Bag Bank complete

  • 314 views
Uploaded on

Application for tablets and smart phones. A guide to better understand how to manage their savings playing. It teaches you how to make the sale and purchase of financial shares. The game takes place …

Application for tablets and smart phones. A guide to better understand how to manage their savings playing. It teaches you how to make the sale and purchase of financial shares. The game takes place in the city of Bankaland. Bag bank metaphorically represents a stock market with obvious consequences. The reference evokes the thirties the financial crisis that hit America and then around the world with the New Deal when the bag fell rapidly and radically. The protagonist is Jeck, a woman who owns a fruit and vegetable market, has lost his head during the economic depression of 30 years. The goal is to earn 50,000 chips in order to regain his head. Jackie will have to buy and sell various products in its own market, by coming to terms with the men of the loan, useful because they provide the initial capital needed for investment, but offer an interest rate high enough: the player must make sure repay the loan quickly or lose the game if not.

More in: Design
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
314
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
3
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Il nuovo scenariodel mercatoborsisticofinanziario 1
  • 2. Al mio papà, alla mia mamma, a Miriam e a Enzo!2
  • 3. MI R U M i stero del struzi ni lI one,U niversi e Ri tà cercaA FA M A l Form azi ta one A rti ca,M usi e e Coreuti sti cal caI A SI D ESI N G FI REN ZE U rbi Rom a Faenza no|Tesi di II° livello in Design della Comunicazione A.A. 2010/ 2011| Studentessa Selena Mastromartino || Spec. in Design della Comunicazione || Rel. Doc. Francesco Fumelli | 3
  • 4. 4
  • 5. INDICEPremessaIntroduzioneCapitolo 1Com’è cambiato il mondo digitaleCapitolo 2Il cliente del futuro2.1 l’utente e i nuovi strumenti2.2 Il mondo finanziario e il gioco2.3 il trading on line2.4 Che cosa accomuna il sistema finanziarioalle App?Capitolo 3Il nuovo gioco come sistema economico3.1 Realtà virtuali3.2 Cosa sarà del nostro vivere quotidiano3.3 Così nacque Bag Bank3.4 Gestire i propri risparmi giocando e impa-rando3.5 Cos’è Bag Bank?3.5.1 Strategia3.5.2 Target3.5.3 Obiettivi 5
  • 6. Capitolo 4 L’impostazione grafica di Bag Bank 4.1 il logo 4.2 l’interfaccia Note e Commenti Bibliografia Sitografia Ringraziamenti6
  • 7. La moneta è mezzo di scambio, unità di conto e riserva di valore. 7
  • 8. PREMESSA la complessità dei mercati finanziari I mercati finanziari sono, per defini- gli economisti scelgono. zione, vettori stressogeni per gli indi- Un tempo l’intermediazione finanzia- vidui non preparati adeguatamente ria era un compito solo della banca, la ad affrontare repentine mutazioni quale aveva il monopolio di fatto della di scenario. L’investitore costruisce raccolta del risparmio destinato ad la sua strategia attingendo alle tante impiego diretto. Da ciò derivava che la informazioni disponibili. L’interesse tutela del risparmiatore si concretizzas- che i risparmiatori manifestano per se nella legge bancaria, nata dalla crisi l’investimento dei propri capitali in di solvibilità del sistema creditizio dei iniziative alternative di finanziamento primi anni trenta, ed intesa a garantire dell’impresa ed in strumenti finanziari quella solvibilità in ogni futura circo- in genere, abbandonano il classico de- stanza. posito bancario. Dal momento in cui parte dell’inter- Se consideriamo il mercato mobiliare mediazione finanziaria ha abbandona- come luogo virtuale che consente to la banca per imboccare canali nuovi l’incontro tra domanda e offerta di e non regolamentati, il risparmiatore capitali per l’investimento nelle impre- ha perso l’ombrello protettivo della se ed il mezzo per rendere liquido un legge bancaria. investimento, è chiara anche alla luce del suo veloce sviluppo, l’importanza che esso riveste e la necessità di pre- servare le condizioni di efficienza che8
  • 9. La complessità del mercato finanziario, che oggi deve essereconsiderato a livello globale, si distacca quindi dall’epoca in cuibanca e intemediariofinanziario erano sinonimi. La figura del promotorefinanziario(1) istituita per garantire la qualificazione professio-nale dei soggetti che svolgono l’attività, assai delicata, di contat-tare gli investitori direttamente.I giovani clienti si ritrovano ad avere un’ampia scelta e una scar-sa confidenza con i linguaggi bancari e finanziariD’altra parte le stesse banche e i promotori finanziari avrebberobisogno di una conoscenza approfondita di questo nuovo scena-rio per venire incontro ai clienti e offrire loro servizi su misura.Su queste considerazioni si sviluppa l’idea di trovare una so-luzione molto più vicina a utenti che si avvicinano al mondobancario e finanziario. 9
  • 10. INTRODUZIONE una soluzione efficace Questo progetto nasce dalla creazione Pocket Bank è stato l’inizio di tutto di un social game (2) su piattaforma questo percorso. Con Silvia Petrucci Facebook che semplifica i linguaggi e Federica Ghinoi abbiamo ideato bancari e offre la possibilità di inse- questo Social Game proprio perché il gnare al giovane utente come gestire i primo problema che ci siamo posti ri- propri risparmi. guardava la difficoltà di comprensione Sulla base della convezione 2010/11 dei linguaggi bancari e la necessità di con Engineering – gruppo di società avvicinarsi a questo sistema, la sfida è operative specializzate in software, stata appunto scegliere uno scenario processi di business e consulting ha molto distante da quello bancario; ab- lanciato nel corso specialistico in De- biamo pensato che un metodo inusuale sign della Comunicazione una ricerca di affrontare un tema come quello che che portasse allo sviluppo di nuove ci è stato proposto poteva stimolare i prospettive per la “banca del futuro”. giovani ad una apertura e ad un certo Il brief presentatoci prevede, infat- tipo di attenzione. ti, un tema generale, incentrato sul Bag Bank ha la stessa funzionalità di “cliente del futuro per il mondo dei Pocket Bank, cioè quella di essere un bisogni finanziari”, che sviluppa tre vademecum in cui poter capire come scenari di partenza: meglio gestire e investire i propri ri- – evoluzione del cliente; sparmi. – evoluzione dei canali; – disintermediazione del siste- ma bancario.10
  • 11. Pocket Bank nasce come social game, Bag Bank è un’applicazione per smart pho-ne, tablet e iphone che insegna all’utente come si effettuano la vendita e gli acqui-sti delle azioni finanziarie attraverso la simulazione in un mercato rionale. BAG BANKInfografica sulle differenze tra Pocket bank e Bag bank 11
  • 12. CAPITOLO 1 Il mondo digitale Essere on line è ormai uno stile di vita tware, pensati studiati e sviluppati per per milioni di persone. poter funzionare in modo ergonomico Per la prima generazione pienamente su dispositivi come tablet, ipad, i pho- collegata e tecnologicamente esperta, ne, smartphone. navigare on line è anche un modo per La piattaforma Apple (3) leader mon- stabilire la loro identità sociale. diale di applicazioni ha sviluppato Un esempio sono i social network che nell’ultimo anno 581,395 app; l’intu- hanno creato nuove forme di compor- itività di Apple ha scosso tutti gli altri tamento sociale e che hanno annullato come le piattaforme di Google, Black- la distinzione tra i rapporti del mondo berry, Android e Facebook: 100mila reale e le relazioni virtuali tanto da apps per Android, 250mila per Goo- poter ignorare la differenza tra le due. gle, 10mila per Blackberry e 10mila Dall’altra parte si assiste ad un altro per Facebook. tipo di rivoluzione, quella della mobi- Il grande interesse per le apps ha gene- lità poiché l’accesso alle informazioni rato la “app- economy” cioè un mec- attraverso il web oggi è facilitato dalle canismo economico basato sulle Apps “APP” ideate per una fruizione in mo- e i milioni e milioni di dollari che gira- bilità: sono delle piccole applicazioni no tra produttori proprietari e clienti: gratuite o meno, che possono essere incluse nei cellulari di ultima genera- zione. Non sono altro che programmi, sof-12
  • 13. il 67% di app a pagamento e il restante 33%di app gratuite.Basti pensare che l’app store sta per raggiungere i 10 miliardidi download e i device che supportano app si sono moltiplicati:oggi sono circa 38 gli app store esistenti che contengono.Sono questi ormai i nuovi mezzi di comunicazione tramitei quali ci teniamo in contatto continuo. Una vera e propriarivoluzione che ha cambiato il comportamento della societàin maniera radicale soprattutto negli ultimi anni: “ Noi stiamoentrando in un’età di ricchezza culturale e abbondanza discelte come non abbiamo mai visto nella storia. La produzionetra pari è la più potente forza industriale del nostro tempo.”(Chris Anderson, direttore di Wired, autore di “The LongTail”) (4). A questa ricchezza culturale e di abbondanza si ag-giunge il fenomeno delle applicazioni e la moderna concezio-ne sociale della rete, che ha trasformato ogni utente in creatoredi informazioni. (5) 13
  • 14. We’re talking about... Design Apps for...14
  • 15. CAPITOLO 2Il cliente del futuro La crisi del 2009 ha cambiato le stra- conoscere bisogni e desideri, ovvero i tegie di comunicazione soprattutto motivi per cui utilizza il prodotto o ser- perché la rete e i media generali sono vizio ed è fondamentale per definire e diventati fonte preziosa per analizzare analizzare nuove scelte strategiche. il cliente e le aziende hanno impostato L’utente del futuro è sempre più informato? la loro strategia di marketing verso Oggi i giovani, e sempre più persone il multicanale per fornire un servizio in futuro, sono felici di decidere da soli costante per il cliente. La strategia cosa è credibile. multicanale propone i propri servizi/ • Il modello dei media tradizionali era: prodotti attraverso più canali come in- c’è una sola fonte di verità. ternet social network e mobile accanto • Il modello dei nuovi media è: ci sono a quelli tradizionali come la carta molte fonti di verità, e noi le sco- stampata, permettendo di far cono- priremo. scere i propri prodotti attraverso più strumenti e di interagire direttamente con il clente stesso. Il fattore principale di un progetto è conoscere gli scenari che appartengo- no all’utente finale: il cliente, la sua evoluzione e l’evoluzione del canale di comunicazione. È necessario per soddisfare un cliente 15
  • 16. Le aziende infatti si trovano a fron- stretto legame tra le relazioni sociali e teggiare il problema della scelta dei il consumo, tra come l’attore arriva a canali di comunicazione (6) affinché formulare i propri giudizi di valore e le diano all’azienda un’immagine uni- condizioni strutturali o le logiche pro- voca. È da qui che si manifesta l’iper priamente sociali di formulazione dei offerta con cui le persone devono gusti e delle preferenze. continuamente confrontarsi nei nuovi Il punto fondamentale è che l’indivi- mercati e che rappresenta il principale duo è sempre più autonomo rispetto a attore nella generazione di diverse tutte le sue scelte e bisogna che il pro- tipologie di consumatore: il consuma- fessionista si identifichi con il cliente tore responsabile, il solidale, quello in modo tale da condividere bisogni e che è attento ai prezzi o, ancora oggi, desideri. Nell’utlimo decennio il feno- il consumatore manipolato dagli ef- meno del consumatore attivo e consa- fetti della pubblicità, ecc. Una nuova pevole ha preso il sopravvento. Nella tendenza del consumatore, che si sta scelta dei prodotti il consumatore con- manifestando in maniera sempre più sapevole esprime impegno, responsabi- evidente, è quella che lo vede come lità e riflessione nell’acquisto, decide di un individuo flessibile che ama pro- acquistare con maggiore razionalità. cedere su una linea non continua per perseguire i suoi scopi e destreggiarsi con innata capacità tra le alternati- ve del mercato. Si instaura così uno16
  • 17. 2.1 l’utente e i nuovi strumentiA fronte di quello che si è appena trattato si mette in evidenzadi quanto la società sia mutata e di quanto la rete continua adoffrire servizi multimediali che rispondono alle diverse esigen-ze. bisogna analizzare come poter affrontare il cliente del futu-ro e la sua conoscenza soprattutto grazie al web 2.0 in cui si èconsolidata una maggiore conoscenza della rete, grazie alle suepotenzialità e dei nuovi strumenti di tipo “sociale” che sono li-beramente utilizzabili da tutti. Questo aumento della cultura èstato possibile anche grazie ai media tradizionali (stampa e tv)che si sono accorti dei fenomeni di massa nati attorno al Web2.0 (7): da Facebook a YouTube, da Twitter a Flickr. 17
  • 18. Qual’è la soluzione? Realizzare un’applicazione che faccia . imparare a conoscere la nuova tipo- da leva a questi bisogni e che soddisfi logia di clienti educando in maniera ludica e didattica . conoscere i bisogni da soddisfare accrescendo curiosità e voglia di im- . conoscere il mercato su cui si vuole parare. operare . conoscere le attitudini personali e le capacità professionali. Capire le esigenze degli utenti: nono- stante sia un requisito chiave in ogni business, in questo contesto, la do- manda degli utenti diventa più critica. Evidenziare l’unicità: l’app propone un valore unico che deve essere co- municato in modo chiaro e diretto agli utenti. Indipendemente dalla loro unicità le app che hanno interfacce complesse e funzionalità poco com- prensibili falliscono, la facilità d’uso è fondamentale.18
  • 19. Wall Street scultura Bull, chiamato anche il toro che carica, o il Bowling Green Bull, è uno dei simboli delquartiere finanziario di Manhattan. Con il mercato azionario attuale in crisi, si invita il toro a tornare a WallStreet. 19
  • 20. 2.2 Il mondo finanziario e il gioco Negli utlimi anni abbiamo assistito Proprio come un vero giocatore d’az- alla crisi finanziaria poichè la doman- zardo anche l’investitore manifesta da di denaro delle aziende era supe- comportamenti patologici che lo riore alle offerte. In questi anni molti portano ad operare freneticamente, e investitori hanno cancellato il concetto l’assuefazione porta ad operare senza di fiducia dal loro vocabolario e ne riflettere. hanno inserito uno completamente Il giocatore abitualmente corre rischi, opposto: crisi. L’equilibrio dell’inve- preclude ogni altro interesse, non im- stitore può essere turbato da fattori para mai dalle perdite, rischia somme interni sia da fattori esterni. sempre più alte. Ma perchè l’individuo investe i suoi capitali? La casa da gioco, come i mercati finan- Sembra evidente che lo scopo pri- ziari, è una situazione di gruppo che mario di chiunque investa il proprio ha una funzione di contenitore protet- denaro è quello di ottenere del rendi- tivo ma funge anche da sprone verso mento anche con un forte di rischio di determinati comportamenti collettivi. perdita. Da un lato la paura e dall’al- È psicologicamente dimostrata l’im- tro la presunzione e l’avidità. portanza del gruppo nell’assunzione di atteggiamenti a rischio.20
  • 21. 2.3il trading on line Si sostiene che i gruppi tendano a Ma quando gli operatori siam noi stessi? prendere decisioni più rischiose per- Nel 1999 nasce in Italia il trading on ché c’è qualcuno con cui dividere il line cioè la compravendita di strumenti peso della responsabilità. finanziari quali azioni, obbligazioni, Per questa ragione sono molto diffusi future, titoli di stato attraverso internet. i “trading system” ossia le modalità L’utente si trova in prima persona ad operative dettate da macchine che effettuare transazioni, e infatti il livello hanno il gran vantaggio, almeno in di rischi è altissimo in base alla media. questo caso, di non pensare, ma pren- I vantaggi sono i costi di commissio- dere delle decisioni in funzione di pa- ne che risultano più economici e la rametri e valori da noi impostati. possibilità di informarsi direttamente Oltre a questo utilissimo appoggio un sull’andamento di un determinato tito- buon operatore ha sempre le strate- lo da scegliere. Il problema è che per le gie ben chiare; non opera mai senza persone che non lavorano nel mondo utilizzare stop-loss e stop-profit, ten- della finanza non è semplice destreg- denzialmente lascia correre i profitti giarsi tra fondi d’investimento ed azio- tagliando le perdite, ma è altresì ca- ni, e la crisi finanziaria ha contribuito a pace di accompagnare i mercati bull non affidarsi ai professionisti dei piani prendendo profitti. d’investimento. 21
  • 22. Henry Paulson è il segretario al Tesoro degli Stati Uniti e successivamente il comandante della economianazionale. Anche lui protagonista della crisi finanziaria che ha colpito l’America e il pianeta intero.22
  • 23. 2.4Che cosa accomuna il sistema finanziario alle App?Il mondo delle App sta creando una identifichino il valore che l’utente traerivoluzione e questo ha cambiato i durante il periodo d’uso dell’app: comeparadigmi di interazione con i si- l’utilizzo medio quotidiano, il tempo spesostemi del mobile e sta cambiando il nell’app e le conversioni a pagamenti.modo della gente di rapportarsi con Per far si che un app sia un successolo smartphone. Se prima l’iphone o bisogna fare in modo di sfruttare tutti ialtro smartphone era un prodotto di canali che si hanno a disposizione pernicchia, ora sembra che ci sia stato il la diffusione: non concentrarsi sullarovescio della medaglia: secondo una semplice vendita ma cercare di fornirericerca condotta dall’Osservatorio contenuti che aggiungano valore alMobile Marketing del politecnico di dispositivo mobile e inoltre sfruttare leMilano il 35% della popolazione peculiarità e le potenzialità dei disposi-italiana possiede uno smartpho- tivi mobile.ne e questa percentuale tende adaumentare.Aumentano anche i download per farsi che il proprio smartphone sia riccodi app di genere diverso.Ma perché alcune app durano per interessepiù di altre?Per questioni metriche, e cioè èimportante utilizzare metriche che 23
  • 24. Secondo il mobile advertising il livello di curiosità elevato durante il lancio può fare la differenza e saperla mantenere una volta lanciata con la creatività, l’attaccamento al progetto, l’eleganza e l’efficienza di sviluppo. Come agire? Che ruolo ha un designer? Nella società dei media e delle nuove tecnologie si è ampliato largamente il sapere. Il designer della comunicazione è stato uno degli attori presenti in questa nuova società digitale: il co- municatore migliora la performance aziendale, crea informa- zione e il suo valore aggiunto. Ma perché essere propositivi per un tema che ha contribuito a rovinare milioni d’investitori? Manifestare una maggiore attenzione nel valorizzare le rela- zioni tra istituti bancari e clienti per risolvere e soddisfare le esigenze dei clienti stessi. Come? Attraverso il gioco che spinge a riflettere su un’ipote- si di cambiamento tra utente e mondo economico.Entrata della Borsa di Milano vista da dietro24
  • 25. CAPITOLO 3Il nuovo gioco come sistema economicoIl “gioco” è un’attività ricreativo- e un aspetto sociale unico in cui i gio-educativa, che coinvolge una o più catori singoli usavano la loro immagi-persone nel raggiungimento nazione e creatività per contribuire aldi un obiettivo, e un’insieme di regole gioco in corso.che qualsiasi giocatore è tenuto a ri- Successivamente nacquero giochispettare. Giocare è una delle attività play-by-mail. Molti di questi play-che ha rivestito sempre un’importa- modelli sono simili a ciò che si trovanoza fin dalla prestoria. Anche se con negli attuali giochi basati su Web eforme e modalità diverse tra loro, la social-network. Giochi che originaria-componente ludica è infatti presente mente emersero nel mercato dei giochiin tutte le culture. hobby, (come Magic: the Gathering)I social game non sono una novità: la hanno posto le basi per le economieloro nascita risale a circa 5000 anni fa. virtuali, mostrando che gli elementi deiI giochi più antichi sono stati rinvenuti giochi possono essere raccolti, com-negli scavi archeologici. Senet il primo mercializzati.set di dadi, era un gioco nato in Egittonel 3100 aC.Il 1974 fu forse l’anno più importantenella storia del gioco moderno, con lanascita di Dungeons and Dragons cheha integrato le idee di astrazione delcombattimento tattico con narrazione 25
  • 26. 3.1 Realtà virtuali La maggior parte dei MMORPG monetario un buon metodo per attira- (8) ovvero Multiplayer Online Role- re i giocatori e la loro attenzione, mo- Playing Game cioè gioco di ruolo per netizzare il denaro virtuale. Questo è computer o consolle, che viene svolto diventato un modello di business degli tramite internet contemporaneamente attuali giochi di rete sociale. da più persone costruiti intorno a mo- Se osserviamo le dinamiche di gioco delli di business come l’abbonamento quali World of Warcraft o City of He- piuttosto che beni virtuali, ha causato roes possiamo notare che abbiamo a la nascita di mercati secondari per la all’interno quello che conta è la possi- negoziazione in oggetti. Second Life bilità di interagire con altri giocatori e (9) per esempio è un mondo virtuale con questi abitare nel mondo. in cui gli utenti creano all’interno una La centralità del gioco sta nel coordi- vera e propria vita creandosi una vita namento del gruppo composta da mol- parallela a quella reale. Con un avatar ti partecipanti. Per esempio in World e un po’ di Linden $ (la moneta di SL, of Warcraft la dimensione del gruppo che si acquista, si vende e ha la sua e la sua gestione non è affatto sempli- quotazione anche nel mondo reale), ce: per accedere ad alcune delle aree si possono aprire un locale notturno, avanzate del gioco è necessario che i un’agenzia di modelle, un conces- giocatori formino un gruppo “raid”, sionario d’auto o una linea di abiti virtuali. Oggi, molti giochi nel Free- to-play (F2P) hanno trasformato i beni virtuali, donando loro un valore26
  • 27. gruppi composti da 10 o da 25 persone che in maniera coordi- nata devono affrontare una serie di nemici all’interno di aree del gioco chiamate istanze: le istanze sono speciali aree che permet- tono ad un gruppo di giocatori di confrontarsi, mostri gestiti dal computer difficili da battere e, in caso di vittoria, si ottengono ri- compense preziose. Ai livelli più avanzati del gioco le dinamiche possono divenire altamente impegnative sia dal punto di vista dell’impegno richiesto che del tempo. Se si pensa che per arri- vare al massimo livello di World of Warcraft sono mediamente richieste 200 ore di gioco e questo delinea la complessità della strategia di questo gioco. In queste 200 ore il giocatore prenderà confidenza con il gioco, con le dinamiche, con il combattimento, le regole dell’economia interna, le strategie, le convenzioni con gli altri giocatori, tutta questa conoscenza necessaria per affron- tare al meglio l’esperienza del gioco.Infografica che mostra quanti utenti ha attualmente World of Warcraft 27
  • 28. 1. Infografica che mostra nel dettaglio cosa ha comportato World of Warcraft tra guadagni, truffe e un numero esagerato di utenti. 2. Schermata di inizio 3. Schermata scelta caratteristiche avatar28
  • 29. 3.2 Cosa sarà del nostro vivere quotidianoLa capacità di questi giochi è quella di creare un impatto decisivo nel mondo esterno.Il fatto di invadere con effetti e conseguenze la realtà quotidiana non è una novità, mal’intensità con cui questo avviene è qualcosa che difficilmente può trovare precedenti. Inparticolare la dimensione economica (10) non intesa come ai dati relativi al mercato diquesto genere, quanto alla capacità di questi ambienti di sviluppare sistemi economiciinterni e come quest’ultimi possano produrre effetti sul sistema economico reale:nel loro tentativo di riprodurre mondi, tentano di riprodurre anche sistemieconomici in grado di generare una serie di dinamiche economiche interneal gioco.Possedere denaro all’interno dei mondi online è quindi fondamentale per acquistare og-getti, beni che possono essere utilizzati per progredire al gioco. I video giochi on line cioffrono una serie di elementi per provare a riflettere su come sarà la nostra quotidianitàin un futuro prossimo, lo stesso saranno le app e i social game, su quali saranno le formedi intrattenimento individuale e collettivo della società digitale e su quali ricadute questeavranno sulla dimensione economica, sociale e politica. Dietro agli avatar nei mondi on-line troviamo le stesse persone che troviamo nei forum, nei blog, nei social network o sutwitter e su di loro troviamo le stesse dinamiche della società. 29
  • 30. Avatar Second Life30
  • 31. 3.3 La nascita di Bag BankCon la nascita di internet la comuni- L’idea del social game è nata dopo avercazione si è evoluta, i messaggi sono conosciuto farmville(11): il giocatorestati più diretti ma il tema FIDUCIA è un fattore e come tale deve essere inè sempre stato il protagonista delle grado di mantenere una fattoria, pian-comunicazioni bancarie. Con la crisi il tare le sue piantine, badare gli animalicliente ne è uscito demoralizzato, si è e crescere di livello ingrandendo il suodistaccato totalmente da quello che la podere. Milioni di giocatori sono statisua banca potesse proporgli accettan- in grado di diventare dei proprietarido senza studiare le offerte. terrieri, fattori virtuali che hanno su-Gli anni 2000 sono famosi per la na- perato anche il numero di fattori reali.scita dei social network: con facebook Proprio per questo abbiamo pensato dil’evoluzione o anche la rivoluzione, realizzare un social game che potessel’anno 2008 è anche conosciuto per la avvicinare l’utente al nuovo concetto dicrisi economica che ha colpito il globo banca, far interagire direttamente conintero. Le banche hanno capito che un linguaggio semplice e esplicativo eun modo in più per farsi conoscere e considerare il fatto che qualsiasi gio-per proporre è proprio considerare di catore di età diversa potesse avere uncreare una semplice pagina e attrar- modo di avvicinarsi.re l’attenzione con poche e sempliciparole per far capire in modo chiarocosa si vuole comunicare. 31
  • 32. Schizzo logo Bag Bank32
  • 33. 3.4 Gestire i propri risparmi giocando e imparandoNel tentativo interessante di coinvol- Un’applicazione che simula un mer-gere i giovani per risolvere i problemi cato rionale ed effettua la vendita elegati alla comunicazione tra banca e gli acquisti delle prodotti ortofrutticoliutente,abbiamo introdotto un social come se fossero prodotti finanziari.game che funzionasse da tutorial Ha la stessa funzionalità di Pocketcome punto d’incontro tra la banca Bank, cioè quella di essere un vade-e il giovane utente. Il gioco consiste mecum in cui poter capire comenell’imparare a gestire i propri meglio gestire e investire i propririsparmi e comprendere il lin- risparmi. È possibile iscriversi in qual-guaggio bancario. Gli utenti creano siasi momento. Ogni partecipanteprofili che spesso contengono infor- potrà giocare fornendo esclusivamentemazioni di cui le banche ne traggono il proprio user name e Password decisidei dati utili per la comunicazione e al momento della registrazione: lo userliste di interessi personali, scambiano name di pubblico dominio,verrà utiliz-messaggi privati o pubblici tra utente zato per il riconoscimento all’internoe banca o/e tra banca e utente. Da del forum e delle varie classifiche in cuiquesta applicazione nasce Bag Bank, l’utente potrà partecipare.un social game che permette di fareintermediazioni finanziarie. 33
  • 34. Infografica sugli argomenti che hanno contribuito a far nascere il gioco34
  • 35. 3.5 Cos’è Bag Bank?Si tratta di un semplicissimo gioco che necessari investimenti per il capitaleapplica le regole del libero mercato. iniziale, ma forniscono un tasso d’inte-Il giocatore è Jackie una donna che resse abbastanza alto:possiede un mercato di frutta e verdu- il giocatore deve fare in modo dira nella città di Bankaland. Il gioca- restituire il prestito in fretta o se notore esplora i vari mercati vicini che perde la partita. In ogni bancarella delcompongono il mercato centrale. Il mercato il giocatore può controllaregiocatore acquista e vende i vari pro- il prezzo comprare e vendere i propridotti che possiede. Il punto del gioco e prodotti. Altre situazioni che si veri-quello di guadagnare abbastanza soldi ficano durante il gioco e soprattuttoper ricostruire la testa di Jackie che ha mentre si effettua una transazione sonoperso durante la crisi che si è imbat- l’immediato aumento dei prezzi. Iltuta sulla sua città. Il giocatore inizia gioco si conclude con il guadagno dicon una quantità di frutta e verdura 50.000 chips per poter riacquistare lada smerciare ed una base di 500 chips nuova testa.( soldi virtuali della città di Banka-land). Il giocatore deve fare i conti conle persone che offrono prestito chesono utili perché forniscono 35
  • 36. BAG BAG BANK BANK BAG BAG BANK BANK BAG BAG BANK BANK36
  • 37. Innovazione Differenziazione Semplificazione 3.5.1 StrategiaLa strategia di base di Bank Bag è quella di acquistare (12) un prodotto ortofrutticolo inuna posizione ad un prezzo, in minor tempo per poi recarsi in un altro mercato e riven-derlo ad un prezzo superiore. All’inizio del gioco il giocatore deve chiedere dei prestitiperchè la sua disponibilità economica è di 500 chips e non è in grado di effettuare ope-razioni di scambio. Il giocatore deve conoscere tutti gli andamenti dei prodotti e poteracquistare gli ortaggi o la frutta scontata, perchè fuori stagione o perchè le condizionimeteorologiche hanno ostacolato il raccolto.Creare un gioco con un tema così complicato e renderlo semplice ma nello stesso tempoutile è la strategia principale di Bag Bank: in base a varie ricerche on line ho cercato didifferenziare il prodotto con quelli già esistenti, dare una sorta di innovazione come loscopo totalmente didattico, ma allo stesso tempo distintivo e piacevole. 37
  • 38. Popolazione totale Target globale Focus TargetIl focus target rappresenta tutti i consumatori che normalmente usano il prodotto e tutte lecarattteristiche e le opzioni. 3.5.2 Target L’età media di un giocatore di Bag Bank è dai 16 a 55 anni. In base alla strategia del gioco si delineano utenti con un’intensa vita digitale, che utilizzano massivamente giochi di strategia o di ruolo. Si può immaginare quindi un target composto da giovani adulti nomadici e iperconnessi. Dal punto di vista concettuale la grafica di Bag Bank comunica con il pubblico con vari significati: dalla testa mancante di Jackie al contesto di mercato rionale. Un tipo di target che conosce il rischio anche per sentito dire, si potrà rendere conto del messaggio metaforico che il gioco vuole trasmettere. Perchè prendere in considerazione un target di età adolescenziale? Secondo una ricerca i ragazzi iniziano a giocare d’azzardo già dall’età pubica, e iniziano a rendersi conto del rischio durante l’età adolescenziale. Ecco perchè il target ideale per questo gioco è dai 16 anni, per rendere efficace la comunicazione che Bag Bank vuole trasmettere.38
  • 39. Moderno Benessere cool pulito vintage mentale fisico relax Educazione didattico divertente 3.5.3 ObiettiviObiettivo principale è quello di sensibilizzare l’utente, creare uno scudo per evitare i ri-schi che il mercato finanziario offre. Giocare con Bank Bag è divertente perché mette inevidenza i rischi reali del mercato borsistico e cerca di far si che l’utente sia consapevolee più responsabile. Gli obiettivi di questo progetto dipendono non solo dai bisogni e dalleaspettative del cliente, ma dalla collocazione del messaggio che il gioco vuole trasmette-re. Bag Bank dà la possibilità al giocatore di essere consapevole che rischiare in un mer-cato borsistico senza ritegno è possibile perdere la testa. Per comprendere gli obiettividel concept ho guardato il problema da tutte le angolazioni, dai benefici che può portarel’investimento agli aspetti più drammatici. Ho cercato definire la via migliore per risolve-re il problema con un gioco efficace con una grafica semplice ma coinvolgente. 39
  • 40. CAPITOLO 4 L’impostazione grafica di Bag Bank Per processare il numero sempre cre- mente interpretabili e per niente com- scente di informazioni, il nostro cer- plesse, linee semplici e grafica pulita. vello è in grado di catalogare, racco- Caratteristiche principali della grafica gliere e ordinare i messaggi percepiti di Bag Bank il richiamo agli anni tren- sotto forma di metafore visive. ta e il colore. Il richiamo anni trenta Bag Bank è una metafora visiva: rap- evoca la crisi finanziaria che ha colpito presenta metaforicamente un mercato l’America e poi tutto il mondo con il borsistico con evidenti conseguenze. New Deal quando la borsa crollò rapi- Jackie la protagonista del gioco ha damente e radicalmente: nel corso de- perso la testa per la crisi finanziaria gli anni venti gli investimenti in borsa precedente: questo messaggio vuole era diventato un fenomeno di massa, comunicare che prima dell’esistenza la gente investiva i propri risparmi ac- di Bag Bank la gente era in grado per quistando azioni per poi rivendere la il gioco spietato anche di vendere la differenza del guadagno. Mentre una testa. parte della popolazione investiva in La grafica di Bag Bank oltre ad ave- borsa, milioni di americani viveva in re un messaggio metaforico, cerca condizioni disastrose. di avere una comprensibilità e una chiarezza dell’organizzazione, della categorizzazione e della presentazione delle informazioni che il gioco vuole trasmettere. Le immagini sono facil-40
  • 41. New Deal Colore Giovedì nero emozioni positiveLa crisi si manifestò in maniera improvvisa ma non inattesa. Nell’estate del 1929 laborsa di New York subiva una fase di grande euforia e speculazione. Nell’ottobre seguìil giovedì nero in cui tredici milioni di azioni vennero vendute a prezzi inferiori a quellidi acquisto: il crollo delle azioni portò un forte regresso dell’economia del Paese. Jackiela protagonista di Bag Bank si rifà a quel periodo storico proprio perchè è il momento incui il mondo subisce una violenza a livelli davvero esaltanti in cui milioni di persone siritrovano in una forte depressione sia economica, sia sociale che culturale.Un’altra caratteristica della grafica di Bag Bank è il colore. I colori sono capaci di evoca-re emozioni forti nelle persone e quindi se usati in maniera adeguata possono costituireun ottimo mezzo di comunicazione molto efficace. I colori protagonisti di Bag Bank sonoi colori pastello in genere considerati femminili e sono utilizzati frequentemente per rap-presentare sentimenti quali gentilezza e generosità. Bag Bang assume questa scala cro-matica anche perché generalmente questi colori hanno un effetto calmante e rilassanteper far si che il giocatore si decontestualizzi dal mondo finanziario. 41
  • 42. 4.1 Il logo Il logo di Bag Bank ha subito vari cambiamenti prima di arrivare a quello finale. Ho effettuato vari schizzi per trovare la forma, la composizione, la correlazione spaziale. Gli schizzi mi hanno aiutato non solo nel posizionare gli elementi del progetto, ma anche nello stabilire come concepire il lavoro. Nel lavoro finale a mano di Jackie è posta al di sopra della scritta Bag Bank proprio per trasmettere protezione nei confronti dell’utente.42
  • 43. Schizzi a matita per esplorare varie possibilità di logo 43
  • 44. 4.2 L’nterfaccia Schermata 1 CARICAMENTO... . BAG BANKQuesta schermata rappresenta l’inizio del gioco:la prima è l’interfaccia del caricamento del gioco;44
  • 45. Schermata 2 BENVENUTO NEL MERCATO DI JACKIE! IL LUOGO CHE RISPONDE AD OGNI TUA ESIGENZA CON PREZZI ECCEZIONALI! AIUTA JACKIE A VENDERE TUTTI I SUOI PRODOTTI E A GUADAGNARE TANTI SOLDI PER POTER ACQUISTARE UNA TESTA PER IL SUO CORPO! INIZIA INFO OPZIONI BAG BANKQuesta schermata offre la possibilità di accedere al menù e introduce quello che poi saràil gioco con le opzioni per poter iniziare 45
  • 46. Schermata 3 INIZIA BAG BANKUna volta cliccato su gioca, la schermata che appare è quella che introduce il gioco: la schermataINIZIA, proprio da qui ci si addentra nel vivo del mercato.46
  • 47. Schermata 4 INFO BAG BANKLa schermata Info introduce il senso del gioco, la sua funzionalità e la sua semplicità nel simulare unvero mercato borsistico. Tutto questo per recuperare la testa persa perché venduta durante la crisi eco-nomica. 47
  • 48. Schermata 5 OPZIONI BAG BANKOpzioni indica in che modalità il giocatore vuole iniziare a giocare:facile, media difficoltà, o difficile.La modalità difficile implica l’inizio del gioco senza avere un budget iniziale!48
  • 49. Schermata 6 BAG BANKSi inzia a giocare. Jackie anche se proprietaria di una bancarella, si presenta con abitieleganti proprio per evidenziare che prima di perdere la testa era una donna benestantee materialista e pur di non perdere gli abiti e i gioielli più preziosi ha deciso di vendere latesta. Siamo finalmente entrati nel vivo del gioco. 49
  • 50. Schermata 7Il giocatore deve vendere e acquistare al mercato centrale.All’interno si può notare l’andamento del mercato della frutta e della verdura. Nello spe-cifico di un prodotto si può vedere quanto è valutato in base alle condizioni climatiche eal petrolio e in più la provenienza.50
  • 51. Schermata 8 BAG BANKQuando si entra nel mercato si ha la possibilità di vendere o acquistare i prodotti; sel’andamento del prodotto è positivo apparirà il suggerimento più appropriato per muo-versi bene all’interno! In ugual caso il contrario!Le altre voci all’interno indicano i fattori che possono influenzare l’andamento economi-co. 51
  • 52. Schermata 9 Esci Vai al Jackie’s Presito Testa 7% Chip 500 BAG BANKNel momento in cui il giocatore entra nella zona prestito, la schermata offre la possibilitàdi scegliere se saldare il debito, chiedere un altro prestito o verificare quanti soldi deverendere al signore del prestito.52
  • 53. Schermata 10 Esci Vai al Jackie’s Presito Testa 7% Credito 500 cp Debito 650 cp Chip 500 Ultimo prestito 2 giorni fa ATTENZIONE! HAI DUE GIORNI PER GUADAGNARE 150 CHIPS PER SALDARE IL DEBITO! BAG BANKNella zona prestito il giocatore una volta chiesta la verifica deve essere in grado di risol-vere i problemi legati al prestito dei finanziatori, oppure controllare quella che è la suasituazione! 53
  • 54. ChipsIl denaro di Bankland ha come protagonista il gatto.Il gatto rappresenta nella cultura occidentale un animale domestico, furbo, astuto eintraprendente. Caratteristiche importanti per poter comprendere il mondo borsisticofinanziario.54
  • 55. NOTE E COMMENTI1)La figura del promotore finanziario, introdotta nell’ordinamento giuridico italianodall’art. 5 della Legge 2 gennaio 1991, n. 1 è attualmente definita dall’art. 31 del D.Lgs.24 febbraio 1998, n. 58 (T.U.F.), secondo il quale “è promotore finanziario la personafisica che, in qualità di agente collegato ai sensi della direttiva 2004/39/CE , esercitaprofessionalmente l’offerta fuori sede come dipendente, agente o mandatario. L’attivitàdi promotore finanziario è svolta esclusivamente nell’interesse di un solo soggetto”.Il promotore finanziario, dunque, è l’unico operatore dell’industria del risparmio abi-litato alla promozione e al collocamento di prodotti finanziari e servizi di investimentoin luogo diverso dalla sede e dalle dipendenze del soggetto abilitato per cui opera (SIM,SGR, banche).«sulla base di rigorosi criteri valutativi che tengono conto della pregressa esperienza pro-fessionale, validamente documentata ovvero sulla base di prove valutative»L’attività svolta dai promotori finanziari è presidiata da puntuali regole di comportamen-to che si sostanziano in obblighi per gli stessi e in garanzia per i risparmiatori che conloro entrano in contatto. Ne risulta un quadro di regole precettive finalizzate a tutelareil risparmio, posto sotto l’egida normativa di rango costituzionale dall’articolo 47 dellaCostituzione. 55
  • 56. Alle regole di salvaguardia occorre radiazione. guardare nella prospettiva dei principi Dato il contesto economico e finanzia- fondamentali della trasparenza, dili- rio in cui opera, il promotore finanzia- genza e correttezza comportamentali, rio deve saper gestire l’incertezza del che si traducono nella riservatezza dei mercato e orientare in modo razionale dati acquisiti dai clienti, nell’impiego i comportamenti e le scelte degli inve- delle proprie strutture organizzative e stitori, con consapevolezza e diligenza. professionali e del proprio set di infor- I promotori finanziari contano circa mazioni per poter rispondere ad ogni quattro milioni di clienti, ponendosi esigenza informativa dell’investitore. come canale distributivo in linea con Le disposizioni legislative e regola- il resto dell’Europa. Precisamente, la mentari che disciplinano l’attività dei rete dei promotori finanziari risulta promotori finanziari e degli interme- uniformata a livello europeo nella di- diari per conto dei quali essi operano versificazione di patrimonio investito in sono principi generali piuttosto che OICR azionari e obbligazionari. Per la regole di carattere burocratico, che sicurezza dell’investimento è interesse impongono sia divieti sia obblighi di ciascun intermediario provvedere positivi di condotta, la cui violazione alla formazione continua e all’aggior- implica l’inflizione di sanzioni pecu- namento professionale dei promotori niarie e disciplinari previste dall’art. finanziari per far sì che si riducano ul- 196 del Testo unico della Finanza, che teriormente i comportamenti generanti vanno dal richiamo scritto fino alla provvedimenti sanzionatori e che56
  • 57. i Promotori continuino a meritare la 3) L’App Store è un servizio realizzatofiducia dei risparmiatori.2) Social Ga- da Apple disponibile per iPhone, iPodming, termine che identifica l’attività touch e iPad che permette agli utentidi gioco all’interno di una rete con di scaricare e acquistare applicazionifinalità non solo ludiche ma anche disponibili in iTunes Store. Le ap-di interazione sociale. Non si gioca plicazioni possono essere sia gratuite(più) per sé stessi, si gioca per con- che a pagamento, e possono esserefrontarsi, conoscere, vivere esperienze scaricate direttamente dal dispositivoin cui gli altri utenti sono quasi più o su un computer. L’App Store è statocentrali del gioco stesso. La massima aperto il 10 luglio 2008 tramite unespressione del social gaming è legata aggiornamento software di iTunes. Alalle piattaforme di social networking 22 gennaio 2011 sono disponibili income Facebook, ma anche al mondo App Store più di 325.000 applicazionimobile in cui gli smartphone di nuova sviluppate da terze parti, con oltre 10generazione la fanno da padrone. La miliardi di download. Dopo il successocategoria “giochi” è attualmente la dell’App Store e il lancio di servizipiù redditizia nel marketplace Apple analoghi da parte dei concorrenti, ilStore, uno iscritto su due a Facebook termine “App Store” è stato coniatoha giocato almeno una volta ad un per indicare qualsiasi servizio simile agioco all’interno del social network. quello lanciato da Apple 57
  • 58. L’App Store è accessibile da iPhone, iPod touch, e iPad solo attraverso l’applicazione nativa “App Store”. Prima della versione finale, è stata rilasciata al pubblico la versione beta dell’iPhone SDK che permetteva agli sviluppatori di provare il sistema di sviluppo. Nel luglio 2008 è stata rilasciata da Apple la versione finale dell’iPhone SDK insieme all’iPhone 3G. Le applicazioni possono esclusivamente essere vendute tramite l’iTunes Store per Mac e Windows oppure tramite l’applicazione “App Store” presente su iPho- ne, iPod touch e iPad. 4) Quella della “coda lunga” è una teoria socio-economica espressa per la prima volta dal giornalista Chris Anderson, nel 2004, all’interno dell’articolo “The Long Tail (Forget squeezing millions from a few megahits at the top of the charts. The futu- re of entertainment is in the millions of niche markets at the shallow end of the bitstream)”,pubblicato su “Wired”, la storica rivista di tecnologia di cui è direttore. In termini semplicistici, si può dire che vada ad esaminare nel dettaglio un fenomeno che sta accompagnando la capillare diffusione di Internet: la “personalizzazione di mas- sa”. In rete si può trovare tutto, in qualche modo e da qualche parte, e questo “tutto”, anche se disponibile o richiesto in piccole quantità, può soddisfare i gusti o i bisogni di chiunque. Per dirlo con le parole che lo stesso Anderson utilizza nel primo capitolo del suo libro “La Coda Lunga”, l’avanzare delle nuove tecnologie ha trasformato i “mercati di massa in milioni di nicchie”, o, in altri termini, ha mutato “un mercato di massa in una massa di mercati”.58
  • 59. La vendita, l’offerta e la diffusione 5) Il sistema di business adottato solita-di prodotti o servizi di nicchia, di mente dalle aziende che curano lo svi-minoranza, spesso anche fuori moda, luppo di applicazioni è quella dei “beniche interessano a pochi consumatori complementari” cioè alcune possonoo appassionati, è diventata redditi- essere scaricate gratuitamente, mazia quanto la corrispettiva offerta vengono resi disponibili a pagamentodi materiale attuale e di successo (le dei servizi supplementari. Una com-cosiddette “hit” o i cosiddetti “best petizione fra prodotti chiusi e prodottisellers”). aperti. Le web applications hanno fattoQuesto è avvenuto principalmente fortuna grazie alla logica delle OPENgrazie a tre fattori, legati agli sviluppi API (interfacce di porgrammazionedel web e delle comunicazioni: Vastità applicazioni aperte) ovvero rendendodi scelta. Costi di ricerca molto ridotti. disponibile a qualsiasi programmatoreCosti marginali di fabbricazione e di esterno una serie di strumenti, di pro-distribuzione sempre più prossimi allo cedure e di standard che permettesserozero. loro applicativi e servizi capapaci d’in- terfacciarsi ed integrarsi con il servizio originale. 59
  • 60. 6) Per new-media si intendono tutti grazie a software come “Wordpress”, i nuovi canali di comunicazione, che “Joomla” o “Drupal” ed a servizi a vengono realizzati ed utilizzati man loro dedicati. mano che avanza il progresso tecno- A queste vanno affiancati i sempre più logico. moderni software per la creazione e la IT, Information Technology, è quel manipolazione multimediale, anch’essi comparto, nel “mondo della comu- sempre più a buon mercato, o addi- nicazione”, che tratta il computer, i rittura gratuiti, e sempre più facili da modi in cui esso viene collegato con usare. Inoltre la multicanalità è stata altre apparecchiature, i programmi potenziata su scala mondiale grazie ai applicativi e la “galassia del Web” “social network”come Facebook come (Internet). Queste nuove tecnologie “MySpace”, “Twitter, Flickr; infine, sono rappresentate, principalmente, i “social network” specializzati nella dalla diffusione capillare di Internet a condivisione dei video (o “video-sha- banda larga, dalla nuova concezione ring”), come “YouTube” o “Vimeo” del web chiamato sono diventati il media preferito per la “Web 2.0” e degli strumenti che que- trasmissione di tutto il materiale filma- sta mette a disposizione, soprattutto i to, dai videoclip alle interviste, senza “social network” di varia natura, ma tralasciare le produzioni artistiche. anche i “blog” o i “CMS” (“Content Management System”), ormai molto semplici da costruire ed amministrare,60
  • 61. 7) Ciò che viene indicato attualmen- “Web 2.0 si riferisce alle tecnologie chete come “Web 2.0” non è altro che permettono ai dati di diventare indi-un’evoluzione del “World Wide Web” pendenti dalla persona che li produceche permette uno sfruttamento ai o dal sito in cui vengono creati.massimi livelli delle potenzialità che L’informazione può essere suddivisa inesso offre. unità che viaggiano liberamente da unPiù precisamente, tale terminologia sito all’altro, spesso in modi che il pro-raccoglie tutti quei siti e quei servizi duttore non aveva previsto o inteso.che rimarrebbero vuoti senza il contri- Questo paradigma del Web 2.0 per-buto degli utenti, in qualità di creatori mette agli utenti di prenderedi contenuti. Si può anche definire informazioni da diversi siti simulta-il “Web 2.0” come tutta quella parte neamente e di distribuirle sui propridella rete, ormai predominante, carat- siti per nuovi scopi. Non si tratta diterizzata da un grande livello di itera- derubare gli altri del loro lavoro per ilzione fra siti ed utenti. proprio profitto. Anzi, il Web 2.0 è unIl famoso esperto di cominicazione e prodotto open source, che permette dinuovi media, Robin Good, nel 2005, condividere le informazioni sulle qualidefiniva questa nuova visione della è stato creato Internet e rende i datirete come segue: più diffusi. 61
  • 62. Questo permette nuove opportunità Questo è un fenomeno più diffuso di di lavoro e di informazioni che posso- quanto si creda che ha portato allo no essere costruite sopra le informa- sfaldamento di famiglie e alla rovina zioni precedenti”. della vita e dell’essere (reale) di una Le componenti principali di questa persona. Se siete assidui frequentatori nuova generazione di Internet sono, di tali giochi/mondi virtuali la dipen- principalmente, i “social network”, i denza è spesso constatabile dai seguen- “blog”, le “web applications”, il “so- ti campanelli di allarme : cial bookmarking”, i “wiki”e le tecno- • Si perde la cognizione/valore del logie che ne stanno alla base. tempo quando si gioca. 8) I MMORPG possono essere di • Al di fuori del gioco si fatica ad occu- vario tipo, sia che utilizzino sofisticati pare la propria mente per altri interes- software, sia che utilizzino un browser si : amici,studio,famiglia,quotidianità. web, sia che usino un semplice emu- • Si avverte un senso di frustrazione/ latore di terminale telnet Gli mmorpg fallimento, anche al di fuori del gioco, possono sfociare nella parziale o più se il proprio personaggio non ha rag- completa estraneità dal mondo reale. giunto determinati obbiettivi (livello, L’individuo si sente realizzato sia dal equipaggiamento, potenza). punto professionale che sociale imme- • Si valuta il mondo virtuale al quale desimandosi nel suo personaggio (rice- il proprio personaggio appartiene mi- vendo gratificazioni dai compagni di gliore di quello reale. gioco e dal gruppo a cui appartiene).62
  • 63. 9) Second Life è un mondo virtuale Il sistema fornisce ai suoi utenti (de-(MUVE) lanciato nel giugno del 2003 finiti “residenti”) gli strumenti perdalla società americana Linden Lab aggiungere e creare nel “mondo vir-e nasce dalla visione del fondatore, il tuale” di Second Life nuovi contenutifisico Philip Rosedale. grafici: oggetti, paesaggi, forme deiUn programma client gratuito chia- personaggi, contenuti audiovisivi,mato Second Life Viewer servizi, ecc. La peculiarità del mondopermette agli utenti, rappresentati di Second Life è quella di lasciare aglida avatar di interagire gli uni con gli utenti la libertà di usufruire dei dirittialtri. I residenti possono esplorare, so- d’autore sugli oggetti che essi creano,cializzare, incontrare altri residenti e che possono essere venduti e scambiatigestire attività di gruppo o individuali, tra i “residenti” utilizzando una mone-creare partnership e perfino sposarsi ta virtuale (il Linden Dollar) che puòe realizzare progetti o viaggiare e te- essere convertito in veri dollari statu-leportarsi attraverso le isole e le terre nitensi e anche in euro dando vita adche formano il mondo virtuale, i cui un’economia interna continuamentedati digitali sono immagazzinati in monitorata.una griglia di server a San Francisco. 63
  • 64. È considerata una piattaforma ed Molto spesso una economia reale un nuovo media per diversi settori, emerge in questi mondi, estendendo apprendimento, arte, imprese, forma- un’economia di servizi all’interno del zione, musica, giochi di ruolo, media, mondo, ai fornitori di servizi nel mon- diverse abilità, aziende, architettura, do reale. machinima e film di animazione ed Questa emergenza ha portato ad altro e si avvale di strumenti di co- ampliare la possibilità sociali e anche municazione sincroni ed asincroni maggiori incentivi a barare. integrando un motore di ricerca, un Nel caso di Second Life , il mondo in motore fisico, strumenti di presenta- economia è una delle caratteristiche zione e streaming video ed audio,un principali del mondo. linguaggio di programmazione LSL Alcune aziende hanno anche MMOG interno Linden Scripting Language economisti occupati a tempo pieno per dare vita agli oggetti, un sistema (per esempio, CCP Games con Eve di trasmissione della voce, messaggi- Online ) per monitorare i loro sistemi stica istantanea, chat pubblica, mini- economici in-game. browser per il web e molto altro ed è costantemente in via di sviluppo.64
  • 65. Attualmente (agosto 2009) partecipano alla creazione del mondo di Second Life oltre1.400.000 utenti attivi negli ultimi 60 giorni di tutto il pianeta (gli utenti registrati sonoparecchi milioni, il che comprende gli utenti inattivi, doppi o creati e mai utilizzati),e ciò che distingue “Second Life” da ambienti o giochi multiutente 3D online è che ilcontenuto di Second life è creato dagli utenti stessi. La presenza all’interno del mondovirtuale appare dunque come reale e la collaborazione e gli scambi tra esseri umani siesercitano attraverso la mediazione “figurata” degli avatar. L’iscrizione è gratuita, ed ènecessario essere maggiorenni per entrare nella grid principale. I minorenni che si regi-strano a SecondLife possono entrare soltanto nella Teen Grid, appositamente creata peri minorenni. Per possedere terreno in Mainland, cioè direttamente gestito da LindenLab,all’interno di “Second Life”, bisogna essere registrati come utenti “premium” mentre percreare o vendere oggetti basta l’iscrizione gratuita (Basic - Free). Molti personaggi chepartecipano alla vita di “Second Life” sono programmatori in 3D. Qualcuno di essi haguadagnato somme di (vero) denaro vendendo gli script dei propri oggetti creati per esse-re utilizzati dentro il mondo virtuale. 65
  • 66. Second Life viene comunemente uti- 12) Lemonade Tycoon è un gioco on lizzato dai suoi utenti per proporre line.L’obiettivo di Lemonade Tycoon è agli altri partecipanti conferenze, file quello di vendere limonata a scopo di musicali e video, opere d’arte, mes- lucro, Vendendo limonata, i giocatori saggi politici, ecc.; si è inoltre assistito devono guardare oltre molti aspetti alla creazione di numerose sottocul- della loro attività. Il gioco include cli- ture all’interno dell’universo simulato ma cambia e le notizie, che il giocatore SL, che è stato studiato in numerose deve compensare. Per superare alcuni università come modello virtuale di fattori, come le linee lunghe e stock, i interazione umana. giocatori possono acquistare gli aggior- 10) Per avere un’idea della comples- namenti. sività che le dinamiche economiche interne ai MMO possono assumere si suggerisce di leggere la rassegna economica quadrimestrale relativa all’universo di EVE online, reperibile sul sito http//www.eveonline.com. 11) FarmVille è un browser game on-line busy, disponibile su Facebook e sviluppato dalla software-house cali- forniana Zynga.66
  • 67. BIBLIOGRAFIAC. Anderson, La coda lunga. Da un mercato di massa a una massa di mercati, Codice edizioni,2008.A. Balzola e A.M. Monteverdi, Le arti digitali. Storia, tecniche, linguaggi, etiche ed estetiche dellearti del nuovo millennio, Garzanti edizioni, 2004.Y. Benkler., La Ricchezza della Rete - La produzione Sociale Trasforma il Mercato e Aumenta le Li-bertà, Egea 2007.C.W. L. Hill, International Business - Economia e Strategia internazionale: l’Impresa nei MercatiGlobali, Hoepli 2008.M. Castells, Galassia Internet, Feltrinelli Editore, 2006.S. Mariotti, M.Mutinelli, La Crescita Internazionale per le PMI - Strumenti, Modelli e Strategieper Conquistare i Mercati, Il Sole 24 Ore, 2003.L. Mazzoli, Network effect: Quando la rete diventa pop, Codice edizioni, 2009.G. Pellicelli, Il Marketing Internazionale - Mercati Globali e Strategie Competitive, ETAS, 2007.M. Spera, Abecedario del grafico. La progettazione tra creatività e scienza, Gangemi Editore, 2005.L. Zeegen, Illustrazione digitale, Logos Editore, 2008. 67
  • 68. SITOGRAFIA http://www.albopf.it/ http://www.applemobile.it/ http://borsa.it/ http://www.economist.com/ http://eu.battle.net/wow/en/ http://www.facebook.com/ http://www.flickr.com/ http://flowingdata.com/ http://www.finanze.net/ http://www.haymarketevents.com/ http://www.ilsole24ore.com/ http://www.ionz.com.br/ https://market.android.com/ http://www.myspace.com/ http://www.ninjamarketing.it/ http://oreilly.com/ http://www.redesignme.com/ http://www.scoop.it/t/infographics http://secondlife.com/ http://www.secondlifeitalia.com/ http://www.socialmediamarketing.it/ http://store.apple.com/it http://tinyurl.com/5wy9hm2 https://twitter.com/ http://www.weusecoins.com/ http://it.wikipedia.org/wiki/ http://www.wired.it/ http://www.worldofwarcraft.com/cataclysm/ http://www.zynga.com/68
  • 69. RINGRAZIAMENTILa parte dei ringraziamenti, sembrerà strano, ma è la parte più difficile perché è legata adei sentimenti.Un ringraziamento particolare ad Antonio che sopporta da quasi un anno il mio caratte-re a volte indomabile, cinico, ed egoista, grazie gioia mia, sei troppo importante per me!Silvia, che dire, abbiamo iniziato insieme questo percorso che ci ha “divise” ovviamentein fatto di tempi. Abbiamo sofferto, riso e si è creata una complicità tale da poterti consi-derare una vera amica, come una sorella o MOGLIE!Ringrazio il direttore Bettega che in questo anno e mezzo mi ha considerato uno spotpubblicitario, causa le mie continue distrazioni durante le lezioni. La ringrazio perché lesue lezioni (distrazioni a parte) sono state le uniche a darmi uno spunto per raggiungerel’obiettivo finale del mio percorso di studi.Ringrazio il mio relatore prof. Fumelli una persona che stimo tantissimo che mi ha se-guita, mi ha indirizzata e rassicurata. La ringrazierei con tanti smile e tanti LOL!L’ultima persona ma non perché è meno importante è Vittorio che è al mio fianco daalmeno 22 anni, grazie perché ci sei sempre anche quando non puoi.Infine ringrazio tutte le persone che ho incontrato in questo percorso di studi, le miecompagne, amici, colleghi.E infine ringrazio me stessa perché senza la mia determinazione questo lavoro non cisarebbe stato. Selena MAstromartino 69