Presentazione 2a design2011

807 views

Published on

Lezione sintetica sul Design, origini, evoluzione utlime tendenze

Published in: Automotive, Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
807
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
399
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione 2a design2011

  1. 1. A rte e tecnica del design CAD urbanistica ed arredo Relatore Architetto Antonio Iannece
  2. 2. Gli argomenti del nostro incontro: <ul><li>IL CORSO CAD 2011 Prof. Giacomo Di Cosmo </li></ul><ul><li>COSA è IL DESIGN Prof. Antonio Iannece </li></ul><ul><li>RASSEGNA DELLE ESERCITAZIONI CAD Allievi del 1° Anno </li></ul><ul><li>OGGETTI DI ARREDO URBANISTICO Allievi del corso CAD 2011 </li></ul><ul><li>TEMPIO DELLA CONCORDIA “ </li></ul><ul><li>SISTEMAZIONE CORTILE SCUOLA “ </li></ul><ul><li>SANT’ANDREA DI CONZA: Ipotesi di recupero di una zona degradata </li></ul>
  3. 3. Cosa è il “Design” <ul><li>Il termine, di origine inglese, indica una disciplina che ha come scopo la progettazione di oggetti destinati alla produzione industriale. </li></ul><ul><li>Il Designer è il progettista di tali oggetti che devono essere facilmente riproducibili in serie </li></ul><ul><li>Il prototipo è il modello che coniuga tecnica e valore estetico, unendo le potenzialità delle macchine e la creatività del progettista. </li></ul>
  4. 4. Le origini del Design <ul><li>Il design nasce con la rivoluzione industriale e si sviluppa nella seconda metà del XVIII sec. </li></ul><ul><li>L’ unicum e lo standard sono i termini che caratterizzarono i primi tentativi in Inghilterra </li></ul><ul><li>Si determinò già dal 1800 un acceso dibattito tra i sostenitori della macchina e i difensori dell’oggetto artigianale (William Morris - Arts and Crafts) </li></ul><ul><li>I primi oggetti di tale periodo erano prodotti dall’industria, ma mantenevano l’estetica tradizionale con forme del passato ed eccessi decorativi. </li></ul>
  5. 6. La diffusione del Design <ul><li>Il Deutscher Werkbund fontato da Hermann Muthesius è stata la prima istituzione culturale che ha promosso dibattiti e confronti sul tema del Design </li></ul><ul><li>Peter Behrens, altro fenomenale genio tedesco, fu il primo, per la Fabbrica AEG a curare l’intera immagine di un’azienda: dai manifesti pubblicitari, alla realizzazione di singoli prodotti, alla progettazione degli stessi edifici industriali, con un disegno estremamente funzionale ed elegante. </li></ul>
  6. 7. L’esperienza del BAUHAUS <ul><li>Walter Gropius, fu l’architetto che ideò questa nuova scuola di design in cui si consentiva l’incontro tra arte ed industria chiamandovi ad insegnare grandissimi artisti </li></ul><ul><li>Il risultato fu una produzione di oggetti singolari: prototipi dotati di alta qualità estetica e riproducibili in serie </li></ul><ul><li>Molti progetti e prototipi ebbero grande successo come la poltrona Vasilij, dedicata da Marcel Breuer al grande pittore russo Vasilij Kandinskij , inventore dell’astrattismo in pittura </li></ul>
  7. 9. Il Design a partire dal secondo dopoguerra <ul><li>E’ in Scandinavia che il campo del design ha un enorme sviluppo grazie ad un atteggiamento progettuale caratterizzato da una particolare attenzione alle esigenze ed ai comportamenti del consumatore </li></ul><ul><li>Alvar Aalto, architetto e designer finlandese, pose al centro del proprio interesse il rapporto tra l’uomo e l’oggetto d’uso, anticipando l’enorme successo che oggi riscuotono aziende attente a tali esigenze come l’ Ikea , fondata in Svezia nel 1943 , che producono e commerciano oggetti semplici, combinabili ed economici . </li></ul>
  8. 11. Il caso Italiano <ul><li>A partire dagli anni cinquanta il design italiano ha conosciuto un periodo di grande successo con una stretta collaborazione tra imprenditori e progettisti che ha consentito uno sviluppo straordinario di oggetti dotati originalità e creatività, realizzati con materiali e tecnologia di avanguardia in settori differenti, dai veicoli, agli oggetti, ai mobili. </li></ul>
  9. 13. Il Design oggi <ul><li>Nell’ultimo decennio si è assitito ad uno sviluppo progressivo del marketing e delle strategie promozionali. </li></ul><ul><li>Il mercato , si è allargato fino a divenire globalizzato, </li></ul><ul><li>La competizione ha richiesto sempre più progetti caratterizzati da piacevolezza formale ed efficienza </li></ul><ul><li>Per essere immediatamente riconoscibili sono stati sviluppati molto i marchi di fabbrica </li></ul><ul><li>Ad esempio il designer francese Philippe Starck ha contribuito a rendere celebre il marchio ALESSI </li></ul>
  10. 15. Ultime tendenze <ul><li>Nelle ultime mostre milanesi la varietà degli oggetti presentati ha mostrato di oscillare ancora tra il recupero dell’estetica classica e </li></ul><ul><li>la policromia </li></ul><ul><li>Tali ultime soluzioni dei designer sono improntate all’impiego di colori vivaci con oggetti che risultano molto allegri. </li></ul>

×