Your SlideShare is downloading. ×
0
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

07/03/10 - QualEnergia? - Il problema Ambientale/energetico (Nicola Pennelli Ing. Tecnotermico)

974

Published on

Conferenza organizzata dall'Ass. Culturale I Care www.assoicare.org QualEnergia? AMBIENTE, FONTI, TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO NELLE MARCHE ED IN ITALIA

Conferenza organizzata dall'Ass. Culturale I Care www.assoicare.org QualEnergia? AMBIENTE, FONTI, TECNOLOGIE E RISPARMIO ENERGETICO NELLE MARCHE ED IN ITALIA

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
974
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Renato Cocci Grifoni Dottore Agronomo Da 9 anni si occupa di energia da fonti rinnovabili ed in particolare Biomasse per Energia Referente CIA per le agroenergie
  • 2. Le Biomasse: Un settore molto complesso tra Ambiente, Alimentazione ed Energia Contesti in cui intervengono le “Biomasse”: 1) Produzione di Alimenti e “fame” nel Mondo 2) Gestione della Fertilita' dei Suoli 3) Sink di carbonio ed effetto serra (deposito di CO2 nei Suoli e nelle Foreste) 4) Gestione dei Rifiuti (almeno il 50% degli RSU e' Sostanza Organica) 5) Energia Rinnovabile (Carburanti e Combustibili alternativi al petrolio) 6) “Ambiente” in generale: Paesaggio, Gestione delle Acque, qualita' dell'Aria, conservazione della Diversita' Biologica
  • 3. Biomasse e “Fame” nel mondo L'Economia Agraria: • Quando i prodotti agricoli sono molto minori delle esigenze della popolazione, il loro prezzo diventa altissimo • Man mano che la produzione agricola soddisfa le esigenze alimentari, il prezzo dei prodotti agricoli diminuisce • Quando la produzione supera le esigenze alimentari, il prezzo dei prodotti agricoli crolla •(dimostrazione: mercato food)
  • 4. Biomasse e “Fame” nel mondo Le eccedenze alimentari, le quote di produzione ed i terreni a set-aside: • Negli anni '60, la prima Politica Agricola Comunitaria (PAC) aveva come obiettivo il superamento dei problemi strutturali dell’agricoltura ed il raggiungimento dell’autosufficienza alimentare dell'Europa • Gia' nel 1987, pero', la produzione agricola europea aveva raggiunto e superato l’autosufficienza nei seguenti settori: +11 % per i cereali; +27 % per lo zucchero; +8 % per la carne bovina; +5 % per il burro.
  • 5. Biomasse e “Fame” nel mondo Le eccedenze alimentari, le quote di produzione ed i terreni a set-aside: • Per il periodo 2000-2006 questa la quota a set-aside ammonta al 10 % della SAU destinata alla cerealicoltura ovvero terreni potenzialmente molto fertili: 3.978.000 ha per l’Europa e 157.000 ha per l’Italia (campagna 1997/1998 –INEA 1999-). • <<Secondo le stime della Comunità Europea entro il 2000/2010 almeno 15 – 20 milioni di ettari di ottima terra coltivabile verranno esclusi dalla produzione>> (Garavaglia 1998). (dimostrazione: mercato food + no-food)
  • 6. Biomasse ed Energia • Definizione: Si definisce energia rinnovabile "una qualsiasi fonte energetica che si rigenera almeno alla stessa velocita' con cui si utilizza" •Le Biomasse sono gia' oggi la principale fonte di energia rinnovabile nel mondo (nonostante l'uso di tecniche arcaiche di conversione)
  • 7. Mondo OFFERTA DI ENERGIA PRIMARIA NEL MONDO – ANNO 2003 (Fonte: IEA Renewables Information 2005 ) Petrolio: 34,40 % Carbone: 24,40 % Gas: 21,20 % Rinnovabili: 13,00 % Nucleare: 6,50 % QUOTE PERCENTUALI DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI NEL MONDO - ANNO 2003 - (Fonte: IEA Renewables Information 2005) : Biomassa Solida: 79,9 % Idroelettrico: 16,2 % Geotermico: 3,1 % Altre Rinnovabili : 0,7 %
  • 8. CONSUMO INTERNO LORDO PER FONTE DI ENERGIA. ITALIA 2005 (Fonte: Enea le fonti rinnovabili 2005) : Prodotti petroliferi: 43 % Gas naturale: 36 % Combustibili solidi: 9% Fonti rinnovabili: 7% Import elettricità: 5% QUOTE DELLE DIVERSE FONTI RINNOVABILI IN ITALIA (Percentuale in equivalente fossile sostituito ktep anni 2005 ) (Fonte: Elaborazione ENEA su dati di origine diversa, rapporto energia e ambiente 2006) Idroelettrica: 51,40 % Legna e assimilati: 23,05 % Rifiuti: 9,72 % Geotermia: 8,96 % Biogas: 2,25 % Eolica: 3,33 % Biocombustibili: 1,11 % Solare Termico: 0,13 % Fotovoltaico: 0,05 %
  • 9. Classificazione delle biomasse nella produzione di Energia - Biomasse Gassose: Biogas e Biometano - Biomasse Liquide: Olio Vegetale ed Alcool - Biomasse Solide: Legna in pezzi, Cippato di legno, Pellet di legno, Granella (orzo, triticale, mais, ect.)
  • 10. Siepe a plurima attitudine
  • 11. Fasce Tampone Boscate
  • 12. Coltivazioni da legno
  • 13. Significato pratico del Rendimento di Conversione in Energia Utile • Un Caminetto Aperto Tradizionale ha un rendimento del 10% • Una Moderna Caldaia a Legna ha un rendimento termico superiore al 90% • Questo vuole dire che con la stessa quantita' di legna con un Caminetto Tradizionale Aperto scaldo una Casa, con una Moderna Caldaia a Legna scaldo nove case

×