Il Mercato Televisivo Digitale Multipiattaforma

  • 3,300 views
Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
3,300
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
166
Comments
0
Likes
1

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Il mercato televisivo digitale multipiattaforma Cologno Monzese, 8 Febbraio 2010 David Bogi
  • 2. Agenda Riepilogo sulle piattaforme televisive Riepilogo sul passaggio dall’analogico terrestre al digitale Internet Internet e TV
  • 3. Agenda Riepilogo sulle piattaforme televisive Riepilogo sul passaggio dall’analogico terrestre al digitale IPTV Internet e TV
  • 4. Le piattaforme televisive: l’analogico terrestre Esemplificazione del funzionamento tecnico
  • 5. Dalla tv analogica alla tv digitale: le principali implicazioni Moltiplicazione (es. per 5) del numero di canali televisivi trasmissibili rispetto all’analogico Maggiore nitidezza, formato 16:9, alta definizione, suono stereo digitale, canali audio aggiuntivi Decoder esterno da collegare al televisore o integrato nell’apparecchio televisivo Multicanalità Migliore qualità audio/video Necessità di nuovi apparati di ricezione da parte del pubblico
  • 6. Le piattaforme televisive: il digitale terrestre Esemplificazione del funzionamento tecnico
  • 7. Le piattaforme televisive: il digitale satellitare Esemplificazione del funzionamento tecnico
  • 8. La copertura internazionale della tv satellitare: il caso del satellite più utilizzato per le trasmissioni di canali rivolti al mercato italiano (EUTELSAT HOT BIRD 13° EST)
  • 9. Le piattaforme televisive: l’Internet Protocol Television (Iptv) Esemplificazione del funzionamento tecnico Linea telefonica digitale (Adsl / Fibra ottica)
  • 10. Le piattaforme televisive digitali presentano caratteristiche profondamente diverse
  • 11. Le piattaforme televisive digitali presentano tassi di diffusione estremamente differenti nel mercato italiano Fonte: elaborazioni dati panel Auditel Novembre 2009 e stime. Per l’Iptv elaborazioni su dati ufficiali Telecom Italia aggiornati a Giugno 2009 e stime su Fastweb e Infostrada.
  • 12. * Fastweb trasmette via IPTV i canali gratuiti analogici terrestri. E’ attiva anche Wind con Infostrada Tv, ma risulta avere ancora una diffusione del tutto marginale. Principali operatori nazionali attivi sulle piattaforme televisive e per differente modello di business (Novembre 2009) ANALOGICO TERRESTRE DIGITALE TERRESTRE SATELLITE IPTV * FREE TV PAY TV
  • 13. N.B. Non sono considerati i canali sperimentali o comunque in fase di test, nonché quelli di rilievo locale pur diffusi in ambito nazionale. Canali televisivi disponibili su scala nazionale via digitale terrestre – Dettaglio per editore al 25 Gennaio 2010
  • 14. N.B. Non sono considerati i canali sperimentali o comunque in fase di test, nonché quelli di rilievo locale pur diffusi in ambito nazionale. * 2° Tv è un canale di intrattenimento tuttora in fase sperimentale; “Coming Soon” è un canale di informazione cinematografica; “Mediashopping” è un canale di televendite; i due canali “Premium Extra” trasmettono la diretta dei reality Mediaset Grande Fratello e Amici; “Dahlia Extreme” trasmette sport estremi e programmi life style. Canali televisivi disponibili su scala nazionale via digitale terrestre - Dettaglio per linea editoriale al 25 Gennaio 2010
  • 15. N.B. Non sono considerati i canali sperimentali o comunque in fase di test (inclusi i canali HD), nonché quelli locali o di rilievo locale. * 2° Tv è un canale di intrattenimento tuttora in fase sperimentale; “Coming Soon” è un canale di informazione cinematografica; “Mediashopping” è un canale di televendite; i due canali “Premium Extra” trasmettono la diretta dei reality Mediaset Grande Fratello e Amici; “Dahlia Extreme” trasmette sport estremi e programmi life style. Canali televisivi disponibili nelle regioni “all-digital” via digitale terrestre - Dettaglio per linea editoriale al 25 Gennaio 2010
  • 16. Il meglio del cinema e delle serie tv in anteprima senza interruzioni pubblicitarie e in esclusiva la programmazione Warner e NBC Universal. Più tutto il divertimento di Disney Channel Il meglio della Serie A: tutte le partite di Juve, Inter, Milan, Roma, Napoli e Lazio. Più tutte le partite in casa e le trasferte sui campi Premium di Genoa, Atalanta, Bari e Chievo. In più tutta la Uefa Champions League e l’Europa League in esclusiva assoluta. Il fantastico mondo dei cartoni animati e serie TV per grandi e bambini I contenuti dell’offerta
  • 17. I contenuti dell’offerta I reality più amati sono su Mediaset Premium: il Grande Fratello 24 ore su 24 ed il live di Amici sono un’esclusiva Mediaset Premium.
  • 18. * Per i possessori di decoder Sky HD le posizioni dei canali sono invertite: Fox HD al 110 e Fox Crime HD al 111, Fox al 150 e Fox Crime al 154. **Disponibile in HD alla stessa numerazione per i possessori di decoder Sky HD. N.B. Evidenziati in grigio i canali non monitorati da Auditel nel mese analizzato Canali del bouquet Sky per GENERE TEMATICO - Aggiornamento al 8-1-2010
  • 19. Canali del bouquet Sky per EDITORE - Aggiornamento al 8-1-2010 * Per i possessori di decoder Sky HD le posizioni dei canali sono invertite: Fox HD al 110 e Fox Crime HD al 111, Fox al 150 e Fox Crime al 154. **Disponibile in HD alla stessa numerazione per i possessori di decoder Sky HD. N.B. Evidenziati in grigio i canali non monitorati da Auditel nel mese analizzato
  • 20. Agenda Riepilogo sulle piattaforme televisive Riepilogo sul passaggio dall’analogico terrestre al digitale IPTV Internet e TV
  • 21. Fonte: elaborazioni sul calendario elaborato dal Ministero dello Sviluppo Economico e sui dati Istat. Il sistema analogico terrestre verrà definitivamente abbandonato entro fine 2012 sulla base di un calendario che prevede una progressione regionale Percentuale progressiva di popolazione italiana interessata dallo spegnimento della televisione analogica terrestre (“SWITCH-OFF”)
  • 22. Lo spegnimento dell’analogico terrestre avviene in due fasi: SWITCH-OVER (spegnimento di Raidue e Rete 4) e SWITCH-OFF (spegnimento degli altri canali). Dopo lo switch-off, potrà essere fruita solo la Tv digitale SWITCH-OVER Canali visibili attraverso l’analogico terrestre TV LOCALI TV LOCALI SWITCH-OFF
  • 23. Calendario switch-over e switch-off effettuati nel 2009 Oltre alla Sardegna, hanno già completato lo switch-off la Valle D’Aosta e le Province di Trento, Torino e Cuneo, la Provincia di Bolzano, il Lazio e la Campania gen-09 feb-09 mar-09 apr-09 mag-09 giu-09 lug-09 ago-09 set-09 ott-09 nov-09 dic-09 VALLE D'AOSTA Switch-over avviato nel 2008 TRENTINO ALTO-ADIGE PIEMONTE OCCIDENTALE (Prov. Torino e Cuneo) LAZIO CAMPANIA Swtich-over Switch-off Completato Completato Completato Completato Completato Completato
  • 24. Lo spegnimento dell’analogico terrestre rende ancora più “contendibili” gli spettatori: questi dovranno decidere di quale piattaforma digitale o di quali piattaforme digitali dotarsi … OPZIONI DISPONIBILI DIGITALE TERRESTRE SATELLITE IPTV (PAY) SOLO FREE FREE + PAY SOLO FREE FREE + PAY
  • 25. … e non sempre questa scelta è completamente libera ad esempio perché ci sono problemi connessi alla ricezione dei servizi digitali VINCOLI ASSENZA DI SEGNALE DIFFICOLTA’ DI RICEZIONE
  • 26. Il caso del digitale terrestre COPERTURA DEL SEGNALE (% POPOLAZIONE) INVESTIMENTI PER COSTRUIRE LA RETE DI DIFFUSIONE Gli investimenti per portare il segnale digitale terrestre al 100% della popolazione sono insostenibili: il 5-10% delle famiglie italiane non potrà ricevere, totalmente o parzialmente, questo servizio
  • 27. Questa motivazione ha spinto Rai, Mediaset e La7 a costituire una piattaforma satellitare gratuita (TIVU’ SAT) che si rivolgerà soprattutto a quelle famiglie che non saranno raggiunte dal digitale terrestre
    • BENEFIT PER GLI SPETTATORI
    • Le uniche spese, una tantum, sono costituite dall’acquisto e dall’installazione della parabola, di un decoder compatibile e di una smart card
    • Accesso integrale ai palinsesti dei canali gratuiti
    • Organizzazione dell’offerta con una sequenza dei canali automatica (LCN – Logical Channel Numbering)
    • Informazione completa sulla programmazione dei canali (EPG – Electronic Program Guide)
  • 28. Agenda Riepilogo sulle piattaforme televisive Riepilogo sul passaggio dall’analogico terrestre al digitale IPTV Internet e TV
  • 29. Lo scenario di riferimento L’Iptv: gli operatori del mercato italiano – Dicembre 2009 Copertura dell’infrastruttura IPTV Tecnologia utilizzata Navigazione Internet Servizi Voce Offerta Tv Disponibile in 160 aree urbane Disponibile in tutti i capoluoghi di provincia e rispettive aree territoriali (circa 500 città italiane) Disponibile a Roma, Milano e 20 capoluoghi di provincia
    • Fibra ottica (*)
    • ADSL2+
    • ADSL2+
    • ADSL2+
    Abbonati a fine 2009 (Stima) 429.000 51.000 213.000 Fonte: Dati operatori, Screen Digest, 2009 (*) La fibra ottica, rispetto all’ADSL, a parità di velocità massima di download garantisce un livello di servizio più elevato, non essendo afflitta da rallentamenti in caso di un numero elevato di accessi concorrenti Offerta televisiva ancora legata alla necessità di ampliare il proprio portafoglio piuttosto che alla volontà di sviluppare un nuovo business
  • 30. Lo scenario di riferimento Iptv: l’offerta di Fastweb Flusso Vod Servizi
    • Canali gratuiti del DTT, inclusi i canali nazionali generalisti
    • Offerta di Sky (*)
    • Offerta di Mediaset Premium (**)
    • Abilitazione all’Offerta di Dahlia TV
    • ONtv e ONtv HD (***) (Film, Ragazzi, Intrattenimento, Azioni & Scoperte, Music & Extra, News & Sport)
    • ON Rai
    • Canali tematici (CN, ESPN, Disney, Sony, Warner)
    • Replay TV (Time Shifting)
    • VideoRec
    • My Media Center
    Fonte: Dati Operatore, 2009 (***) Il servizio HD è disponibile solo su tecnologia Fibra Ottica e ADSL+2. L’offerta televisiva di Fastweb è disponibile a prescindere da un abbinamento a un’offerta Voce e/o Dati . FastwebTV offre canali di flusso e contenuti on demand oltre ai pacchetti a pagamento di Sky Italia e Mediaset. Il decoder unico permette inoltre di accedere ai canali in chiaro del digitale terrestre e all’offerta a pagamento di Airplus TV con smart card Dahlia TV. La Video Station di Fastweb è un decoder ibrido IPTV / DTT (HD) con sistema MHP. Non è dotato di un hard disk interno. (*) Attualmente non sono disponibili su rete FASTWEB: i canali SKY: Music On SKY, MediasetPlus, i canali interattivi (SKY Play It, Bet On SKY), i servizi multiscreen (SKY TG24 Active, SKY Meteo 24 Active, SKY Sport Active, Music On SKY), MultiVision, MySKY, SKY HD e SKY Prima Fila. Le partite di Sky sono disponibili anche in pay-per-view al di fuori dell’abbonamento di Sky. (**) L’abbonamento all’offerta di Mediaset non include i canali del gruppo Disney.
    • Ricca offerta di contenuti lineari (Sky Italia, Mediaset Premium, Dahlia TV) e on demand (Rai, Warner, Sony e Turner) di terzi.
    • Alta dotazione tecnologica con decoder unico provvisto di sistema MHP e servizi Replay TV (Rai, Mediaset, La7 e MTV degli ultimi 3 giorni), Video Rec e Media Center.
    • Contenuti in Alta definizione (ONtv HD, ONfilm HD).
    • Abbonamento al servizio TV indipendente dall’offerta Voce e Dati.
  • 31. Lo scenario di riferimento Iptv: l’offerta di Telecom Italia
    • Canali gratuiti del DTT, inclusi i canali nazionali generalisti
    • Selezione di canali nazionali e internazionali (Bonsai TV, Class News, Barca TV, Chelsea TV, Al Jazeera …)
    • Offerta di Sky (*)
    • Offerta di Mediaset Premium (**)
    • Canali tematici (Film, Musica, Intrattenimento e Informazione)
    • Mediaset Premium
    Fonte: Dati Operatore, 2009 (*) L’offerta di Alice Home TV permette di acquistare le singole partite di calcio di Sky al di fuori dell’abbonamento di Sky. Attualmente non sono disponibili su ALICE HOME TV : i canali interattivi (SKY Play It, bet On SKY), il servizio multiscreen SKY Sport Active e i servizi MultiVision, MySKY, SKY HD e SKY Prima Fila. Il set-top-box di Telecom Italia è un decoder ibrido IPTV / DTT (HD). Non è dotato di un hard disk interno. L’offerta televisiva di Telecom Italia è disponibile solo in abbinamento a un’offerta Voce e/o Dati . Alice Home TV offre canali di flusso e contenuti on demand oltre ai pacchetti a pagamento di Sky Italia e Mediaset. Il decoder unico permette inoltre di accedere ai canali in chiaro del digitale terrestre. (**) L’abbonamento all’offerta di Mediaset non include i canali del gruppo Disney (Disney Channel e Disney Playhouse). Flusso Vod
    • Media offerta di contenuti lineari (Sky Italia, Mediaset Premium) e on demand caratterizzata in prevalenza da titoli cinematografici
    • Bassa dotazione tecnologica con solo decoder unico
    • Nessun canale in Alta definizione
    • Abbonamento al servizio TV in abbinamento all’offerta Voce e/o Dati
    Telecom Italia ha lanciato sul mercato il 16 dicembre 2009 un nuovo set-top-box, denominato CuboVision, che accorcia le distanze con le dotazioni tecnologiche fornite dagli altri operatori. CuboVision è un dispositivo broadband multimediale di matrice open source che permette di ricevere i canali DTT in chiaro e le principali WebTV (La7.it, YouTube, DailyMotion …), di richiedere contenuti on demand in pay-per-view e gestire contenuti personali come foto, video e musica (Media Center). CuboVision è dotato di un hard disk di 500Gb. Telecom Italia prevede di distribuire 4/500mila unità nel 2010 aggiungendo servizi e applicazioni a pagamento.
  • 32. Lo scenario di riferimento Iptv: l’offerta di Infostrada (Gruppo Wind)
    • Canali gratuiti del DTT, inclusi i canali nazionali generalisti
    • Selezione di canali internazionali (BBC World, TV5MONDE Europe, Bloomberg Tv …)
    • Offerta di Sky (inclusi i canali HD)
    • Animazione e Musica
    • Info&Fun (News, Magazine, Oroscopo, Meteo, Libero Video, Giochi)
    • Registratore Digitale (PVR)
    • Rivedi (Live Time Shifting)
    • Media Center
    Fonte: Dati Operatore, 2009 Infostrada Box è un decoder ibrido IPTV / DTT (HD) dotato di un hard disk interno di 160Gb. Flusso Vod Servizi L’offerta televisiva di Wind Telecomunicazioni è disponibile solo in abbinamento a un’offerta Voce e Dati . Infostrada TV offre canali di flusso e contenuti on demand oltre al pacchetto a pagamento di Sky Italia. Il decoder unico permette inoltre di accedere ai canali in chiaro del digitale terrestre.
    • Limitata offerta di contenuti lineari e on demand (Sky Italia)
    • Alta dotazione tecnologica con decoder provvisto di PVR (HDD), funzioni Live Time Shifting e Media Center
    • Canali in Alta definizione (canali presenti nell’offerta di Sky Italia)
    • Abbonamento al servizio TV in abbinamento all’offerta Voce e Dati
  • 33. Lo scenario di riferimento Iptv: dati attuali e previsioni di sviluppo del mercato italiano
    • La piattaforma Iptv stenta ad affermarsi: a fine 2009 si stimano circa 700.000-800.000 famiglie abbonate, poco più del 3% del totale delle famiglie italiane.
    • Gli analisti stimano che il mercato crescerà moderatamente, raggiungendo a fine 2012 circa 1,1-1,5 mln di abbonati con una penetrazione tra il 5% e 6% (IT Media Consulting è più positiva e ipotizza che già a fine 2011 potrebbero essere raggiunti 1,8 milioni di abbonati, l’8% del totale delle famiglie italiane).
    Diffusione dell’Iptv in Italia – Stime periodo 2005-2012 (Miglia di famiglia e percentuale sul totale famiglie italiane) Fonte: elaborazioni su dati eMedia Institute, Ottobre 2009 (dati riferiti ad uno scenario intermedio ottenuto come dato medio tra la stima minima e la stima massima prodotta dall’Istituto); Screen Digest, Tv Market Intelligence Service, Dicembre 2009; IT Media Consulting, Novembre 2009. 0,8% 0,9% 0,9% 0,9% 1,1% 1,1% 2,2% 2,5% 3,1% 3,0% 3,4% 4,1% 3,8% 6,3% 5,1% 4,4% 8,0% 6,2% 4,7% 2,5%
  • 34. Lo scenario di riferimento Iptv: dati attuali e previsioni di sviluppo del mercato italiano
    • In termini di ricavi, si stima che la piattaforma Iptv abbia generato nel 2009 circa € 70-75 milioni, pari a poco meno del 3% del totale dei servizi televisivi a pagamento. Nel 2012 si passerebbe a € 130-180 milioni, il 4% del totale dei ricavi.
    • L’analista IT Media Consulting è più positiva: nel 2009 i ricavi sarebbero già pari a € 100 milioni (quasi il 4% del totale pay tv) e salirebbero a € 250 milioni nel 2012 (l’8% del totale).
    Ricavi dell’Iptv in Italia – Stime periodo 2005-2012 (€ milioni e percentuale sul totale ricavi pay) Fonte: elaborazioni su dati eMedia Institute, Ottobre 2009 (dati riferiti ad uno scenario intermedio ottenuto come dato medio tra la stima minima e la stima massima prodotta dall’Istituto); Screen Digest, Tv Market Intelligence Service, Dicembre 2009; IT Media Consulting, Novembre 2009. 1,6% 2,3% 1,5% 2,3% 1,6% 2,7% 1,7% 2,5% 2,5% 2,7% 3,7% 3,3% 3,1% 4,0% 3,5% 7,9% 4,0% 3,5% 2,6% 5,4%
  • 35. Agenda Riepilogo sulle piattaforme televisive Riepilogo sul passaggio dall’analogico terrestre al digitale IPTV Internet e TV
  • 36. Il consumo di video on line è una delle attività degli utenti Internet italiani che ha mostrato la maggiore crescita negli ultimi mesi Fonte: elaborazioni su dati Audiweb, individui 2+, escluse le applicazioni Internet e i siti per adulti. Utenti di siti Internet di video on line (milioni di individui nel mese) + 22% Tempo speso sui siti Internet di video on line (minuti nel mese) + 32%
  • 37. Le tipologie di offerte video su Internet degli operatori televisivi LE FORME DELLA TV SU INTERNET SIMULCAST DI CANALI E/O PROGRAMMI VIDEOTECA/ ARCHIVIO DIRETTE ESCLUSIVE WEB LA TV DI FLUSSO (SCHEDULED TV) LA TV A RICHIESTA (VIDEO ON DEMAND) AREE / PLAYLIST TEMATICHE CATCH-UP TV (7-30 GG)
  • 38. Le tipologie di offerte video su Internet degli operatori televisivi GRATUITO PAGAMENTO SIMULCAST DIRETTE WEB AREE/PLAYLIST TEMATICHE CATCH - UP TV ARCHIVIO/VIDEOTECA VIDEO ON DEMAND SCHEDULED TV
  • 39. Caratteristiche principali dei servizi video on line degli operatori televisivi Riproposizione Predominante/esclusivo utilizzo di programmi già trasmessi sui canali televisivi Nuovi modelli d’offerta Riformulazione della programmazione secondo nuovi modelli di offerta e percorsi di fruizione alternativi Distribuzione su nuovi schermi Estensione dei servizi online su dispositivi mobili e sugli schermi televisivi Partnership Sviluppo di alleanze e accordi commerciali tra gli operatori ai diversi livelli della filiera Si consolidano i modelli fondati su canone e raccolta pubblicitaria, con crescenti aperture al pay Centralità del free, sviluppo del pay
  • 40. SI PARTE DAL SITO DELL’EDITORE TELEVISIVO … Le tendenze in atto
  • 41. Le tendenze in atto
  • 42. … SI “CONQUISTANO” NUOVI TERRITORI SU INTERNET … Le tendenze in atto
  • 43. Le tendenze in atto
  • 44. … SI CREANO NUOVI “TERRITORI” SU INTERNET COLLABORANDO CON ALTRI EDITORI … Le tendenze in atto
  • 45. + = Le tendenze in atto +
  • 46. … PARTENDO DA INTERNET SI PASSA AD ALTRI SCHERMI … Le tendenze in atto
  • 47. CELLULARI Le tendenze in atto
  • 48. … PARTENDO DA INTERNET SI TORNA SUGLI SCHERMI DI CASA … Le tendenze in atto
  • 49. VIDEOGIOCHI Le tendenze in atto
  • 50. DECODER ESTERNO Le tendenze in atto
  • 51. TV VIA CAVO / IPTV Le tendenze in atto
  • 52. TV CONNESSO A INTERNET Le tendenze in atto
  • 53. I negozi digitali di video
  • 54. … ORA OCCORRE TROVARE DELLE NUOVE SOLUZIONI PER PORTARE A COMPIMENTO L’INTEGRAZIONE TRA TELEVISIONE E INTERNET … Il progetto "Canvas" di BBC Le tendenze in atto
  • 55. Gli obiettivi
    • - digitale terrestre e/o satellitare;
    • con hard disk per registrare i programmi dei canali tv;
    • con connessione a internet per accedere a servizi interattivi erogati via web da qualsiasi operatore (video – es. BBC iPLAYER - o di altra natura – es. servizi di pubblica utilità);
    • con un’unica interfaccia che integra tutte le funzionalità rendendo trasparente per l’utente gli aspetti tecnici e facilitando l’accesso ai vari servizi.
    Definire il decoder del futuro: Il progetto Canvas di BBC
  • 56.
    • Gli obiettivi
    • Lancio dei nuovi decoder nel 2010;
    • prezzo al pubblico stimato al lancio € 100-200;
    • stima di vendita di oltre 3 milioni di decoder entro il 2012;
    • decoder liberamente acquistabili nei punti vendita o commercializzati dagli operatori telefonici che offrono la connessione a Internet a banda larga.
    Il progetto Canvas di BBC
  • 57.
    • La strategia
    • Identificazione di standard tecnologici “aperti” e di riferimento per l’intero mercato;
    • favorire la più ampia adozione di questi standard da parte dei costruttori, degli editori e dei fornitori di connessione a internet;
    • collaborazione con tutti gli operatori del mercato (concorrenti, costruttori di decoder/televisori, operatori telefonici, …);
    • progetto già condiviso con ITV e BRITISH TELECOM, ma aperto alla partecipazione di altri operatori.
    Il progetto Canvas di BBC
  • 58.
    • La valenza di Servizio Pubblico secondo BBC
    • Creare valore per il contribuente, offrendo servizi aggiuntivi a costo zero;
    • aiutare la digitalizzazione del paese, favorendo il passaggio al digitale terrestre e l’adozione della banda larga;
    • progetto al vaglio dell’organismo di controllo (BBC TRUST) per verificare la coerenza con la mission di Servizio Pubblico.
    Il progetto Canvas di BBC
  • 59. BACKUP
  • 60. ITV e Channel 4, per difendere il loro core business, hanno risposto all’erosione di audience da parte di Sky creando “famiglie di canali”
    • Posizionamento chiaro e ben definito di tutti i canali
    • Brand extension (sia dei contenuti che dei “company brands”)
    • Programmazione complementare tra i canali
    • Presidio di nuovi target e difesa dei propri risultati d’ascolto, soprattutto sui key target
    • Forte cross promotion fra tutti i canali del gruppo
    • Ottimizzazione sfruttamento della library
    • Sfruttamento della forza dell’”umbrella brand”
  • 61. … arrivando a presidiare aree di pubblico ancora scoperte: Area canali generalisti tradizionali Giovani Adulti Uomini Donne
  • 62. La principale tipologia di canali sui quali ITV e Channel 4 hanno basato la propria strategia di estensione multicanale è l’incremento dell’offerta free con i cosidetti: “slave channel”
    • Obiettivo:
      • offrire al telespettatore, una seconda opzione di visione di programmi trasmessi sul canale principale (“canale madre”) eventualmente arrichita da altri contenuti .
    • Modelli di slave channel :
      • Integrazione in palinsesto di programmi di successo già trasmessi su altre piattaforme e programmi creati ad hoc “
      • +1” , ossia riproposizione di contenuti successivamente alla loro messa in onda originale.
      • Companion channel ad accesso interattivo: versione “plus” in formato principalmente testuale e grafico di canali televisivi esistenti.
      • Catch-up Tv : accesso a richiesta a programmi televisivi trasmessi precedentemente sulla tv generalista.
  • 63. Il palinsesto “slave”: i GENERI
    • Principali generi mutuabili dai palinsesti generalisti, i cosidetti repeats :
      • Diritti
      • Intrattenimento leggero
      • Eventi speciali
      • Soft News
      • Programmi “cult” (di library e non)
      • Library
    • Prodotti originali:
      • Nuove produzioni e/o brand extension
  • 64.
    • N.B. - Il mix di palinsesto cambia progressivamente a partire dal lancio del canale.
    • REPURPOSING-AUTPRODUZIONI
      • Riproposizione di contenuti già andati in onda sul palinsesto “madre”
    • PRODUZIONI-BRAND EXTENSION
      • Riediting o spin-off di titoli in target mutuati dal palinsesto “madre”
    • DIRITTI (da 25 a 33%)
      • Titoli in target proposti prima sul palinsesto “madre” e poi sul palinsesto slave (o viceversa) o in esclusiva sul palinsesto slave
    DIRITTI ( 25 - 33%) BRAND EXTENSION (25 - 33%) REPURPOSING AUTO- PRODUZIONI (FINO A 50%) Il palinsesto “slave”: il mix di palinsesto
  • 65. Il palinsesto “slave”: la costruzione del PALINSESTO
    • Criteri di selezione dei contenuti del canale “madre”:
      • Target di riferimento e posizionamento del canale
      • Appeal sul pubblico di riferimento (forte %Sh / AM sulle reti generaliste + contenuti “di nicchia” da valorizzare in altre fasce orarie della giornata)
      • Prodotti con passaggi illimitati o con costo variabile in funzione di estensione su canali slave
    • Inserimento in palinsesto:
      • Ribattuta veloce (entro mezz’ora / hard news )
      • Ribattuta giornaliera  es. soap / talk show
      • Ribattuta settimanale  es. diritti / soft news
      • Riproposizione di eventi straordinari, di origine televisiva e non
      • Ev. filler  es. programmi da studio
  • 66. Ore di programmazione dei canali slave di ITV per tipologia di prodotto: L’evoluzione del mix di palinsesto degli Slave Channels di ITV
  • 67.  
  • 68. Offerta televisiva BBC – mercato interno, i canali di servizio pubblico **Mln € CAVO / IPTV TERRESTRE DIGITALE FREE SATELLITE DIGITALE GENERALISTA FREE GENERALISTA SPECIALIZZATO 25 – 34 ANNI SPECIALIZZATO ELITE POLITICA ADULTI BAMBINI 6 – 13 ANNI SERVIZI INTERATTIVI ALL NEWS ADULTI BAMBINI 2 – 5 ANNI TERRESTRE ANALOGICO FREE 0.4 0.0 0.4 0.9 // 0.6 0.2 9.4 22.9 BUDGET OPERATIVO** 2008/2009 34 3 94 27 139 70 558 1.254 SHARE 2005/2006 CHANNEL LINE-UP Fonte: BBC annual report, 2008/2009. Fonte: BBC
  • 69.
    • Dal 1997 BBC WORLDWIDE e FLEXTECH TELEVISION, braccio “content” dell’operatore via cavo TELEWEST COMMUNICATIONS hanno dato vita ad una serie di joint-ventures (UK CHANNEL MANAGEMENT LTD, UK GOLD HOLDINGS LTD, UKTV NEWS VENTURES LTD e UKTV INTERACTIVE LTD) per la gestione e distribuzione di 10 canali commerciali a marchio UK TV, mentre con DISCOVERY COMMUNICATIONS per la gestione del canale commerciale ANIMAL PLANET.
    CAVO / IPTV TERRESTRE SATELLITE PAY FREE PAY INTRATTENIMENTO 16 – 34 ANNI FACTUAL DOC ADULTI INTRATTENIMENTO 2 - 5 ANNI FACTUAL 16 – 34 ANNI LIFESTYLE ADULTI/DONNE FACTUAL DOC ADULTI INTRATTENIMENTO ADULTI / DONNE FICTION ADULTI LIFESTYLE 35 – 54 ANNI 1.5 0.3 0.1 0.4 0.5 0.2 0.4 0.2 0.7 LIFESTYLE 16 – 44 ANNI 0.1 WILDLIFE FACTUAL 25 – 54 ANNI 0.2 CHANNEL LINE UP SHARE* (*) Il dato di share si riferisce alle sole famiglie “multichannel”. Fonte: BARB, dicembre 2009. Fonte: BBC Offerta televisiva BBC – mercato interno, i canali di UKTV