L'impatto della proprietà intellettuale sulla ricerca
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

L'impatto della proprietà intellettuale sulla ricerca

on

  • 1,836 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,836
Views on SlideShare
1,835
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
20
Comments
0

1 Embed 1

http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as OpenOffice

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

L'impatto della proprietà intellettuale sulla ricerca Presentation Transcript

  • 1. L’impatto della Proprietà Intellettuale sulla ricerca Andrea Capocci Università “La Sapienza”, Roma LASER Andrea Capocci – Titolo della presentazione Andrea Capocci – Titolo della presentazione
  • 2. Brevetti e copyright nella scienza Gli effetti della proprietà intellettuale sulla ricerca scientifica La lezione del movimento per il copyleft Le alternative possibili Sommario Andrea Capocci – Titolo della presentazione Andrea Capocci – Titolo della presentazione
  • 3. Brevetti e copyright Brevetto: attribuisce all’inventore un monopolio temporaneo sull’uso dell’invenzione C opyright : a ttribuisce il monopolio sulla riproduzione e sulla distribuzione di una particolare forma espressiva
  • 4. Brevetto vs Copyright Brevetti & Copyright - sono garantiti dallo Stato - possono essere comprati e venduti - possono essere concessi in licenza MA Il Brevetto è assegnato all’inventore dopo un esame, viene pagato dall’inventore e dura fino a 20 anni. Il Copyright appartiene all’autore di un lavoro gratuitamente e senza alcun esame, e può durare fino a 70 anni.
  • 5. Requisiti di un brevetto Utilità L'invenzione deve risolvere un problema Originalità L'invenzione deve essere originale Non ovvietà L'invenzione non deve essere un'ovvia applicazione di un'altra invenzione
  • 6. I brevetti sul vivente U.S. Supreme Court DIAMOND v. CHAKRABARTY, 447 U.S. 303 (1980) 447 U.S. 303 Office Board of Appeals on the ground that living things are not patentable subject matter under 101. The Court of Customs and Patent Appeals reversed, concluding that the fact that micro-organisms are alive is without legal significance for purposes of the patent law. Held: A live, human-made micro-organism is patentable subject matter under 101. Respondent's micro-organism constitutes a "manufacture" or "composition of matter" within that statute. Pp. 308-318.
  • 7. Copyright e Scien za
      • Il Copyright tutela pubblicazioni scientifiche, software e banche dati.
      • Problemi aperti
      • Alti costi limitano l’accessibilità delle pubblicazioni scientifiche
      • Possono essere coperte da copyright anche banche dati che contengono informazioni liberamente disponibili (UE più severa degli USA)
      • Esempi:
      • NIH
      • Dichiarazione di Berlin o
      • Open Access journals
      • MIT OpenCourseWare
      • EOSAT
      • Human Genome Project
  • 8. Brevetti e scienza I brevetti furono introdotti 1) Per stimolare gli investimenti in R&S 2) Per incoraggiare la diffusione dei risultati. I brevetti sono efficaci ?
  • 9. Incentivo agli investimenti in R&S Evidenze: Scarsa correlazione tra legislazione sui brevetti e spesa per R&S Scarsa diffusione della conoscenza La proprietà intellettuale implica investimenti in marketing e in spese legali ( litigation costs )
  • 10. Incentivi alla spesa in R&S: il Giappone Nel 1988, il Giappone ha riformato il suo diritto brevettuale per stimolare la richiesta di brevetti (dietro pressione americana): 1. Ammessi claim multipli 2. Estensione dei brevetti farmaceutici
  • 11. Sakakibara and Branstetter, 2001 Incentivi alla spesa in R&S: il Giappone
  • 12. Incentivi alla spesa in R&S: gli USA Bayh-Dole Act Corte Federale unica Technology Transfer Act
  • 13. Incentivi alla spesa in R&D Evidenze simili in Ital ia (Giannetti 1988, Scherer et al. 1995), Canada (Baldwin et al. 2000) etc QUINDI L’aumento delle spese in R&S non è correlato all’aumento di richieste di brevetti
  • 14. Il brevetto come incentivo alla diffusione delle conoscenze La legge internazionale sui brevetti richiede la pubblicazione dell’invenzione a chi applica per un brevetto MA 1. Le invenzioni rimangono segrete per 18 mesi dopo la richiesta di brevetto secondo gli accordi TRIPS 2. Le sanzioni sono tre volte più dure se la violazione di un brevetto è consapevole (CIPRKBE, 2004) 3. L’accesso ai database dei brevetti non sempre è gratuito (Nottemburg 2002) 4. Il know-how non è incluso nella descrizione del brevetto (Greenberg 1926, Kudo 1994) 5. Il brevetto di un software come « strategia commerciale » impedisce per definizione la pubblicazione dell’invenzione
  • 15. La fine della Fair Use Exemption La ricerca sperimentale e senza scopo di lucro è tradizionalmente esente dalle restrizioni della proprietà intellettuale Ma dopo il Bayh-Dole Act (1980) e la generale privatizzazione degli istituti formativi, la ricerca pubblica è diventata anch’essa un’attività imprenditoriale. Il Bayh-Dole Act diede agli enti pubblici di ricerca americani il diritto a brevettare e licenziare i risultati di ricerche finanziate dallo stato La ricerca pubblica ha dovuto dunque rispettare il diritto relativo alla proprietà intellettuale (Madey vs Duke 1997) e la fair use exemption è oggi molto limitata (Malakoff, 2003).
  • 16. Madey vs Duke University (2002) ” However, these projects unmistakably further the institution's legitimate business objectives, including educating and enlightening students and faculty participating in these projects. These projects also serve, for example, to increase the status of the institution and lure lucrative research grants, students and faculty.”
  • 17. R&S nelle aziende Baker and Chatani (2002) hanno dimostrato che le esternalità dovute al sistema dei brevetti sono maggiori delle inefficienze del settore pubblico nell’industria farmaceutica : 1) La ricerca di farmaci « copia » 2) Il marketing 3) Restrizioni al libero flusso delle informazioni 4) Costi legali 5) Costi politici dovuti all’attività di lobbyng per rafforzare ed estendere il monopolio del brevetto 6) La produzione di farmaci non autorizzati che non rispettano standard di sicurezza
  • 18. R&S nelle aziende Public/ Non-Profit Sector Equivalent of Patent Supported Drug Research in 2000 Efficient Equal Inefficient Very Inefficient Total Spending (billions) High Waste $4.6 $6.1 $7.6 $9.2 Low Waste $14.1 $18.8 $23.5 $28.2 Net New Spending High Waste $4.0 $5.5 $7.0 $8.6 Low Waste $13.5 $18.2 $22.9 $27.6 Private sector research spending: $25.5 (Baker and Chatani 2002)
  • 19. Le conseguenze dei brevetti sugli strumenti di ricerca The tragedy of anti-commons (Heller 1998): brevettare gli strumenti di ricerca impedisce ai laboratori pubblici di svolgere ricerche in aree ad alto tasso di brevettazione. Nature (2002): 54% dei laboratori intervistati hanno dovuto abbandonare programmi di ricerca per l’eccessivo costo dei brevetti Examples: Dupont's OncoMouse, Myriad's Breast Cancer Genes
  • 20. Perché i brevetti aumentano? “Friendly Court Hypothesis” Sovraccarico di lavoro degli uffici brevetti Esame approssimativo dei brevetti Brevetti più facili da ottenere Maggior numero di richieste di brevetti
  • 21.  
  • 22. The silent revolution A.B. Jaffe e J. Lerner Uffici brevetti finanziati dai richiedenti di brevetto Esaminatori sotto-pagati e inesperti Aumento del numero delle cause 20 ore in media per esaminare i brevetti
  • 23. Ci si può difendere dai brevetti? L’illusione del Public Domain Jonas Salk e Albert Sabin scoprirono i due vaccini contro la poliomelite oggi più utilizzati. Salk e Sabin rifiutarono di brevettare le loro scoperte per garantire la massima diffusione del vaccino e curare il maggior numero possibile di persone malate. “ Non si può brevettare il Sole” Jonas Salk
  • 24. Ci si può difendere dai brevetti? E oggi? Nel 2004, è stato depositato un brevetto su un vaccino polivalente che contiene il vaccino IPV scoperto da Jonas Salk Ci si può difendere dai brevetti? L’illusione del Public Domain
  • 25. Ci si può difendere dai brevetti? E oggi? Nel 2004, è stato depositato un brevetto su un vaccino polivalente che contiene il vaccino IPV scoperto da Jonas Salk Le vendite del vaccino anti-polio IPOL fruttano 100 milioni di euro l'anno. Ci si può difendere dai brevetti? L’illusione del Public Domain
  • 26. Top-down strategy: accordi internazionali su R& S Hubbard and Love (2003): Nuovi accordi internazionali per incoraggiare la spesa nei paesi in via di sviluppo Example: Se un paese in via di sviluppo spende una data percentuale del PIL in R&S, ottiene il diritto di non rispettare i TRIPS
  • 27. Bottom-up strategy: The copyleft lesson Il Copyleft è un insieme di licenze che impongono di pubblicare il codice sorgente dei software e di diffondere le eventuali creazioni derivate alle stesse condizioni di diritto d’autore. In tal modo, ogni software diffuso con una licenza copyleft genera una cascata di invenzioni successive sotto licenza copyleft. Oltre all’informatica, le licenze copyleft sono ora diffuse anche in altri settori della creazione intellettuale (Creative Commons)
  • 28. La Open Source Initiative Open source significa 1. Redistribuzione gratuita 2. Disponibilità del codice sorgente 3. Stesse condizioni per le opere derivate In tali condizioni, una licenza rientra nella categoria Open Source (IBM, Nokia, Intel, Sun, NASA, MIT).
  • 29. Open Source nella Scien za Copyright Open Access Journals e sempio : Public Library of Science Bioinformatics.org MIT OpenCourseWare NIH initiative
  • 30. Open Source n ella Scien za Copyright Dichiarazione di Berlino ( 2003 ) Università, biblioteche ed istituti di ricerca hanno firmato un accordo favorevole all’open access della letteratura scientifica. Nel 2004, anche la CRUI ha aderito. I firmatari si impegnano a creare archivi aperti in cui scienziati e docenti possano mettere a disposizione le proprie creazioni liberamente
  • 31. Open Source in Science P uò esistere un brevetto copyleft? Un brevetto è attribuito dopo un esame costoso e coinvolge un istituto esterno (l’Ufficio Brevetti), mentre il diritto d’autore è individuale e gratuito Come finanziare i brevetti copyleft ?
  • 32. Biological Innovation for Open Society BiOS Licences “ Both products and improvements can be patented, and products and services can be developed for profit or for public good - but licensees may not assert rights to exclude from use of improvements, even patented improvements, against the licensor and other licensees that are contributors within the protected commons.” www.bios.org
  • 33. Conclusion i
    • L’attuale regime di proprietà intellettuale si giustifica con la funzione di incentivo di R&S, ma le evidenze mostrano il contrario.
    • L’informatica mostra che un’economia copyleft è possibile (in certe condizioni)
    • La traduzione del copyleft nel diritto brevettuale non esiste (ancora)
    • L’UE dovrebbe incoraggiare una strategia favorevole a brevetti aperti?
  • 34. “ Il Sapere Liberato” Ed. Feltrinelli, 8,5 euro Distribuito con licenza Creative Commons Disponibile gratuitamente su www.liberliber.it
  • 35. info: [email_address] Grazie.