Giornalino del Gruppo "Rinnovare per Migliorare"
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Giornalino del Gruppo "Rinnovare per Migliorare"

on

  • 402 views

Giugno 2013

Giugno 2013

Statistics

Views

Total Views
402
Views on SlideShare
402
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Giornalino del Gruppo "Rinnovare per Migliorare" Giornalino del Gruppo "Rinnovare per Migliorare" Document Transcript

    • 1 Eri già pronto, da tempo sentivi un sussurro, come un alito leggero ti solleti- cava. A nulla serviva al- lontanarlo. Era sempre lì, una presenza invisibile, di giorno, di notte, in o- gni istante. Ti vedevo come un fan- ciullo, dolce e smarrito, quando con infinità digni- tà mi confidavi il tuo osti- nato diniego nei confronti della malattia, ma era solo l’estrema tua forza quasi a voler confortare noi esseri fragili a non preoccuparci oltremodo per la tua sottaciuta sof- ferenza. Sei arrivato al termine del tuo percorso terreno e solo ora hai compreso che il tempo era una parola vuota; ora non temi più nulla, non ci sono esitazioni, dubbi tantomeno assurde pene. Nel cuore un battito, un sussulto di nostalgia, nei momenti che verranno con la mente rimpiangerò gli istanti che hai voluto regalarmi e volo col pensie- ro ….. Mi rivedo accanto a te, mo- difico il mio futuro,vagando con la mente e ti penso, e la vita che gustavamo assieme ha ora un aspro sapore. Ma non era questo ciò che volevi caro amico e so che se potessi parlarmi ora mi diresti: “Non cambiare tono di vo- ce, non assumere un’aria solenne o triste. Continua a ridere di quello che ci faceva ridere, di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme, pensami! Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima: pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza. La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto: è la stessa di prima, c’è una con- tinuità che non si spezza. Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuo- ri dalla tua vista? Non sono lontano, sono dall’altra par- te, proprio dietro l'angolo”. Ti onoro amico mio e ti consegno l’abbraccio de- gli amici di sempre, l’affetto autentico dei compagni del calcio, il grazie sincero di tanti ra- gazzi che ormai uomini ti ricordano come “il Presi- dente”. Ti porto la stima profonda di tutti coloro che hanno avuto in te compagno di lavori este- nuanti e faticosi, ai quali hai lasciato una tristezza palpabile ed un vuoto in- colmabile. Desidero ricordarti come “l’amico”, perché un ami- co non chiede mai né il come né il perché; ti a- scolta e combatte per te. Perché un amico non ha bisogno di parole ma con uno sguardo solo capirà, e dopo un no ti dirà di sì; perché quando l’amicizia ti attraversa il cuore la- scia un’emozione che non se ne va, giunge nel pro- fondo dell’anima e come ella è qualcosa che non muore mai. G I U G N O 2 0 1 3 AN N O 3 N U M ERO 1 GRUPPO CONSILIARE DI MINORANZA COMUNE DI ALTILIA R i c e v i a m o e p u b b l i c h i a m o “Giuliano: un amico e’ qualcosa che non muore mai” Ri nnov are per M i gl i orare Consiglio del 28/5/ 2013 2-3-6 Pioggia di milioni 2 Lettera di un cittadino 3 Proposta riduzione IMU 3 “Ecco perchè siamo in contrasto con questa amministrazione”– Relazione e dichiarazione di voto sul Bilancio del capogruppo Ercole Gallucci 4 Consiglio del 20/3/ 2013 Cambio destinazione d’uso asilo nido 6 Bandi, Lavoro, Interrogazioni 8 Una comunità unita in festa per il Sant Patrono 7 Sommario: Forse solo il tempo riuscirà ad alleviare questo tormento. Addio amico di tutti, sarai per sempre nei nostri cuori.
    • 2 IMU, PROPOSTA DELLA MINORANZA RESPINTA!! PUNTO 2: Approvazione aliquote e delle detrazioni dell’imposta municipale IMU Dichiarazione Capogruppo di Minoranza: “Coerentemente con quanto dichiarato lo scorso anno, siamo contro il mantenimento delle aliquote allo 0,5 % per le prime case e allo 0,9%, per le seconde case, ripro- ponendo lo 0,4 % sulla prima abitazione e lo 0,76% sulle seconde abitazioni. Anche perché leggendo la relazione del responsabile e del revisore, sembrerebbe dal consunti- vo 2012 che il gettito IMU accertato ha portato € 57.186,00 nelle casse comunali, rispetto alla previsione di € 31.000,00 dello stesso anno e dei 25.000,00 del Rendi- conto 2011. Quindi per come avevamo affermato ed evi- denziato, già di per se la rivalutazione degli immobili ha consentito un incasso maggiore rispetto alle previsioni. Senza contare che gli accertamenti sugli immobili rurali e non dichiarati, che porterebbero un maggiore introito nelle casse comunali, non sono state minimamente prese in considerazione” VOTO MINORANZA: CONTRARIO (2) Gallucci Aiello VOTO MAGGIORANZA: FAVOREVOLE (5) Consiglio Comunale del 28 Maggio 2013 I punti all’ordine del giorno votati TARES, LA PROPOSTA DELLA MINORANZA NON CONSIDERATA!!! PUNTO 4: Approvazione piano finanziario RSU e delle tariffe per l’applicazione del tributo comunale sui rifiuti (TARES) Dichiarazione Capogruppo di Minoranza “Nella seduta precedente, con riguardo all’approvazione del nuovo Rego- lamento Tares sui rifiuti, avevamo evidenziato che non era stata incluso alcun tipo di agevolazione o riduzione per particolari casi di utenze dome- stiche. Si era proposto di apportare delle modifiche inserendo agevolazioni per abitazioni con un’unica persona; abitazioni utilizzate per uso stagiona- le o ad altro uso per meno di 185 giorni all’anno; abitazioni occupate da soggetti che risiedono all’estero per piu’ di 6 mesi all’anno; locali diversi dalle abitazioni ad uso non continuativo, ma ricorrente; utenze domestiche con soggetti malati o portatori di handicap, o con soggetti inferiori a 30 mesi; nuclei familiari in possesso di situazione economica (ISEE) inferiore a € 5.000,00; riduzioni in percentuale a chi realmente fa la raccolta diffe- renziata; riduzioni o esonero per unità immobiliari in corso di costruzione o di definizione. La risposta dell’amministrazione è stata questa: è una scelta politica!! Rispettando tale scelta fatta dall’amministrazione, rispet- tate anche il nostro voto contrario per l’approvazione di tale punto”. VOTO MINORANZA: CONTRARIO (2) Gallucci Aiello VOTO MAGGIORANZA: FAVOREVOLE (5) PUNTO 5: Ricognizione della partecipazione del Comune di Altilia a forme associative. Il Comune di Altilia detiene le seguenti partecipa- zioni societarie: PRESILA COSENTINA - Quota di partecipazio- ne:1,539% dal 2001;Gestione rifiuti GAL SAVUTO - Quota di partecipazione:4,12% dal 2009; Sviluppo territoriale VOTO MINORANZA: FAVOREVOLE (2) Gallucci Aiello VOTO MAGGIORANZA: FAVOREVOLE (5) Finanziamento PSR 2007-2013 Il Comune di Altilia, nell’ambito del PIAR— Progetti integrati per le Aree rurali - 2007-2013, è stato ammesso insieme ai Comuni di Belsito, Cellara, Figline, Grimaldi, Bianchi, Paterno Cala- bro, Mangone, Malito, Pedivigliano, Scigliano a beneficiare di un contributo di € 1.300.000,00 per la mis.125, € 145.000,00 per la mis.227 ed € 307.028,00 per la mis. 321. La graduatoria at- tualmente approvata con decreto n.591 del 16 Aprile 2013 è ancora provvisoria. Det. Ufficio Amministrativo n.9 del 17/01/2013 Liquidazione fattura alla Società Cooperativa l’Eco dei Casali di Aprigliano per la realizzazione del periodico comunale“ L’Eco di Altilia“ (Anno I – n. 3) € 520,00 Det. Ufficio Amministrativo n.39 del 29/04/2013 Liquidazione fattura alla Società Cooperativa l’Eco dei Casali di Aprigliano per la realizzazione del periodico comunale“ L’Eco di Altilia“ (Anno II – n. 4) € 520,00 Det. Ufficio Amministrativo n.16 del 07/02/2013 - Liquidazione fatture Telecom Italia OTTOBRE – NOVEMBRE 2012 € 2.613,50 Det. Ufficio Amministrativo n.31 del 15/03/2013 - Liquidazione fatture Telecom Italia DICEMBRE 2012 – GENNAIO 2013 € 1.351,50 Det. Ufficio Amministrativo n.40 del 07/05/2013 - Liquidazione fatture Telecom Italia FEBBRAIO – MARZO 2013 € 1.241,00
    • 3 Consiglio Comunale del 28 Maggio 2013 I punti all’ordine del giorno votati PUNTO 6: Piano delle alienazioni e valorizza- zioni del patrimonio immobiliare Dichiarazione Capogruppo di Minoranza “Dall’elenco degli immobili inseriti nel piano sot- toposti a valorizzazione o alienazione chiediamo ai responsabili preposti se, per alcuni di questi, l’acquisto è stato perfezionato, specialmente con riguardo alle case del bando “Centri storici”, dove i lavori sono stati già conclusi e le somme destina- te all’acquisto erano ovviamente presenti nel qua- dro economico, oppure quelle riferite al Bando di Edilizia Popolare. Abbiamo quindi anche delle perplessità in merito all’inserimento in tale piano di alcuni immobili, ancora non di proprietà del Comune”. VOTO MINORANZA: ASTENSIONE (2) Gallucci Aiello VOTO MAGGIORANZA: FAVOREVOLE (5) PUNTO 7: Approvazione del Programma Triennale 2013/2015 ed elenco annuale dei Lavori Pubblici Dichiarazione Capogruppo di Minoranza “Lo scorso anno avevamo votato positivamente il Programma triennale delle opere pubbli- che, chiedendo espressamente che venissero inserito un Progetto per il ripristino del Percorso naturale Russo-Parrere, un progetto per la creazione di un’area gioco per bambini, im- pianti fotovoltaici alla zona Maneggio ed agli impianti sportivi. Ci sembra che nessuno di questo sia stato inserito. Guardando in dettaglio, si evidenzia come l'Amministrazione perse- veri nell'elencare tra il programma triennale -Anno 2013-, opere come il PISL “SAVUTO L’ARTE E LA CULTURA PER UN TERRITORIO DA OSCAR”, dell'importo di € 700.000,00, quando già sappiamo che il nostro Comune è stato escluso da tale finanziamento. Sembra solo propaganda che per il 2013 possano arrivare nelle casse comunali 6.572.951,00 di euro. Aggiungiamo a questo le procedure amministrative per la gestione degli appalti come i lavori di “Mitigazione rischio idrogeologico in località Taverna Monti”, sull’edilizia sociale con l’acquisto di case private, sull’asilo nido e per ultimo la messa in sicurezza strada collega- mento centro urbano e realizzazione parcheggio Maione. Questo modo di operare ci porta al voto contrario” VOTO MINORANZA: CONTRARIO (2) Gallucci Aiello VOTO MAGGIORANZA: FAVOREVOLE (5) R i c e v i a m o e p u b b l i c h i a m o Dopo due anni di amministrazione De Rose tutto quel bel programma che ha tanto sventolato in periodo elettorale è stato dimenticato. In particolare mi riferisco all'acquisto di palazzo Misasi, dell'ex pastificio e dei "supermercati" a Savuto, per non dimenticare la sistemazione della strada di Carito che, per accaparrarsi i voti, aveva promesso che sarebbe stata siste- mata il secondo giorno dopo il suo insediamento. Sempre parole e promesse false, come falsi sono risultati anche quei posti di lavoro che qualcuno credeva di avere. Come al solito passano le elezioni e poi ritorna pronto a ripren- dere in giro altri giovani alle prossime amministrative. Vogliamo parlare poi della squadra Torre Altilia? Le spese da sostenere ci sono e anche importanti! Chi paga tutto questo? Non solo, come si può portare avanti il nome di un paese con una squadra paragonabile all'Inter con tutti "stranieri"? Gli unici lavori eseguiti ad Altilia sono stati fatti su progetti della precedente amministrazio- ne, non solo, con quei lavori sono stati fatti molti dispettucci, come tutti ricordiamo, la stra- da di Altilia centro chiusa tutta l'estate scorsa, ma anche la faccia tosta di cercare di pren- dersi il merito. Un merito di sicuro l'avete, quello di aver fatto un muro a Maione che sicuramente non spet- tava al Comune farlo! Comunque tutto ciò è sotto gli occhi di tutti e nessuno è fesso. Altilia e Maione forse meritano questo, noi tutti meritiamo questo perchè tra il nulla delle precedenti amministrazioni e il ritorno del "Padre Padrone" abbiamo scelto il ritorno di "Padre Padrone" senza tener conto che c'era un'altra squadra di persone nuove, persone motivate ma purtroppo sottovalutate. Non siamo stati in grado di capire che finalmente era giunta l'occasione di cambiare in meglio la realtà in cui viviamo, ce la siamo fatta sfuggire di mano, e tutto questo perchè il nostro "burattinaio" ha saputo muovere bene i fili ai quali tutti noi, purtroppo, siamo attac- cati. In conclusione, mi vengono in mente le parole di un caro amico : "il paese non cola a picco perchè è nelle mani di questa gente, il paese cola a picco perchè noi da tanti anni votiamo questa gente!". Ringrazio il gruppo RINNOVARE PER MIGLIORA- RE per avermi dato la possibilità di fare uno sfogo pubblico e auguro loro di continuare così, ad ascol- tare persone come me deluse ma sempre fiere di essere ALTILIESI. - Un cittadino indignato -
    • 4 Consiglio Comunale del 28 Maggio 2013 “ECCO PERCHE’ SIAMO IN CONTRASTO CON QUESTA AMMINISTRAZIONE!!” Relazione e dichiarazione di voto del Capogruppo Ercole Gallucci sulla Relazione Previsionale e programmatica 2013/2015 e sul Bilancio Pluriennale 2013/2015. “Come ogni anno si arriva al punto che ogni Amministrazione debba stilare il Bilancio di Previsione. Tale documento rappresenta un momento importante perché contiene le scelte e le modalità di concepimento del portare avanti la vita finanziaria di una Comunità con tutte le conseguenze che ne possono derivare. Noi pensiamo che ci siano sommaria- mente due modi di agire, così come avviene per tutte le famiglie: o si è oculati e trasparenti progettando seriamente il proprio futuro sulle effettive possibilità, oppure si può far finta di niente e pensare che tutto sia possibile andando a contrarre debiti su debiti, facendo così vivere la comunità in uno stato d'ansia continuo. Ogni Consigliere Comunale, che in questo momento rappresenta la sua comunità, ed è chiamato ad esprimere un voto sul Documento Previsionale, in maniera responsabile, pur non avendo le caratteristiche tecniche e le specifiche competenze in materia, dovrebbe quantomeno cercare di capire per cosa stia votando e quale sia effettivamente la situazione economica del Comune. Sarebbe opportuno che il Consiglio Comunale tutto, si dedicasse all'approvazione di tale documento, chiedendo anche aiuto e supporto tecnico, al fine di capire punto per punto quello che ci è stato preparato dai competenti, al fine di una votazione serena e senza rimpianti. In questa sede sicuramente la maggioranza, sosterrà che il documento è stato già ampiamente vagliato, e che tutto va bene e non ci resta che alzare la mano e contare i favorevoli e i contrari. Ma prima di evidenziare alcune inefficienze rilevate, mi preme rimarcare e difendere ancora una volta il ruolo che parte della cittadinanza ci ha affidato: il nostro gruppo, come ogni gruppo di opposizione, ha il compito di svolgere all’interno della propria attività amministrativa un ruolo di controllo sugli atti che la maggioranza di volta in volta predispone; essere trasparente, compito eseguito mediante attività di volantinaggio; eventualmente, se ci dovessero le condizioni, avanzare delle proposte, già consapevolmente effettuate mediante interrogazioni e richieste di annullamento o modifica di delibere o determine. Questa premessa è doverosa perché è alquanto strano attaccare un Gruppo di Opposizione che solo da due anni ricopre tale ruolo, per nascondere o sviare la cittadinanza dai problemi che stiamo attraversando. Ci hanno chiesto di dare le dimissioni nell’ultimo Consiglio Comunale, motivando tale richiesta per la mancata disso- ciazione e presa di distanza di alcuni volantini anonimi indirizzati al gruppo di maggioranza e per la mancanza “voluta” di proposte costruttive. Per quanto riguarda il primo punto tengo a sottolineare che in diverse occasioni ci siamo disso- ciati da azioni, anche lontane da noi. Mi viene in mente l’episodio narrato in un comizio estivo dal sindaco, nel quale raccontò di essere stato oggetto di un episodio vandalico circa 10-15 anni fa. Senza alcun problema il nostro Gruppo fece un volantino protocollato ed indirizzato a tutti i consiglieri di Maggioranza nel quale si dissociava e prendeva le distanze da qualunque atto vandalico che fosse di turbativa alla società. Inoltre è noto che il nostro gruppo ha una forte attività di volantinaggio e di denuncia, la quale ogni volta che appare, scaturisce dalle proprie coscienze e pertanto chia- ramente firmata. Con questo si vuole, una volta per tutte, far intendere ogni tipo di iniziativa anonima il piu’ distante da noi. In merito al secondo punto, ci dispiace che attualmente quei pochi confronti li abbiamo avuti esclusivamente con il Sindaco, unico e solo interlocutore, sia che ci si confrontasse su argomenti di Bilancio, sui Lavori Pubblici o sul Sociale. Dov’erano gli Assessori quando abbiamo posto il problema sull’ imperfezioni che registriamo nella gestione dei Lavori Pubblici, sul Bilancio e non ultimo nell’affrontare problemi sul sociale? Abbiamo evidenziato procedure am- ministrative errate sui Lavori di Consolidamento Idrogeologico Località Iernara, prima con richiesta chiarimenti al re- sponsabile dell’Ufficio Tecnico, poi all’Autorità di Bacino vista l’esecuzione di lavori difformi al progetto senza alcuna perizia di variante e di nulla osta dell’ABR. Ed oggi notiamo che esistono residui attivi anno 2012 per € 40.944,00 re- lativi a tali lavori. Ma non erano già terminati e collaudati? Abbiamo evidenziato la procedura secondo noi errata per l’affidamento dei Lavori recupero abitazioni del centro storico di Altilia da destinare ad edilizia sociale, senza pub- blicazione del Bando ma solo con invito a ditte selezionate da parte dell’Ufficio Tecnico; oggi non sappiamo per- ché il progettista si è dimesso. E se bisogna riformulare il progetto per qualche variazione, le somme in piu’ chi le paghera’? Abbiamo evidenziato un procedimento amministrativo errato senza alcun deposito ed autorizzazione presso l’Ufficio Genio Civile di Cosenza per la Messa in sicurezza del muro sulla S.P.57; abbiamo piu’ volte chiesto l’importo
    • 5 complessivo dell’opera. Come mai non si mette a posto tale pratica, dal punto di vista burocrati- co per la sicurezza dei cittadini e liquidare l’impresa esecutrice dei lavori creando grosse diffi- coltà economiche alla stessa? Possibile che tale opera è stata completata con soli € 5.000,00? Capitolo centralina idroelettrica. Avevamo chiesto un consiglio comunale per discutere ed eventualmente modificare il contratto stipulato con la nuova ditta. La preoccupazione nasce già dall’aver constatato che nel Consuntivo 2012 la tanto celebrata centralina idroelettrica, opera che dovrebbe portare milioni di euro, non ha con- sentito neanche il pagamento del fitto anno 2011 e anno 2012. Guardando il contratto si attesta che il pagamento del canone di locazione di € 32.000,00 avverrà solo dopo che i Certificati Verdi saranno in possesso della società che gesti- sce la stessa. Chiediamo ai Responsabili: e se tali certificati non saranno in possesso dell’attuale gestore? Oppure, se li avranno oggi, gli arretrati dei fitti verranno corrisposti al Comune ? Come mai non è stato inserito nel contratto un in- centivo da corrispondere all’Amministrazione in base all’energia elettrica prodotta? Dov’è tutto questo vantaggio economico per il Comune? Aggiungiamo oggi il canone di € 8.000,00 che il Comune è tenuto a pagare annualmente come tassa demaniale, quindi saremo vincolati per 29 anni ad un contratto che portera’ soli € 23.000,00 al Comune (sempre se verranno corrisposti). Che fine ha fatto l’ipotesi transattiva di pagamento alla precedente ditta che gestiva la centralina? Ricordiamo che con Delibera di Giunta n.70 del 12/07/2011 si approvava l’ipotesi transattiva con la quale il Comune doveva corri- spondere alla ditta Enersave la somma complessiva di € 40.000,00. Tali somme non le abbiamo mai trovate in bilancio. Addirittura oggi mi è stata recapitata una diffida da parte dell’Enersave al Comune di Altilia per il pagamento della predetta somma, indirizzata anche alla Corte dei conti. Altro capitolo del bilancio riguarda l’aver constatato nel consuntivo la presenza di € 73.000,00 nei residui attivi relativo all’anno 2011 per adeguamento sismico edifici scolastici: ma tale finanziamento non era stato rifiutato con Determina dell’Ufficio Tecnico n.118 del 21/06/2012 precisando che il Comune di Altilia non ha disponibilità finanziaria per il cofinanziamento? Non esistono debiti di vecchie vertenze protocollate nel 2010. Si attesta l’inesistenza di tali debiti, ma nel frattempo si dà incarico per la vertenza De Bonis ad un legale per opposizione al pignoramento delle somme su conto correnti intestati al Comune (Determina n.82 del 21/05/2012). Quindi che fine hanno fatto i debiti Vecchio, Misasi e De Bonis? Come si fa a dire ancora oggi che non esistono debiti certi ed esigibili al Comune? Si inserisce nel Piano Triennale dei Lavori Pubblici e nel Bilancio il progetto PISL di € 700.000,00 quando è noto a tutti che per tale finanziamento il comune di Altilia, pur- troppo, è stato escluso, mentre non abbiamo trovato nello stesso bilancio € 3.975.450,00 relativi all’Adeguamento Villa Silvia. Abbiamo chiesto, in merito a due contributi di € 29.890,00 per la scuola di Maione e di Altilia, di visionare i relativi progetti. C’e la sola presenza di due Delibere di Giunta con approvazione di un qua- dro economico e nessun elaborato progettuale. Non potendo determinare quali lavori verranno realizzati, anche in con- siderazione che la Scuola Media di Altilia non esiste piu’, si è chiesto l’annullamento di tali delibere. Notiamo con riferi- mento alle entrate tributarie per il gettito IMU, che si passa dalla previsione anno 2012 di € 31.000,00 ad € 95.086,00 della previsione 2013, giustificando se tali dati sono attendibili in considerazione dell’incertezza sul mantenimento dell’IMU sulla prima casa, la nostra proposta di ridurre le aliquote. Nel bilancio pluriennale, sempre con riguardo all’IMU, si passa da € 95.000,00 del 2013, ad € 36.027,00 del 2014 e 2015. Come mai? Le nostre proposte ci sono state e ci saranno sempre. Certo se un consigliere di minoranza viene convocato per discutere del Bilancio di Previsione 2013, quando lo stesso era stato già approvato in Giunta sette giorni prima, allora logicamente ci si allontana da ogni confronto. Alla luce di quanto esposto e supportato dalla documentazione in nostro possesso e anche di quella prove- niente da organi di controllo, si deve necessariamente concludere che, se il modo di operare di questa amministrazione continua ad essere quello della irregolarità dei procedimenti amministrativi, della mancata previsioni di spesa su alcune pratiche già realizzate, sul mancato riconoscimento di debiti relative a vecchie vertenze, sicuramente saremo costretti a coesistere con la presenza in Altilia della Corte dei conti e con le altre autorità di controllo con conseguenti danni era- riali e scoperti di bilancio per parecchi anni ad avvenire. Invitiamo pertanto tutti i consiglieri a valutare bene quanto pre- cedentemente esposto. Noi continueremo a svolgere il nostro mandato, in nome e per conto di tutti i cittadini che ci hanno delegato a rappresentarli, in funzione del loro bene e del bene del paese. Inoltre prenderemo le distanze da situa- zioni di responsabilità che ricadono su coloro che con leggerezza, col voto favorevole, avallano omissioni e irregolarità contenute in esso, precisando già da ora, che tutti gli atti verranno trasmessi agli organi competenti”. VOTO MINORANZA: CONTRARIO (2) Gallucci Aiello - VOTO MAGGIORANZA: FAVOREVOLE (4) ASTENUTI (1) Consiglio Comunale del 28 Maggio 2013
    • 6 Consiglio Comunale del 28 Maggio 2013 PUNTO 9 - ASSUNZIONE MUTUO PER MESSA IN SICUREZZA COLLEGAMENTO CENTRO URBANO E REALIZZAZIONE PARCHEGGIO MAIONE PER € 240.000,00 Dichiarazione Capogruppo di Minoranza Tale opera pubblica, per come evidenziato dalla prima comunicazione di finanziamento inviata al Sindaco, è destinata alla Messa in sicurezza strada di collegamento centro urba- no per € 200.000,00 successivamente integrato con € 40.000,00 per la realizzazione parcheg- gio località Maione. Dalla visione del progetto si è notato un intervento sulla strada collega- mento centro urbano (per intenderci sopra l’impianto sportivo), la realizzazione di una pavimentazione all’interno del centro urbano di Maione, ma non esiste alcun intervento di realizzazione del parcheggio, come invece era stato stabilito dal decreto di finanziamento. Addirittura in data 13 Marzo 2013 prot. 556, avevamo invitato i Responsabili preposti, che si adeguasse il progetto al finanziamento. Nul- la ci è stato comunicato. Volevamo che l’opera relativa al parcheggio venisse completata, an- che in considerazione del residuo attivo ripor- tato al conto consuntivo 2012 anno 2004 di € 10.964,00 per “Lavori di urbanizzazione e area parcheggi”,, nell’interesse del paese e non per l’interesse di una singola persona. Per tale motivo, siamo contrari all’assunzione del mutuo per la non conformità del progetto al finanziamento concesso. VOTO MINORANZA: CONTRARIO (2) Gallucci Aiello VOTO MAGGIORANZA: FAVOREVOLE (4) Punto 10: RICONOSCIMENTO DEBITO F.B. PER MANCATO PAGAMENTO TASSA REGIONALE CONCESSIONE DEMANIALE 2007/2012 Dichiarazione Capogruppo di Minoranza Il riconoscimento del debito di € 52.941,68 è relativo al pagamento della tassa regionale concessione demaniale 2007-2012 per utilizzo delle acque a scopo idroelettrico, non effettuata e non messa in bilancio in tale arco di tempo. Considerando che dal 2008 al 2011 la centralina non era funzionante a causa delle note frane ed eventi calamitosi, anziché accettare un piano di rateizzazione di 60 rate mensili per il pagamento di tale importo, come mai non ci si è avvalsi di un supporto legale che verificasse se tali somme fossero dovute per intero vista l’inattività della centralina? Per tale motivo siamo contrari al riconosci- mento di tale debito. VOTO MINORANZA: CONTRARIO (2) Gallucci Aiello VOTO MAGGIORANZA: FAVOREVOLE (4) ~ PUNTO 11 - RICONOSCIMENTO DEBITO F.B. SOCIETA’ MARKER Dichiarazione Capogruppo di Minoranza E’ semplicemente “ridicolo”andare a riconoscere un debito fuori bilancio di € 1.548,00 per l’acquisto di gagliardetti, aste e bandiere riferiti alla manifestazio- ne dei 150 anni dell’Unità d’Italia, trascurando volutamente tanti altri debiti di importo maggiore. Possibile che non si è riusciti a trovare tale somma per il pagamento della merce, anche in considerazione delloscopo per cui è servita? Anche se, facendo mente locale, in una Determina dell’Ufficio Tecnico 14 Novem- bre 2012 n. 210 si attestava che “…non era possibile procedere al riconoscimen- to della merce quale debito fuori bilancio, difettandone i presupposti di legge”. Oggi quei presupposti di legge sono decaduti. VOTO MINORANZA: CONTRARIO (2) Gallucci Aiello VOTO MAGGIORANZA: FAVOREVOLE (4) PUNTO 6: Atto di indirizzo per la richiesta di autorizzazione al cambio di destinazione d’uso dell’immobile di proprietà comunale adibito ad Asilo Nido Consiglio Comunale del 20 Marzo 2013
    • 7 Una comunità unita in festa per il Santo Patrono. Ancora nei giorni scorsi sentivamo, con orgoglio, parlare nei paesi vicini dell’ottima riuscita della festa del nostro Santo Patrono. San Giovanni Battista viene ogni anno festeggiato nella piccola comunità di Maione con solennità e rappresenta per il territorio l’inizio dell’estate. C’è sempre stata una consistente partecipazione ma quest’anno c’è stato qualcosa di più. Abbiamo assistito con sincera vicinanza e partecipazione ad un fenomeno di aggregazione sociale trasversale che ha visto attori protagonisti e concorrenti tutti i ra- gazzi di Maione - e non solo! Una quattro giorni che ha segnato lo sprint finale iniziato giorno quindici Giugno con il novenario in onore del Santo. Il primo appuntamento è stato la rappresentazione sacra sulla vita di San Giovanni Battista svoltosi giorno 21 giugno intorno alla chiesa del nostro piccolo borgo. Su iniziativa della parrocchia di Santa Maria Assunta, il Gruppo Teatrale Maionese, la Tersicore Dance del grimaldese Gianpaolo Iacino, con le bellissime scene della Ga&Di arte dei fratelli Ferrari di Altilia hanno regalato una serata di grandi suggestioni e di riflessione spirituale facendo rivivere e riscoprire gli insegnamenti del Battista che - come ha ricordato il sacerdote della comunità don Giampiero Belcastro – è stato l’ultimo profeta ed il primo martire. Vogliamo complimentarci con quanti hanno lavorato per la buona riuscita dell’iniziativa, e quando parliamo di buona riuscita ci riferiamo non solo alla drammatizzazione ma anche al carattere sociale che questa ha rappresen- tato per la nostra comunità: leggendo la locandina della rappresentazione abbiamo con piacere notato che più di sessanta persone ( giovani e meno giovani) erano impegnati sulle scene spinti, crediamo, dall’entusiasmo dell’aggregazione religiosa ma anche comunitaria, tralasciando le invisi- bili ma ingombranti barriere politiche artificiosamente alzate negli ultimi anni. Il secondo appuntamento ha visto schierati in campo tanti ragazzi in un quadrangolare di calcetto negli impianti sportivi comunali di Maione. Nel Pomeriggio di giorno 22 giugno quattro squadre locali formatesi per l’occorrenza hanno ga- reggiato festosamente per un intero pomeriggio. Questo è il secondo quadrangolare organizzato e voluto dai ragazzi della parrocchia e dal nostro sacerdote. Simbolicamente la squadra vincitrice è stata premiata nella stessa serata con una coppa consegnata loro durante la serata musicale, che segna il terzo piacevole ap- puntamento di questa quattro giorni. La serata del 22 è continuata sempre all’insegna della grande collaborazione tra le per- sone: si è esibito per primo e al suo esordio il neonato Quartiere Otto, una band musica- le che all’insegna del rock italiano ha riunito ragazzi di Maione e dei vicini paesi. La seconda parte della serata ha visto protagonisti altri ragazzi di Malito e Belsito che hanno proposto alla piazza numerosa ed attenta brani inediti scritti da loro. Un’altra pia- cevole sorpresa che ha contribuito a rendere ricco e festoso il clima d’inizio estate maione- se. E’ stato bello vedere la collaborazione di tante persone agli stands che in un periodo di austerità ha dato un contributo economico per la buona riuscita della festa. La vigilia della festa è continuata ancora all’insegna della musica. C’è stato il tradizionale concerto di musica leggera in piazza Amantea che quest’anno ha visto protagonista un gruppo di varietà con tante sorprese. Allo scoccare della mezzanotte come da tradizione il cielo notturno di Maione si è illuminato per circa un quarto d’ora da un’esplosione di luci che si rincorrevano nei fuochi pirotecnici. La folla dei partecipanti, quest’anno oltremodo numerosa si è riunita davanti alle porte spalancate della chiesa del santo tenendo la testa al cielo ed il fiato sospeso ad assistere a questo spettacolo che si è sciolto in un applauso ancora prima del colpo finale. Il giorno 24 ha visto iniziare la giornata con le funzioni religiose. La prima alle 9:00 poi la messa solenne alle 11:15. Durante quest’ultima si è svolta la consegna del cero: il sindaco ha presieduto personalmente la cerimonia simbolo della comunità che si offre alla chiesa. Ancora una cosa che ci ha fatto piacere è stato sentire il coro polifonico che ha contribuito- per riprendere le parole del sacerdo- te – a rendere più profonda e sentita la preghiera dei fedeli. Anche qui sottolineiamo con piacere l’impegno di una comunità unita e compatta che riesce a dare il giusto senso alle cose veramente importanti nella vita di una comunità. Il pomeriggio, ancora all’insegna della spiritualità, ha visto la gente riunita in chiesa per la recita dei vespri prima e per il cammi- no processionale per le via del paese. La banda musicale, il nostro sacerdote, le autorità politiche, i carabinieri e una folla di fedeli hanno accompagnato in preghiera il santo in un cammino di circa due ore per rientrare in chiesa tra fuochi ed applausi. Insomma una bella manifestazione che testimonia come lo spirito di unità possa essere il vero protagonista senza individualismi e voglia di primeggiare. Un genuino spirito di devozione che anima da sempre la nostra piccola comunità e che si esprime al meglio solo quando si è uniti come è successo quest’anno. Il gruppo “Rinnovare per Migliorare”
    • 8 Bandi per imprenditori agricoli GAL SAVUTO—“SOSTEGNO AGLI INVE- STIMENTI NON PRODUTTIVI” AZIONE 1: interventi conservativi del territorio forestale ispirati all’ingegneria naturalistica (sistemazione dei versanti instabili, regimazione dei corsi d’acqua, manutenzione della vegetazione ripa- ria ecc.) Beneficiari: Imprenditori agricoli singoli o associa- ti—Entità massima del contributo: € 40.000,00 Entità minima: € 20.000,00 SCADENZA 01 AGOSTO 2013 NOTA DELLA REGIONE CALABRIA Piano Emergenza Famiglia: stop momentaneo alle domande Come da nota n. 187559 del 04 giugno 2013 della Regione Calabria, Dipartimento 10, Set- tore Politiche Sociali - vista la mole di doman- de pervenute e il conseguente impiego delle risorse finanziarie relative all’Avviso Pubblico per l’acquisto di beni primari per l’infanzia e all’Avviso Pubblico concessione di contributi a persone e famiglie povere con persone non autosufficienti a carico – si comunica che al momento non verranno accettate ulteriori do- mande inerenti gli avvisi in oggetto. BANDO DI SELEZIONE N° 6 GAL SAVUTO VALORIZZAZIONE E TUTELA DELLE RISORSE NATURALI E DELLA BIODIVERSITÀ ASSE 2 - MISURA 227 - “SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI NON PRODUTTIVI” PSR CALABRIA 2007-2013 ASSE IV Il Comune di Altilia è stato ammesso ad un contributo di € 60.000,00 per interventi su sentieri- stica, viabilità minore forestale, percorsi didattici, recinzione e tabellazione delle riserve fore- stali e di altre aree forestali di interesse naturalistico, punti di informazione, punti di osserva- zione della fauna, aree di sosta, giardini botanici CONTRIBUTI PER L' ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE NEGLI EDIFICI PRIVATI La Legge n. 13 del 1989 da’ la possibilità di richiedere contributi per l' eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati. L'installazione dei prodotti volti all'abbattimento delle barriere architettoniche consente di accedere a tali benefici. Hanno diritto a presentare la domanda di contributo: i disabili con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti di carattere motorio e i non vedenti; coloro i quali abbiano a carico persone con disabilità permanente; i condomini ove risiedano le suddette categorie di beneficiari; i centri o istituti residenziali per i loro immobili destinati all'assistenza di persone con disabilità. La domanda deve essere presentata al Sindaco del comune in cui è sito l'immobile, in bollo, entro il 1° Marzo di ogni anno, dal disabile (o da chi ne esercita la tutela o la potestà) per l'immobile nel quale egli ha la residenza abituale e per opere volte a rimuove gli ostacoli alla sua mobilità. L’immobile deve essere costruito prima del 11/8/1989 Il Comune entro e non oltre il 31 Marzo, deve trasmettere copie delle domande, complete degli allegati al seguente indirizzo: Regione Calabria Dipartimento Lavori Pubblici - via F. Crispi, 33 - 88100 CATANZARO OFFERTE DI LAVORO Consulenti telefonici Outbound Azienda Infocontact Luogo di lavoro: Marano Princi- pato, Rende, Lago, Celico Data Pubblicazione: 27/06/2013 Scadenza 27/07/2013 Link: http://www.infocontact.it/?page_id =1402 Corso di formazione Operatore Socio Sanitario Ente promotore: Project Life Destinatari: disoccupati ed inoccupati residenti in Calabria. Durata corso: 1000 ore con obbligo frequenza Sede: Project Life - Via Campa- gna, 4 - 87100 Cosenza Tel. 0984/1800862 Scadenza: 30 Luglio 2013 Link: http://www.projectlife.it OFFERTE DI LAVORO OMEGA FORMEZ CERCA TUTOR DI MATEMATICA Luogo di lavoro: Cosenza Data Pubblicazione: 20/06/2013 Scadenza 31/07/2013 Disponibilità: da Settembre solo pomeriggio da Lun a Ven Se interessati e-mail: info@omegainformez.it Bandi sul sito : http://lavoro.provincia.cs.it/index.php/home- informagiovani