Your SlideShare is downloading. ×
Corso estivo 2010
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Corso estivo 2010

200
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
200
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. A.I.M.C Lucca CITTADINANZA E COSTITUZIONE FINALITA’ FORMATIVEE PERCORSI EDUCATIVO-DIDATTICI Vorno-Lucca 27-28 Agosto 2010
  • 2. Esemplificazioni di progetti di scuola:Progetto didattico da realizzare nell’ultimo anno scuola infanzia (5 anni) in continuità con la prima classe della scuola primaria (6 anni)
  • 3. COMPETENZE: RELAZIONE CON GLI ALTRI Collaborare e partecipare Il Bambino:Sa comprendere Sa aiutareconsegne (Processo extracognitivo)(Processo cognitivo) Sa coinvolgersi Sa assumere ruoli (Processo extracognitivo) (Processo metacognitivo) Sa interagire Sa rispettare i tempi e le modalità dell’altro Costruttivamente (Processo extracognitivo) (Processo extracognitivo)
  • 4. SITUAZIONE INIZIALE:In classe sono presenti 25 alunni di cui: • 5 extracomunitari • 1 diversamente abile • 1 bordeline • Diversi alunni con difficoltà di apprendimento e/o di interazione
  • 5. BISOGNO FORMATIVO Esigenza di compattare il gruppo- classe in un percorso che abbia come fine il superamento del proprio egocentrismo e dei conflitti, esprimendo se stessi.
  • 6. SITUAZIONE PROBLEMA:  Ascolto di un racconto(Guizzino) e realizzazione di un cartellone
  • 7. GUIZZINO: In un angolo lontano del mare viveva una famiglia di pesciolini tutti rossi. Solo uno era nero come una cozza. Nuotava più veloce di tutti gli altri. Si chiamava Guizzino.Un brutto giorno un grosso tonno, feroce e molto affamato, apparve fra le onde. In un solo boccone ingoiò tutti i pesciolini rossi. Solo Guizzino riuscì a fuggire. Nuotò lontano. Era spaventato e si sentì solo e molto triste. Ma il mare era pieno di sorprese e a poco a poco nuotando fra una meraviglia e laltra Guizzino tornò ad essere felice. Vide una medusa piena dei colori dellarcobaleno, pesci misteriosi che sembravano tirati da fili invisibili, e anemoni di mare che ondeggiavano come palme al vento.
  • 8. Ed ecco che allombra degli scogli e delle alghe scoprìuna famiglia di pesciolini rossi proprio come quelli del suo branco."Andiamo a nuotare nel sole e a vedere il mondo" disse felice. "Non si può - risposero i pesciolini - i grandi tonni ci mangerebbero". "Ma non si può vivere così nella paura, - disse Guizzino - bisogna pur inventare qualcosa". E Guizzino pensò a lungo. E improvvisamente disse: "Ho trovato: noi nuoteremo tutti insieme come il più grande pesce del mare". E spiegò come dovevano nuotare tutti insieme vicini, ognuno al suo posto. E quando ebbero imparato a nuotare vicini, disse: "Io sono locchio". E nuotarono nel grande freddo del mattino e nel sole delmezzogiorno, ma uniti riuscirono a cacciare il grande pesce.
  • 9. DESTINATARI:All’interno di una mostra finale a livello di plesso con un argomento “LA DIVERSITA’” (Famiglie,Territorio,Bimbi,Dirigente…)
  • 10. DISCIPLINE E SOGGETTI COINVOLTII discorsi e le parole Il sè e laltro Messaggi, linguaggi, creatività, espressione. Il corpo e il movimento Conoscenza del mondo.Soggetti: la classe.Spazi: laula.
  • 11. TEMPO: OTTOBRE/NOVEMBRE Attività:  Lettura e ascolto;  Domande stimolo;  Attività grafico-pittorica; Manipolazione,raccolta di materiale povero;  Assemblaggio dopo discussione;
  • 12. MONITORAGGIO-VALUTAZIONEOsservazione sistematica, elaborando una griglia sulle risposte dei bambini in ordine alla partecipazione e allinteresse dimostrato nelle varie fasi Conversazione libera e guidata sul racconto, sulle proprie emozioni, sulle relazioni. Collaborazione scuola-famiglia in ordine al raggiungimento della finalità prefissata.
  • 13. Gruppo C (scuola infanzia-primaria)  Vannucci Fernando  Orsi Annetta  Lenci Sabrina  Fiorentino MariaPia  Cianelli Fernanda  Menconi Marialina  Tampucci Ilaria  Geppetti Simona  Adami Maria Concetta