Eav Holding ed Eav Bus - Interrogazione del Consigliere regionale Antonio Marciano all'assessore Vetrella
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Eav Holding ed Eav Bus - Interrogazione del Consigliere regionale Antonio Marciano all'assessore Vetrella

on

  • 717 views

Eav Holding ed Eav Bus - Interrogazione del Consigliere regionale del Partito Democratico Antonio Marciano all'assessore ai Trasporti Sergio Vetrella

Eav Holding ed Eav Bus - Interrogazione del Consigliere regionale del Partito Democratico Antonio Marciano all'assessore ai Trasporti Sergio Vetrella

Statistics

Views

Total Views
717
Views on SlideShare
486
Embed Views
231

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

2 Embeds 231

http://www.antoniomarciano.it 225
https://twitter.com 6

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Eav Holding ed Eav Bus - Interrogazione del Consigliere regionale Antonio Marciano all'assessore Vetrella Eav Holding ed Eav Bus - Interrogazione del Consigliere regionale Antonio Marciano all'assessore Vetrella Document Transcript

  • Consiglio Regionale della Campania Prot. Gen. 2O13.00142871p, Del 2CfO612O13 131554 Da C A SERCC Consiglio Regionale della Campania Atto Consiglio Regionale r1LE&k) Interrogazione a risposta scritta IX LEGISLATURA if iX’;;Presentata dal Consigliere Antonio Marciano /All’Assessore ai trasporti Prof. Sergio Vetrella Oggetto: Fallimento EAV Bus Il sottoscritto consigliere regionale PREMESSO CHE la società EAV holding sri è interamente posseduta dalla Regione Campania e che a sua volta la società detiene la totalità del capitale sociale di EAV Bus sri; > l’assemblea dei soci di EAV Bus nella seduta del 19/10/2012 ha preso atto dello scioglimento della società e dell’intervenuta apertura della fase di liquidazione della stessa; ‘ con sentenza del 14/11/2012 il Tribunale di Napoli VII sezione fallimentare, accogliendo istanza di alcuni creditori, ha disposto lo stato di fallimento di EAV Bus, creando le condizioni per il blocco di una ampia parte del TPL su gomma della Regione; CONSIDERATO CHE > Con delibera della Giunta Regionale n.673 del 24/11/2012 avente ad oggetto: “Fallimento Eav Bus Sri . Determinazioni” è stato disposto, tra l’altro, di dare mandato agli uffici regionali competenti per l’esercizio dei diritti connessi alla proprietà societaria e per il controllo anche analogo sulla gestione del soggetto partecipato di fornire eventuali indicazioni tecniche per la gestione dei servizio. > Con la stessa delibera di Giunta regionale si è, altresì, dato mandato all’organo di amministrazione di EAV di individuare e accertare eventuali responsabilità nella gestione di EAV Bus, assumendo le iniziative del caso a tutela degli interessi patrimoniali delle società e della Regione;
  • > Con nota n. 409 del 29/11/2012 dell’ amministratore delegato di EAV Holding srl è stata nominata una commissione d’inchiesta interna, coordinata dal direttore generale Valeria Casizzone, per capire le ragioni del fallimento di EAV bus; RITENUTO CHE Risulta allo scrivente che detta commissione d’inchiesta si è riunita solo due volte con il solo risultato di chiedere alla curatela fallimentare gli atti riguardanti elenchi di consulenze e libri contabili. CONSIDERATO ALTRESI’ Che la vicenda del fallimento Eav bus nasconde ancora troppi lati oscuri e, alla luce della situazione di profonda crisi che vive il settore dei trasporti nella nostra regione con il servizio al collasso e i lavoratori costretti ad accettare contratti di solidarietà in attesa di certezze per il ftituro, nulla si conosce sulle procedure che hanno portato al fallimento; CHIEDE All’Assessore ai trasporti Sergio Vetrella di conoscere i verbali delle riunioni e, se esistono, gli atti conclusivi della commissione d’inchiesta interna di cui in premessa che aveva l’obiettivo di individuare le responsabilità su quella che appare un’anomala procedura fallimentare. Il Consigliere Antonio’Marciano Consigho Regionale della Campania Prot. Gen. 2013.00142871A De 20/D6i2013 131554 Da CR A SEROC Consiglio Regionale della Campania