Loading…

Flash Player 9 (or above) is needed to view presentations.
We have detected that you do not have it on your computer. To install it, go here.

Like this presentation? Why not share!

Linux e il mondo della scuola - LinuxDay 2010 (Pistoia)

on

  • 782 views

Linux e il mondo della scuola al LinuxDay 2010 a Pistoia. A cura di Alessandro De Filippo.

Linux e il mondo della scuola al LinuxDay 2010 a Pistoia. A cura di Alessandro De Filippo.

Statistics

Views

Total Views
782
Views on SlideShare
782
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
3
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as OpenOffice

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Linux e il mondo della scuola - LinuxDay 2010 (Pistoia) Linux e il mondo della scuola - LinuxDay 2010 (Pistoia) Presentation Transcript

    • Linux Day 2010 Pistoia, 23 Ottobre 2010
    Linux e Free Software nella scuola italiana Ing. Alessandro De Filippo
    • Il computer: software, hardware
      il software la parte immateriale intangibile procedure, programmi, codice …. che mi fa arrabbiare /imbufalire quando il computer si blocca senza motivo
      l’ hardware la parte fisica solida tastiera, mouse, processore … che posso prendere a calci nei momenti d’ira
    • Come si crea il software?
      si scrive le istruzioni (codice sorgente)
      linguaggio macchina (codice binario)
      trasformazione (compilazione)
      il software é duplicabile velocemente e facilmente
    • Cos'è il Software Libero?
      Il "Software libero" è una questione di libertà, non di prezzo Per capire il concetto, bisognerebbe pensare alla "libertà di parola" e non alla "birra gratis"
    • Software libero
      il termine free in inglese significa sia gratuito che libero, in italiano il problema non esiste L'espressione "software libero" si riferisce alla libertà dell'utente di eseguire, copiare, distribuire, studiare, cambiare e migliorare il software (i programmi)
    • Quattro tipi di libertà
    • di eseguire il programma, per qualsiasi scopo
    • di studiare come funziona il programma e adattarlo alle proprie necessità
    • di ridistribuire copie del programma in modo da aiutare gli altri
    • di migliorare il programma e distribuirne pubblicamente i miglioramenti, in modo tale che tutta la comunità ne tragga beneficio
    • Programma “aperto”
      L'accesso al codice sorgente è indispensabile, per studiare il programma e per migliorare il programma
      [http://www.gnu.org/philosophy/free-sw.it.html]
    • Sorgente aperto
      senza avere a disposizione il codice sorgente di una qualsivoglia applicazione
    • è praticamente impossibile apportare delle modifiche correttive/evolutive alla
    • stessa
    • Codice sorgente
    • Open Source
      Open Source/ sorgente aperto
      in modo che con la collaborazione, in genere libera e spontanea … il prodotto finale raggiunge una complessità maggiore di quanto potrebbe ottenere un singolo gruppo di sviluppatori
      il codice sorgente è lasciato alla disponibilità di eventuali sviluppatori
    • Open Source Initiative (OSI)
      Ente non-profit per la gestione e promozione delle licenze open source Open Source Definition
      http://opensource.org/docs/osd.pdf
      In italiano
      http://www.apogeonline.com/openpress/op_definition.html
      Elenco delle licenze
      http:// opensource.org / licenses /
    • Software proprietario
      che ha restrizioni sul suo utilizzo, sulla sua modifica, riproduzione o re/distribuzione, imposte da un proprietario, vengono ottenute tramite mezzi tecnici o legali i mezzi tecnici , rilascio del solo il codice binario (eseguibile) del software, trattenendone il sorgente la modifica del software è molto difficile (impossibile!?) i mezzi legali , licenze, copyright e brevetti
    • Altre tipologie di software proprietario
      Il software proprietario disponibile gratuitamente viene chiamato "freeware“ Il software “ shareware” è invece disponibile gratuitamente ma solo per un periodo di prova
    • Categorie: software libero/proprietario
    • Usare il software proprietario … nella PA
      … è come se la fornitura dell'acqua potabile fosse consegnata a un monopolista privato che ( oltre a farcela pagare più cara del vino ) non obbedisce alle nostre leggi né a quelle europee e non ci permette un'analisi chimica di ciò che siamo costretti a bere Giancarlo Livraghi, Il potere della Stupidità http://www.gandalf.it/
    • Open Source nella scuola
      Il MIUR non fornisce alle scuole il software; le scuole scelgono ed acquisiscono da sole il proprio sw
      • Ogni scuola è libera di scegliere il tipo di software: proprietario o Free/Libre/Open Source Software ( FLOSS )
      • La maggior parte di scuole usano sw proprietario , ma quelle che utilizzano FLOSS sono in aumento
    • L'Open Source è adatto … a scuola
      Consente agli studenti di apprendere di più in quanto permette di "guardare dentro" e capire meglio come funzionano i computer e i sistemi operativi
      Agevola il riutilizzo di sistemi hardware non recentissimi presenti negli istituti aiuta ad abbassare i costi complessivi delle dotazioni hardware e software delle scuole
      Permette di allargare le piattaforme di apprendimento degli studenti favorendo la formazione di competenze diversificate
    • Software libero nella scuola; utilizzi diversi..
      L'adozione del Sistema Operativo Linux L'uso di Prodotti di office automation (es: OpenOffice)
      La didattica delle varie discipline (es: programmi open source per insegnare la fisica , la matematica …) L'insegnamento dell' informatica …
      La gestione di reti e servizi in rete
    • Italc
    • Italc è un software per il controllo remoto dei computer di una classe. Utilizza VNC per le connessioni remote.
    • È multipiattaforma e può lavorare in ambienti misti GNULinux/Windows.
    • È software libero, protetto dalla licenza GNU GPL.
    • Può essere un valido aiuto per i docenti impegnati in laboratori informatici.
    • L'uso è possibile anche su una rete di terminali LSTP o attraverso connessioni VPN, quindi potenzialmente un alunno può interagire con il docente anche da casa.
    • Dispone di una gradevole e funzionale interfaccia, che consente di interagire con i computer degli allievi separatamente, per classe o per tutti i PC controllati.
    • Italc
    • wxMaxima
    • GeoGebra
    • http://www.whitehouse.gov/
      Il sito Whitehouse.gov , la principale "vetrina" e portale di comunicazione della Presidenza statunitense è approdato all'open source (Cms drupal)
    • Democrazia & Cittadinanza Digitale
      Il software libero incoraggia: la cooperazione fra le persone, la diffusione della conoscenza e verifica reciproca, l'aderenza agli standard e interoperabilità, lo spostamento ( shift) dal modello economico dalla vendita di licenze verso i servizi, con valorizzazione delle competenze
      Il software libero scoraggia
      i monopoli l'obsolescenza indotta il controllo del produttore sul consumatore
      [Foto: http://www.flickr.com/photos/dramaqueennorma/191063346/]
    • Domande?
    Ing. Alessandro De Filippo [email_address]