• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Il teorema della potenza perfetta
 

Il teorema della potenza perfetta

on

  • 927 views

Il teorema della potenza perfetta

Il teorema della potenza perfetta

Statistics

Views

Total Views
927
Views on SlideShare
927
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Il teorema della potenza perfetta Il teorema della potenza perfetta Document Transcript

    • Il teorema della potenza perfetta Di Cristiano Armellini cristiano.armellini@alice.itSi consideri ‫ ܣ‬ൌ ܽ௠ ൅ ܾ ௠ dove a, b, m, A sono tutti interi. Moltiplichiamo entrambi i membri per ‫ܣ‬௠ : doposemplici passaggi arriviamo a ‫ܣ‬௠ାଵ ൌ ሺ‫ܽܣ‬ሻ௠ ൅ ሺ‫ܾܣ‬ሻ௠ ovvero si arriva alla relazione molto interessante ሾܽሺܽ௠ ൅ ܾ ௠ ሻሿ௠ ൅ ሾܾሺܽ௠ ൅ ܾ ௠ ሻሿ௠ ൌ ሺܽ௠ ൅ ܾ ௠ ሻ௠ାଵFissati a, b, m abbiamo una terna di potenze perfette in relazione tra loro. La dimostrazione di questaformula può essere anche fatta per induzione su m. La si verifica per m = 0 e poi supponendola vera perm = k la si dimostra per m = k+1Se ‫ ܣ‬ൌ ܽ௠ െ ܾ ௠ con lo stesso ragionamento di sopra arriviamo a ‫ܣ‬௠ାଵ ൌ ሺ‫ܽܣ‬ሻ௠ െ ሺ‫ܾܣ‬ሻ௠ ovvero ‫ܣ‬௠ାଵ ൅ ሺ‫ܾܣ‬ሻ௠ ൌ ሺ‫ܽܣ‬ሻ௠Quindi si giunge alla seguente relazione molto interessante ሺܽ௠ െ ܾ ௠ ሻ௠ାଵ ൅ ሾܾሺܽ௠ െ ܾ ௠ ሻሿ௠ ൌ ሾܽሺܽ௠ െ ܾ ௠ ሻሿ௠Ancora una volta fissati a, b, m abbiamo una terna di potenze perfette in relazione tra loro. Ladimostrazione di questa formula può essere fatta ancora una volta per induzione su m. La si verifica per m =0 e poi supponendola vera per m = k la si dimostra per m = k+1Il ragionamento sopra esposto si può facilmente applicare anche partendo dalla relazione ‫ ܣ‬ൌ ܽ௠ േ ܾ ௠ േ ܿ ௠ േ ‫.. ڮ‬Se invece ܽ௠ ൅ ܾ ௠ ൌ ‫ܣ‬௞ ( opp ܽ௠ േ ܾ ௠ േ ܿ ௠ േ ‫ . . ڮ‬ൌ ‫ܣ‬௞ ሻ moltiplicandi per ‫ܣ‬௠ି௞ entrambi i membriottengo dopo semplici passaggi ‫ܣ‬௠ା௞ ൌ ሺܽ‫ܣ‬ሻ௠ ൅ ሺܾ‫ܣ‬ሻ௠Mentre se ܽ௠ െ ܾ ௠ ൌ ‫ܣ‬௞ abbiamo ‫ܣ‬௠ା௞ ൌ ሺ‫ܽܣ‬ሻ௠ െ ሺ‫ܾܣ‬ሻ௠ con k > 1 ma k diverso da m (a causadell’Ultimo teorema di Fermat)e tutte le variabili intereOsserviamo cheܽ௠ ൅ ܾ ௠ ൌ ‫ ܣ‬è un’equazione diofantea molto studiata e per m dispari si può studiare usando il fatto che ܽ௠ ൅ ܾ ௠ ൌ ሺܽ ൅ ܾሻሺܽ௠ିଵ െ ܽ௠ିଶ ܾଵ ൅ ‫ ڮ‬ሻ ൌ ‫ܣ‬Inoltre si poteva arrivare allo stesso risultato così: ܽ௠ ൅ ܾ ௠ ൌ ‫ܣ‬ ‫ܣ‬௠ିଵ ሺܽ௠ ൅ ܾ ௠ ሻ ൌ ‫ܣ‬௠ିଵ ‫ܣ‬ ‫ܣ‬௠ ܽ௠ ‫ܣ‬௠ ܾ ௠ ൅ ൌ ‫ܣ‬௠ ‫ܣ‬ ‫ܣ‬
    • ሺ‫ܽܣ‬ሻ௠ ൅ ሺ‫ܾܣ‬ሻ௠ ൌ ‫ܣ‬௠ାଵCome pure nel caso ‫ ܣ‬ൌ ܽ௠ െ ܾ ௠ ൌ ሺܽ െ ܾሻሺܽ௠ିଵ ൅ ܽ௠ିଶ ܾଵ ൅ ‫ ڮ‬ሻ ܽ௠ െ ܾ ௠ ൌ ‫ܣ‬ ‫ܣ‬௠ିଵ ܽ௠ െ ‫ܣ‬௠ିଵ ܾ௠ ൌ ‫ܣ‬௠ିଵ ‫ܣ‬ ‫ܣ‬௠ ܽ௠ ‫ܣ‬௠ ܾ ௠ െ ൌ ‫ܣ‬௠ ‫ܣ‬ ‫ܣ‬ ‫ܣ‬௠ ܽ௠ ൌ ‫ܣ‬௠ାଵ ൅ ‫ܣ‬௠ ܾ ௠Sottolineiamo ancora una volta che sulla base dell’Ultimo teorema di Fermat se ‫ ܣ‬ൌ ܽ௠ ൅ ܾ ௠ non potràmai accadere per m > 2 che ‫ ܣ‬ൌ ܿ ௠Questi ragionamenti ci permettono di caratterizzare le soluzioni di molte equazioni diofantee ed è facilesviluppare programmi informatici per ottenere infinite terne di potenze perfette