• Save
Cesare Del Moro, La procura telematica
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Cesare Del Moro, La procura telematica

on

  • 4,364 views

seminario tematico - Statale di Milano - corso di Informatica giuridica di Andrea Rossetti - aa 2009-2010

seminario tematico - Statale di Milano - corso di Informatica giuridica di Andrea Rossetti - aa 2009-2010

Statistics

Views

Total Views
4,364
Views on SlideShare
4,350
Embed Views
14

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 14

http://www.slideshare.net 14

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Cesare Del Moro, La procura telematica Cesare Del Moro, La procura telematica Presentation Transcript

    • LA PROCURA TELEMATICA ex art. 83 c.p.c. e art. 10 D.P.R. 123/01
    • ART. 83, commi 1 e 2, c.p.c.
      • “ Quando la parte sta in giudizio col ministero di un difensore, questi deve essere munito di procura.
      • La procura alle liti può essere generale o speciale e deve essere conferita con atto pubblico o scrittura privata autenticata.”
    • ART. 10, D.P.R. 123/01
      • Sin dal 2001  l'art. 10 D.P.R. 123/01 attribuisce valore legale alla procura telematica allegata secondo le regole tecnico-operative vigenti
      • “ Se la procura alle liti e' stata conferita su supporto cartaceo , il difensore, che si costituisce per via telematica , trasmette la copia informatica della procura medesima, asseverata come conforme all'originale mediante sottoscrizione con firma digitale .“
      • La riforma 2009 del c.p.c. ha codificato questa norma modificando l'art. 83, comma 3 , che ora prevede espressamente la legittimita' della procura telematica
    • IL RICORSO PER DECRETO INGIUNTIVO TELEMATICO
      • Se il ricorso viene inviato per via telematica la procura sara' necessariamente una “procura telematica“
      • Il Ricorso per D.I.T.:
        • sul Tribunale di Milano ha valore legale dal dicembre 2006
        • puo' essere depositato solo presso i Tribunali “Telematici“
        • il ricorso e' l'atto che introduce il giudizio avanti al tribunale competente
        • è un atto introduttivo, e' quindi necessario che sia corredato della procura alle liti che il cliente firma per conferire il mandato all'avvocato
    • CASE LAW
      • Prima di questa riforma 2 Giudici del Tribunale di Milano hanno dovuto pronunciarsi sulla legittimita' della procura allegata per via telematica ex art. 10 D.P.R. 123/01
      • Le 2 ordinanze che prenderemo  in esame sono state emesse dalla dott.ssa Simonetti e della dott.ssa Dal Moro
    • LE ECCEZIONI SOLLEVATE
      • Asseverazione ex art. 10 D.P.R. 123/01
      • Riutilizzabilità della procura speciale
      • Non corrispondenza tra procura telematica e disposto del 4° comma dell'art. 83 c.p.c.
    • 1) Asseverazione ex art. 10 D.P.R. 123/01
      • La procura telematica è una copia (una scansione) della procura originale, che l’avvocato trattiene presso il suo Studio.
      • Questa mera copia potrebbe non essere conforme all’originale.
      • Art. 10 - Procura alle liti
      • “ Se la procura alle liti e' stata conferita su supporto cartaceo , il difensore, che si costituisce per via telematica , trasmette la copia informatica della procura medesima, asseverata come conforme all'originale mediante sottoscrizione con firma digitale .“
    • 2) Riutilizzabilità della procura speciale
      • Essendo una copia (una scansione), la procura telematica potrebbe essere usata più volte, per più ricorsi/azioni, pur essendo una procura speciale , il cui uso è una tantum per Legge.
      • Eccezioni di parte: “ Parte opponente ha osservato (…) né potrebbe desumersi la certezza della riferibilità della procura all’iniziativa processuale promossa in sede monitoria per ottenere il decreto qui opposto”
      • Ordinanza dott.ssa Dal Moro
      • Al fine di impedirne la riutilizzabilità è  opportuno aumentare la riferibilità della procura all'atto inserendo nella stessa alcuni specifici elementi che individuino il procedimento gli estremi  dell'instauranda procedura (U.G., nome parti, importo).
    • 3) Presunta non corrispondenza tra procura telematica ed il 4° comma dell'art. 83 c.p.c.
      • Art. 83, comma 4, c.p.c. - Procura alle liti
      • ” La procura si considera apposta in calce anche se rilasciata su foglio separato che sia però congiunto materialmente all'atto cui si riferisce.”
      • Eccezioni di parte: “Parte opponente ha osservato che la procura alle liti sarebbe stata rilasciata su un foglio separato dal ricorso , (…) ciò sarebbe avvenuto in violazione di quanto disposto dall’art. 83 comma 4 c.p.c., sicchè il documento separato non potrebbe considerarsi materialmente congiunto all’atto cui si riferisce (…) ”
      • Ordinanza dott.ssa Simonetti
      • Il file con la scansione della procura viene allegato al ricorso telematico e  inserito nella “busta telematica”. La stringa di dati è unica e soddisfa il requisito della materiale  congiunzione della procura all'atto . 
    • LA DECISIONE
      • La procura telematica è legittima se è allegata secondo quanto previsto dalle regole tecnico-operative vigenti.
      • In altre parole la procura deve essere:
        • firmata dal Cliente e dall’Avvocato per autentica;
        • scansionata;
        • importata nella “busta telematica”;
        • firmata digitalmente per asseverazione della copia (scansione) all’originale.
    • NUOVA FORMULAZIONE ART. 83, comma 3, c.p.c.
      • “ La procura si considera apposta in calce anche se rilasciata (…) su documento informatico separato sottoscritto con firma digitale e congiunto all’atto cui si riferisce mediante strumenti informatici , individuati con apposito decreto del Ministero della giustizia. Se la procura alle liti è stata conferita su supporto cartaceo, il difensore che si costituisce attraverso strumenti telematici ne trasmette la copia informatica autenticata con firma digitale (…)”