• Like
Nuovi finanziamenti agevolati per le imprese - POIC
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

Nuovi finanziamenti agevolati per le imprese - POIC

  • 97 views
Published

E’ stato pubblicato dall’Assessorato regionale del Lavoro il secondo avviso per la selezione dei beneficiari finali degli interventi dei Pisl e Poic approvati l’8 gennaio 2014 a seguito …

E’ stato pubblicato dall’Assessorato regionale del Lavoro il secondo avviso per la selezione dei beneficiari finali degli interventi dei Pisl e Poic approvati l’8 gennaio 2014 a seguito dell’incremento della dotazione finanziaria del fondo.

Published in Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
97
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Cosa è il • Il POIC (Progetti Operativi per l’Imprenditorialità Comunale) è programma agevolativo articolato, diretto a sostenere lo sviluppo dell’imprenditorialità integrando le politiche di intervento attivate dal Comune. • L’obiettivo primario è sostenere lo sviluppo dell’imprenditorialità (intendendo sia autoimprenditorialità, sia cooperative) e dell’occupazione nei territori dei Comuni con popolazione superiore ai 3000 abitanti (in particolare di giovani e donne), integrando le politiche di intervento già esistenti attivate dai Comuni stessi.
  • 2. Di cosa si tratta a) aiuti rimborsabili per l’insediamento delle imprese, lo sviluppo occupazionale, ecc.; Quest’azione si sostanzierà in contributi diretti al sostegno delle spese di gestione tra cui in particolare: spese per la costituzione, consulenze tecnico finanziarie, redazione del business plan, formazione e tutoraggio, spese per investimenti fissi. Particolare sostegno sarà dato a progetti che prevedano l’espansione del business all’estero e l’internazionalizzazione Questa azione è volta anche a promuovere l’occupazione attraverso aiuti per l’assunzione di nuove risorse e la stabilizzazione dei lavoratori stagionali o assunti con contratti atipici.
  • 3. b) aiuti rimborsabili per l’innovazione organizzativa; (100 mila €) Questa azione si pone a sostegno delle iniziative imprenditoriali esistenti attraverso aiuti per l’innovazione organizzativa, dei processi, la formazione e gli investimenti per l’acquisto di macchinari, impianti e le opere di ristrutturazione e messa a norma. Saranno sostenuti in particolar modo gli investimenti per l’acquisto di prodotti tecnologici suscettibili di ridurre i costi e il cosiddetto “digital divide” che penalizza la produttività e l’incisività sul mercato delle nostre imprese. Al pari della prima azione saranno finanziabili le spese per l’ internazionalizzazione
  • 4. Beneficiari • I beneficiari del presente Avviso saranno principalmente piccole e medie imprese (PMI), comprese le microimprese • Sono considerati soggetti ammissibili alla presentazione delle proposte imprenditori e nuovi imprenditori che operano/intendono operare nel territorio dei Comuni il cui POIC è stato approvato, e secondo quanto previsto nel Regolamento di incentivi all’imprenditorialità e/o sgravi fiscali su imposte comunali adottato dal Comune.
  • 5. POIC Seconda fase E’ stato pubblicato dall’Assessorato regionale del Lavoro il secondo avviso per la selezione dei beneficiari finali degli interventi dei Pisl e Poic approvati l’8 gennaio 2014 a seguito dell’incremento della dotazione finanziaria del fondo.
  • 6. Spese ammissibili Le spese di funzionamento e di gestione, le spese per l’occupazione di nuove risorse umane e le spese generali conseguenti all’avvio di una nuova iniziativa imprenditoriale o alla realizzazione di un nuovo investimento nell’ambito di iniziative esistenti Le spese per risorse umane inerenti oneri e retribuzioni sono ammissibili solo qualora su quella risorsa umana non siano già stati concessi sgravi contributivi, o bonus assunzionali in base a leggi nazionali o regionali o a progetti a finanziamento statale e/o regionale Le spese per investimenti fissi limitatamente a macchinari, impianti, attrezzature, mezzi mobili, opere murarie per adeguamento e messa a norma degli opifici, solo se direttamente connesse all’attività d’impresa e comunque fino ad un massimo del 25% del finanziamento del progetto di riferimento.
  • 7. Settori interessati
  • 8. Altre info Durata massima: 60 mesi Tasso applicato: 0% Tasso di mora: In caso di ritardato pagamento, si applica al beneficiario un interesse di mora pari al tasso legale Rimborso: In rate costanti posticipate mensili, con decorrenza 6 mesi dalla stipula del contratto (12 mesi per le imprese costituende all’atto della presentazione della domanda da parte dei beneficiari) Garanzie: Personali, anche collettive (parziali o in solido), reali, patrimoniali e finanziarie in funzione del grado di rischio dell’operazione
  • 9. Come presentare la domanda 01 febbraio – Inizio presentazione Delle domande di accesso al fondo 30 aprile – Termine presentazione delle domande I soggetti interessati presentano, a pena esclusione, la domanda a SFIRS in formato elettronico, il cui modulo verrà reso disponibile sul sito internet www.regione.sardegna.it , www.sfirs.it , www.sardegnalavoro.it e negli spazi dedicati del Comune di Villaputzu. Entro i successivi 7 giorni la stampa della domanda, sottoscritta dal titolare o legale rappresentante e completa della documentazione indicata in calce al modulo di domanda deve essere inviata a SFIRS, pena esclusione, entro i sette giorni successivi all’invio telematico, ovvero per posta certificata con firma digitale all’indirizzo PEC: sfirs@legalmail.it
  • 10. Info ulteriori Per maggiori info: info@applyconsulting.it 3402536949 – Lai Giulio www.applyconsulting.it