Your SlideShare is downloading. ×
2008
                                      K N O W L E D GE   I S   A   NE T W O R K




                       CONSORZIO
...
2008
             PDA
PROFILO DINAMICO
  DELLE ATTIVITà




                         CONSORZIO
                   PER L’AR...
PROFILO DINAMICO
                                    DELLE ATTIVITà
                                    DEL CONSORZIO




...
1. PREMESSA
AREA Science Park è un parco scientifico e tecnologico multisettoriale, in cui
operano aziende ed istituti pub...
PROFILO DINAMICO
                                                                      DELLE ATTIVITà
                    ...
2. INTRODUZIONE
PROFILO DINAMICO
                                                                                                         ...
PROFILO DINAMICO
       DELLE ATTIVITà
       DEL CONSORZIO




3.IL MODELLO


                          9
Il primo passo è stato definire un modello che fosse calzante per la nostra organizzazione
ma che potesse essere esportato...
PROFILO DINAMICO
                                                                                                         ...
Si ritiene inoltre che, per soddisfare gli obiettivi gestionali interni e quelli di governo
esterno di Università, Centri ...
PROFILO DINAMICO
DELLE ATTIVITà
DEL CONSORZIO




                   13
PROFILO DINAMICO
               DELLE ATTIVITà
               DEL CONSORZIO




4.   ANALISI
     DEL PROFILO
     DINAMIC...
Come illustrato nell’introduzione, l’obiettivo del documento è quello di evidenziare le aree
in cui sono indirizzati gli s...
PROFILO DINAMICO
                                                                                                         ...
Profilo complessivo 2007


                                                               ATTIVITà DEI SERVIZI OPERATIVI

...
PROFILO DINAMICO
                                                                                               DELLE ATTI...
PROFILO DINAMICO
                     DELLE ATTIVITà
                     DEL CONSORZIO




5.   ANALISI DEL PROFILO
     ...
Anche per l’anno 2008 il primo passo per la creazione del Profilo Dinamico delle Attività
                                ...
PROFILO DINAMICO
                                                                                                         ...
I principali progetti del 2008 sono:

• Friend Europe, attivo dal gennaio 2008, offre un’ampia gamma di servizi a misura
d...
PROFILO DINAMICO
                                                                                                         ...
Alle attività operative si aggiunge quella dei servizi di supporto, i cui costi di competenza
                            ...
PROFILO DINAMICO
DELLE ATTIVITà
DEL CONSORZIO




                   27
Profilo del Servizio Trasferimento Tecnologico 2008




          PROFILO               GIORNI UOMO EQUIVALENTI COSTI DI C...
PROFILO DINAMICO
                                                                                                         ...
Profilo del Servizio Formazione, Progettazione
                                               e Gestione progetti 2008



...
PROFILO DINAMICO
                                                                                                         ...
PROFILO DINAMICO
                                                                                                DELLE ATT...
Anche con riferimento a questi dati economici parziali (per un’analisi complessiva
si rimanda al Bilancio Sociale e al ren...
PROFILO DINAMICO
                                                                                                         ...
Le fotografie a carattere tecnico di questo volume si
          riferiscono a prodotti innovativi realizzati nel 2008 dagli...
PDA - Profilo Dinamico delle Attività 2008
PDA - Profilo Dinamico delle Attività 2008
PDA - Profilo Dinamico delle Attività 2008
PDA - Profilo Dinamico delle Attività 2008
PDA - Profilo Dinamico delle Attività 2008
PDA - Profilo Dinamico delle Attività 2008
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

PDA - Profilo Dinamico delle Attività 2008

596

Published on

Published in: Technology, Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
596
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "PDA - Profilo Dinamico delle Attività 2008"

  1. 1. 2008 K N O W L E D GE I S A NE T W O R K CONSORZIO PER L’AREA DI RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA DI TRIESTE PDA PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITÀ
  2. 2. 2008 PDA PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà CONSORZIO PER L’AREA DI RICERCA SCIENTIFICA E TECNOLOGICA DI TRIESTE
  3. 3. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO indice 1 PREMESSA 4 2. INTRODUZIONE 6 3. IL MODELLO 9 4. ANALISI DEL PROFILO DINAMICO 2006-2007 15 5. ANALISI DEL PROFILO DINAMICO 2008 21 6. CONCLUSIONI 33 3
  4. 4. 1. PREMESSA AREA Science Park è un parco scientifico e tecnologico multisettoriale, in cui operano aziende ed istituti pubblici e privati attivi nell’ambito della ricerca e dell’innovazione. AREA Science Park è costituita dal: - Parco Scientifico e Tecnologico che, a fine 2008, accoglie 83 insediati tra Enti di Ricerca e piccole-medie imprese. Attualmente vi operano 2.439 persone (2.209 nell’anno precedente) con un fatturato complessivo superiore ai 150 M € (130 M € nell’anno 2007). - Consorzio per l’AREA di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste, nato per gestire il Parco e favorirne la crescita, ha successivamente sviluppato competenze distintive nell’ambito del trasferimento tecnologico, nella gestione della formazione e nello sviluppo di reti per la collaborazione scientifica e tecnologica a livello nazionale ed internazionale. Per svolgere tali attività, il Consorzio ha ricevuto nel 2008 dallo Stato circa 8,5 milioni di euro, in quanto Ente nazionale di primo livello; è stato inoltre in grado di reperire ulteriori finanziamenti per circa 14,7 milioni di euro attraverso progetti finanziati (regionali, nazionali ed internazionali) e cessione di servizi agli insediati e alle PMI del territorio. I risultati dell’anno 2008, comparati con quelli dell’esercizio precedente, sono:
  5. 5. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO 2008 2007 % GESTIONE FINANZIARIA Entrate correnti 19.511.682 17.888.878 + 9,10 % Spese correnti 17.871.601 16.681.885 + 7,10 % Risultato finanziario corrente 1.640.081 1.206.993 + 35,90 % GESTIONE ECONOMICA Ricavi totali 23.233.020 19.811.757 + 17,27 % Costi totali 23.973.287 21.140.177 + 13,40 % Risultato generale - 740.267 - 1.328.420 + 44,27 % Ricavi operativi 22.743.317 19.675.454 + 15,60 % Costi operativi 22.403.996 19.664.973 + 13,90 % Risultato operativo 339.321 10.481 + 3137,5 % ALTRE INFORMAZIONI Fondo finanziamento ordinario 8.487.795 8.064.971 + 5,20 % Incidenza spese fin. su entrate correnti 0,80 % 0,60 % + 33,30 % Valore aggiunto globale lordo 10.123.956 8.038.907 + 25,94 % Spese per stakeholder esterni 9.718.000 9.773.788 - Personale del Consorzio 112 112 - 5
  6. 6. 2. INTRODUZIONE
  7. 7. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO Come complemento al Bilancio Economico e Finanziario, al Bilancio Sociale e al Bilancio del Capitale Intellettuale, il Consorzio ha sviluppato dal 2007 un documento definito Profilo Dinamico delle Attività (PDA). Scopo di tale strumento è tracciare il profilo di un’organizzazione attiva in ricerca, formazione e trasferimento tecnologico, andando ad evidenziare in quali aree si posizionano le attività in ciascun periodo. L’obiettivo primario è stato quello di fornire uno strumento gestionale che permettesse di: • rendere trasparente l’utilizzo delle risorse (umane ed economiche); • verificare la correlazione fra risorse umane (misurate in giorni uomo equivalenti) e quelle economiche; • definire strategie di equilibrio (o di disequilibrio motivato) tra risorse umane e relativi finanziamenti; • correlare risorse e risultati. Il profilo complessivo risulta dall’integrazione dei profili dei quattro servizi operativi raffigurati qui di seguito1: 1 Il 1 dicembre 2008 la struttura organizzativa è stata modificata, con la soppressione di un Servizio Operativo e il passaggio di funzioni e personale ad altre unità organizzative, tra cui la Direzione Generale TRASFERIMENTO TECNOLOGICO (n° addetti = 27) (che così è venuta ad assumere, parzialmente, funzioni operative). Si è ritenuto preferibile, date le finalità del documento, dare conto dei profili delle attività per come effettivamente SERVIZI OPERATIVI RELAZIONI INTERNAZIONALI E RETI (n° addetti = 5) strutturate nel corso del 2008, non tenendo conto - quindi - della riorganizzazione che ha avuto effetto solo nell’ultimo mese dell’esercizio. FORMAZIONE (n° addetti = 21) INSEDIAMENTI E GESTIONE DEL PARCO (n° addetti = 23) LEGALE, BILANCIO, SISTEMI DIREZIONE APPALTI E CONTROLLO INFORMATIVI GENERALE PERSONALE DI GESTIONE SERVIZI DI SUPPORTO Nel 2007, contemporaneamente all’impostazione ed allo sviluppo del PDA, è iniziata la sua promozione a livello regionale e nazionale al fine di realizzare, nel futuro, un documento condiviso con Università e altri Enti di Ricerca, che evidenzi il capitale di conoscenza e competenza rappresentato dal loro insieme. Gli obiettivi principali della diffusione all’esterno del PDA sono: • permettere alle autorità pubbliche competenti di ottimizzare l’uso delle risorse disponibili in funzione delle proprie politiche per la ricerca, l’innovazione e la formazione; • valorizzare, in chiave di sviluppo territoriale, le complementarietà e le molteplici sinergie possibili tra Università e Centri di Ricerca pubblici e privati. Nel corso del 2008, alcune istituzioni regionali hanno elaborato, in via sperimentale, una prima edizione del Profilo Dinamico delle Attività (e del Bilancio del Capitale Intellettuale). A seguito di tale sperimentazione nel corso del 2009 verrà realizzata un’indagine, in accordo con le autorità regionali, sotto il profilo delle risorse umane e del capitale intangibile. 7
  8. 8. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO 3.IL MODELLO 9
  9. 9. Il primo passo è stato definire un modello che fosse calzante per la nostra organizzazione ma che potesse essere esportato e condiviso da altri Enti di Ricerca. Sono state, per questo, individuate 4 possibili missioni base per Università e Centri di Ricerca. Esse sono: 1) Formazione; 2) Ricerca per la conoscenza: ricerca non ancora finalizzata ad applicazioni in ambito produttivo; 3) Ricerca per la competitività dell’industria: ricerca indirizzata a specifiche applicazioni industriali; 4) Ricerca per la competitività del territorio: ricerca indirizzata allo sviluppo del tessuto produttivo territoriale nel suo complesso (cioè di Enti ed Organizzazioni pubbliche e private, esclusi i settori industriali già individuati). Per la gestione, sia operativa che strategica degli Enti di Ricerca, è essenziale comprendere che a differenti missioni corrispondono differenze sostanziali fra obiettivi, clienti, valutatori, risultati e, sovente, tipi di finanziamento ed enti che li erogano. La tabella seguente sintetizza le missioni, con le loro differenti caratteristiche. (elaborato da: “Piccaluga A. La valorizzazione della ricerca scientifica – Franco Angeli – 2001 e Lazzeroni M. Geografia della conoscenza e dell’innovazione tecnologica. Un’interpretazione dei cambiamenti territoriali – Franco Angeli – 2004):
  10. 10. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO RUOLI DELL’UNIVERSITà E DEI CENTRI DI RICERCA MISSIONI OBIETTIVI CLIENTI E VALUTATORI PRIORITARI VALUTAZIONI (esempi) FINANZIAMENTI da: Diretti: studenti QUALITà DEI DOCENTI PUBBLICA AMMINISTRAZIONE Formazione adeguata Indiretti: Industrie ed Istituzioni A tutte le Università FORMAZIONE alle aspettative dei clienti che assumono laureati per formazione e diffusione estesa QUALITà DEI LAUREATI del know-how Mantenersi sulla frontiera VALORE DELLA CONOSCENZA: INDUSTRIA della conoscenza • Peer review • Pubblicazioni scientifiche, Per accrescere la propria citazioni....... competitività ottenendo: Comunità scientifica • Laureati ad hoc e formazione RICERCA PER LA CONOSCENZA • Brevetti acquisiti (intesi non Ampia diffusione del know-how come mezzo di tutela ma come continua di eccellenza e ampia certificato del valore della • Acquisizione anticipata divulgazione..... conoscenza) di conoscenze competitive Trasferimento RICERCA PER LA COMPETITIVITà DELL’INDUSTRIA per la competitività dell’industria VALORE DELLA COMPETITIVITà: PUBBLICA AMMINISTRAZIONE • Risultati (*) trasferiti a clienti Ma con selezione dei singoli gruppi • N° brevetti trasferiti o licenziati di ricercatori in funzione della (intesi come tutela e quindi come competitività dei risultati trasferiti competitività) Industria e Territorio • N° e tipo di clienti industriali • N° spin-off • Organizzazioni comuni con l’industria (poli, distretti,consorzi parchi scientifici) • Finanziamenti da industria, INDUSTRIA Trasferimento comuni, province, regioni, UE RICERCA PER LA COMPETITIVITà DEL TERRITORIO per la competitività del territorio * Come risultati si intendono: prodotti, processi, metodologie e servizi innovativi 11
  11. 11. Si ritiene inoltre che, per soddisfare gli obiettivi gestionali interni e quelli di governo esterno di Università, Centri ed Enti dedicati a ricerca e formazione, non sia sufficiente considerare le quattro missioni base. Il confronto con i Paesi più evoluti nel trasferimento di conoscenze e risultati evidenzia la forte necessità di aggiungere alle quattro missioni base le corrispondenti quattro complementari, che riguardano la “gestione strategica ed operativa” delle precedenti. Perciò, per un generico Ente di Ricerca o per una qualsiasi Università, le missioni possibili sono in sostanza otto: 1. Formazione; 2. Gestione strategica ed operativa della formazione; 3. Ricerca per la conoscenza; 4. Gestione strategica ed operativa della ricerca per la conoscenza; 5. Ricerca per la competitività dell’industria; 6. Gestione strategica ed operativa della ricerca per la competitività dell’industria; 7. Ricerca per la competitività del territorio; 8. Gestione strategica ed operativa della ricerca per la competitività del territorio. Per gestione strategica ed operativa si intendono le attività di previsione, programmazione, organizzazione, comando, coordinamento, valutazione, controllo, diffusione, trasferimento tecnologico, team building e, più in generale, ogni attività di supporto alla valorizzazione di formazione e ricerca. Per quanto riguarda la formazione, il Consorzio non effettua direttamente docenza ma seleziona competenze, a livello regionale, nazionale ed internazionale, dopo aver analizzato le esigenze dei clienti reali e potenziali. Relativamente alla terza missione (ricerca per la conoscenza) il Consorzio non è direttamente attivo ma contribuisce alla “gestione strategica ed operativa” che si esplica principalmente in un contributo alla diffusione ed alla divulgazione dei contenuti scientifici di Università e Centri di Ricerca Territoriali. Analogamente, in prima approssimazione, il Consorzio non è direttamente attivo nella quinta e nella settima missione (ricerca per la competitività dell’industria e del territorio); si è, invece, specializzato nel trasferimento tecnologico dei risultati di tale ricerca e nelle varie attività correlate: scenari tecnologici, database di competenze, analisi di mercato, ricerca brevettuale, analisi di business, costruzione di reti di collaborazione fra il mondo scientifico ed imprenditoriale, assistenza ai finanziamenti pubblici e così via. Un’analisi più dettagliata dimostra che, in realtà, il Consorzio svolge ricerca sull’attività gestionale. Ciò è dimostrato dalle metodologie proprietarie (Sister, ARGO, Bench Profile, Albo Esperti, B-Miner, Patlib, Innovaction Factory, ecc.) che sono richieste da Enti nazionali ed internazionali e che si intende valorizzare per ottenerne ritorni economici ed occupazionali, a favore del Consorzio e del territorio.
  12. 12. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO 13
  13. 13. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO 4. ANALISI DEL PROFILO DINAMICO 2006 - 2007 15
  14. 14. Come illustrato nell’introduzione, l’obiettivo del documento è quello di evidenziare le aree in cui sono indirizzati gli sforzi (in termini di risorse umane ed economiche) dell’Ente. Per questo sono stati individuati 3 indicatori quantitativi che risulta interessante analizzare, sia singolarmente, sia correlati fra loro. Tali indicatori sono: 1) Giorni uomo equivalenti, ovvero numero di giornate lavorate su una data missione; 2) Costi di competenza: si tratta dei costi riportati nel conto economico dell’Ente, al netto degli ammortamenti (si è deciso di non considerare gli ammortamenti in quanto relativi, prevalentemente, ad edifici finanziati con fondi pubblici e pertanto tendenzialmente non addebitati agli utenti); 3) Ricavi di competenza: si tratta dei ricavi riportati nel conto economico dell’Ente, al netto della quota di competenza dei contributi in conto capitale ricevuti per la costruzione di edifici; A tali indicatori si è ritenuto opportuno affiancare una sintesi dei risultati ottenuti. Questo allo scopo di focalizzare le strategie dell’Ente non solo sulle risorse disponibili ma anche sugli obiettivi raggiunti. Dalle prime colonne delle tabelle 1 e 2 risulta che le attività del Consorzio, misurate in giorni uomo, sono state rivolte al sostegno delle imprese e del territorio per: - 84% nel 2006; - 75% nel 2007.
  15. 15. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO Profilo complessivo 2006 ATTIVITà DEI SERVIZI OPERATIVI PROFILO GIORNI UOMO EQUIVALENTI COSTI DI COMPETENZA RICAVI DI COMPETENZA RISULTATI da mezzi propri PRINCIPALI 58 giorni € 57.766 € 32.341 Formazione • Pers. formate / anno = 277 0,3 % 0,4 % 0,3 % • N° ricadute occupaz. a 6 mesi derivanti da eventi format. per privati = 79% • Ore di formazione / anno = 11.245 2.339 giorni € 1.915.373 € 1.842.063 • N° partner formalizzati = 15 Gestione strategica ed operativa della formazione 12,2 % 14,6 % 15,8 % Ricerca per la conoscenza • N° ricerche brevettuali (priv. ed EPR) = 99 • N° brevetti depositati a seguito di iniziative di AREA = 7 647 giorni € 946.048 € 674.666 • N° partner formalizzati = 27 Diffusione e divulgazione 3,4 % 7,3 % 5,8 % Ricerca per la competitività dell’industria • N° imprese visitate e assistite = 702 • N° interventi di innovazione = 196 • N° di ricerche brevettuali (impr) = 91 • N° partner formalizzati = 74 • N° progetti individuali = 108 • Ricadute occupaz. a 6 mesi derivanti 10.221 giorni € 7.614.399 € 7.212.155 da eventi format. per impr. = 82% Trasferimento 53,5 % 58,0 % 61,9 % Ricerca per la competitività del territorio • N° imprese e/o spin off avviati/sostenuti da AREA = 10 • N° eventi organizzati da AREA = 57 + 3 fiere 5.859 giorni € 2.583.469 € 1.882.883 • N° partner formalizzati = 104 Trasferimento 30,6 % 19,7 % 16,2 % Totale area operativa 19.124 giorni € 13.117.055 € 11.644.108 Tab 1 – PDA 2006 - attività operativa ATTIVITà DEI SERVIZI DI SUPPORTO PROFILO GIORNI UOMO EQUIVALENTI COSTI DI COMPETENZA RICAVI DI COMPETENZA da Stato e altri Supporto alla ricerca 9.361 giorni € 10.260.003 € 11.430.042 Totale complessivo 28.485 giorni € 23.377.058 € 23.074.150 Tab 2.1 – PDA 2006 - attività di supporto 17
  16. 16. Profilo complessivo 2007 ATTIVITà DEI SERVIZI OPERATIVI PROFILO GIORNI UOMO EQUIVALENTI COSTI DI COMPETENZA RICAVI DI COMPETENZA RISULTATI da mezzi propri 146 giorni € 52.460 € 32.708 Formazione • Pers. formate / anno = 336 0,7 % 0,4 % 0,3 % • N° ricadute occupaz. a 6 mesi derivanti da eventi format. per privati = 68% 2.942 giorni € 1.123.387 € 796.195 • Ore di formazione / anno = 2.300 Gestione strategica • N° partner formalizzati = 16 ed operativa della formazione 15,7 % 10,5 % 8,3 % Ricerca per la conoscenza • N° ricerche brevettuali priv. ed EPR) = 106 • N° brevetti depositati a seguito di iniziative di AREA = 31 1611 giorni € 1.034.184 € 1.073.430 • N° partner formalizzati = 26 Diffusione e divulgazione 8,6 % 9,6 % 11,3 % Ricerca per la competitività dell’industria • N° imprese visitate e assistite = 385 • N° interventi di innovazione = 188 • N° di ricerche brevettuali (impr) = 70 • N° partner formalizzati = 41 • N° progetti individuali = 21 • Ricadute occupaz. a 6 mesi derivanti 9.942 giorni € 7.275.742 € 6.795.377 da eventi format. per impr. = 68% Trasferimento 52,8 % 67,2 % 70,8 % Ricerca per la competitività del territorio • N° imprese e/o spin off avviati / sostenuti da AREA = 13 • N° eventi organizzati da AREA = 28 4.201 giorni € 1.327.899 € 895.874 • N° partner formalizzati = 54 Trasferimento 22,2 % 12,3 % 9,3 % Totale area operativa 18.842 giorni € 10.813.672 € 9.593.584 Tab. 2 – PDA 2007 – attività operativa ATTIVITà DEI SERVIZI DI SUPPORTO PROFILO GIORNI UOMO EQUIVALENTI COSTI DI COMPETENZA RICAVI DI COMPETENZA da Stato e altri Supporto alla ricerca 9.604 giorni € 7.913.988 € 9.544.553 Totale complessivo 28.446 giorni € 18.727.660 € 19.138.137 Tab 2.1 – PDA 2007 - attività di supporto
  17. 17. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO Dalle tabelle precedenti risulta che: - la copertura dei costi relativi alle attività operative è in entrambi gli esercizi dell’88,7%; - i contributi per il supporto alla ricerca provenienti da Stato e altri Enti sono scesi da 11,4 milioni a 9,5 milioni di euro (-16,5%); - analogamente i costi relativi alle attività di supporto sono scesi da 10,3 milioni di euro a 7,9 milioni nel 2007 (-23,3%); - infine, ad una riduzione dei ricavi totali del 17% rispetto all’anno precedente ha corrisposto una riduzione dei costi totali, pari a circa il 20%. 19
  18. 18. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO 5. ANALISI DEL PROFILO DINAMICO 2008 21
  19. 19. Anche per l’anno 2008 il primo passo per la creazione del Profilo Dinamico delle Attività è stato quello di individuare tutti i progetti attivi nel Consorzio (progetti finanziati) e la loro collocazione nelle 8 missioni (4 di carattere operativo e 4 gestionali). Nella seguente tabella si riportano i progetti attivi nel 2008, ripartiti sulla base del Servizio che li gestisce e con indicazione dell’Ente finanziatore: PROGETTI 2008 Costi nell’anno Ricavi nell’anno Ente finanziatore I S S+E Gestione del Parco Scientifico € 6.387.804 € 5.650.443 Terzi I T Borse FSE € 10.558 € 40.341 Regione FVG Altre attività € 81.391 € 103.509 Regione FVG Unione Europea D4 2004-2006 € 300.944 € 258.149 Stato Regione FVG FORMAZIONE A PAGAMENTO € 13.251 € 118.509 Terzi INNOVATION CAMPUS € 38.383 € - Terzi P Formazione Manageriale / Firm € 468.897 € 311.644 Unione Europea R Karma € 359.040 € 302.880 Stato F Ricerca Strategica € 138.848 € 255.000 Stato Coordinamento Enti di Ricerca € 105.826 € 100.000 Regione FVG Novaregio € 75.771 € 99.704 Unione Europea Impacts € 31.787 € 2.597 Unione Europea His € 100.541 € 100.000 Stato Progetti Internazionali € 355.407 € 351.209 Unione Europea International House € 28.000 € - Unione Europea Parco Genetico FVG € - € 6.000 Regione FVG Fuel cells € - € 561 Regione FVG Innovation Factory € 13.804 € 56.667 Consorzio Sviluppo Polo Pordenone € 58.713 € - Polo tecnologico Sister € 356.381 € 263.973 Regione FVG Innovation Network € 546.316 € 512.892 Regione FVG S TT nazionale € 57.214 € 36.400 Consorzio T Progetto Domotica € 345.618 € 409.036 Regione FVG T Economia del mare € 119.324 € 147.110 Regione FVG IRENE € 39.106 € 29.099 Unione Europea Friend Europe € 37.252 € 66.003 Unione Europea Quest Home € 1.224 € 8.400 Regione FVG IMPACTS € 110.755 € - Terzi Conto terzi € 292.315 € 183.333 Terzi BINASP € 387.591 € 432.098 Unione Europea R Reti di Imprese Innovative € 32.302 € - Unione Europea E ITI / Sparkle Program € 89.365 € - Consorzio L Wireport € 3.063 € - Stato Starnet € 608.306 € 699.402 Unione Europea ISI = Servizio Insediamenti e Sistemi Informativi - SET = Servizio Ingegneria, Tecnologia e Ambiente - PRF = Servizio Formazione, Progettazione e Gestione Progetti STT = Servizio Trasferimento Tecnologico - REL = Servizio Relazioni Istituzionali e Reti
  20. 20. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO Nella tabella successiva viene presentato il dettaglio dei progetti finanziati, ripartiti secondo l’Ente finanziatore. PROGETTO FORMAZIONE NETWORKING SOSTEGNO TOTALE TECNOLOGICO INTERNAZIONALE ALLA RICERCA PROGETTO CONTRIBUTO PROGETTO CONTRIBUTO PROGETTO CONTRIBUTO PROGETTO CONTRIBUTO NovImpresa 31.652 D4 45% 116.167 BINASP 432.098 (38 %) IRENE 29.099 Novaregio 99.704 STARNET 699.402 UNIONE 1.827.931 35% EUROPEA Friend Europe 66.003 IMPACTS 2.597 Progetti 351.209 Internazionali NovImpresa 51.642 D4 (44%) 113.586 (62 %) Analisi sistemi 83.462 KARMA 302.880 complessi STATO 906.570 17% Ricerca strategica 255.000 HIS 100.000 Sostegno Ecofinish 30.000 Borse FSE 40.341 HICO 77.326 500.000 alla ricerca SIster 263.973 Altre attività 84.479 Innovation 512.892 D4 (11%) 28.396 Network REGIONE Domotica 409.036 FIRM 311.644 2.520.158 48% FVG Coordinamento Economia del mare 147.110 100.000 EPR Parco genetico Quest Home 8.400 6.000 FVG Altro 561 TOTALE 1.633.830 1.912.003 1.208.826 500.000 5.254.659 23
  21. 21. I principali progetti del 2008 sono: • Friend Europe, attivo dal gennaio 2008, offre un’ampia gamma di servizi a misura d’impresa per aiutare le PMI a sviluppare nuovi prodotti, accedere a nuovi mercati, ricevere informazioni sulle attività e le opportunità offerte dall’Unione Europea. I destinatari sono, dunque, aziende, con particolare attenzione alle PMI, ai giovani imprenditori e alle imprenditrici donne, associazioni di categoria, operatori economici, professionisti, istituzioni regionali e locali, Università e Centri di Ricerca, distretti produttivi e tecnologici. • Progetto Domotica FVG che intende realizzare nel Friuli Venezia Giulia una filiera di ricerca, sviluppo e produzione di apparati domotici in grado di rispondere alle esigenze attuali della società a costi compatibili con le disponibilità degli utenti. L’obiettivo è quello di indirizzare lo sviluppo della tecnologia verso applicazioni che rendano più facile, sicura, piacevole la vita delle persone negli ambienti dove vivono. • Sister è il progetto dedicato alla valorizzazione della ricerca del Friuli Venezia Giulia. Grazie alla collaborazione delle istituzioni di ricerca regionali e al finanziamento della Regione Friuli Venezia Giulia, il Consorzio ha avviato la creazione di un sistema permanente in grado di trasferire con efficacia alle imprese tutte le conoscenze e le innovazioni presenti all’interno della ricerca regionale.
  22. 22. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO Profilo complessivo 2008 ATTIVITà DEI SERVIZI OPERATIVI PROFILO GIORNI UOMO EQUIVALENTI COSTI DI COMPETENZA RICAVI DI COMPETENZA RISULTATI da progetto 54 giorni Formazione 0,3 % • Pers. formate / anno = 789 • N° ricadute occupaz. a 6 mesi derivanti da eventi format. per privati = 100% • Ore di formazione / anno = 8.816 3.393 giorni € 1.475.508 € 1.284.311 • N° partner formalizzati = 59 Gestione strategica ed operativa della formazione 18,6 % 12,5 % 11,8 % Ricerca per la conoscenza • N° ricerche brevettuali (priv. ed PR) = 79 • N° brevetti depositati a seguito di iniziative di AREA = 11 1.155 giorni € 451.488 € 549.258 • N° partner formalizzati = 3 Diffusione e divulgazione 6,3 % 3,9 % 5,0 % Ricerca per la competitività dell’industria • N° imprese visitate e assistite = 283 • N° interventi di innovazione = 253 • N° di ricerche brevettuali (impr) = 50 • N° partner formalizzati = 95 • N° progetti individuali = 72 • Ricadute occupaz. 6 mesi derivanti da 9.554 giorni € 7.983.205 € 7.292.661 eventi format. per impr. = 75% Trasferimento 52,5 % 68,1 % 67,0 % Ricerca per la competitività del territorio • N° nuove imprese e/o spin off avviati / sostenuti da AREA = 6 • N° eventi organizzati da AREA =49 4.056 giorni € 1.812.872 € 1.766.281 • N° partner formalizzati = 64 Trasferimento 22,3 % 15,5 % 16,2 % Totale area operativa 18.212 giorni € 11.723.073 € 10.892.511 Tab. 3 – PDA 2008 – attività operativa 25
  23. 23. Alle attività operative si aggiunge quella dei servizi di supporto, i cui costi di competenza sono assorbiti dai contributi per la gestione ricevuti dallo Stato ed altri Enti. In sintesi: ATTIVITà DEI SERVIZI DI SUPPORTO PROFILO GIORNI UOMO EQUIVALENTI COSTI DI COMPETENZA RICAVI DI COMPETENZA da Stato e altri Supporto alla ricerca 10.349 giorni € 10.637.320 € 11.680.724 Totale complessivo 28.561 giorni € 22.360.363 € 22.573.235 Tab. 3.1 – PDA 2008 – attività di supporto Dalle tabelle risulta che: - la copertura dei costi relativi alle attività operative è dell’ 92,9% (contro l’88.7% dei due anni precedenti); - i contributi per il supporto alla ricerca provenienti da Stato e altri Enti sono aumentati da 9,5 a 11,7 milioni di euro soprattutto grazie a contributi in conto capitale destinati al CBM, ai quali ovviamente segue un corrispondente incremento dei costi.
  24. 24. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO 27
  25. 25. Profilo del Servizio Trasferimento Tecnologico 2008 PROFILO GIORNI UOMO EQUIVALENTI COSTI DI COMPETENZA RICAVI DI COMPETENZA RISULTATI PROGETTI 51 giorni € 73.197 € 13.199 Formazione 0,8 % 3,9 % 0,7 % Sister (5%) Progetto 144 (50%) Gestione strategica ed operativa Ricerca per la conoscenza • N° ricerche brevettuali (priv. ed EPR) = 79; Sister (15%); • N° brevetti depositati Patlib (20%); a seguito di iniziative Progetto Domotica (10%) di AREA = 11; Quest Home (20%) 244 giorni € 187.024 € 182.300 • N° partner formalizzati = 3; Diffusione e divulgazione 3,9 % 10,0% 10,2 % Ricerca per la competitività Sister (10%) Innovation Network (60%) dell’industria Patlib (80%) • N° imprese visitate Innovation Factory (30%) e assistite = 283; TT nazionale (50%) • N° interventi di Progetto Domotica (70%) innovazione = 253; Attività commrciali STT • N° di ricerche brevettuali (80%) (impr) = 50; 2.797 giorni € 825.969 € 875.751 Irene (70%) • N° partner formaliz. =18 Friend Europe (80%) Trasferimento Quest Home (60%) 44,9 % 44,1 % 48,6 % Progetto 144 (50%) Sister (70%) Ricerca per la competitività Innovation Network (40%) del territorio Fuel cells - Innovation • N° nuove imprese e/o spin Factory (70%) off avviati / sostenuti Sviluppo Polo di Pordenone - da AREA = 2; TT nazionale (50%) • N° eventi organizzati da Progetto Domotica (20%) AREA = 21; Economia del mare - Attività commerciali STT 3.145 giorni € 785.568 € 730.117 • N° partner formaliz. =23 (20%) Trasferimento IRENE (30%) 50,4 % 42,0 % 40,5 % Friend Europe (20%) Quest Home (20%) TOTALE 6.237 giorni € 1.871.758 € 1.801.367 Tab 4 – PDA Servizio Trasferimento tecnologico 2008 Come nell’anno precedente, il Servizio presenta una lievissima perdita dovuta ad alcune attività (Progetto 144), il cui finanziamento è stato anticipato dall’Ente.
  26. 26. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO Profilo del Servizio Relazioni Istituzionali e Reti 2008 PROFILO GIORNI UOMO EQUIVALENTI COSTI DI COMPETENZA RICAVI DI COMPETENZA RISULTATI PROGETTI Formazione Gestione strategica ed operativa Ricerca per la conoscenza Binasp (20%) 26 giorni € 78.675 € 86.420 Diffusione e divulgazione 2,2 % 5,2 % 6,2 % Ricerca per la competitività dell’industria Binasp (60%) Conto terzi (90%) • N° partner ITI - Polo Gorizia (50%) formalizzati = 77 Reti di imprese innovative 472 giorni € 566.339 € 462.421 Wireport (50%) Trasferimento 47,3 % 37,7 % 33,3 % Ricerca per la competitività del territorio Binasp (20%) Conto terzi (10%) • N° eventi organizzati Polo Gorizia (50%) da AREA = 23 Promozione (50%) • N° partner Wireport (50%) formalizzati = 33 Starnetregio 688 giorni € 857.245 € 842.318 Strategie e Reti Trasferimento 50,5 % 57,1 % 60,5 % TOTALE 1.186 giorni € 1.502.259 € 1.391.159 Tab 5 – PDA Servizio Relazioni Istituzionali e reti 2008 Per la corretta interpretazione e comparazione dei dati, si segnala che dal 2008 il Servizio Relazioni Istituzionali e Reti ha modificato missione e assetto organizzativo, focalizzando le proprie attività sul networking internazionale. I costi di competenza permangono superiori ai ricavi a causa di due compiti propri dell’Ente: - gestione dei progetti internazionali, che non assicurano, di solito, la totale copertura dei relativi costi; - attività di promozione e di networking che, essendo a beneficio di tutto il Consorzio, vanno supportate dagli altri servizi operativi. 29
  27. 27. Profilo del Servizio Formazione, Progettazione e Gestione progetti 2008 PROFILO GIORNI UOMO EQUIVALENTI COSTI DI COMPETENZA RICAVI DI COMPETENZA RISULTATI PROGETTI 3 giorni Altre attività (70%) Formazione • Pers. formate / anno =789 D4 0,1 % • N° ricadute occupaz. a 6 Formazione a pagamento mesi derivanti da eventi Innovation Campus format. per privati = 100% Formazione manageriale (70%) • Ore di formazione / anno Karma@PA 3.393 giorni € 1.402.311 € 1.271.112 = 8.816 Coordinamento EPR (20%) Gestione strategica • N° partner formalizzati =59 Progetti internazionali (80%) ed operativa International House (50%) 65,8 % 71,5 % 62,0 % Ricerca per la conoscenza Ricerca strategica BINASP (20%) Novaregio (20%) IMPACTS 886 giorni € 185.789 € 280.538 Parco Genetico FVG (50%) Diffusione e divulgazione 17,2% 9,5 % 13,7 % Ricerca per la competitività dell’industria Borse FSE - formazione • N° progetti formativi manageriale (30%) individuali = 72 Coordinamento EPR (40%) • Ricadute occupaz. a 6 mesi BINASP (60%) derivanti da eventi format. Novaregio (10%) 539 giorni € 203,093 € 304,046 per impr. = 75% His (50%) Trasferimento Progetti internazionali (20%) 10,5 % 10,4 % 14,8 % Ricerca per la competitività del territorio Altre attività (30%) • N° nuove impr. e/o spin off Coordinamento EPR (40%) avviati e sostenuti = 4 BINASP (20%) • N° eventi organizz. da Novaregio (70%) AREA = 25 His (50%) 325 giorni € 170.059 € 193.846 • N° partner formalizzati = 8 International House (50%) Trasferimento Parco Genetico FVG (50%) 6,4 % 8,6 % 9,5 % TOTALE 5.146 giorni € 1.961.252 € 2.049.542 Tab 6 – PDA Servizio Formazione, Progettazione e gestione progetti 2008 Il Servizio Formazione ha garantito negli anni precedenti una copertura dei propri costi rispettivamente pari al: • 77% nel 2006. • 69% nel 2007. Invece, nel 2008 presenta un utile dovuto alla “formazione a pagamento” che costituisce un’attività di tipo commerciale e che, superata la fase di avvio, incomincia a produrre margini positivi.
  28. 28. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO Profilo della gestione del Parco 2008 PROFILO GIORNI UOMO EQUIVALENTI COSTI DI COMPETENZA RICAVI DI COMPETENZA RISULTATI Formazione Gestione strategica ed operativa della formazione Ricerca per la conoscenza Diffusione e divulgazione Ricerca per la competitività 5.670 giorni € 6.387.804 € 5.650.443 dell’industria Trasferimento 100,0 % 100,0 % 100,0 % Ricerca per la competitività del territorio Trasferimento TOTALE 5.670 giorni € 6.387.804 € 5.650.443 Tab 7 – PDA della Gestione del Parco 2008 I servizi del Parco sono volti sia al supporto della ricerca che dell’impresa ma, per convenzione, sono inseriti alla voce Trasferimento (tecnologico) per la competitività industriale. L’attività non considera il costo degli ammortamenti, dal momento che il Consorzio ha storicamente deciso di non considerare questi costi nella formazione delle tariffe di locazione. Infatti gli edifici sono stati realizzati in gran parte attraverso contributi pubblici, sostanzialmente finalizzati ad abbattere i relativi costi di funzionamento, a beneficio degli insediati. In questo esercizio si registra un consistente aumento dei costi, cui è seguito un incremento dei ricavi meno che proporzionale, portando l’attività in perdita. L’incremento dei costi è in gran parte attribuibile all’aumento delle spese per riscaldamento ed energia elettrica, cui si deve aggiungere un elevato incremento delle spese per il personale, legato ad un aumento parallelo dell’impiego di risorse umane (le giornate-uomo sono aumentate del 18% rispetto il 2007). Il maggior impiego di personale è dovuto alla scelta di investire nella crescita qualitativa e relazionale del Parco, offrendo maggiori e migliori servizi agli insediati. 31
  29. 29. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO 6. CONCLUSIONI La tabella seguente sintetizza l’andamento delle risorse derivanti da attività progettuali e commerciali attraverso tre indicatori chiave nel triennio 2006-2008: 2006 2007 2008 Trend Giorni uomo equivalenti 19.124 18.842 18.212 ➘ Costi di competenza € 13.117.055 € 10.813.672 € 11.723.073 ➚ Ricavi di competenza da mezzi propri € 11.644.108 € 9.593.584 € 10.892.511 ➚ 33
  30. 30. Anche con riferimento a questi dati economici parziali (per un’analisi complessiva si rimanda al Bilancio Sociale e al rendiconto generale) si evidenzia da un lato la capacità di autofinanziamento, dall’altro la flessibilità della struttura del Consorzio, indicata dalla capacità di variare i costi in base all’andamento dei ricavi. Nel 2008, in particolare, a fronte di una crescita dei ricavi progettuali e commerciali del 14%, i costi sono cresciuti solo del 8% e il personale dedicato è diminuito. Il recupero di efficienza è in gran parte frutto della riorganizzazione che l’Ente ha avviato nel 2007 e che ha reso i processi interni più snelli ed efficaci. Il documento evidenzia, rispetto ad altri Enti di Ricerca, l’originalità del Consorzio che concentra le sue risorse su attività volte allo crescita tecnologica delle imprese e allo sviluppo di strumenti innovativi di gestione della ricerca. Il Consorzio, infatti, sta sviluppando strumenti unici e distintivi nell’ambito della gestione della ricerca. La tabella seguente sintetizza, quale esempio, le competenze acquisite con particolare riferimento al trasferimento tecnologico. Tali competenze, ormai consolidate, costituiscono un patrimonio intangibile di grande rilevanza, il cui valore è confermato dalle richieste ricevute per il loro trasferimento sul territorio nazionale a supporto di nuove realtà.
  31. 31. PROFILO DINAMICO DELLE ATTIVITà DEL CONSORZIO Trasferimento Tecnologico MIT Industrial Laison Program* Scientifico/Tecnologici Road map tecnologiche* Market Research* Marketing Data Monitor* SCOUTING Explorer SRIC-BI* Scan SRIC-BI* di Business Vantage Point* IP Score* MORE/modeFinance per cluster industriali** Sister** Università ARGO mappa delle competenze** SCOUTING Schede PPMS** Innovation Network** Impresa Metodologia 144 per lo sviluppo di impresa* Schede PPMS** Bench Profile (su singola azienda)** MORE/modeFinance su singola azienda** DESK ANALYSIS Metodi di sintesi delle informazioni PER IMPOSTAZIONE TT Le barriere all’ingresso La scelta del modello “do business” La definizione della catena del valore Innovaction Factory** START-UP - SPIN OFF Business Plan Regionali Nazionali Pubblici UE FINANZIAMENTI Extra UE (USA) Aziende Privati Venture Capitalist B-Miner** GESTIONE PROGETTI DI TT Albo degli esperti** Scouting PatLib* PROPRIETA’ INTELLETTUALE Valorizzazione Metodi di valorizzazione** Enterprise Europe Network* NETWORKING Metodologia 144 per internazionalizzazione* * Conoscenze/competenze distintive ** Conoscenze/competenze distintive proprietarie 35
  32. 32. Le fotografie a carattere tecnico di questo volume si riferiscono a prodotti innovativi realizzati nel 2008 dagli insediati di AREA Science Park. Azienda / Prodotti Actimex: c-Propoflavis, Rhodiodex, Camexin Alphagenics: Alphastrip, Alpha Real K-ras Amped: Five APE: Nanolithograhy System CBM: Nanoparticelle di oro CCAT : Telemed System Cimteclab: Filament Winding, Nanofos e Nanoftal, Biophenolite Dr. Schaer: Ciabattine Elcon: RS514 RFID, Ecodrive, Celle di accumulazione Elimos: EP Uno Enteos: Emic Platform Ergolines: Stirrer elettromagnetici Esteco: Mode FRONTIER Euroclone: Linea Duplica, Stem cell, Genprostaticprofiler Glance: Casper, Ecellence GME: Wallmod, Misuratore di energia, Microchip per mobili Healt Robotics: Cytocare, IV Station IBS: Numen, Mar-tyN ICGEB: Pianta transgenica di cacao INFN: Farm di calcolo, Rivelatori a gas Thgem ItalTBS: PHI technology Microglass: Microdry, Lamir, Muv Microsoft: Telemed System Over IT: Gisware di geocall Promoscience: Netscience, Sharescience Proposita: Track and warm, Eye box Prospero: Caliban Rottapharm: Splint Sigea: Habut Simulware: H2O Sincrotrone: Alimentatori bipolari, Lettore di estensimetri, Centralina di monitoraggio Sissa: Ecellence, Casper Synaps: Petra Tecna: Superscreen Teorema: Sistema Informativo Integrato Wego: Simo, Modi Progetto Grafico Stampa AIPEM / Udine Poligrafiche San Marco (Cormons / GO)

×