Pagamenti elettronici obbligatori il punto della situazione

115
-1

Published on

Published in: Business, Economy & Finance
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
115
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Pagamenti elettronici obbligatori il punto della situazione

  1. 1. Pagamenti elettronici obbligatori: il punto della situazione Guida scritta da SuperMoney (www.supermoney.eu), confronta le migliori offerte di assicurazioni, mutui, prestiti, conti correnti, energia e telefonia.
  2. 2. E’ obbligatorio per i commercianti accettare pagamenti con carta di credito? • Purtroppo no. Dopo quasi due anni manca ancora il decreto attuativo della norma prevista dal Decreto Sviluppo bis (Monti-Passera). • Colpa delle diatribe sulle commissioni: per ogni transazione con carta di credito il commerciante paga una commissione con costi altissimi, non conveniente.
  3. 3. Quali sono gli svantaggi di questa proroga? • Il ritardo italiano sulla moneta elettronica provoca ingenti perdite fiscali e costi per la gestione del flusso fisico del contante (fonte: Politecnico di Milano). • Meno comodità e velocità dei pagamenti • La maggiore diffusione di bancomat, carte di credito e prepagate renderebbe la vita difficile agli evasori: i pagamenti infatti sarebbero tracciati.
  4. 4. Pagare col bancomat, oltre a combattere l'evasione, ha altri vantaggi? • Ci si guadagnerebbe in sicurezza. • Meno contanti per pagare nei negozi = meno prelievi al bancomat  minor rischio di subire rapine allo sportello Atm. • In caso di smarrimento di carte, tra le più comuni la carta Mastercard, Visa e American Express, basta una telefonata per bloccarle e non perdiamo neanche un euro.
  5. 5. Come bloccare bancomat o carta di credito in caso di furto o smarrimento? • Chiamare il numero verde comunicato dalla banca al rilascio della carta. Esso è pubblicato anche sul sito della propria banca o del circuito Visa, Mastercard, American Express etc. a cui essa appartiene. • L'operatore chiederà gli estremi della carta e fornirà un codice di blocco. Il proprietario dovrà annotarlo, insieme a data e ora della telefonata. • Sporgere denuncia alle forze dell'ordine. La copia della denuncia dovrà essere inoltrata entro due giorni alla propria banca, che darà una nuova carta.
  6. 6. Se il ladro ha speso dei soldi prima che bloccassi la carta, sono persi per sempre? • Se dall'estratto conto, sia di conti correnti tradizionali che di conti correnti online come quello della prepagata IWBag, Superflash etc., ci si accorge che siamo stati vittima di un furto, basta inoltrare alla banca i documenti relativi al blocco e alla denuncia di smarrimento della carta. • Salvo una franchigia di 150 euro, l'istituto rimborserà tutte le spese sostenute illecitamente con la nostra carta dal momento in cui è inattiva.
  7. 7. A cosa devo stare attento invece nei negozi? • Il pagamento deve avvenire sempre davanti ai vostri occhi. Nel caso della carta di credito, sia essa carta American Express, Visa o Mastercard, è inoltre quasi sempre richiesto un documento di identità. • Prima di firmare le ricevute, controllare che sia stato addebitato l'importo corretto. • Conservare le ricevute fino all'arrivo dell'estratto conto: con un controllo incrociato potrete, in caso di errore, inoltrare una richiesta di rimborso. Con i pagamenti in contanti, invece, i soldi persi non si recuperano.

×