Your SlideShare is downloading. ×

Le politiche di coesione: cosa sono e a cosa servono?

2,608

Published on

Cosa sono le politiche di coesione e perché fanno parte del bilancio Europeo? Quanti soldi pubblici riguardano e in che modo sono gestiti? …

Cosa sono le politiche di coesione e perché fanno parte del bilancio Europeo? Quanti soldi pubblici riguardano e in che modo sono gestiti?
Quali soggetti coinvolgono e cosa contribuiscono a realizzare?

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,608
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. CHE COSA SONO LE “POLITICHE DI COESIONE” E A COSA SERVONO ? Sunday, December 8, 13
  • 2. CHE COSA SONO LE “POLITICHE DI COESIONE” E A COSA SERVONO ? Le politiche di coesione sono politiche di investimento che finanziano programmi e (alla fine sempre) singoli progetti (semplici o articolati) con lo scopo di «cambiare qualcosa in meglio sul territorio»: • Ottenere più competenze, capacità • Migliorare l’ambiente produttivo in cui si muovono le imprese • Migliorare il contesto in cui vivono le persone • Sostenere specifici progetti privati e pubblici che creano opportunità di lavoro e reddito ...agendo soprattutto laddove le politiche ordinarie non arrivano o non possono o non riescono ad arrivare Sunday, December 8, 13
  • 3. IN PRATICA ? Sunday, December 8, 13
  • 4. IL COMPLETAMENTO DELLA LINEA 1 DELLA METROPOLITANA DI NAPOLI Sunday, December 8, 13
  • 5. LA BONIFICA DI UN SITO INQUINATO A BARI Sunday, December 8, 13
  • 6. IL POTENZIAMENTO DI UN LABORATORIO DI BIOTECNOLOGIA A PALERMO Sunday, December 8, 13
  • 7. LA VALORIZZAZIONE DELLE SCUDERIE MEDICEE A FIRENZE Sunday, December 8, 13
  • 8. IL FINANZIAMENTO DI INITIATIVE DI FORMAZIONE “CONTRO LA CRISI” A BOLOGNA Sunday, December 8, 13
  • 9. LA RIQUALIFICAZIONE DEL MERCATO DI PORTA PORTESE A ROMA Sunday, December 8, 13
  • 10. LA RISTRUTTURAZIONE DEL MUSEO DELL’AUTOMOBILE A TORINO Sunday, December 8, 13
  • 11. QUINDI NON SOLO INFRASTRUTTURE! Sunday, December 8, 13
  • 12. NON SOLO INFRASTRUTTURE.. • Agenda digitale • Ambiente • Città e aree rurali • Competitività delle Imprese • Cultura e Turismo • Energia • Inclusione Sociale • Infanzia e anziani • Istruzione • Occupazione • Ricerca e Innovazione •Trasporti Sunday, December 8, 13
  • 13. QUINDI COSA DIFFERENZIA LE“POLITICHE DI COESIONE” DA QUELLE “ORDINARIE” ? Sunday, December 8, 13
  • 14. COSA DIFFERENZIA LE“POLITICHE DI COESIONE” DA QUELLE “ORDINARIE” ? INTENZIONALITÀ OVVERO ? La politica di coesione è diretta in modo intenzionale a garantire che gli obiettivi di competitività siano raggiunti da tutti i territori regionali, anche e soprattutto da quelli che presentano squilibri economicosociali. Sunday, December 8, 13 AGGIUNTIVITÀ e ADDIZIONALITÀ OVVERO? La politica di coesione è finanziata da risorse aggiuntive, UE e nazionali, provenienti, rispettivamente, dal bilancio europeo (fondi strutturali, con obbligo di addizionalità) e nazionale (cofinanziamento nazionale ai fondi strutturali e fondo per lo sviluppo e la coesione economica).
  • 15. IN PRATICA ? Sunday, December 8, 13
  • 16. DIVERSE FONTI DI FINANZIAMENTO.. ..UN PROGRAMMA Sunday, December 8, 13
  • 17. DA COSA NASCONO LE POLITICHE DI COESIONE? PER QUALE RAGIONE SI FANNO QUESTI INVESTIMENTI ? Sunday, December 8, 13
  • 18. PER CAPIRE MEGLIO, FACCIAMO UN PASSO INDIETRO.. Sunday, December 8, 13
  • 19. DA COSA NASCONO LE POLITICHE DI COESIONE? Dalla nostra Costituzione (art. 119 comma 5 – art. 3 comma 2), in cui si parla di “rimuovere gli squilibri economici e sociali” e dal Trattato (di Lisbona) sul funzionamento dell’Unione europea, che parla di “promuovere uno sviluppo armonioso”. Articolo 174, Trattato di Lisbona - in vigore dal Dicembre 2009 “Per promuovere uno sviluppo armonioso dell'insieme dell'Unione, questa sviluppa e prosegue la propria azione intesa a realizzare il rafforzamento della sua coesione economica, sociale e territoriale. In particolare l'Unione mira a ridurre il divario tra i livelli di sviluppo delle varie regioni ed il ritardo delle regioni meno favorite. [...] RIDURRE IL DIVARIO TRA I LIVELLI DI SVILUPPO DELLE VARIE REGIONI Sunday, December 8, 13
  • 20. QUINDI, UNO DEGLI OBIETTIVI DELL’EUROPA È QUELLO DI RIDURRE IL DIVARIO TRA I LIVELLI DI SVILUPPO DELLE VARIE REGIONI.. Sunday, December 8, 13
  • 21. RIDURRE IL DIVARIO TRA I LIVELLI DI SVILUPPO DELLE VARIE REGIONI IN ROSSO, LE REGIONI “CONVERGENZA”, OVVERO QUELLE CON IL MAGGIOR DIVARIO DA RECUPERARE E SU CUI SONO CONCENTRATE LE MAGGIORI RISORSE IN ROSA QUELLE CHE STANNO “USCENDO” DAL RITARDO (“PHASING-OUT”) IN AZZURRO SCURO QUELLE INTERMEDIE (“PHASING-IN”) IN AZZURRO CHIARO QUELLE GIÀ COMPETITIVE E CHE RICEVONO QUINDI MENO RISORSE Sunday, December 8, 13
  • 22. DA QUANTO TEMPO ESISTONO LE POLITICHE DI COESIONE ? Sunday, December 8, 13
  • 23. PROGRAMMAZIONE NAZIONALE E COMUNITARIA 1993 Chiusura Agensud Dal 1950 Cassa per il Mezzogiorno, poi Agensud ante 89 1989-93 Dal 1957 FSE Dal 1975 FESR 1995-1997 Leggi per le aree depresse (AACC) 1998 L. 208 1994-99 6 Obiettivi 13 Iniziative Comunitarie 2003 Fondo per le Aree Sottoutilizzate 2000-06 3 Obiettivi 4 Iniziative Comunitarie 1988 Riforma Delors dei Fondi Strutturali Sunday, December 8, 13 WE ARE HERE ! 2007-13 2014-20 Allineamento su programmazione (unitaria) settennale 2007 Quadro Strategico Nazionale Obiettivi Conv, CRO, CTE
  • 24. QUINDI ORA I CICLI DI PROGRAMMAZIONE PER LE POLITICHE DI COESIONE DURANO 7 ANNI ? CHE COSA VUOL DIRE IN CONCRETO ? Sunday, December 8, 13
  • 25. COME FUNZIONA IN PRATICA UN CICLO DI PROGRAMMAZIONE COMUNITARIO Prendiamo ad esempio il ciclo 2007-2013, sul quale faremo molto lavoro insieme.. 2006 2006 In Europa si è definito, prima dell’avvio: - quando sarebbe stato il budget per le politiche di coesione (348 MLD) - quali sarebbero stati i macro-obiettivi - come distribuire le risorse tra i vari Stati e le regioni per diversi livelli di sviluppo - vari regolamenti, sul processo in generale In Italia (sia a livello nazionale che regionale), invece si è definito, prima dell’avvio: - negoziazione di budget e macro-obiettivi con EU - come si organizzano i soldi Europei nei vari programmi (e i loro contenuti) - quante risorse aggiuntive il Paese ci mette (ricordate il co-finanziamento ?) 2007-2013 2007-2013 2013+2 Durante i 7 anni del ciclo si implementano i programmi e, tramite questi, si realizzano moltissimi progetti, di ogni dimensione. Sia Italia che EU sorvegliano l’andamento dei programmi e delle spese I Programmi possono concludersi nei 2 anni successivi (la chiusura “formale” può essere lunga”), quindi di fatto il ciclo dura 2 anni in più e si sovrappone con quello successivo Il ciclo dura quindi 7 anni, ma viene programmato nell’anno precedente e può durare fino a due anni in più per la chiusura di alcuni progetti Sunday, December 8, 13
  • 26. LA GESTIONE “DECENTRATA” DELLE POLITICHE DI COESIONE EU ALLOCA BUDGET (concordando con Stati Membri) e DEFINISCE MACRO-OBIETTIVI (sempre con Stati Membri) GLI STATI MEMBRI - NON LA COMMISSIONE – DISEGNANO E ATTUANO GLI INTERVENTI E DEVONO COINVOLGERE I TERRITORI E LE VARIE AMMINISTRAZIONI LA COMMISSIONE APPROVA LE DECISIONI DI MASSIMA, COOPERA E CONTROLLA Sunday, December 8, 13
  • 27. COME VENGONO ALLOCATE LE RISORSE? La decisione sull’entità avviene insieme alla definizione del bilancio UE che è pluriennale (ciclo e budget coincidono nei tempi) Fase cruciale in cui si discute non solo delle risorse, ma anche dell’utilità della Politica di Coesione e dei suoi scopi Gli attori chiave sono largamente gli Stati membri (grosso ruolo giocato dai net contributors, ovvero i paesi che versano più soldi di quanti riceverne, come l’Italia) Si negozia anche sulle regole di attribuzione e si definiscono, insieme, risorse totali e allocazioni a Stati e regioni obiettivo Ogni ciclo ha i suoi Regolamenti di riferimento che sono discussi e negoziati in dettaglio dagli Stati membri prima della loro adozione Sunday, December 8, 13
  • 28. QUANTO VALGONO LE POLITICHE DI COESIONE ? Sunday, December 8, 13
  • 29. PER RISPONDERE, CERCHIAMO INFORMAZIONI SU QUESTA DOMANDA: QUANTO È IL BILANCIO EUROPEO E COSA FINANZIA ? Sunday, December 8, 13
  • 30. 976 MILIARDI DI EURO (pari a 1,12 del PIL Europeo) PER IL PERIODO 2007-2013 PER FARE QUESTE COSE Sunday, December 8, 13
  • 31. DI QUESTI 976: 348 MILIARDI (1/3!) SONO UTILIZZATI PER LE POLITICHE DI COESIONE (IN TUTTA EUROPA - SEMPRE PER IL PERIODO 2007-2013) Sunday, December 8, 13
  • 32. DI QUESTI 348 MILIARDI, L’ITALIA PER IL PERIODO 2007-2013 HA OTTENUTO 28,8 MILIARDI DALLA UE ..A CUI SI È IMPEGNATO DI AGGIUNGERE 31,6 MILIARDI DI EURO (COFINANZIAMENTO OBBLIGATORIO, VI RICORDATE IL PRINCIPIO DELL’ADDITIVITÀ?) ..E 64,6 MILIARDI DI RISORSE AGGIUNTIVE NAZIONALI PER LA POLITICA REGIONALE DI SVILUPPO 28,8 + 31,6 + 64,6 = 124,7 QUINDI IN TUTTO FA 124,7 MILIARDI DI EURO! L’INSIEME SI CHIAMA QUADRO COMUNITARIO DI SOSTEGNO (QCS) SI CHIAMA QUADRO EX ANTE, PERCHÈ QUESTO È QUANTO È STATO PIANIFICATO PRIMA DELL’INIZIO DEL PERIODO 2007-2013 NEL 2008, È STATO RIDOTTO DI CIRCA 13 MILIARDI, ANCHE PER VIA DELLA CRISI E PER INTERVENTI DI EMERGENZA Sunday, December 8, 13
  • 33. RICAPITOLANDO... Cofinanziamento 31.6Mld Fondi Europei 28.8Mld Fondi Nazionali 64.6Mld Fondi Europei Cofinanziamento Sunday, December 8, 13 Fondi Nazionali
  • 34. 124,7 MILIARDI DI EURO (in 7 anni) = UNA BELLA FETTA DEL NOSTRO BILANCIO, CHE È DI 520 MILIARDI (nel 2013) 124,7 MILIARDI DI EURO sono 171 MILIONI DI iPhone5s Sunday, December 8, 13
  • 35. NEL 2008, È STATO RIDOTTO DI CIRCA 13 MILIARDI, ANCHE PER VIA DELLA CRISI E PER INTERVENTI DI EMERGENZA Sunday, December 8, 13
  • 36. PERCHÉ SU OPENCOESIONE VEDO MENO DI 124,7 ? IN PARTE PER LA RIDUZIONE DI 13 MLD NEL 2008.. Sunday, December 8, 13
  • 37. PERCHÉ SU OPENCOESIONE VEDO MENO DI 124,7 ? SU OC È POSSIBILE TROVARE QUESTO Sunday, December 8, 13
  • 38. Programmazione dei Fondi Strutturali 2007-2013 52 Programmi Operativi Conv e CRO  Obiettivo Convergenza (43,6 mld €, 73,4% delle risorse totali): riguarda le Regioni in ritardo di sviluppo (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia)  10 Programmi Operativi Regionali (POR), 2 per ciascuna Regione, l’uno cofinanziato dal FESR, l’altro dal FSE  7 Programmi Operativi Nazionali (PON) “Assistenza tecnica”, “Ricerca e competitività”, “Sicurezza”, “Reti e mobilità”, finanziati dal FESR, 2 Programmi per l’istruzione, 2 Programmi per l’Assistenza tecnica e le Azioni di sistema (l’uno cofinanziato dal FESR l’altro dal FSE)  2 Programmi Operativi Interregionali (POIN) “Attrattori culturali e turismo”, “Energie rinnovabili”, finanziati dal FESR  Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione (15,8 mld €, 26,6% delle risorse totali): punta a rafforzare la competitività e l’attrattività delle Regioni al di fuori dell’Obiettivo Convergenza  32 Programmi Operativi Regionali (POR), 16 finanziati dal FESR e 16 dal FSE  1 Programma Operativo Nazionale (PON) “Azioni di sistema”, finanziato dal FSE Sunday, December 8, 13
  • 39. La programmazione dei Fondi Strutturali 07-13 14 Programmi Operativi CTE, finanziati dal FESR  Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea (2,1 mld €): riguarda tutte le Regioni e le Province italiane che concorrono a realizzare Programmi Operativi (PO) con aree omologhe degli altri Stati membri  Transfrontaliera (Italia - Francia Marittimo, Italia - Francia Alcotra, Italia - Svizzera, Italia - Slovenia, Italia - Malta, Grecia - Italia, Italia - Austria)  Transnazionale (Spazio Alpino, Europa Centrale, Europa Sud-orientale, Mediterraneo)  Transnazionale pre-adesione (Italia Adriatico)  Transnazionale prossimità e vicinato (Italia - Tunisia, Bacino del Mediterraneo) Sunday, December 8, 13
  • 40. Le performance dei Fondi Strutturali 07-13 Finora target raggiunti, ma la strada è in salita Andamento della spesa certificata per i Programmi Operativi finanziati con i Fondi Strutturali rispetto alla dotazione complessiva Sunday, December 8, 13

×