Nash Bridges (Analisi di una sequenza)

  • 982 views
Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
982
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
1

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Analisi della sequenza iniziale dell’ episodio “Jackpot (Part 2)” di Alberto Baresi Albricila serie“Nash Bridges” è un police drama americano creato da Don Johnson (“Miami Vice”) eCarlton Cuse (“Lost”).La serie, prodotta e trasmessa dalla CBS, è composta da 6 stagioni per un totale di122 episodi trasmessi tra il 1996 e il 2001.I protagonisti dello show sono lo stesso Don Johnson e Cheech Marin nelle vesti didue Ispettori della Squadra Speciale Investigativa del dipartimento di polizia di SanFrancisco, dove la serie è stata interamente girata in location.La fama della serie deriva dalla popolarità del suo attore protagonista, Don Johnson,già noto per aver vestito i panni di Sonny Crockett nella celebre serie anni ‘80 “MiamiVice”. Le sei stagioni da cui la serie è composta ruotano intorno al suo personaggio,Nash Bridges appunto, da cui la serie stessa trae il nome.
  • 2. l’episodioL’episodio preso in considerazione per l’analisi di una sequenza girata utilizzandoprincipi tipici del videoclip è il season finale della quinta stagione dal titolo “Jackpot(part 2)”, dove in seguito all’omicidio del capo della polizia di San Francisco, Nash ela sua squadra arrivano a Las Vegas sulle tracce del colpevole.Si tratta di uno spostamento raro della location della serie, che non aveva infattimai lasciato San Francisco. L’inizio di questo episodio è proprio il momento in cui èpresente la sequenza in analisi e rappresenta un introduzione all’arrivo di Nash a LasVegas.L’utilizzo di questo tipo di regia da videoclip, inusuale fino ad allora, sottolinea proba-bilmente l’enfasi posta sull’importanza della puntata, per via del cambiamento mo-mentaneo di location, per l’importanza della storyline e per la conclusione della sta-gione.Va detto che questo tipo di sequenza è rintracciabile anche in altre puntate di NashBridges di quel periodo. Si può pensare alla presenza di qualcuno nella crew produt-tiva della serie che abbia portato questa innovazione non presente fino alla quintastagione delllo show stesso.
  • 3. la sequenzaLink al video su YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=-g-6DtY3lM0La sequenza, che segna l’inizio dell’episodio, inizia sul piano sonoro, con le primenote di una canzone rap che accompagnano le immagini caratterizzate da cambi diinquadrature frequenti che permettono di capire facilmente dove ci si trovi. Le luci el’ambiente rappresentato fanno subito capire infatti che la location è Las Vegas.Queste prime immagini sembrano proprio tra l’altro influenzate dal ritmo musicale,che scandisce i passaggi da un’inquadratura ad un’altra e l’accensione delle luci delleinsegne luminose che caratterizzano la città del Nevada.L’inizio della parte cantata della canzone determina un cambiamento anche nelleimmagini quando una sfocatura introduce un nuovo elemento narrativo: un vecchiovideo in bianco e nero in cui Frank Sinatra ed altri personaggi si esibiscono, probabil-mente proprio in un casino di Las Vegas, dove al tempo ottevano grande successo.Queste immagini di repertorio consolidano la consapevolezza che la città inquadratafino a quel momento sia proprio Las Vegas e forniscono probabilmente un collega-mento tra l’inizio dell’episodio ed una performance musicale.Dopo pochi secondi viene introdotta dall’immagini anche l’inconfondibile Barracuda,l’auto di Nash. Il guidatore non viene inquadrato ma è piuttosto la macchina stessaad essere protagonista per qualche tempo, attraverso l’inquadratura di dettagli e delleluci della città riflesse sul giallo della carrozzeria.L’inquadratura finora più lunga della sequenza introduce il protagonista della sequen-
  • 4. za e del resto dell’intera serie, Nash Bridges, inquadrato frontalmente al volante della‘Cuda. Con la comparsa del volto di Nash, la canzone giunge al ritornello dove laripetizione del titolo “Cowboy Baby” viene associato al volto del protagonista.Dopo questa prima parte senza alcun elemento di narrazione evidente, le immaginiincominciano a raccontare una storia. Mentre le note della canzone proseguonoNash e il suo partner entrano nella stanza di un hotel, evidentemente alla ricerca diqualcuno, che però ha lasciato da poco la stanza. Ciò viene dedotto da due indizivsivi (la sigaretta ancora fumante e la mano di Nash che sente se il mangiare nelpiatto è ancora caldo) che nonostante l’assenza di dialogo permettono allo spettatoredi comprendere quello che sta accadendo.La successiva inquadratura si sposta di nuovo da un’altra parte della città, un luogoimmediatamente identificabile come un casinò, dove una persona seduta ad un tavoloda gioco viene inquadrata. Si capisce che si tratti della persona che Nash sta cer-cando.Dopo alcune immagini di gioco sul tavolo verde, l’immagine diventa in bianco e neroe il ritorno nell’inquadratura di Nash è sottolineato dalle parole della canzone “Cow-boy Baby”. Ad ogni ripetizione di queste parole corrisponde sempre più chiaramentel’inquadratura di Nash.Nel momento in cui il ricercato si accorge della presenza di Nash che l’ha avvistatocambia improvvisamente la musica che accompagna il tentativo di fuga.Quando il fuggitvo incomincia a scappare più rapidamente anche Nash si mette a cor-rere e ancora una volta la musica cambia, assuemendo un tono più energico e duro.Questa musica prosegue mentre il ricercato riesci a fuggire e Nash viene bloccatocon la forza dalle guardie del casinò.
  • 5. analisiLa sequenza presa in considerazione presenta una inusuale predominanza per unaserie televisiva, dove la durata di un episodio è piuttosto limitata, dell’aspetto sonoronei confronti di quello visivo, nonostante una linea narrativa sia effetivamente pre-sente e peraltro facilmente comprensibile, grazie a una regia che guida lo spettatoread una semplice comprensione di quanto stia accadendo.Dal punto di vista del sonoro è interessante notare come la musica rappresenti l’unicopiano sonoro presente nei due minuti della sequenza. Le note e la voce del cantantezone sono gli unici suoni presenti, non sono pertanto “sporcati” da rumori ambientali obattute dei personaggi.L’aspetto visivo è comunque estremamente curato; le immagini da sole sono in gradodi sostenere una efficace sequenza narrativa, fornendo allo spettatore le chiavi inter-pretative necessarie allla comprensione della storia.Il montaggio sembra abbastanza chiaramente seguire il ritmo sonoro, sia nei cambidi inquadratura a tempo con la musica, sia per l’associazione della figura del protago-nista alla parole cantate nel ritornello “Cowboy Baby”.Le inquadrature sono spesso di breve durata, soprattutto nella parte introduttiva men-tre alcune scene più complesse dal punto di vista narrativo risultano meno dinamiche.Le inquadrature meno dinamiche sono però spesso caratterizzate dal passaggio daimmagini a colori a immagini in bianco e nero. In alcuni di questi momenti in bianco enero (particolarmente evidente nei secondi finali) si possono notare brevi deformazio-ni della temporalità attraverso l’utilizzo del rallenty.
  • 6. Le scene in bianco e nero di reportorio in cui compare tra gli altri Frank Sinatra pos-sono rappresentare una forma di associazione tra la rappresentazione musicale/tea-trale messa in scena in passato nei casinò di Las Vegas e la performance musicaleche caratterizza così straordinariamente l’inizio dell’episodio in questione.Gli elementi presi in considerazione in questa analisi permettono di affermare comela sequenza iniziale dell’episodio “Jackpot (Part 2)” della quinta stagione di NashBridges sia un particolare esempio di serie televisiva che si ispira alle tecniche dimontaggio che caratterizzano le produzioni video in ambito musicale (videoclip), purmantenendo un impronta narrativa evidente e al tempo stesso strettamente connessaal ritmo sonoro.Per informzioni su “Nash Bridges”: http://en.wikipedia.org/wiki/Nash_BridgesLa sequenza analizzata su YouTube: http://www.youtube.com/watch?v=-g-6DtY3lM0
  • 7. immagini