Your SlideShare is downloading. ×
Tradurre e scrivere per il web (prima parte)
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Tradurre e scrivere per il web (prima parte)

1,058
views

Published on

Milano, 30/03/2012 …

Milano, 30/03/2012
Seminario organizzato per Trans-edit Group sulla traduzione e redazione di pagine web in formato HTML

Published in: Education

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,058
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
23
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Tradurre e scrivere per il web (prima parte) di Andrea Spila Milano, 30 marzo 2012
  • 2. Agenda della giornata• La vostra esperienza• Come si traduce un sito web• Introduzione all’HTML• Scrivere (e tradurre) per il web• Strumenti di scrittura e traduzione• Laboratorio di traduzione
  • 3. La vostra esperienza• Avete tradotto siti web?• Quali strumenti avete utilizzato?• Quali problemi avete incontrato?
  • 4. Come si traduce un sito web
  • 5. Siti staticiwww.rolfingflow.it
  • 6. Siti dinamiciwww.stefaniasalerno.it
  • 7. Content Management Systems (CMS)
  • 8. Content Management Systems (CMS) www.e-schooloftranslation.org
  • 9. HTML, XML, XHTML, PHP, JS…• Aspetti tecnici• Linguaggi di marcatura e di scripting• Bisogna conoscerli?• Oggi cominciamo con l’HTML
  • 10. Tipologia di contenuti www.lges.it
  • 11. Usabilità e trovabilità• Aspetti comunicativi• Scrivere per i lettori• Scrivere per i motori• Tradurre/adattare/ottimizzare• Farsi trovare/farsi leggere
  • 12. Introduzione all’HTML
  • 13. Che cos’è l’HTML?Acronimo di HyperText Markup LanguageNON è un linguaggio di programmazione (come C,Pascal, Java) né un linguaggio di scripting (comePHP, ASP, PERL)È un linguaggio di marcatura che indica il modo incui devono essere presentati gli elementi dicontenuto sulla paginaLe indicazioni sono fornite tramite marcatori dettiTAG
  • 14. Una metafora La pagina webHTML
  • 15. Un’altra metafora La pagina webHTML
  • 16. Caratteristiche dell’HTML• Indipendente dalla piattaforma (si può leggere su ogni computer)• Formato testo (può essere scritto in qualsiasi editor di testo)• Semplice (servono solo pochi tag di base per comporre una pagina HTML)
  • 17. Tag HTML• Struttura <TAG attributi>contenuto</TAG> o <TAG attributi> (tag vuoto)• Annidamento <TAG1 attributi> contenuto 1 <TAG2> contenuto 2 </TAG2> </TAG1>
  • 18. TAG di base<HTML> </HTML> indica il tipo di documento<HEAD> </HEAD> informazioni sul documento<TITLE> </TITLE> titolo del documento (nella HEAD)<BODY> </BODY> contenuto della pagina (visualizzato nel browser)
  • 19. Dichiarazione DOCTYPE<!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//W3C//DTD HTML4.0 Transitional//EN""http://www.w3.org/TR/REC-html40/loose.dtd">
  • 20. La mia prima pagina HTML<HTML> <HEAD> <TITLE>Titolo della pagina</TITLE> </HEAD> <BODY> Contenuto della pagina </BODY></HTML>
  • 21. Annidamento: scatole cinesi<HTML> <HEAD> <TITLE>Titolo della pagina</TITLE> </HEAD> <BODY> Contenuto della pagina </BODY></HTML>
  • 22. … o matriosche<HTML> <HEAD> <TITLE>Titolo della pagina</TITLE> </HEAD> <BODY> Contenuto della pagina </BODY></HTML>
  • 23. La mia prima pagina HTML
  • 24. Metatag<META http-equiv="Content-Type"content="text/html; charset=UTF-8" />
  • 25. Metatag<META name="keywords" content="parolachiave1,parolachiave2, parolachiave3,…" /><META name="description" content="descrizione deicontenuti della pagina" />
  • 26. Tag di formattazioneStile• <B> contenuto </B> grassetto (anche <STRONG>)• <I> contenuto </I> corsivo (anche <EM>)• <TT> contenuto </TT> telescrivente• <U> contenuto </U> sottolineato• <STRIKE> contenuto </STRIKE> barrato
  • 27. Tag di formattazione (2)Titoli dei paragrafi (Heading)<Hn> Titolo del paragrafo </Hn>H1 H2 H3
  • 28. Paragrafi e contenitoriNuovo paragrafo <P> contenuto </P>Contenitori <DIV>...</DIV> <SPAN>...</SPAN>Rimando a capo <BR> o <BR /> (tag vuoto)
  • 29. ElenchiDue tipi di elenchi: <OL>...</OL> (elenchi ordinati)oppure <UL>...</UL> (elenchi non ordinati)I punti elenco vengono inseriti all’interno diquesti tag, in questo modo:<LI> contenuto del punto elenco </LI>
  • 30. Elenco ordinato<OL> <LI>Primo punto</LI> 1. Primo punto <LI>Secondo punto</LI> 2. Secondo punto <LI>Terzo punto</LI> 3. Terzo punto</OL>
  • 31. Elenco non ordinato<UL> <LI>Primo punto</LI> • Primo punto <LI>Secondo punto</LI> • Secondo punto <LI>Terzo punto</LI> • Terzo punto</UL>
  • 32. Immagini<IMG src="terra.gif" alt="La terra vista dallaluna" title="La terra vista dalla luna"width="90" height="90" border="0">
  • 33. Immagini La terra vista dalla luna La terra vista dalla lunaAttributo Title Attributo Alt
  • 34. Tabelle<TABLE border="1"> <TR> <TH>Mese</TH> <TH>Risparmi</TH> </TR> <TR> <TD>Gennaio</TD> <TD>€100</TD> </TR></TABLE>
  • 35. Tabelle
  • 36. E infine… i link ipertestualiLink a un altro documento o altra risorsa <A href="URL" title="Elenco dei lavori">descrizione del link</A>Link a un elemento all’interno dello stesso documento <A href="#nome”>Descrizione del link</A><A name="nome">Destinazione</A>
  • 37. Scrivere (e tradurre) per il web
  • 38. Obiettivi Comprendere per quali motivi la scrittura online è diversa da altre forme di scrittura Migliorare le competenze di traduzione dei contenuti web Migliorare le competenze di scrittura dei contenuti web Migliorare le competenze di comunicazione in rete
  • 39. Indice Lettori e motori (Perché la lettura online è diversa) Scrivere per i lettori (Come migliorare l’usabilità) Scrivere per i motori (Come migliorare la trovabilità) Scrivere per il web
  • 40. Lettori e motori
  • 41. Ci sono lettori...
  • 42. ... e lettori
  • 43. I lettori online...
  • 44. ... leggono così
  • 45. Ricerche sulla lettura onlineAlla fine del secolo scorsoRicerca Stanford-Poynter: uso della metodologia dell’eyetrackingJakob Nielsen: ricerche sulla usabilità
  • 46. Risultati
  • 47. Ricerche più recenti
  • 48. Microcontenuti e nanocontenuti
  • 49. Microcontenuti (1998) Titolo della pagina (Title) Titoli e sottotitoli dei paragrafi (nel Body) Oggetti delle email (Jakob Nielsen)
  • 50. Esempi di microcontenuti
  • 51. Esempi di microcontenuti
  • 52. Nanocontenuti (2009) Ricerca di Jakob Nielsen sui primi 11 caratteri dei link ipertestuali (le prime due parole sono le più importanti!)