Presentazione economia aziendale secondo semestre
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Presentazione economia aziendale secondo semestre

on

  • 189 views

Presentazione del corso di Economia Aziendale secondo semestre - Facoltà di Comunicazione per l'Impresa e le Organizzazioni Complesse

Presentazione del corso di Economia Aziendale secondo semestre - Facoltà di Comunicazione per l'Impresa e le Organizzazioni Complesse

Statistics

Views

Total Views
189
Views on SlideShare
188
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

1 Embed 1

http://www.slideee.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Presentazione economia aziendale secondo semestre Presentazione economia aziendale secondo semestre Presentation Transcript

  • CORSO DI ECONOMIA AZIENDALE - AVANZATO Guida al corso Anno accademico 2013-2014 Prof. Andrea Cioffi CORSI DI INTERFACOLTÀ LETTERE E FILOSOFIA ECONOMIA SCIENZE POLITICHE E SOCIALI
  • SOMMARIO • STRUTTURA DEL CORSO AVANZATO DI ECONOMIA AZIENDALE • PRESENTAZIONE DEGLI OBIETTIVI DEL CORSO • DIDATTICA • PROGRAMMA DEL CORSO • METODO DI VALUTAZIONE • INFORMAZIONI UTILI 2Materiale a cura di Andrea Cioffi
  • L’insegnamento di Economia Aziendale viene proposto in due edizioni:  corso BASE;  corso AVANZATO. Seguire il corso base o il corso avanzato dipende dalla tipologia di studi svolti durante la laurea triennale:  se avete già seguito un corso di economia aziendale con almeno 6 CFU, dovete seguire il corso avanzato  viceversa, dovete seguire il corso di Economia Aziendale Base che si svolge nel primo semestre 1. STRUTTURA DEL CORSO DI ECONOMIA AZIENDALE Materiale a cura di Andrea Cioffi 3
  • Il corso intende perseguire i seguenti macro obiettivi: Fornire gli strumenti essenziali per la lettura e l’interpretazione dei risultati aziendali Favorire l’apprendimento delle modalità e degli strumenti per la comunicazione delle performance aziendali 2. PRESENTAZIONE DEGLI OBIETTIVI DEL CORSO AVANZATO DI ECONOMIA AZIENDALE Materiale a cura di Andrea Cioffi 4
  • Questo corso è SOCIAL ORIENTATO AL MONDO DELLE IMPRESE 3. LA DIDATTICA (1/7) Materiale a cura di Andrea Cioffi 5
  • 6Materiale a cura di Andrea Cioffi 3. LA DIDATTICA (2/7): questo corso è social perché i migliori corsi al mondo lo sono …
  • Il corso è strutturato in 4 macro moduli Il valore aggiunto del corso consiste nell’abbinare ad ogni modulo una o più prestigiose testimonianze aziendali 3. LA DIDATTICA (3/7): orientamento alle imprese Materiale a cura di Andrea Cioffi 7
  • Testimonianza aziendale 1 Il caso Hesperia Hospital L’azienda e l’assetto istituzionale Testimonianza aziendale 2: Il caso Lindt Gli stakeholder e la Corporate Social Responsibility Testimonianza aziendale 3: Il caso Ventura Travel 1) Il modello del bilancio 2) Il reddito e il conto economico 3) Il patrimonio e lo stato patrimoniale 3. LA DIDATTICA (4/7): orientamento alle imprese Materiale a cura di Andrea Cioffi Primo modulo: l'azienda e i risultati di sintesi della gestione aziendale 8
  • Testimonianza aziendale 4 Il caso Heineken Italia Il Bilancio di Heineken Italia Testimonianza aziendale 5: Il caso De Agostini Comunicare in modo efficace situazioni di crisi aziendali Testimonianza aziendale 6: Il caso Natixis Il punto di vista dell’investor relator 3. LA DIDATTICA (5/7): orientamento alle imprese Materiale a cura di Andrea Cioffi Secondo modulo: la lettura e l'interpretazione dei principali risultati economico finanziari 9
  • 3. LA DIDATTICA (6/7): orientamento alle imprese Materiale a cura di Andrea Cioffi Testimonianza aziendale 7: il caso Calligaris La rilevanza della prospettiva di mercato nella misurazione della performance complessiva Testimonianza aziendale 8: Il caso Covidien La rilevanza della prospettiva di mercato e dei processi critici nella misurazione della performance complessiva Testimonianza aziendale 9: Il caso Volvo La rilevanza della prospettiva organizzativa nella misurazione della performance complessiva 10 Terzo modulo: la lettura muldimensionale delle performance aziendali e la rappresentazione visiva delle stesse
  • 3. LA DIDATTICA (7/7): orientamento alle imprese Materiale a cura di Andrea Cioffi Testimonianza aziendale 10: il caso Digital Dictionary La comunicazione aziendale sui canali digitali Testimonianza 11: Luigi Centenaro Founder & Personal Branding Strategist @ PersonalBranding.it Il personal branding all'interno di un contesto organizzativo Testimonianza aziendale 12: Il caso Hotel Plan La comunicazione delle performance all'interno di un'organizzazione complessa 11 Quarto modulo: tecniche di comunicazione (cenni) attraverso i canali digitali
  • Modulo 1 Modulo 1: l'azienda e i risultati di sintesi della gestione aziendale Dopo aver ripreso alcuni concetti cardine dell’economia aziendale, il modulo si focalizza sulla presentazione del modello del bilancio, in ottica di comunicazione e non di redazione dello stesso. Modulo 2 La lettura e l’interpretazione dei principali risultati economico finanziari L’obiettivo è fornire le conoscenze essenziali per la lettura e l’interpretazione delle performance aziendali, partendo dall’analisi del bilancio. Modulo 3 La lettura muldimensionale delle performance aziendali e la rappresentazione visiva delle stesse L’obiettivo è fornire le nozioni di riferimento per una lettura olistica delle performance aziendali e cenni alle tecniche di rappresentazione visiva delle stesse Modulo 4 Tecniche di comunicazione (cenni) dei principali risultati aziendali L’obiettivo è fornire le nozioni di base relative alle tecniche di comunicazione digitali delle principali performance aziendali. 4. PROGRAMMA DEL CORSO Materiale a cura di Andrea Cioffi 12 Il corso è strutturato in 4 macro moduli indicati nello schema sotto riportato
  • Sono previste due modalità per lo svolgimento dell'esame di Economia aziendale avanzato:  una modalità per studenti frequentanti  una modalità per studenti non frequentanti 5. METODO DI VALUTAZIONE (1/7) Materiale a cura di Andrea Cioffi 13
  • L'esame svolto durante gli appelli ordinari è quello destinato agli studenti non frequentanti. Possono accedervi anche gli studenti che hanno frequentato ma con le medesime modalità previste per gli studenti non frequentanti, ossia:  prova scritta della durata di circa 60 minuti  prova scritta composta da 6 domande aperte e 2 domande a scelta multipla relative a tutto il programma previsto per il corso  Il materiale da preparare consiste nella bibliografia elencata in questa presentazione a cui si aggiunge il materiale d'aula disponibile su Blackboard, fatta eccezione per le testimonianze d'aula  non è previsto lo svolgimento di esercitazioni pratiche  non è previsto il salto di appello, ossia è possibile sostenere l'esame in tutti gli appelli disponibili  il voto conseguito durante un appello verrà conservato per l'intero anno accademico di riferimento  nel caso del corso di economia aziendale avanzato a.a. 2013-2014, il primo appello disponibile per sostenere l'esame ordinario è a giugno 2014 e la validità dei voti conseguiti a partire dallo stesso e per gli appelli disponibili a seguire è fino all'ultimo appello della successiva sessione invernale, ossia fino a febbraio 2015  Il voto ottenuto durante un appello perde la sua validità nel momento in cui uno studente svolge nuovamente la prova in un altro appello e consegna lo stesso per la relativa correzione. In altri termini, se non si consegna la prova svolta, è possibile partecipare a tutte le prove d'esame ordinarie senza inficiare la validità di un voto positivo già conseguito 4. METODO DI VALUTAZIONE (2/7) per studenti non frequentanti (1/2) Materiale a cura di Andrea Cioffi 14
  •  l'esame di Economia Aziendale è scritto e quindi non è possibile svolgere nessuna integrazione orale  non è possibile svolgere l'esame al di fuori delle date ufficiali previste a calendario per gli appelli ordinari  la verbalizzazione dell'esame può avvenire a partire dall'appello successivo a quello in cui si è svolto l'esame, fatta eccezione per l'ultimo appello di una sessione, il quale verrà tenuto aperto per il tempo necessario alla relativa correzione e per dare a tutti gli studenti la possibilità di verbalizzare entro la sessione stessa  per verbalizzare l'esame è necessario essere iscritti all'appello in cui si decide di verbalizzare il voto positivo conseguito. 5. METODO DI VALUTAZIONE (3/7) per studenti non frequentanti (2/2) Materiale a cura di Andrea Cioffi 15
  • Solo per gli studenti frequentanti l’esame può prevedere le seguenti caratteristiche:  possibilità di sostenere l’esame tramite due prove scritte a cui si accede previa iscrizione su Blackboard all'interno del corso di economia aziendale 2013-2014 ENTRO E NON OLTRE IL 21/03/2014;  chi non si iscrive su BB entro il 21/03/2014 non sarà ammesso alla prova intermedia  la prima prova intermedia verrà svolta il giorno sabato 05/04/2013 a partire dalle 9:30 nelle aule informatiche N010 e N011 di via Necchi 5/7. Su Blackboard verrà caricato la distribuzione degli studenti per ciascuna aula  la prova di completamento si svolgerà solo nel primo appello ordinario di giugno 2014  chi salta la prova di completamento prevista nel primo appello ordinario di giugno 2014, dovrà sostenere l'esame durante i successivi appelli ordinari con le medesime modalità previste per gli studenti non frequentanti e sull'intero programma. In altri termini, l'eventuale esito positivo conseguito durante la prima prova parziale andrà perso 5. METODO DI VALUTAZIONE (4/7) per studenti frequentanti (1/4) Materiale a cura di Andrea Cioffi 16
  • Solo per gli studenti frequentanti l’esame può prevedere le seguenti caratteristiche:  entrambe le prove per frequentanti verranno svolte in aula informatica attraverso un test su computer reso disponibile sulla piattaforma Blackboard e con le seguenti caratteristiche:  20 domande a risposta multipla, per un totale complessivo di 10 punti  20 domande vero/falso, per un totale complessivo di 10 punti  3 domande composte da definizioni da completare attraverso la selezione da un elenco a discesa delle parti corrette, per un totale di 11 punti  Il programma per le prove intermedie prevede anche il materiale relativo ai casi aziendali  ogni prova intermedia verrà valutata in trentesimi  il superamento dell’esame richiede che in entrambe le prove scritte si ottenga un punteggio pari almeno a 18/30. In caso contrario, occorre sostenere l’esame negli appelli ordinari secondo le modalità precedentemente esposte 5. METODO DI VALUTAZIONE (5/7) per studenti frequentanti (2/4) Materiale a cura di Andrea Cioffi 17
  • Solo per gli studenti frequentanti l’esame può prevedere le seguenti caratteristiche:  Il voto finale rappresenta una media aritmetica dei voti conseguiti nelle due prove parziali. I voti verranno arrotondati nel seguente modo, ossia:  In caso di voto con decimali inferiori al 2° quartile (es. 28,25), il voto verrà arrotondato per difetto (es. 28)  In caso di voto con decimali superiori al 2° quartile (es. 28,75), il voto verrà arrotondato per eccesso (es. 29)  In caso di voto con decimali uguali al 2° quartile (es. 28,5), il voto verrà arrotondato per eccesso (29) se il voto conseguito nel secondo parziale è superiore al voto conseguito nel primo parziale. Viceversa, il voto verrà arrotondato per difetto se il voto conseguito nel secondo parziale è inferiore al voto conseguito nel primo parziale. Solo se in entrambi in parziali il voto conseguito è maggiore o uguale a 29, in caso di voto medio con decimali a partire dal secondo quartile, il voto finale verrà arrotondato per eccesso  Durante lo svolgimento della prova intermedia e della prova di completamento è possibile conseguire punti aggiuntivi con le seguenti modalità:  2 punti aggiuntivi a chi conclude la prova per primo  2 punti aggiuntivi a chi conclude la prova per secondo  1 punto aggiuntivo a chi conclude la prova per terzo  1 punto aggiuntivo a chi conclude la prova per quarto  1 punto aggiuntivo a chi conclude la prova per quinto 5. METODO DI VALUTAZIONE (6/7) per studenti frequentanti (3/4) Materiale a cura di Andrea Cioffi 18
  • Solo per gli studenti frequentanti l’esame può prevedere le seguenti caratteristiche:  Infine, solo per gli studenti frequentanti, esiste la possibilità di aderire liberamente alla Talent Academy (che verrà descritta in una presentazione specifica). La partecipazione alla Talent Academy consente di avere un bonus aggiuntivo da 0 a 3 punti, come integrazione del voto conseguito con le due prove intermedie.  la partecipazione alla Talent Academy è una grande opportunità, data ai migliori studenti, di interagire con il mondo delle imprese per sperimentare sul campo quanto appreso sui libri  la non partecipazione alla Talent Academy non pregiudica la possibilità di conseguire il massimo dei voti  il bonus di punti aggiuntivi ottenuti con la partecipazione alla Talent Academy verrà conservato anche qualora si dovesse svolgere l'esame di economia aziendale durante gli appelli ordinari, ossia con le modalità previste per i non frequentanti 5. METODO DI VALUTAZIONE (7/7) per studenti frequentanti (4/4) Materiale a cura di Andrea Cioffi 19
  • 6. INFORMAZIONI UTILI (1/2) BIBLIOGRAFIA  Andrea Cioffi (a cura di) 2013, Dispensa di Economia Aziendale, McGraw-hill, Milano.  La dispensa è print on demand. Il link alla dispensa è http://www.ilovebooks.it/dispensa-economia- aziendale-2012-2013-p-3078.html  Materiale fornito dal docente e reso disponibile su Blackboard Il materiale del corso è disponibile su BLACKBOARD. Anche le comunicazioni ufficiali avverranno sulla stessa piattaforma Materiale a cura di Andrea Cioffi 20 Al link seguente trovate utili indicazioni per accedere a Blackboard http://ilab.unicatt.it/
  • 6. INFORMAZIONI UTILI (2/2) RICEVIMENTI I ricevimenti sono settimanali su appuntamento (da fissare via mail, scrivendo all’indirizzo andrea.cioffi@unicatt.it) il giovedì dalle 15:30 alle 16:30 presso via Necchi 5/7 4° piano, ufficio 406 ORARI E AULE Materiale a cura di Andrea Cioffi 21 Le lezioni del martedì cominceranno alle 9:00 e si concluderanno alle 10:30 senza nessuna pausa Le lezioni del giovedì cominceranno alle 16:45, si farà una paura dalle 17:45 alle 18:00, e concluderanno alle 19:15
  • 22Materiale a cura di Andrea Cioffi Andrea Cioffi Phd, docente di programmazione e controllo - economia aziendale Università Cattolica del Sacro Cuore CEO e Partner Digital Dictionary Viale Toscana 13/B Milano 20136 www.digitaldictionary.it Mobile: +39.347.9252463 Skype: cioffi.andrea http://it.linkedin.com/in/andreacioffi Enjoy your learning!