avanzamento procede sul display e il pulsante si illumina di giallo in modo intermittente.
    • Due vie:
    • L’invio va male: l’icona sul display e il pulsante notificano l’errore (icona boh, pulsante diventa rosso e fa un bip inquietante).
    • L’invio va a buon fine: l’icona sul display e il pulsante notificano l’invio con successo (nell’icona compare la busta; il pulsante diventa verde e fa un bip rassicurante).
    Link: http://www.youtube.com/watch?v=1giHyRbvHzY
  • Invio Materiali (III)
    Link: http://www.youtube.com/watch?v=1giHyRbvHzY
  • Invio Materiali (IV)
    Link: http://www.youtube.com/watch?v=1giHyRbvHzY