Il decadentismo

22,496 views
21,935 views

Published on

1 Comment
8 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
22,496
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
495
Actions
Shares
0
Downloads
472
Comments
1
Likes
8
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il decadentismo

  1. 1. IL DECADENTISMO<br />I CARATTERI DEL DECADENTISMO E LA SUA INFLUENZA SULLA LETTERATURA DEL PRIMO NOVECENTO<br />I TEMI E LE STRUTTURE NARRATIVE DEL ROMANZODELLA CRISI<br />A cura di angelacasciani<br />
  2. 2. La reazione al positivismo<br />angoscia<br />Nei decenni a cavallo tra Otto e Novecento la società fu percorsa da correnti ideologiche filosofiche e scientifiche che proponevano una lettura in chiave critica del Positivismo<br />Le radici del Decadentismo sono da ricercarsi nella poesia simbolista che teorizzava l’uso di un linguaggio analogico (relazione di somiglianza fra due o più cose o situazioni per alcune caratteristiche comuni) necessaria per evocare la realtà altra nascosta dietro l’apparenza del reale.<br />In origine il termine “ Decadentismo” fu adoperato in senso dispregiativo per indicare la nuova generazione di “ poeti maledetti” che incitavano al rifiuto della morale borghese.<br />La maschera e la morte<br />
  3. 3. CONCETTI CHIAVE DEL DECADENTISMO<br />
  4. 4. LE TENDENZE DEL DECADENTISMO<br />
  5. 5. ESTETISMO<br />Movimento artistico nato in Inghilterra, negli ultimi decenni dell’Ottocento, che esalta il valore della bellezza artistica e considera l’arte non assoggettabile alle regole della morale comune.<br />La bellezza è considerato il valore in assoluto superiore.<br />
  6. 6. L’ESTETISMO E L’ARTISTA<br />Saper rappresentare la bellezza identifica l’artista come individuo eccezionale.<br />L’artista deve vivere la propria vita come un’opera d’arte, cioè da persona aristocratica e raffinata che fa della sua vita una continua ricerca del bello.<br />Egli sostituisce alla morale il culto del bello e l’esaltazione del piacere.<br />Il letterato esteta :<br />Gabriele D’Annunzio…<br />e Oscar Wilde<br />
  7. 7. LA CRISI DELLA RAGIONE : IL NICHILISMO<br />Il filosofo Nietzsche (1844-1900) sostiene la crisi della ragione distruggendo le vecchie credenze e svelandone le mistificazioni e le illusioni.<br /> NICHILISMO: atteggiamento che nega in modo radicale l’esistenza di qualsiasi valore e di una verità oggettiva; il termine deriva dal latino nihil che significa nulla<br />
  8. 8. IL SUPERUOMO<br />In “ Così parlò Zarathustra” formula la teoria del Superuomo, individuo votato ad esperienze eccezionali , che oltrepassa i limiti sfruttando le proprie infinite possibilità.<br />Il Superuomo è colui il quale si impegna ad esprimere totalmente se stesso superando tutti gli ostacoli anche quelli di natura morale che , secondo N., hanno la funzione di reprimere i desideri e le aspirazioni individuali a vantaggio dell’opinione comune.<br />
  9. 9. Freud e la scoperta dell’inconscio<br />Medico di origine austriaca , Freud (1856-1939) ,studiando le malattie mentali, mette in luce una zona oscura della coscienza degli individui , l’inconscio appunto che li condiziona .<br />Freud fonda la psicanalisi, scienza che si propone di curare i disturbi mentali partendo proprio dall’analisi dell’inconscio e in particolare dallo studio dei sogni.<br />Freud si rifugia negli Stati Uniti con la moglie e la figlia per sfuggire alle persecuzioni razziali<br />
  10. 10. LA NARRATIVA il romanzo della crisi<br />
  11. 11. L’età della crisi e il problema della realtà<br />Età della crisi indica un periodo che va dalla fine dell’Ottocento fino agli anni Trenta del Novecento.<br />La visione della vita è pessimistica : l’uomo può sottrarsi a un’esistenza di noia e di dolore solo distaccandosi dal mondo.<br />
  12. 12. Caratteristiche del romanzo della crisi<br />Rivalutazione della dimensione irrazionale e conseguente abbandono del romanzo naturalista.<br />I personaggi sono persone comuni che vivono il contrasto tra il loro disagio interiore e la società.<br />L’attenzione dell’autore è incentrata sull’interiorità dei personaggi e sul loro disagio esistenziale.<br />I protagonisti sono antieroi quali il malato, il nevrotico, l’inetto che vivono rispettivamente la malattia, la corruzione fisica e morale, la morte come condizioni di privilegio.<br />Pirandello<br />
  13. 13. Caratteristiche del romanzo della crisi<br />
  14. 14. IL ROMANZO DELLA CRISI IN ITALIA<br />Nell’Italia del primo Novecento il panorama narrativo è frammentario.<br />Abbiamo:<br />I romanzi di gusto estetizzante ispirati alle opere del primo D’Annunzio.<br />Ma soprattutto gli innovatori furono : Pirandello e Svevo<br />
  15. 15. Caratteri del romanzo della crisi in Pirandello<br />La vasta produzione di novelle, romanzi e opere teatrali ha per oggetto la sfiducia nella possibilità dell’individuo di conoscere se stesso e la realtà che lo circonda.<br />La pazzia è tra i temi privilegiati della narrativa di Pirandello.<br />Dalla coscienza di essere nessuno, nascono l’alienazione, l’incomunicabilità e la solitudine.<br />
  16. 16. Caratteri del romanzo della crisi in Pirandello<br />Pirandello con i genitori <br />Con gli strumenti della ragione e della psicologia l’autore si propone di indagare la crisi del mondo e dell’uomo contemporaneo.<br />I romanzi di Pirandello presentano uno stravolgimento dei meccanismi narrativi : al narratore onnisciente si sostituisce un narratore autoanalitico che ha nei confronti del personaggio un atteggiamento critico e ironico volto a togliergli la maschera dietro cui si cela il vero Io.<br />Pirandello col padre<br />
  17. 17. Caratteri del romanzo della crisi in Pirandello<br />Pirandello giunge a disgregare l’immagine unitaria della realtà sostituendola con una molteplicità di apparenze in mezzo alle quali l’uomo vive solo e dissociato sconosciuto anche a se stesso.<br />E’ il relativismo conoscitivo : ognuno possiede o crede di possedere la verità.<br />
  18. 18. Il tema della pazzia<br />L’immagine unitaria viene disgregata sostituita dalle apparenze in mezzo a cui l’uomo vive solo e sconosciuto anche a se stesso<br />La patente: la maschera<br />
  19. 19. Note di chiarimento<br />Le informazioni e le mappe concettuali sono tratte dal manuale di letteratura<br />Marta Sambugar-<br />Gabriella Salà<br />Letteratura modulare 2<br />Il Novecento<br />La Nuova Italia<br />Link di riferimento per ulteriori informazioni su Pirandello:<br />www.classiciitaliani.it/index070.htm<br />www.pirandelloweb.com<br />www.liberliber.it/biblioteca/p/pirandello/index.htm<br />

×