Your SlideShare is downloading. ×
Cantalupi / Russo - La Mappatura del Coordinamento: condivisione e primi risultati
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Cantalupi / Russo - La Mappatura del Coordinamento: condivisione e primi risultati

400
views

Published on

La Mappatura del …

La Mappatura del
Coordinamento:
condivisione e primi
risultati

Published in: Technology

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
400
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. La Mappatura del Coordinamento:condivisione e primi risultatiMarco Cantalupi e Alessandro Russo
  • 2. La mappatura• Rientra nell’area di intervento di valorizzazione della ricerca e del potenziale scientifico/economico/conoscenza presente in regione;• “supporto informativo per la costruzione da parte della Regione di un sistema di accreditamento delle istituzioni scientifiche pubbliche e private”;• Segue la fase pilota condotta su 12 istituzioni del network;
  • 3. Gli enti• Il dataset. Alcune criticità• 52 enti, di cui 32 localizzati in provincia di Trieste, 12 in quella di Udine e 8 nelle due altre province• Gli Epr sono 43, 5 sono Università e 4 sono i Parchi.• 34 rispondenti
  • 4. Codifica internazionale ECR, 3 domini, 108 ambiti (per 32 rispondenti) PE8 Products and process engineering (10) PE5 Materials and Synthesis (9) PE6 Computer science and informatics (7) LS7 Diagnostic tools, therapies and public health (7)DOMAIN EPR Parchi Università TotaleN.D. 3 3Life Sciences 25 3 7 35Physical Sciences and Engineering 38 5 8 51Social Sciences and Humanities 11 3 5 19Totale complessivo 77 11 20 108
  • 5. Capitale Umano TOTALE 2007 2008 variazioneEpr 2463,20 2578,75 115,55Parchi 174,00 165,00 -9,00Università 6218,50 6071,67 -146,83Totale complessivo 8855,70 8815,42 -40,28 2007 2008 var. %Epr 27,8% 29,3% 1,4%Parchi 2,0% 1,9% -0,1%Università 70,2% 68,9% -1,3%Totale 100,0% 100,0% 0,0%
  • 6. Capitale umano: confronti altre misure• Bisognerebbe riuscire a stimare il tempo dedicato all’attività di ricerca.• Gli ultimi dati Istat per il FVG riferiti al 2007 indicano 2.080,80 addetti alla R&S per le Università e 368,90 per le Istituzioni pubbliche per un totale di 2.449,70 (in Fte).• Se si aggiungono Imprese e Istituzioni private non profit si arriva a 5.153,10. Università e Istituzioni pubbliche incidono dunque per il 47,5% del totale degli addetti alla R&S regionali.• Rilevazione DISES UniTS nel 2005 su 34 enti: 3.701 addetti alla ricerca pubblica (sempre in Fte) su 5.991 occupati totali. Per le Università esiste il problema del computo di dottorandi, borsisti, assegnisti e contrattisti; per gli Epr il problema è quello della valutazione del personale che vi lavora temporaneamente;• Ergonet (su flussi, non stock). Nel 2008, il 90,3% dei contratti a tempo pieno, il 2% part-time orizzontale
  • 7. Capitale Umano: struttura 2007 2008 VariazioneDonne 46,6% 45,9% -0,7%Uomini 53,4% 54,1% 0,7%Italiani 94,0% 92,9% -1,2%Stranieri 6,0% 7,1% 1,2%Amministrativi 18,7% 18,7% 0,0%Tecnici 16,0% 15,3% -0,7%Ricercatori 46,6% 46,2% -0,4%Tecnologi 1,0% 1,0% 0,0%Docenti 17,7% 18,8% 1,1%Totale 100,0% 100,0% 0,0%
  • 8. Turnover del personale % di addetti in uscita nell’arco dell’anno sul totale degli addetti Entrate Uscite Entrate Uscite Turnover Turnover 2007 2007 2008 2008 2007 2008Epr 306,00 228,00 438,50 373,50 9,3 14,5Parchi 40,00 38,00 39,00 46,00 21,8 27,9Università 540,00 754,00 525,00 653,00 12,1 10,8Totale 886,00 1.020,00 1.002,50 1.072,50 11,5 12,2 Parchi: turnover più elevato (in particolare Friuli Innovazione ePolo Tecnologico di Pordenone) Università di Udine turnover pari a metà di quella di Trieste (chenel 2008 ha raddoppiato il ricorso ai contratti di collaborazionerispetto al 2007)
  • 9. Età media del personale (n= 30) 2007 2008 Media 39,3 39,3 Mediana 40,0 39,4 Età media minima 30,0 30,0 Età media massima 50,0 50,3PIÙ ELEVATA (oltre 45 anni) nelle 4 università, nel CISM (CentroInternazionale di Scienze Meccaniche), Collegio del Mondo Unitoe BurloMENO ELEVATA (30 anni): CRP (Centro Ricerche Plast-ottica) eCIRMONT, entrambi in area montana (Agemont 36 anni)
  • 10. Incidenza tempo indeterminato • Mediana (per n = 31) = 43 • Min = 0 • Max = 99,5 2007 2008 variazioneEpr 59,2% 58,8% -0,5%Parchi 38,5% 43,6% 5,1%Università 50,7% 51,8% 1,1%Totale complessivo 52,8% 53,7% 0,9%
  • 11. Archivi Ergonet: eventi di avviamento a tempo indeterminato 2005 2006 2007 2008 2009EPR 42 60 97 119 89Parchi 6 5 8 5 1Università 87 46 102 94 21Totale 135 111 207 218 111
  • 12. Capitale umano: struttura per titolo di studio 2007 2008 50% 40% 30% 20% 10% 0% Laureati Master/PhD Dirigenti 2007 41,3% 11,9% 4,3% 2008 41,9% 13,1% 4,2%
  • 13. Archivi Ergonet: eventi di avviamento (2009) per qualifiche 2009 2. Specialista 2.1. Specialisti in scienze matematiche, fisiche e naturali 1,9% 2.2. Ingegneri, architetti e professioni assimilate 1,0% 2.3. Specialisti nelle scienze della vita 0,7% 2.4. Specialisti della salute 0,9% 2.5. Specialisti in scienze umane, sociali e gestionali 2,6% 2.6. Specialisti della formazione, della ricerca ed assimilati 72,1% 2. Specialista Totale 79,1% 3. Tecnico 3.1. Professioni tecniche nelle scienze fisiche,naturali,ingegneria e as 2,2% 3.2. Professioni tecniche nelle scienze della salute e della vita 3,0% 3.3. Professioni tecniche nellamministrazione,attività finanziarie,comm 3,2% 3.4. Professioni tecniche nei servizi pubblici e alle persone 8,4% 3. Tecnico Totale 16,7%
  • 14. Capitale relazionale 2007 2008 Quote pubblico 2008 var. % 2007-2008Epr 789 837 79% 6,1%Parchi 280 361 40% 28,9%Università 520 526 79% 1,2%Totale 1.589 1.724 71% 8,5%• La misura del capitale relazionale è data al numero di partner pubblici e privati dichiarati dai singoli enti;• La somma aritmetica sconta il problema dei conteggi ripetuti la cui entità però non è stimabile;• Sono gli Epr a contare un maggiore numero di partner sul totale (48,5% nel 2008);• Per tipologia geografica, di partner si distingue tra partner regionali (23%), nazionali (25,5%), Ue (40,2%) ed extra-Ue (11,2%)
  • 15. Profilo dinamico delle attivitàStrumento sviluppato dal Consorzio per l’AREA di ricercascientifica e tecnologica di Trieste nel 2007 per descriverele aree di attività (profilo) di un’organizzazione che si occupadi ricerca, formazione e trasferimento tecnologico: OBIETTIVI:• rendere trasparente l’utilizzo delle risorse umane ed economiche• verificare la correlazione fra risorse umane (misurate in giorniuomo equivalenti) e quelle economiche• definire strategie di equilibrio (o di disequilibrio motivato) trarisorse umane e relativi finanziamenti• correlare risorse e risultati
  • 16. Profilo dinamico delle attività 4 possibili missioni base per Università e Centri di Ricerca:1) Formazione2) Ricerca per la conoscenza: ricerca non ancora finalizzata adapplicazioni in ambito produttivo;3) Ricerca per la competitività dell’industria: ricercaindirizzata a specifiche applicazioni industriali;4) Ricerca per la competitività del territorio: ricerca indirizzataallo sviluppo del tessuto produttivo territoriale nel suo complesso(cioè di Enti ed Organizzazioni pubbliche e private, esclusi isettori industriali già individuati)
  • 17. Profilo dinamico delle attività/ Epr e Parchi (% calcolate su valori in giorni-uomo) EPR PARCHI Totale 2007 2008 2007 2008 2007 2008 Formazione 10,7 10,9 0,5 0,1 9,8 9,9 Gestione strategica e operativa della formazione 2,4 2,6 10,0 9,3 3,1 3,3 Ricerca per la conoscenza 51,3 50,3 0,0 0,0 46,9 45,6 Gestione strategica e operativa della ricerca per la 5,5 5,5 5,2 3,1 5,4 5,3 conoscenza Ricerca per la competitività dellindustria 10,9 10,8 0,0 5,7 10,0 10,3 Gestione strat. e oper. della ricerca per la 1,0 1,1 37,9 32,5 4,1 4,0 competitività dellindustria Ricerca per la competitività del territorio 11,0 11,4 0,0 2,3 10,1 10,5 Gestione strategica e operativa della ricerca per la 1,2 1,4 15,0 16,4 2,4 2,8 comp. del territorio Attività di staff 6,0 5,9 31,3 30,5 8,1 8,2 Totale 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0
  • 18. Profilo dinamico delle attività / Università(% calcolate su valori in giorni-uomo per le Università, in termini di entrate per le altre) Università di Università di Conservatorio SISSA Trieste Udine Tartini 2007 2008 2007 2008 2007 2008 2007 2008 Formazione 0,2 0,0 46,6 48,6 44,6 47,7 86,5 89,1 Ricerca per la conoscenza 97,3 83,1 38,3 36,8 36,7 34,6 13,5 10,9 Ricerca per la competitività 2,6 0,0 15,1 14,6 18,7 17,7 0,0 0,0 dellindustria Ricerca per la competitività 0,0 16,9 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 del territorio Attività di staff 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 TOTALE 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 100,0 Atenei di Udine e Trieste: oltre alla formazione (45/49%) è importante la ricerca per la conoscenza (35/38%) e la ricerca per la competitività dell’industria (15/19%) Sissa: ricerca per la conoscenza Conservatorio Tartini: formazione