L’Architettura partecipativa: tecniche di analisi computerizzata a servizio della progettazione condivisa.
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

L’Architettura partecipativa: tecniche di analisi computerizzata a servizio della progettazione condivisa.

on

  • 850 views

 

Statistics

Views

Total Views
850
Views on SlideShare
850
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

L’Architettura partecipativa: tecniche di analisi computerizzata a servizio della progettazione condivisa. L’Architettura partecipativa: tecniche di analisi computerizzata a servizio della progettazione condivisa. Presentation Transcript

  • IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
    L’Architettura partecipativa: tecniche di analisi computerizzata a servizio della progettazione condivisa.
    Alessandro Mosetti (271644)
  • IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
    Free listing, Card sorting e wayfinding: Netsorting,il coinvolgimento dell’utente nella progettazione architettonica .
    Che cosa si intende per “design partecipativo” ed “architettura pervasiva”, quali le finalità?
    A quali ambiti si può applicare tale approccio “partecipativo”?
    Cos’è il Card sortinged il Free listing? Come funzionano queste tecniche, e che reale vantaggio possono apportare nella creazione di spazi non solo informatici (siti Web etc…) ma “fisici”?
    Il progetto Netsorting;
    Infine, quale finalità si pone questo progetto basato sulla creazione di un’Architettura “democratica”? Cosa si intende per Wayfinding?
  • 1. L’ Architettura partecipativa
    • Come facilmente intuibile, gli aggettivi pervasivoe partecipativo, fanno chiaro riferimento ad una serie di metodologie che, essendo applicabili a campi differenti dall’Architettura all’ Informatica, incentrano l’attenzione sul coinvolgimento degli utenti finali nel processo di progettazione.
    • Da sempre a far da base a questo progetto, vi è convinzione che un coinvolgimento degli utenti finali in un qualsiasi tipo di progetto (architettonico o informatico che sia) possa aiutare a creare una sorta di democraticità, riscontrabile e ritrovabile nel risultato finale di tale processo “condiviso”, cioè in oggetti e manufatti che sappiano rispondere al meglio alle esigenze dei reali utenti.
    IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 1. L’Architettura partecipativa
    • Perché progettare condividendo esperienze?
    Da sempre a far da base a questo progetto, vi è convinzione che un coinvolgimento degli utenti finali di un qualsiasi tipo di progetto (architettonico o informatico che sia) possa aiutare a creare una sorta di democraticità, riscontrabile e ritrovabile nel risultato finale di tale processo
    “condiviso” cioè in oggetti e manufatto che sappiano rispondere al meglio alle esigenze dei reali utenti.
    • Inoltre un progettare condivisoarricchisce il bagaglio culturale del professionista, attraverso la conoscenza di nuove informazioni, e grazie alle esperienze apportate dagli stessi futuri fruitori dell’oggetto in via di progettazione.
    IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 2. Gli ambiti dell’approccio partecipativo
    • Sono essenzialmente due: il mondo dell’Architettura e del Design ed il mondo della creazione di siti Web e software.
    • Come abbiamo appena detto, nel campo architettonico e del Design, l’approccio partecipativo si risolve e può essere riassunto in due termini chiave: coinvolgimento dell’utenza e maggior rispondenza alle esigenze dell’utenza stessa in un qualsiasi oggetto progettato.
    • Nel campo invece dell’Informatica, tale approccio ha trovato il suo successo nella progettazione di sistemi informativi e di siti Web.
    IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
    • Riassumendo:
    IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
    APPROCCIO PARTECIPATIVO
    In ARCHITETTURA
    In INFORMATICA
    INTESO COME PARTECIPAZIONE E COINVOLGIMENTO DELL’UTENZA
    SI AVVALE DEL FREE LISTING E CARD SORTING
    NASCE NETSORTING
  • 3. Free listing e Card sorting
    IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
    Si chiede al partecipante del sondaggio di produrre una lista di voci partendo da un dominio (registro le voci con più alta frequenza)
    FREE LISTING
    E
    L
    I
    C
    I
    T
    A
    Z
    I
    O
    N
    E
    L’ approccio partecipativo in ambito informatico si avvale di:
    Passo successivo al free listing, permette, una volte individuate le voci che hanno registrato più alta frequenza, di chiedere agli utenti di creare raggruppamenti all’interno dell’elenco precedente.
    CARD SORTING
  • Come si conclude l’analisi?
    IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
    Una volta chiesto ai partecipanti di raggruppare le voci in insiemi omogenei, è ben presto possibile ricavare l’organizzazione gerarchica delle voci in insiemi.
    Ciò che risulta come prodotto finale di questa vera e propria ricerca è un grafico (dendrogrammi o heatmap)in cui le voci vengono raggruppate in modo ordinato e gerarchico (facendo riferimento al numero di frequenza che caratterizzano le singole voci).
    FREE LISTING
    CARD SORTING
    ELICITAZIONE DELLE CONOSCENZE
  • 4. La tecnologia proposta da Netsorting
    IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
    Tralasciando il fatto che ovviamente tali metodologie possono essere portate a
    termine compilando questionari cartacei, dobbiamo accentuare l’attenzione su siti Web (come Net sorting) che offrono alcune interessanti prestazioni ai fini della progettazione architettonica.
    Net sorting è una Web applicationideata da Stefano Bussolon, che permette di effettuare in maniera efficiente, rapida e completamente online Card sorting.
    Tale tecnologia ha consentito agli utenti di partecipare alle varie fasi di design pervasivo e di architettura partecipativa, non tralasciando di apportare beneficio nel campo della ricerca e delle indagini di “mercato” in altri ambiti lavorativi
    (come d’altronde altri software specializzati in elaborazione di dati, per Windows segnaliamo CardZort, per il mondo MacXsort).
    Link: http://www.xsortapp.com/
    http://www.cardzort.com/cardzort/cardzort.htm
  • Un esempio di Architettura partecipativa
    • Tra gli svariati progetti di architettura realizzata che hanno fatto utilizzo dell’approccio partecipativo e quindi di tali metodologie, si evidenzia il caso R/UDAT della città di Austin in Texas. Il Regional/ Urban Design Assistance Teamè una metodologia elaborata, o meglio sviluppata dall’American InstituteofArchitects, in cui si trova una efficace ed innovativa fusione dei principi del design partecipativo (coinvolgimento dell’utenza tramite tecnologie di analisi computerizzata di dati, free listinge card sorting) con i principi teorici della pianificazione urbanistica su larga scala (nel caso specifico sono stati messi in evidenza i problemi della città, incentrando così l’attività della progettazione urbanistica sulla risoluzione mirata di tali problematiche).
    • Vedi link:http://www.aia.org/about/initiatives/AIAS075372
    • http://www.ci.austin.tx.us/downtown/rudataustin.htm
    • http://www.aia.org/about/initiatives/AIAS075372
    • http://aiawebdev2.aia.org/print_template.cfm?pagename=liv_rudat_austin1991
    IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • 5. Il Wayfinding
    Oltre al tradizionale significato di “cercare la via”, ossia sapere “dove si stia andando”, questo termine è di norma inteso a denotare la disciplina il cui compito è quello di cercare di migliorare, citando lo stesso creatore di Netsorting, “il funzionamento di un determinato ambiente che potrà essere definito come il processo progettuale di organizzazione delle informazioni spaziali ed ambientali che possano aiutare gli utenti ad orientarsi”.
    LINK: (http://en.wikipedia.org/wiki/Wayfinding).
    IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • Linkografia sugli argomenti trattati:
    Architettura partecipativa:
    • http://www.google.it/search?sourceid=ie7&q=architettura+partecipativa&rls=com.microsoft:it:IE-SearchBox&ie=UTF-8&oe=UTF-8&rlz=1I7ACPW_itIT405IT405&redir_esc=&ei=62TATbD7K9Du-gal59z5Aw
    • http://www.scribd.com/doc/12753821/Quando-i-passeggeri-progettano-laeroporto-architettura-pervasiva-e-design-partecipativo
    Cardsorting, free listing:
    • http://www.usabile.it/332008.htm
    • http://www2.cineca.it/pubblicazioni/notiziario/cardsorting.pdf
    • http://en.wikipedia.org/wiki/Card_sorting
    • http://www.cardsorting.info/it/metodi/03.html
    Software per l’esecuzione rapida di card sorting:
    • http://www.cardsorting.info/netsorting/index.html
    • http://www.cardzort.com/cardzort/index.htm
    • http://www.stcsig.org/usability/topics/cardsorting.html
    IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo
  • Wayfinding in Architettura:
    • http://www.hitl.washington.edu/research/knowledge_base/virtual-worlds/scivw-ftp/postings/1991/Jul_91/91-07-06.02
    • http://www.amazon.com/Wayfinding-People-Architecture-Paul-Arthur/dp/0075510162
    Il caso di Austin, TX
    • http://www.aia.org/about/initiatives/AIAS075372
    • http://www.ci.austin.tx.us/downtown/rudataustin.htm
    • http://www.aia.org/about/initiatives/AIAS075372
    • http://aiawebdev2.aia.org/print_template.cfm?pagename=liv_rudat_austin1991
    IUAV – Corso di Informatica e Disegno Digitale – Prof. Maurizio Galluzzo