Relazionemoodle 2009boniello Colombritarev2

  • 811 views
Uploaded on

Relazione presentata a moodlemoot2009 a Torino

Relazione presentata a moodlemoot2009 a Torino

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
No Downloads

Views

Total Views
811
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
10
Comments
2
Likes
3

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Di Gioachino Colombrita e Annalisa Boniello ANITEL Associazione nazionale insegnanti Tutor e-learning UTILIZZO DI MOODLE E SLOODLE PER LA FORMAZIONE DOCENTI IN AMBIENTI VIRTUALI (SECONDLIFE)
  • 2. Perché fare formazione con moodle e sloodle?
    • Nell’ambito della sperimentazione didattica dell ’Anitel (Associazione Nazionale Insegnanti e-Tutor) è stata utilizzata la piattaforma Moodle, implementata su fad.anitel.it, collegata con Sloodle, un software che interagisce tra la piattaforma virtuale 3D di Second Life e i corsi di Moodle. Il titolo del corso portato avanti utilizzando questo nuovo strumento è “Ambienti di apprendimento in SecondLife”, con il rilascio di un attestato finale da parte dell'associazione regolarmente accreditata dal MIUR.
  • 3. Il progetto formativo
    • è nato dall’esigenza di utilizzare uno strumento come Second life (ambiente virtuale 3D) molto sviluppato in nazioni estere come gli Stati Uniti per la formazione ed utilizzarlo come laboratorio virtuale collegato a Moodle.
    • Abbiamo per prima cosa implementato la piattaforma Moodle fad.anitel.it e scaricato il software Sloodle istallandolo in Moodle. L’obiettivo era quello di utilizzare uno strumento che permettesse la registrazione della presenza del corsista nell’ambiente 3D ai fini della certificazione finale.
  • 4. Aspetti Tecnici
    • Istallazione di Sloodle su Moodle
    • Dopo aver istallato il software Sloodle sulla piattaforma, è necessario inserire (rezzare – to rez) sull’area virtuale di Second Life, nel nostro caso un’area Anitel (Second Anitel, posta in uno spazio virtuale della regione Indire) un oggetto, lo Sloodle Controller, che viene collegato al sito in cui è presente il corso Moodle, nel nostro caso l'indirizzo è http://fad.anitel.it .
  • 5. Opzioni di Sloodle
    • Sloodle access checker
    • Sloodle access checker door
    • Sloodle choise (horizontal)
    • Sloodle choise (vertical)
  • 6. Opzioni di Sloodle
    • Sloodle enrolment boot
    • Sloodle Login zone
    • Sloodle Metagloss
    • Sloodle password reset
    • Sllodle prim drop sloodle quiz chair
    • sloodle pile-on
    • sloodle registration booth
    • sloodle vending machine
    • sloodle webintercom
  • 7. Opzioni E FAD.ANITEL
    • Queste opzioni sono tutte collegate alla piattaforma Moodle (fad.anitel.it), previa istallazione. Nel corso che abbiamo svolto da gennaio 2009 a marzo 2009 abbiamo utilizzato e provato le varie opzioni.
  • 8. LOGIN ZONE
    • Login zone che permette
    • la registrazione dell’ avatar presenti in Second life collegandoli al corsista presente in piattaforma Moodle
  • 9. CHAT
    • una chat in contemporanea tra Second Life e Moodle
  • 10. METAGLOSS E SLOODLE CHOISE
    • il Glossario (Metagloss) i cui termini definiti in piattaforma Moodle erano leggibili in SecondLife
    • sloodle choise vertical, cioè la risorsa “scelta” che ha permesso di visualizzare in 3D su Second Life il grafico delle opzioni scelte.
    • il blog.
  • 11. RISULTATI E SVILUPPI FUTURI
    • Il corso si è svolto con una elevata partecipazione dei corsisti sia nella piattaforma Moodle e soprattutto durante gli incontri in laboratorio virtuale 3D con l’utilizzo di Sloodle, Gli ambienti virtuali 3D come Second Life (Opensim, ActiveWorld-Edu e altri) permettono una maggiore interazione che, unita agli strumenti di Moodle con Sloodle, creano un ambiente di apprendimento completo dal punto di vista della possibilità di fruizione di contenuti ed emotivamente coinvolgente.
  • 12. RISULTATI E SVILUPPI FUTURI
    • Inoltre la possibilità di utilizzare ambienti 3D di apprendimento è una sperimentazione ancora in atto che crediamo si svilupperà maggiormente in futuro, anche grazie all’utilizzo di strumenti come sloodle che permettono la registrazione della presenza in ambiente 3D e quindi la certificazione delle ore di formazione effettivamente svolte.
  • 13. SITOGRAFIA
    • www.anitel.it
    • www.secondlife.com
    • www.sloodle.org
    • Video :
    • http://www.ustream.tv/recorded/1160080