• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Risultati 2008 3L3T AREA Science Park
 

Risultati 2008 3L3T AREA Science Park

on

  • 2,952 views

Risultati 2008 3L3T AREA Science Park

Risultati 2008 3L3T AREA Science Park

Statistics

Views

Total Views
2,952
Views on SlideShare
2,952
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
18
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Risultati 2008 3L3T AREA Science Park Risultati 2008 3L3T AREA Science Park Document Transcript

    • 2008INNOVAZIONE3L/3T_IrisultatidiAREASciencePark 2008 INNOVAZIONE 3L/3T I risultati di AREA Science Park
    • Introduzione Innovazione: l’uovo, la gallina e l’ambiente. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3 AREA Science Park e i suoi pulcini. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4 Quali strategie adottare perché si inneschi un percorso virtuoso?. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 5 Innovation Early Bird Multicompositi Camexin e Flogowin Actimex Srl....................................................... 8 AlphaReal K-ras Alphagenics Diaco Biotechnologies Srl..................................... 10 Nanoparticelle di oro CBM – Consorzio per il Centro di Biomedicina Molecolare....................... 12 Biophenolite CimtecLab Srl..................................................... 14 Celle accumulazione Elcon Elettronica Srl............................................... 16 “Genprostaticprofiler” EUROCLONE SpA........................................................... 18 Microchip per mobili Anticontraffazione GME (General Micro Electronics) Srl..................................... 20 MAR-Tyn IBS - INTERNATIONAL BIOMEDICAL SYSTEMS SpA................................. 22 Cacao swollen shoot virus (CSSV) ICGEB - INTERNATIONAL CENTRE FOR GENETIC ENGINEERING AND BIOTECHNOLOGY.............. 24 Rivelatori a gas THGEM INFN - ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE - SEZIONE DI TRIESTE................... 26 MUV Microglass Srl.................................................... 28 Eye Box – Riconoscitore di oggetti per ipo e non vedenti con l’utilizzo di RFID Proposita Sas..................................................... 30 SPLINT Rottapharm Biotech Srl.............................................. 32 Centralina di monitoraggio ambientale Sincrotrone Trieste SCpA ............................................ 34 Innovation To Be Rhodiodex Actimex Srl...................................................... 38 Amped Five Amped Srl...................................................................... 40 Nanolithography System A.P.E. Research Srl.................................................. 42 Nanofos e Nanoftal CimtecLab Srl..................................................... 44 Ecodrive Elcon Elettronica Srl............................................... 46 Stem Cell EUROCLONE SpA ................................................... 48 Casper Glance Vision Technologies Srl......................................... 50 Misuratore di energia GME (General Micro Electronics) Srl..................................... 52 IV Station™ Health Robotics Srl................................................. 54 Indice Indice
    • 30 anni, 140 enti, aziende hi-tech e centri di ricerca insediati nel tempo: alcuni sono falliti (anche questo è vita), altri, crescendo, hanno stabilito altrove le loro sedi produttive, altri sono rimasti e tutti hanno trasferito i loro risultati nel mondo. E lo fanno tutt’ora. Negli anni migliaia fra scienziati, ricercatori, imprenditori e manager della ricerca e dell’innovazione hanno lavorato sul Carso per sviluppare nuove idee e trasferirle, con successo, sul mercato e ai “clienti” finali. Ma sono ancora di più quanti hanno valorizzato i loro risultati fuori dal confine del parco scientifico. Il portato di tutto ciò, per quanto difficilmente quantificabile, ha al suo attivo diverse voci: crescita di conoscenza, di immagine, di motivazione, di ritorni economici e occupazionali… Sono voci difficili da stimare perchè la scienza, per incidere sulla vita di tutti i giorni, deve diventare tecnologia ed arrivare a proporre innovazioni di prodotto e di processo, di metodi e servizi. A sua volta l’innovazione, per realizzarsi, cioè per essere distribuita sul mercato e apprezzata dai “clienti” finali, richiede che la scienza e la tecnologia si incontrino il prima possibile con l’impresa. È, infatti, il sistema imprenditoriale che trasforma le nuove conoscenze in successi per tutti gli stakeholder. Un aspetto importante da considerare in questo percorso è che, in genere, lo sforzo per portare sul mercato un’innovazione reale è superiore di uno o più ordini di grandezza a quanto speso in denaro e cervello da scienziati e ricercatori. Ne consegue che se, in origine, l’impatto dell’innovazione dipende dalle nuove conoscenze, negli step successivi è il ruolo dell’imprenditore a diventare sostanziale: un’idea eccellente che incontri un imprenditore inadeguato avrà ricadute scarse o nulle sul sistema economico. Naturalmente vale anche il contrario: per una cattiva idea non c’è Re Mida imprenditore che possa trasformarla in oro. Ma anche un imprenditore eccellente può non bastare. Usando una metafora, i termini del problema sono chiari: ci vuole prima l’uovo, poi la gallina, quella giusta, che lo covi. E quando nasce il pulcino, occorre l’ambiente giusto per farlo crescere sano e vigoroso. Se ciò accade, il successo è condiviso fra uovo, gallina e ambiente. Così è per l’innovazione. Il suo successo dipende dall’idea nuova, dall’imprenditore giusto e dal territorio in cui l’impresa può vivere meglio di quanto non avvenga, in altri territori, per i suoi concorrenti. Il successo, quando arriverà, sarà di tutti e non lo si potrà suddividere e attribuire con la bilancia del farmacista. Innovazione: l’uovo, la gallina e l’ambiente 2008 INNOVAZIONE 3L/3T I risultati di AREA Science Park Farm di calcolo INFN - ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE - SEZIONE DI TRIESTE................... 56 Lamir Microglass Srl.................................................... 58 Telemed System Microsoft Srl CCAT - Centro di Competenza e di Applicazioni Tecnologiche............. 60 Sharescience Promoscience Srl.................................................. 62 Caliban Prospero Srl..................................................... 64 Habut Sigea Srl........................................................ 66 Hr2O Human Resources to Objectives Simulware Srl..................................................... 68 Lettore di estensimetri SINCROTRONE TRIESTE SCpA............................................ 70 Petra Synaps Technology Srl............................................... 72 Sistema Informativo Integrato per Hub Logistico Portuale con tecnologie wireless Teorema Engineering Srl............................................. 74 MODI Moduli Dinamici WEGO Srl........................................................ 76 Innovation In The Market c-Propoflavis Actimex Srl...................................................... 80 AlphaStrip II HPV Alphagenics Diaco BioteChnologies Srl.................................... 82 Filament winding CimtecLab Srl..................................................... 84 Ciabattine Dr. Schär Srl..................................................... 86 RS514 RFID Elcon Elettronica Srl............................................... 88 EpUno Elimos Srl....................................................... 90 EMIC Platform Enteos Srl............................................................... 92 Stirrer elettromagnetici Ergolines lab Srl.......................................................... 94 modeFRONTIER® Esteco Srl............................................................... 96 Linea DuplicaReal Time EUROCLONE SpA........................................................... 98 ECELLence Glance Vision Technologies Srl .............................................. 100 Wallmod GME (General Micro Electronics) Srl.......................................... 102 CytoCare Health Robotics Srl....................................................... 104 Numen IBS - INTERNATIONAL BIOMEDICAL SYSTEMS SpA..................................... 106 PHI Technology ITAL TBS SpA............................................................. 108 Microdry Microglass Srl........................................................... 110 GISWare di Geocall Over I.T. Srl............................................................. 112 Netscience Promoscience Srl......................................................... 114 Track & Warn Proposita Sas........................................................... 116 Alimentatori Bipolari Sincrotrone Trieste SCpA .................................................. 118 Super Screen Tetra Tecna Srl............................................................... 120 SIMO WEGO Srl............................................................... 122 Introduzione 3
    • L’esperienza di AREA Science Park indica che 3 azioni, prima di altre, siano da intraprendere: • focalizzare la ricerca tecnologica sui risultati • anticipare il più possibile i collegamenti della ricerca con l’industria per favorire la trasformazione dei risultati in innovazione_in_uso • divulgare i risultati fra le 3T per ottenere il loro contributo. I contributi 3T sono differenti per le varie fasi dell’innovazione. In AREA il processo di innovazione è stato suddiviso in 3 livelli: • innovazione potenziale “early bird”: sono i risultati della ricerca certificati non solo dal punto di vista scientifico e tecnico ma anche dall’analisi di “business”. I supporti principali, ai quali anche AREA può contribuire, sono sia favorire la connessione fra chi detiene l’innovazione e le imprese che meglio possono valorizzarla sul mercato sia, quando ciò non è possibile, facilitare la nascita di spin off o start up • innovazione potenziale “to be” che si riferisce a risultati già in fase avanzata di industrializzazione con una o più imprese. Il contributo è nel collaborare alla selezione dei mercati più promettenti e nel facilitare le sinergie per conquistarli • innovazione reale o “in the market”, cioè quella che l’imprenditore ha già portato sui primi mercati. In questi casi vanno supportati il consolidamento e l’espansione dei mercati, la diversificazione del prodotto innovativo, lo sviluppo di una sua gamma ecc. Nelle pagine successive si riporta la selezione dei risultati innovativi 2008 di AREA Science Park. Sono 52 prodotti classificati nei tre livelli di innovazione prima descritti. Ci auguriamo che il 2008 di AREA Science Park sia ricordato per tutti questi risultati e che, negli anni successivi, il loro successo sia grande e accresciuto da imprenditori capaci, dal Territorio con i suoi enti e…da TE. Ing. Giancarlo Michellone Presidente AREA Science Park Quali strategie adottare perché si inneschi un percorso virtuoso?AREA Science Park e i suoi pulcini Nel nostro caso si tratta di incentivare i centri di ricerca e le imprese presenti in AREA Science Park a coinvolgere, il più presto possibile, i loro clienti potenziali e gli altri stakeholder nel contribuire a valorizzare i risultati della ricerca che si stanno trasformando in innovazioni. Nasce da qui l’idea di questa pubblicazione, che fa il punto sui risultati del 2008, tenendo conto delle ricadute su quelle che definiremo 3T: • Territorio (il Territorio Nazionale e, in particolare, la regione FVG) • Trieste (e, per estensione, le comunità e gli enti del Territorio) • Te (singoli cittadini). Le 3T non sono soggetti passivi nei confronti dell’innovazione ma, anzi, con i loro contributi nelle fasi iniziali di lancio sul mercato o come soggetti-test prima del lancio, possono essere “leve” importanti per accrescere l’impatto dell’innovazione stessa. Perché ciò sia vero, occorre tener presenti alcuni principi base: • la ricerca tecnologica ha significato solo se produce risultati trasformabili in innovazione di prodotti, processi, metodi e servizi • l’innovazione ha senso solo se arriva sul mercato con prestazioni, qualità e costi accettabili dagli utenti • il percorso, dal risultato della ricerca all’innovazione_in_uso (quasi una parola sola), è poco noto e poco considerato dai ricercatori. Con l’attuale cultura della ricerca e della sua valutazione essi ritengono, di solito, che il loro compito finisca con la pubblicazione dei risultati • le risorse, umane ed economiche, per l’industrializzazione, la distribuzione e la vendita sono, di solito, superiori di uno o più ordini di grandezza a quelle impegnate nella ricerca • il successo di un’innovazione sul mercato non dipende solo dall’innovazione tecnologica, ma anche da quella organizzativa, gestionale, distributiva, ecc. Perciò, per l’innovazione, serve un’azienda con tutte le sue funzioni innovative o almeno adeguate allo sforzo richiesto • il successo di un’azienda innovativa produrrà ricadute e ritorni tanto maggiori quanto più grande sarà il supporto dell’ambiente in cui opera. Per supporto dell’ambiente si intendono i contributi, in varie forme, che possono venire dalle 3T. Tale supporto è molto importante nelle fasi di sviluppo dell’innovazione_in_uso che comprende anche la sperimentazione dei prototipi, la realizzazione delle pre-serie o di impianti dimostrativi, l’industrializzazione e il lancio sul mercato. In particolare, è importante la “leva della domanda pubblica” territoriale (2T: Regione, comunità ed enti del Territorio) Il vantaggio per le 2T può essere la crescita di: • conoscenza dei fenomeni innovativi in atto che permette politiche di sviluppo focalizzate • immagine di territorio innovativo che acquista distintività in un’area strategica e viene facilitato nelle alleanze con partner complementari • motivazione per il mondo dell’imprenditoria e della ricerca che può favorire l’attrattività di nuovi insediamenti • ritorni economici ed occupazionali conseguenti alla crescita dimensionale, qualitativa e relazionale di imprese ed enti del Territorio. 4 Introduzione 5
    • Innovazion in nuce Innovation Early Bird Risultati della ricerca ancora da industrializzare, ma promettenti come impatto sul mercato e come ricadute su aziende, settori industriali, territorio e utilizzatori finali. 2008 INNOVAZIONE 3L/3T I risultati di AREA Science Park InnovationEarlyBird 7
    • Actimex Srl Azienda Sistemi innovativi multicompositi per una migliorata Attività biodisponibilità di principi attivi ad uso nutraceutico, cosmeceutico e veterinario conto proprio (linee a marchio Actiscience) e conto clienti. Camexin è un materiale multicomposito comprendente un estratto di Thé verde ricco in catechine antiossidanti trattato assieme ad eccipienti selezionati con la tecnologia brevettata Actimex (WO/2003/09701 e WO/2007/009997) dell’attivazione meccano- chimica. Flogowin è un materiale multicomposito comprendente un estratto di Boswellia serrata ricco in acidi boswellici trattato assieme ad eccipienti selezionati con la tecnologia brevettata Actimex (WO/2003/09701 e WO/2007/009997) dell’attivazione meccano- chimica. In entrambi i multicompositi le caratteristiche chimiche restano inalterate ma le proprietà chimico-fisiche quali solubilità, biodisponibilità, stabilità vengono migliorate. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Tecnologia brevettata, ecocompatibile, che permette il miglioramento delle performance dei principi attivi. Il Camexin ha dimostrato un’efficacia varie volte superiore all’estratto nativo sull’aumento dell’attività antiossidante. L’innovazione permetterà di introdurre sul mercato (canale farmacie) linee di prodotti pensati, ad esempio, per mercati di nicchia come quello della caduta dei capelli o delle onicopatie, senza trascurare le attività prettamente antiossidanti. La Boswellia, per la sua marcata attività antiinfiammatoria, trova impiego come coadiuvante nelle flogosi articolari. Un campo d’impiego ancora di nicchia su cui Actimex interverrà con una propria linea di prodotti (Golaflash) riguarda il trattamento coadiuvante delle infiammazioni del cavo orale. Brevetti Titolo: Co-grinding process for the preparation of a ternary composition (Composizione ternaria comprendente una sostanza attiva e processo di comacinazione per la sua preparazione) Numero: WO/2003/097012 Inventori: F. Carli, P. Corvi Mora, T. Canal Titolo: Composition containing micronutrients with improbe anti-oxidant activity and the use thereof (Composizioni contenenti micronutrienti aventi in particolare attività antiossidante e loro impiego) Numero: WO/2007/009997 Inventori: P. Corvi Mora, T. Canal, F. Fortuna, F. Ruzzier Settori di applicazione • Dietetico/alimentare • Cosmetico Mercato Farmacie Per saperne di più Actimex Srl +39.040.3757850 _ info@actimex.trieste.it _ www.actimex.it Multicompositi Camexin e Flogowin Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● 8 InnovationEarlyBird 9
    • AlphaReal K-ras Alphagenics Diaco Biotechnologies Srl Azienda Kit per analisi diagnostiche e prognostiche basati su tecniche Attività molecolari per applicazioni nei settori della virologia, batteriologia, parassitologia e micologia, genetica molecolare e oncologia. Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Analisi mutazionale dei codoni 12 e 13 dell’oncogene K-RAS tramite allele specific qPCR (alle specifiche qPCR). Un gene è una sequenza di DNA che codifica per una proteina con una funzione specifica a livello intra o extra cellulare. Le proprietà chimiche, fisiche e l’attività biologica di una proteina sono determinate dalla sua composizione in amminoacidi (sequenza amminoacidica), determinata a sua volta dalla sequenza di nucleotidi che formano il gene che codifica per quella proteina. Un cambiamento nella sequenza amminoacidica di una proteina (mutazione) può alterare la sua attività biologica. Un oncogene (es. k-ras) è un gene implicato, da solo o in associazione ad altri, nell’insorgenza o nella progressione di un tumore, in seguito ad alterazioni della sua sequenza, tra cui una mutazione. La proteina mutata che si viene a creare perde la sua funzione fisiologica e non ha più un ruolo di controllo nei processi cellulari in cui è coinvolta. Nel nostro test, sono ricercate eventuali mutazioni a carico di tratti specifici (codoni 12 e 13) dell’oncogene k-ras che, se presenti, ne alterano la funzione. Ciò è possibile attraverso una tecnica che si chiama allele specific qPCR (PCR quantitativa alla specifica). Il processo permette di ottenere un numero estremamente grande di copie del tratto di sequenza di interesse (codoni 12 e 13) attraverso l’amplificazione (moltiplicazione) del tratto stesso, che potrà così essere studiato nel dettaglio e confrontato con l’analogo tratto di k-ras non mutato, usato come controllo. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e della conoscenza Il trattamento con cetuximab, un anticorpo monoclonale diretto contro EGFR (epidermal growth factor receptor, la cui attività è regolata anche dall’oncogene k-ras), aumenta la sopravvivenza e la progressione libera da malattia mantenendo un’accettabile qualità della vita in pazienti con cancro al colon-retto che non rispondono alla chemioterapia tradizionale. Lo stato di mutazione del gene K-ras nelle cellule tumorali può influenzare la risposta al trattamento con cetuximab. Pazienti aventi cellule tumorali mutate per il gene K-ras non beneficiano della terapia, mentre casi che non hanno manifestato alcuna mutazione hanno mostrato sensibilità al farmaco. Ne consegue che l’analisi mutazionale, in particolare dei codoni 12 e 13 di tale oncogene, risulta determinante nel management terapeutico. Il sequenziamento diretto a livello del DNA dell’esone 2 risulta essere il protocollo più utilizzato, anche se comporta costi elevati legati alla strumentazione e alla mano d’opera necessaria. Tale metodo permette di individuare la presenza di mutazioni se almeno il 20% delle cellule testate è mutato. Alphagenics ha messo a punto un metodo innovativo alternativo più semplice, più veloce e più sensibile grazie all’utilizzo delle specifiche qPCR che ha mostrato prestazioni ragguardevoli sul piano della sensibilità (0.01% di cellule mutate), specificità e riproducibilità. In appena due ore è possibile stabilire anche in termini quantitativi lo stato di mutazione del gene K-ras dei codoni 12 e 13 comprendendo le mutazioni più frequenti identificate ad oggi con una copertura del 98%. Settori di applicazione Attuali Valutazione dello stato di mutazione del gene K-ras in pazienti con cancro al colon-retto che non rispondono alla chemioterapia tradizionale. Potenziali Test genetico preliminare in tutti i nuovi diagnosticati con cancro al colon-retto, per determinare la presenza di k-ras mutato. Ciò consentirebbe di scegliere prima e meglio la terapia più adeguata e su misura per il paziente, evitando a pazienti già molto gravi di essere sottoposti a trattamenti inutili con potenziali effetti collaterali gravi. Ciò consentirebbe un migliore impiego delle risorse del sistema sanitario nazionale. Per saperne di più Alphagenics Diaco Biotechnologies Srl +39.040.3755680 _ alphagenics@alphagenics.it _ www.alphagenics.it 10 InnovationEarlyBird 11
    • CBM – Consorzio per il Centro di Biomedicina Molecolare Azienda Gestore del distretto tecnologico di biomedicina molecolare del Attività Friuli Venezia Giulia, sistema di innovazione territoriale fondato su una rete di enti di ricerca, aziende, enti finanziatori e strutture di servizio che ha il compito di valorizzare la proprietà intellettuale dei risultati della ricerca scientifica, attrarre aziende leader e creare imprese innovative. Il CBM svolge progetti di studio e ricerca e supporta la crescita di nuova imprenditoria tecnologica nei campi dell’oncologia, della cardiologia vascolare, delle neuroscienze, della epatologia e della medicina rigenerativa. Nanoparticelle di oro Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Nanoparticelle di oro incapsulate con polielettroliti in grado di superare la barriera ematoencefalica. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza La barriera ematoencefalica è una struttura che ha la funzione di controllare l’accesso delle sostanze presenti nel circolo sanguigno al sistema nervoso centrale. Tale barriera, se da un lato è indispensabile per proteggere il sistema nervoso centrale, dall’altro limita in caso di malattia anche l’accesso dei farmaci. Ci sono diverse strategie per aumentare la capacità dei farmaci di superare questa barriera, tra cui quella di rendere più idrofobiche le molecole o interrompere la barriera stessa. Ciascuna di queste strategie presenta degli svantaggi. Ad esempio, modificare le molecole può diminuirne l’efficacia, mentre forzarne l’accesso nel cervello può aumentare il rischio di infiammazioni. La metodica sviluppata dal CBM prevede di legare la creatina, una molecola capace di alleviare le conseguenze delle lesioni cerebrali, a delle nano-particelle d’oro ricoperte di albumina. Tali nano-particelle hanno dimostrato la capacità di superare significantemente la barriera ematoencefalica trasportando il farmaco e rilasciandolo nel sistema nervoso centrale. Brevetti Titolo: Nanoparticelle di oro incapsulate con polielettroliti in grado di superare la barriera ematoencefalica Numero: EP08425351 Livello di protezione: Patent pending Paesi di protezione: Italia, Europa, in fase di estensione internazionale. Pubblicazione Viota J. L., Mandal S., Delgado A. V., Toca-Herrera J. L., Möller M., Zanuttin F., Balestrino M., Krol S. (2009) Nanogold based drug delivery through the blood brain barrier: Probing HSA and creatine binding by electrophoresis. JCIS, 332, 215–223. Settori di applicazione Farmaci per ictus o altre malattie del cervello come encefalite, epilessia Mercato Industria farmaceutica Per saperne di più CBM - Consorzio per il Centro di Biomedicina Molecolare Scarl +39.040.3757703 _ info@cbm.fvg.it _ www.cbm.fvg.it Le nano-particelle d’oro (diametro 15 nm) funzionalizzate secondo il protocollo descritto si sono dimostrate stabili a lungo termine nella forma non aggregata (a sinistra nell’immagine al microscopio elettronico). Dopo 19 ore dall’iniezione nella vena caudale del topo, la concentrazione più alta si osserva nel cervello (colorazione rossa nell’immagine di destra). 12 InnovationEarlyBird 13
    • CimtecLab Srl Azienda Nuovi materiali polimerici compositi e nanocompositi, analisi Attività funzionale di materiali compositi. Biophenolite è una linea di nuovi derivati da fonti biorinnovabili per l’industria dei polimeri. CimtecLab ha messo a punto una serie di nuovi prodotti derivati dal cardanolo, un alchil fenolo oleoso ricavato dalla distillazione del CNSL (Cashew Nut Shell Liquid), residuo dell’industria alimentare ampiamente disponibile in India e Brasile. Grazie ad una serie di protocolli sintetici originali ed economici, CimtecLab è in grado di produrre la seguente gamma di specie chimiche per l’industria dei polimeri, che possono sostituire efficacemente prodotti simili derivati dal petrolio: • Novolacche (reticolanti per formulazioni epossidiche) • Resine epossidiche da novolacca (per formulazioni epossidiche ad alte prestazioni) • Monomeri epossidici (diluenti reattivi per formulazioni epossidiche) • Monomeri acrilici (diluenti reattivi per formulazioni UV reattive) • Ammine (agenti reticolanti per sistemi epossidici bi-componenti) • Polioli (componenti di formulazioni poliuretaniche, in particolare di schiume poliuretaniche per isolamento termico) • Benzossazine (agenti reticolanti per sistemi epossidici) • Aril-fosfati (additivi antifiamma). Le principali proprietà del cardanolo (resistenza termica, meccanica e chimica, notevoli proprietà antifiamma) si ritrovano nei suoi derivati, che risultano pertanto adatti all’industrializzazione e alla successiva immissione sul mercato. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Ambientale: non derivando dal petrolio, i prodotti assicurano un maggiore rispetto per l’ambiente • Economico: grazie ad una maggiore stabilità del prezzo della materia prima e al design delle reazioni di sintesi, i costi di produzione risultano sensibilmente bassi • Etico: tutti i prodotti derivano da scarti non commestibili dell’industria alimentare • Funzionale: il cardanolo può essere facilmente trasformato in un’ampia gamma di prodotti. Il vantaggio competitivo di CimtecLab rispetto agli attuali due competitors presenti sul mercato a livello mondiale (Cardolite Inc, Palmer int.), consiste principalmente: • nella disponibilità di una gamma più ampia e versatile di prodotti • nell’esperienza e nell’organizzazione di produzione e marketing del gruppo industriale cui appartiene (Cimtec Holding). Settori di applicazione Attuali I settori di più immediata applicazione dei derivati del cardanolo sono: • Industria dei polimeri termoindurenti e dei compositi fibrorinforzati (novolacche, epossidiche da novolacche, monomeri epossidici, ammine reticolanti). Questi derivati nascono con risposta a precise richieste di produttori indiani, intenzionati all’acquisizione di know-how e allo sviluppo di joint-venture • Industria delle vernici e il settore legno-arredo (monomeri acrilici per vernici UV) • l’industria dei poliuretani (polioli per schiume destinate all’isolamento termico per edilizia, componentistica di automobili) • Industria della produzione di resine, specialmente in India e Brasile • Industria delle fibre di rinforzo sintetiche e naturali (benzossazine come sizing agents). Potenziali È allo studio una nuova funzionalizzazione del cardanolo per ottenere un additivo plasticizzante antifiamma, da impiegare in particolare nel settore dei cavi elettrici realizzati con polimeri termoplastici come PVC ed EVA. Ulteriori nuove applicazioni saranno individuate sulla base dei risultati via via ottenuti ed in risposta alle richieste di partners o clienti. Per saperne di più CimtecLab Srl +39.040.3755447 _ info.trieste@cimteclab.it _ www.cimteclab.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Biophenolite Dal frutto, al reattore in laboratorio al materiale ad alta prestazione. 14 InnovationEarlyBird 15
    • Le Celle di Accumulazione nascono per essere utilizzate negli impianti di riscaldamento a pannelli solari, specialmente per quelli che utilizzano i pannelli a concentrazione di elevato rendimento. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Le celle accumulatrici permettono l’accumulo di grandi quantità di calore a temperature anche elevate (maggiori di 100°C) in volumi e costi contenuti. Tale calore può essere “estratto” per essere utilizzato di notte oppure nelle giornate di scarsa insolazione o più fredde. Applicate a sistemi a serpentina interrata permettono di ridurre ai minimi termini l’utilizzo di metano o gasolio per il riscaldamento e l’energia elettrica per il raffrescamento. Il progetto di ricerca e sviluppo viene portato avanti con risorse interne aziendali, la collaborazione dell’Università di Trieste e di un dottorando in nanotecnologie che svilupperà la parte “materiali” nei prossimi tre anni. Settori di applicazione Attuali Attualmente sono usati sistemi ad accumulo ad acqua di scarso rendimento ed elevati volumi e di funzionamento critico. I nuovi accumulatori in fase di studio si propongono come sostituti a quelli precedenti e come indispensabili componenti per sistemi con tendenziale consumo zero di fonti energetiche classiche. Potenziali Riscaldamento e raffrescamento di edifici pubblici, industrie, abitazioni private etc. Mercato Attuale Prevedibile impatto a livello mondiale per il notevole risparmio energetico Clienti principali: installatori di impianti termici, privati, imprese di costruzioni Potenziale Utilizzo nell’industria che produce calore di scarto per cederlo a pagamento a terzi Per saperne di più Elcon Elettronica Srl +39.040.3755502 _ info@elcon-elettronica.com _ www.elcon-elettronica.com Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● Elcon Elettronica Srl Azienda Dispositivi e sistemi elettronici per applicazioni di automazione Attività industriale e nei settori automotive, avionica e spazio. Celle accumulazione ELCON ELETTRONICA 16 InnovationEarlyBird 17
    • “Genprostaticprofiler” è un test molecolare per effettuare l’analisi del profilo di espressione di un pool di otto geni associato al tumore alla prostata corredato di software per l’elaborazione dei dati. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Attraverso il risultato dell’analisi di questi geni, i medici sono in grado non solo di capire se il soggetto sta sviluppando la patologia ma individuare i casi in cui vi è predisposizione e quindi effettuare una diagnostica predittiva. Brevetti Titolo: Metodo per l’identificazione della trasformazione neoplastica, con particolare riferimento al cancro prostatico Numero: 05 801 263.4-2402 (concesso) Paesi di protezione: Italia, Europa Settori di applicazione • Istituti Clinici dei Tumori e Ospedali specializzati • Laboratori di Anatomia Patologica. Mercato Se si esclude il melanoma, il tumore della prostata è il più comune tumore del sesso maschile. In Italia annualmente vengono effettuate 300.000 ago-biopsie prostatiche che rappresentano il mercato potenziale Per saperne di più EuroClone SpA +39.040.3755411 _ info@euroclone.it _ euroclone.ts@euroclone.it _ www.euroclone.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● EuroClone SpA Azienda Saggi diagnostici basati su tecniche molecolari e immunologiche Attività (ELISA) per la rilevazione rapida di contaminanti chimici negli alimenti e nella diagnostica veterinaria. “Genprostaticprofiler” Kit diagnostico ‘in vitro’ per il cancro della prostata 18 InnovationEarlyBird 19
    • Il microchip piccolo come un chiodo viene inserito nel mobile Le informazioni del mobile vengono registrate nel chip Il lettore del microchip può collegarsi alla rete e inviare le informazioni Il mobile può essere spedito dove si vuole per essere poi ricontrollato Il microchip per mobili è un sistema di riconoscimento elettronico di dimensioni ridotte che viene integrato con il prodotto durante o dopo la produzione. Si ottiene così la garanzia di avere un prodotto originale fornendo un metodo sicuro per combattere la copia dei prodotti. Il microchip contiene una zona scrivibile elettronicamente in cui possono essere annotate le fasi del prodotto, dalla produzione fino alla distribuzione. Il riconoscimento del produttore conterrà (esempio di dati scrivibili): 1. Indirizzo del sito internet del produttore 7. Nome del modello 2. Codice del prodotto 8. Descrizione (laminato, legno massiccio, impiallacciato, laccato, alluminio) 3. Peso 9. Colore del mobile (neutro, bianco, colori..) 4. Data di produzione 10. Laccatura del mobile (opaco, lucido, metalizzato) 5. Stock 11. Numero del modello 6. Nome del prodotto 12. Foto Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Volume di dati immagazzinabili • Possibilità di scritture differenziate • Possibilità di scrittura unica non riscrivibile • Etichetta resistente alle manipolazioni • Dimensioni ridotte, spessore di pochi mm. • Possibilità di lettura veloce • Affidabilità delle informazioni lette • Unicità del chip e relativa impossibilità alla sua duplicazione • Facile integrazione in prodotti per l’arredamento • Facilità di utilizzo con lettore palmare • Resistenza allo shock e allo sporco • Facilità dello scambio dei dati con il lettore del chip. Settori di applicazione Attuali Anticontraffazione Potenziali Sicurezza per prevenire il furto di materiale Mercato È stata presentata una prima versione alla fiera Innovaction di Udine dove si sono ottenuti riscontri sul prodotto, anche da parte dei mobilifici stranieri a cui viene di solito copiata la linea di prodotti e che con questo sistema potrebbero riconoscere il mobile contraffatto e venduto, anche se falso. Il prodotto è già costruito e funzionante con la lettura a contatto, cioè dove il lettore di informazioni del microchip deve essere posizionato sopra il microchip. È iniziata invece (early bird) l’implementazione per una lettura a distanza. Sarà quindi possibile leggere le informazioni contenute nel microchip anche da una distanza superiore ai tre metri. Per saperne di più GME Srl +39.0434.640556 _ info@gmesrl.it _ www.gmelab.com Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● GME (General Micro Electronics) Srl Azienda Dispositivi elettronici e sistemi per l’automazione domestica. Attività Microchip per mobili Anticontraffazione 20 InnovationEarlyBird 21
    • MAR-Tyn è uno Stent coronarico in cobalto-cromo L605, con rivestimento passivo in TiN (Nitruro di Titanio) premontato su Delivery System a scambio rapido. Il rivestimento viene applicato mediante tecnica CFUBMSIB (Closed Field Unbalanced Magnetron Sputtering Ion Beam). Gli stent MAR-Tyn grazie all’innovativo rivestimento ceramico nano strutturato, garantiscono una perfetta compatibilità del dispositivo entrando in perfetta simbiosi con l’arteria e garantendo un’efficacia superiore nell’immediato, risanando l’arteria, e in tempi lunghi, limitando al minimo i possibili problemi da rigetto. Il rivestimento nano strutturato degli stent MAR-Tyn è realizzato con una tecnologia sofisticata, messa a punto in collaborazione con l’Istituto di Scienza dei Materiale Ceramici del CNR di Faenza e con l’Università AMRI di Newcastle (UK), e prodotto, con processo di deposizione, con una nuova macchina realizzata in collaborazione con lo spin-off universitario di Trieste, Genefinity Srl. Gli stent MAR-Tyn sono destinati ad essere impiegati in associazione a procedure interventistiche coronariche (PTCA), in caso di occlusione o stenosi coronaria, per consentire la ricanalizzazione del vaso e il ripristino del flusso e garantire un’elevata biocompatibilità grazie all’innovativo rivestimento. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte • Superficie ad alta biocompatibilità per una più veloce ed atraumatica riendotelializzazione • Ridotta possibilità di reazioni al dispositivo impiantato (trombosi) • Rivestimento liscio ed uniforme dopo l’espansione dello stent • Ridotta risposta infiammatoria • Ridotto rilascio ionico • Ridotto grado di restenosi • Incrementata resistenza alla corrosione e vita del dispositivo • Microporosità controllata con possibile impiego per rilascio di farmaco. Brevetti Titolo: Metodo per la realizzazione di uno stent rivestito Numero: 1.342.532 Concesso il: 09/11/2007 Domanda del: 15/10/2003 Paesi di protezione: Italia, Europa, USA ed alcuni paesi asiatici. Settori di applicazione Cardiologia Interventistica Coronarica Per saperne di più IBS - International Biomedical Systems SpA +39.040.3755641 _ info@ibsmed.it _ www.ibsmed.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● IBS - International Biomedical Systems SpA Azienda R&S e produzione Dispositivi biomedicali per il sistema cardiovascolare (Stent Attività coronarici), di sistemi di acquisizione, elaborazione e trasferimento immagini per applicazioni mediche. MAR-Tyn Animal study: Uncoated stent Coated stent 22 InnovationEarlyBird 23
    • Pianta che esprime il genoma del virus del rigonfiamento dei germogli del Cacao (Cacao swollen shoot virus, CSSV). Il virus del rigonfiamento dei germogli del Cacao è un membro del genere Badnavirus che infetta solo cacao e poche altre specie arboree ad esso imparentate (Baobab, Cola). Altri Badnavirus filogeneticamente vicini infettano piante di notevole interesse per l’agricoltura tropicale come banana, canna da zucchero e ananas. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Il virus CSSV è notoriamente difficile da studiare come dimostrato dalla mancanza di una consistente letteratura in materia. Ad oggi, infatti, lo stato dell’arte non dimostra l’esistenza di un efficace trattamento dell’infezione da CSSV. Non solo, non è neppure disponibile un modello vegetale per lo sviluppo di strumenti terapeutici per la prevenzione e per il trattamento delle piante infette da CSSV. La presente invenzione mette a disposizione un metodo per ottenere piante transgeniche, non normalmente ospiti del virus, comprendenti il genoma del CSSV. Tali piante rappresentano un utile modello per lo studio dei sistemi di infezione di Badnavirus, in particolare del CSSV, e consentono la messa a punto di strategie di resistenza per le piante soggette ad infezione da parte di tali virus. Brevetti: Titolo: Pianta transgenica che esprime il genoma del Cacao swollen shoot virus (CSSV) Numero: RM2008A000396 Livello di protezione: Patent pending Data di deposito: 21 luglio 2008 Paese di protezione: Italia Settori di applicazione Attuali Ricerca nel campo della virologia vegetale Potenziali Agricoltura – In particolare, l’invenzione consentirà lo sviluppo di strategie per combattere infezioni da Badnavirus nelle piante quali banana, ananas, canna da zucchero e cacao Per saperne di più ICGEB - International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology +39.040.37571 _ icgeb@icgeb.org _ http://www.icgeb.org/relazioni-con-le-imprese.html Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology (ICGEB) Azienda L’ICGEB è un’organizzazione internazionale, intergovernativa, Attività costituita al fine di offrire un Centro di eccellenza per la ricerca e la formazione nei campi dell’ingegneria genetica e delle biotecnologie, con particolare attenzione alle necessità dei Paesi in via di sviluppo. In linea con il suo mandato, l’ICGEB ha sviluppato una politica per lo sfruttamento dei diritti di proprietà intellettuale che stabilisce che l’accesso a tali diritti, derivanti dai risultati della ricerca del Centro, deve essere garantito ai paesi membri e ai paesi in via di sviluppo non membri secondo le convenzioni internazionali in vigore. Le attività della Biosafety Outstation di Ca’Tron, dove è stata concepita l’invenzione, vengono finanziate dalla Fondazione Cassamarca. Cacao swollen shoot virus (CSSV) 24 InnovationEarlyBird 25
    • Rivelatori a gas basati su moltiplicatori di elettroni a THickGEM (THGEM). I THGEM sono circuiti stampati (PCB) in cui, con le tecnologie tipiche di tale produzione, vengono ottenuti fori di diametro submillimetrico disposti regolarmente a passo dell’oridine di 1 mm. Applicando una opportuna differenza di potenziale fra le due facce del PCB si ottiene, all’interno dei fori, un forte campo elettrico che, in atmosfera gassosa, permette la moltiplicazione degli elettroni accelerati. Ad una struttura di più strati di THGEM si associa un film di CsI depositato sulla superficie del primo THGEM della struttura stessa, in modo da ottenere un fotocatodo di tipo riflettente. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza I fotorivelatori a gas hanno permesso, già in passato, di rispondere in maniera economica, alla necessità di equipaggiare vaste superfici con dispositivi in grado di rivelare fotoni, anche singoli. Lo stato dell’arte è rappresentato da rivelatori a gas del tipo camera proporzionale a molti fili (MWPC) accoppiata a un fotocatodo allo stato solido (CsI): è la prima apparecchiatura in cui un fotocatodo allo stato solido è operativo con successo in un’atmosfera gassosa. Le prestazioni di questi rivelatori sono limitate dal flusso di ritorno degli ioni generati nel processo di moltiplicazione elettronica che bombardano il fotocatodo determinando fenomeni di instabilità elettrica dei rivelatori e invecchiamento del fotocatodo stesso. La nuova generazione di fotorivelatori a gas è progettata per superare i limiti della tecnologia precedente con innovative architetture che permettono di limitare il ritorno degli ioni al fotocatodo. Settori di applicazione Attuali Contatori Cerenkov ad immagine per applicazioni di fisica nucleare, delle particelle e delle astroparticelle. Indirettamente, questi sviluppi permettono avanzamenti per applicazioni in altri rivelatori di particelle ionizzanti per la fisica di base (calorimetria, tracciatori). Potenziali Lo sviluppo di rivelatori a THGEM di particelle ionizzanti può trovare applicazioni nel campo della sicurezza nazionale, laddove si richieda di equipaggiare con rivelatori grandi superfici a un costo moderato. Per saperne di più INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Sezione di Trieste +39.040.3756220 _ infn@ts.infn.it _ www.ts.infn.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● INFN Azienda Ricerca nella fisica dei nuclei, delle particelle elementari e Attività delle interazioni fondamentali; rivelatori di particelle, dispositivi microelettronici per acquisizione e gestione dei dati, tecnologie di calcolo e reti. Rivelatori a gas THGEM Dettaglio di un THGEM 26 InnovationEarlyBird 27
    • MUV è un dispositivo switching per l’accensione di lampade UV. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Muv è un dispositivo elettronico ad alta potenza per l’accensione delle lampade UV. Grazie all’elevata efficienza e ad un più ampio range di regolazione, Muv riduce il consumo energetico nel ciclo produttivo di almeno il 40% e garantisce una maggior durata delle lampade grazie all’alimentazione in alta frequenza che prolunga la vita degli elettrodi. A livello costruttivo le soluzioni permettono un’integrazione ottimale con i sistemi di controllo basati su PLC, in virtù della gestione interamente numerica dei parametri dell’alimentatore e dell’interfaccia seriale nativa compatibile con i più diffusi sistemi industriali. A confronto dei tradizionali alimentatori basati su trasformatore e sistema di regolazione a tiristore, è evidente una riduzione di peso che può arrivare fino al 50% e, in generale, di ingombro all’interno del quadro elettrico. Si é verificato che i plus tecnologici di Muv garantiscono uniformità di irraggiamento e regolazione accurata della potenza, che significano qualità di prodotto. Mercato Per quanto noto all’azienda, attualmente in Italia non ci sono ricerche che abbiano il fine di sviluppare tale tecnologia. A livello internazionale esistono alcune multinazionali che producono accenditori per lampade a scarica di gas. Sono noti anche alcuni produttori di sistemi elettronici simili, ma i prodotti risultano avere perfomance inferiori. Pertanto il potenziale mercato di Microglass si estenderà a tutti gli impiantisti che utilizzano sistemi di trattamento industriale a lampade UV (ad esempio per processi industriali in cui siano presenti le attività di polimerizzazione di resine, collanti ed inchiostri e di verniciatura su supporti quali legno, plastica o vetro). Per saperne di più Microglass Srl +39.0434.963211 _ info@microglass.biz _ www.microglass.biz Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Microglass Srl Azienda Macchinari a microonde per l’essiccazione di materiali, Attività nei processi industriali, mediante processo innovativo di elettroradiazione. MUV 28 InnovationEarlyBird 29
    • Eye Box consente a ipo e non vedenti di catalogare e riconoscere attraverso tecnologie RFID, oggetti in ambito domestico, in particolare generi alimentari di difficile riconoscimento quali scatolame e surgelati o medicinali. L’interfaccia con l’utente dipende dagli ausili da lui utilizzati normalmente e può essere composta da una tastiera Braille o da un sistema con sintesi e acquisizione vocale. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Basso costo ed interfacciabilità con sistemi esistenti • Utilizzo di tecnologie innovative ma standard. Settori di applicazione Attuali Ipo e non vedenti Potenziali Terza età, Sanità Mercato Associazioni ipo e non vedenti, grande distribuizione (per fornire un servizio al cliente non vedente), aziende di servizio nel campo dell’assistenza domiciliare. Per saperne di più Proposita Sas +39 040 375 5391 _ arealab@proposita.it _ http://www.proposita.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Proposita Sas Azienda Sistemi software per la GDO e per il supporto alla produzione, Attività trasformazione, tracciabilità e vendita nel settore alimentare in particolare su dispositivi mobili e con l’utilizzo di RFID e GPS. Eye Box – Riconoscitore di oggetti per ipo e non vedenti con l’utilizzo di RFID 30 InnovationEarlyBird 31
    • SPLINT è una piattaforma per la selezione rapida di anticorpi ricombinanti ad alto profilo di stabilità e selettività. Questa tecnologia consente l’isolamento e la selezione di anticorpi intrinsecamente stabili da librerie di varia natura, murine e umane; il suo prodotto sono anticorpi ricombinanti mirati a target di specifico interesse farmacologico da utilizzare come strumenti terapeutici, diagnostici o di indagine. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Piattaforma totalmente indipendente da altre tecnologie attualmente presenti sul mercato (es. phage display). I punti di forza sui quali SPLINT si confronta con la concorrenza sono: • Rapidità della selezione, che avviene direttamente da sequenze di DNA, senza necessità di esprimere la proteina antigene (“from gene to antibody”) • Economicità e versatilità del sistema • Elevato profilo di robustezza e specificità del sistema • Librerie customizzabili. Brevetti Titolo: SELECTION OF INTRACELLULAR IMMUNOGLOBULINS Inventori: TSE, E. (GB), RABBITTS, T.H. (GB), CATTANEO, A. (IT), VISINTIN, M. (IT). Numero: Publication No WO00/54057 Paese di protezione: Italia, Europa, Usa, Altri Paesi Titolo: METHOD OF IDENTIFYING A CONSENSUS SEQUENCE FOR INTRACELLULAR ANTIBODIES Inventori: CATTANEO, A. (IT), MARITAN, A. (IT), VISINTIN, M. (IT), RABBITTS, T.H. (GB), SETTANNI, G. (IT). Numero: Publication No WO03/014960 Paese di protezione: Italia, Europa, Usa, Altri Paesi Titolo: INTRABODIES AGAINST THE ONCOGENIC FORM OF RAS Inventori: RABBITTS, T.H. (GB), TANAKA, T. (GB). Numero: Publication No WO04/046186 Paese di protezione: Italia, Europa, Usa, Altri Paesi Titolo: INTRACELLULAR ANTIBODIES Inventori: RABBITTS, T.H. (GB), TANAKA, T. (GB). Numero: Publication No WO04/046185 Paese di protezione: Italia, Europa, Usa, Altri Paesi Titolo: METHOD FOR IN VIVO IDENTIFICATION OF INTRACELLULAR EPITOPES Inventori: CATTANEO, A. (IT), VISINTIN, M. (IT). Numero: Publication No WO02/035237 Paese di protezione: Italia, Europa, Usa, Altri Paesi Titolo: METHOD FOR ISOLATING INTRACELLULAR ANTIBODIES ABLE TO NEUTRALIZE PROTEIN INTERACTIONS Inventori: VISINTIN, M. (IT), CATTANEO, A. (IT). Numero: Publication No WO04/046192 Paese di protezione: Italia, Europa, Usa, Altri Paesi Settori di applicazione Attuali SPLINT è attualmente una tecnologia robusta che trova applicazione nel mercato degli anticorpi, settore che continua a registrare trend di crescita decisamente positivi. Gli anticorpi terapeutici (ca. $30bn) e gli anticorpi per la diagnostica sono i segmenti più interessanti, per dimensioni e per fabbisogno ancora insoddisfatto. Le librerie SPLINT sono di diversità tale da poter selezionare anticorpi contro qualsiasi proteina target; le human SPLINT sono il tool ideale per l’isolamento di anticorpi terapeutici di ultima generazione, le mouse SPLINT hanno inoltre le caratteristiche migliori per l’applicazione in campo diagnostico. Il settore degli anticorpi da utilizzare come strumenti di ricerca, sebbene di minori dimensioni, è un ulteriore segmento di mercato la cui domanda può essere soddisfatta dalla tecnologia SPLINT. Potenziali Gli anticorpi isolati da SPLINT possono essere espressi anche come anticorpi intracellulari (intrabodies) e come tali rappresentano, già oggi, un potente e versatile strumento per ottenere l’inattivazione proteica in sistemi cellulari di interesse. Un possibile traguardo futuro è quello di sviluppare nuovi approcci per l’applicazione degli intrabodies alla terapia genica di alcune malattie, soprattutto in campo oncologico ed infettivologico. Per saperne di più Rottapharm Biotech Srl +39.040.3756503 _ rottapharm.biotech@rottapharm.com _ www.rotta.com/en/index.html Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Rottapharm Biotech Srl Azienda Ricerca e Sviluppo di agenti terapeutici basati su anticorpi Attività ricombinanti concepiti per la cura di diverse patologie fra cui quelle che colpiscono l’apparato osteoarticolare. SPLINT Legenda figura: SPLINT si basa su prodotti di fusione costituiti da due polipeptidi, uno codificante un anticorpo e l’altro un antigene, che interagiscono l’uno con l’altro e due metà funzionali di un fattore di trascrizione. I fattori di trascrizione eucariotici, che attivano l’espressione genica, sono formati da due domini, uno d’interazione con il DNA (DNA-BD), l’altro propriamente di attivazione (AD). L’interazione tra i due polipeptidi esogeni (antigene e anticorpo) riassembla il fattore di trascrizione che puo’ interagire con il promotore consentendo l’espressione di due geni reporter costituiti uno da un gene che permette la crescita del lievito su un terreno selettivo e l’altro da un enzima cromogeno. 32 InnovationEarlyBird 33
    • Centralina di monitoraggio ambientale che utilizza la fluorescenza a raggi X per identificare in tempo reale le specie chimiche presenti nelle polveri sottili PM10. L’idea di sviluppare questo innovativo prodotto è nata dalle analisi effettuate in collaborazione con A.R.P.A. – Dipartimento Provinciale di Trieste e con l’Associazione Legambiente – Sezione di Trieste, per studiare alcuni filtri per particolato atmosferico provenienti dalle stazioni di rilevamento cittadine. Le analisi, effettuate con la luce di sincrotrone utilizzando diverse tecniche spettrometriche, hanno dimostrato che la fluorescenza a raggi X è il metodo più adatto ad essere trasferito all’interno di una centralina di monitoraggio ambientale. Il prototipo della stazione di monitoraggio, in grado di raccogliere il particolato come nelle centraline tradizionali e, in più, di fornire le analisi spettroscopiche in tempo reale, è stato realizzato grazie al contributo del Commissariato del Governo nella regione Friuli Venezia Giulia “Fondo Trieste”. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza La centralina sviluppata da Sincrotrone Trieste, permette di produrre risultati in tempo reale che oggi possono invece essere ottenuti solamente con analisi di laboratorio. Attualmente il monitoraggio ambientale delle polveri sottili PM10 si ferma per legge alla sola misura del peso totale delle stesse per unità di volume. Più raramente si usa un altro metodo basato sull’attenuazione delle radiazioni beta emesse da una sorgente radioattiva e assorbite dal materiale depositato sul filtro di campionamento. Tuttavia, entrambe le tipologie di centraline non consentono l’identificazione immediata dei componenti delle polveri inquinanti, che può avvenire solo attraverso un’analisi spettroscopica effettuata dopo la raccolta del particolato in laboratori attrezzati. Settori di applicazione Attuali Monitoraggio ambientale Potenziali La possibilità del riconoscimento chimico ‘in situ’ delle PM10 offerta dallo strumento qui descritto sorpassa tecnicamente la normativa vigente e permette l’eventuale apertura di una fase successiva di studio pre-normativo più raffinato e selettivo delle norme attuali. Al momento Sincrotrone Trieste ha avviato una collaborazione con l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente Ligure (ARPAL) per lo studio della situazione ambientale del territorio ligure che permetterà di iniziare una sperimentazione della nuova centralina messa a punto dal laboratorio. Per saperne di più Sincrotrone Trieste ScpA - Laboratorio di Luce di Sincrotrone Elettra +39.040.3758056 _ ilo@elettra.trieste.it _ www.elettra.trieste.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Sincrotrone Trieste SCpA – Laboratorio di Luce di Sincrotrone Azienda Elettra Ricerca di base, applicata e precompetitiva in campo nazionale Attività e internazionale sulle strutture biologiche, sulla struttura dei materiali solidi e sui fenomeni dinamici che avvengono sulle superfici, sui superconduttori, sulla struttura dei metalli e dei materiali compositi. Centralina di monitoraggio ambientale 34 InnovationEarlyBird 35
    • 2008 INNOVAZIONE 3L/3T I risultati di AREA Science Park Innovazion potenziale Innovation To Be L’innovazione è già utilizzabile perché (quasi) industrializzata: si tratta di innovazione da lanciare o in fase di lancio su uno o più mercati che sono caratterizzati dall’alto impatto potenziale. InnovationToBe 37
    • Rhodiodex è un materiale multicomposito comprendente un estratto di Rhodiola rosea trattato assieme ad eccipienti selezionati con la tecnologia brevettata Actimex (WO/2003/09701 e WO/2007/009997) dell’attivazione meccano-chimica. Le caratteristiche chimiche restano inalterate ma le proprietà chimico-fisiche quali: solubilità, biodisponibilità, stabilità vengono migliorate. Il Rhodiodex ha dimostrato un efficacia 10 volte superiore all’estratto nativo sull’aumento della produzione di ATP in test condotti su cellule neuronali. L’innovazione ha permesso di introdurre sul mercato 3 linee di prodotti, per le quali, oltre all’introduzione del Rhodiodex, sono state studiate apposite formulazioni sinergiche mirate a coprire specifiche esigenze in specifiche nicchie di mercato. Nel Rodiogen, le proprietà adattogene del Rhodiodex sono sinergizzate con formulazioni studiate per il “recupero energetico” in 3 versioni: • Rodiogen salino: in bustine, formulato assieme a sali minerali, in particolare magnesio, potassio e zinco, per coadiuvare in stati di affaticamento fisico e mentale • Rodiogen Sport, integratore dietetico per sportivi, con sali minerali e fruttosio e maltodestrine per reintegrare quanto consumato dall’organismo in conseguenza ad intensa attività fisica • Rodiogen VIT, adulti e junior, in cui l’apporto adattogeno del Rhodiodex è complementare alla supplementazione vitaminica. Nello Studium memory, le proprietà adattogene del Rhodiodex sono sinergizzate con sostanze micronutrienti utili nei meccanismi della memoria e della concentrazione e coinvolti nella trasmissione dell’impulso nervoso, tra cui Ginkgo e Vitis vinifera (antiossidante), anch’esse trattate con la medesima tecnologia. Nel Mivaben, le proprietà adattogene del Rhodiodex sono sinergizzate con estratti utili a “ritrovare il naturale buonumore”. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Tecnologia brevettata, ecocompatibile, che permette il miglioramento delle performance dei principi attivi. Brevetti Titolo: Co-grinding process for the preparation of a ternary composition (Composizione ternaria comprendente una sostanza attiva e processo di comacinazione per la sua preparazione) Numero: WO/2003/097012 Inventori: F. Carli, P. Corvi Mora, T. Canal Titolo: Composition Containing Micronutrients with Improved Anti-Oxidant Activity and the use thereof (Composizioni contenenti micronutrienti aventi in particolare attività antiossidante e loro impiego) Numero: WO/2007/009997 Inventori: P. Corvi Mora, T. Canal, F. Fortuna, F. Ruzzier Settori di applicazione Dietetico/alimentare Cosmetico Mercato Farmacie Per saperne di più Actimex Srl +39.040.3757850 _ info@actimex.trieste.it _ www.actimex.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● Actimex Srl Azienda Sistemi innovativi multicompositi per una migliorata Attività biodisponibilità di principi attivi ad uso nutraceutico, cosmeceutico e veterinario conto proprio (linee a marchio Actiscience) e conto clienti. Rhodiodex Rhodiodex nelle linee in fase di primo lancio Rodiogen, Studium e Mivaben. 38 InnovationToBe 39
    • AMPED FIVE è un software che migliora, velocizza e rende più efficace l’analisi di immagini e filmati per il settore investigativo e forense. A differenza di altri software per l’elaborazione di immagini attualmente in commercio - finalizzati principalmente alla manipolazione di fotografie e video di ottima qualità, ottenuti spesso con metodi e materiale professionale - FIVE consente di rielaborare, analizzare e trarre il massimo anche da immagini di scarsa qualità, come ad esempio quelle provenienti da telecamere di sorveglianza, telefonini, o scaricate da Internet. Grazie a complessi algoritmi matematici, FIVE migliora la qualità delle immagini consentendo di risalire a dettagli altrimenti impossibili da decifrare e venendo così incontro all’esigenza sempre più sentita di trarre materiale utile alle indagini anche da fonti qualitativamente pessime. Questa sua caratteristica, unita alla velocità e facilità d’uso, consente di ottenere risultati stupefacenti: oggi diventa possibile raccogliere informazioni altrimenti perse per le indagini e realizzare quello che fino ad ora si pensava fosse possibile solo nelle fiction televisive, dove la polizia scientifica è in grado di risalire a fisionomie definite o numeri di targa nitidi partendo da frammenti di immagini “impossibili”. FIVE riunisce in un solo prodotto tutti i procedimenti di ricostruzione delle immagini prima confinati all’ambito della ricerca, grazie all’introduzione di nuovi metodi di elaborazione sviluppati su misura per le situazioni tipiche dell’ambito investigativo. Il sistema supporta un numero di formati di immagini e filmati superiore a qualsiasi altro prodotto sul mercato e permette di combinare in modo estremamente veloce i diversi filtri di elaborazione per eseguire un gran numero di prove in un tempo minimo, fino ad ottenere il risultato migliore. Un’altra caratteristica distintiva di FIVE è la sua capacità di generare in automatico un report con tutti i dettagli tecnico-scientifici dell’elaborazione, utili a certificare il lavoro svolto nell’ambito di un procedimento giudiziario. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Molti algoritmi di elaborazione per risolvere una svariata gamma di problematiche • Compatibilità con praticamente qualsiasi tipo di immagine e filmato • Certificazione del processo di elaborazione per l’impiego in ambito processuale • Flusso di lavoro innovativo che consente la connessione e la configurazione di filtri multipli in maniera molto semplice e veloce. Settori di applicazione Attuali Forense, investigativo, intelligence, sicurezza, infrastrutture e pubbliche istituzioni. Potenziali Mass media, restauro vecchi film, scientific imaging (biologia, astronomia...). Mercato Attuale Il software è già utilizzato da diversi specialisti delle investigazioni scientifiche a livello internazionale e da società private che lavorano nel campo della sicurezza. Potenziale Adozione di uno strumento unico di supporto alle indagini; l’obiettivo di Amped è far diventare Five lo strumento standard di riferimento mondiale per qualsiasi esigenza di elaborazione multimediale legata alla sicurezza. L’infrastruttura creata può essere adattata a qualsiasi altro settore in cui sia necessario fornire delle funzionalità avanzate di elaborazione multimediale. Ciò presuppone la possibile creazione di prodotti simili diretti a diversi tipi di applicazioni (come la visualizzazione scientifica o il restauro di filmati di qualsiasi entità) oppure la creazione di nuovi prodotti affini, sempre nell’ambito della sicurezza, come strumenti per il restauro di registrazioni audio oppure per la catalogazione di immagini o eventi. Per saperne di più Amped Srl +39.040.3755333 _ info@amped.it _ www.amped.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Amped Srl Azienda Sistemi Sviluppo di software per l’analisi, l’elaborazione e il Attività miglioramento della qualità di immagini e filmati per applicazioni investigative, forensi e di intelligence. Amped Five 40 InnovationToBe 41
    • Nanolithography System è uno strumento composto da un innovativo tool per la nanolitografia integrato in un nostro A100-SGS AFM (Atomic Force Microscope o Microscopio a Forza Atomica). L’AFM, che rappresenta lo strumento base per la ricerca nell’ambito delle nanotecnologie, appartiene alla famiglia dei microscopi a scansione a sonda, una classe di microscopi ad altissima risoluzione (dell’ordine del nanometro, fino all’Amstrong) che permettono di ricostruire la topografia tridimensionale della superficie di un campione sino ai singoli atomi che la compongono. Grazie al sistema di nanolitografia integrato, questo microscopio AFM, consente una diretta interazione col campione stesso, fino alla manipolazione di singole molecole od atomi (nanomanipolazione). Questi microscopi hanno inoltre la capacità di lavorare in ambienti gassosi o liquidi, e non necessitano di trattamenti preliminari dei campioni: sono quindi adatti allo studio sia di materiali inorganici, che di campioni biologici. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Nanolithography System è stato sviluppato ed ottimizzato per una nanolitografia ad alta precisione ed elevata versatilità. Lo strumento è dotato di un sistema di scansione di tipo assoluto, fornito di sensori di posizione (tipo Strain Gauge), che garantisce elevata precisione, alta planarità, ed accuratezza di riposizionamento sul campione. Il tool nanolitografico permette di effettuare sia litografia per incisione (scratching) sia nanolitografia AFM per ossidazione del campione. Comprende un apposito software in grado di gestire un qualsiasi percorso per disegnare, manipolare o spostare un oggetto su scala nanometrica, sia disegnandolo direttamente (attraverso un preciso movimento della sonda) sia importando un file immagine esterno. Settori di applicazione Attuali La microscopia a forza atomica attualmente viene utilizzata principalmente per la caratterizzazione morfologica di superfici. I campi di applicazione originari e tuttora prevalenti sono: Fisica delle Superfici, Scienza dei Materiali, Chimica. Settori di applicazione più recenti, in espansione, sono la Biologia e la Biomedicina, ma sempre prevalentemente nell’ambito dei laboratori di ricerca. Potenziali Le potenzialità in termini di nanomanipolazione e caratterizzazione chimica di questa classe di strumenti non sono state ancora sfruttate appieno. Con l’attuale espansione delle nanotecnologie, confidiamo in un ampliamento della diffusione dell’AFM, in particolar modo in ambito industriale, e non solo come microscopio per la visione superficiale del campione, ma anche e soprattutto come strumento per lo studio delle proprietà fisico-chimiche di singole molecole e la nanomanipolazione. Per saperne di più APE Research Srl +39.040.3757905 _ infos@aperesearch.com _ www.aperesearch.com Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● A.P.E. Research Srl Azienda Microscopi a sonda ad altissima risoluzione per applicazioni Attività biologiche e biomediche, strumentazione scientifica per analisi spettroscopiche di superfici. Nanolithography System Nanolithography System (Nanolithographic tool integrated in A100-SGS AFM). 42 InnovationToBe 43
    • NANOFOS E NANOFTAL sono nuovi additivi nanometrici ritardanti di fiamma. I ricercatori di CimtecLab sono stati tra i primi a studiare i cosiddetti LDH (Layered-Double Hydroxides), una nuova classe di nanocariche prive di alogeni a base di idrossidi misti lamellari con elevate prestazioni antifiamma. Dalla lunga esperienza nella sintesi e nell’impiego di queste nanocariche, la Divisione NANOFIRE di CimtecLab immetterà sul mercato a partire dal 2009 le seguenti tipologie di prodotti, attualmente disponibili sotto forma di campionature: • NANOFTAL: additivo plasticizzante a base di ftalati contenente nanoparticelle LDH • NANOFOS: additivo plasticizzante fosforico contenente nanoparticelle LDH. In quest’ultimo prodotto, la sinergia tra LDH e l’additivo a base fosforica permette di esaltare le proprietà antifiamma delle nano particelle (Brevetto EP 1469034A1). L’alta efficienza degli additivi NANOFTAL e NANOFOS, in confronto con additivi micrometrici, sui meccanismi di ritardo alla fiamma, deriva dalle seguenti caratteristiche: • La struttura lamellare nanodispersa funge da isolante termico e da barriera fisica ai gas • Il vapor d’acqua liberato assorbe parte del calore di combustione e diluisce i gas • La scelta di opportuni modificanti organici, che impartisce alla nanocarica comportamento intumescente, dovuto alla formazione di gas non combustibili prodotti dalla pirolisi del modificante stesso • L’effetto sinergico sui meccanismi di ritardo alla fiamma quanto le LDHs sono opportunamente combinate con tradizionali ritardanti di fiamma a base fosforata. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza I principali vantaggi di NANOFOS e NANOFTAL rispetto ai tradizionali additivi micrometrici sono: • Riduzione nell’impiego di ossidi di metalli pesanti • Maggiore efficacia antifiamma: sono sufficienti basse concentrazioni (3 - 5 %) di nano-additivo • Bassa opacità e tossicità dei fumi • Azione multifunzionale: gli additivi hanno proprietà plasticizzanti, antiacide e antifiamma • Conservazione delle proprietà meccaniche del polimero rispetto alle mescole tradizionali • Stabilità: Nessuna migrazione dell’additivo nel tempo • Inertizzazione delle nanoparticelle. Al momento non esistono sul mercato additivi antifiamma liquidi come quelli proposti. Nanoparticelle simili sono disponibili solamente nella forma di polvere, e per questo poco gradite ai produttori di compound termoplastici in quanto difficilmente integrabili nei processi produttivi disperdibili solo impiegando notevoli sforzi e tempi di residenza durante l’estrusione. Settori di applicazione Attuali Gli additivi liquidi nano caricati NANOFTAL e NANOFOS, grazie alla predispersione delle nanoparticelle, dell’eccellente fluidità e della sinergia con i veicolanti a base fosforica, possono essere impiegati: • Principalmente nel settore dei polimeri termoplastici, in particolare per la produzione di cavi elettrici, come additivi con la doppia funzione plastificante e antifiamma • Nel settore delle resine termoindurenti come prodotti ready-to-use sia nella fabbricazione di compositi antifiamma che di topcoat sacrificali. Potenziali L’utilizzo dei masterbatch NANOFOS e NANOFTAL può essere esteso ad altri polimeri termoplastici che necessitino di effetto plasticizzante e antifiamma combinato. Nell’ottica di creare sin d’ora nuove linee di prodotto, CimtecLab ha dato avvio ad una collaborazione con ITRI – International Tin Research Institute (UK), allo scopo di sviluppare nuovi additivi nanometrici “ibridi”, ovvero sintetizzati combinando la chimica degli LDH con quella dei composti dello stagno (stannati e idrossistannati). I nuovi additivi verranno predispersi sia nei veicolanti già disponibili, che nel nuovo plasticizzante a base di cardanolo in fase di sviluppo presso i laboratori CimtecLab. Per saperne di più CimtecLab Srl +39.040.3755447 _ info.trieste@cimteclab.it _ www.cimteclab.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● CimtecLab Srl Azienda Nuovi materiali polimerici compositi e nanocompositi, analisi Attività funzionale di materiali compositi. Nanofos e Nanoftal Figura 1 Comportamento intumescente durante una prova al calorimetro a cono. Figura 2 Lamelle di LDH esfoliate in polimero termoplastico. 44 InnovationToBe 45
    • Ecodrive, trazione elettrica a bassa tensione per nautica da diporto. Sistema a basso consumo ed elevato rendimento a costi molto competitivi. Utilizza un motore brushless ed una elettronica di controllo compatta per muovere uno scafo di 5-6 metri. Alimentabile con batterie al litio consente autonomie di due o tre ore. Può essere connesso a dei pannelli solari per aumentarne l’autonomia o per ricaricare le batterie. È dotato di sicurezza elettronica per l’uomo a mare e di immobilizer che rende il dispositivo inutilizzabile per la rivendita sul mercato dei ricambi non autorizzati (in seguito a furti). Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Il costo contenuto, la semplicità d’uso e le ridotte dimensioni (simile ad un fuoribordo) ne fanno uno strumento comodo ed interessante. Può essere realizzato in versioni di diversa potenza e può essere configurato anche come entrobordo con potenze ben maggiori. Il consumo mediamente pari ad un terzo delle attuali applicazioni lo rendono bene accetto dal punto di vista ecologico. Accoppiato con elica idonea evita turbolenze dell’acqua e riduce pertanto il disturbo ambientale. L’utilizzo di una coppia di eliche (due motori) aumenta la manovrabilità del natante che le impiega. La ridotta manutenzione rende il sistema ancora più conveniente ed economico. Settori di applicazione Attuali Nato per uso nautico il sistema può essere esportato ad altri settori quali verricelli alimentati a batteria (costruzione di case in aperta campagna ancora senza rete elettrica), piccole betoniere per la preparazione del cemento. Potenziali La medesima tecnologia può essere efficacemente impiegata su city car, scooter per la circolazione in aree urbane a circolazione limitata, carrelli elevatori, scale mobili, ascensori, sedie a rotelle per disabili (riduzione pesi e migliore efficienza). Mercato Attuale • Cantieri che producono natanti da diporto o costruttori di sistemi a motore da svincolare dalla rete elettrica • Movimentazione merci in ambienti chiusi, carrelli per ospedali, fabbriche. Potenziale Veicoli da città, motorizzazioni a batteria con necessità di consumi ridotti. Per saperne di più Elcon Elettronica Srl +39.040.3755502 _ info@elcon-elettronica.com _ www.elcon-elettronica.com Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● Elcon Elettronica Srl Azienda Dispositivi e sistemi elettronici per applicazioni di automazione Attività industriale e nei settori automotive, avionica e spazio. Ecodrive ELCON ELETTRONICA 46 InnovationToBe 47
    • Euroclone ha sviluppato i seguenti terreni di coltura per cellule staminali (Stem Cell): • Terreno di coltura selettivo per la crescita di cellule staminali ematopoietiche • Terreno di coltura selettivo per la crescita di cellule staminali mesenchimali • Terreno di coltura selettivo per la crescita di cellule staminali embrionali di topo • Reagenti di coltura per il differenziamento di cellule staminali in adipociti • Reagenti di coltura per il differenziamento di cellule staminali in condrociti • Reagenti per il differenziamento di cellule staminali in osteociti. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Standardizzazione nella preparazione di cellule staminali • Metodiche di utilizzo ripetibili • Prodotti sterili • Terreno di coltura per le cellule staminali ematopoietiche ready-to-use. Settori di applicazione Attuali • Ricerca nel settore della Biologia cellulare • Trapianto di tessuto (in animali) • Trapianto di cellule da midollo. Potenziali • Trapianto autologo ed allogenico (pelle, cellule del miocardio, cellule epatiche, cornea). Mercato • Mercato europeo della ricerca - 2007: 45 milioni di euro • Mercato USA della ricerca - 2007: 86 milioni di euro • Mercato mondiale previsto nel 2010 per l’utilizzo in clinica: 707 milioni di euro. Per saperne di più Euroclone SpA +39.040.3755411 _ info@euroclone.it _ euroclone.ts@euroclone.it _ www.euroclone.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● EuroClone SpA Azienda Saggi diagnostici basati su tecniche molecolari e immunologiche Attività (ELISA) per la rilevazione rapida di contaminanti chimici negli alimenti e nella diagnostica veterinaria. Stem Cell Figura 1 Cellule staminali mesenchimali coltivate con il terreno Euroclone. Figura 2 Cellule staminali ematopoietiche coltivate con il terreno Euroclone. 48 InnovationToBe 49
    • Casper è un partizionatore di contorni e di superfici. Data un’immagine che rappresenta uno o più oggetti 2D o 3D, è in grado di scomporre i singoli oggetti in primitive. Le primitive possono essere pensate come dei mattoni, le diverse parti semplici che compongono l’oggetto. Un esempio di applicazione sono i trattamenti superficiali come la verniciatura automatica, in cui Casper permette di scomporre l’oggetto da verniciare in una serie di primitive rettilinee, curvilinee, di superficie, frontali e di bordo che vengono inviate a un robot industriale. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Molti dispositivi basati su diverse tecnologie consentono di acquisire immagini bidimensionali o tridimensionali di oggetti in varie condizioni operative. Tuttavia l’analisi di tali immagini è tutt’altro che semplice e i software tradizionali, basati sul confronto fra una data immagine e un campione o modello devono essere riprogrammati ogniqualvolta il modello cambia o si aggiungono nuovi modelli. Casper effettua una analisi e non un confronto. Non esistono attualmente sul mercato prodotti per l’industria robotica con questa caratteristica. Il vantaggio principale è la flessibilità garantita nel processo di lavorazione. Non viene richiesta l’acquisizione di modelli CAD. Il sistema “vede” un oggetto, lo interpreta sul momento e fornisce tutte le informazioni al robot o al dispositivo che effettuerà la lavorazione. Nel caso della verniciatura automatica di serramenti il numero di modelli è tipicamente molto grande, inoltre nuovi modelli vengono aggiunti di continuo alla lavorazione. Il costruttore di robot (a cui è rivolto principalmente questo prodotto) non deve occuparsi della modellazione degli oggetti ed ha in questo modo uno strumento flessibile che semplifica notevolmente una fase fondamentale del processo. Settori di applicazione Attuali Attualmente il prodotto è applicato con successo nell’industria della verniciatura. Numerosi esemplari di Casper 2D sono già installati e funzionanti in varie parti del mondo. La versione 3D è invece in fase di test. Potenziali Il mercato potenziale comprende tutte le lavorazioni sulle superfici di oggetti: levigatura, pulitura, ispezioni. Mercato Casper è rivolto principalmente a società manifatturiere, costruttori di macchine utensili o robot, integratori di sistemi. Per saperne di più Glance Vision Technologies Srl c/o SISSA +39.040.3756559 _ vanzella@gvt.it _ www.gvt.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Glance Vision Technologies Srl - spin off di SISSA. Azienda Sviluppo soluzioni avanzate di software per image processing Attività e Computer Vision. Integratori di sistemi. Casper 50 InnovationToBe 51
    • Misuratore di energia costruito nel maggior numero degli standard di domotica. Scheda in grado di misurare la potenza elettrica assorbita da vari tipi di utilizzatori, passando dal controllo dei consumi negli elettrodomestici al controllo di sistemi a bassa tensione tipici delle applicazioni a pannelli solari. Il progetto può essere facilmente implementabile a seconda degli usi e bisogni. Tutti gli standard di trasmissione (Ethernet, Zigbee, Rs232, …) possono essere implementati nonché la possibilità di collegamento con scheda cellulare GPRS per la trasmissione da luoghi isolati od il collegamento ad internet. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Costo competitivo sul mercato, ottime funzioni di misurazione, possibile controllo da internet della misura e del consumo di energia elettrica effettuato. Settori di applicazione Attuali Domotica, Energia. Potenziali Con le fonti di energia rinnovabili c’è sempre maggiore richiesta di misuratori per rilevare l’energia prodotta oppure per sapere dove l’energia viene maggiormente consumata in una casa o in un’industria. Oggi, infatti, c’è grande interesse nella conoscenza di quanto è possibile risparmiare con il corretto uso dell’energia, sia nell’industria che nel mercato consumer. Mercato Attuale Sono state vendute delle versioni base del misuratore con display a diverse aziende (elettronica, energie alternative, elettromeccanica) con ottimi riscontri. Potenziale Grazie allo sviluppo delle tecnologie ad energia alternative, è atteso un grande successo per questo prodotto, in quanto sono sempre più richiesti strumenti a basso costo e di precisione che possano effettuare misure di energia. GME prevede di vendere il prodotto in tutto il mondo. È possibile diversificare il prodotto in tutti gli standard di trasmissione di domotica e telecomunicazioni. È possibile applicare il prodotto a seconda del mercato di riferimento richiesto (fino ad adesso sono pervenute richieste per usi diversi) le implementazioni di questo prodotto possono essere limitate solo dalla fantasia di utilizzo. Monofase, trifase, corrente continua, corrente alternata. Il misuratore funziona con un basso consumo di potenza e quindi può essere utilizzato anche in campi dove il consumo di potenza è critico. Per saperne di più GME Srl +39.0434.640556 _ info@gmesrl.it _ www.gmelab.com Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Gme (General Micro Electronics) Srl Azienda Dispositivi elettronici e sistemi per l’automazione domestica. Attività Misuratore di energia 52 InnovationToBe 53
    • IV STATION™ è la soluzione innovativa per la preparazione automatizzata delle terapie iniettabili in ambito ospedaliero. Basato sull’esperienza sviluppata dall’azienda nell’impiego di bracci robotizzati antropomorfi per applicazioni in ambito medicale, IV STATION™ introduce il concetto di automazione distribuita all’interno della struttura ospedaliera. Collocate nei reparti ospedalieri ad alta intensità di cura (chirurgia, terapia intensiva, cardiologia, emodialisi, ecc.) ed integrate nel sistema informatico di prescrizione delle terapie farmacologiche, le unità IV STATION™ consentono di preparare in maniera del tutto automatizzata le terapie iniettabili dei pazienti ricoverati. Il sistema, complementare del robot CytoCare (destinato alle terapie antitumorali), copre il vasto campo delle terapie convenzionali (antibiotici, antidolorifici, ecc.) garantendo livelli di sicurezza ed affidabilità notevolmente superiori rispetto a quelli legati alla gestione manuale, a beneficio della sicurezza dei pazienti e dell’ottimizzazione dei costi delle terapie. Il sistema IV STATION™ si basa sull’impiego di un braccio antropomorfo a 6 assi di ultima generazione (il più compatto ad oggi disponibile sul mercato), controllato da un sofisticato software, in grado di dosare, in atmosfera sterile, i farmaci iniettabili in siringhe e sacche di varia capacità, in base alla prescrizione medica. Nel sistema sono state implementate soluzioni tecnologiche estremamente avanzate, quali il riconoscimento automatico degli operatori abilitati attraverso facial recognition, interfaccia utente touch-screen, riconoscimento automatico di farmaci, siringhe e sacche attraverso computer vision. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Estrema versatilità (gestisce qualsiasi siringa da 3ml a 60ml, qualsiasi sacca da 50ml a 1000ml) • Dimensioni compatte (1x1x2m) • Costo concorrenziale (stima del costo end-user di circa 250.000 EUR). Settori di applicazione Attuali Preparazione di terapie iniettabili convenzionali (antibiotici, antidolorifici, antiinfiammatori, ecc.), sia in siringa che in sacca, per l’immediata somministrazione a pazienti ricoverati nella struttura ospedaliera. Potenziali Estensione delle possibilità di impiego anche alle terapie con farmaci citotossici o a manipolazione critica (antiblastici, anticorpi monoclonali). Mercato Il target di mercato è il medesimo del sistema CytoCare, con la differenza di un numero di unità notevolmente superiore, data la distribuzione del sistema IV STATION™ in diversi reparti ospedalieri. Nel corso del 2009 verranno attivate le prime 12 installazioni nei siti pilota selezionati per la validazione clinica del sistema: University of Colorado (Denver, USA), University of Texas’ M.D. Anderson Cancer Center (Houston, USA), Fairview Pharmacy Services & University of Minnesota Children’s Hospital (Minneapolis, USA), Allegiance Health (Jackson, Michigan, USA), Imperial College Healthcare NHS Trust (University of London, UK), Bozen Krankenhaus (Bozen, Italy), Campus Biomedico University Hospital (Rome, Italy), Agean University Hospital (Izmir, Turkey), Dubai Health Authority (Dubai, UAE), Tawam Hospital - Johns Hopkins Medicine Affiliate (Abu Dhabi, UAE), King Faisal Specialist Hospital & Research Centre (Riyadh, Saudi Arabia), Kameda Medical Center (Japan) Attraverso la rete di distribuzione del sistema CytoCare, Health Robotics ha già acquisito ordini per l’installazione di oltre 200 unità IV STATION™ nel periodo 2009-2010. Per saperne di più Healt Robotics Srl +39.040.3757837 _ info@health-robotics.com _ www.health-robotics.com Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Health Robotics Srl Azienda Sistemi robotizzati per la preparazione di farmaci iniettabili in Attività ambito ospedaliero. Automazione e robotica per applicazioni in campo biomedico. IV Station™ 54 InnovationToBe 55
    • Farm di calcolo scientifico ad alte prestazioni di 80 biprocessori (2 GHz, 16 GB RAM) dual core da rack complementati da infrastruttura di storage dell’ordine del Terabyte, aperta ad attività GRID. L’implementazione realizzata con particolare attenzione alle politiche di risparmio energetico. Lo sviluppo che ha portato alla realizzazione attuale è iniziato nel 2001. La finalità del centro di calcolo è disporre della struttura di analisi ottimale per la riduzione dei dati degli esperimenti di fisica di base svolti dai ricercatori della sezione, anche in collaborazione con altri istituti nazionali e stranieri. L’utenza locale e remota (via GRID) non è limitata ai ricercatori in fisica nucleare e subnucleare, ma se ne avvalgono ricercatori in fisica di base di altre discipline. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza La farm di calcolo utilizza ampiamente tecnologie hardware e software di ultima generazione e, attraverso l’apertura a GRID e l’attenzione agli aspetti di economia energetica, è concepita secondo le linee guida più recenti in questo settore. L’alta integrazione delle componenti permette anche la riduzione degli spazi utilizzati. Queste caratteristiche ne fanno un modello virtuoso ed esportabile di centro di calcolo di media dimensione. Settori di applicazione Attuali Supporto al calcolo scientifico della fisica di base. Potenziali Possibilità di utilizzo del modello di farm di calcolo anche per applicazioni scientifiche in altri settori di ricerca, per la condivisione di database e applicazioni software di interesse sociale (come ad esempio in diagnostica medica) e per applicazioni industriali. Per saperne di più INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - Sezione di Trieste +39.040.3756220 _ infn@ts.infn.it _ www.ts.infn.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● INFN Azienda Ricerca nella fisica dei nuclei, delle particelle elementari e Attività delle interazioni fondamentali; rivelatori di particelle, dispositivi microelettronici per acquisizione e gestione dei dati, tecnologie di calcolo e reti. Farm di calcolo Foto di Unità di calcolo della farm da 80 biprocessori dual core 56 InnovationToBe 57
    • Lamir è una macchina di laminazione del vetro con sottovuoto a tecnologia ad infrarossi. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Lamir implementa due soluzioni tecnologiche brevettate da Microglass per l’emissione controllata di onde elettromagnetiche al fine di produrre o provocare il riscaldamento preciso e regolato di ben definite zone da trattare. I plus tecnologici derivano dalle soluzioni tecnologiche innovative costruttive del forno. L’uniformità di trattamento è garantita dalla superficie radiante, brevettata, che emette infrarossi ad onda lunga che omogeneizzano l’irraggiamento, indipendentemente dalla distanza tra sorgente e manufatto. L’irraggiamento Microred trasmette molto più calore alla membrana siliconica di tenuta del vuoto di quanto ottenibile con il tradizionale metodo ventil-convettivo (che non garantisce neppure uniformità termica di irraggiamento all’interno della camera di trattamento). I sistemi di irraggiamento inferiore e superiore del cassetto tengono durante il trattamento un comportamento ad “inseguimento” della temperatura impostata dall’utente, per garantire l’uniformità termica del manufatto stesso durante il ciclo di lavoro. Lamir è un forno completo in molti altri optional che lo rendono semplice da utilizzare, maneggevole ed economico. Il grande vantaggio di Lamir è che permette di laminare vetri di diversi spessori in tempi di ciclo praticamente dimezzati rispetto ai tempi di ciclo tradizionali. Inoltre Lamir permette una grande versatilità nella personalizzazione del vetro anche con la possibilità di inserire pellicole colorate, disegnate o luminescenti, tessuti o altro che la fantasia richieda. Grazie all’innovatività del sistema tecnologico, la qualità di prodotto è garantita. Brevetti Titolo: Dispositivo per l’emissione controllata di onde elettromagnetiche Numero: PN2008A000036 Domanda del 12/05/2005 Paesi di protezione: Italia Disponibilità a trasferire a terzi: No Mercato Il mercato è potenzialmente vastissimo, poiché il prodotto si rivolge sia agli utilizzatori finali (vetrerie) che ai distributori di macchine per la lavorazione del vetro. Per saperne di più Microglass Srl +39.0434.963211 _ info@microglass.biz _ www.microglass.biz Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Microglass Srl Azienda Macchinari a microonde per l’essiccazione di materiali, Attività nei processi industriali, mediante processo innovativo di elettroradiazione. Lamir 58 InnovationToBe 59
    • Telemed System è una soluzione che permette la riduzione dell’ospedalizzazione per quei pazienti cardiopatici, bisognosi comunque di monitoraggio e assistenza quotidiana, che in condizioni non critiche possono essere “gestiti” da remoto mediante soluzioni tecnologiche (piattaforma Software + reti wireless/gprs/internet + sistema di gestione + call center). Si compone di tre moduli: • TeleMed Box: soluzione software montata su sistema aperto (device con Windows XP) che permette la rilevazione dei principali parametri vitali tramite apparati (sfigmomanometro, bilancia elettronica, elettrocardiografo….) collegati wireless al TeleMed Box. Il monitoraggio può essere effettuato direttamente dal paziente con estrema semplicità. • TeleMed Data Center: sistema accentratore delle informazioni di monitoraggio che permette con protocolli sicuri il ricevimento delle trasmissioni dei TeleMedBox organizzando le informazioni in modo che possano essere facilmente utilizzate dal Call center medico o direttamente dall’equipe medica. • TeleMed Portal: sistema di accesso e presentazione delle informazioni con la possibilità di accedere ai dati storici del singolo paziente, monitoraggi, cartelle cliniche… È integrato un sistema di gestione del flusso delle informazioni (workflow) e dell’alerting sui parametri, tale sistema permette la gestione clinica del paziente e la possibilità di diagnosi. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Totale indipendenza rispetto ai device medicali • Utilizzo di tecnologie e standard di mercato per una facile estendibilità della soluzione • Completezza delle funzionalità • Estrema semplicità di utilizzo da parte dei pazienti che non necessitano di particolari competenze • Modularità della soluzione • Predisposizione per l’utilizzo su differenti patologie gestibili da differenti reparti all’interno dell’Organizzazione Sanitaria • Integrazione con le basi informative già presenti all’interno dell’Ospedale • Valorizzazione dell’infrastruttura presente nell’Ospedale. Settori di applicazione Attuali Cardiologia: supporto e monitoraggio dei pazienti cardiopatici. Potenziali I potenziali settori di applicazione sono tutti i settori legati all’ambito ospedaliero, in particolare laddove vi è la possibilità di ridurre l’ospedalizzazione dei pazienti. Mercato Il sistema rivoluziona la modalità di assistenza per i pazienti cronici, in particolare per le cardiopatie. L’impatto di mercato ed economico previsto per la soluzione è considerato importante in quanto interviene sui costi di assistenza medica (ospedalizzazione) al momento estremamente rilevante. La soluzione in questo momento è proposta per gli ambiti di assistenza cardiopatica ma è già estensibile alle principali patologie. Inoltre, mercati interessanti sono quello dell’assistenza medica remota allo shipping o a particolari aree territoriali disagiate. Per saperne di più Microsoft Srl CCAT - Centro di Competenza e di Applicazioni Tecnologiche +39.040.3757999 _ sales@teorema.net _ www.teorema.net Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Microsoft Srl CCAT - Centro di Competenza e di Applicazioni Azienda Tecnologiche Centro di competenza ed applicazioni tecnologiche nel campo Attività dell’informatica di Microsoft Italia in partnership con Teorema Engineering, insediato in AREA dal 2006. Intende essere un punto di riferimento per lo sviluppo di progetti ad alto contenuto di innovazione che possono trovare qui un effettivo sostegno tecnologico ed in alcuni casi finanziario. Telemed System 60 InnovationToBe 61
    • Sharescience è una piattaforma web di Current Research Information che, disponendo di efficaci tecnologie per la gestione dei contenuti (Content Management) e offrendo una struttura informativa progettata sulle esigenze di comunicazione di Dipartimenti e Gruppi di Ricerca, si pone sul mercato come un prodotto particolarmente indicato per promuovere le attività, le competenze e i risultati di Atenei ed Enti di ricerca. Sharescience è in grado di sostenere ed ottimizzare: • La comunicazione scientifica: Sharescience è il primo Content Management System progettato e sviluppato per offrire alle ricerche svolte nelle Università e negli Istituti di Ricerca la massima visibilità e valorizzarne i risultati • La valutazione della qualità e dinamicità della ricerca: Sharescience è un efficiente strumento di supporto alla gestione dell’anagrafe della ricerca • La diffusione dell’innovazione e il trasferimento tecnologico: Sharescience accresce la disseminazione dell’offerta di competenze e di innovazione, favorendo la nascita di nuovi legami tra ricerca e industria. Mediante Sharescience ogni ricercatore può pubblicare sul web con poche operazioni e senza particolari conoscenze tecniche informazioni su: • Competenze e know-how: staff e Curriculum Vitae dei suoi componenti • Pubblicazioni: articoli, proceeding di conferenze, manuali • Attività e risultati: progetti e possibili applicazioni dei risultati • Proprietà intellettuale: brevetti e licenze • Documenti: presentazioni multimediali, poster, materiale didattico • Dotazioni strumentali e tecnologie: tecniche di ricerca e analisi, strumentazioni • Collaborazioni e finanziamenti: partnership accademiche e business • Eventi e notizie: congressi, seminari, journal club, workshop, conferenze. Settori di applicazione Atenei e Centri di Ricerca. Industrial Liaison Office. Enti di sviluppo e promozione territoriale. Mercato Università, Enti di ricerca nazionali e internazionali. Per saperne di più Promoscience Srl +39.040.3755690 _ info@promoscience.com _ www.promoscience.com Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Promoscience Srl Azienda Sistemi software integrati di gestione di dati e informazioni Attività (Knowledge Management) per la divulgazione e la comunicazione tecnico-scientifica. Sharescience 62 InnovationToBe 63
    • Caliban è uno strumento software sviluppato per la creazione di cataloghi multimediali che vengono distribuiti su supporto fisico (CD, DVD, chiavetta USB) e che poi possono essere aggiornati nei contenuti via web. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Caliban crea dei cataloghi multimediali (CD, DVD) che da un lato possono veicolare contenuti molto “pesanti” in termini di file (e quindi sono delle applicazioni desktop in senso stretto), dall’altro si comportano come un’applicazione client-server, in quanto se esiste una connessione di rete, l’applicativo è in grado di collegarsi al server per lavorare sulla base dati remota ed aggiornare la sua copia locale. Con Caliban si può: • Effettuare ricerche complesse all’interno del catalogo • Mantenere le performance di un’applicazione desktop • Avere un catalogo costantemente aggiornato senza costi di re-distribuzione • Essere pienamente operativi anche in assenza di collegamento alla rete. Settori di applicazione Attuali Attualmente Caliban è stato utilizzato da un’importante azienda di fornitura di prodotti e di servizi ICT. Potenziali Caliban è destinato a tutte quelle aziende che abbiano bisogno di far conoscere il proprio catalogo prodotti/servizi. In particolare Caliban è stato pensato per i produttori di mobili, complementi d’arredo e per i produttori/distributori di materiali tecnici che hanno bisogno di aggiornare frequentemente il loro catalogo e che spesso hanno la necessità di consultarlo presso il proprio cliente finale, anche in assenza di connessione. Mercato Attuale Al momento il prodotto è stato promosso solo in ambito ICT. Potenziale Prevediamo di proporre Caliban ai maggiori produttori di mobili e complementi d’arredo italiani. Attualmente è allo studio un’applicazione di Caliban in ambito artistico, infatti sono sempre più numerosi gli artisti e le gallerie d’arte che intendono realizzare un catalogo delle proprie opere in formato digitale e manifestano la necessità di poterlo aggiornare a costi contenuti. Per saperne di più Prospero Srl +39.040.3755580 _ info@prospero.it _ www.prospero.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Prospero Srl Azienda Prodotti multimediali e servizi telematici di divulgazione Attività scientifica, comunicazione pubblica e d’impresa. Caliban 64 InnovationToBe 65
    • La Famiglia di composti definiti HABUT, derivato covalentemente modificato dell’acido ialuronico, attraverso una sintesi originale e brevettata, sono le molecole a più elevato livello di studio. Tutto il processo, dalla sintesi sviluppata su scala pre-pilota alla purificazione e al recupero è stata condotta adottando tecniche innovative. La caratterizzazione strutturale si è avvalsa dell’utilizzo di strumentazioni analitiche ad alto livello tecnologico (Risonanza Magnetica Nucleare, Spettroscopia infrarossa, Reologia). Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Studi di performance condotti da autorevoli Istituti riconosciuti sia a livello nazionale che internazionale (Istituto Ronzoni - Milano, ISPE- Milano, Fondazione Callerio di Trieste) hanno evidenziato una maggiore efficacia di questi composti rispetto ad altri presenti sul mercato nel campo dermocosmetico. Il processo, grazie alla sua economicità ed alle alte rese, risulta essere vantaggioso rispetto agli approcci sintetici finora impiegati. Brevetti 1) ”Butyric esters with antiproliferative activity and the pharmaceutical compositions containing them” - PCT No: EP9706589 2) “Esteri misti butirrico-formico di polisaccaridi acidi, loro preparazione ed uso come dermocosmetici” - PCT pending IB20070039 3) “Derivati di polisaccaridi acidi” - PCT pending MI2007A2237 Paesi di protezione: Italia, Europa,Usa, Altri Paesi (4) Disponibilità a trasferire a terzi: No Settori di applicazione Attuali Dermo-cosmetico e presidi medicali. Potenziali • Applicazioni farmaceutiche nel settore dermatologico, in particolare su pelli stressate e scarsamente toniche • Applicazioni post-chirurgiche con finalità di riparazione tissutale • Soluzione viscoelastica nel trattamento di alterazioni articolari. Per saperne di più Sigea Srl +39.040.3755460 _ bosco@sigea.biz Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Sigea Srl Azienda Sintesi e sviluppo di biomateriali utilizzabili nel settore cosmetico Attività e nel campo dei presidi medicali. Habut La natura visco-elastica di questi composti fa si che il loro comportamento reologico possa variare dal viscoso al plastico 66 InnovationToBe 67
    • Human Resources To Objectives (Hr2O® ) è il nuovo software creato da Simulware per la mappatura delle competenze. Il sistema consente il rilevamento ed il monitoraggio degli obiettivi raggiunti e delle competenze possedute dalla popolazione aziendale, valorizzando il know how e potenziando i percorsi di carriera. Non solo. Grazie infatti alla possibilità di gestire sessioni multiple di assessment, Hr2O® consente di misurare nel tempo lo sviluppo delle competenze del singolo e di pianificare al meglio il suo sviluppo all’interno dell’Organizzazione, coerentemente con gli obiettivi di business e di competenza che gli vengono assegnati. Questo per favorire la definizione ed accettazione di obiettivi più globali ed interfunzionali di processo e non più strettamente legati solo alle funzioni di appartenenza. SimulwareProfessional® + SepLive® + SKS® + Hr2O® La piattaforma SimulwareProfessional® è stata pensata e realizzata a moduli che offrono al Cliente una grande scalabilità e personalizzazione delle soluzioni. Il legame diretto tra tutti i moduli ed in particolare tra Hr2O® e la piattaforma Simulware, consente di ospitare contenuti differenti, dal web based training al video, dalle sessioni d’aula tradizionale alle virtual classroom e di gestire attività di formazione e informazione in linea con le scadenze e le necessità dell’HR cui è rivolto e con le politiche e i linguaggi dell’Organizzazione. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza I principali vantaggi di Hr2O® consistono nell’applicazione di logiche e strumenti tipiche dell’eLearning alla gestione di obiettivi e competenze dell’intera popolazione aziendale. Hr2O® nasce come un sistema che amplia il concetto di Learning Management System, estendendo il raggio d’azione dell’intervento formativo e facilitando la sua gestione con l’utilizzo di un unico sistema che interviene sia a monte che a valle dello stesso, secondo il seguente flusso: mappatura delle job description, definizione degli obiettivi per area di responsabilità o per profilo, assessment, creazione dei piani personali di sviluppo, monitoraggio delle attività formative, verifica del gap e review dei risultati e dell’efficacia dell’intervento, in funzione di una crescita e di un arricchimento continui. Per migliorare le prestazioni, infatti, si deve saper gestire, ma per gestire in modo efficace si deve poter controllare e per controllare accuratamente si deve poter misurare. Il set di indicatori si svilupperà dunque, seguendo la logica dei pilastri competitivi del Cliente, caratterizzandone il monitoraggio a tutti i livelli ed avranno requisiti di oggettività, esaustività, assoluta facilità di interpretazione e velocità di determinazione. Gli obiettivi dovranno essere tradotti in Key Performance Indicators, quali strumenti per valutare le prestazioni ed il relativo successo o fallimento rispetto ad un tasso di miglioramento calibrato sugli obiettivi a breve, medio, lungo termine. Settori di applicazione Tra i punti di forza di Hr2O® vi sono la sua flessibilità e modularità che permettono elevati gradi di personalizzazione anche su realtà organizzative molto diverse. Inoltre la sua compatibilità con l’LMS SimulwareProfessional® e con la soluzione SKS® consente la fruizione di contenuti multimediali di qualsiasi tipo in qualunque fase del processo di gestione delle competenze, anche in modalità offline. Hr2O® si adatta a tutte le fasi di competenza dell’HR, dalla ricerca e selezione, all’inserimento di personale neoassunto, al normale processo di gestione delle risorse, fino alla gestione dei talenti e delle carriere di alcune fasce di profili. Mercato Lo sviluppo di Hr2O® nasce dal desiderio di offrire ad un mercato già sensibile su questi temi, un sistema integrato di management del know how aziendale, in grado di gestire sia le fasi di assessment e di valutazione della performance sia quelle di gestione della formazione a supporto dei processi di sviluppo delle competenze. In questo senso Simulware intende estendere la sua offerta ai top client già consolidati per i quali rappresenta un punto di riferimento nell’erogazione di formazione e nel trasferimento di competenze. Inoltre, il nuovo sistema, integrato alla piattaforma, permette di approcciare anche aziende di medio-grandi dimensioni offrendo un sistema che propone un percorso completo di rilevazione e trasferimento di competenza e caratterizzato da un grande vantaggio competitivo. Favorire cioè quell’azione trasversale costituita dallo sviluppo di LEADERSHIP all’interno dell’Azienda e l’esigenza di misurare continuamente le prestazioni mediante l’allineamento di Strumenti quali la STRATEGIA ORGANIZZATIVA, le OPERATIONS e soprattutto le PERSONE che pensiamo essere le tre leve fondamentali di miglioramento delle performance e sicuramente tra di loro strettamente correlate e interdipendenti. Ad oggi tutti i principali player mondiali di eLearning e Knowledge Management (es. SABA) stanno puntando all’unisono sui temi della mappatura delle competenze e dell’assessment. Le caratteristiche di Hr2O® ne fanno un sistema in grado di inserirsi facilmente all’interno di processi di assessment e gestione delle risorse già esistenti e consolidati all’interno delle organizzazioni. Per saperne di più Simulware Srl +39.040.3757860 _ info@simulware.com _ www.simulware.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● Simulware Srl Azienda Tecnologie e soluzioni basate su web interattivo per il marketing, Attività la formazione a distanza e la comunicazione aziendale. Hr2O Human Resources to Objectives 68 InnovationToBe 69
    • L’SG350QB2 è un lettore di estensimetri capace di misurare e monitorare in tempo reale, in modo semplice e con risoluzione submicrometrica, le deformazioni in una superficie solida. Lo strumento consente di collegare fino ad un massimo di 32 moduli per un totale di 64 estensimetri una velocità di campionamento di 40 misure al secondo (con 32 moduli). In questo modo è possibile con pochi semplici passaggi creare una vera e propria “rete di punti misura” della superficie da monitorare. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Rispetto ai sistemi tradizionali (costituiti da amplificatore e convertitore analogico- digitale), l’acquisizione del segnale e la sua conversione in forma digitale avviene per mezzo di un singolo integrato massimizzando così le performances in termini di velocità e qualità del dato misurato. Particolarmente innovativa risulta essere la conversione del segnale in forma numerica che, diversamente dai sistemi tradizionali, non utilizza la tensione ma il tempo. Settori di applicazione Attuali Studio delle deformazioni di barche. Monitoraggio delle deformazioni degli specchi di una linea di luce per la radiazione di sincrotrone. Potenziali Analisi di stress da fatica di materiali (metallo, legno, materiali plastici). Per saperne di più Sincrotrone Trieste SCpA - Laboratorio di Luce di Sincrotrone Elettra Industrial Liaison Office _ +39.040.3758303 _ ilo@elettra.trieste.it _ www.elettra.trieste.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Sincrotrone Trieste SCpA – Laboratorio di Luce di Sincrotrone Azienda Elettra Ricerca di base, applicata e precompetitiva in campo nazionale Attività e internazionale sulle strutture biologiche, sulla struttura dei materiali solidi e sui fenomeni dinamici che avvengono sulle superfici, sui superconduttori, sulla struttura dei metalli e dei materiali compositi. Lettore di estensimetri 70 InnovationToBe 71
    • Petra è la nuova soluzione di Personal Safety basata sulle più innovative tecnologie di rilevamento della posizione, di comunicazione e di monitoraggio. Si compone di due unità: Petra e KeyFob. Il Petra è l’unità principale ed ha la forma, oltre che le funzionalità, di un moderno telefono cellulare, dotato in più di un ricevitore GPS di ultima generazione e di un ricetrasmettitore a corto raggio. Il keyfob è un gioiello di tecnologia e contiene al suo interno un ricetrasmettitore RF, un accelerometro triassiale, un microfono ad elevata sensibilità ed un vibratore. Con le sue ridottissime dimensioni (poco più di una moneta da due euro), e grazie alla clip della quale è dotato, il keyfob può essere portato agganciato ai vestiti senza alcun fastidio. In caso di aggressione o pericolo di qualunque genere, la persona si trova ad un solo “click” dalla salvezza. Premendo infatti il tasto rosso sul keyfob, viene immediatamente attivato il ricetrasmettitore a corto raggio che invia una segnalazione d’allarme all’unità centrale (Petra), in grado di geolocalizzare l’utente e mandare una richiesta di soccorso ad una centrale operativa, comunicando all’operatore non solo la posizione dove mandare i soccorsi, ma spedendo anche l’audio captato dal microfono ed i segnali inviati dall’accelerometro sul keyfob. In questo modo, l’operatore è virtualmente “proiettato” vicino alla persona in pericolo, può sentire (e registrare) per esempio la voce dell’aggressore, può capire dai segnali del sensore accelerometrico se la persona sta correndo o sta camminando, se sta subendo percosse, ed è in grado di restituire un feedback all’utente e di comunicare l’invio effettivo dei soccorsi facendo vibrare il keyfob. L’unità centrale Petra è realizzata con le più avanzate tecnologie, ed è un elaboratore digitale ad elevate prestazioni. Il potente processore collocato al suo interno ed il sistema operativo Linux precaricato consentono a Petra di svolgere con la massima tranquillità una molteplicità di funzioni, che comprendono tutto quello che è in grado di fare un moderno telefono cellulare. Grazie ad un software interno progettato sfruttando lo specifico know how Synaps sui dispositivi a bassissimo consumo, Petra è in grado di assicurare una durata batteria addirittura maggiore di quella dei comuni dispositivi cellulari, pur eseguendo in più tutte le operazioni necessarie alla geolocalizzazione ed alla comunicazione con il keyfob. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Sul mercato in questo momento sostanzialmente non esistono prodotti paragonabili. Esistono alcuni dispositivi in grado di realizzare una funzionalità simile, ma anche quei pochi presenti presentano numerosi difetti: • Dispositivi geolocalizzatori obsoleti o comunque non allo stato dell’arte • Assenza del keyfob ed ingente ingombro dell’unità principale, che li rendono all’atto pratico inutilizzabili • Durata batteria bassissima (in media meno di 10 ore). Grazie al sistema GPS di ultima generazione, 10 volte più accurato, 25 volte più sensibile, 50 volte più veloce rispetto alle tecnologie concorrenti, la geolocalizzazione funziona anche in condizioni sfavorevoli, dove altri rilevatori faticano a cogliere il segnale. Il bassissimo consumo ottenuto grazie all’oculata progettazione ed all’ottimizzazione del software interno assicurano al Petra una durata di batteria di diversi giorni, al keyfob (la cui batteria interna può essere ricaricata insieme a quella dell’unità centrale) di alcune settimane. È effettivamente utilizzabile all’atto pratico, con un ingombro equivalente pari a quello di un comune cellulare e di una moneta da due euro. Inoltre, Petra è l’unico a proteggere anche la privacy dell’utente, permettendo telefonate e sms criptati. Petra è l’unico ad essere stato interamente, completamente ed in ogni suo aspetto progettato in Italia, nei laboratori della Synaps in Area Science Park, con il vantaggio che ogni sua parte, ogni sua tecnologia o struttura, è sotto il pieno controllo dell’azienda. Settori di applicazione • Sicurezza personale • Tracker in tempo reale delle forze dell’ordine • Protezione civile, logistica • Piccoli esercizi • Agenti in borghese. Mercato Italia, ma una espansione verso gli altri stati comunitari è possibile ed auspicabile a breve Per saperne di più Synaps Technology Srl +39.040.3755360 _ info@synaps-technology.com _ www.synaps-technology.com Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● Synaps Technology Srl Azienda Dispositivi elettronici innovativi per applicazioni di sicurezza nei Attività campi del controllo accessi e dell’anti-intrusione. Petra 72 InnovationToBe 73
    • Sistema Informativo Integrato per Hub Logistico Portuale con tecnologie wireless Lo scenario all’interno del quale si svolge il progetto di ricerca è il sistema dei porti regionali e, in particolare, il Porto di Trieste, centrale per gli scambi delle merci, che si offre quindi nella forma rinnovata di Hub logistico di scambio intermodale, collegando in un’unica piattaforma logistica i traffici marittimi e terrestri su gomma e su rotaia. Il progetto si rivolge alla definizione di un sistema articolato di controllo e comunicazione, che permetta da un lato il monitoraggio dei flussi operativi di arrivo/ giacenza/scambio delle merci attraverso il sistema intermodale (porto e vettori esterni) e dall’altro la definizione di un efficiente sistema di collegamento/comunicazione tra gli operatori che partecipano alla gestione e movimentazione dei traffici, dall’arrivo delle navi allo scarico delle merci alla loro spedizione mediante altro vettore. Gli obiettivi di valore raggiungibili sono legati ad un aumento dell’efficienza nella comunicazione tra gli operatori e la disponibilità on-line di informazioni riferite alla posizione delle merci, alla sincronizzazione degli operatori, alla schedulazione delle attività. Il progetto, che si basa sull’evoluzione della soluzione di mercato NISS, comporta la ricerca applicativa ed uno sviluppo fortemente innovativo sulle tecnologie software ed hardware per le comunicazioni ed il controllo in Radiofrequenza. In particolare per le tecnologie di comunicazione: • Tecnologie WiFi • TAG attivi e passivi • RFID per il controllo e localizzazione a celle dei TAG • GPRS/UMTS • Algoritmi di gestione e monitoraggio dei flussi operativi e del tracking merci in tempo reale. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Il sistema si pone come innovativo rispetto a quello che si trova nei porti italiani ed anche esteri. Infatti la comunicazione, che normalmente si basa su strumenti non strutturati, trova nel Hub portuale un sistema moderno d’integrazione delle diverse tecnologie utilizzate per scambiare dati ed informazioni. Settori di applicazione Attuali Settore portuale Potenziali Piattaforma logistica Mercato Riorganizzazione e rivoluzione del modo di collaborare tra gli operatori portuali con conseguenze positive sull’efficienza delle movimentazioni logistiche portuali. La quasi totalità dei porti necessita di sistemi di questo tipo. Le possibili diversificazioni si riferiscono in particolare all’ambito d’utilizzo; la soluzione infatti può essere efficacemente utilizzata all’interno di piattaforme logistiche in genere (non esclusivamente portuali). Inoltre, la componente di tracking può essere utilizzata efficacemente estendendo l’applicazione agli ambiti manifatturieri per il controllo della merce. Per saperne di più Teorema Engineering Srl +39.040.3757999 _ sales@teorema.net _ www.teorema.net Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Centro di competenza ed Applicazioni Tecnologiche Teorema Azienda Engineering Sistemi di ottimizzazione e sistemi informativi integrati per centri Attività logistico-portuali con tecnologie wireless; servizi di formazione in campo informatico come unico centro certificato Microsoft in Friuli Venezia Giulia. Sistema Informativo Integrato per Hub Logistico Portuale con tecnologie wireless 74 InnovationToBe 75
    • MODI - Sistema di gestione dei Moduli Dinamici che permette all’Ente gestire la produzione dei modelli dei documenti (moduli di domande, provvedimenti ed atti) relativi ai procedimenti amministrativi. Le principali funzionalità di MODI sono: • Il Gestore Moduli Dinamici, per la personalizzazione del layout e dei contenuti del modello di domanda • L’Anagrafca Dinamica, che consente di gestire sezioni anagrafiche complesse, riferite a più richiedenti che agiscono anche con titoli diversi (persona fisica, società, procuratore, ecc.) • Il generatore di moduli in bianco, che consente la stampa online, in bianco dei moduli di domanda rendendoli fruibili per la compilazione in modalità cartacea • Il Modulo per la “compilazione ergonomica”, che agevola l’utente nella compilazione della domanda per la presentazione dell’istanza (elettronica o mista) • Il Modulo HTML in modalità “PWYS” (Print What You See), che consente di stampare la domanda rispettando esattamente il layout visibile a video. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Le informazioni sui procedimenti e sui modelli dei documenti sono memorizzate in un unico data base (Repository Unico dei procedimenti amministrativi dell’Ente) • Il RU è aggiornato con un sistema di gestione (Data Base Manager) che garantisce la qualità, la completezza e l’accuratezza delle informazioni • Le informazioni comuni a più procedimenti sono condivise, ottenendo in tal modo, ottimi livelli di semplificazione ed unificazione • I modelli dei documenti vengono generati automaticamente, utilizzando le informazioni che definiscono i procedimenti, in tal modo vengono aggiornati insieme con i procedimenti e sono costantemente coerenti con essi • Il layout dei modelli è completamente personalizzabile per soddisfare le esigenze delle varie strutture dell’Ente • I modelli sono accessibili e compilabili sia online che in modalità tradizionale • Il modello del documento visualizzato a video è identico a quello stampato ed è personalizzabile nel totale rispetto delle esigenze dell’Ente. Settori di applicazione Pubblica Amministrazione, per la gestione delle informazioni relative ai procedimenti ed alla relativa modulistica. Mercato Si prevede di implementare il sistema presso Enti Locali di dimensioni medio – grandi. Il sistema può essere utilizzato da tutti gli Enti e le Organizzazioni che hanno necessità di gestire modulistica e può essere integrato con gli applicativi gestionali verticali, con sistemi di erogazione di servizi online e con i sistemi GED per rendere automatizzata la produzione e la conservazione sostitutiva degli atti. Per saperne di più Wego Srl +39.040.3755657 _ mailbox@wego.it _ www.wego.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● WEGO Srl Azienda Piattaforme innovative di sviluppo software in ambiente open Attività source web-based ad alta accessibilità basate su Internet. MODI Moduli Dinamici 76 InnovationToBe 77
    • 2008 INNOVAZIONE 3L/3T I risultati di AREA Science Park Innovazione n uso Innovation in the Market L’innovazione è già stata trasformata in uno o più prodotti, distribuiti su uno o più mercati e caratterizzati da un impatto già direttamente misurabile. InnovationInTheMarket 79
    • c-Propoflavis è un materiale multicomposito comprendente un estratto altamente purificato di propoli trattato assieme ad eccipienti selezionati con la tecnologia brevettata Actimex (WO/2003/097012 e WO/2004/050063) dell’attivazione meccano- chimica. Le caratteristiche chimiche restano inalterate ma le proprietà chimico-fisiche quali solubilità, biodisponibilità, stabilità vengono migliorate. Il c-Propoflavis ha una solubilità in acqua 50 volte maggiore della propoli nativa, permettendo la formulazione di prodotti senza alcool. L’attività antibatterica ed antivirale, dimostrata con test MIC, è aumentata di circa 10 volte. L’innovazione ha permesso di introdurre sul mercato 3 linee di prodotti, per i quali, oltre all’introduzione del c-Propoflavis, sono state studiate apposite formulazioni sinergiche. In particolare: Propociclina plus, per i disturbi della stagione fredda, declinata in 6 referenze: • Compresse orosolubili per la gola • Compresse effervescenti con Spirea (ricca di salicilati naturali, trattata con la medesima tecnologia) e vitamina C per i primi sintomi influenzali • Sciroppo, con antiossidanti (estratto di Vitis vinifera ricco in resveratrolo, trattato con la medesima tecnologia) ed estratti balsamici per i primi sintomi a livello bronchiale • Spray gola adulti e junior, senza alcool e mucoadesivo per una maggior permanenza sulla mucosa per i primi sintomi a carico del cavo oro-faringeo • Crema e stick labbra per la protezione contro gli agenti atmosferici. Rinociclina (normale e soft), per la difesa ed il sollievo del naso, in cui oltre all’azione antimicrobica ed antivirale del c-Propoflavis si aggiunge l’effetto barriera all’attacco dei virus di un polimero muco-mimetico bioadesivo. Otociclina (adulti e junior), per la corretta igiene dell’orecchio, svolge inoltre una triplice azione antiinfiammatoria, lenitiva e protettiva. Biodefender e Biodefender fast, per favorire le naturali difese fisiologiche (stagione fredda, cambi di stagione, periodi di stress). Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Tecnologia brevettata, ecocompatibile, che permette il miglioramento delle performance dei principi attivi. Brevetti Titolo: Co-grinding process for the preparation of a ternary composition (Composizione ternaria comprendente una sostanza attiva e processo di comacinazione per la sua preparazione) Numero: WO/2003/097012 Inventori: F. Carli, P. Corvi Mora, T. Canal Titolo: Quaternary Compounds comprising propolis as the active substance (composizione quaternaria comprendente come sostanza attiva la propolis) Numero: WO/2004/050063 Inventori: P. Corvi Mora, F. Carli, T. Canal Settori di applicazione Dietetico/alimentare Cosmetico Mercato Farmacie Per saperne di più Actimex Srl +39.040.3757850 _ info@actimex.trieste.it _ www.actimex.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● Actimex Srl Azienda Sistemi innovativi multicompositi per una migliorata Attività biodisponibilità di principi attivi ad uso nutraceutico, cosmeceutico e veterinario conto proprio (linee a marchio Actiscience) e conto clienti. c-Propoflavis 80 InnovationInTheMarket 81
    • AlphaStrip II HPV è un kit diagnostico basato sulla tecnologia del reverse dot-blot su strisce di nitrocellulosa per la tipizzazione del Papillomavirus umano in campioni biologici. La genotipizzazione del Papillomavirus assume un valore prognostico di notevole importanza soprattutto nel caso di infezioni con Papillomavirus ad alto rischio quali HPV 16 e 18, responsabili del cancro alla cervice uterina. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Possibilità di tipizzare in un unico saggio tutti gli HPV infettanti il tratto anogenitale • Possibilità di valutare il fattore di rischio nella progressione tumorale in pazienti con una infezione da HPV ad alto rischio, in particolare HPV 16 e 18 • Presenza di controlli interni per il monitoraggio della buona qualità del kit in tutti i suoi passaggi procedurali. Settori di applicazione Settore ospedaliero, laboratori privati e centri di ricerca. Per saperne di più Alphagenics Diaco Biotechnologies Srl +39.040.3755680 _ alphagenics@alphagenics.it _ www.alphagenics.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● Alphagenics Diaco Biotechnologies Srl Azienda Kit per analisi diagnostiche e prognostiche basati su tecniche Attività molecolari per applicazioni nei settori della virologia, batteriologia, parassitologia e micologia, genetica molecolare e oncologia. AlphaStrip II HPV Strip 1: striscia di nitrocellulosa ibridata con l’amplificato derivato da un campione biologico infettato da HPV 16. Strip 2: striscia di nitrocellulosa ibridata con l’amplificato derivato da un campione biologico negativo per HPV. 82 InnovationInTheMarket 83
    • Gli impianti di filament winding per la produzione in continuo di tubi in composito e tecnologie innovative correlate, sono prodotti e venduti da VEM SpA, azienda di S. Giorgio di Nogaro che fa parte del gruppo Cimtec Holding. La CimtecLab ha contribuito in maniera determinante al miglioramento degli impianti di filament winding, sviluppando delle soluzioni tecnologiche ad hoc. In particolare: 1) Innovative formulazioni dual curing per la polimerizzazione del tubo. Consentono di migliorare sensibilmente l’indurimento delle resine poliestere e vinilestere, tipicamente utilizzate per la produzione di tubi fibrorinforzati. 2) Sistema di premiscelazione automatica delle cariche minerali. Questo sistema di premiscelazione della sabbia (sand premix), superando il tradizionale dosaggio “a caduta”, genera una miscela omogenea e compatta di sabbia e resina già catalizzata, nelle proporzioni desiderate. 3) Innovativo topcoat antifiamma per la protezione dei tubi. Si tratta di una nuova formulazione antifiamma – basata su additivi nanometrici e tecnologie di preparazione proprietarie – in grado di proteggere il tubo dal fuoco, preservandone le proprietà strutturali nelle condizioni di esercizio più severe. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Con riferimento alle tre tecnologie innovative sviluppate da CimtecLab, si elencano di seguito i principali vantaggi: 1) Formulazioni dual-curing. Le innovative formulazioni dual curing, in particolare quelle UV-reattive, superano lo stato dell’arte, consentendo di ottenere: • aumento della velocità di polimerizzazione e quindi della produttività dell’impianto • forte riduzione delle emissioni nell’ambiente di lavoro di stirene monomero. 2) Sand premix. Il dispositivo consente di ottenere una miscela sabbia-resina perfettamente omogenea, con la minima quantità di legante con evidente risparmio economico e miglioramento della qualità finale del prodotto. 3) Topcoat antifiamma. Rispetto alle formulazioni della concorrenza, il ricorso ad un additivo nanometrico sinergico consente di massimizzare l’efficienza degli additivi, ottenendo prestazioni antifiamma elevate a fronte di un minor contenuto di fillers e migliorando sensibilmente l’applicabilità e la finitura del topcoat. Settori di applicazione Attuali Le tradizionali applicazioni dei tubi prodotti con macchine VEM sono rivolte principalmente al trasporto di acqua potabile, di irrigazione e di acque reflue. Le tecnologie sviluppate da CimtecLab, in particolare la protezione antifiamma, consente la produzione di tubi anche per applicazioni più critiche, come per esempio quelle del settore marino e degli impianti di fire fighting anche all’interno di siti industriali. Potenziali Le nuove tecnologie consentiranno a VEM di rafforzare la propria presenza nei settori tradizionali citati, acquisendo nuove commesse anche nel settore marino, dove le normative sono più stringenti. Inoltre, le nuove tecnologie sviluppate da CimtecLab, in abbinamento ad una nuova tipologia di impianto in fase di lancio (la cosiddetta “macchina lamellare”) e a nuove tecnologie di VEM per il posizionamento delle fibre in processi continui (axial winding), consentiranno di entrare in settori attualmente dominati dalle macchine a tecnologia discontinua, come per esempio i tubi per il trasporto di gas o di petrolio. Mercato Una recente analisi dell’ambiente competitivo ha evidenziato come VEM abbia acquisito nel 2008 il primato mondiale nella produzione e vendita di impianti di filament winding continui. Con 10 impianti prodotti, VEM ha infatti superato Amantit (Arabia Saudita) e ha ulteriormente staccato altri competitors minori, come la TechnoBell (UK). Nel 2009 VEM conta di produrre 12-14 nuovi impianti, che saranno venduti non solo nelle tradizionali aree di mercato (Medio Oriente, repubbliche ex-URSS), ma anche in Cina, India e Brasile. Alla base del notevole aumento delle vendite sta sicuramente la maggiore affidabilità degli impianti, rafforzata dalle nuove tecnologie sviluppate da CimtecLab. Dal punto di vista del fatturato, per il solo 2008 il valore degli impianti venduti si aggira sui 22-25 Me. Il valore del know-how prodotto da CimtecLab – stimabile ragionevolmente in ragione del 5% del valore di un impianto – ammonta per il 2008 a 1 Me. L’incremento della produzione e del fatturato si è tradotto nell’espansione del capannone VEM (la terza campata è in fase di realizzazione) ed in un significativo aumento occupazionale, con evidenti benefici per il territorio. Per saperne di più CimtecLab Srl +39.040.3755447 _ info.trieste@cimteclab.it _ www.cimteclab.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● CimtecLab Srl Azienda Nuovi materiali polimerici compositi e nanocompositi, analisi Attività funzionale di materiali compositi. Filament winding Figura 1 Impianto di filament winding continuo prodotto dalla VEM. Figura 2 Produzione di un tubo in vetroresina con polimerizzazione indotta da raggi UV, con l’impiego di formulazioni dual curing sviluppate da CimtecLab. 84 InnovationInTheMarket 85
    • Le CIABATTINE sono un prodotto innovativo di grande importanza per l´assortimento Dr. Schär in quanto rappresentano una nuova generazione di pane. Lanciato sul mercato recentemente, ha riscontrato un enorme successo tra i consumatori, diventando il primo prodotto a livello di vendite. Per lo sviluppo delle ciabattine si sono utilizzati i risultati di ben tre progetti di ricerca di grande rilevanza: un progetto sulle farine di vari ibridi di mais, un progetto di tipo tecnologico sui prodotti half baked e uno sulla reologia d´impasto. Il primo – durato 4 anni circa - verteva sullo studio delle qualità tecnologiche di farine di mais di vari ibridi coltivati in Italia. Il risultato concreto è stata la creazione di una filiera dell´ibrido di mais più idoneo alla panificazione. Con il secondo progetto si è condotto uno studio molto lungo e complesso sui prodotti precotti, non facili da realizzare nel settore gluten free poiché richiedono una shelf life notevolmente più lunga e un´umidità molto più elevata rispetto ai prodotti tradizionali. Con questo lavoro si sono studiati in maniera approfondita i vari aspetti, come la modificazione della struttura (durezza della mollica nel tempo) del prodotto tramite TA (texture analyser), le diverse modalità e percentuali di cottura e si sono condotti test di shelf life e microbiologici. L´obiettivo era quello di creare un prodotto precotto, riscaldato dal consumatore ma con le stesse caratteristiche del prodotto appena sfornato. Il terzo progetto di ricerca riguardava la reologia d´impasto. Per la produzione delle ciabattine sono necessari impianti e tecnologie molto particolari che richiedono un impasto lavorato in maniera complessa in quanto deve essere morbido ma non colloso e si deve poter tagliare e formare facilmente. Inoltre si doveva ottenere un´ alveolatura molto ampia all´interno, caratteristica per questa tipologia di pane. Si sono quindi realizzati studi reologici tramite il mixolab Chopin (uno strumento idoneo a misurare la viscosità d´impasto durante il trattamento termico) con ingredienti particolari, idrocolloidi fibre idrosolubili, proprio al fine di ottenere la reologia (in particolare viscosità, elasticità, estensibilità) d´impasto tipica dei prodotti tradizionali. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Questo prodotto è praticamente assente nell´offerta della concorrenza (esiste un solo prodotto paragonabile) poiché è molto difficile da realizzare a livello tecnologico nel gluten free. Settori di applicazione Il consumatore diretto, il celiaco Mercato Attuale Nazionale ed europeo, 90% di quota di mercato Potenziale Nuovi mercati, ad esempio quello Statunitense Per saperne di più Dr. Schär Srl - Schär R&D Centre +39.040.3755380 _ info@schaer.com _ www.schaer.com Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● Dr. Schär Srl Azienda Ingredienti, formulazioni e tecnologie innovative per la produzione Attività di alimenti dietetici privi di glutine. Ciabattine 86 InnovationInTheMarket 87
    • Modulo RFID attivo: Opera su 16 canali con possibilità di salto automatico in frequenza in banda 2,4 GHz. Dispone di un dispositivo correlatore per la ricezione di segnali coperti da rumore. I dati trasmessi possono essere criptati. Il dispositivo, bidirezionale, trasmette e riceve con protocolli proprietari ottimizzati per la riduzione dei consumi. Il modulo è dotato di intelligenza locale (microcontrollore) che può essere utilizzata per la creazione di rete locale o di celle dotate di GPRS/UMTS engine per la remotazione delle informazioni. Questa configurazione è già ampiamente utilizzata nel sistema MSD112 per la sorveglianza del livello di riempimento dei cassonetti delle immondizie. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza L’unità possiede consumi ridotti, capacità di comunicazione a pacchetti ridotti e veloci ed i suoi protocolli le consentono di operare in presenza di svariate reti gemelle contemporaneamente operative senza interferenze. La configurazione di rete è automatica come l’aggiunta ed il riconoscimento di elementi aggiuntivi. Può essere utilizzata per realizzare sensori remoti con portate di 50 - 100 metri per gli usi più disparati. Settori di applicazione Attuali Identificazione contactless a distanza non ravvicinata di merci, veicoli, persone, attivazione di semafori o sbarre, controllo accessi, apertura varchi per personale autorizzato, attivazione antifurti senza chiavi o altri dispositivi visibili, presenza di personale autorizzato in aree a ristretta frequentazione, controllo livello immondizie, gasolio, acqua, gpl, etc. Potenziali Attivazione serrature, identificazione merci in depositi, magazzini di vaste dimensioni in tempo reale, posizionamento container, sicurezza trasporti, nautica da diporto o crociera. Mercato Ovunque serva “riconoscere oggetti contenitori veicoli, persone” senza l’utilizzo di documenti cartacei, chiavi di accesso, badge o altri dispositivi che impegnano le mani dell’utente. Gli RFID attivi permettono una maggiore libertà agli utenti in termini di velocità di acquisizione, trattamento dati e sicurezza. Dai trasporti allo stoccaggio merci, al riconoscimento della presenza di persone o cose sul territorio quale esso sia. Per saperne di più Elcon Elettronica Srl +39.040.3755502 _ info@elcon-elettronica.com _ www.elcon-elettronica.com Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● Elcon Elettronica Srl Azienda Dispositivi e sistemi elettronici per applicazioni di automazione Attività industriale e nei settori automotive, avionica e spazio. RS514 RFID ELCON ELETTRONICA 88 InnovationInTheMarket 89
    • EpUno – Sistema compatto di riconoscimento automatico delle targhe per autoveicoli. EpUno è un kit professionale di riconoscimento targhe per il controllo automatico degli accessi di un singolo varco monodirezionale, progettato in maniera da garantire grande affidabilità unita ad una facile installazione e configurazione. Il kit si compone di un modulo di ripresa composto da telecamera, illuminatore ed accessori di elevata qualità, opportunamente selezionato e specificamente progettato per una resa ottimale nell’applicazione di riconoscimento targhe, unito ad un potente computer, con un frame grabber dedicato, inserito in un contenitore compatto. Questo è in grado di effettuare l’elaborazione digitale in tempo reale delle immagini completo e di gestire un ingresso digitale optoisolato ed una uscita a relè per il comando delle sbarre motorizzate. La reingegnerizzazione compatta ha consentito una riduzione dei costi che rende EpUno proponibile ad un prezzo estremamente competitivo. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Basso costo • Flessibilità • Personalizzazione ed espandibilità. Settori di applicazione Attuali Controllo accessi Potenziali Automazione industriale Controllo zone a traffico limitato Mercato I sistemi EpUno trovano applicazione in molti settori civili ed industriali e sono stati installati con successo in diversi ambienti sia da soli che integrati con sistemi di videosorveglianza (TVCC) e con sistemi di comunicazione per trasmissione dati e immagini su reti wired&wireless (WAN/LAN/GPRS). Ecco dove: • In campeggi e villaggi turistici dove è necessario consentire l’ingresso all’area della struttura soltanto agli ospiti ed ai visitatori registrati e garantire la massima semplicità e snellezza sia nelle operazioni di registrazione che in quelle di accesso ai varchi da parte degli autoveicoli • Nelle banche per gestire l’area parcheggio privata e fornire un servizio ai clienti evitando procedure complesse ed eliminando tempi e costi di gestione • In complessi industriali, sia da soli che integrati con sistemi esistenti per la pesatura dei veicoli ed il controllo della radioattività del carico, per realizzare sistemi di controllo accessi multifunzionali, semplici da utilizzare ed efficaci senza la necessità e di dotare i veicoli di apparati fisici di lettura come trasponder per badge o simili • Nei parcheggi per la gestione ed il controllo degli ingressi e delle uscite con il calcolo delle presenze ed una gestione semplice degli abbonamenti, della centralizzazione e tele manutenzione • Negli spiazzi ed aree private per la gestione delle autorizzazioni all’ingresso ed alla sosta nelle aree private per i centri direzionali. Per saperne di più Elimos Srl +39.040.3755356 _ info@elimos.it _ www.elimos.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● Elimos Srl Azienda Sistemi elettronici integrati hardware e software di elaborazione di Attività immagini per l’automazione industriale e la videosorveglianza. EpUno Il kit EpUno VersioneSoftware 90 InnovationInTheMarket 91
    • EMIC (Enteos Multimedia, Interoperability and Connectivity) è una piattaforma multimediale basata su architettura Dual processor su LINUX OS per applicazioni mobili su reti GSM/GPRS/EDGE e reti WiFi (802.11) estendibile su richiesta del cliente. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Sistema Operativo Linux. La piattforma è basata su Linux. Il vantaggio di tale sistema è il modello di sviluppo basato su “open-source” che spinge tutta la comunità di sviluppatori in Internet e di aziende private a contribuire allo sviluppo dei progetti informatici, a identificare malfunzionamenti, e risolvere problemi in maniera effettiva. La nostra piattaforma Linux può operare senza manutenzione per anni senza interruzioni di servizio. La modularità e la scalabilità della piattaforma consente di derivare diversi prodotti selezionando i componenti necessari sia a livello fisico che a livello di moduli software, ottimizzandone di volta in volta le prestazioni • Multiprocessore. La piattaforma è progettata per supportare architetture multiprocessore. Ad esempio, il processore applicativo di Freescale iMX è usato per eseguire le applicazioni del cliente e/o applicazioni utente (grafiche, con accesso locale o remoto) mentre un secondo processore può essere specificatamente usato per Digital Signal Processing, protocolli di comunicazione per la telefonia cellulare. La piattaforma, grazie alle interfacce dei processori iMX, permette di collegare facilmente altri processori al fine di ottenere prestazioni adeguate alle specifiche richieste dei clienti o dei prodotti derivabili • Portabilità. Tutti i componenti software sia a livello di controllo dei componenti fisici che a livello applicativo possono essere portati e fatti funzionare su diversi tipi di processori 16, 32, 64 bit. A seconda delle specifiche esigenze, possono essere utilizzati processori ARM di diversi produttori con caratteristiche di velocità, memoria, interfacce disponibili di volta in volta differenti. I processori ARM di Freescale, Texas- Intruments, Intel possono essere utilizzati • Multimedia, connettività multi modale e interoperabilità. La piattaforma implementa e quindi fornisce agli sviluppatori la possibilità di usare protocolli per la comunicazione a larga banda (ethernet, wifi, GSM/GPSR, UMTS, usb, Bluetooth) basati su standard (IP, TCP, comandi AT, HTML, XML) e un ambiente di sviluppo embedded pari ad un sistema desktop (linguaggi C, C++, java, web based, linguaggi interpretati). Questo facilità l’integrazione della piattaforma in ambienti di lavoro già esistenti e permette di portare applicazioni legacy su Linux. L’architettura software di tutta la piattaforma permette agli utilizzatori e sviluppatori di riusare moduli software già implementati ed ottimizzare gli investimenti. Architettura SW Possibili applicazioni Mercato La EMIC ad oggi è impiegata da alcune aziende all’interno di due progetti europei (Liaison e Agile) per sviluppare servizi LBS (Location Based Services). Sulla base della piattaforma EMIC è già stato sviluppato un terminale integrato, sempre all’interno del progetto europeo. Vista la tipologia della piattaforma, non verrebbe venduta come oggetto ma verrebbero date delle licenze di utilizzo del SW che fa parte della EMIC o in alternativa verrebbe venduta l’attività di ricerca e sviluppo per l’integrazione in un prodotto. Quindi il nostro target di mercato sono tutte le aziende che sviluppano prodotti di telecomunicazioni e che necessitino di un sistema “aperto” per la realizzazione delle loro applicazioni. Per saperne di più Enteos Srl +39.040.3755711 _ info@enteos.it _ www.enteos.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Enteos Srl Azienda Sistemi wireless integrati di infomobilità e telematica destinati Attività alla acquisizione dati e al telecontrollo di terminali remoti. EMIC Platform 92 InnovationInTheMarket 93
    • Gli Stirrer elettromagnetici sono particolari macchine elettriche che producono un campo magnetico rotante con caratteristiche tali da garantire un raffreddamento e dunque una solidificazione ottimali dell’acciaio negli impianti di colata continua. L’effetto di una corretta progettazione, realizzazione ed alloggiamento di tali macchine è quello di preservare l’acciaio stesso dall’insorgere di una serie di difetti caratteristici (superficiali, interni o di forma) che ne inficiano le prestazioni metallurgiche e la successiva lavorabilità. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Progettazione mirata in considerazione delle caratteristiche geometriche del processo di colata (lingottiera e spazi disponibili) • Percorso delle linee di campo magnetico ottimizzate in funzione dei requisiti metallurgici di progetto • Maggior affidabilità e dunque minori costi di manutenzione e maggiore sicurezza per gli operatori. Settori di applicazione Attuali Colata continua dell’acciaio Potenziali Fonderie di alluminio e metalli non ferrosi, con adeguamento della tecnologia Mercato Europa, Brasile, India Per saperne di più Ergolines Lab Srl +39.040.3755422 _ info@ergolines.it _ www.ergolines.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Ergolines Lab Srl Azienda Prodotti e servizi innovativi mediante approccio ergonomico. Attività Sensoristica innovativa per la misura di variabili fisiche e per il controllo di processo. Progettazione per il settore siderurgico, consumer, automotive. Stirrer elettromagnetici 94 InnovationInTheMarket 95
    • modeFRONTIER® ESTECO Srl Azienda Tecnologie e sistemi software di ottimizzazione applicata alla Attività progettazione industriale. Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● modeFRONTIER® è un Software che assiste tutte le fasi della progettazione mettendo a disposizione attraverso una interfaccia utente di facile ed intuitivo utilizzo le più avanzate tecnologie di ottimizzazione. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza: Il prodotto modeFRONTIER® rende fruibile in maniera del tutto innovativa l’ottimizzazione numerica a progettisti, ricercatori, analisti, o scienziati che devono rispondere all’annosa domanda: “Qual è la soluzione ottimale del mio problema?”. I punti salienti dell’ambiente software modeFRONTIER® , sono la sua capacità ad adeguarsi a qualunque campo applicativo in esame, qualunque siano gli strumenti abitualmente usati per progettare. Superiore alla concorrenza per facilità d’uso e la capacità di fornire una soluzione anche a quei problemi in cui vengono perseguiti più obiettivi alla volta, modeFRONTIER® si pone come strumento all’avanguardia dell’innovazione applicata alla ricerca. All’atto pratico si comporta come un “robot” di calcolo che automatizza le analisi numeriche e le spinge “intelligentemente” verso le soluzioni ottimali. Settori di applicazione Attuali Automobilistico, aerospaziale, manifatturiero, farmaceutico, petrolchimico. Potenziali Potenzialmente modeFRONTIER® è uno strumento che per sua stessa natura può venire utilizzato in ogni disciplina in cui si riconoscano delle variabili in gioco (in ingresso ed in uscita) ed un problema da ottimizzare (obiettivi e vincoli). Settori di enorme potenziale sono quelli in cui il prodotto è stato fino ad oggi solo sporadicamente utilizzato quali la chimica molecolare ed i mercati finanziari. Mercato Attuale Il mercato principale è quello Automobilistico che rappresenta circa il 50% del “parco installato”. La segmentazione geografica, invece, evidenzia il Giappone come paese in cui viene maggiormente venduto. Se quello automobilistico è visto come il mercato principale, ve ne sono altri che cominciano a prendere sempre più piede. Si pensi ad esempio al settore dell’estrazione petrolifera con aziende come Petrobras che conferma d’essere uno tra i più importanti utilizzatori della tecnologia, oppure ad aziende nel settore dei prodotti consumo come CANON oppure NIKON. Un mercato in rapida ascesa è anche quello dell’industria chimica rappresentato da ditte come la BANDO Chemicals, da BASF, etc.. Altre aziende che ottimizzano il loro processo progettuale grazie a modeFRONTIER® sono: BMW (reparto motori diesel), Ferrari (formula 1 e auto Gran Turismo), Toyota, Embraer (azienda aerospaziale brasiliana), ABB, Canon, EADS. Potenziale Il prodotto modeFRONTIER® serve ad ottimizzare qualsiasi processo progettuale, quindi, i mercati possono essere i più disparati. Per saperne di più ESTECO Srl +39.040.3755548 _ amministrazione@esteco.com _ www.esteco.com 96 InnovationInTheMarket 97
    • La Linea DuplicaReal Time è un test basato sulla contemporanea amplificazione genica (mediante PCR polymerase chain reaction) e rivelazione mediante l’impiego di sonde fluorogeniche. Il saggio è in grado di rilevare il prodotto specifico di amplificazione andando a monitorare l’incremento del segnale di fluorescenza che risulta essere direttamente proporzionale alla quantità di prodotto amplificato. Il prodotto è marcato CE e licenziato regolarmente rispetto ai brevetti tecnologici detenuti dalla ROCHE Corp. Il pannello di prodotti DuplicaReal Time comprende: • Kit per l’identificazione dei principali polimorfismi genetici dei Fattori della Coagulazione • Kit per l’identificazione dei principali target responsabili di Infezioni Respiratorie e Malattie Sessualmente Trasmissibili • Kit per l’identificazione della MRD (Malattia Minima Residua) • Kit per il monitoraggio terapeutico di alcuni tumori. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Semplice: reagenti pronti all’uso • Flessibile: singolo protocollo di allestimento per diverse applicazioni • Veloce: amplificazione e rivelazione in una singola reazione • Automatico: analisi del genotipo mediante software di analisi • Assente da contaminazioni: assenza di manipolazioni da Post PCR • Standardizzato: protocollo standardizzato • Multiparametrico: un nuovo e completo sistema di diagnosi. Settori di applicazione • Laboratori di Genetica Medica Ematologia • Laboratori di Microbiologia Clinica • Istituti Oncologici di cura e diagnosi • Laboratori di Patologia Clinica Ospedaliera e privati. Mercato È definito “In Vitro Diagnostic”. Dal lancio della linea, avvenuto tra il 2006 e il 2007, la quota raggiunta nel mercato italiano è ad oggi superiore al 30% con un risultato, ottenuto nel 2008, di circa un Milione di Euro. Nel mercato europeo ed extraeuropeo il percorso distributivo è iniziato nel 2008 con risultati ancora modesti. Per saperne di più EuroClone SpA +39.040.3755411 _ info@euroclone.it _ euroclone.ts@euroclone.it _ www.euroclone.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● EuroClone SpA Azienda Saggi diagnostici basati su tecniche molecolari e immunologiche Attività (ELISA) per la rilevazione rapida di contaminanti chimici negli alimenti e nella diagnostica veterinaria. Linea DuplicaReal Time 98 InnovationInTheMarket 99
    • ECELLence è un software innovativo per analisi quantitativa di immagini ottenute da microscopia. È uno strumento software per l’identificazione e il conteggio di cellule, basato sulle più recenti tecniche di apprendimento automatico e su una innovativa interazione con l’utente. ECELLence può essere impiegato in vari campi della ricerca, quando è necessario analizzare immagini da microscopia per classificare e contare oggetti. Ad esempio, grazie alla sua capacità di analisi 3D, può essere impiegato in biologia nella microscopia confocale, in cui il conteggio attraverso i vari layer deve essere accurato. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Estrema semplicita • Innovativo criterio di interattivita nell’apprendimento • Assenza quasi totale di parametri da regolare. La filosofia di ECELLence è “fornire al sistema alcuni esempi, valutare immediatamente il risultato ed aggiungere nuovi esempi se il risultato non è soddisfacente”. L’utente quindi può navigare attraverso le immagini, verificare il risultato e, allo stesso tempo, migliorare il conteggio. L’intera fase di addestramento e conteggio si esaurisce solitamente in pochi minuti. Brevetti Titolo: Procedimento per il riconoscimento ed il conteggio di particelle e relativa apparecchiatura Numero: SL:SS/U3-3047 Domanda del 08/05/08 Paese di protezione: Italia Settori di applicazione Attuali Al momento ECELLence è impiegato in alcuni laboratori di ricerca in neurobiologia in Italia e all’estero. L’interazione con i ricercatori è stata fondamentale per perfezionare il prodotto. Potenziali Altri settori della ricerca ove vi sia l’utilizzo di microscopia. In futuro potrebbe essere valutata l’opportunità di applicare ECELLence nell’ambito della medicina per analisi automatiche. Mercato attuale Il mercato è quello dei laboratori di ricerca, in particolare nei settori della biologia o neurobiologia. Per saperne di più Glance Vision Technologies Srl c/o SISSA +39.040.3756559 _ vanzella@gvt.it _ www.gvt.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● ● ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ● Glance Vision Technologies Srl - spin off di SISSA. Azienda Sviluppo soluzioni avanzate di software per image processing Attività e Computer Vision. Integratori di sistemi. ECELLence 100 InnovationInTheMarket 101
    • Wallmod GME (General Micro Electronics) Srl Azienda Dispositivi elettronici e sistemi per l’automazione domestica. Attività Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Wallmod è il più piccolo power line modem del mondo (significa che funziona ad onde convogliate ovvero trasmette le informazioni attraverso la rete elettrica senza bisogno di dovere cablare un edificio o un’abitazione). È stato progettato per essere inserito in un frutto luce, (di cui occupa solo 1 modulo). Viene così costruito in diverse versioni: normale, Input/Output, con sensore di temperatura, con sensore IR. Grazie al suo elevato contenuto tecnologico è uno dei pochi prodotti Italiani ad aver partecipato agli European Information Technology Awards. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Grandezza pari a 25 x 45 x 45 mm • Nella ultima versione sarà ulteriormente ridotto in grandezza. Settori di applicazione Attuali Domotica, Energia Potenziali • In tutte le applicazioni industriali e per la domotica • Il modem attuale può funzionare per lo standard Ehs/Konnex • A richiesta può essere riprogettato negli standard richiesti di automazione. Mercato Attuale In modelli dedicati si sono venduti centinaia di pezzi Potenziale È possibile riprogettare il modem per altri standard di domotica ad onde convogliate (altre tecnologie con più velocità di trasmissione dati e informazioni attraverso la rete elettrica) Per saperne di più GME Srl +39.0434.640556 _ info@gmesrl.it _ www.gmelab.com 102 InnovationInTheMarket 103
    • Il sistema CytoCare è il primo sistema robotizzato al mondo per la manipolazione e la preparazione automatizzata dei farmaci antitumorali utilizzati in ambito ospedaliero ed è il prodotto di punta di Health Robotics. Assistito e controllato da un tecnico operatore, il sistema CytoCare è in grado di preparare autonomamente le terapie con farmaci antitumorali in ambiente sterile, totalmente isolato dall’ambiente circostante. CytoCare utilizza tecnologie innovative, sia nei componenti hardware che nel software. Il cuore del sistema è un braccio robotico antropomorfo a 6 assi, che garantisce il controllo completo di tutti i movimenti necessari alla manipolazione dei citostatici. I componenti software sfruttano le piattaforme e gli strumenti di sviluppo più attuali, al fine di garantire l’assoluta sicurezza dei dati e la massima semplicità d’uso del sistema. Attualmente il robot è già in uso presso l’Ospedale Charing Cross di Londra (UK), uno dei primi al mondo per le terapie oncologiche, l’Adventist Hospital di Penang (Malesia), il Rigshospitalet di Copenhagen (DK), il Kaiser Franz Josef Spital di Vienna, il Ceske Budejovice nella Repubblica Ceca, gli Ospedali Riuniti di Ancona, l’IFO, il Campus Biomedico, l’Umberto I e il San Camillo di Roma, l’Ospedale di Foligno e l’Ospedale di Bolzano. Due unità sono già operative negli Stati Uniti, presso la University of Colorado di Denver e la Baylor University di Dallas, mentre ulteriori sistemi sono attualmente in installazione presso la University of Pennsylvania di Philadelphia, la University of Michigan, il Karmanos Cancer Institute di Detroit, il Jackson Memorial Hospital di Miami, il Brigham and Woman’s Hospital di Boston. Brevetti DOMANDE PCT Intl. Application No. Intl. filing date Intl. Publication No. I.P. date Title Note PCT/IT2006/000688 27-Sep-06 WO 2008/038311 3-Apr-08 Mechanical stirrer 3) PCT/IT2006/000739 16-Oct-06 WO 2008/047389 A1 24-Apr-08 Device for the disposal of toxic wastes 3) PCT/IT2006/000740 16-Oct-06 WO 2008/047390 A1 24-Apr-08 Dosing device 3) PCT/IT2006/000816 22-Nov-06 WO/2008/062485 29-May-08 Device for detecting elongated bodies 3) PCT/IB2006/003505 7-Dec-06 WO 2008/012596 A2 31-Jan-08 Machine for the preparation of pharmaceutical products 1) PCT/IB2007/003577 21-Nov-07 WO/2008/062285 29-May-08 Method and machine for handling toxic substances 2) DOMANDE ITALIA Italian Application No. Italian filing date P. date Title Note BO2006A000840 6-Dec-06 n.a. 6-Dec-06 Metodo e macchina per manipolare sostanze tossiche 4) AN2006A000044 26-Jul-06 n.a. 26-Jul-06 Dispositivo per la manipolazione automatica di sostanze tossiche 4) Note 1), 2): Avviate le fasi nazionali nei seguenti Paesi: Comunità Europea, Federazione Russa, Svizzera, Norvegia, Turchia, USA, Canada, Cina, Giappone, Singapore, Australia, Corea del Sud 3): Validità nei Paesi della convenzione PCT 4): Validità Italia Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza L’automatizzazione del processo rivoluziona la preparazione dei farmaci oncologici, la cui elevata tossicità, unita alla necessità di somministrazione secondo dosaggi personalizzati, ha sino ad oggi comportato un’attività di preparazione manuale rischiosa sia per gli operatori delle farmacie ospedaliere che per i pazienti. L’impiego di CytoCare nell’organizzazione della farmacia ospedaliera consente di ottimizzare l’utilizzo dei citostatici, ridurre i tempi di preparazione e gli sprechi di farmaco e consente la creazione di lotti di produzione efficienti. Tutto ciò permette una razionalizzazione dei costi anche grazie ad una maggiore efficienza nella gestione delle risorse umane. Non esistono ad oggi sul mercato soluzioni analoghe, in termini di completezza di funzioni e di flessibilità del sistema. I pochi prodotti ad oggi pubblicizzati sono ancora in uno stadio prototipale e non sono mai entrati in una fase di utilizzo reale a livello ospedaliero. Il vantaggio tecnologico ad oggi accumulato dal sistema CytoCare, unito ad uno schema di protezione della proprietà intellettuale basato su tre domande di brevetto nazionale e sei internazionali (PCT), rendono estremamente ridotte le possibilità di acquisizione di quote di mercato significative da parte di altre aziende. Settori di applicazione Automazione delle farmacie ospedaliere, automazione di laboratori per la produzione in outsourcing di terapie personalizzate. Mercato In base all’accordo di partnership industriale fra Health Robotics ed il Gruppo Loccioni, la totalità della produzione di Health Robotics relativa al prodotto CytoCare viene commercializzata all’estero, mentre il gruppo Loccioni è responsabile della commercializzazione del prodotto a livello nazionale. Il mercato internazionale viene coperto attraverso accordi con società multinazionali, con consolidato posizionamento nel settore biomedicale. Per saperne di più Healt Robotics Srl +39.040.3757837 _ info@health-robotics.com _ www.health-robotics.com Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Health Robotics Srl Azienda Sistemi robotizzati per la preparazione di farmaci iniettabili in Attività ambito ospedaliero. Automazione e robotica per applicazioni in campo biomedico. CytoCare 104 InnovationInTheMarket 105
    • Numen IBS - International Biomedical Systems SpA Azienda R&S e produzione Dispositivi biomedicali per il sistema cardiovascolare (Stent Attività coronarici), di sistemi di acquisizione, elaborazione e trasferimento immagini per applicazioni mediche. Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Numen è uno Stent coronarico in cobalto-cromo L605, premontato su Delivery System a scambio rapido. Gli stent Numen sono destinati ad essere impiegati in associazione a procedure interventistiche coronariche (PTCA) in caso di occlusione o stenosi coronaria per consentire la ricanalizzazione del vaso e il ripristino del flusso. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Minimo impatto meccanico – Teoria del Less Mismatch* • Minimo spessore della maglia (65 micron) • Minimo profilo (0.8 – 0.95 mm – 0.9 per diametro di 3.0 mm) • Alta flessibilità longitudinale • Eccellente flessibilità • Alta forza radiale • Eccellente conformità all’anatomia del vaso • Eccellente stabilità intracoronarica. Brevetti Titolo: Protesi endovascolare e relativo procedimento di realizzazione Numero: PCT/IT2006/000018 Concesso il 27/08/2008 Domanda del 13/01/2006 Paesi di protezione: Italia, Europa, USA. Settori di applicazione Cardiologia Interventistica Coronarica Mercato Lo stent Numen, che ha ricevuto la certificazione CE dall’ente notificatore (TUV Gmbh, Monaco di Baviera, Ger) nr. 0123 nel luglio 2007 è attualmente impiegato in oltre 50 laboratori di emodinamica in Italia ed in paesi europei fra cui Francia, Inghilterra, Spagna, Austria oltre a numerosi stati del Centro-Est Europa. Dal 2008 è attiva IBS France Sas, che cura la distribuzione dei prodotti IBS direttamente sul territorio francese. Il prodotto è commercializzato inoltre in Russia, Cina, HongKong, Pakistan e Costarica. Per saperne di più IBS - International Biomedical Systems SpA +39.040.3755641 _ info@ibsmed.it _ www.ibsmed.it Legenda: LMS – Less Mismatch Stent La teoria del “LMS – Less Mismatch Stent” è stata adottata: celle multiple di 1 mm in altezza leggermente spostate una rispetto all’altra per formare i “tratti di passo”; altri connettori di ridotto spessore sono predisposti a 45° su una traiettoria sinusoidale. Tutti i segmenti di ogni singola cella assieme ai connettori di esse, sono orientati a 45° rispetto al flusso sanguigno per ridurre l’incompatibilità “mismatch” tra lo stent e l’arteria. 106 InnovationInTheMarket 107
    • PHI Technology è un’architettura tecnologica per la realizzazione di applicativi e-Health utilizzabili nel settore sanitario (ospedali, cliniche, medici di base) nella gestione quotidiana delle informazioni. La caratteristica fondamentale della PHI Technology è l’utilizzo di un Model Driver Architecture (MDA) unitamente ad un Service Oriented Architecture (SOA), basati interamente sugli open standard più recenti. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Interfaccia user-friendly che permette ai “non specialisti” di informatica di creare nuove soluzioni applicative • Creazione di soluzioni riutilizzabili da parte delle istituzioni sanitarie • Gestione dei dati in modo semplice • Possibilità di installare i principali componenti su un PC o su una rete di server distribuiti, con configurazione single-node o a più nodi per consentirne una maggiore accessibilità • Disponibilità dei principali componenti in più lingue per un utilizzo multi-utente della stessa applicazione senza alterarne le funzionalità. Settori di applicazione Attuali Istituzioni sanitarie (ospedali, cliniche, medici di base) Potenziali Continuità assistenziali, telemedicina Per saperne di più ITAL TBS SpA +39.040.92291 _ info@italtbs.com _ www.italtbs.com _ http://support.italtbs.com/wiki Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● ITAL TBS Telematic & Biomedical Services SpA Azienda Servizi di ingegneria clinica & endoscopia, valutazione tecnologica Attività ed economica delle apparecchiature biomedicali, servizi di informatica medica telemedicina e teleassistenza. PHI Technology 108 InnovationInTheMarket 109
    • Microdry Microglass Srl Azienda Macchinari a microonde per l’essiccazione di materiali, Attività nei processi industriali, mediante processo innovativo di elettroradiazione. Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Microdry è la linea di forni compatti a tecnologia combinata MW-IR-Aria calda, movimentabili con un comune carrello elevatore, che implementano la tecnologia combinata microonde-infrarossi-aria calda. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza L’innovatività delle Microdry sta nella flessibilità dei trattamenti possibili e nella versatilità d’uso. Gli infrarossi sono radiati da speciali pannelli brevettati da Microglass. Grazie ad un PLC touch screen è semplice selezionare le fonti energetiche, le relative potenze e i tempi di ciclo. Brevetti: Titolo: Dispositivo per l’emissione controllata di onde elettromagnetiche Numero: PN2008A000036 Domanda del 12/05/2005 Paesi di protezione: Italia Disponibilità a trasferire a terzi: No Settori di applicazione I forni Microdry sono ideali per tutte le aziende che necessitano di una macchina per condurre test o prototipazioni, oppure per piccole realtà, addirittura artigianali, che vogliano fare piccola produzione. Qualsiasi sia lo scopo dell’utilizzo, non vanno sottovalutati il guadagno in termini di praticità, ma anche di riduzione dei tempi di realizzazione del campione/prodotto. Nell’ultimo anno molte sono state le applicazioni di Microdry, tanto che è stata testata da Thun per l’essiccazione del materiale ceramico e da Inver per l’essiccazione di vernici su supporti ferrosi. Mercato Ad oggi note realtà hanno utilizzato Microdry. Solo negli ultimi mesi, infatti, abbiamo collaborato con THUN SpA, Inver SpA, Dana SpA, Dalmine SpA, Multitecno Srl (Gruppo Zignago) e molti altri. Per saperne di più Microglass Srl +39.0434.963211 _ info@microglass.biz _ www.microglass.biz 110 InnovationInTheMarket 111
    • GISWare di Geocall è l’innovativo modulo della piattaforma applicativa Geocall che consente lo sviluppo di soluzioni GIS (Geographical Information System) per la georeferenziazione, visualizzazione e gestione delle informazioni aziendali su supporto cartografico. La particolare architettura tecnologica a servizi di Geocall GISWare permette di rispondere a qualsiasi esigenza di sviluppo di soluzioni GIS cartografiche integrate ai sistemi informativi aziendali esistenti, riducendo allo stesso tempo la complessità e le competenze necessarie per lo sviluppo delle stesse. GISWare di Geocall presenta numerose funzionalità tra cui servizi di visualizzazione e sovrapposizione di punti su una mappa, creazione di tematismi su oggetti e su aree geografiche, normalizzazione di un indirizzo e sua georeferenziazione su supporto cartografico, servizi di calcolo e ottimizzazione di un percorso stradale, ecc. Tali funzionalità rendono Geocall GISWare adatta a molteplici ambiti di business, offrendo, per esempio, soluzioni a supporto delle attività di marketing e campagne promozionali, della pianificazione e ottimizzazione delle attività sul campo, della creazione di analisi statistiche utili per le decisioni aziendali. Le elevate performance della soluzione sono ulteriormente potenziate attraverso l’integrazione con gli standard di Google Maps, riconosciuti e utilizzati a livello internazionale, garantendo usabilità e prestazioni impensabili precedentemente. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Facilità di Utilizzo • Interfaccia utente semplice e intuitiva • Velocità di sviluppo • Stabilità • Riduzione dei costi di infrastruttura. Settori di applicazione Attuali Industria, sanità, servizi Potenziali La particolare architettura e la semplicità di utilizzo caratterizzanti Geocall GISWare, ne permettono l’applicazione a nuovi settori di mercato, precedentemente preclusi come Pubblica Amministrazione, banche, assicurazioni. Mercato Le applicazioni GIS realizzate attraverso la piattaforma Geocall GISWare sono attualmente impiegate da aziende italiane di medie e grandi dimensioni operanti sia a livello nazionale che internazionale, come grandi gruppi industriali, aziende del settore dei servizi e delle utilities. La piattaforma è inoltre impiegata nel settore della Sanità per l’elaborazione di studi e statistiche su servizi e strutture collocati sul territorio italiano. Le applicazioni realizzate attraverso la piattaforma GISWare trovano collocazione nell’ambito di attività quali: • Localizzazione intelligente di servizi erogati: applicazioni in grado di offrire servizi a utenti/clienti quali la ricerca su portali web e/o la ricezione su dispositivi mobile di informazioni sulla localizzazione di servizi erogati, es. filiali, punti vendita, fermate di mezzi di trasporto ecc. • Pianificazione tattica/strategica: soluzioni GIS per l’elaborazione di informazioni derivanti dalle relazioni tra dati alfanumerici e lo spazio e per l’analisi di tipo socio- economico utili a supporto delle decisioni aziendali • Marketing territoriale: soluzioni GIS utili per rendere più efficaci ed efficienti le decisioni e le attività relative alla Comunicazione, alla Vendita, alla Distribuzione ed al Servizio ai clienti • Organizzazione delle risorse sul campo: localizzazione di squadre operative sul territorio (agenti commerciali/ operatori tecnici) per ottimizzarne l’efficienza in termini di portafoglio clienti, agenda e spostamenti sul territorio, gestire gli interventi sul campo in caso di emergenze ecc. • Asset management: soluzioni a supporto dei processi di monitoraggio dello stato di servizio degli asset presenti in una determinata zona/ubicazione e degli interventi di manutenzione effettuati/da effettuarsi. Per saperne di più Over I.T. Srl +39.0434.562911 _ marketing@overit.it _ www.overit.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Over I.T. Srl Azienda Studio, progettazione e produzione di tecnologie informatiche Attività perla gestione del contatto con il cliente e l’ottimizzazione ed il coordinamento della forza lavoro sul territorio. GISWare di Geocall 112 InnovationInTheMarket 113
    • Netscience Promoscience Srl Azienda Sistemi software integrati di gestione di dati e informazioni Attività (Knowledge Management) per la divulgazione e la comunicazione tecnico-scientifica. Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Netscience è uno strumento progettato e realizzato per fornire ai partner di un progetto di ricerca una piattaforma web di: • Content Management: strumenti per realizzare e pubblicare in tempi brevi e senza particolari conoscenze tecniche un sito web di un progetto di ricerca e mantenerlo aggiornato, avvalendosi dei contributi di tutti i partecipanti • Project Management: funzionalità per la gestione e il controllo dei Work Package di progetto. Procedure di pianificazione delle attività e delle relative deliverable e per il coordinamento della partecipazione dei collaboratori • Document Management: strumenti per la condivisione di document library e per la notifica automatica degli aggiornamenti. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Integrazione in un’unica piattaforma di tre strumenti necessari per rendere la gestione delle attività di management e dissemination più efficiente • Forte personalizzazione degli strumenti sulle specifiche esigenze dei programmi di ricerca collaborativi ed in particolare dei progetti del Framework Program della Comunità Europea • Estrema semplicità d’uso • Adozione di una “filosofia” What You See Is What You Get (WYSIWYG) in tutte le interfacce (le interfacce di amministrazione dei contenuti hanno la stessa struttura e la stessa grafica della parte pubblica del sito) • Alta qualità dei siti web realizzabili (sia per quanto riguarda l’organizzazione dei contenuti e la semplicità di identificazione delle informazioni di interesse, sia in termini di grafica e layout). Settori di applicazione Attuali Progetti del settimo programma quadro; Progetti nazionali (FIRB, PRIN,…); Iniziative di collaborazione internazionale (associazioni, scientific society,…); Laboratori di ricerca industriale. Potenziali Portali Web di Enti Finanziatori della ricerca (Comunità Europea, ESF, MUR, …) atti ad aggregare le informazioni sui diversi progetti finanziati. Il sistema permette di mantenere l’indipendenza dei singoli siti web di progetto e contemporaneamente permette di disporre di un “metamotore” in grado di aggregare i contenuti disponibili nei diversi siti web. Mercato Più di 110 gruppi di ricerca Europei coinvolti in più di 20 progetti di ricerca collaborativi. Per saperne di più Promoscience Srl +39.040.3755690 _ info@promoscience.com _ www.promoscience.com 114 InnovationInTheMarket 115
    • Track & Warn. Avvisare, tracciare, documentare sono le parole chiave per una buona gestione dei ritiri di prodotti a seguito di non conformità. Una buona gestione dei ritiri consente di intervenire rapidamente e poter di conseguenza giustificare con le autorità preposte la corretta applicazione della normativa vigente. Track & Warn risolve i problemi della GDO con un sistema basato su Intranet che consente: • Generazione automatica delle mail di avviso • Gestione della cartella documentazione relativa al ritiro • Tracciatura e reportistica dei movimenti tra punti vendita, piattaforme e fornitori • Documentazione per le autorità. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Indipendenza da altri sistemi e completa integrabilità Settori di applicazione Attuali Grande Distribuzione Organizzata Potenziali Industria Alimentare Mercato Attuale (info su paesi, maggiori clienti, ecc.): Maggior Cliente Gruppo GS-Carrefour Potenziale Prospect su Grande Distribuzione Per saperne di più Proposita Sas +39 040 375 5391 _ arealab@proposita.it _ http://www.proposita.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Proposita Sas Azienda Sistemi software per la GDO e per il supporto alla produzione, Attività trasformazione, tracciabilità e vendita nel settore alimentare in particolare su dispositivi mobili e con l’utilizzo di RFID e GPS. Track & Warn 116 InnovationInTheMarket 117
    • Alimentatori Bipolari Sincrotrone Trieste SCpA – Laboratorio di Luce di Sincrotrone Azienda Elettra Ricerca di base, applicata e precompetitiva in campo nazionale Attività e internazionale sulle strutture biologiche, sulla struttura dei materiali solidi e sui fenomeni dinamici che avvengono sulle superfici, sui superconduttori, sulla struttura dei metalli e dei materiali compositi. Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Gli A4205D sono alimentatori bipolari ad alta tensione destinati a controllare la forma di specchi piezoelettrici che riflettono i raggi X prodotti dalle sorgenti di luce di sincrotrone e a guidarli sino alle stazioni sperimentali. Questi alimentatori sono caratterizzati da basso rumore in uscita, elevata stabilità e sono controllati digitalmente con sistema di feedback integrato. Prodotti dal laboratorio Strumentazione e Detectors di Sincrotrone Trieste, gli A4205D rientrano in un sistema che comprende un dispositivo di controllo DSP (il C2808D9), e un modulo di alimentazione (il PS0175). L’intero apparato è stato concepito con un’ottica modulare: ciascun modulo presenta 4 canali d’uscita indipendenti e può essere alloggiato in un cestello che ne può contenere fino ad un massimo di 4, per un totale di 16 canali di uscita. Il sistema è, inoltre, provvisto di 5 intercambiabili: USB, Ethernet TCP/IP e UDP, RS232 e Wi-Fi. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza L’A4205D è un prodotto unico sul mercato per la flessibilità e l’estrema configurabilità; il controllo della tensione di uscita è ottenuto, per la prima volta, grazie al sistema di linearizzazione dell’uscita interamente digitale, che permette di ottimizzare facilmente il controllo per ogni condizione di carico. Inoltre, le prestazioni in termini di rumore (<0.0004% della massima tensione), precisione, accuratezza e stabilità unite alla compattezza (4 uscite di tipo bipolare zero-crossing in un solo modulo) e ai bassi consumi, sono caratteristiche di indiscutibile eccellenza. Il software rappresenta lo stato dell’arte nel settore della movimentazione e del controllo di specchi piezoelettrici. Sono, infine, stati sviluppati dei tools che permettono di integrare questo sistema di alimentatori all’interno dei sistemi di controllo distribuito più comuni (EPICS e TANGO) utilizzati nei sincrotroni di tutto il mondo. Una particolarità degli A4205D, che li distingue dagli alimentatori della concorrenza, è la presenza di un doppio livello di protezione (hardware e software) per garantire la massima sicurezza ed evitare il danneggiamento degli specchi. Settori di applicazione Attuali • Controllo di specchi piezoelettrici (silicon activated bimorph mirrors) • Polarizzazione di lenti elettrostatiche. Potenziali • Polarizzazione di Ion Chambers • Polarizzazione di Photon BPM • Generiche applicazioni richiedenti alte tensioni (anche multicanale). Mercato Questi sistemi sono già stati installati nei laboratori di luce di sincrotrone di Chicago, New York, Oxford, Berlino, Parigi e hanno generato un fatturato, negli ultimi tre anni, di circa 300.000,00 e l’anno. Per saperne di più Sincrotrone Trieste SCpA - Laboratorio di Luce di Sincrotrone Elettra +39.040.3758303 _ ilo@elettra.trieste.it _ www.elettra.trieste.it 118 InnovationInTheMarket 119
    • Super Screen Tetra Tecna Srl Azienda Kit immunodiagnostici per il settore agro-alimentare basati su Attività metodologie immunochimiche e a DNA ricombinante. Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● Super Screen Tetra è un kit che consiste in un saggio recettoriale competitivo con tracciante non radioattivo. Il recettore è prodotto dalla Tecna con metodologie di ingegneria genetica. La fase solida è composta da una particolare sequenza di DNA immobilizzato su una micropiastra da 96 pozzetti. Il saggio si basa sul legame alternativo del recettore con il DNA o l’analita. Maggiore è la presenza di tetraciclina nel liquido di reazione, minore la quantità di recettore che potrà rimanere legato alla fase solida. Il recettore rimasto nei pozzetti dopo la competizione viene quindi rilevato tramite un anticorpo anti-recettore. L’anticorpo è coniugato ad un enzima che successivamente darà un prodotto di reazione colorato. La colorazione che si ottiene è inversamente proporzionale alla quantità di tetracicline presenti nel campione. Il tempo di saggio complessivo è di 90 minuti. Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza • Maggiore capacità di rilevare l’intera famiglia delle tetracicline rispetto ai saggi immunochimici • Rispetto all’unico altro kit basato su metodologia recettoriale, Superscreen permette una lettura obiettiva del risultato e la quantificazione del residuo • L’intervallo di dosaggio comprende gli MRL (Maximum Residue Limit) stabiliti dalla Legislazione della Comunità Europea per quanto riguarda i tessuti animali ed il latte • Il kit è stato validato su diverse matrici tra cui tessuti, urine, latte crudo e miele • La preparazione del campione è molto semplice, con soluzioni già pronte all’uso contenute nel kit • A differenza di altri kit presenti sul mercato, non è richiesta alcuna purificazione del campione • Disponibilità di un foglio di calcolo scaricabile dal sito internet di Tecna, www.tecnalab.it, che permette una rapida interpretazione dei risultati. Settori di applicazione Industria alimentare, laboratori di controllo pubblici, laboratori conto terzi. Per saperne di più Tecna Srl +39.040.3755341 _ tecna@tecnalab.com _ www.tecnalab.com 120 InnovationInTheMarket 121
    • SIMO - SIstema di MOnitoraggio e tracciamento delle pratiche, uno strumento BAM (Business Activity Monitoring) volto a rendere disponibili al management dell’ente pubblico/azienda dati e informazioni di carattere gestionale sui processi gestiti. Le principali funzionalità di SIMO SMTP sono: • Importazione dei dati di gestione da fonti diverse (protocolli, applicativi verticali di gestione, strumenti di informatica individuale, caricamento manuale, ecc.) • Presentazione dei principali dati sintetici di gestione via web • Possibilità di estrazione dei dati di dettaglio in formato Excel per successive elaborazioni • Ricerca di pratiche e protocolli per tutti i principali parametri di ricerca (date, mittenti, numero protocollo, tipo procedimento, oggetto, ecc.). Vantaggi rispetto allo stato dell’arte e alla concorrenza Grazie a SIMO SMTP: • I responsabili delle strutture organizzative possono disporre di una consolle sempre aggiornata in grado di premettere l’effettuazione di “bottle neck analysys” per evidenziare e rimuovere i colli di bottiglia e gli eventuali sbilanciamenti dei flussi di lavoro • I process owner possono conoscere i principali indicatori gestionali e quindi misurare efficacia ed efficienza dei processi da loro gestiti • Tutti gli utenti (ciascuno con le proprie abilitazioni) sono in grado di tracciare l’intero iter di una pratica, anche quando questa attraversi direzioni ed uffici diversi. SIMO SMTP è uno strumento innovativo per il controllo di gestione e risulta molto utile anche per chi si occupa di semplificazione dei processi, audit e qualità. Settori di applicazione Attuali Pubblica amministrazione, per il monitoraggio ed il tracking (stato di avanzamento) delle pratiche gestite. Potenziali Imprese manifatturiere e Aziende di Servizi. Mercato Attuale Il sistema è stato implementato presso la Regione Autonoma Friuli Venezia Gulia ed è stato configurato per gestire oltre 1100 tipologie di procedimenti. Potenziale Si prevede di implementare il sistema presso altri Enti Locali di dimensioni medio – grandi. Il sistema può essere utilizzato da tutte le imprese/organizzazioni che gestiscono processi ed integrato con gli applicativi gestionali verticali per rendere completamente automatica l’acquisizione dei dati necessari al monitoraggio ed al tracciamento. Per saperne di più Wego Srl +39.040.3755657 _ mailbox@wego.it _ www.wego.it Innovation Early Bird Innovation To Be Innovation in the Market ● Innovazione per il Territorio Innovazione per Trieste Innovazione per Te ● ● WEGO Srl Azienda Piattaforme innovative di sviluppo software in ambiente open Attività source web-based ad alta accessibilità basate su Internet. SIMO 122 InnovationInTheMarket 123
    • Finito di stampare nel mese di Aprile 2009 Progetto grafico: Mariangela Paludo Stampa: Grafiche Filacorda
    • 2008INNOVAZIONE3L/3T_IrisultatidiAREASciencePark 2008 INNOVAZIONE 3L/3T I risultati di AREA Science Park