Ad Net Design To Cost[1]

638 views
538 views

Published on

Presentazione di Claudia Miani

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
638
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
17
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ad Net Design To Cost[1]

  1. 1. Design To Cost Ottimizzare i costi dei prodotti e del loro sviluppo 08 Giugno 2010 - Claudia Miani Unindustria, via S. Serlio 26 – Bologna OFFICINA DELLE OPERATIONS
  2. 2. Dai energia all’impresa Claudia Miani, Consulente di Direzione. Professionista con vasta esperienza in organizzazioni aziendali di diverse dimensioni e nazionalità modernamente organizzate, esperta di “Gestione del Cambiamento” nei settori industriale, packaging e medicale. Doti manageriali, grande energia, dimostrate capacità di perseguire gli obiettivi assegnati con persistenza e visione strategica. Leader capace di coinvolgere con entusiasmo le risorse chiave verso i processi di cambiamento richiesti. Lavorare in team con passione Creare e gestire un’impresa è una sapiente miscela di conoscenze e intuito personale: creatività, competenza, visione, determinazione e una buona dose di passione. Ogni azienda ha il suo mix, ogni imprenditore i suoi ingredienti. E’ come la ricetta di un piatto prelibato: lo chef compositore sa dare il tocco di unicità e successo e trasformarlo in un capolavoro, a partire dagli ingredienti a sua disposizione. Sa bilanciare in modo sapiente le spezie per aggiungere il giusto aroma e sapore. Lasciate che diventi il vostro chef e fatevi guidare nell’assaporare il gusto di fare impresa. Prepariamo insieme la ricetta vincente per la vostra azienda! Scoprirete che, lavorando con passione, proprio come a tavola, non si invecchia mai. E la redditività ne trae gran beneficio! 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 2
  3. 3. Gli ingredienti giusti per il successo INNOVAZIONE & LEAN DEVELOPMENT Check-up dell’Azienda e del suo grado di Innovazione Identificare il potenziale di innovazione per riposizionare l’offerta dei vostri prodotti ed avere migliori margini Roadmap strategica e tecnologica Definire la gamma di soluzioni innovative per mantenere il vantaggio competitivo. sulle Tecnologie e Value Engineering per competere con le strategie dei vostri concorrenti. Ricerche Brevettuali come punto di partenza per l’analisi di fattibilità delle nuove soluzioni per il vostro business. Sviluppo Nuovo Prodotto con metodi Lean Dalle specifiche di marketing fino alla definizione del prodotto e della struttura di portafoglio prodotti, utilizzando tutti gli strumenti specifici come Design-To-Cost, QFD, FMEA, DFMA. Sviluppare nuove idee ottimizzando già in fase di progettazione il processo di produzione “snello” e senza-sprechi. Outsourcing di progetti chiavi-in-mano. Mentoring Tecnico, Formazione & Gestione delle risorse Far crescere i vostri uffici tecnici, sviluppare all’interno della vostra squadra le competenze per l'innovazione, sostenendo l’azienda con metodologie e risultati pienamente condivisi. 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 3
  4. 4. Obiettivi del Seminario Avere una panoramica sulle problematiche di sviluppo prodotto, sui costi a questo legati e sulle metodologie di Design-To- Cost. Capire come utilizzare al meglio gli strumenti opportuni, in modo strutturato e fin dalle prime attività di concept, per anticipare tutte le attività finalizzate alla riduzione dei costi, legate alle fasi di progettazione, di produzione e di Life Cycle Management in modo da garantire controllo e pianificazione dei costi di progettazione e di industrializzazione. 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 4
  5. 5. Contenuti  Presentazioni  Lo Sviluppo Nuovi Prodotti  Il concetto di VALORE e la “Voice of the Customer”  Cost of Design e Target Costing: comprendere la materia “Costo”  Design To Cost: raggiungere il target di costo  Qualche esempio  Q&A 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 5
  6. 6. Presentazione dei Partecipanti Nome Luca Claudia Claudia Azienda Posizione Esperienza Aspettative 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 6
  7. 7. Sviluppare un Nuovo Prodotto: il VALORE e la “VoC”
  8. 8. Cosa significa Sviluppare un Nuovo Prodotto? Da dove partire? Che direzione scegliere? Che indicazioni seguire? Su quanti e quali prodotti investire? Quale strategia? 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 8
  9. 9. Sviluppo Nuovo Prodotto: fasi & gates Il processo di Sviluppo Nuovo Prodotto in una delle tante rappresentazioni: consiste di 5 fasi e deve assicurare la giusta utilizzazione di risorse e gli opportuni time to market. Proposal Definition Development Validation Launch 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 9
  10. 10. Sviluppo Nuovo Prodotto: Proposal & Definition Proposal Definition Development Validation Launch Specifications Architecture Definition Feasibility (Product + Process) (Product + Process) 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 10
  11. 11. TOWER Development Process Proposal Definition Development Validation Launch Design & Process System Validation Prototyping Engineering Validation (Product + Process) 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 11
  12. 12. TOWER Development Process Proposal Definition Development Validation Launch Commercial Pre Series Production Launch 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 12
  13. 13. Scelte strategiche Ogni ambiente industriale definisce una sua Qualità strategia sulla base del suo prodotto, del mercato di riferimento e della sua posizione in esso e del “mix di valore” percepito dal cliente. Progetto/ Prodotto Cliente è colui che riceve il frutto del nostro lavoro. Costi Tempi Costi-Tempi-Qualità sono i parametri che definiscono le scelte strategiche. … E che dobbiamo sempre tenere sotto costante monitoraggio, in ogni fase della progettazione e produzione della nostra idea. 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 13
  14. 14. Cos'è il Valore? Dobbiamo capire cosa il Cliente vuole (WHAT), come lo vuole (HOW) e a che prezzo (HOW MUCH)! 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 14
  15. 15. Le richieste del mercato: cosa vuole il CLIENTE? 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 15
  16. 16. Analisi S.W.O.T. FORZE OPPORTUNITA' Our product winning characteristics The competitors poor characteristic that we have to improve DEBOLEZZE MINACCE  The competitors poor characteristic  Downturn period, no expenses that we have to improve for new products/function that are not necessary  LCC competitors increase 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 16
  17. 17. Drivers per il cambiamento nello sviluppo nuovo prodotto Crescita attraverso nuovi prodotti Aumento di funzionalità Progresso Diminuzione del ciclo di vita Tecnologico dei prodotti Diminuzione di costo Ristrutturazione per l'abbassamento di prezzo rispetto ai prodotti esistenti Source: Product Development Practice 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 17
  18. 18. Drivers per l'innovazione di funzione e di significato Radicale Nuove funzioni TECHNOLOGY PUSH Miglioramento FUNZIONI radicale delle (prestazioni) prestazioni DESIGN DRIVEN Miglioramento MARKET incrementale PULL delle prestazioni Incremental Rafforzamento e Cambiamento Nascita di Radicale e affinamento di sostanziale dei nuovi messaggi significati significati MESSAGGI (Significati) Verganti (2005) 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 18
  19. 19. Alcuni esempi TELEPHONE Dimension Brand & Design Cordless-portability Services 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 19
  20. 20. Alcuni esempi SMART Style Brand Young appeal City usage Automatique gear 2 seats Easy parking No automotive company ⇨high price due to low engineering (Mercedes) 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 20
  21. 21. Alcuni esempi 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 21
  22. 22. Metodologie di Progettazione Lean Development Design To Cost DFMA DFMT Robust design 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 22
  23. 23. Strategia di EFFICIENZA O R G Y A Eccellenza G N E IZ T A A R T T IO S N P M G E T IN O S T P Y A E LE S ER P O Direzione Tecnica “LEAN” 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 23
  24. 24. Cost of Design: comprendere le problematiche di “Costo”
  25. 25. Suddivisione dei Costi Totali di Prodotto Chi ha l'impatto maggiore? Influenza Lo sviluppo prodotto incide solo il 5% sui costi totali di struttura, ma determina l'80% dei costi totali Costo del prodotto 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 25
  26. 26. Le sfide del 2010 Ulteriori incrementi delle quote Ulteriori riduzioni dei costi di mercato Ulteriore copertura di Significanti e ulteriori mercato può essere riduzioni di costo si raggiunta con Strategie di possono ottenere con il Piattaforma DTC (Design To Cost) (Modularità e Standardizzazione) I processi eccellenti sono essenziali in R&D per la strategia aziendale 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 26
  27. 27. I costi delle modifiche e le tecniche di simulazione SE = Simulation Engineering Source: International TechneGroup Incorporated (ITI), Dr. Jason Lemon 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 27
  28. 28. I costi dello sviluppo prodotto e le tecniche di simulazione LT Source: International TechneGroup Incorporated (ITI), Dr. Jason Lemon 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 28
  29. 29. Target Costing e Cost-plus Pricing
  30. 30. Costo obiettivo o “Target Cost” E' il costo massimo di realizzazione del prodotto! Può essere determinato solo con una pianificazione strategica del profitto, e quindi solo dopo aver determinato:  prezzo obiettivo  profitto obiettivo <  volume di produzione obiettivo 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 30
  31. 31. Cost-plus Pricing & Target Costing Se il prezzo del nostro prodotto è calcolato come somma del costo pieno (costi diretti e costi indiretti) e del margine di redditività voluto siamo in regime di Cost-plus Pricing, e i nostri prodotti sono “differenziati” (non Commodities). . invece i nostri prodotti sono “indifferenziati” Se (Commodities) il prezzo di vendita viene definito dal mercato, e avremo successo solo se i nostri prodotti costano meno di quelli della concorrenza. Siamo in questo caso in regime di Target Costing 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 31
  32. 32. Il nostro COST TARGET Sappiamo il nostro posizionamento di prezzo? Quanto vuole pagare il cliente? Quante diverse versioni di prodotto? Che margini minimi? Che volumi di produzione? Che strategia di costo? 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 32
  33. 33. La valenza strategica del Design To Cost Il Design To Cost è uno strumento di natura strategica che consente alla nostra azienda di ottimizzare simultaneamente i parametri con i quali il mercato valuta un prodotto o un servizio: qualità, costo e tempo di consegna. Si basa sulle specifiche del prodotto che si vuole ottenere e non rappresenta una tecnica per il controllo periodico dei costi. Al più può essere utilizzato per guidare un re-engineering pesante del prodotto. E' un processo:  Iterativo: si ripete finchè i costi del prodotto non raggiungono il target prestabilito  di Concurrent Design: portato avanti da un Team multidisciplinare 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 33
  34. 34. Design To Cost: raggiungere il target di prezzo
  35. 35. Design To Cost: i 6 strumenti e la generazione di VALORE 1 Creative idea 2 Benchmarking 3 Best-of target generation/DFMA costing ? Lieferant Tool A B C Targe X 4 3 4 3 t Group Y 2 3 3 2 Z 4 4 3 3 10 1 1 8 0 0 In all cases In all cases When purchased products contain large numbers of Use formal DFMA for Depends on availability of different components, and mature designs, when comparable (at least in When individual parts have major functionality) suppliers' cost structures or purchase prices can differ already been specified products 4 LPP Linear Perf. Pricing 5 Value analysis 6 Cost driver analysis Primary Secondary Tool Actua function function Alternatives … Lever/ideas … … I … Labor … … … … … Target … Materials … … Perfor- … mance/ … … … Capital customer … … value For in-house designs In all cases, except when For components with a with many functions and DFMA has already been single most important sufficient freedom of design When function, along which performance can be Use in particular in Use in particular, when a few concept phase production proces-ses apply quantified to many parts 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 35
  36. 36. Usare il tool appropriato per ogni sottosistema 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 36
  37. 37. Punti di Attenzione del Design To Cost  Attenzione ai costi di produzione, quando altri aspetti possono essere più importanti (ad esempio la qualità)  Attenzione ai tempi di sviluppo dei prodotti, che possono allungarsi nelle prime due fasi del processo  Attenzione ai conflitti organizzativi (UT vs. vendite vs. produzione), che possono cmq essere un ottimo modo di conoscersi e fare Team Building  Attenzione ad approfondire la conoscenza delle richieste dei clienti  Attenzione a non causare “Employee burnout” a causa dello stress indotto dalla spasmodica ricerca del €cent 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 37
  38. 38. Ed ora le vostre domande ... 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 38
  39. 39. Grazie per la partecipazione! Sono su http://www.linkedin.com/in/claudiamiani 08/06/10 - CMiani Copyright© 2010 CM Consulenze Manageriali 39

×