Your SlideShare is downloading. ×
0
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Mallorca, Vivi il Mediterraneo
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Mallorca, Vivi il Mediterraneo

339

Published on

Published in: Travel
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
339
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 1 Minorca, vivi il Mediterraneo
  • 2. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 2 Binibèquer
  • 3. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 3 Minorca, 4 Minorca, natura allo stato puro 18 Una costa piena di luoghi e segreti vivi il 7 La spiaggia perfetta 21 Un ambiente eccezionale per meeting e conferenze 11 Mille modi per scoprirla 22 Mappa geografica di Minorca Mediterraneo 14 La magia dei cavalli e informazione turistica e l’enigma delle pietre
  • 4. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 4 Parco Naturale Albufera des Grau La campagna di Minorca Minorca, Alcuni luoghi sembrano destinati alla singolarità. Sono unici. E la sua forte personalità offre a coloro i quali li visitano natura allo una sensazione ugualmente unica. Luoghi semplici, profondi. Minorca e uno di questi. Situata di fronte al Golfo de León, Minorca fu stato puro per secoli considerata in una posizione altamente strategica. La potenza che la dominava aveva la chiave del controllo del Mediterraneo occidentale. Questo spiega la sua storia turbolenta. Le conquiste, gli attacchi, la lunga dominazione britannica durante il secolo XVIII e il breve periodo in cui dipendeva dalla Corona francese. 4
  • 5. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 5 natura Queste vicende storiche, unite a un clima Il fattore più importante che sostiene il Quel fattore di unità di scala è presente in particolare e al ricchissimo patrimonio rapporto tra uomo e natura, si trova nella ordini diversi. Le città, Maó ad est e Ciutadella culturale che si è accumulato durante i secoli, proporzione. Quando si cammina attraverso il ad ovest, sono umane, proporzionate. fanno sí che Minorca abbia delle campo di Minorca, diviso da muri di pietra, Dialogano con il paesaggio marittimo, caratteristiche molto diverse rispetto alle altre con leggeri aumenti montagnosi di colore mostrano la loro storia, aprono i loro luoghi Isole Baleari. In più aggiungiamo una natura verde profondo, le case e i paesini formano accoglienti, senza che in nessun momento si allo stato puro. Minorca conserva un parte della armonia. Il lloc o casa rurale, sovrapponga un elemento su un altro. ambiente naturale così invidiabile. Perciò nel dipinta di bianco o di quel rosso introdotto 1993 la UNESCO dichiarò l’isola come dai britannici, non si contrappone col Minorca suscita un senso di centralità, come Riserva della Biosfera. paesaggio, anzi, lo rende elegante e lo rialza. se stessi in un luogo dal quale si ordinasse l’universo. Tutto così proporzionato, così in equilibrio e pieno di contenuti. C’è qualcosa di misterioso e totalizzante in essa. Un’isola diversa da tutto. 5
  • 6. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 6 Cala Tortuga
  • 7. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 7 sole e spiaggia Cala Mitjana La spiaggia Minorca suscita subito un’immagine. Una cala chiusa, con boschi, scogliere, acque cristalline e colori luminosi. Un luogo perfetta lontano dalla folla, di tonalità blu e oro della spiaggia. Sole, calma, benessere. La spiaggia perfetta. Le spiagge di Minorca sono mondialmente famose. L’isola offre varie opzioni. Come prima opzione ci sono le spiagge familiari, di facile accesso. Come per esempio Son Bou (Alaior), Sant Tomàs (Es Migjorn Gran), Arenal den Castell (Es Mercadal), Es Grau (Maó) o Punta Prima (Sant Lluís). A Minorca non esiste la massificazione. 7
  • 8. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 8 Cala Pregonda Turismo equestre Cammino dei cavalli Le spiagge conservano sempre l’alito Andando verso ovest, si arriva alle cale fortemente con i toni verdastri dell’acqua, paradisiaco, le componenti di felicità, senza solitarie come Cala Torreta o, vicino al faro così come il bosco che la circonda. Farsi il nessun elemento che possa disturbare. di Favàritx, Cala Tortuga. Le acque di colore bagno in essa suppone un’esperienza unica. blu turchese contrastano con la sabbia. Anche Cala Morell assomiglia a una Il nord dell’isola offre un tipo di spiaggia L’Arenal den Castell è un’altra delle spiagge scenografia, con le pietre scolpite dal vento molto particolare. Cala Mesquida, vicino affacciate a nord, in questo caso circondata e le onde chiamate “frares”, una piccola Maó, ha un profilo di ciottoli scuri, tipica di da una piccola urbanizazzione e vicino al urbanizzazione e dietro una misteriosa questa parte della costa. È un luogo isolato, campo di Golf di Son Parc. necropoli di grotte preistoriche. presieduto da una torre di difesa con profili ritagliati e pietre scure. Da Cala Tirant, le spiagge sono spettacolari. In generale, la costa nord offre paesaggi Modellate dai venti del nord (la aperti, selvaggi e di forti contrasti e grande tramuntana), con sabbie di diversi colori, e plasticità. piccole zone umide. Veri paradisi per fare il bagno, come Cala Tirant, Cavalleria, Cala Pregonda e gli spettacolari arenili di Cala Pilar e di Algaiarens. Cala Pilar ha una sabbia con piccoli ciottoli rossi. Rialzano 8
  • 9. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 9 diversità Arenile di Son Saura Vela leggera Il sud o Migjorn rappresenta tutto il Non esiste una sensazione paragonabile a contrario. Qui si trovano cale tipiche di fare il bagno in queste acque Minorca. Modellate dai torrenti durante straordinariamente limpide, sentirsi protetto millenni, con forma di anfiteatro. dagli alberi di pino e dalle piccole scogliere. Rappresentano quel modello di sabbia fina e Indovinando, all’entrata, quel mare del sud bianca, acqua luminosa, boschi. tremante d’indolenza. Un mare molto più Tutte hanno un carattere civettuolo, chiaro, piacevole, rispetto al mare del nord. protettore, amichevole, sensuale. Le più conosciute iniziano nella zona di Sono due modi di fare bagno, di animo. Per Ciutadella: l’arenile di Son Saura, Cala en una moltitudine infinita di spiagge Turqueta, Cala Macarella, Cala Macarelleta, straordinarie. Cala Galdana, Cala Mitjana, Cala Trebalúger... 9
  • 10. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 10 Faro di Favàritx
  • 11. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 11 riserva Mille modi per scoprirla L’orografia di Minorca ha una particolarità sorprendente. L’isola è composta da due tipi di formazione geologica. Da Cala Morell fino il Port de Maó, potremmo disegnare una linea immaginaria. A nord, avremmo dei terreni antichi. Pietra scura, nera, consumata dal vento e dalle tempeste. In molte zone forma delle colline uniformi, dovuto appunto al suo carattere senile. Certe volte sembra di camminare attraverso paesaggi desertici, quasi lunari, che si addentrano nel mare come quello di Favàritx. Il verde della vegetazione contrasta bellamente con la terra nerastra o marrone. Il sud o Migjorn, invece, è composto da roccia calcarea di costituzione molto più recente. Paesaggi di rocce, pianure più secche. È una piattaforma piana e inclinata verso la costa meridionale. Questo fa che i torrenti, nati a nord, attraversino l’isola per addentrarsi nel mare della zona sud. Durante il loro percorso perforano la piattaforma calcare e originano una delle particolarità del paesaggio minorchino: i canaloni. Sono gole occulte tra le rocce dove si rifugia un mondo a parte. Animali e vegetali trovano qui rifugio dal vento e da abbondante acqua. 11
  • 12. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 12 Illa de l’Aire Esistono gole coperte di vegetazione, pozzi costa nord, di cui forma parte il piccolo d’acqua dolce nelle rocce, piccoli porto naturale di Sanitja e la penisola di appezzamenti di coltivo, grotte preistoriche. Cavalleria. In questo promontorio, Un vero microcosmo. sottomesso a continue tempeste, si innalza il faro che prende il nome dello stesso posto. La zona naturale di maggior interesse è Questa parte di Minorca si spiega nel senza alcun dubbio il Parc Natural Albufera Ecomuseu de Cap de Cavalleria, ubicato des Grau. È un luogo umido che si trova nell’antico predio di Santa Teresa. nella costa di Maó, un sistema di lagune che formano uno dei luoghi di passo degli uccelli che migrano. La laguna ha una forma stretta e allungata, è circondata da colline e comunicata con il mare tramite un piccolo canale chiamato Sa Gola. Un altro luogo di grande interesse naturale è la zona di Cavalleria. Si trova al centro della 12
  • 13. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 13 equilibrio Punta Nati Durante il secolo XVIII, si creò un cammino nell’orizzonte sud-ovest si intravvede la che circondava l’isola per poter controllare sagoma di Maiorca. Un’altro punto che vale tutta la costa di Minorca. Questo cammino, la pena visitare è Santa Águeda, dove si conosciuto come Camí de Cavalls, è oggi un possono ancora apprezzare le vesti di una incentivo per gli escursionisti, perché fortezza medievale. Dopo una piccola Minorca è definitivamente un’isola per camminata si possono ammirare i resti di camminare, da fare in bicicletta, a cavallo... torri e mura e godere di una vista Le distanze non sono mai troppo lunghe, i impressionante. cammini sono ben preparati e tramite questo antico cammino militare, che oggi giorno si Altre zone d’interesse sono le antiche saline sta ricostruendo nella sua totalità, si potrà di Fornells, le squamose scogliere di Punta fare il giro completo a Minorca. Nati in Ciutadella, e burroni come quello di Algendar. Le possibili escursioni sono tante. Il punto più alto di Minorca è il Monte Toro, di 358 metri di altezza. Da lì si vede gran parte dell’isola come se fosse un modello, e 13
  • 14. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:35 Página 14 Torralba den Salord Naveta des Tudons La magia Inoltre alla natura privilegiata, Minorca ha un patrimonio culturale impensabile per un’isola della sua grandezza. dei cavalli Per quanto riguarda al periodo preistorico, è la più interessante delle Isole Baleari. La famosissima Naveta des Tudons, considerata e l’enigma come l’edificio più antico d’Europa, ne è solo una piccola mostra. Era un sepolcro monumentale collettivo, elaborato da regole simboliche che sfortunatamente non sono delle pietre sopravvissute fino ai giorni nostri. Ma che quando tramonta il sole, e la pietra prende toni rossi, sembra rivelare parte del suo segreto. Minorca è un’isola di pietre che parlano, che ci parlano. 14
  • 15. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:36 Página 15 cultura Museo di Minorca Ciutadella “Jaleo” tipico delle feste La maestosità dei monumenti preistorici La preistoria di Minorca costituisce una con chiese, palazzi, vie strette, e mille luoghi risulta travolgente per l’uomo moderno. Le puntata fascinante, a portata di mano di di gusto medievale. Questa personalità, tavole, una lastra verticale che regge un’altra chiunque. Solo si ha bisogno di un po’ di rafforzata dal porto che arriva fino i piedi in orizzontale, hanno tale significato magico sensibilità per percepire questo messaggio tra dell’antico muro, dal gioco dei colori bianco e che rendono sensibile anche coloro che barbaro ed enigmatico del passato. Per verde degli edifici, raggiunge l’apoteosi ignorano tutto della storia. Qualsiasi persona raggiunggere la massima conoscenza durante le feste. Sono una tradizione può percepire il messaggio occulto d’insiemi dell’insieme di monumenti si possono visitare antichissima, dove le classi sociali (i nobili, il come quelli di Trepucó (Maó), Torralba d’en vari musei di grande interesse: il Museu de clero, gli artigiani e il popolo) interagiscono Salord (Alaior), Torretrencada (Ciutadella), Menorca (Maó), il Museu Municipal des simbolicamente. Rappresentano riti ancestrali Torre d’en Galmés (Alaior). Quei remoti Bastió de sa Font (Ciutadella) o il Museu dove il cavallo, i neri ed eleganti cavalli di centri cerimoniali, dove si celebravano riti e Diocesà de Menorca (Ciutadella). Minorca, è sempre il protagonista. Il visitante sacrifici, corrispondevano a grandi villagi, non può sentirsi alieno alle feste. È un stretti di mura ciclopide. Quello di Son Hanno la stessa importanza le feste di Sant monumento di comunione personale, allegria Catlar (Ciutadella) ne è il miglior esempio. Joan, che si celebrano nel mese di Giugno a condivisa, di antichi riti, di giochi vistosi e Ciutadella, occupano uno dei primi posti nel ospitalità. Il meglio di tutto ciò è che le feste calendario popolare di tutto lo stato. di Ciutadella sono solo le prime: durante Ciutadella è una città molto monumentale, l’estate, si può godere di esse in tutti i paesini 15
  • 16. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:36 Página 16 Castello di Sant Nicolau Fort Marlborough dell’isola, essendo l’ultima festa quella di la quale visita, imprescindibile, è come Maó, la capitale, il 7 e 8 Settembre. viaggiare nel tempo. Un’altro elemento culturale di primo ordine In questo stesso ambito della architettura è l’eredità dell’occupazione britannica. militare, e come ripasso della storia dell’isola, Questo è evidente da certe espressioni una visita alla Fortezza della Mola Isabel II, quotidiane, come “bòtil” (da “bottle”) per all’entrata del Porto di Maó, rende un’idea bottiglia, alla fabbrica del gin di Minorca. dell’importanza che ebbe il controllo di Una bevanda che si continua a fabbricare questo porto. Il castello di Sant Nicolau uguale a come si faceva nel secolo XVIII e (Ciutadella) e la torre di Fornells o di che insieme alla limonata, costituisce la Alcaufar sono altre visite raccomandate. famosissima “pomada”, la bevanda per eccellenza di Minorca. La presenza L’etnologia, in una terra di tale personalità britannica lasciò anche un interessante doveva, per forza, avere importanza. patrimonio monumentale. Da molte delle L’architettura rurale mostra un insolito torri di vigilanza della costa, fino complessi abbinamento e forme molto semplici. Il militari come Fort Marlborough (Es Castell), miglior esempio di questa santuosità è la 16
  • 17. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:36 Página 17 gastronomia Pasticceria Formaggio D. O. Mahón - Minorca Caldereta (Stufato) famosa “Golden Farm” o edificio di Sant l’antico convento del Carme, con un mercato denominazione di origine Mahón – Minorca Antoni, che con la sua bella silhouette presiede (Sa Plaça) dove prima c’era il chiostro. è un altro prodotto stella, dal fresco al una parte del porto di Maó. In altri luoghi curato è stato tradizionalmente il primo dell’isola si osservano ampie scale di onore, L’etnologia ci porta anche all’eredità frutto gastronomico dell’isola. È una specie facciate santuose. Un’eleganza molto europea. popolare immediata. Per esempio, un di traduzione al linguaggio del gusto dei prodotto tipico di Minorca sono le famose valori di Minorca: paesaggio verde, Maó è la capitale attuale, una città que “avarques”. Durante molto tempo fu la caserecce, autenticità, durezza, tradizione. conserva un alito tipico del XVIII. Vie calzatura più umile, oggigiorno è un strette, case di tratto simile, e di poca prodotto di moda, conosciuto altezza. Un cielo enorme, blu, che fa mondialmente. Anche la gastronomia. contrasto con le pareti sempre appena Minorca è la patria della “caldereta” imbiancate. E in fondo, il magnifico porto dell’aragosta, piatto da provare nei porti, naturale, di 5 Km, il migliore del come in quello di Fornells, a pochi metri dal Mediterraneo e il secondo più esteso del mare. La storia conserva anche il ricordo mondo. La chiesa di Santa Maria, con il suo della maionese o mahonese, che si dice valioso organo del secolo XIX, è uno dei raccolsero i militari francesi durante luoghi che bisogna vedere. Lo stesso vale per l’occupazione. Il formaggio con 17
  • 18. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:36 Página 18 Una costa Dopo aver superato l’Illa del Rei, con i resti di un grande ospedale militare, si intravvede piena di l’isola del Lazareto. Queste strutture, usate in quel momento come ospedale in quarantena, primordiale per un’isola con tale traffico navale come Minorca, furono modelli per luoghi e tutta la Spagna. Rappresentarono, nel secolo XIX, la modernità sanitaria. Oggi, tanto l’ Illa del Rei come Lazareto, si possono visitare dal segreti piccolo porto de Es Castell. Uscendo dall’interno del porto e lasciando a destra le accoglienti cale di Cales Fonts, fino arrivare all’entrata. A destra, si trovano i resti La personalità di Minorca si spande anche di quel che fu il castello più potente di nei suoi 216 Km di costa. È un’isola che Minorca: il Castell de Sant Felip. Iniziò a bisogna viverla dal mare, come fanno i costruirlo Felipe II, ma i britannici lo cittadini, è un mare che può passare dalla rafforzarono fino farlo diventare un luogo tranquillità assoluta delle cale, alla forza e quasi inespugnabile. Quando gli spagnoli fierezza della costa nord quando si scatena recuperarono l’isola, la prima cosa che fecero la Tramuntana. Una costa di contrasti, fu farlo esplodere. A sinistra, innalzandosi su piena di dettagli e posti che può sembrare una piccola collina, l’impressionante fortezza inesauribile. della Mola, inaugurata ai tempi di Isabella II. Lo stesso Porto di Maó è il miglior esempio. Da qui partono due cammini ben diversi: la La città si innalza su di un dirupato, costa nord e quella meridionale. Girando controllando dalla cima il porto. Di fronte, verso sud, appare una costa bassa, con molti la zona che i cittadini, molto sensatamente posti marini, che trascorrono attraverso la chiamano “S’altra Banda” (l’altro lato). carina Cala Alcaufar e la zona più turistica di Colline di vegetazione scura e una serie di Punta Prima. La presenza più vistosa alloggiamenti privilegiati, alla riva del mare. corrisponde a l’Illa de l’Aire, con il Al punto di dire che potrebbero pescare corrispondente faro. È come un segnale di dalla stessa finestra di casa. arrivo a Maó. Il porto si divide così in una parte più urbana a sud e un’altra con solo alcuni Girando verso ovest si cammina lungo tutta la complessi residenziali a nord. Con piccoli costa del Migjorn. Suppone tutta una luoghi isolati, romantici e discreti, come il esperienza scoprire dal mare tutti i patrimoni, piccolissimo “cementeri dels anglesos” le grotte, le cale, i torrenti, gli arenali come dove riposano molti marinai britannici e Binibeca, Son Bou o Binigaus. La costa sud, Cala Galdana nord-americani. protetta dai venti di Tramuntana, è un luogo
  • 19. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:36 Página 19 nautica perfetto per la navigazione. Con molti rifugi e cale splendide per sfruttare le acque. Da Fornells, la navigazione ti porta ad altri luoghi di grande bellezza. Il porto di Addaia, il faro di Favàritx di fronte alle Superato l’arenile di Son Saura inizia la tempeste, l’Illa d’en Colom davanti a Es parte occidentale di Minorca. La costa Grau, il Cap Negre. diventa rocciosa, bassa e aspra. Con la La costa nord varia molto, è pittorica, di sagoma del faro di Artrutx segnando la cima forti profili e colori scuri. sudest dell’isola. Qui si trova Ciutadella, una costa uniforme, rocciosa, con alcune Le caratteristiche dell’isola la fanno cale come Cala Blanca o Cala Santandria. diventare un luogo ideale per la pratica di Fino arrivare all’entrata del porto di diversi sport. Grazie alle ridotte distanze Ciutadella, ampliato con un moderno godiamo di diversi paesaggi e l’offerta frangiflutto. Il porto di Ciutadella è più diventa molto ampia. Per terra: camminare, piccolo e stretto che quello di Maó. Ma per fare escursioni a cavallo o fare i cammini questo offre una visione incredibile. rurali in bicicletta di montagna o provare le Quando si entra con la nave che viene da vie cicloturistiche. Maiorca si passa quasi allo stesso livello delle case che si ragruppano a i lati. Si Via mare, esistono ancora più possibilità: vedono le loro finestre, e i giardini. Come se percorrere parte della costa in il porto fosse la sala centrale di una casa. kayak,“snorkel”, immersioni, giornate in barca, permettono inoltre addentrarsi nelle Uscendo da Ciutadella verso nord, la costa cale e luoghi difficilmente accessibili da si eleva con scogliere sofferenti dal vento. terra. In questo senso esistono diverse Promontori come quelli di Bajolí o Punta offerte “multiavventure” che comprendono Nati sono spettacolari. Monocromatici, queste attività e altre come per esempio la nudi. Cala Morell si trova in questa zona navigazione con zattere di legno. rocciosa che cambia spostandosi verso est. Iniziano le colline con vegetazione, e Attraverso le tre stazioni nautiche esistenti spiagge di sabbia, senza perdere la sua nell’isola, Maó, Fornells e Ciutadella, si maestosità il paesaggio si ammorbidisce. possono facilmente prenotare tutte queste attività, inoltre si offre una consulenza La parte più affollata della costa nord è il personalizzata di fronte a qualsiasi dubbio. porto di Fornells. Si passa prima per il faro Si offre anche sopporto per lo sfruttamento di Cavalleria, nella cima di un promontorio. di altri servizi, tali come contattare per la Per dopo infilare la stretta entrata di quel pratica di altri tipi di sport, alloggiamento, porto naturale, con una piccola isola al suo affitto di macchine, prenotazioni nei interno. Il porto di Fornells è uno dei posti ristoranti, ecc.. scelti per fare windsurf. Quando il vento è forte, ci si può rifugiare senza problemi, Illa de l’Aire dato che è molto protetto. 19
  • 20. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:36 Página 20 Porto di Ciutadella
  • 21. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:36 Página 21 meetings Fortezza di La Mola Teatre Principal di Maó Ses Pedreres de s’Hostal Un ambiente Un’attività che a Minorca sta diventando sempre più importante è la celebrazione di meeting e conferenze. La grandezza dell’isola, sono molte e hanno incentivato la creazione del Menorca Convention Bureau, entità formata da complessi di Hotel, ristoranti eccezionale vari hotel e in particolare il richiamo delle agenzie di viaggi, società collegate con le spiagge, aree naturali o le varie pratiche conferenze e centri tanto di attività culturali sportive, culturali e ludiche operano come come d’intrattenimento. L’obbiettivo è fare di per meeting forti incentivi. Minorca un punto d’incontro, aproffittando le sue eccezionali possibilità naturali e In questo senso, lo storico Teatre Principal di patrimoniali. Maó, le cave di Líthica (Ses Pedreres de e conferenze s’Hostal) o la Fortezza della Mola costituiscono ambienti spettacolari e contemporaneamente insoliti, che si possono facilmente abbinare con moderne strutture, come la sala polivalente di Es Mercadal. Meeting di ditte, conferenze professionali, eventi, convenzioni, viaggi. Le possibilità 21
  • 22. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:36 Página 22 OSPEDALE TORRE DI DIFESA CENTRO DI SALUTE CAMPI DI GOLF AREA NATURALE AEROPORTO CASTELLO GIACIMENTO ARCHEOLOGICO INFORMAZIONE ATTIVITÀ NAUTICHE MUSEO ATTIVITÀ DI EQUITAZIONE CAPELLA E SANTUARIO TREKKING FARO CICLOTURISMO 22
  • 23. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 21/12/10 15:51 Página 23 OIT de Ciutadella - Ciutadella de Menorca Fundació Destí Menorca Plaça Catedral, 5. 07760 Ciutadella Tel: +34 971 382 693 - Fax: +34 971 382 667 Email: infomenorcaciutadella@menorca.es www.menorca.es OIT Fornells - Es Mercadal - Fundació Destí Menorca Casa des Contramestre, C/ des Forn s/n. 07748 Fornells Tel: +34 971 376 437 Email: infomenorcafornells@menorca.es www.menorca.es OIT Aeropuerto de Maó - Fundació Destí Menorca Terminal dArribades Aeroport de Minorca Ctra. Sant Climent, s/n. 07700 Maó Tel.: +34 971 356 435 - Fax:+34 971 157 322 Email: infomenorcaeroport@menorca.es www.menorca.es OIT Maó Centre - Maó - Fundació Destí Menorca Plaça Explanada s/n. 07702 Maó Tel: +34 971 363 790 Email: infomenorcamao@menorca.es www.menorca.es Edita: ATB, Agència de Turisme de les Illes Balears, Conselleria de Turisme i Treball, Govern de les Illes Balears OIT Port de Maó - Fundació Destí Menorca Coordina: Dpto. de publicidad ATB Moll de Llevant, 2. 07701 Maó Collabora: Fundació Destí Menorca Tel: +34 971 355 952 - Fax: +34 971 352 674 Email: infomenorcaport@menorca.es Concetto, design e layout: dcp3.es www.menorca.es Fotografie: © Mateu Bennàssar, Antonio Garrido, Lluis Real, Jaume Capellà, Klaus Siepmann, Carles Raurich, Jordi Escandell, Juanjo Pons, Dana Jakoubkova & Roman Soukup. Archivio fotografico ATB, Fundació Destí Menorca. Foto Copertina: Binibèquer Testi: © Carlos Garrido Traduzione: Maria Vidal Stampa: Bahía Industria Gráfica Deposito legale: PM - 1237 - 2010 Edizione: Ottobre 2010 Stampa su carta Creator Star. Porto di Sanitja Se desidera collaborare con qualche commento per migliorare la prossima edizione di questo volantino può mandare un email a: publi@atb.caib.es. Grazie.
  • 24. AF Menorca ATB 2010 ITA_Maquetación 1 26/11/10 10:36 Página 24 www.menorca.es www.illesbalears.es

×