Your SlideShare is downloading. ×
1 Premessa Qualità
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

1 Premessa Qualità

1,118
views

Published on


0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,118
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. QUALITA': CONCETTI E FONDAMENTI
  • 2. Progetti di Qualità Elemento fondamentale per la progettazione e l’implementazione dei cambiamenti organizzativi
  • 3.
    • Dal controllo di qualità al sistema di qualità (evoluzione storica)
    • L’impatto della qualità sul profitto
    • La qualità e il vantaggio competitivo
    • Qualità e impatto sulle attività che generano valore
    • La strategia della qualità
  • 4.
    • Fasi:
    • Controllo statistico di qualità: ispezioni sui prodotti (anni ’20).
    • Affidabilità: prestazioni durante tutto il ciclo di vita (anni ’50).
    • Controllo totale della qualità (prodotto e processo): prevenzione del difetto, metodo scientifico, uso degli standard, analisi scostamenti. Americano TQC (anni’60).
    • Assicurazione della qualità: prodotto, processo e organizzazione (fine anni ’70).
    • Qualità totale: sistema giapponese Company Wide Quality Control Cwqc (via giapponese alla qualità).
    Controllo di Qualità Sistema di Qualità
  • 5. Qualità totale CWQC Def: “Un sistema di mezzi per produrre economicamente un bene o un servizio che soddisfi le richieste del cliente”. N.B.:L’implementazione efficace di un controllo della qualità necessita della collaborazione di tutto il personale coinvolgendo tutto il personale e tutte le aree di attività dell’azienda.
  • 6.
    • Approccio nazionale al problema della qualità
    • Ruolo fondamentale della formazione
    • Rapporti fra management impiegati e tecnici (cultura)
    • I circoli di qualità (incontri tra i livelli)
    • Funzione della direzione qualità (non gerarchica)
    • I metodi Taguchi: non qualità = perdita
    Qualità totale CWQC
  • 7. Il metodo Taguchi Fattori controllabili: poco costosi da controllare Fattori di disturbo: troppo costosi da controllare N.B.: Nella funzione di Taguchi si riuscirà a minimizzare le perdite (dirette=resi e indirette=quote di mercato) minimizzando la variabilità delle prestazioni del prodotto rispetto ai valori obiettivo
  • 8.
    • <<
    Il Sistema della Qualità/Qualità totale in relazione a - Sistemi aziendali: gestione, organizzazione, amm. e controllo - Attività generatrici di valore: logistica , produzione, marketing e vendite - Strategie e politiche aziendali
  • 9. QUALITA’ Caratteristiche qualitative legate al PRODOTTO: - Tecniche -Costruttive Caratteristiche qualitative legate al SERVIZIO: -Servizi pre vendita -Servizi post vendita
  • 10. L’impresa eccellente deve poggiare su tre valori imprenditoriali cardine: Qualità Produttività Creatività Questi valori devono essere pervasivi, formare la cultura e devono avere validità temporale permanente.
  • 11. Validità temporale Grado di pervasività permanente contingente totale parziale Qualità Totale Qualità del prodotto intesa come valore da sacrificare rispetto ad altri valori Qualità Totale ma ancorata a contenuti tecnologici e valenze contingenti Qualità del prodotto intesa come sopra ma ancora più contingente, ovvero legata alle attuali tecnologie e a valore limitativo Fig. 1 : Qualità, grado di pervasività e validità temporale
  • 12.
    • Dal controllo di qualità al sistema di qualità (evoluzione storica)
    • L’impatto della qualità sul profitto
    • La qualità e il vantaggio competitivo
    • Qualità e impatto sulle attività che generano valore
    • La strategia della qualità
  • 13. Qualità migliore Breve periodo Lungo periodo Aumento prezzi Riduzione costi di qualità Aumento vendite Aumento quota di mercato Minori costi di produzione Maggiori profitti Fig. 2: Relazione qualità profitto
  • 14.
    • Qualità per il cliente o qualità attesa
    • Curva prezzo-prestazione
    • Mappa del valore
    • Relazioni valore quota di mercato
  • 15. 1. Qualità per il cliente o qualità attesa Def.: “L’insieme delle caratteristiche tecniche e costruttive che la clientela vorrebbe fossero presenti nel prodotto sia nel momento in cui viene venduto, sia durante la sua vita utile.” Qualità percepita : il cliente è in grado di comprendere Qualità relativa : confrontabile con i concorrenti
  • 16. 2. La curva prezzo-qualità attesa Fig. 3: Relazione tra la qualità attesa ed il prezzo di vendita A B Prezzo di vendita Qualità attesa N.B.: Per prezzo di vendita si intende il prezzo che il cliente è disposto a pagare per l’acquisto del prodotto Per qualità per il cliente si intende il livello qualitativo richiesto dal cliente t 0 t 1 x x 1 y y 1
  • 17. 3. La mappa del valore basso basso Prezzo relativo alto alto Qualità relativa per il cliente Curva prezzo prestazioni Posizioni di debolezza Posizioni di forza Fig. 4: La mappa del valore
  • 18. 4. Relazione Valore e Quota di mercato Più un prodotto servizio ha valore e più può aumentare la sua quota di mercato.
    • Strategie per aumentare Valore e Quota di Mercato:
    • Diminuire i prezzi a parità di qualità relativa per il cliente
    • Aumentare la qualità relativa a parità di prezzi
    Relazione: QuotaM =prezzi > marg contrib perché volumi vend costi var
  • 19.
    • Dal controllo di qualità al sistema di qualità (evoluzione storica)
    • L’impatto della qualità sul profitto
    • La qualità e il vantaggio competitivo
    • Qualità e impatto sulle attività che generano valore
    • La strategia della qualità
  • 20. La qualità Corso O.G.S. La qualità e il vantaggio competitivo
    • La strategia della qualità favorisce il raggiungimento del vantaggio competitivo:
    • di costo
    • i differenziazione
    N.B.: anche economie di scala, processi di integrazione e globalizzazione favoriscono riduzioni dei costi e miglioramento delle prestazioni
  • 21.
    • Dal controllo di qualità al sistema di qualità (evoluzione storica)
    • L’impatto della qualità sul profitto
    • La qualità e il vantaggio competitivo
    • Qualità e impatto sulle attività che generano valore
    • La strategia della qualità
  • 22. La qualità Corso O.G.S. Fig. 5: Le attività generatrici di valore Attività primarie Attività di supporto Attività infrastrutturali Gestione risorse umane Sviluppo tecnologia Approviggionamento Servizi Marketing e vendite Logistica in uscita Attività operative Logistica in entrata
  • 23. La qualità Corso O.G.S. 1. Impatto della qualità sulle attività primarie
    • Qualità e logistica in entrata: moderne tecniche di gestione magazzino (just-in-time);
    • Qualità e attività operativa: controlli durante le fasi di produzione
    • Qualità e logistica in uscita: collaudo prodotto, determinazione indice di qualità, ispezioni sul prodotto, imballi…
    • Qualità marketing e vendite: mkt strategico, mkt operativo, forza vendita, pubblicità, promozione come fattori di successo competitivo
    • Qualità e servizi: assistenza clienti pre, durante e post vendita
  • 24. La qualità Corso O.G.S. 2. Impatto della qualità sulle attività di supporto
    • Qualità e approvvigionamento: catena del valore impresa fornitore (attività: valutazione fornitori, carta qualità …)
    • Qualità e sviluppo tecnologie: direzione qualità richiesta dal cliente;
    • Qualità e gestione delle risorse umane: coinvolgimento totale delle persone nel progetto qualità, formazione e addestramento
    • Qualità e attività infrastrutturali: pianificazione, controllo, amministrazione, finanza, personale, affari generali … tutti coinvolti nella qualità
    • Qualità e direzione aziendale: fattore di successo solo se cultura qualità radicata nel top management (visioni di medio periodo)
    • Qualità e struttura di gestione della qualità: coerenza con il progetto
  • 25.
    • Dal controllo di qualità al sistema di qualità (evoluzione storica)
    • L’impatto della qualità sul profitto
    • La qualità e il vantaggio competitivo
    • Qualità e impatto sulle attività che generano valore
    • La strategia della qualità
  • 26. c. Strategia della qualità del processo produttivo-distributivo “ Adeguare la qualità effettiva alla qualità standard” a. Qualità standard per l’azienda “ L’insieme delle caratteristiche qualitative del prodotto e del servizio che l’impresa decide debbano essere presenti sia nel momento in cui viene venduto (qualità std) sia durante il suo funzionamento (affidabilità)” b. Qualità effettiva “ L’insieme delle caratteristiche qualitative del prodotto e del servizio che effettivamente sono presenti nel prodotto alla fine del processo produttivo-distributivo (difetto di qualità, guasto)”
  • 27. Strategia vincente della qualità Qualità per il cliente Qualità standard per l’azienda Esigenze aziendali Minimizzazione Massimizzazione Strategia vincente della Qualità Qualità effettiva Identità allo standard
  • 28. Strategia vincente della qualità Indice qualità del processo di differenziazione = Indice qualità del processo produttivo-distributivo I qd =Q std /Q c 0 > I qd > 1 I qd =1 max valore I qpd =Q eff /Q std 0 > I qpd > 1 I qpd =1 max valore Q eff /Q std =1 Q std /Q c =1 cioè: Q eff =Q c
  • 29.
    • Dal controllo di qualità al sistema di qualità (evoluzione storica)
    • L’impatto della qualità sul profitto
    • La qualità e il vantaggio competitivo
    • Qualità e impatto sulle attività che generano valore
    • La strategia della qualità