ANGELO VENTRIGLIA - AGENZIA GIOVANI PROVINCIALE DI CASERTA(A.G.P.) - Direttore dell A.G.P. e Tutor dell attività di tiroci...
Attualmente, visto il commissariamento dell Amministrazione Provinciale dal marzo 2009,l Agenzia è presieduta dal Subcommi...
L Ufficio della Direttrice presenta due punti in cui sono disponibili guide e depliant   riguardanti l offerta delle unive...
L AGP offre, inoltre, assistenza e consulenza a tutti i Centri e Punti Informagiovani dellaProvincia affinché sviluppino d...
Contestualmente essi potranno migliorare il proprio bagaglio di esperienze personali e      culturali. La partecipazione a...
PERCORSI ALTERNATIVI SPERIMENTALI (PAS)      L AGP ha stipulato una collaborazione con l Istituto Professionale Mattei di ...
L offerta è stata quindi resa fruibile anche per i giovani di quei Comuni che, per vari motivi, nonpotevano ancora aderire...
GIOVANI IN MUSICA          L iniziativa ha dato la possibilità a giovani musicisti di far conoscere la propria musica attr...
L AGP è stata partner, insieme all Ufficio Europa della Provincia di Caserta, del contestdenominato Talents Raising, facen...
-       orientamento (serve per capire quali sono le motivazioni che spingono il giovane               a creare unattività...
coordinati da un consulente e da un tecnico              e riguardano, principalmente, la sezioneCANALI del sito, composta...
Completa il sito una sezione denominata SERVIZI, in cui l utente può trovare delle guide su        come avviare un attivit...
This document was created with Win2PDF available at http://www.win2pdf.com.The unregistered version of Win2PDF is for eval...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Report su AGP di Caserta

982 views
898 views

Published on

Relazione su servizi, risorse, attività e progetti dell'Agenzia Giovani Provinciale di Caserta (febbraio 2010)

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
982
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Report su AGP di Caserta

  1. 1. ANGELO VENTRIGLIA - AGENZIA GIOVANI PROVINCIALE DI CASERTA(A.G.P.) - Direttore dell A.G.P. e Tutor dell attività di tirocinio: Dott.ssa M.G. SPARAGO RELAZIONE sullo STATO DELLA STRUTTURASTATO DEL SERVIZIO L Agenzia Giovani Provinciale (A.G.P.) è un istituzione della Provincia di Caserta nata nel1995 dall esperienza maturata dal Centro Informagiovani dell ente casertano. Si trova in CorsoTrieste, n. 133 (Caserta) e osserva i seguenti giorni e orari di apertura al pubblico: - dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00; - il martedì e il giovedì dalle 15,00 alle 18,00. L Agenzia Giovani Provinciale si rende ben riconoscibile alla sua utenza attraverso un logo identificativo (nella figura a sinistra) scelto in seguito a un concorso svoltosi nel 2006, Giovani idee per l AGP in cui sono raffigurati due ragazzi che escono da una cornucopia (simbolo della Provincia di Caserta) percorrendo una scia stellata, a comunicare, così, dinamicità e ottimismo ai giovani di Terra di Lavoro. L Agenzia Giovani Provinciale (d ora in avanti denominata AGP ) è il Centro del Sistemadi rete territoriale informativo per la gioventù degli oltre cento comuni della provincia di Caserta. Dall AGP dipendono, dunque, i 12 Centri Informagiovani ognuno dei quali svolge la suaattività nel territorio coincidente con quello degli altrettanti Distretti Scolastici, giudati dai Comunicapofila i quali, a loro volta, coordinano i Punti Informagiovani.RISORSE UMANE (1.), STRUTTURALI E INFRASTRUTTURALI (2.) 1. L Agenzia è gestita da un Consiglio di Amministrazione, formato da un Presidente(Luigi Ziello, delegato dal Presidente dell Amministrazione Provinciale) e da due Consiglieri, a cuisi aggiungono il Segretario Generale, Roberto Caruso, il Direttore Dott. ssa Maria GiovannaSparago, cui compete la gestione e la responsabilità tecnica della struttura e il Sindaco di Capua,Dott. Carmine Antropoli, in rappresentanza del Sistema Informativo Provinciale (che comprendetutti i Centri e i Punti Informagiovani attivati sul territorio di Terra di Lavoro). 1
  2. 2. Attualmente, visto il commissariamento dell Amministrazione Provinciale dal marzo 2009,l Agenzia è presieduta dal Subcommissario Dott. Giuseppe Liguori. Il personale consta di setteoperatori, ognuno con specifici ambiti di competenza: - Candelora Capitelli, gestione degli atti relativi a forniture, contratti e appalti; - Emilia Cecere, rilevazione presenze del personale dell Agenzia, gestione della corrispondenza e della trasmissione degli atti; - Giuseppe Cifone, cura dei rapporti con banche ed enti del territorio provinciale; - Assunta Cimmino, coordinamento degli Informagiovani della Provincia di Caserta e dei rapporti con il settore Politiche Giovanili della Regione Campania; - Alessandro Coscia, atti di bilancio e servizio gare d appalto; - Filomena Martiniello (vice-direttore), gestione dei servizi offerti dall Agenzia; - Patrizia Sanfelice, gestione del Fondo Economato e del Servizio di orientamento all autoimprenditorialità femminile. 2. L Agenzia Giovani Provinciale dispone di una sala al Piano Terra del Palazzo della Provincia di Caserta, adibita alla ricezione dell utenza giovanile e provvista di un sistema di rilevazione della sua soddisfazione, in virtù della partecipazione al Progetto del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l Innovazione Mettiamoci La Faccia . Tale progetto è stato implementato in stretta sinergia con l Agenzia per il Servizio Civile e ha previsto l installazione di un monitor touch screen attraverso il quale l utente di entrambe le Agenzie Provinciali può esprimere il proprio gradimento rispetto al servizio ricevuto. La sala è provvista di una cartellonistica che spiega gli obiettivi del progetto e le modalità per scegliere tra tre emoticon di colore diverso (verde, giallo, rosso), cliccabili sul touchpad nel caso in cui prevalga nell utente, rispettivamente, un giudizio positivo, sufficiente o negativo Nel caso di giudizio negativo, si rileva poi il motivo prevalente dell insoddisfazione, attraverso quattro alternative di risposta ( Tempo di attesa , Professionalità dell impiegato/a , Necessità di tornare , Risposta negativa ). Al primo piano sono collocati gli uffici veri e propri dell istituzione, preceduti da un corridoio in cui è collocata la bacheca; questa viene periodicamente aggiornata con informazioni di vario genere su bandi e concorsi regionali, nazionali ed europei, opportunità di lavoro, news. 2
  3. 3. L Ufficio della Direttrice presenta due punti in cui sono disponibili guide e depliant riguardanti l offerta delle università campane, di enti di formazione regionali e nazionali, oltre al vademecum dell AGP (di cui si darà una breve descrizione nella sezione Comunicazione, a pag. 12). Lo stesso Ufficio è arredato con due cartelloni che illustrano obiettivi e risultati di uno dei progetti di maggiore successo dell AGP, vale a dire INFORMABUS , insieme alle foto dei volontari del servizio civile impegnati nell informazione agli utenti prevista dall attività. Completano la struttura altri due uffici in cui lavorano i vari operatori, provvisti di computer e collegamento a internet con le banche dati del S.I.R.G.ATTIVITÀ DI PROGETTAZIONE L istituzione si occupa della progettazione e gestione di tutti gli interventi finalizzati allosviluppo dell intera rete informativa provinciale, sostenendone i processi di informazione ecomunicazione nel campo delle politiche a favore della gioventù e garantendo ai centri e puntiaderenti un supporto progettuale e, dove possibile, infrastrutturale. Al contempo, l AGP fa parte anche del SISTEMA INFORMATIVO REGIONALEGIOVANILE della Campania, nella piena attuazione delle disposizioni previste dalla L.R. 14/2000,la normativa che ha regolamentato e definito la struttura dei servizi Informagiovani. Diconseguenza, molti dei progetti realizzati dall AGP sono finanziati prevalentemente dagliAssessorati alle Politiche Sociali e alle Politiche Giovanili della Regione Campania attraverso lapartecipazione a bandi emanati dagli stessi. Inoltre, l AGP partecipa a progetti dei Ministeri della Gioventù e del Lavoro riguardantil implementazione di politiche attive per i giovani con una sicura ricaduta positiva, affinché essi sisentano garantiti, tutelati ed affiancati dall AGP nel loro percorso di crescita.AMBITI DI INTERVENTO L Agenzia Giovani Provinciale propone ai giovani una serie di servizi e organizza varieinterventi al fine di facilitare scelte autonome per il loro inserimento lavorativo e sociale; promuovelo sviluppo ed il consolidamento di rapporti e scambi con enti, istituzioni (pubbliche, private e delprivato sociale), istituti culturali e di ricerca, associazioni e gruppi che direttamente e/oindirettamente interagiscono con l universo giovanile. 3
  4. 4. L AGP offre, inoltre, assistenza e consulenza a tutti i Centri e Punti Informagiovani dellaProvincia affinché sviluppino delle politiche rivolte a giovani appartenenti soprattutto alle fasce piùdeboli della cittadinanza, e realizzino sistemi e reti informative a sostegno del mondo del lavoro edella formazione. Oltre a quella che è la sua mission principale promuovere, sostenere, gestire e coordinarela costituzione e lo sviluppo di una rete integrata di Servizi di informazione e consulenza per lagioventù, allo scopo di favorire l inserimento sociale e lavorativo dei giovani, nonché i loro processidi autonomia decisionale e partecipativa l AGP fornisce, dunque, una serie di servizi diretti ,diversificando la sua attività in base alle esigenze dell utenza giovanile. Nell ambito delle POLITICHE SOCIALI E GIOVANILI, vale la pena di citare i progetti di:Servizio Civile Dal 7 gennaio di quest anno al 6 gennaio del 2011, 74 giovani della Provincia di Caserta saranno impegnati, per 30 ore settimanali, nei due progetti che l Agenzia per il Servizio Civile ha promosso: - Comunicare newsletter 3 , che prevede attività di archiviazione dati, di trasferimento del materiale cartaceo su supporti informatici, di pubblicizzazione dei dati e di supporto agli uffici provinciali nell ottica della semplificazione amministrativa; - NOI AGP , che riguarda, invece, direttamente l Agenzia Giovani e vede impegnati 18 volontari di età compresa tra i 18 e i 28 anni nel supporto alla gestione dei servizi di sportello informativo. L Agenzia sta già pianificando tutto quanto occorre allo sviluppo dei progetti per il 2011, da presentare entro il 2 marzo all Ufficio del Servizio Civile Nazionale.Servizio Volontario Europeo L AGP è ente accreditato per l invio di giovani volontari nell ambito dei progetti SVE. Nello specifico il Servizio di volontariato europeo rappresenta per i giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni residenti in uno dei paesi dell Unione Europea, in Norvegia o in Islanda, una particolare esperienza di formazione. Durante un periodo compreso tra i 6 ed i 12 mesi i giovani volontari avranno occasione di conoscere meglio un altro paese, un altra cultura, un altra lingua, partecipando alla realizzazione di un progetto utile alla collettività in specifiche iniziative a carattere locale. 4
  5. 5. Contestualmente essi potranno migliorare il proprio bagaglio di esperienze personali e culturali. La partecipazione ad uno dei progetti prevede per il volontario una formazione specifica, vitto e alloggio nella località di destinazione e un indennità mensile. Allo scopo di divulgare sul territorio tale iniziativa, l Agenzia Giovani Provinciale ha previsto l attivazione di uno sportello informativo e operativo per la realizzazione di progetti di Servizio volontario europeo con l intento di coinvolgere non solo i giovani dei 104 comuni della provincia, ma di estendere tale iniziativa anche ai giovani delle altre province che non si sono ancora organizzate per tali progetti. Lo sportello SVE attivato presso l A.G.P. si struttura come un vero e proprio servizio che segue il giovane nelle diverse fasi di accoglienza, informazione, orientamento e tutoraggio prima e durante l esperienza SVE.Tra i PROGETTI IN CORSO troviamo, inoltre:SPORTELLO A.G.P. PER TUTTI L Agenzia Giovani Provinciale ha già da tempo avviato, attraverso lo sportello A.G.P. per tutti, una campagna informativa in merito ai diritti dei cittadini con disabilità, al fine di favorire la conoscenza di tutte le opportunità che vengono offerte ai soggetti diversamente abili residenti nella Provincia di Caserta. Obiettivo di tale progetto è rendere minimo il deficit della vita di tutti i giorni, dare un sostegno concreto, di natura giuridica, agli utenti che non vedono rispettati i propri diritti e indicare percorsi agevolati nell ambito dell inserimento lavorativo. Per offrire al meglio il servizio è stato attivato, in particolare, uno sportello di consulenza giuridica e legale, allo scopo di offrire informazioni su assistenza, invalidità civile, tutela, sanità, aspetti giuridico-legali, formazione, vacanze e tempo libero. Attraverso il monitoraggio costante degli aspetti più salienti dei fenomeni della disabilità sui luoghi di lavoro e nelle scuole, si sta provvedendo alla costituzione di una banca dati delle criticità emerse. Da quest anno lo sportello prenderà parte al progetto Servizi Integrati per un Turismo Inclusivo (S.I.T.IN.), che ha lo scopo di favorire l arrivo di turisti con bisogni speciali affinché sia garantita loro la fruizione dei beni culturali presenti sul nostro territorio. 5
  6. 6. PERCORSI ALTERNATIVI SPERIMENTALI (PAS) L AGP ha stipulato una collaborazione con l Istituto Professionale Mattei di Aversa e con l Ente di Formazione A.s.c.e.n. nell ambito del percorso Organizzatore itinerari turistici , orientato allo sviluppo di competenze di base, trasversali e tecnico-professionali. Alla fine del secondo anno gli studenti conseguiranno l attestato di qualifica professionale regionale di organizzatore di itinerari turistici . Nello specifico l AGP, in qualità di azienda ospitante, disporrà di visite finalizzate all apprendimento di tutti i problemi riguardanti i processi legati all ideazione e programmazione di itinerari turistici previsti per fiere, congressi, viaggi d istruzione e iniziative culturali.Tra i PROGETTI REALIZZATI riteniamo doveroso citare, invece:UN MONUMENTO PER AMICO Un Monumento per Amico è il progetto voluto dalla Agenzia Giovani Provinciale della Provincia di Caserta, finanziato dalla Regione Campania e realizzato dallIstituto Tecnico Buonarroti di Caserta. Liniziativa voleva: - migliorare la conoscenza del patrimonio culturale campano tra le giovani generazioni; - sviluppare nuove metodologie per la promozione turistica del territorio di appartenenza; - fornire agli studenti conoscenze specifiche per qualificare ulteriormente le competenze specifiche degli indirizzi di studio. Gli studenti delle classi VA, VB, VE dellindirizzo "Tecnico per Geometri" e IV A dellindirizzo "Tecnico per il Turismo" hanno seguito un percorso di formazione e di conoscenza del territorio, differenziato per interessi di studio. Sopralluoghi e lezioni frontali sono state il punto di partenza per sviluppare le schede sui monumenti ed elaborarne disegno, rilievo e ricostruzione in grafica tridimensionale; completano la documentazione filmati, fotografie e i modelli in scala dei Ponti della Valle, capolavoro dellAcquedotto Carolino.INFORMABUS Liniziativa ha promosso un servizio itinerante per dare ai giovani della Provincia di Caserta tutte le informazioni sulle opportunità per combattere il disagio sociale. In linea con le più avanzate tendenze che riconoscono nellutente dei servizi pubblici il cliente da soddisfare, si è ritenuto opportuno spostare una parte dei servizi dellAgenzia dal centro verso la periferia. 6
  7. 7. L offerta è stata quindi resa fruibile anche per i giovani di quei Comuni che, per vari motivi, nonpotevano ancora aderire al Sistema Informativo Giovanile. Il bus fornito di un collegamentointernet con la banca dati e del necessario materiale cartaceo informativo disponibile ha sostituito,laddove mancassero, gli Sportelli Informagiovani.Nel suo percorso sul territorio della provincia, "Informabus" ha portato, inoltre, un fitto programmadi incontri e conferenze, allo scopo di mettere a confronto le esperienze già fatte nel campodellassociazionismo giovanile. Lesperienza si è conclusa con lapertura di un centro di ascolto, che èattualmente il punto di riferimento per coloro che si trovano in una condizione di emarginazionesociale. I RISULTATI dell iniziativa INFORMABUS possono così riassumersi:1. Creazione di spazi e momenti di confronto fra diverse esperienze;2. Stimolo alla partecipazione attiva e fattiva dei giovani e dellintera popolazione;3. Potenziamento della cultura dellassociazionismo giovanile sul territorio, sulla base delle strutturegià esistenti e mediante strumenti di socio-animazione;4. Attivazione di un centro di ascolto e comunicazione, quale punto di riferimento per coloro chevivono ogni forma di disagio sociale, al fine di indirizzarli verso le possibili risposte adeguate alsuperamento del disagio stesso;5. Contributo alla crescita di una nuova cultura della partecipazione sociale soprattutto tra le giovanigenerazioni.In seguito a diverse indagini di customer satisfaction, è emerso un livello di soddisfazione dellutenzamolto elevato. Del resto, l impatto positivo del progetto è stato reso evidente anche dalle richieste diulteriori contatti ed informazioni da parte dei giovani che avevano già avuto un incontro con glioperatori dell Agenzia sul territorio provinciale.Nel novembre 2006 il progetto Informabus è stato inserito nella banca dati dei Buoni Esempipromossa dal Ministero della Funzione pubblica tra i 6 nuovi progetti nazionali più significativisegnalati dalle amministrazioni pubbliche. Nell ottobre 2008 il Ministero della PubblicaAmministrazione e Innovazione ha premiato l iniziativa ideata e realizzata dallAgenzia Giovanidella Provincia di Caserta come esempio di buona prassi amministrativa e di efficacia delle azioniposte in essere al servizio dei cittadini. Il riconoscimento è arrivato nellambito delliniziativa "Nonsolo fannulloni!". 7
  8. 8. GIOVANI IN MUSICA L iniziativa ha dato la possibilità a giovani musicisti di far conoscere la propria musica attraverso: - l organizzazione di esibizioni in manifestazioni della Provincia; - la realizzazione di un CD che ha raccolto i brani migliori, distribuito gratuitamente ai Centri e Punti Informagiovani della Provincia di Caserta e agli Istituti Scolastici; - l offerta di occasioni di incontro e confronto con il pubblico in discopub, club e centri culturali di Terra di Lavoro. Lo scopo è stato, dunque, quello di offrire visibilità ai giovani musicisti dando loro la possibilità di far conoscere la propria musica e soprattutto le proprie capacità artistiche.ATTIVITÀ (1.) E RELAZIONI (2.) INTERNE1.1 Formazione operatori dei Punti e Centri Informagiovani della provincia sull utilizzo deiservizio on-line e delle banche dati di I e II livello. Al fine di rafforzare uno spirito di team ,l Agenzia ha stimolato contatti interpersonali tra gli operatori dei vari Centri e Punti attraversoattività di animazione sul territorio (presenza su richiesta di personale esperto per il servizio diimprenditoria giovanile, presenza del bus in occasione di manifestazioni di interesse giovanile perpromuovere sul territorio il ruolo degli Informagiovani), contribuendo al migliore funzionamentodel servizio in ambito locale.1.2 Convocazione di tavoli tecnici e incontri periodici con i Responsabili dei 12 CentriInformagiovani per pianificare le attività di promozione del progetto di rete informativaprovinciale, la quale, grazie ad azioni di tipo politico e tecnico, e alla tenacia degli amministratori,dei funzionari e degli operatori dell Agenzia, sta diventando una realtà che oggi si avvia afunzionare a pieno regime con il coordinamento provinciale.2. I progetti per il Servizio Civile sono realizzati dal 2003 grazie alla sinergia dell Agenzia peril Servizio Civile, anch essa diretta dalla Dott.ssa M.G. Sparago, con l Agenzia GiovaniProvinciale. L Agenzia ha avuto un ruolo determinante nella recente costituzione del Forum provincialedei Giovani, con il quale sono in cantiere diverse iniziative che coinvolgeranno tutti i vari ForumComunali. 8
  9. 9. L AGP è stata partner, insieme all Ufficio Europa della Provincia di Caserta, del contestdenominato Talents Raising, facendosi così promotrice della cittadinanza attiva dei giovanicasertani chiamati a raccontare la loro storia di vita affinché potesse essere premiata per il suovalore sociale ed essere trasformata in un idea imprenditoriale da finanziare in un secondomomento. Essa ha gestito, in particolare, il coordinamento operativo del progetto Talents raisinginsieme all Associazione Giosef. A tale scopo, l AGP si è occupata delle fasi attuative del progetto nello specifico, della fase II (Storie di Vita) e nella Fase III (Idee in Movimento).RELAZIONI ESTERNE Oltre a quello con l Associazione Giosef per il Talents Raising, l AGP vanta numerosiprotocolli d intesa con associazioni per la realizzazione di progetti comuni che riguardano variambiti della vita sociale (es. AGP per tutti), con enti di formazione per la proposta di iniziativeformative (es. P.A.S.).AREE DI INFORMAZIONE Nell espletare il suo importante ruolo di fonte informativa, l AGP segue le indicazionicontenute nel Piano nazionale di classificazione, una guida elaborata dal Coordinamento NazionaleInformagiovani per unificare gli standard di classificazione delle notizie, in maniera tale che tutti iCentri e Punti presenti sul territorio nazionale potessero coordinare facilmente la loro attività diinformazione all utenza giovanile.LAVORO L Agenzia fornisce assistenza nella compilazione del curriculum vitae in formato europeo, dà informazioni sui diversi contratti di lavoro e sulle molteplici forme di impiego esistenti in Italia, consiglia come affrontare nel modo giusto un colloquio di lavoro.ORIENTAMENTO L AGP ha, tra i propri scopi, quello di dare informazioni pratiche a chi ha intenzione di avviare unattività in proprio. In particolare, il servizio si articola in diverse fasi: 9
  10. 10. - orientamento (serve per capire quali sono le motivazioni che spingono il giovane a creare unattività in proprio); - verifica dellidea (verificare se lidea è realizzabile e quindi trasformabile in impresa); - informazioni tecniche (informazioni sugli adempimenti burocratici, obblighi da rispettare, scadenze, ecc.); - informazioni sui finanziamenti (informazioni e chiarimenti sugli strumenti agevolativi esistenti ed attivi a cui si può accedere per realizzare la propria idea). Il servizio fornisce informazioni ed assistenza in merito a tutte le leggi unificate nel Decreto Legislativo 185/2000 volte sia alla creazione di ditte individuali, sia alla creazione di società o cooperative (la legge 608/96, ex Prestito dOnore; il Franchising; la Microimpresa; la legge 95/95, ex legge 44), su tutte le leggi di carattere nazionale come la Legge 215/92 per limprenditoria femminile e la legge 488/98 riferita ai vari settori e sugli incentivi predisposti dalla Regione Campania. Il Servizio di orientamento all autoimprenditorialità ed al lavoro autonomo ha prodotto risultati, certamente migliorabili, ma già da quest anno degni di nota. L erogazione del servizio ha previsto innanzitutto un azione di monitoraggio dei tanti giovani che ne hanno usufruito. Il monitoraggio è avvenuto utilizzando una scheda utente composta da tre parti: la prima sui dati anagrafici; la seconda sull idea imprenditoriale, la terza sul tipo di strumento legislativo che l operatore dello sportello ha consigliato di utilizzare.MEZZI DI COMUNICAZIONESITO WEB Il sito web dell AGP [ www.provincia.caserta.it/agp ] è raggiungibile dall home page del portale della Provincia di Caserta, cliccando sul logo nel menu verticale a destra. Dal novembre 2009, dopo due anni di inattività, sono ripresi gli aggiornamenti, che avvengono quotidianamente ad opera di una redazione composta da cinque ragazzi 10
  11. 11. coordinati da un consulente e da un tecnico e riguardano, principalmente, la sezioneCANALI del sito, composta da:- Trovare lavoro , in cui si danno informazioni su bandi di concorso (ad esempio, il04.01.2010: 360 posti in Polizia. Al via il concorso , su progetti della Regione Campania (es.Inla2). In questo canale si trovano inoltre anche dei Dossier su vari aspetti connessi al lavoro(periodo di prova, lavoro straordinario, formazione.- Fare impresa , che contiene consigli e procedure per avviare un attività imprenditoriale,dalla più piccola, come un pub, a quelle più impegnative, quali, ad esempio, il franchising.- Servizio Civile e SVE , ricco di informazioni sulle iniziative che animano i due progetti divolontariato a livello nazionale ed europeo.- Studiare in Italia e all Estero , in cui si trovano invece notizie riguardo corsi di formazione,master, borse di studio o informazioni sulle varie facoltà universitarie.- Arte, Musica e cultura , dove si segnalano eventi e iniziative che riguardano il vasto ambitodel tempo libero.- Vacanze, turismo e sport , dedicato ai consigli di viaggi e attività sportive per i giovani.La home page del sito dell AGPFonte: http://www.provincia.caserta.it/agp 11
  12. 12. Completa il sito una sezione denominata SERVIZI, in cui l utente può trovare delle guide su come avviare un attività d impresa, su quali sono gli incubatori in Italia, su cosa sia il venture capital, su come costruire un business plan. Ugualmente interessante anche la parte dedicata all identikit dell Agenzia, che ne illustra il ruolo, le finalità, il Consiglio di amministrazione, l indirizzo e tutte le informazioni necessarie a contattare l AGP. Sono invece ancora in fase di riorganizzazione le sezioni MEDIA e COMMUNITY. Nella prima verranno rese disponibili delle video-notizie presenti sul canale YouTube dell Agenzia (http://www.youtube.com/user/agpcaserta), nella seconda sono previsti i collegamenti ai profili sui social media più utilizzati dai giovani casertani, per avere un confronto quotidiano con essi e tenerli aggiornati su tutte le iniziative poste in essere dall AGP.MATERIALE CARTACEO Dagli inizi del 2008 è stato diffuso il Vademecum A.G.P 2008 , che costituisce tutt oggi il principale mezzo di promozione e comunicazione dell Agenzia. In 80 pagine vi si trova condensato tutto quanto c è da sapere sull Agenzia: da chi sono e di cosa si occupano gli operatori, ai curricula dei membri del CdA, da com è articolato il Sistema Informativo Giovanile a quali sono le attività e i progetti realizzati negli anni 2006 e 2007. Contiene, infine, i recapiti degli Sportelli Informagiovani presenti nella Provincia di Caserta e una lista di link utili.Nella tabella sono riportati, per ogni sezione affrontata nella relazione, punti di forza, di debolezza e opportunità Stato del Risorse infra- Ambiti di Mezzi di servizio strutturali intervento / comunicazione Relazioni Disponibilità Disponibilità Ricchezza di Aggiornamento PUNTI DI FORZA personale spazi e uffici interventi sito web Mancanza di Poca Coordinamento Organizzazione PUNTI DI postazioni funzionalità dei con tutti i Centri di eventi e DEBOLEZZA internet per computer per Informagiov. iniziative nei (CRITICITÀ) utenti gli operatori della Provincia week-end Utilizzo di Utilizzo di Proposte Presenza sui PRIORITÀ / Skype e Msn software e progettuali social media più OPPORTUNITÀ Messenger sistem web- efficaci e usati dai giovani based specifici condivise casertani 12
  13. 13. This document was created with Win2PDF available at http://www.win2pdf.com.The unregistered version of Win2PDF is for evaluation or non-commercial use only.This page will not be added after purchasing Win2PDF.

×