Breve presentazione di Angela Merici
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Breve presentazione di Angela Merici

on

  • 1,513 views

a cura di letizia

a cura di letizia

Statistics

Views

Total Views
1,513
Views on SlideShare
998
Embed Views
515

Actions

Likes
1
Downloads
3
Comments
0

6 Embeds 515

http://mericiano.blogspot.it 438
http://mericiano.blogspot.com 60
http://mericiano.blogspot.com.br 9
http://mericiano.blogspot.be 6
http://mericiano.blogspot.ca 1
http://mericiano.blogspot.de 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Breve presentazione di Angela Merici Breve presentazione di Angela Merici Presentation Transcript

  • I Santi, lungo la storia, costituiscono la prova dell’inesauribilità del mistero di CRISTO e delle imprevedibili duttilità e creatività dello SPIRITO SANTO a rendere la Chiesa contemporanea all’uomo ed attuale per tutte le epoche. SANT’ANGELA MERICI ne è testimone singolare, sia come donna che come cristiana, sia come Vergine Consacrata che come Fondatrice di una Famiglia Spirituale che propone la VERGINITA’ a quante, pur vivendo nel mondo, intendono tendere alla Santità qualificandosi come “SPOSE DI CRISTO” mediante la professione dei Consigli Evangelici.
  • Nasce intorno al 1474 a Desenzano del Garda. Cresce in una famiglia di radicati principi cristiani e di modesta condizione sociale, anche se imparentata con persone influenti.Risiede a Desenzano fino alla giovinezza in una località denominata "Le Grezze".
  • A 18 anni Angela resta sola, esposta ai pericoli di quegli anni turbolenti, e viene accolta nella casa di un agiato zio materno, a Salò,dove frequenta persone raffinate e colte e impara a leggere. Diventa Terziaria francescana per seguire Cristo più da vicino.
  • A 26 anni ritorna a Desenzano, vi conduce una vita silenziosa, dedita allorazione e alle opere di carità, mentre matura lentamente la sua vocazione. Tale permanenza è segnata dallesperienza di una visione in località Brudazzo (1506): raccolta in preghiera le pare che il cielo si apra e vede scendere Angeli e Vergini: si tratta di una prefigurazione della Compagnia.
  • Nel 1516 si stabilisce a Brescia. diventa il riferimento e la consigliera più ricercata della città.
  • In questo periodo Angela si reca in pellegrinaggio a Mantova (1520), in Terra Santa (1524),a Roma (1525) e al Sacro Monte di Varallo (1529) per meditare la passione e la morte di Cristo.
  • A circa 60 anni, ricca di esperienza e di virtù, pensa di proporre anche ad altre donnelo stile di vita maturato nella preghiera e nella riflessione. (si dice che il Signore abbia inviato un Angelo a frustarla perché si decidesse a fondare la Compagnia)
  • A quei tempi, per la donnasono aperte soltanto due vie: il matrimonio e il monastero di clausura. La famiglia naturale decide il suo destino.
  • Angela pensa alla vita consacrata a Dio non chiusa dentro le mura di un chiostro,ma immersa nel tessuto sociale,per essere più a diretto contatto con i bisogni materiali e spirituali del mondo.
  • I monasteri femminili, al tempo di Angela, sono 11 con circa 3.000 suore e alcuni di essi, di fatto, sono ospizi a servizio dellaristocrazia, che vi rinchiude le figlienon collocate socialmente.
  • Nasce, con la Compagnia, un nuovo stato di vita: quello delle Vergini Consacrate nel mondo.
  • Angela muore a Brescia il 27 gennaio 1540, attorniata dalle sue 150 figlie. Dopo le esequie solenni, il corpo rimane esposto, per un mese intero nella chiesa di S.Afra, senza subire corruzione alcuna; viene sepolta nella stessa chiesa.Nel luogo dove furono inumati i primi martiri bresciani sorgeva anticamente la cappella di San Faustino ad sanguinem, che divenne Sant’Afra nel ‘200, ovvero la chiesa - ora per noi sotterranea- alla quale, nel 1580,Pier Maria Bagnadore sovrappose il tempio poi distrutto dai bombardamenti nel 1945, e presto ricostruito con la ridedicazione a Sant’Angela.
  • Il 9 giugno 1544 il papa Paolo III approvò la nuova istituzione. Pio VII proclama Angela Merici Santa, il 24 maggio 1807. Pio IX nel 1861 ne estende il culto alla Chiesa universale.
  • domenica 24 gennaio 2010, SantAngela Merici è stata proclamataPatrona secondaria di Brescia e della Diocesi.
  • Casa Sant’Angela a Bresciaè il centro spirituale nel quale le Figlie di Sant’Angela si ritrovano, per vivere insieme momenti importanti di spiritualità, di formazione e di fraternità.
  • Nella chiesa di Sant’Afra a Brescia, oggi Santuario a Lei dedicato,è esposto il corpo incorrotto di Sant’Angela alla venerazione dei fedeli.
  • Le Figlie di SantAngela vivono la loro Consacrazione nelle proprie famiglie, esercitano un lavoro con il quale si sostengono, partecipano alla vita sociale e civile, non si distinguono esternamente dagli altri, né accentuano questa distinzione in alcuna altra forma.Sono presenti nelle realtà del mondo con lintento di portarvi lo spirito evangelico, perché non prevalga la logica delluomo egoista, ma la logica di Dio e quindi dellamore, della solidarietà, della pace, della giustizia. Vivono intensamente la loro appartenenza alla Chiesa locale, ponendosi al servizio della Parrocchia e nelle varie realtà sociali.
  • “ … sappiate che senza dubbio Gesù Cristo sarà in mezzo a voi, e vi illuminerà, e vi istruirà come vero buon maestro su ciò che dovrete fare. Tenete questo per certo:che questa Compagnia è stata piantata direttamente dalla sua santa mano, e lui non abbandonerà mai questa Compagnia fin che il mondo durerà. Infatti se lui principalmente l’ha piantata, chi mai la potrà sradicare? Credetelo, non dubitate, abbiate ferma fede che sarà così. Io so quello che dico. Beati coloro che veramente se ne prenderanno cura. (legato. 11 )
  • … Grazie se dolcemente scopro …Che anch’io potrei arrendermi a Dio !