• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
3 bracciano ambiente convegno
 

3 bracciano ambiente convegno

on

  • 375 views

Slide incontro Bracciano Ambiente del 24 marzo 2012. Intervento dell'Assessora all'ambiente del Comune di Bracciano, Paola LUCCI.

Slide incontro Bracciano Ambiente del 24 marzo 2012. Intervento dell'Assessora all'ambiente del Comune di Bracciano, Paola LUCCI.

Statistics

Views

Total Views
375
Views on SlideShare
375
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    3 bracciano ambiente convegno 3 bracciano ambiente convegno Presentation Transcript

    • BRACCIANO AMBIENTETRA PRESENTE E FUTUROPer una gestione condivisa etrasparente.Coordina Pietro DAMINATOConsigliere della Bracciano Ambiente S.p.A.Bracciano, 24 marzo 2012
    • AGENDA DEL MEETING La situazione amministrativa ed economica Andrea RICCIONI dell’azienda A.D. Bracciano Ambiente SpA Il punto sulla raccolta differenziata a Bracciano Angelo CORRENTI Consigliere Bracciano AmbienteSpA La qualità dell’ambiente Paola LUCCI Assessora Politiche Ambientali diBracciano Stato attuale e prospettive di sviluppo Marcello MARCHESI Presidente Bracciano AmbienteSpA Conclusioni Giuliano SALA Sindaco di Bracciano 2
    • La Qualità dell’Ambiente ORGANISMI DI MONITORAGGIO MONITORAGGI PERIODICI MONITORAGGIO AMBIENTALE ANNO 2010 SECONDO IL PIANO MONITORAGGIO SECONDO I TEMPI DETTATI DALL’A.I.A.Paola Lucci – Assessora Politiche ambientali Bracciano 3
    • La Qualità dell’Ambiente I CONTROLLI PREVISTI DAL PIANO DI MONITORAGGIO TIPOLOGIA FREQUENZA PARAMETRI (mesi) Acque III e VI pH, T, Conducibilità, Ossidabilità Kubel, sotterranee BOD5, TOC, Ca, Na, K, Cl-, SO4=, F-, , Fe, Mn, As, Cu, Cd, Cr tot, CrVI, Hg, Ni, Pb, Mg, Zn, cianuri, N-NH3, N-NO2, N-NO3 organici: IPA, organoalogenati, Fenoli, pesticidi fosforiti e totali, solventi aromatici, solventi azotati, solventi clorurati Cosa viene controllato Acque III e VI pH, T, colore odore, materiali grossolani, solidi • acque sotterranee; meteoriche e sospesi tot., BOD5, COD, Al, As, Ba, B, Cd, Cr di tot, Cr VI, Fe, Mn, Hg, Ni, Pb, Cu, Se, Sn, Zn, • percolato; ruscellament CN, Cl2 libero, SO4, SO3, S=, Cl-, F-, Ptot, N- • acque di drenaggio superficiale; o NH3, N-NO2, N-NO3, grassi/oli, idrocarburi totali, Fenoli, Aldeidi, solventi aromatici, • gas di discarica; solventi azotati, tensioattivi totali, pesticidi • aria; fosforiti, pesticidi totali (al drin, dieldrin, endrin, isodrin, solventi clorurati, Escherichia coli • parametri meteoclimatici; Biogas, varie Polveri totali, CO, COT, composti clorurati emissioni da (come HCl), composti florurati (come HF), • stato del corpo della discarica motore e da composti azotati (comeNO2), composti torcia solforati (come SO2), COV (come propano) Aria I e VI CH4, CO2, O2, H2, H2S, mercaptani, COV (n- eptano) Percolato III e VI La frequenza ed i parametri variano secondo la fase lavorativa (operativa o post-operativa)Paola Lucci – Assessora Politiche ambientali Bracciano 4
    • La Qualità dell’Ambiente EFFETTUAZIONE DEI CONTROLLI A CUPINOROPrelievi delle acque di falda attraverso i pozzi spia. Centralina micro-climaticaPaola Lucci – Assessora Politiche ambientali Bracciano 5
    • La Qualità dell’Ambiente I COMPOSTI MONITORATIAcque sotterranee.Ossidabilità di Kubel Ferro ZincoBOD5 Sodio ArsenicoCOD Potassio PCBAzoto nitroso Manganese Idrocarburi totaliAzoto nitrico Rame Composti organoalogenatiFluoruri Cadmio IPASolfati Cromo totaleCianuri Cromo VIAzoto Ammoniacale MercurioCloruri NichelCalcio PiomboPaola Lucci – Assessora Politiche ambientali Bracciano 6
    • La Qualità dell’Ambiente I COMPOSTI MONITORATIAcque meteoriche di ruscellamentoSolidi sospesi totali Cloruri CadmioCOD Fosforo totale NichelAzoto nitroso Cromo totale StagnoAzoto nitrico Cromo VI AlluminioFluoruri Piombo ArsenicoSolfati Zinco FenoliCianuri Rame Solventi organici aromaticiAzoto ammoniacale FerroPaola Lucci – Assessora Politiche ambientali Bracciano 7
    • La Qualità dell’Ambiente I COMPOSTI MONITORATIPercolato: Solidi sospesi.Solidi totali a 450°C Cloruri Solventi totaliResiduo fisso a 105°C Fosforo totale Fenoli totaliCOD Tensioattivi MBASBOD5 PiomboAzoto nitroso CadmioAzoto nitrico Cromo VISolfati FerroAzoto ammoniacale Sostanze oleosePaola Lucci – Assessora Politiche ambientali Bracciano 8
    • La Qualità dell’Ambiente I COMPOSTI MONITORATIAria.MetanoAnidride carbonicaOssigenoIdrogenoAcido solfidricoPolveri totaliAmmoniacaMercaptaniComposti organici volatili (come esano)Paola Lucci – Assessora Politiche ambientali Bracciano 9
    • La Qualità dell’Ambiente I RISULTATI DEL CONTROLLO DELL’ARIA Nord Sud Est Ovest Limiti Data parametro Concentrazione Autorizzativi 0,44 0,41 0,76 22/12/2011 Polveri totali 0,33 mg/m3 10 mg/Nm3 mg/m3 mg/m3 mg/m3 CH4 (metano) 0 ppm 0 ppm 0 ppm 0 ppm 1000 ppm 0 0 0 H2S (acido solfidrico) 0 mg/m3 14 mg/m3 mg/m3 mg/m3 mg/m3 H2 (idrogeno) 0 ppm 0 ppm 0 ppm 0 ppm n.r 580 633 488 CO2 (anidride carbonica) 485 ppm 5000 ppm ppm ppm ppm O2 (ossigeno) 20,9% 20,9% 20,9% 20,9% __ < 0,1 < 0,1 < 0,1 Mercaptani < 0,1 mg/m3 0,98 mg/m3 mg/m3 mg/m3 mg/m3 0,8 0,7 0,6 Ammoniaca (NH3) 0,9 mg/m3 17 mg/m3 mg/m3 mg/m3 mg/m3 Sostanze organiche volatili (espresse come <0,1 <0,1 0,15 0,47mg/m3 1640 mg/m3 n-eptano) mg/m3 mg/m3 mg/m3Paola Lucci – Assessora Politiche ambientali Bracciano 10
    • La Qualità dell’Ambiente I RISULTATI DEI CONTROLLO EFFETTUATI DALL’ENEADal rapporto dell’Enea:«Come si può evincere dai risultati riportati nelle tabelle 6-9, i valori analitici per leacque sotterranee sono conformi ai limiti di legge (riportati nelle colonne a marginedei risultati) con l’eccezione ben nota dei fluoruri e dell’arsenico (di originegeologica). Le concentrazioni di solidi sospesi relativamente alle acque meteorichedi ruscellamento del punto SF1 sono al di fuori dei valori ammessi dalla legislazioneper la dispersione al suolo, problema però di portata molta limitata siaqualitativamente che quantitativamente e ricollegabile alla estrema variabilità dellecondizioni di formazione e trasporto di tali acque.»I controlli previsti dall’AIA, relativi all’anno 2011 dalla Bracciano Ambiente effettuati dalaboratori riconosciuti dal Ministero della Salute e con Sistema di Qualità accreditato,hanno confermato che i valori rilevati per i diversi parametri rientrano negli ambitiprevisti dalla normativa vigente. Paola Lucci – Assessora Politiche ambientali Bracciano 11
    • La Qualità dell’Ambiente GRAZIE PER L’ATTENZIONEPaola Lucci – Assessora Politiche ambientali Bracciano 12