Lezione 3 step 2.1 - Tecniche di Ricerca: Dati primari parte2
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Lezione 3 step 2.1 - Tecniche di Ricerca: Dati primari parte2

on

  • 436 views

Le principali tecniche di ricerca, per consolidare la raccolta di dati, documenti e informazioni per sostenere il nostro progetto. In questo tutorial impareremo la raccolta di dati primari (parte 2).

Le principali tecniche di ricerca, per consolidare la raccolta di dati, documenti e informazioni per sostenere il nostro progetto. In questo tutorial impareremo la raccolta di dati primari (parte 2).

Statistics

Views

Total Views
436
Views on SlideShare
182
Embed Views
254

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

1 Embed 254

http://www.ascuoladiopencoesione.it 254

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Lezione 3 step 2.1 - Tecniche di Ricerca: Dati primari parte2 Presentation Transcript

  • 1. Quali tecniche di ricerca esistono e come scegliere quelle giuste per il nostro progetto? I dati primari - parte 2 Lezione 3 - Approfondire Monday, March 31, 14
  • 2. Quali dati ? Dati primari Dati secondariQuelli raccolti da altri (vedi lezione 2) Quelli raccolti in prima persona Monday, March 31, 14
  • 3. Dati Primari Monday, March 31, 14
  • 4. Le principali tecniche di raccolta Interviste Questionari Osservazione Diari o registri Focus group Content analysis Webmetrics Monday, March 31, 14
  • 5. Focus Group Monday, March 31, 14
  • 6. Focus Group Sono “interviste di gruppo”, utili: - per analizzare un tema in modo approfondito (es. cosa ne pensate della gestione di quel servizio?) - perché molto ricche: domande come per interviste, ma anche interazioni di gruppo (sono d’accordo tra di loro?) - per fare emergere punti di vista diversiMonday, March 31, 14
  • 7. Focus Group Sono “interviste di gruppo”, utili: - per analizzare un tema in modo approfondito (es. cosa ne pensate della gestione di quel servizio?) - perché molto ricche: domande come per interviste, ma anche interazioni di gruppo (sono d’accordo tra di loro?) - per fare emergere punti di vista diversi Monday, March 31, 14
  • 8. Focus Group Sono “interviste di gruppo”, utili: - per analizzare un tema in modo approfondito (es. cosa ne pensate della gestione di quel servizio?) - perché molto ricche: domande come per interviste, ma anche interazioni di gruppo (sono d’accordo tra di loro?) - per fare emergere punti di vista diversi Monday, March 31, 14
  • 9. Focus Group Svantaggi: - difficile da organizzare - non semplice gestire le interazioni tra i partecipanti (chi parla troppo, chi influenza gli altri) Monday, March 31, 14
  • 10. Focus Group Svantaggi: - difficile da organizzare - non semplice gestire le interazioni tra i partecipanti (chi parla troppo, chi influenza gli altri) Monday, March 31, 14
  • 11. Focus Group Cosa occorre sapere: - Chiarire subito l’obiettivo es.“vogliamo parlare del tema ambiente a Bari e fare emergere criticità e soluzioni” - Essere moderatori: aiutare chi parla poco, frenare con eleganza chi parla troppo - Cercare di fare emergere i punti di vista diversi o non inizialmente previsti, con domande aperte e coinvolgenti ad esempio:“siete tutti d’accordo su questo?” Monday, March 31, 14
  • 12. Focus Group Cosa occorre sapere: - Chiarire subito l’obiettivo es.“vogliamo parlare del tema ambiente a Bari e fare emergere criticità e soluzioni” - Essere moderatori: aiutare chi parla poco, frenare con eleganza chi parla troppo - Cercare di fare emergere i punti di vista diversi o non inizialmente previsti, con domande aperte e coinvolgenti ad esempio:“siete tutti d’accordo su questo?” Monday, March 31, 14
  • 13. Focus Group Cosa occorre sapere: - Chiarire subito l’obiettivo es.“vogliamo parlare del tema ambiente a Bari e fare emergere criticità e soluzioni” - Essere moderatori: aiutare chi parla poco, frenare con eleganza chi parla troppo - Cercare di fare emergere i punti di vista diversi o non inizialmente previsti, con domande aperte e coinvolgenti ad esempio:“siete tutti d’accordo su questo?” Monday, March 31, 14
  • 14. Content Analysis Monday, March 31, 14
  • 15. Content Analysis È utile: - per la raccolta e analisi sistematica di testi (a maggior ragione digitali) - per trovare elementi ricorrenti in un tema (es. ho 10 articoli per “ambiente bari”, analizzo il testo per vedere i temi ricorrenti) Monday, March 31, 14
  • 16. Content Analysis Svantaggi: - se non si usano software online, è faticoso analizzare - ha un impatto limitato oltre a trovare “temi ricorrenti” Monday, March 31, 14
  • 17. Content Analysis Cosa occorre sapere: - Ci sono tanti software online per fare una prima raccolta delle parole o frasi frequenti - Serve un corpus di testo omogeneo e confrontabile (es. tutti gli articoli di giornale che parlano di ambiente, se se ne esclude una parte giustificare perché) - Essere chiari sul criterio di analisi: fissate delle categorie e contate le ricorrenze Monday, March 31, 14
  • 18. Webmetrics Monday, March 31, 14
  • 19. Webmetrics Tanti software per raccogliere e misurare testi e interazioni online es. NETWORK ANALYSIS (analisi e mappatura di reti di link) Monday, March 31, 14
  • 20. Webmetrics es. SENTIMENT ANALYSIS (per misurare sentimento positivo o negativo in una frase) Monday, March 31, 14
  • 21. Webmetrics es. SOCIAL MEDIA ANALYSIS (es. Facebook TouchGraph eTwitter Search con TOPSY) Monday, March 31, 14
  • 22. Webmetrics es. SOCIAL MEDIA ANALYSIS (es. Facebook TouchGraph eTwitter Search con TOPSY) Monday, March 31, 14
  • 23. Webmetrics RACCOLTA E ANALISI TESTI (es. Google News Scraper) Monday, March 31, 14
  • 24. Lezione 3 - approfondire e ora progettiamo la ricerca! Monday, March 31, 14
  • 25. Lezione 3 - approfondire Team ASOC Monday, March 31, 14