Your SlideShare is downloading. ×
4 bracciano ambiente convegno
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

4 bracciano ambiente convegno

184
views

Published on

Slide incontro Bracciano Ambiente del 24 marzo 2012. Intervento del Presidente dell'azienda, Marcello MARCHESI.

Slide incontro Bracciano Ambiente del 24 marzo 2012. Intervento del Presidente dell'azienda, Marcello MARCHESI.

Published in: Business

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
184
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. BRACCIANO AMBIENTETRA PRESENTE E FUTUROPer una gestione condivisa etrasparente.Coordina Pietro DAMINATOConsigliere della Bracciano Ambiente S.p.A.Bracciano, 24 marzo 2012
  • 2. AGENDA DEL MEETING La situazione amministrativa ed economica Andrea RICCIONI dell’azienda A.D. Bracciano Ambiente SpA Il punto sulla raccolta differenziata a Bracciano Angelo CORRENTI Consigliere Bracciano AmbienteSpA La qualità dell’ambiente Paola LUCCI Assessora Politiche Ambientali diBracciano Stato attuale e prospettive di sviluppo Marcello MARCHESI Presidente Bracciano AmbienteSpA Conclusioni Giuliano SALA Sindaco di Bracciano 2
  • 3. Stato attuale e prospettive di sviluppo COMPITI DELLA BRACCIANO AMBIENTE 1. La BA è appaltatrice del servizio di raccolta dei RSU a Bracciano. 2. E’ il soggetto pubblico incaricato dalla Regione Lazio di gestire una discarica regionale in cui conferiscono – non per libera scelta, ma d’imperio regionale - rifiuti 26 comuni della provincia.Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 3
  • 4. Stato attuale e prospettive di sviluppoMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 4
  • 5. Stato attuale e prospettive di sviluppo LE PRIORITÀ NELLA GESTIONE PREVENZIONE RIUTILIZZO RICICLAGGIO RECUPERO DI OGNI TIPO SMALTIMENTO Direttiva 2008/98/CEMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 5
  • 6. Stato attuale e prospettive di sviluppo LE 4 R E UNA D …… DI CUI CI SI DIMENTICAMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 6
  • 7. Stato attuale e prospettive di sviluppo IL FLUSSO DEI RSU RSU Raccolta Differenziata Raccolta Indifferenziata Frazione Organica Frazioni Secche• Domestico • Carta e cartone Biostabilizzazione primaria• Mercatale • Plastica• Potature • Altro Separazione e vagliatura Impianto di Linea di selezione del compostaggio secco Sottovagli Materiali Sopravaglio o Ferrosi e Frazione Frazione Vetro Secca Umida Secco Compost Scarti Scarti Pulito Produzione Altri recuperi (ripristini, coperture, CDR colmature) Consorzi-Riciclaggio Utilizzo in Agricoltura Rete Ecoproduttiva Isole di Scambio Discarica Scarti Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 7
  • 8. Stato attuale e prospettive di sviluppo SMALTIMENTO La discarica è l’area adibita allo smaltimento dei rifiuti mediante operazioni di deposito sul suolo o nel suolo, nonché qualunque area dove i rifiuti vengono depositati temporaneamente per più di un anno. Prima del conferimento in discarica tutti i rifiuti devono essere sottoposti a trattamento al fine di ridurne il volume e la pericolosità, ad eccezione di quelli che già rispettano i limiti imposti dalla normativa e per i quali il trattamento non aggiunge miglioramenti (D. Lgs. 36/2003). Stoccaggio della frazione inerte, di scarto delle lavorazioni e non altrimenti recuperabile in una discarica controllata. Anello indefettibile del ciclo rifiutiMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 8
  • 9. Stato attuale e prospettive di sviluppo UN ESEMPIO: LA PLASTICAMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 9
  • 10. Stato attuale e prospettive di sviluppo LA SITUAZIONE IN EUROPA (27 STATI MEMBRI)Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 10
  • 11. Stato attuale e prospettive di sviluppo GESTIONE RIFIUTI IN UE 27 (ANNO 2009)(Fonte: Eurostat, 2010) discarica recupero di 38% materia 42% inceneriment o 20% RU (UE27) 252.460.000 t 514 kg/ab*annoMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 11
  • 12. Stato attuale e prospettive di sviluppo PRODUZIONE PROCAPITE RU NEGLI STATI MEMBRI kg/ab*anno Anno 2009 Fonte: Ispra 2011Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 12
  • 13. Stato attuale e prospettive di sviluppo IMPIANTI DI TRATTAMENTO TERMICO IN EUROPA 23 3,4 70 19,1 130 13,7 49 4,5 10 2,2 Anno 2008 Fonte: Cewep2011Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 13
  • 14. Stato attuale e prospettive di sviluppo INCENERIMENTO PROCAPITE kg/ab*anno Anno 2009 Fonte: Ispra 2011Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 14
  • 15. Stato attuale e prospettive di sviluppo SMALTIMENTO IN DISCARICA PROCAPITE kg/ab*anno Anno 2009 Fonte: Ispra 2011Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 15
  • 16. Stato attuale e prospettive di sviluppo RIFIUTI URBANI SMALTITI IN DISCARICA NEI PAESI UE 800 700 Anno 2008 Kg per abitante 600 500 400 Ue27 300 200 100 0Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 16
  • 17. Stato attuale e prospettive di sviluppo GESTIONE RU IN EUROPA (UE 27) Fonte: Eurostat 2009Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 17
  • 18. Stato attuale e prospettive di sviluppo LA SITUAZIONE IN ITALIAMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 18
  • 19. Stato attuale e prospettive di sviluppo EVOLUZIONE PRODUZIONE RU Anno 2009 Fonte: Ispra 2011Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 19
  • 20. Stato attuale e prospettive di sviluppo LA SITUAZIONE IN ITALIA Ob. REGIONE RD CITTA’ RD 2009 Trentino – Alto Adige 57,8% Ob. Reggio Emilia 49,9 Veneto 57,5% 2009 Modena 47,4 Friuli - Venezia Giulia 49,9% Parma 45,2 Ob. Piemonte 49,8% Ravenna 45,2 2008 Lombardia 47,8% Ob. Torino 41,7 Emilia - Romagna 45,6% 2008 Padova 40,4 Sardegna 42,5% Brescia 40,2 Valle d’Aosta 39,1% Verona 39,4 Toscana 35,2% Prato 39,2 Umbria 30,4% Firenze 36,0 Marche 29,7% Livorno 36,0 Campania 29,3% Milano 34,2 Liguria 24,4% Bologna 33,3 Abruzzo 24,0% Venezia 33,0 Anno 2009 Lazio 15,1% Perugia 31,9 Puglia 14,0% Cagliari 30,5 Fonte: Ispra 2011 Calabria 12,4% Genova 23,0 Basilicata 11,3% Roma 20,2 Molise 10,3% Trieste 19,7 Sicilia 7,3%Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA Napoli 18,3 20
  • 21. Stato attuale e prospettive di sviluppo LA SITUAZIONE LOCALEMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 21
  • 22. Stato attuale e prospettive di sviluppo RACCOLTA DIFFERENZIATA A BRACCIANO anno 2011 30% a recupero 70% a smaltimento totali anno 2011 7.806.425 kg - smaltimento a Cupinoro 3.346.861 kg - recupero alle piattaformeMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 22
  • 23. Stato attuale e prospettive di sviluppo ANDAMENTO DEI CONFERIMENTI dicembre 2011 33% a recupero 67% a smaltimento dati dicembre 2011 536.680 kg - smaltimento a Cupinoro 261.190 kg - recupero alle piattaformeMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 23
  • 24. Stato attuale e prospettive di sviluppo ANDAMENTO DEI CONFERIMENTI 70,0 % rifiuti avviati a 67,3 % 63,8 % RECUPERO 65,6 % 64,2 % rifiuti avviati a SMALTIMENTO 36,2 % 34,4 % 35,8 % 32,7 % 30,0 % anno 2011 dicembre 2011 gennaio 2012 febbraio 2012 1 - 15 marzo 2012Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 24
  • 25. Stato attuale e prospettive di sviluppoOBIETTIVI DIFFERENZIATA PORTA A PORTA ABRACCIANO Entro il 31 marzo 2012: estensione del servizio di raccolta “porta a porta” alle aree del Centro Storico, Vigna di Valle, San Celso, Omo Morto e Circumlacuale. Entro il 31 dicembre 2012: estensione al 100% del territorio comunale. Obiettivo > 50% entro il 30 giugno 2012 Obiettivo >= 65% entro il 31 dicembre 2012 25
  • 26. Stato attuale e prospettive di sviluppo VALORI IN € X MQ DELLA TARIFFA DEI COMUNI DEL COMPRENSORIO 3.5 3 163.78% 142.13% 114.57% 2.5 2 45.67% 1.5 1 € 2,18 € 1,48 € 2,68 € 2,46 0.5 € 1,016 0 bracciano anguillara trevignano manziana civitavecchia * Civitavecchia ha una sua discaricaMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 26
  • 27. Stato attuale e prospettive di sviluppoCOSTI SOSTENUTI DALLA BRACCIANO AMBIENTE €1,400,000.00 €1,200,000.00 €1,000,000.00 €800,000.00 2007 €600,000.00 2011 €400,000.00 €200,000.00 €- 2007 2011 27
  • 28. Stato attuale e prospettive di sviluppo LA DOTAZIONE IMPIANTISTICA ITALIANA E LA GESTIONE ITALIANAMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 28
  • 29. Stato attuale e prospettive di sviluppo GESTIONE RU IN ITALIA Anno 2009 DISCARICA • 41,6% Fonte: Ispra 2011 TMB • 20,1% Recupero di materia • 16,7% Incenerimento con recupero energia • 12,5% Compostaggio • 7,7% Digestione anaerobica • 1,4%Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 29
  • 30. Stato attuale e prospettive di sviluppo LA DOTAZIONE IMPIANTISTICA PER IL TRATTAMENTO Categoria impianto N Capacità (t/anno) Trattamento meccanico post RD 33 N.D. Compostaggio (> 1.000 t/anno) 195 5.350.685 Trattamenti meccanico – biologici 135 14.539.369 Digestione anaerobica 10 487.000 Trattamenti termici 53 6.667.052 TOTALE 426 27.044.106 Anno 2008 Fonte: Federambiente ENEA 2010Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 30
  • 31. Stato attuale e prospettive di sviluppo IL COMPOSTAGGIO Area geografica N Quantità trattate (t/anno) NORD 179 2.480.176 CENTRO 48 622.584 SUD 54 612.542 ITALIA 281 3.715.302 Anno 2009 Fonte: Ispra 2011Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 31
  • 32. Stato attuale e prospettive di sviluppo IL TMB Area geografica N Quantità trattate (t/anno) NORD 53 2.814.182 CENTRO 33 2.152.483 SUD 43 2.387.154 ITALIA 129 6.648.716 Anno 2009 Fonte: Ispra 2011Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 32
  • 33. Stato attuale e prospettive di sviluppo L’INCENERIMENTO CON RECUPERO DI ENERGIA Area N Quantità trattate Energia prodotta geografica (t/anno) (GWh/anno) NORD 29 4.101.900 3.903 CENTRO 14 635.900 412 SUD 10 990.600 784 ITALIA 53 5.728.300 5.099 Anno 2010 Fonte: Enea - Federambiente, 2012Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 33
  • 34. Stato attuale e prospettive di sviluppo LE DISCARICHE Area geografica N Quantità smaltite (t/anno) NORD 94 3.858.000 CENTRO 43 4.661.000 SUD 87 6.899.000 ITALIA 224 15.418.000 Anno 2009 Fonte: Ispra, 2011Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 34
  • 35. Stato attuale e prospettive di sviluppo Evoluzione smaltimento RU in discarica (t, % sul totale RU prodotti)20,000,000 18,848,000 17,996,000 17,742,00018,000,000 17,226,000 17,526,000 16,912,000 15,981,00016,000,000 15,418,000 63%14,000,00012,000,00010,000,000 42% 8,000,000 6,000,000 4,000,000 Anno 2002-2009 2,000,000 Fonte: Elaborazioni Federambiente su dati Ispra 2011 0 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 35
  • 36. Stato attuale e prospettive di sviluppo LA SITUAZIONE LOCALEMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 36
  • 37. Stato attuale e prospettive di sviluppo ANDAMENTO DEI CONFERIMENTI andamento conferimenti Cupinoro (kg) CER 200301 triennio 2010 - 2011 - 2012 900,000 800,000 700,000 600,000 500,000 400,000 300,000 200,000 100,000 0Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 37
  • 38. Stato attuale e prospettive di sviluppo ANDAMENTO DEI CONFERIMENTI andamento conferimenti Cupinoro CER 200301 da agosto 2011 a febbraio 2012 800,000 699660 700,000 633520 625160 570900 600,000 532180 489140 500,000 437980 kg 400,000 300,000 200,000 100,000 0 Aug-11 Sep-11 Oct-11 Nov-11 Dec-11 Jan-12 Feb-12Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 38
  • 39. Stato attuale e prospettive di sviluppo ANDAMENTO DEI CONFERIMENTI andamento produzione umido CER 200108 triennio 2009 - 2010 - 2011 63780 70000 60000 50000 40000 kg 30000 20000 14820 10000 0 Jul-09 Jul-10 Jul-11 Nov-11 Jan-09 Sep-11 Mar-09 Sep-09 Nov-09 Jan-10 Sep-10 Nov-10 Jan-11 Jan-12 Mar-10 Mar-11 May-11 May-09 May-10Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 39
  • 40. Stato attuale e prospettive di sviluppo ANDAMENTO DEI CONFERIMENTI andamento produzione umido CER 200108 da agosto 2011 a gennaio 2012 70000 63780 60000 49820 50000 43960 37920 40000 33680 33780 kg 30000 20000 10000 0 Aug-11 Sep-11 Oct-11 Nov-11 Dec-11 Jan-12Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 40
  • 41. Stato attuale e prospettive di sviluppo UN PRIMO SCENARIO Abbandono del ramo d’azienda di trattamento, valorizzazione, recupero e smaltimento dei RSU di bacino.Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 41
  • 42. Stato attuale e prospettive di sviluppo SCENARIO 1 - ESAURIMENTO DELLA VOLUMETRIA RESIDUA DELLA DISCARICA - FINE DEL 2012 – CONSEGUENZE 1. crollo del fatturato da circa 13.000.000 di euro annui a 2.000.000 di euro annui; 2. irrealizzabilità degli impianti di trattamento e valorizzazione dei rifiuti urbani a causa della impossibilità di accesso al credito per manifesta insostenibilità del piano industriale; 3. drastica riduzione dell’organico dei lavoratori presenti in discarica, fatto salvo il personale dedito alla manutenzione degli impianti esistenti ed alla vigilanza e sicurezza dellinvaso post mortem; 4. drastica riduzione del personale addetto agli uffici amministrativi; 5. riduzione degli addetti alla raccolta differenziata e indifferenziata dei rifiuti; 6. elevatissimo rischio di accesso a procedure concorsuali.Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 42
  • 43. Stato attuale e prospettive di sviluppo SCENARIO 1 - ESAURIMENTO DELLA VOLUMETRIA RESIDUA DELLA DISCARICA - FINE DEL 2012 – IMPATTI SULLA CITTADINANZA 1. presa in carico da parte del Comune (e, quindi, dei cittadini) dei costi relativi, stimabili in circa 18.000.000 di euro per i prossimi trenta anni, alla gestione post mortem del sito di Cupinoro, 2. incremento della tariffa per rifiuti solidi urbani stimabile (per difetto) nel triplo di quella attualmente versata, a parità di servizio reso; 3. riassorbimento dei lavoratori in esubero; 4. immediata cessazione di ogni contributo alla collettività locale, sia sotto forma di beni che di servizi, proveniente dalla società pubblica, sia direttamente che per mezzo del servizio comunale addetto alle politiche sociali; 5. lenta decozione dellindotto locale generato negli ultimi otto anni.Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 43
  • 44. Stato attuale e prospettive di sviluppo UN SECONDO SCENARIO Trasformazione della società pubblica un in polo di eccellenza altamente specializzato nei servizi ambientali: incremento della dotazione tecnologica, realizzazione degli impianti autorizzati, valorizzazione delle professionalità esistenti, assunzione di addetti e distribuzione di ricchezza, sotto forma di beni e servizi.Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 44
  • 45. Stato attuale e prospettive di sviluppo SCENARIO 1I – LA SOCIETÀ PUBBLICA PASSA AD UNA NUOVA FASE TECNOLOGICAMENTE AVANZATA DI GESTIONE DEL CICLO RIFIUTI. 1. Impianto di trattamento della FORSU (frazione organica da rifiuto solido urbano, il c.d. umido) da 30.000 tonnellate/anno, che produrrà ulteriore biogas per mezzo di un digestore anaerobico. E una nicchia di mercato in grande espansione, che genera profitto e che consentirebbe ai cittadini di Bracciano un risparmio di circa 100 € a tonnellata più il viaggio, che oggi vengono spesi per portare lumido altrove. 2. Impianto di preselezione di ultima generazione con TMB (trattamento meccanico biologico), già autorizzato a cui apportate le opportune modifiche secondo le più innovative tecnologie di trattamento, che consentirà, alla data del 31 dicembre 2012, la cessazione di ogni conferimento di rifiuto indifferenziato presso la discarica di Cupinoro. 3. Impianto multi-materiale per il trattamento, la raffinazione e la valorizzazione dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata (carta, plastica, metalli), con annessa piattaforma di conferimento autorizzata dal CONAI.Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 45
  • 46. Stato attuale e prospettive di sviluppo IMPIANTI INDUSTRIALI PREVISTI PER IL 2012Marcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 46
  • 47. Stato attuale e prospettive di sviluppo GRAZIE PER L’ATTENZIONEMarcello Marchesi – Presidente Bracciano Ambiente SpA 47