Your SlideShare is downloading. ×
Presentazione legislativa DGR1118
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Presentazione legislativa DGR1118

290
views

Published on

Published in: Travel

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
290
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. La legislazione nazionale e DGR 1118 regione Lombardia UN APPROFONDIMENTO SUGLI IMPIANTI A BIOMASSA DOMESTICA CHE HA L’OBBIETTIVO DI FORNIRE INDICAZIONI UTILI AGLI OPERATORI 24/02/2014 1
  • 2. La Legislazione principale • CPR 305/2011- Regolamento (UE) N. 305/2011 che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/106/CEE del Consiglio. • Dlgs 3 aprile 2006, n. 152- Norme in materia ambientale. • DM 37/08 - Decreto 22 gennaio 2008, Riordino delle disposizioni in materia di attivita' di installazione degli impianti all'interno degli edifici. • Legge 90/2013 - Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 4 giugno 2013, n. 63, recante disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nell'edilizia .... • DPR 412/93 - Regolamento recante norme per la progettazione, l'installazione, l'esercizio e la manutenzione degli impianti termici degli edifici ai fini del contenimento dei consumi di energia, in attuazione dell'art. 4, comma 4, della L. 9 gennaio 1991, n. 10. • Dlgs 192/05- Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia. • DPR 16 Aprile 2013 n° 74 - Regolamento recante definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici. • DL 3 marzo 2011, n. 28 - Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili 24/02/2014 2
  • 3. CPR 303/5 • Regolamento europeo che definisce la certificazione di prodotto e i requisiti essenziali per l’immissione sul mercato. • In particolare la CPR viene richiamato dalle norme prestazionali specifiche che identificano alcune caratteriste di sicurezza, come la resistenza al fuoco. • La legislazione Europea quindi prevede l’immissione sul mercato di prodotti MARCATURA CE. 24/02/2014 3
  • 4. • Il Dlgs n. 152 identifica le caratteristiche minime dei camini collegati ad apparecchi con potenza termica > 35kW. • Un provvedimento che determina le caratteristiche degli impianti di evacuazione dei prodotti della combustione. 24/02/2014 4 Dlgs 3 Aprile 2006. n152
  • 5. DM 37/08 • Il Decreto Ministeriale 37/08 stabilisce identifica gli impianti ed i requisiti degli operatori abilitati all’installazione degli stessi alla regola dell’arte. • Anche gli impianti a biomassa domestica che ricadono nell’ambito applicativo del DM art. 1 comma 2 lettera c) «Impianti di riscaldamento, di climatizzazione, di condizionamento e di refrigerazione di qualsiasi natura o specie, comprese le opere di evacuazione dei prodotti della combustione e delle condense, e di ventilazione ed aerazione dei locali.» • Sono soggetti all’applicazione della regola dell’arte e norme UNI in attuazione. • Ogni singolo Impianto di riscaldamento a biomassa oltre ad essere obbligatoriamente collegato a camini/canna fumaria deve essere realizzato a regola dell’arte e a conclusioni dei lavori deve essere rilasciata una dichiarazione di conformità sia dell’impianto interno sia sulla canna fumaria ad esso collegato. 24/02/2014 5
  • 6. Legge 90/2013 24/02/2014 6 Introduce una nuova definizione di impianto termico che, in particolare, fa riferimento agli impianti di riscaldamento a biomassa legnosa di portata superiore ai 5 kW se fissi. Introduce, inoltre, il vincolo dello scarico a tetto per tutti gli impianti termici nuovi che saranno installata dopo il 31 Agosto 2013. Per impianti termici a biomassa no sono previste deroghe allo scarico a tetto.
  • 7. DPR 412/93,Dlgs 192/05 e Dpr 74/2013 • Questi testi di legge identificano e individuano le specifiche prestazionale degli impianti termici. • Strategici in termini di performance di impianto e di applicazione dell’efficientamento sistema impianto. • Questi provvedimenti identificano il camino e la canna fumaria come elemento specifico ai fini applicativi in termini energetici e di sicurezza. 24/02/2014 7
  • 8. DL 3 marzo 2011, n. 28 • Recepisce una direttiva Europea con riferimento alla promozione dell’utilizzo di impianti a fonte rinnovabile. Inoltre definisce i requisiti degli operatori che installano impianti rinnovabili. • Questo provvedimento integra e completa quanto già in essere ai fini della sicurezza con specifico riferimento al DM 37/08. • Inoltre il DL individua gli strumenti tecnici per la promozione sul mercato degli impianti di riscaldamento a fonte rinnovabile come apparecchi quali caminetti, stufe e caldaie a biomassa legnosa. • Dalla DL 3 Marzo 2011 nascono i decreti applicativi come il CONTO TERMICO, provvedimento che prevede specifici incentivi ugli apparecchi domestici a biomassa. 24/02/2014 8
  • 9. Dgr 1118 Regione Lombardia • Recepimento del DPR 74/2013 e della Legge 90/2013 che modifica la definizione del D. Lgs. 192/2005 (con modifica della definizione di impianto termico, includendo impianti con potenza maggiore a 5 kW, anche alimentati con biomassa legnosa); • Identificazione in modo univoco di ciascun impianto termico mediante targatura; • Include l’obbligo di manutenzione dei camini/canne fumarie collegati ad apparecchi a biomassa legnosa. 24/02/2014 9
  • 10. Dgr 1118 Regione Lombardia Dalla disciplina regionale degli impianti termici sono esclusi: • Radiatori individuali, termocucine, cucine economiche, caminetti aperti. • Impianti per la climatizzazione estiva o invernale costituiti da macchine frigorifere, collettori solari o pompe di calore con potenza inferiore a 12 kW; • Impianti coinvolti nei processi produttivi. 24/02/2014 10
  • 11. Dgr 1118 Regione Lombardia Gli impianti termici saranno tutti “TARGATI” con un codice univoco che consentirà l’identificazione dell’impianto. La targatura avverrà, a partire dall’1 agosto 2014: al momento dell’installazione alla prima manutenzione utile 24/02/2014 11
  • 12. Dgr 1118 Regione Lombardia Dall’ 1 agosto 2014 i nuovi impianti a biomassa installati dovranno rispettare i seguenti rendimenti minimi: 24/02/2014 12 Tipologia Alimentazione Valore rendimento % Caminetto chiuso e Stufa Legna Pellet 75 85 Caldaia/Termo stufa/Termo camino Legna Pellet 80 90
  • 13. Dgr 1118 Regione Lombardia • I nuovi impianti a biomassa ed i camini/canne fumarie ad essi collegati devono essere installati secondo quanto previsto dal DM 37/08. • Gli impianti a biomassa devono essere dotati di “Libretto di impianto”. • La manutenzione per tutti gli impianti a biomassa e relativi camini/canne fumarie deve avvenire, dall’1 agosto 2014, con la seguente cadenza: 24/02/2014 13
  • 14. 24/02/2014 14 Confindustria CECED ITALIA Via Matteo Bandello, 5 20123 Milano Tel. 02-435188 24 Fax.02-435188 32 www.assocamini.it Email: assocamini@ceceditalia.it