Comunicazione
per lo Studio professionale
Il ruolo della comunicazione
interna ed esterna a supporto
della governance e de...
Alessandro Mattioli

Responsabile Immagine e Comunicazione
Barbieri & Associati Dottori Commercialisti
alessandro.mattioli...
La Comunicazione interna.
guidare, ascoltare, coinvolgere

Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello...
I modelli di comunicazione interna
La comunicazione interna si sviluppa in due
direzioni:
•Top-down: comunicare informazio...
La comunicazione come trasmissione ?
La comunicazione interna è strumento per la
trasmissione di:
•Informazioni
•Valori
•S...
Implicazioni:
• La voce «ufficiale» dello Studio è unica
• Le persone sono una tabula rasa su cui
scrivere
• La comunicazi...
Risultati:
• Netta divisione tra produttori e
consumatori di comunicazione
• C’è una voce unica che parla per lo Studio
• ...
Il modello trasmissivo non è adatto
• La comunicazione è un processo di
costruzione di senso condiviso
• Il modello non ti...
La comunicazione come processo
collaborativo
Un diverso modello di comunicazione è
quello inferenziale (P. Grice).
Si ha q...
Il ruolo di mittente e destinatario
Nel modello di Grice mittente e destinatario
sono in primo piano rispetto al messaggio...
Lo Studio parla per noi e di noi:
•
•
•
•
•
•
•

Le riunioni
Le prassi
I comportamenti
L’ambiente di lavoro
L’arredo
Il po...
Caratteristiche del modello inferenziale
• L’attenzione è sui soggetti e non sul
messaggio
• Tiene conto delle diversità i...
Il campo della comunicazione si allarga
• La comunicazione interna diventa parte integrante
dei processi organizzativi, va...
Vantaggi:
• Passaggio dalla passività all’attività
interpretativa
• Effetto positivo sulle persone
• Monitoraggio continuo...
Punti critici:
• Disomogeneità nell’uso del linguaggio
• Attenuazione delle gerarchie

Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pia...
La gestione dei
collaboratori
diverse le persone,
diverse le aspettative
Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione St...
Quanto appeal ha uno Studio oggi?
• Corporate identity
• Prospettiva economica
• Ambiente professionale di prestigio
L’imp...
Quanto appeal ha il nostro Studio oggi?
Ci piacerebbe lavorare per noi?
•
•
•
•

Identità
Condizioni di lavoro e compensi
...
Diventare la “scelta preferibile”
• Presentarsi come una valida
alternativa, se non la migliore
• Enfatizzare le differenz...
Diagramma della pianificazione strategica:
STRATEGIE SULLE PERSONE E PIANO OPERATIVO

Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pian...
Analizzare il mix delle competenze
• Predisporre organigramma
• Predisporre mansionario per ciascuna figura
professionale:...
Chiarire le aspettative del datore di
lavoro
•
•
•
•
•

Atteggiamento positivo
Produttività
Rispetto v/regole, istruzioni ...
Chiarire le aspettative del collaboratore
•
•
•
•
•
•

Ruolo adeguato
Remunerazione adeguata
Valorizzazione delle eccellen...
Le differenze generazionali:
1929-1945
• Offre ordine e disciplina
• Apprezza un atteggiamento
coerente e rassicurante

To...
Le differenze generazionali:
1946-1964

• Ottimista, ambizioso, leale
• Il posto è sicuro
• Valuta il lavoro come status
s...
Le differenze generazionali:
1965-1979 (generazione x)
• Entrambi i genitori lavorano
• Più risoluto, individualista, irri...
Le differenze generazionali:
1980-1995 (generazione y)
• Si aspetta grande flessibilità sul lavoro
• Si pone diversamente ...
Le differenze generazionali:
1996 - ???

• ???
Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio
Ferr...
Come reclutare i professionisti delle
generazioni x e y
• Sviluppare una cultura di formazione continua
• Spronare i colla...
Come reclutare i professionisti delle
generazioni x e y
• Ridefinire le mansioni in modo più flessibile e
coinvolgente
• S...
La Comunicazione esterna.
ascolta con attenzione
e cambia velocemente

Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Stra...
Agenda
• Alcuni concetti: marketing, comunicazione,
reputazione
• Coinvolgere la struttura per fare branding
• Importanza ...
Gli ingredienti della buona comunicazione

• Contenuto
• Registro
• Canale

Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione...
Quali canali possono comporre il
Marketing Mix?
•
•
•
•
•
•
•

Sito web presence
Sito web interattivo
Sito web istituziona...
Il Mercato della consulenza in Italia
•
•
•
•
•

115.000 Dottori e Ragionieri Commercialisti
200.000 Avvocati
25.000 Consu...
… e 2.500.000 di siti concorrenti solo in Italia!
• Al primo giugno 2013 i domini .it hanno quasi
raggiunto i 2,5 milioni ...
Come vogliamo proporci al mercato?
Alcune possibili strategie di comunicazione per uno studio
professionale:
• Vogliamo fa...
Comunicare la nostra differenza
ogni professionista, e di conseguenza
ogni Studio, ha caratteristiche e
competenze uniche,...
Noi pensiamo
a vendere
“trapani”,
“trapani”
il cliente
vuole
comprare
“buchi”
Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazio...
Reputazione
• Costruire, Governare e Consolidare la propria
reputazione sono i primi passi della strategia di MKTG
per lo ...
Brand: reputazione tangibile?
Si può migliorare svolgendo la
professione in maniera innovativa?
Cosa significa essere
prof...
L’innovazione non si comunica, si fa.
L’innovazione realmente utile non ha
bisogno di essere spiegata per avere un
success...
Il posizionamento dello Studio
Se un cliente pensa che lo stesso
risultato che gli offriamo noi
potrebbe essere raggiunto ...
Costruire una corporate identity coerente
1) l’identity è una “promessa”. Crea aspettative che dovranno
essere mantenute
2...
Comunicare la vision con il biglietto da visita

Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio
Fe...
Il sito barbieri.it nel 1999

Un «pallino»
che viene da lontano…

Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategic...
Uso della tecnologia per attivare
intelligenza collettiva e ottenere
risultati impensabili
Cosa hanno prodotto i partecipa...
Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio
Ferrara – 21 gennaio 2014
Il compito da svolgere…

RIPRESA
+
Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio
Ferrara – 21 gen...
ELASTICA

INTELLIGENTE
BELLA

CONCRET
GRADUALE SERI
A
SOFFERT
TRASPARENTE
A
STABILE SOCIALMENTE RESPONSABILE
A
CREATIV
PER...
31 + 5 varianti!
Non una sola ripetizione!
(l’italiano è una lingua straordinaria…)
come è stato possibile?

• stimolo giu...
La Guida alla gestione dei piccoli e medi studi professionali
• un manuale di 600 pagine che
raccoglie le best practices d...
Collaborare su Linkedin

7.0
11

Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio
Ferrara – 21 genna...
Cosa state aspettando?
www.linkedin.com
gruppo
«Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili»
Se vi serve aiuto per entrare...
Il professionista in rete

Opportunità e accorgimenti per
utilizzare le nuove opportunità di
comunicazione

Tour Organizza...
Il professionista in rete
• partecipare ad un social network aiuta
ognuno di noi ad acquisire consapevolezza
sulla propria...
Il professionista in rete

• dietro a uno schermo è più difficile
comunicare la propria differenza
• in un social network ...
Il professionista nei social network
• Vantaggi: possibilità di sviluppare a basso
costo reti relazionali molto estese
dis...
Le opportunità dei social network
• Miglioramento del grado di conoscenza che i
nostri contatti hanno di noi e delle nostr...
Alcuni suggerimenti

• Non fare uso strumentale dei propri contatti… se ne
accorgono sempre!
• Non apparire attivi a singh...
Come contenere il budget?
Per risparmiare è essenziale:
1)creare sinergie con la comunicazione
istituzionale di categoria
...
«Il bersaglio è l'obiettivo da raggiungere.
É stato scelto dall'arciere, ma è distante, e non
possiamo mai fargliene una c...
La responsabilità della Comunicazione
La comunicazione – interna ed esterna –
costituisce un processo continuo di
mantenim...
Grazie dell’attenzione !!!

alessandro.mattioli@barbierieassociati.it

Via Riva di Reno 65 - 40122 Bologna
www.barbierieas...
Per ulteriori approfondimenti, materiale
e per proseguire il dibattito online
visitate i nostri siti:

www.guidaifac.it
ww...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Comunicazione e Marketing per lo studio - Alessandro Mattioli

258

Published on

Intervento di Alessandro Mattioli - Responsabile Immagine e Comunicazione di Barbieri e Associati Dottori Commercialisti - Ferrara, 21/01/2014

Published in: Economy & Finance
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
258
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Comunicazione e Marketing per lo studio - Alessandro Mattioli

  1. 1. Comunicazione per lo Studio professionale Il ruolo della comunicazione interna ed esterna a supporto della governance e della crescita Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  2. 2. Alessandro Mattioli Responsabile Immagine e Comunicazione Barbieri & Associati Dottori Commercialisti alessandro.mattioli@barbierieassociati.it Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  3. 3. La Comunicazione interna. guidare, ascoltare, coinvolgere Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  4. 4. I modelli di comunicazione interna La comunicazione interna si sviluppa in due direzioni: •Top-down: comunicare informazioni dall’alto verso il basso •Bottom-up: flusso comunicativo dal basso verso l’alto. Nelle realtà relativamente piccole, come gli Studi professionali, la comunicazione è più diretta ma è possibile individuare entrambe le modalità Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  5. 5. La comunicazione come trasmissione ? La comunicazione interna è strumento per la trasmissione di: •Informazioni •Valori •Strategie •Obiettivi (e risultati) •Entusiasmo Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  6. 6. Implicazioni: • La voce «ufficiale» dello Studio è unica • Le persone sono una tabula rasa su cui scrivere • La comunicazione non è mai ambigua, i messaggi non hanno bisogno di un contesto • La comunicazione diventa un fatto marginale: il «lavoro» è un’altra cosa Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  7. 7. Risultati: • Netta divisione tra produttori e consumatori di comunicazione • C’è una voce unica che parla per lo Studio • La comunicazione tende a diventare formale e normativa • La comunicazione è solo quella ufficiale Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  8. 8. Il modello trasmissivo non è adatto • La comunicazione è un processo di costruzione di senso condiviso • Il modello non tiene pieno conto dei processi comunicativi e assegna un ruolo marginale alla comunicazione interna • Crea frustrazione nei collaboratori e non valorizza i contributi di tutti Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  9. 9. La comunicazione come processo collaborativo Un diverso modello di comunicazione è quello inferenziale (P. Grice). Si ha quando il destinatario inferisce le intenzioni del mittente attraverso un percorso di interpretazione del messaggio. Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  10. 10. Il ruolo di mittente e destinatario Nel modello di Grice mittente e destinatario sono in primo piano rispetto al messaggio. La comunicazione interna assume al contempo il ruolo di collante relazionale e strumento di condivisione. Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  11. 11. Lo Studio parla per noi e di noi: • • • • • • • Le riunioni Le prassi I comportamenti L’ambiente di lavoro L’arredo Il posto di lavoro …. parlano di noi ai nostri collaboratori, e fungono da strumenti interpretativi della cultura dello Studio. Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  12. 12. Caratteristiche del modello inferenziale • L’attenzione è sui soggetti e non sul messaggio • Tiene conto delle diversità interpretative • Valorizza i processi interpretativi • Implica un processo di feed back • La comunicazione diventa un processo di conversazione permanente Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  13. 13. Il campo della comunicazione si allarga • La comunicazione interna diventa parte integrante dei processi organizzativi, valorizzando conoscenze diffuse e saperi informali • La comunicazione interna diventa pratica diffusa di elaborazione della cultura interna (conversazioni, scambi informali, passaparola) • La comunicazione propone ed assegna un ruolo attivo a tutti i componenti dell’organizzazione Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  14. 14. Vantaggi: • Passaggio dalla passività all’attività interpretativa • Effetto positivo sulle persone • Monitoraggio continuo dello «Studio percepito» Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  15. 15. Punti critici: • Disomogeneità nell’uso del linguaggio • Attenuazione delle gerarchie Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  16. 16. La gestione dei collaboratori diverse le persone, diverse le aspettative Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  17. 17. Quanto appeal ha uno Studio oggi? • Corporate identity • Prospettiva economica • Ambiente professionale di prestigio L’importanza di essere se stessi…… Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  18. 18. Quanto appeal ha il nostro Studio oggi? Ci piacerebbe lavorare per noi? • • • • Identità Condizioni di lavoro e compensi Sviluppo delle competenze e carriera Attenzione alle esigenze individuali Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  19. 19. Diventare la “scelta preferibile” • Presentarsi come una valida alternativa, se non la migliore • Enfatizzare le differenze per attrarre persone differenti • Selezione passiva o attiva? Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  20. 20. Diagramma della pianificazione strategica: STRATEGIE SULLE PERSONE E PIANO OPERATIVO Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  21. 21. Analizzare il mix delle competenze • Predisporre organigramma • Predisporre mansionario per ciascuna figura professionale: professionisti senior, junior, addetti alla segreteria/ amministrazione, ecc. • Definire le qualifiche, le competenze, le conoscenze e le esperienze richieste per ciascun ruolo • Verificare corrispondenza e adeguatezza rispetto al contesto Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  22. 22. Chiarire le aspettative del datore di lavoro • • • • • Atteggiamento positivo Produttività Rispetto v/regole, istruzioni e procedure Spirito di iniziativa v/il cliente Rispetto per le infrastrutture Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  23. 23. Chiarire le aspettative del collaboratore • • • • • • Ruolo adeguato Remunerazione adeguata Valorizzazione delle eccellenze Formazione Rispetto diritti fondamentali Comunicazione efficace, trasparente e corretta Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  24. 24. Le differenze generazionali: 1929-1945 • Offre ordine e disciplina • Apprezza un atteggiamento coerente e rassicurante Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  25. 25. Le differenze generazionali: 1946-1964 • Ottimista, ambizioso, leale • Il posto è sicuro • Valuta il lavoro come status symbol • Si concentra sul risultato richiesto, senza implicazioni particolari o ricerca di vantaggi Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  26. 26. Le differenze generazionali: 1965-1979 (generazione x) • Entrambi i genitori lavorano • Più risoluto, individualista, irriverente e autonomo • Si concentra sulle relazioni personali, sui vantaggi personali, sulle doti personali e sui propri diritti • Non bada troppo al lungo periodo, alla fedeltà lavorativa o agli status symbol • Facile da assumere, molto difficile da mantenere! Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  27. 27. Le differenze generazionali: 1980-1995 (generazione y) • Si aspetta grande flessibilità sul lavoro • Si pone diversamente da ogni altra generazione • Simile ai veterani nell’essere ottimista, sicuro e socievole, dotati di forte moralità e senso civico • A suo agio con le diversità e interessato a “connettersi” • Difficile da motivare! Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  28. 28. Le differenze generazionali: 1996 - ??? • ??? Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  29. 29. Come reclutare i professionisti delle generazioni x e y • Sviluppare una cultura di formazione continua • Spronare i collaboratori a fissare degli obiettivi • Elaborare dei piani individuali di crescita professionale • Provvedere all’iscrizione dei collaboratori a programmi di formazione professionale, anche in modalità e-learning Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  30. 30. Come reclutare i professionisti delle generazioni x e y • Ridefinire le mansioni in modo più flessibile e coinvolgente • Seguire e assistere i collaboratori con minore esperienza: - X preferisce ricevere guida e assistenza - a Y piace essere guidato dai «veterani» • Educare i leader ad essere credibili in quanto integri, coerenti e sinceri • Consentire un giusto equilibrio tra lavoro e vita privata Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  31. 31. La Comunicazione esterna. ascolta con attenzione e cambia velocemente Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  32. 32. Agenda • Alcuni concetti: marketing, comunicazione, reputazione • Coinvolgere la struttura per fare branding • Importanza della multicanalità • Pregi, difetti e strumenti dei nuovi canali di comunicazione social Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  33. 33. Gli ingredienti della buona comunicazione • Contenuto • Registro • Canale Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  34. 34. Quali canali possono comporre il Marketing Mix? • • • • • • • Sito web presence Sito web interattivo Sito web istituzionale Google AdWords Newsletter Blog Social network, professionali e non • App dello Studio • • • • • • • • Youtube Streaming Eventi Stampa (media relation) Pubblicazioni Pagine Gialle (!) Circolari informative Appuntamenti presso potenziali clienti Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  35. 35. Il Mercato della consulenza in Italia • • • • • 115.000 Dottori e Ragionieri Commercialisti 200.000 Avvocati 25.000 Consulenti del lavoro 5.000 Notai + tutti gli altri… Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  36. 36. … e 2.500.000 di siti concorrenti solo in Italia! • Al primo giugno 2013 i domini .it hanno quasi raggiunto i 2,5 milioni di registrazioni • Siamo al quinto posto fra le estensioni nazionali più utilizzate • Raddoppiati in 5 anni • Nel 1996 erano 42.000! Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  37. 37. Come vogliamo proporci al mercato? Alcune possibili strategie di comunicazione per uno studio professionale: • Vogliamo fare uno sportello legale/fiscale? • Vogliamo fidelizzare la clientela? • Vogliamo supportare la clientela tradizionale? • Vogliamo essere fonte qualificata per i colleghi su certe materie? • Vogliamo semplicemente farci trovare? • Vogliamo creare un’identità online di nicchia per qualificarci su particolari mercati? Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  38. 38. Comunicare la nostra differenza ogni professionista, e di conseguenza ogni Studio, ha caratteristiche e competenze uniche, che deve essere in grado di conoscere e valorizzare, comunicandole per farsi riconoscere dal proprio clientetipo Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  39. 39. Noi pensiamo a vendere “trapani”, “trapani” il cliente vuole comprare “buchi” Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  40. 40. Reputazione • Costruire, Governare e Consolidare la propria reputazione sono i primi passi della strategia di MKTG per lo Studio. • Non è un elemento totalmente controllabile, ma attraverso una buona comunicazione si può influenzare positivamente. • Alcuni indicatori di misurazione: • • • • • n. e qualità dei cv ricevuti, n. di nuovi contatti/primi appuntamenti, n. di inviti a corsi e convegni, n. di nomine, n. di iscrizioni alla newsletter dello Studio o “followers”… Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  41. 41. Brand: reputazione tangibile? Si può migliorare svolgendo la professione in maniera innovativa? Cosa significa essere professionisti «nuovi»? Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  42. 42. L’innovazione non si comunica, si fa. L’innovazione realmente utile non ha bisogno di essere spiegata per avere un successo dirompente. Se vogliamo far leva sul nostro essere «diversi»… l’unica via è … «essere» diversi Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  43. 43. Il posizionamento dello Studio Se un cliente pensa che lo stesso risultato che gli offriamo noi potrebbe essere raggiunto da qualunque altro nostro collega significa che abbiamo lavorato male (o per il cliente sbagliato…) Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  44. 44. Costruire una corporate identity coerente 1) l’identity è una “promessa”. Crea aspettative che dovranno essere mantenute 2) corporate identity – – – definizione di un brief comune a tutti i media che sintetizzi l’approccio alla comunicazione Si declina in colori, loghi, tipi di carattere e dimensioni, registro linguistico, tipologia di media utilizzabili (oggi) si materializza in: carta intestata, targhe, biglietti da visita, buste, blocchi appunti, slides, sito web, location, arredamento, sala d’attesa, dress code, … 1) chi entra in contatto per la prima volta con lo Studio dovrebbe essere in grado di intuire la vision dei titolari Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  45. 45. Comunicare la vision con il biglietto da visita Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  46. 46. Il sito barbieri.it nel 1999 Un «pallino» che viene da lontano… Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  47. 47. Uso della tecnologia per attivare intelligenza collettiva e ottenere risultati impensabili Cosa hanno prodotto i partecipanti al 13° Meeting ACEF? Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  48. 48. Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  49. 49. Il compito da svolgere… RIPRESA + Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  50. 50. ELASTICA INTELLIGENTE BELLA CONCRET GRADUALE SERI A SOFFERT TRASPARENTE A STABILE SOCIALMENTE RESPONSABILE A CREATIV PERVASIVA SOSTENIBILE SCONCERTANTE SOLIDALE A EQUA ASCENDENTE QUALIFICATA LONTANA PARTECIPATIVA RIPRESA EFFICACE RAGGIUNGIBILE TRAVOLGENTE RASSICURANTE DINAMIC ORGANIZZATA FIACCA AINCORAGGIANTE ITALIANA! ITALIANA! DURATURA INTERESSANTE IMPLACABILE STIMOLANTE SANA CORAGGIOS IRREVERSIBILE A Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  51. 51. 31 + 5 varianti! Non una sola ripetizione! (l’italiano è una lingua straordinaria…) come è stato possibile? • stimolo giusto • momento opportuno • mezzo adatto Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  52. 52. La Guida alla gestione dei piccoli e medi studi professionali • un manuale di 600 pagine che raccoglie le best practices di oltre 200 dottori commercialisti da varie parti del mondo • l’occasione per verificare cosa stanno facendo i colleghi più lungimiranti per gestire meglio i loro Studi • l’occasione per accreditarci ulteriormente come «entusiasti» dell’organizzazione degli Studi http://www.guidaifac.it Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  53. 53. Collaborare su Linkedin 7.0 11 Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  54. 54. Cosa state aspettando? www.linkedin.com gruppo «Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili» Se vi serve aiuto per entrare scrivete a giacomo.barbieri@barbierieassociati.it Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  55. 55. Il professionista in rete Opportunità e accorgimenti per utilizzare le nuove opportunità di comunicazione Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  56. 56. Il professionista in rete • partecipare ad un social network aiuta ognuno di noi ad acquisire consapevolezza sulla propria immagine pubblica e su come siamo percepiti dai nostri contatti • se vediamo un gap tra come crediamo di essere e come vogliamo far credere di essere c’è un problema Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  57. 57. Il professionista in rete • dietro a uno schermo è più difficile comunicare la propria differenza • in un social network è ancora più complicato perché tutti quanti partono “ad armi pari” Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  58. 58. Il professionista nei social network • Vantaggi: possibilità di sviluppare a basso costo reti relazionali molto estese disponendo di strumenti molto evoluti ma di semplice utilizzo, senza necessita di competenze tecniche particolari • Svantaggi: difficile misurabilità dell’efficacia e del ROI, dispersività del mezzo, difficile caratterizzare la propria identità e ricongiungere i vari “frammenti” sparsi in rete Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  59. 59. Le opportunità dei social network • Miglioramento del grado di conoscenza che i nostri contatti hanno di noi e delle nostre specializzazioni • Miglior percezione dei nostri contatti, con creazione di opportunità • Potenziamento del passaparola • Circolazione virale delle notizie • Recruiting • Nuovi clienti (?) Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  60. 60. Alcuni suggerimenti • Non fare uso strumentale dei propri contatti… se ne accorgono sempre! • Non apparire attivi a singhiozzo • Coinvolgere la struttura per costruire una presenza coerente: non siamo soli! …O sì? • Darsi dei limiti di “investimento” e degli obiettivi • Evitare messaggi schizofrenici o incoerenti • Segmentare i destinatari • Conoscere orari ed abitudini del proprio target • Osservare le reazioni e trarne insegnamento • Osservare come si muovono gli altri Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  61. 61. Come contenere il budget? Per risparmiare è essenziale: 1)creare sinergie con la comunicazione istituzionale di categoria 2)enfatizzare dissonanze con la comunicazione dei colleghi sia nella scelta dei canali che dei messaggi 3)valorizzare le proprie risorse interne Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  62. 62. «Il bersaglio è l'obiettivo da raggiungere. É stato scelto dall'arciere, ma è distante, e non possiamo mai fargliene una colpa quando non lo si centra. In ciò alberga la bellezza del cammino dell'arco: non ti puoi mai scusare, dicendo che l'avversario era più forte. Sei stato tu a scegliere il tuo bersaglio, e ne sei responsabile. Il bersaglio può essere grande, piccolo, essere a destra o a sinistra, ma tu devi sempre metterti davanti a lui, rispettarlo, e fare sì che si avvicini mentalmente. Solo quando si troverà sulla punta della tua freccia, quello è il momento in cui devi lasciare la corda.» Dal libro "Il cammino dell’arco" di Paulo Coelho Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  63. 63. La responsabilità della Comunicazione La comunicazione – interna ed esterna – costituisce un processo continuo di mantenimento ed affinamento. Ogni occasione è utile per una autocritica ed un miglioramento, senza cedere alla tentazione di imputarne al destinatario il successo parziale (o il fallimento!). Se un arciere manca il bersaglio la colpa non è MAI del bersaglio. Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  64. 64. Grazie dell’attenzione !!! alessandro.mattioli@barbierieassociati.it Via Riva di Reno 65 - 40122 Bologna www.barbierieassociati.it Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  65. 65. Per ulteriori approfondimenti, materiale e per proseguire il dibattito online visitate i nostri siti: www.guidaifac.it www.economiaefinanza.org Si ringrazia Tour Organizzazione ACEF 2014 – Pianificazione Strategica dello Studio Ferrara – 21 gennaio 2014
  1. ¿Le ha llamado la atención una diapositiva en particular?

    Recortar diapositivas es una manera útil de recopilar información importante para consultarla más tarde.

×