[Maratona Lombardia] Ambiente: acqua, aria, rifiuti. Politiche ambientali e partecipazione pubblica
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

[Maratona Lombardia] Ambiente: acqua, aria, rifiuti. Politiche ambientali e partecipazione pubblica

on

  • 2,448 views

Intervento di Roberta Cucca - IReR, Istituto Regionale di Ricerca della Lombardia (Seminario MARATONA LOMBARDIA: Milano Palazzo delle Stelline - 19 aprile 2007)

Intervento di Roberta Cucca - IReR, Istituto Regionale di Ricerca della Lombardia (Seminario MARATONA LOMBARDIA: Milano Palazzo delle Stelline - 19 aprile 2007)

Statistics

Views

Total Views
2,448
Views on SlideShare
2,444
Embed Views
4

Actions

Likes
1
Downloads
36
Comments
0

1 Embed 4

http://www.slideee.com 4

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

[Maratona Lombardia] Ambiente: acqua, aria, rifiuti. Politiche ambientali e partecipazione pubblica [Maratona Lombardia] Ambiente: acqua, aria, rifiuti. Politiche ambientali e partecipazione pubblica Presentation Transcript

  • Ambiente: acqua, aria, rifiuti. Politiche ambientali e partecipazione pubblica  Roberta Cucca IReR
    • Un ambiente in comune: aria, acqua e rifiuti in Lombardia. Alcuni indicatori sullo stato dell’ambiente.
    • 2. Una politica sempre più diffusa nei comuni lombardi: la promozione di partecipazione pubblica. Quali le luci, quali le ombre?
  • Perché aria, acqua, rifiuti?
    • Sono tematiche ambientali particolarmente rilevanti per le politiche comunali.
    • 2. Sensibilità dei cittadini lombardi nei confronti della questione:
    • -56,6% ritiene eccessivo l’inquinamento dell’aria (Istat 2005) – era 49,5% nel 2002;
    • -39,2% (Istat 2002) non si fida a bere l’acqua del rubinetto - era 54,6% nel 1998;
    • -86% (Istat 2003) dichiara di effettuare sempre la raccolta differenziata della carta.
  • Qualità dell’aria in Lombardia Andamento delle concentrazioni medie annuali di PM10 nei capoluoghi Superamenti del limite giornaliero (50 μg/m3) di PM10 – 2004 nei capoluoghi Fonte: Rapporto sullo Stato dell’Ambiente in Lombardia 2005/2006, ARPA Lombardia
  • Qualità dell’aria in Lombardia Fonte: Rapporto sullo Stato dell’Ambiente in Lombardia 2005/2006, ARPA Lombardia Andamento delle concentrazioni di NO 2 a Milano – 1990-2004 Media annua delle concentrazioni di biossido di azoto (NO 2 ) nei capoluoghi lombardi – 2004
  • I Rifiuti Produzione pro capite di rifiuti urbani per regione, 2001-2005 Fonte: APAT, Rapporto Rifiuti 2006
  • I Rifiuti Percentuale di rifiuti urbani raccolti in modo differenziato sulla quantità totale raccolta (1999-2005) Fonte: APAT, Rapporto Rifiuti 2006
  • I rifiuti Percentuale di rifiuti urbani raccolti in modo differenziato sulla quantità totale raccolta (2000-2005) Fonte: APAT, Rapporto Rifiuti 2006
  • Fonte: Rapporto sullo Stato dell’Ambiente in Lombardia 2005/2006, ARPA Lombardia L’acqua in Lombardia Variazione dell’indice SECA (stato ecologico dei corsi d’acqua)/SEL (stato ecologico dei laghi) nel 2004 rispetto al 2003
  • L’acqua in Lombardia Idoneità alla balneazione di alcuni laghi lombardi Fonte: Rapporto sullo Stato dell’Ambiente in Lombardia 2005/2006, ARPA Lombardia
  • La partecipazione pubblica nell’elaborazione delle politiche ambientali. I riferimenti normativi…dal globale al locale -Accordi Internazionali (Es. ONU-Dichiarazione di Rio, Convenzione di Aahrus) -Direttive europee sull’informazione (2003/4/CEE) e sulla partecipazione ambientale (2003/35/CEE) -Direttive “tematiche” (es. Direttiva acque 2000/60/CE) -Leggi Nazionali e Regionali (es. Legge 195/2005 sull’informazione ambientale, legge regionale sull’aria L.R. 24/2006, acque L.R. 26/2003, Governo del territorio L.R. 12/2005)
  • Una politica ambientale sempre più diffusa.. La promozione di partecipazione
    • Obiettivi:
    • -Coinvolgere gli attori sociali nelle politiche di sostenibilità
    • -Legittimare gli interventi
    • -Migliorare la conoscenza del territorio
    • -Aprire le istituzioni
  • Partecipazione in Lombardia. Comuni che hanno attivato Agenda 21 Elaborazione IReR su dati Regione Lombardia 117 processi di A21L: Amministrazioni Comunali (56%) Aggregazioni di Comuni (18%) Comunità Montane (6%) Parchi (4%) Province (10%). Fonte: Regione Lombardia
  • Partecipazione e capitale sociale
    • Le luci..
    • Sensibilizzazione degli attori (cittadini, associazioni, attori economici)
    • Le ombre..
    • Perdita di fiducia nell’azione collettiva e nelle istituzioni
  • Partecipazione e conoscenza del territorio
    • Le luci..
    • Interventi fondati su conoscenze non solo “esperte” ma anche “profane”
    • Le ombre..
    • Interventi inadeguati perché rispondenti a priorità soggettive
  • Partecipazione e istituzioni
    • Le luci..
    • -Responsabilizzazione delle istituzioni rispetto agli impegni presi
    • -Innovazione istituzionale (apertura processi decisionali, azione intersettoriale)
    • Le ombre..
    • -De-responsabilizzazione attori istituzionali
    • -Manipolazione
  • Partecipazione e confini ambientali
    • Le luci..
    • Valorizzazione
    • del contesto ambientale locale
    • Le ombre..
    • “ Mancanza di confini” delle questioni ambientali, difficilmente gestibili a livello locale
  • Effetti sulle policy
    • -“Prerequisiti” della partecipazione locale per la sostenibilità ambientale:
    • -Trasparenza nelle procedure di coinvolgimento e nei processi decisionali
    • -Equilibrio fra conoscenza “esperta” e conoscenza “profana”
    • -Intersettorialità e innovazione istituzionale
    • -Promozione di politiche ambientale di livello sovra-comunale