• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Aspetti medico legali agostini pagani-scuola
 

Aspetti medico legali agostini pagani-scuola

on

  • 910 views

 

Statistics

Views

Total Views
910
Views on SlideShare
910
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
12
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • 15
  • 15
  • 15
  • 15
  • 15
  • 15
  • 15

Aspetti medico legali agostini pagani-scuola Aspetti medico legali agostini pagani-scuola Presentation Transcript

  • Aspetti medico legali della violenza sessuale Dott.ssa Ada Agostini Dott.ssa Stefania PaganiUnità Operativa Assistenza Medicina Legale AREA VASTA N.2 - SENIGALLIA
  • Secondo l’OMS la Violenza è “L’utilizzointenzionale della forza fisica o del potere,minacciato o reale, contro se stessi, un’altrapersona, o contro un gruppo o una comunità, chedetermini o che abbia un elevato grado diprobabilità di determinare lesioni, morte, dannopsicologico, cattivo sviluppo o privazione”.
  • Conferenza mondiale Nazioni Unite (Vienna 1993)Violenza contro le donne è “qualsiasi atto di violenzadi genere che comporta, o è probabile che comporti,una sofferenza fisica, sessuale o psicologica o unaqualsiasi forma di sofferenza alla donna, compresele minacce di tali violenze, forme di coercizione oforme arbitrarie di privazione della libertápersonale sia che si verifichino nel contesto della vitaprivata sia di quella pubblica
  • IL QUADRO NORMATIVONAZIONALE DI RIFERIMENTO
  • Norme CostituzionaliPrincipio di uguaglianza di genere Pari dignità sociale Identici diritti di legge
  • Solo con il nuovo diritto di famiglia (Legge 685/1975) venneabolita l’autorità maritale.L’art.1 della Legge 442/1982 ha abolito l’art.544 del c.p. cheprevedeva la cancellazione del reato a seguito del matrimonioriparatore tra vittima e stupratore.Con la Legge 66/1996 la violenza sessuale viene rubricata come“reato contro la persona e contro la libertà individuale” e nonpiù “reato contro la morale ed il buon costume”.
  • Delitti contro la libertà personale (Sez. II del capo III del titolo XII del libro II C.P.) Principali novità Accorpamento in una unica fattispecie di reato delle condotte criminose (congiuzione carnale violenta,atti di libidine violenti, congiuzione carnale abusiva) Elevazione delle pene Procedibilità a querela irrevocabile Tutela della riservatezza della vittima Reato di stupro di gruppo Riconoscimento della sessualità del minore e del malato di mente
  • Codice Penale Capo IIIDELITTI CONTRO LA LIBERTA’ INDIVIDUALE Sezione II – delitti contro la libertà personaleLEGGE N. 66 DEL 15 FEBBRAIO 1996
  • Legge 15 febbraio 1996, n. 66 Norme contro la violenza sessuale Bene giuridico tutelato Libertà Personale Definizione di violenza sessuale “Qualunque atto sessuale, attivo o passivo, imposto ad una persona contro la sua volontà, mediante violenza, minaccia o abuso di autorità”. Tipologie di reatoViolenza sessualeAtti sessuali con minorenne
  • Gli articoli di maggiore interesse medico-legaleArt. 3 - 609 - bis (violenza sessuale)Art. 4 - 609 - ter (circostanze aggravanti)Art. 5 - 609 - quater (atti sessuali con minorenne)Art. 7 - 609 - sexies (ignoranza della persona offesa)Art. 8 - 609 - septies (querela di parte)Art. 16 (accertamenti sanitari)
  • Legge n. 66/96 - Art. 3, Art. 609 - bis Violenza sessuale “Chiunque, con violenza o minaccia o mediante abuso di autorità, costringe taluno a compiere o subire atti sessuali, è punito con la reclusione da 5 a 10 anni”.Alla stessa pena soggiace chi induce taluno a compiere osubire atti:Abusando delle condizioni di inferiorità fisica o psichicadella persona offesa al momento del fatto;Traendo in inganno la persona offesa per essersi ilcolpevole sostituita ad altra persona al momento del fatto
  • Modalità di azioneViolenza: costrizione fisica esercitata sulla vittima allo scopo di vincerne la resistenzaMinaccia: azione psichica volta ad intimidire la vittima o ricattandola in modo da coartarne la volontàAbuso di autorità: soggetto agente si avvale di una posizione formale di superiorità nei confronti della vittima ( pubblica o privata)
  • Atto Sessuale Ogni manifestazione inequivocabile del desiderio sessuale (comprende sia lacongiunzione carnale che l’atto di libidine)
  • Art. 4, Art. 609-ter Circostanze aggravantiPena - reclusione da 6 a 12 anni se: trattasi di minore di anni 14 con l’uso di armi o sostanze alcoliche, narcotiche o stupefacenti o di altri strumenti o sostanze gravemente lesivi della salute della persona offesa da persona travisata o che simuli la qualità di pubblico ufficiale o di incaricato di pubblico servizio Su persona sottoposta a limitazioni della libertà personale nei confronti di persona minore di anni 16 se compiuto da ascendente, genitore anche adottivo, il tutorePena - reclusione da 7 a 14 anni se: trattasi di minore di anni 10
  • Art. 5, Art. 609-quater Atti sessuali con minorenne se minore di anni 14 minore di anni 16 se ascendente, il genitore anche adottivo, o il di lui convivente, il tutore ovvero altra persona cui, per ragioni di cura, di educazione, di istruzione, di vigilanza o di custodia il minore è affidato o che abbia, con quest’ultimo, una relazione di convivenza Non punibile il minorenne che effettua atti sessuali con soggetti di almeno 13 anni se la differenza d’età non è superiore a 3 anni
  • Art. 609 quinques Corruzione di minorenne“Chiunque compie atti sessuali in presenza di persona minore di anni quattordici, al fine di farla assistere, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni”.
  • Art. 609-sexies Ignoranza dell’età della persona offesa “ … il colpevole non può invocare, a propria scusa, l’ignoranza dell’etàdella persona offesa se trattasi di minore di 14 anni”. Corruzione di minorenne
  • Art. 609 septies Querela di parte“I delitti previsti al 609 - bis, ter e quater sono punibili a querela della persona offesa. Il termine per la proposizione della querela è di 6 mesi”. La querela proposta è irrevocabile
  • Si procede d’ufficio: Se la violenza sessuale è commessa nei confronti di infra18enne Se il fatto viene commesso dall’ascendente, dal genitore, anche adottivo, dal convivente del genitore, dal tutore o da altra persona cui il minore è affidato per ragioni di cura, di educazione, di istruzione, di vigilanza o di custodia o che abbia con esso una relazione di convivenza; Se il fatto viene commesso da persona con veste giuridica di pubblico ufficiale, o da un incaricato di pubblico servizio nellesercizio delle proprie funzioni; Se il fatto è connesso ad altro delitto per cui si procede d’ufficio Se trattasi di minore di 14 anni costretto ad assistere ad atti sessuali.
  • Reato procedibile a querela della persona offesa (entro 6 mesi - non revocabile) Reato procedibile d’ufficioSecondo età soggetto passivo:<10 anni: sempre<14 anni: se con violenza carnale<16 anni: anche senza violenza reale in relazione a determinatisoggetti attivi<18 anni: con violenza reale ed in relazione a determinatisoggetti attiviSe associato a reati perseguibili d’ufficio …..Se violenza di gruppoCorruzione di minorenne (atti sessuali alla presenza di <14 anni)
  • Art.9, Art. 609-octies Violenza sessuale di gruppo “ … consiste nella partecipazione, da parte di più persone riunite, ad atti diviolenza sessuale di cui all’art. 609-bis. Pena: reclusione da 6 a 12 anni (pena aumentata se concorre taluna dellecircostanze aggravanti previste dall’art. 609-ter) …”
  • Legge regionale Legge regionale 11 novembre 2008 n. 32 Interventi contro la violenza sulle donneDel. Leg. Approvata nella seduta 5 nov 2008 n.119
  • Art. 1 Finalità La Regione riconosce che ogni forma o grado di violenza contro le donne costituisce una violenza di genere e una violazione dei diritti umani, dellintegrità fisica e psicologica, della sicurezza, della libertà e della dignità della persona. In particolare, ai fini della presente legge, per violenza di genere si intende qualsiasi forma di violenza rivolta contro le donne in ragione della loro identità di genere, indipendentemente dallorientamento politico, religioso o sessuale delle vittime. Nella violenza di genere sono comprese la violenza sessuale e qualsiasi forma di persecuzione o violenza fisica, psicologica ed economica che un uomo esercita su una donna in ambito familiare o lavorativo.
  • Legge 3 agosto 1998, n. 269 Norme contro lo sfruttamento della prostituzione, dellapornografia, del turismo sessuale in danno di minori, quali nuove forme di riduzione in schiavitùVengono identificati nuovi illeciti in materiasessuale:l’induzione alla prostituzione;la produzione, diffusione, detenzione di materialepornografico;il turismo sessuale all’estero.
  • Soggetti destinatariTutti i bambini, intendendo, in tal senso, ragazzi e ragazze al disotto dei 18 anni, come stabilito dall’Art. 1 della Convenzionedelle Nazioni Unite sui Diritti dell’Infanzia.Art. 25-bis (Minori che esercitano la prostituzione o vittime direati a carattere sessuale)Il pubblico ufficiale o l’incaricato di pubblico servizio,qualora abbia notizia che un minore di anni 18 esercita laprostituzione, ne dà immediata notizia alla Procura dellaRepubblica presso il Tribunale dei minorenni
  • Decreto Legge 23 febbraio 2009 n. 11 Art. 612-bis c.p. (Atti persecutori) “Salvo che il fatto costituisca più grave reato, e’ punito con la reclusione da sei mesi a quattro anni chiunque, con condotte reiterate, minaccia o molesta taluno in modo da cagionare unperdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l’incolumità propria o di un prossimo congiunto o di persona al medesimo legata da relazione affettiva ovvero da costringere lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita. La pena e’ aumentata se il fatto e’ commesso dal coniugelegalmente separato o divorziato o da persona che sia stata legata da relazione affettiva alla persona offesa. La pena e’ aumentata fino alla metà se il fatto e’ commesso a danno di un minore, di una donna in stato di gravidanza o di una persona con disabilità … o da persona travisata”.
  • “Il delitto e’ punito a querela della persona offesa. Il termine per la proposizione della querela e’ di sei mesi. Si procede tuttavia d’ufficio se il fatto e’commesso nei confronti di un minore o di una persona con disabilità di cui all’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, nonche’ quando il fatto e’ connesso con altro delitto per il quale si deve procedere d’ufficio”.
  • DOVE RIVOLGERSI
  • Le operatrici e gli operatori deiServizi Sanitari e dei Servizi Sociali,i rappresentanti delle Forzedell’Ordine, sono le principali figurealle quali ti puoi rivolgere.
  • I SERVIZI DI EMERGENZA SANITARIA (SISTEMA 118 - PRONTO SOCCORSO)Accesso diretto al Pronto Soccorso oppure puoi richiederel’intervento del Sistema 118; in quest’ultimo caso glioperatori sanitari del 118, dopo i primi provvedimentidiagnostici e terapeutici, ti trasporteranno al ProntoSoccorso.In entrambi i casi verrai accolta in un ambiente il piùpossibile riservato.
  • PRONTO SOCCORSO Verrai visitata da uno dei Medici in turno che raccoglierà tutte le notizie utili e richiederà gli accertamenti e le consulenze che si renderanno necessarie per la diagnosi e per l’eventuale prevenzione di malattie trasmissibiliaccurata anamnesiesame obiettivo (generale e locale genitale)eventuale effettuazione di prelievieventuali allegati fotograficieventuale denuncia di reato all’autorità giudiziaria
  • PRONTO SOCCORSOVerrai visitata da uno specialista ginecologo, in particolare per ilriscontro di eventuali lesioni genitali e la raccolta di campionibiologici.La certificazione rilasciata dal Medico di Pronto Soccorso saràsempre circostanziata vista anche la sua valenza medico legale.Il Medico di Pronto Soccorso ti fornirà le informazioni utili circagli altri Servizi Sanitari, Sociali ed Istituzionali (Consultorio,Autorità Giudiziaria, etc.) a cui potrai rivolgerti per ottenere ilgiusto sostegno e per proseguire il percorso assistenziale.
  • É inoltre fondamentale: Evitare pulizia o lavaggio delle sedi lesionate o penetrate; Evitare cambio di biancheria intima o di altri indumenti
  • Riferire minzione, defecazione, vomito o pulizia delcavo orale;Riferire rapporti sessuali intercorsi prima e/o dopol’aggressione (previo consenso della vittima)
  • Esame obiettivo generale Ricerca su tutta la superficie corporea dilesioni: ecchimosi, escoriazioni, soluzioni di continuo, fratture, ecc.;
  • Informare la paziente sulla eventualitá di gravidanza indesiderata e sui possibili interventi(PILLOLA DEL GIORNO DOPO E IVG)