INTERNET COMUNICATION MANAGEMENT
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

INTERNET COMUNICATION MANAGEMENT

  • 1,000 views
Uploaded on

lezione di web comunicazione strategia http://www.altamente.it http://alessandro-rocchi.blogspot.com

lezione di web comunicazione strategia http://www.altamente.it http://alessandro-rocchi.blogspot.com

More in: Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
  • lezione di web comunicazione strategia http://www.altamente.it http://alessandro-rocchi.blogspot.com
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,000
On Slideshare
1,000
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
47
Comments
1
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. INTERNET COMUNICATION MANAGEMENT
  • 2. Obiettivo del corso
    • Ci occuperemo di comunicazione commerciale sul web.
    • Cercheremo di capire come sfruttare il web per le esigenze
    • di una piccola media azienda.
    • L'approccio che seguiremo per impostare la comunicazione online
    • della nostra azienda sarà articolato in 5 fasi:
    • pensare
    • pianificare
    • progettare
    • misurare
    • correggere
  • 3. 1. PENSARE
    • La prima cosa che dobbiamo fare è pensare qual'è il miglior modo di sfruttare il web per noi (azienda).
    • Tutte le cose che si possono fare su internet possono essere schematizzate in 5 gruppi:
    • IMMAGINE E INFORMAZIONE DI PRODOTTO
    • GENERAZIONE DI RELAZIONI
    • GENRATORE DI RICAVI
    • RIDUZIONE DI COSTI
    • ASSISTENZA POST VENDITA
  • 4. 1.a. IMMAGINE E INFORMAZIONE DI PRODOTTO
    • Un buon business online si basa sulla capacità di veicolare un'immagine
    • forte e coerente con il brand e/o con l' azienda.
    • Quindi la prima cosa che possiamo fare è consolidare l'immagine diffusa
    • attraverso altri canali o addirittura usare il web come canale principale per
    • definirla (es vodka Absolut http://www.absolut.com/ )
    • Un sito può anche vivere solo di questo.
    • In genere si forniscono approfondimenti sull'azienda e sui prodotti/servizi:
    • la cosiddetta brochure online
    • Si possono anche fornire approfondimenti su offerte speciali e
    • promozioni.
    • 1.PENSARE
  • 5. 1.b. GENERATORE DI RELAZIONI
    • Un sito di immagine può essere raggiunto da chiunque nel mondo
    • abbattendo le barriere geografiche. Internet è il mezzo di comunicazione a
    • maggior tasso di penetrazione nel mondo (circa 800 milioni di persone
    • connesse alla rete) Internet permette di entrare in contatto con una platea
    • sterminata.
    • Il passaggio di un utente sul nostro sito diventa una relazione stabile
    • solo se mettiamo a disposizione strumenti affinché questo sia
    • almeno possibile. Gli strumenti più comuni: newsletter, rss, download
    • catloghi, contenuti speciali, richiesta info, ecc).
    • Verso un cliente “registrato” possiamo invogliare il riacquisto o presentare
    • offerte promozionali con un costo di comunicazione tendente allo zero.
    • Le relazioni che si possono instaurare ed intrattenere sono anche
    • con collaboratori, attori della filiera (fornitori, distributori, dipendenti,
    • partner), altre aziende di un network Stabilire connessioni, relazioni per
    • gestire progetti o processi di acquisto, design, distribuzione con altre
    • aziende, consociate od altre sedi della tua stessa azienda
    • 1.PENSARE
  • 6.
    • 1.c. GENERATORE DI RICAVI
    • Il sito può essere anche una fonte di ricavi diretti. Il metodo più ovvio è
    • quello della predisposizione di un e-shop cioè un canale di vendita
    • parallelo a quelli tradizionali o unico.
    • Per le aziende che producono beni o servizi , un sito Web permette di
    • by-passare la catena di distribuzione a valle (grossisti, dettaglianti)
    • Nasce il problema della gestione dei rapporti con i dealer e distributori;
    • i Produttori non desiderano alienarsi la propria rete di distribuzione e di
    • vendita; si devono trovare le modalità adeguate per lavorare in sinergia
    • con la rete di vendita senza entrare in conflitto con essa.
    • Altre modalità per generare ricavi mediante un sito web:
    • – Ricavi da Pubblicità: significa concepire un sito con contenuti così interessanti o specifici da poter vendere pubblicità sulle pagine web;
    • – Ricavi da Programmi di affiliazione: segnalare tramite un link o un banner un altro sito Web a cui si è deciso di aderire al programma di Affiliazione; pochi siti web possono sopravvivere solo grazie a questa fonte di ricavo
    • 1.PENSARE
  • 7.
    • 1.d. DIMINUZONE DI COSTI
    • Trasferendo alcune attività della filiera produttiva sull’online, si è in grado di
    • ridurre i costi e quindi di incrementare il nostro profitto lavorando
    • sull’efficienza produttiva.
    • Costi che è possibile ridurre attraverso il web
    • sono principalmente legati alla distribuzione di materiale:
    • Cataloghi e brochure: occorrerà quindi impostare dei meccanismi che permettano di scaricarsi il catalogo Distribuzione di materiale di vendita: cataloghi online, meno costosi e più facilmente aggiornabili di un catalogo cartaceo; l’aggiornamento ed il mantenimento di un catalogo online è molto ridotto e meno costoso
    • File di lavoro (cad foto ad alta res)
    • Materiale per la stampa (comunicati, foto ad alta res)
    • Moduli di ordine: è molto più accurato e meno dispendioso ricevere un ordine online piuttosto che per telefono o inputare tutti i dati su un sistema gestionale
    • 1.PENSARE
  • 8.
    • 1.e. ASSISTENZA POST VENDITA
    • Per certi mercati o per certe tipologie di prodotti l'assistenza post vendita
    • assume un rilevanza strategica: strategica in quanto fornirla è inevitabile o
    • è portatrice di vantaggi rilevanti rispetto alla concorrenza.
    • E' possibile trasferire sul web il grosso di questa attività con maggior
    • efficacia e maggior efficienza.
    • DETTAGLIO INFORMATIVO FACILEMNTE CONSULTABILE
    • FAQ
    • FORUM
    • ASSIETENTE LIVE
    • pensate al costo di un centralino!
    • E' possibile inoltre realizzare questionari di customer satisfaction
    • 1.PENSARE
  • 9.
    • 1.a Aprire un sito Web è come aprire un nuovo canale, un secondo ufficio dove poter incontrare ed intrattenere i tuoi clienti..con la differenza che quest’ufficio è sempre aperto e raggiungibile virtualmente da chiunque.
    • Le persone, come in un ufficio, possono:
    • 1.b comunicare con l’azienda, scrivere commenti ed osservazioni utilizzando form di contatto, motori di ricerca interni, richiesta Info
    • 1.c fare acquisti direttamente (come se ci fossero dei distributori automatici dentro al locale)
    • 1.d leggere le brochure sistemati lungo gli scaffali leggere Comunicati stampa, Articoli su Prodotti
    • 1.e ricevere risposte ai loro quesiti o risolvere i loro problemi cercando tra le FAQ o le informazioni tecniche di dettaglio che trovano sul sito
    • Quanto costa avere un ufficio cosi? Anche poche decine di euro al mese,
    • dopo il set-up iniziale, niente di paragonabile ai costi di un Ufficio fisico.
    • 1. CONCLUSIONI
    • 1.PENSARE
  • 10.
    • LA SCELTA
    • 1.PENSARE
    • A questo punto dobbiamo sciegliere che tipo di progetto impostare?
    • Dipende da vari elementi: l'attuale livello
    • Inizialmente si potrebbe scegliere di procedere per gradi decidendo di
    • arrivare almeno ad un sito di immagine e informativo (1.a.)
  • 11. LA SCELTA
    • La scelta poi è dipendente
    • Dalla conoscenza/diffusione del brand
    • dalle caratteristiche del prodotto che produciamo (deperibilità, dimensioni, peso, prezzo, originalità, innovazione)
    • Dal modello di business (vendita solo online, assistenza solo online)
    • dalle caratteristiche del mercato (livello della concorrenza, disponibilità di nicchie, bene di lusso o di largo consumo, status symbol, necessità di assistenza post vendita)
    • dal tipo di comportamento d'acquisto dei consumatori (prova prima dell'acquisto, acquisto a scatola chiusa ecc)
    • Dall'alfabetizzazione informatica del proprio target Internet ha un impatto maggiore su classi di consumatori benestanti, più istruiti, più innovativi Internet influenza maggiormente prodotti complessi, dove la conoscenza e l’approfondimento di dati e spiegazioni è necessario per convincere il prospect all’acquisto Può avere un impatto significativo in mercati in contrazione, dove i clienti hanno ridotto i consumi Gioca un ruolo cruciale nei processi di acquisto B2B
  • 12. POSSIAMO PORCI QUINDI QUESTE DOMANDE
    • Cosa ti aspetti dal tuo nuovo sito? Quali sono gli obiettivi di massima?
    • A chi si rivolge?
    • Quali sono i bisogni dei tuoi utenti, clienti, collaboratori, partner che intendi soddisfare?
    • Le varie funzioni aziendali quali aspettative hanno?
      • Marketing
      • L'IT
      • La forza vendita
      • Il top management
    • La concorrenza cosa offre? Come possiamo differenziarci?
    • Possiamo ottenere ricavi diretti dal sito? In che modo e e misura?
    • Da dove pensi che giungano i visitatori su tuo sito?
    • NB: Ma essere presenti e ben posizionati sui motori, non basta più; se si desidera entrare nella blogosfera ed abbracciare i principi autentici della rete non si puo' non considerare l'impatto che questi nuovi siti - o meglio piattaforme - possono avere sul successo della nostra inziativa online. Cosa stai facendo per questo: stai pensando di aprire un blog? di partecipare attivamente a Forum, di entrare anche tu nella rete della collaborazione e della condivisione..?