Gli strumenti per la cura partecipata delle fragilità  del territorio:  l'approccio Opendata
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Gli strumenti per la cura partecipata delle fragilità del territorio: l'approccio Opendata

on

  • 166 views

RECUPERO E VALORIZZAZIONE DELL’AREA DI VINCOLO PAESAGGISTICO ...

RECUPERO E VALORIZZAZIONE DELL’AREA DI VINCOLO PAESAGGISTICO
consolidamento strutturale, riordino idraulico, ricomposizione dell’assetto storico, riuso agronomico
produttivo e riqualificazione degli orti terrazzati, dei vicoli carbonai e dei versanti.
San Miniato Sala del Bastione
Domenica 6 aprile 9.30-13,30

Statistics

Views

Total Views
166
Views on SlideShare
166
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Gli strumenti per la cura partecipata delle fragilità  del territorio:  l'approccio Opendata Gli strumenti per la cura partecipata delle fragilità del territorio: l'approccio Opendata Presentation Transcript

    • Gli strumenti per la cura partecipata delle fragilità del territorio: l'approccio Opendata Alfonso Crisci @alfcrisci Associazione Giovan Battista Landeschi RECUPERO E VALORIZZAZIONE DELL’AREA DI VINCOLO PAESAGGISTICO consolidamento strutturale, riordino idraulico, ricomposizione dell’assetto storico, riuso agronomico produttivo e riqualificazione degli orti terrazzati, dei vicoli carbonai e dei versanti. San Miniato Sala del Bastione Domenica 6 aprile 9.30-13,30 Image from: http://www.photo-dictionary.com/photofiles/list/105/801window.jpg www.facebook.com/AssociazioneLandeschi
    • ….mettendo a coltura e migliorando le terre trasandate ed incolte , fanno delle conquiste più reali, e più sode pegli Stati, quai son quelle di accrescere degli stessi le rendite, senza diletarne i confini , e ciò col mezzo di un' arte che ha per meta la felicità civile dei Popoli. F. Griselini Del debito che hanno i parochi della campagna di educare ed istruire i contadini nelle migliori regole dell'agricoltura, ed in qualunque ramo dell'economia rurale. 1779 #Conoscenza #Condivisione #Attenzione per comunità Territorio bene Comune. Landeschi memoria viva di adozione di un territorio Stile #partecipato #strategiadellagenerosità
    • Spirito e Strumenti in linea con Oggi dove si possono trovare ? Una semplice Landeschi RI-COGNIZIONE STORICA e GEOGRAFICA
    • Progetti collaborativi aperti #luogo #conoscenza #informazione
    • nominatim.openstreetmap.org/details.php?place_id=97922562 Openstreetmap piattaforma di informazione geografica volontaria www.openstreetmap.org openstreetmap.it OpenStreetMap è un progetto che punta a creare e rendere disponibili dati cartografici, liberi e gratuiti a chiunque ne abbia bisogno perché la gran parte delle mappe che normalmente si pensano libere, hanno, in realtà restrizioni legali o tecniche, impedendo quindi alle persone il loro uso per scopi produttivi, creativi. Esiste una community di persone che gratuitamente ha costruito una cartografia seguendo proprie linee guida che sta diventato il maggiore aggregatore di conoscenza geografica. Maurizio Napolitano FBK Trento
    • Wikipedia l'enciclopedia collaborativa multilingue gratuita Presentazione: https://it.wikipedia.org/wiki/Aiuto:Benvenuti_su_Wikipedia “Nell’ anno 2001 negli Stati Uniti D’America il buio tirò giù un paio di torri ..mentre poco prima la luce della ragione ne fece nascere un’altra, di ben altro tipo, che non ha mai smesso di crescere per TUTTI”.
    • Social network piattaforme private ma gratuite e aperte Sono MEZZI di comunicazione con capacità di contenuto multimediale in grado di creare e mantenere reti sociali tematiche tramite meccanismi di scambio, e condivisione pubbliche e apprezzamento sui contenuti permessi dalla singola piattaforma.
    • Community libere: parola chiave insieme Immagine da iab.blogosfere.it Caterina Di Iorgi - Social media e fashion: i dati della ricerca IBM "Il lato fashion dei dati" Sono gruppi di persone ( reti sociali) liberamente in contatto utilizzando il web o altri mezzi di comunicazione unite dall’attenzione verso un argomento, da una motivazione sociale e/o da uno scopo da raggiungere. Nel nostro contesto in genere le reti sociali di interesse possono essere cittadini e/o rappresentanti delle isituzioni capaci di condividere osservazioni, esperienze, discutendo proposte di soluzioni o facendo monitoraggio di processi ambientali, sociali legati alla governance territoriale.
    • Stile Monithon: PA per e con i cittadini Dott. Luigi Reggi – Sant’Anna Pisa sviluppa un approccio nuovo per il monitoraggio dei progetti pubblici che negli elementi essenziali è applicabile anche a tutta le azioni a supporto delle amministrazioni pubbliche locali. Attenzione al territorio è cultura d I coesione un tema profondamente legato alla resilienza. http://www.monithon.it/media/css/Toolkit%20Monithon.pdf OPEN GOVERNMENT
    • San Miniato è territorio particolarmente sensibile dove i terreni pliocenici in collina con componente argillosa, sono facilmente erodibili e il rischio frane esiste. Esai index (Ibimet Desertnet, Magno et al,2004) Vulnerabilità suolo: fragilità chiama resilienza
    • http://www.lamma.rete.toscana.it/territorio/geologia/tematiche-applicative/criticita-geologiche http://www.lamma.rete.toscana.it/banca-dati-frane Area di San Miniato Geoportale Geologia Frane censite LaMMA regione toscana
    • Piattaforme sono i mezzi di scambio e accumulo di informazioni Stabilendo dei gruppi categorici di informazioni si mappano tramite mail,social network, smartphone app,compilando un modulo. Associazione Culturale Biodiversita Urbana DESKTOP
    • Piattaforme sono i mezzi di scambio e accumulo di informazioni play.google.com/store/apps/details?id=eu.hydrologis.geopaparazzi&hl=it play.google.com/store/apps/details?id=de.blau.android&hl=it play.google.com/store/apps/details?id=org.odk.collect.android&hl=it play.google.com/store/apps/details?id=com.mapzen&hl=it
    • Sintesi necessaria • I mezzi tecnologici moderni ( web,mobile,piattaforme social e in un prossimo futuro la sensoristica distruibuita) creano un ambiente ADATTO per la formazione di reti sociali attente alle problematiche territoriali. • Persone capaci di osservare che concretamente possono esprime in modo partecipato e attivo la CURA del territorio. • Il relativo basso costo e la possibilità di integrare in iniziative educative estremamente formative trova un terreno particolarmente adatto in TOSCANA. • La RI-COGNIZIONE della sua storia e in particolare di questa terra SAN MINIATESE, già culla di grande rinnovamento nel passato, può forse essere un ottimo esempio virtuoso? • E’ di estremo interesse per le Pubbliche Amministrazioni come di tutti gli Stakeholder presenti su un territorio “coltivare” reti sociali e community capaci di veicolare conoscenza e informazione tematica usando gli strumenti descritti, recuperando o migliorando il dialogo con i cittadini. • Solo promuovendo la CULTURA del DATO e della CONOSCENZA si esce dalla nevrosi emotiva del CULTURA DEL DISSESTO ( -> Landeschi) Image: http://www.millenaria.net
    • Conclusioni Avanti c’è posto! http://www.curabrochero.org.ar/indexfram.htm Ma c’è di più: a colorare un mondo di azzurro open (opendata, opensource) tutti possiamo contribuire. E possiamo contribuire “senza chiedere permesso”, senza aspettare nessuno, solo dedicando a queste cose un po’ del nostro tempo. Anche nel caso in cui i dati devono essere liberati da Pubbliche Amministrazioni (la maggior parte), possiamo fare la nostra parte portando il verbo a conoscenza di un ignaro Sindaco, o di un consigliere provinciale, o di un impiegato della Comunità Montana. Ida Leoni http://www.cambianeve.net/ Possiamo immaginare quel “vecchio parroco”, quel “socrate rustico” che dice: “Cittadino ! Avanti c’e posto con fiducia è aperto non chiedere permesso a casa tua”
    • #grazie Contatti: Alfonso Crisci mail: : a.crisci@ibimet.cnr.it Pmail : alfcrisci@gmail.com Associazione Giovan Battista Landeschi www.facebook.com/AssociazioneLandeschi