Your SlideShare is downloading. ×

3 Via Vas

564

Published on

Published in: Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
564
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1.
    • La Direttiva 85/337/CEE (VIA) e Direttiva 2001/42/CE (VAS)
  • 2. Terminologia
    • Valutazione Ambientale “Strategica” = VAS
    • Piani & Programmi
    • Valutazione d’Impatto Ambientale = VIA
            • Progetti
            • (il SIA è invece lo Studio d'Impatto Ambientale)
    • Le due direttive riguardano la valutazione dell’impatto sull’ambiente
  • 3. Valutazione ambientale e strumenti comunitari Politiche Piani & programmi Direttiva VAS (2001/42/CE) Progetti Direttiva VIA (85/337/CEE, modificata da 97/11/CE e 2003/35/CE)
  • 4. VIA: Quali progetti?
    • Progetti
    • Allegato I
    • Progetti Allegato II
    VIA Obbligatoria “ Screening” dell’autorità competente che decide se la VIA è necessaria (Art. 4)
  • 5. CE / VIA / Direttiva n. 85/337 / Allegato I 1. Raffinerie di petrolio greggio … 2. Centrali termiche ed altri impianti di combustione con potenza termica di almeno 300 MW, nonché centrali nucleari e altri reattori nucleari 3. Impianti destinati all’eliminazione dei residui radioattivi 4. Acciaierie integrate di prima fusione della ghisa e dell’acciaio 5. Impianti per l’estrazione di amianto … 6. Impianti chimici integrati 7. Costruzione di autostrade … 8. Porti commerciali marittimi, nonché vie navigabili e porti per la navigazione interna … 9. Impianti di eliminazione dei rifiuti tossici e pericolosi mediante incenerimento …
  • 6. CE / VIA / Direttiva n. 85/337 / Allegato II 1. Agricoltura 2. Industria estrattiva 3. Industria energetica 4. Lavorazione dei metalli 5. Fabbricazione del vetro 6. Industria chimica 7. Industria dei prodotti alimentari 8. Industria dei tessili, del cuoio, del legno, della carta 9. Industria della gomma 10. Progetti d’infrastruttura 11. Altri progetti 12. Modifica dei progetti …
  • 7. VIA / Nozione
    • La cosa più importante riguardo la VIA è “andare piano per andare veloci”.
    • Se procedete lentamente all’inizio e fate questo tipo di valutazione coinvolgendo tutti i gruppi … tutto sommato vi costerà di meno, vi porterà via meno tempo, favorirà la credibilità del governo e faciliterà il processo di realizzazione.
    • (Lawrence Susskind)
    • USA / E.I.S. ( Environmental Impact Statement )
    • “ Un processo per il quale un’azione, che richiede di essere approvata da una pubblica autorità e che può produrre effetti rilevanti dal punto di vista ambientale, è sottoposta ad una sistematica valutazione ambientale i cui risultati sono presi in considerazione dalla pubblica autorità nel decidere se approvare o respingere l’azione proposta”.
    • (Norman Lee)
  • 8. D.I. / Valutazione d’impatto ambientale
    • Dichiarazione di Rio
    • Principio 10
    • Il modo migliore di trattate le questioni ambientali è quello di assicurare la partecipazione di tutti i cittadini interessati, ai diversi livelli. Al livello nazionale , ciascun individuo avrà adeguato accesso alle informazioni concernenti l’ambiente in possesso delle pubbliche autorità , comprese le informazioni relative alle sostanze ed attività pericolose nelle comunità, ed avrà la possibilità di partecipare ai processi decisionali . Gli Stati faciliteranno ed incoraggeranno la sensibilizzazione e la partecipazione del pubblico rendendo ampiamente disponibili le informazioni. Sarà assicurato un accesso effettivo ai procedimenti giudiziari ed amministrativi , compresi i mezzi di ricorso e di indennizzo.
    • Dichiarazione di Rio
    • Principio 17
    • La valutazione d’impatto ambientale, come strumento nazionale, sarà effettuata nel caso di attività proposte che siano suscettibili di avere effetti negativi rilevanti sull’ ambiente e dipendano dalla decisione di un’autorità nazionale competente.
  • 9. VIA: alcuni esempi di progetti
    • Allegato I
    • Impianti di smaltimento dei rifiuti
      • mediante incenerimento, trattamento chimico o interramento di rifiuti pericolosi
      • Mediante incenerimento, trattamento chimico di rifiuti non pericolosi (cap. oltre a 100 tonnellate/giorno)
    • [dopo il 25.06.05 – modifiche o estensioni ai progetti dell’allegato I che rispettano i valori limite dell’allegato I
    • Allegato II
    • Impianti di smaltimento di rifiuti non compresi nell’allegato I
    • Modifiche o estensioni dei progetti degli allegati I e II che possono avere effetti ambientali negativi [dopo il 25.06.05 – modifiche non comprese nell’allegato I]
  • 10. VIA: informazione ambientale
    • Principali alternative e motivazioni della scelta tenendo conto degli effetti sull’ambiente
    • Effetti cumulativi
    • Effetti temporanei e o a breve termine
    • Misure di mitigazione
    • Sintesi non-tecnica
    Da non dimenticare! (Art. 5 e Allegato IV) Screening Scoping Studio Impatto Ambientale (SIA) Consultazione sul rapporto ambientale Autorizzazione
  • 11. VAS: Procedura Consultazioni Autorità ambientali Pubblico Altri SM X Informazione X X X X Piani & Programmi Scoping Rapporto ambientale Informazione sulla decisione finale Iter decisionale VAS Screening VAS non necessaria
  • 12. VAS: obbligatoria (art. 3.2)
    • elaborati per certi settori:
    • agricolo, forestale, pesca, energetico, industriale, trasporti, rifiuti, acqua, telecomunicazioni, turismo, pianificazione territoriale o destinazione dei suoli
    • - Che definiscono il quadro di riferimento per l’autorizzazione dei progetti elencati negli allegati della direttiva VIA,
    • - Per i quali si ritiene necessaria una valutazione d’incidenza, ai sensi degli art. 6 & 7 della direttiva 92/43/CEE (Natura 2000)
    O Per tutti i piani e programmi: E
  • 13.
    • Piani e Programmi che:
      • Riguardano i settori agricolo, forestale, pesca, energetico, industriale, trasporti, gestione rifiuti e acque, qualità dell’aria, telecomunicazioni, turistico, pianificazione territoriale o destinazione dei suoli…e…
      • Contengano il quadro di riferimento per l’approvazione, l’autorizzazione, la localizzazione o comunque la realizzazione di progetti sottoposti a Valutazione di Impatto Ambientale (VIA);
      • Siti designati come zone di protezione speciale per la conservazione degli uccelli selvatici;
      • Siti classificati d’importanza comunitaria per la protezione degli habitat naturali e della flora e della fauna selvatica.
    www.greenlex.it
  • 14. VAS: Determinare se la VAS è necessaria ? (art. 3.3 e 3.4)
    • Per i P&P che determinano l’uso di piccole aree a livello locale,
    • per le modifiche minori dei P&P.
    • gli Stati Membri determinano se possono avere effetti significativi sull’ambiente tramite uno « screening »
    • Per i P&P - diversi da quelli numerati al par. 2 della dir. VAS - che definiscono il quadro di riferimento per l’autorizzazione dei progetti.
  • 15. RAPPORTO AMBIENTALE
    • Parte centrale della VAS è la predisposizione del RAPPORTO AMBIENTALE dove sono individuati, descritti e valutati gli impatti significativi sull’ambiente e sul patrimonio culturale che l’attuazione del Piano potrebbe comportare;
    • Devono essere evidenziate le alternative che possono adottarsi in considerazione degli obiettivi e dell’ambito territoriale del Piano o programma;
  • 16. RAPPORTO AMBIENTALE - segue
    • Le informazioni da fornire all’interno del Rapporto sono riportate nell’All. VI;
    • Il proponente attiva una fase preliminare al fine di poter discutere con l’A.C. e gli altri soggetti competenti il dettaglio delle informazioni da inserire nel Rapporto (90 giorni);
    • Al Rapporto deve essere allegata una sintesi non tecnica dei contenuti del Piano o Programma e degli altri dati ed informazioni contenuti nel rapporto.
  • 17. INFORMAZIONI SULLA DECISIONE
    • La valutazione è espressa in un Parere motivato che può dare luogo ad una revisione del P/P.;
    • P/P, R.A., parere motivato e la documentazione acquisita vengono quindi trasmesse all’autorità competente per la decisione;
    • Le autorità preposte all’approvazione dei Piani, attraverso le Agenzie Ambientali, esercitano il controllo sugli effetti significativi derivanti dall’attuazione degli stessi (monitoraggio).
    www.greenlex.it
  • 18. VAS: informazioni da fornire nel rapporto ambientale (allegato I) a) Illustrazione dei contenuti e obiettivi del P&P b)Stato attuale dell’ambiente ed evoluzione possibile senza P&P c) Caratteristiche ambientali delle zone interessate d) Problemi ambientali esistenti, compresi quelli relativi alle direttive 79/409/CEE e 92/43/CEE e) Obiettivi di protezione ambientale internazionali & europee e come sono stati considerati f) Possibili effetti significativi sull’ambiente g) Misure di mitigazione / compensazione ambientale h) Sintesi delle alternative individuate; descrizione di come è stata effettuata la valutazione i) Misure previste in merito al monitoraggio j) Sintesi non tecnica
  • 19. VAS – AUTORITA’ COMPETENTE VAS - REGIONALE VAS - STATALE P. A. individuata dalle leggi regionali (prov. aut.) Ministero dell’ambiente e della Tutela del territorio e del mare www.greenlex.it
  • 20. VIA: Giurisprudenza
    • La Direttiva VIA ha “un’ampia portata e un chiaro intento”
    • Limitata discrezionalità degli Stati Membri
    • Forte enfasi sull’intento di fondo della Direttiva: i progetti che presumibilmente hanno un impatto significativo sull’ambiente devono essere sottoposti alla VIA
    • Strettissimi margini d’interpretazione
  • 21. VALUTAZIONE d’IMPATTO AMBIENTALE VIA - Oggetto
    • Sono sottoposti a VIA:
      • Progetti allegati II e III;
      • Progetti allegato IV se ricadenti anche parzialmente in aree protette;
    • Se possono avere impatti significativi (verifica):
      • Progetti allegato II per sviluppo/collaudo e non utilizzati per più di 2 anni;
      • Modifiche/estensioni progetti allegato II;
      • Progetti allegato IV;
    • Per progetti all. III e IV se in aree protette, soglie dimensionali ridotte al 50%.
    www.greenlex.it
  • 22. Studio d’Impatto Ambientale
    • E’ predisposto sulla base dell’all. VII (e sugli esiti della consultazione preventiva, se attivata);
    • Deve comunque contenere:
      • Descrizione del progetto;
      • Descrizione delle misure per evitare, ridurre, compensare gli impatti negativi rilevanti;
      • Dati per individuare e valutare i principali impatti nelle fasi di realizzazione e di esercizio;
      • Descrizione delle alternative compresa l’opzione zero;
      • Misure per il monitoraggio.
    www.greenlex.it
  • 23. Istanza Progetto definitivo Autorità Competente Regione Provincia Comuni notizia a mezzo stampa consultazione valutazione 60 giorni Provvedimento di VIA espresso e motivato SIA Sintesi non tecnica Copia avviso stampa 90 giorni Proponente Proponente Entro 30 giorni successivi alla scadenza del termine per le c. 60 + 60 giorni se sostanziali 120 giorni (60 + 60 per risposta) Consiglio dei Ministri no integrazioni modifiche 20 giorni Provvedimento di VIA espresso e motivato 60 giorni chiunque abbia interesse Pubblicazione eventuale consultazione preliminare sui contenuti del SIA
  • 24. PROVVEDIMENTO DI VIA
    • Dalla data di pubblicazione del provvedimento decorrono i 5 anni entro i quali il progetto sottoposto a VIA deve essere realizzato pena una reiterazione della procedura stessa.
    www.greenlex.it
  • 25. VIA: Italia C-486/04 (rifiuti)
    • Lo smaltimento dei rifiuti nell’intento della direttiva 85/337/EEC deve essere inteso in senso ampio includendo tutte le operazioni che conducono allo smaltimento dei rifiuti in senso stretto o al recupero dei rifiuti.
  • 26. Nuova direttiva quadro sui rifiuti (testi approvati dal Parlamento17.06.08)
    • Articolo 31Partecipazione del pubblico – “Gli Stati membri provvedono affinché le pertinenti parti interessate e autorità e il pubblico in generale abbiano la possibilità di partecipare all'elaborazione dei piani di gestione e dei programmi di prevenzione dei rifiuti e di accedervi una volta ultimata la loro elaborazione, come previsto dalla direttiva 2003/35/CE o, se del caso, dalla direttiva 2001/42/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 giugno 2001, concernente la valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull'ambiente. Essi pubblicano i piani e programmi su un sito web pubblicamente accessibile.”
  • 27. Altre direttive rilevanti
    • 1992 direttiva Habitats– Valutazione di Incidenza (Articolo 6)
    • 2000 direttiva quadro per l'azione comunitaria in materia di acque – Valutazione (Articolo 4.7)
  • 28. Direttiva 1999 delle discariche
    • L'articolo 7 afferma che in una domanda per un permesso della discarica, gli Stati membri devono comprendere un SIA dove la direttiva della VIA si applica (rif. diapositiva 6)
  • 29. D. LGS. 16 gennaio 2008, n° 4
    • Per finire...
    • Parte II – D. Lgs.152/06
    • PROCEDURE PER LA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA (VAS), PER LA VALUTAZIONE D’IMPATTO AMBIENTALE (VIA) E PER L’AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE (IPPC)
  • 30. PARTE I Artt. 1 - 4 PARTE II Artt. 5 - 36 TITOLO III Artt. 19 - 29 TITOLO II Artt. 11 - 18 TITOLO V Artt. 33 - 36 TITOLO IV Artt. 30 - 32 TITOLO I Art. 5 - 10 Principi generali per le procedure VIA, VAS, AIA La Valutazione Ambientale Strategica La Valutazione d’Impatto Ambientale Valutazioni ambientali interregionali/transfrontaliere Norme transitorie e finali Disposizioni comuni e principi generali Allegati (7)
  • 31. ALLEGATI
    • VAS
      • Allegato I: Criteri per la verifica di assogettabilità di P/P alla VAS;
      • Allegato VI: Contenuti del rapporto ambientale.
    • VIA
      • Allegato II: Progetti di competenza Statale;
      • Allegato III: Progetti di competenza Regionale (Province autonome);
      • Allegato IV: Progetti sottoposti a verifica di competenza regionale (province autonome);
      • Allegato V: Criteri per la verifica di assogettabilità di cui all’art. 20;
      • Allegato VII: Contenuti dello studio di impatto ambientale.
  • 32. Art. 26, comma 4 Il PROVVEDIMENTO DI VIA…
    • … . sostituisce e coordina tutte le autorizzazioni, intese, concessioni, licenze, pareri, nulla osta e assensi comunque denominati in materia ambientale, necessari per la realizzazione e l’esercizio dell’opera o intervento, inclusa l’AIA.

×