Tecnologie domotiche per il recupero
          dell’autonomia:
     le soluzioni implementate
            17 aprile 2010, ...
L’obiettivo del Progetto Presto a Casa


  Creare 2 abitazioni palestra per offrire la possibilità a chi deve fare i
  con...
Quali soluzioni sono sperimentabili dall’utente?


 soluzioni per l’accessibilità, la fruibilità degli spazi e la movimen...
La domotica (1)
La Domotica è la disciplina che si occupa dell’automazione,
dell’integrazione e della gestione coordinata ...
La domotica (2)
Negli impianti domotici uno specifico linguaggio di comunicazione è in
grado di collegare tutti i disposit...
Domotica e Salute


 La domotica assistiva o domotica per il settore socio-sanitario è intesa
 come l’insieme di tecnologi...
L’esperienza di AREA nella Domotica:
                   Il progetto DomoticaFVG, obiettivi e attività
Il progetto nato nel...
L’esperienza di AREA nella Domotica:
                 Il progetto DomoticaFVG, partner e tematiche


I partner del progett...
L’esperienza di AREA nella Domotica:
                           il Progetto DomoticaFVG, risultati
 840 contatti personal...
DomoticaFVG a servizio di Presto a Casa


   Definire le funzionalità del sistema domotico attraverso il confronto
  con ...
Le funzionalità del sistema
 Svolgere i comandi impartiti dall’utente (accendere/spegnere la luce
da più postazioni anche...
Le funzionalità del sistema




      A : ALLARME TECNICI GAS, ACQUA
      M : MOTORIZZAZIONE PORTE, FINESTRE,
       TAPP...
Il protocollo di comunicazione


I criteri di scelta adottati:
 le abitazioni “palestra” devono soddisfare i reali e attu...
Le interfacce dedicate e ausili informatici


I criteri di scelta adottati:
 interfacce affidabili e funzionali al profil...
L’architettura del sistema




                                                MEDIA CENTER




17 aprile 2010, Trieste   ...
Interfacce dedicate e ausili informatici (alcuni esempi)




17 aprile 2010, Trieste         Presto a Casa
Schema completo dell’impianto




17 aprile 2010, Trieste          Presto a Casa
Le soluzioni
                                               implementate
                                          per l’a...
Le soluzioni implementate per l’autonomia (2)




17 aprile 2010, Trieste        Presto a Casa
Le soluzioni
                                               implementate
                                          per la ...
Le soluzioni implementate per la sicurezza (2)




17 aprile 2010, Trieste         Presto a Casa
Le soluzioni
                                                  implementate
                                              ...
Le soluzioni implementate per il confort, la comunicazione e
                          l’intrattenimento (2)




17 aprile...
Conclusioni (1)


   Il sistema domotico di Presto a Casa:


    E’ aperto e versatile: è pronto per essere controllato c...
Conclusioni (2)


 Il progetto Presto a Casa:


  Rappresenta un’importante fonte informativa per una progettazione
 dell...
Grazie per l’attenzione!
                            Dott.ssa Monica Govetti
                      Servizio Trasferimento ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Monica govetti tecnologie domotiche per il recupero dell’autonomia

780
-1

Published on

Published in: Health & Medicine
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
780
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Monica govetti tecnologie domotiche per il recupero dell’autonomia

  1. 1. Tecnologie domotiche per il recupero dell’autonomia: le soluzioni implementate 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  2. 2. L’obiettivo del Progetto Presto a Casa Creare 2 abitazioni palestra per offrire la possibilità a chi deve fare i conti con un’autonomia improvvisamente limitata, in misura più o meno grave, di valutare dopo un adeguato periodo di utilizzo e quindi in modo consapevole, le modifiche più opportune e tecnicamente realizzabili, le soluzioni realmente utili ed economicamente sostenibili da riproporre nella propria abitazione. 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  3. 3. Quali soluzioni sono sperimentabili dall’utente?  soluzioni per l’accessibilità, la fruibilità degli spazi e la movimentazione  ausili per le attività quotidiane  soluzioni d’arredo ergonomiche e sicure  soluzioni domotiche per: l’autonomia la sicurezza il confort, la comunicazione e l’intrattenimento 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  4. 4. La domotica (1) La Domotica è la disciplina che si occupa dell’automazione, dell’integrazione e della gestione coordinata di dispositivi elettrici, di elettrodomestici, di impianti tecnici, di sistemi di comunicazione e informazione e di sistemi di sicurezza presenti nelle abitazioni attraverso tecnologie informatiche e telematiche. Negli impianti elettrici tradizionali le relazioni fra comandi e apparecchi utilizzatori sono fisiche. 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  5. 5. La domotica (2) Negli impianti domotici uno specifico linguaggio di comunicazione è in grado di collegare tutti i dispositivi di comando e attuazione attraverso diverse tecnologie di trasmissione dei dati (sistemi bus, reti wireless o reti su onde convogliate). Le relazioni fra comandi e apparecchi utilizzatori sono di tipo informatico. 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  6. 6. Domotica e Salute La domotica assistiva o domotica per il settore socio-sanitario è intesa come l’insieme di tecnologie utili ed usabili che permettono a persone anziane, diversamente abili momentaneamente o stabilmente, di mantenere o aumentare la loro qualità di vita, con una maggior autonomia in un ambiente sicuro e accessibile. Tecnologie per molti aspetti considerate mature ma dotate di buone potenzialità non ampiamente conosciute dagli utenti finali e dagli operatori socio-sanitari. 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  7. 7. L’esperienza di AREA nella Domotica: Il progetto DomoticaFVG, obiettivi e attività Il progetto nato nel 2007 ha promosso lo sviluppo e le applicazioni delle tecnologie domotiche in ogni tipologia di ambiente confinato e nel più vasto mondo dell’industria per creare prodotti innovativi e più competitivi seguendo percorsi di ibridazione con altri settori e diverse tecnologie. Le attività realizzate sono:  Scouting dell’offerta di prodotti, processi e metodologie innovative  Scouting di opportunità di progetti di ricerca, sviluppo e diversificazione  Realizzazione di un network tra imprese per lo sviluppo di progetti comuni nel settore della domotica, con il supporto del mondo scientifico  Sviluppo di progetti pilota per la diffusione di servizi e tecnologie innovativi 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  8. 8. L’esperienza di AREA nella Domotica: Il progetto DomoticaFVG, partner e tematiche I partner del progetto: AREA Science Park, Agemont, Friuli Innovazione Polo Tecnologico di Pordenone, con la collaborazione della Rino Snaidero Scientific Foundation. Le tematiche trattate:  Telematica e connettività  Sistemi energetici  Sicurezza e controllo  Sistemi di illuminazione  Supporto alla persona  Nuovi materiali  Entertainment & Wellness 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  9. 9. L’esperienza di AREA nella Domotica: il Progetto DomoticaFVG, risultati  840 contatti personalizzati con aziende e centri di ricerca del territorio regionale ed extraregionale  400 schede descrittive di prodotti, processi e metodologie innovativi nell’ambito delle tematiche di progetto  5 progetti pianificati per lo sviluppo di iniziative di trasferimento tecnologico con singole imprese  2 progetti multidisciplinari pianificati (1 in fase di realizzazione)  1 progetto presentato nell’ambito di finanziamenti europei  11 progetti presentati insieme a imprese del FVG a valere sui Fondi Strutturali FESR 2007–2013 (di cui 4 sui temi della qualità della vita di persone fragili: sistemi per la guida di persone con difficoltà in ambienti confinati, soluzioni avanzate di teleassistenza medica, sistemi semplificati per persone anziane, nuove tecnologie per una “cucina più vivibile per tutti”) 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  10. 10. DomoticaFVG a servizio di Presto a Casa  Definire le funzionalità del sistema domotico attraverso il confronto con il team interdisciplinare del progetto  Definire il protocollo di comunicazione  Individuare le interfacce di controllo dedicate e gli ausili informatici in funzione del profilo di disabilità dell’utente  Realizzare un’analisi di mercato delle tecnologie domotiche e dei relativi fornitori regionali ed extraregionali  Individuare ed evitare possibili criticità attraverso lo scambio d’esperienze e di progettualità con realizzazioni simili  Definire l’architettura del sistema dando priorità a scelte tecnologiche basate su criteri di economicità e riproducibilità  Quantificare un congruo budget di spesa 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  11. 11. Le funzionalità del sistema  Svolgere i comandi impartiti dall’utente (accendere/spegnere la luce da più postazioni anche da locali diversi, aprire/chiudere una tapparella, impostare uno scenario “notte”,…)  Gestire in modo automatico alcune regolazioni e operazioni (temperatura, accensione luce a passaggio, chiusura tapparelle per pioggia,…)  Monitorare continuamente i parametri ambientali (presenza gas, allegamento,…)  Generare eventuali segnalazioni all’utente o ai servizi di telesoccorso  Controllo di dispositivi audio/video e di comunicazione  Controllo unità speciali se interfacciabili (condizionatore,…)  Supervisione dello stato dei vari componenti del sistema (visualizzazione temperature, posizione tapparelle, consumo elettrico,…)  Garantire la continuità di funzionamento 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  12. 12. Le funzionalità del sistema A : ALLARME TECNICI GAS, ACQUA M : MOTORIZZAZIONE PORTE, FINESTRE, TAPPARELLE, SERRATURA (apertura/chiusura) R : RILEVATORE DI PRESENZA L: PUNTO LUCE LD: PUNTO LUCE DIMMERATO P : PRESA C : CONTROLLO CARICHI E : CHIAMATA EMERGENZA Ti : CONTROLLO CLIMA, TERMOSTATO To : CONTROLLO CLIMA, USCITA DI CONTROLLO PC : PERSONAL COMPUTER TV : ENTERTAINMENT (AUDIO/VIDEO) 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  13. 13. Il protocollo di comunicazione I criteri di scelta adottati:  le abitazioni “palestra” devono soddisfare i reali e attuali fabbisogni dell’utente ma anche garantire la possibilità di future integrazioni  il sistema o parte di esso deve poter essere agevolmente riprodotto nel domicilio permanente degli utenti Le indicazioni emerse:  infrastruttura principale costituita da una rete BUS KNX con intelligenza distribuita, conforme alla norma CEI EN-50090 ed alla ISO/IEC 14543, supportato da oltre 100 aziende costruttrici di materiali ed apparecchi per l’installazione elettrica, garantisce la totale compatibilità con i prodotti più anziani e non vincola la scelta di un particolare fornitore/installatore 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  14. 14. Le interfacce dedicate e ausili informatici I criteri di scelta adottati:  interfacce affidabili e funzionali al profilo utente Le indicazioni emerse:  tablet-PC touch-screen dotato di connettività Wi-fi, di collegamento ADSL a banda larga e collegato al bus di controllo ambientale. L’utente accede ai comandi utilizzando il mouse o un suo emulatore specifico per il tipo di disabilità  telecomandi IR per il controllo ambientale interfacciabile al bus  comando vocale interfacciabile direttamente al bus Questa soluzione permette il controllo della casa e la connettività verso l’esterno per gli usi comuni di Internet, posta elettronica, telefonia VoIP, servizi in genere 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  15. 15. L’architettura del sistema MEDIA CENTER 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  16. 16. Interfacce dedicate e ausili informatici (alcuni esempi) 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  17. 17. Schema completo dell’impianto 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  18. 18. Le soluzioni implementate per l’autonomia (1) 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  19. 19. Le soluzioni implementate per l’autonomia (2) 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  20. 20. Le soluzioni implementate per la sicurezza (1) 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  21. 21. Le soluzioni implementate per la sicurezza (2) 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  22. 22. Le soluzioni implementate per il confort, la comunicazione e l’intrattenimento (1) 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  23. 23. Le soluzioni implementate per il confort, la comunicazione e l’intrattenimento (2) 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  24. 24. Conclusioni (1) Il sistema domotico di Presto a Casa:  E’ aperto e versatile: è pronto per essere controllato con le interfacce più adeguate alle necessità specifiche dei diversi utenti che si avvicenderanno e anche in modo tradizionale  E’ predisposto per successive integrazioni funzionali.  E’ dotato di componenti affidabili.  Dialoga con il mondo esterno sia per fornire un’assistenza remota all’utente l’utente sia per la telemanutenzione del sistema. 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  25. 25. Conclusioni (2) Il progetto Presto a Casa:  Rappresenta un’importante fonte informativa per una progettazione dell’edilizia residenziale pubblica più attenta alla qualità della vita degli inquilini dei propri alloggi  Rappresenta un’opportunità concreta per l’accrescimento delle competenze degli operatori socio-sanitari sulle tecnologie a supporto delle persone fragili  Rappresenta un mezzo efficacie per la diffusione della conoscenza sulle tecnologie già ad oggi disponibili  Potrebbe fornire degli spunti utili alle aziende per il miglioramento e l’innovazione dei prodotti 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  26. 26. Grazie per l’attenzione! Dott.ssa Monica Govetti Servizio Trasferimento Tecnologico Padriciano, 99 – 34149 Trieste Tel. 0432 276 230 – Fax 0432 276 265 monica.govetti@innovationnetwork.it www.area.trieste.it 17 aprile 2010, Trieste Presto a Casa
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×