Your SlideShare is downloading. ×

MFE @ Autoproduzioni Polimi

474

Published on

Presentazione del mio progetto di laurea al seminario Autoproduzione Oggi 17/10/2012 https://www.facebook.com/autoproduzioni.polimi?fref=ts

Presentazione del mio progetto di laurea al seminario Autoproduzione Oggi 17/10/2012 https://www.facebook.com/autoproduzioni.polimi?fref=ts

Published in: Design
2 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total Views
474
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
2
Likes
2
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Nuovi modelli di connessione tra design, produzione distribuita e fabbricazione avanzata MICROFACTORY EVERYWHERE “coming out of the closet” Autoproduzioni OGGI 17/10/2012Alessandro Carelli | alessandro.carelli@email.it | @inf_overload
  • 2. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE presto online Keywords: Digital Fabrication, Distrib- uted Manufacturing, Mass Customisa- tion, Open Design, Personal Fabrica- tion, 3D printing, Additive Technology, Manufacturing start up.
  • 3. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE { 1 | Da dove siamo partiti 2 | Cosa sono le microfactory e come ci siamo arrivati. 3 | Quali nuovi scenari per la città che produce 4| Il design per la microfac- tory? 5 | Perché dovreste andare al MaGe, se non ci siete già stati.
  • 4. 1“Da dove siamo partiti”
  • 5. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Da dove siamo partiti. Una tag colud piuttosto complessa http://it.wikipedia.org/wiki/Nuvola_di_etichette peer to peer Digital design Open manufacturing Digital fabrication Open design Digital manufacturing Distributed DIY Hacking manufacturing Makers Hand Made Autoproduzione Artigianato Democratizzation Tecnologie additive III Riv. Industriale Personal fabrication Fab Lab
  • 6. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Da dove siamo partiti. 1) La materia è informazione “All’interno di questo scenario, in cui il cambiamento tecnologico non è altro che l’effetto (non la causa) più visibile del processo di de-material- izzazione, l’evoluzione tecnologica acquisisce i connotati di un processo di incorporazione di informazione all’interno di un artefatto fisico (la macchina) secondo uno schema accrescitivo di evoluzione della capacità organizzativa e autoorganizzativa di questo artefatto”.Maffei, S., “Oggetti tecnici digitali: la vita dei nuovi artefatti tra sistema socio- tecnico e linguaggio”, Tesi di dottorato in disegno disegno e comuni-cazione mul- timediale, Politecnico di Milano, CICLO IX° Ciclo / Luglio 1994-Ottobre 1996.
  • 7. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Da dove siamo partiti. 2) competenze distribuite
  • 8. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Da dove siamo partiti. 3) “democratizzazione” tecnologie Fresa CNC Plotter da taglio 3D Printer Fresa CNC (mini) Fresa CNC Desktop Lasercutter Scanner 3D Cucitrice CNC
  • 9. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Da dove siamo partiti. democratization (tecnologia + società) http://blog.ted.com/2009/08/11/fab_labs_neil_g/ “the killer app for digital fabrication is personal fabrication” N. Gershenfeld
  • 10. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Da dove siamo partiti. I luoghi del fare https://sites.google.com/site/fablablinks/the-network http://hackerspaces.org/wiki/List_of_Hacker_Spaces
  • 11. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Da dove siamo partiti. Fabbricazione digitale... sicuri? A digital material is a material made out of components with the fol- lowing properties: - The set of all the components used in a digital material is finite (i.e. discrete parts). - The set of the all joints the components of a digital material can form is finite (i.e.discrete joints). - The assembly process has complete control over the placement of each component ( i.e. explicit placement).Popescu, G., Digital Materials for Digital Fabrication, Massachusetts, Institute of Technology, 2007, p. 15 Analogico Digitale
  • 12. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Da dove siamo partiti. All digital è davvero desiderabile? http://www.shapeways.com/model/619120/
  • 13. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Da dove siamo partiti. Offshoring “...some types of work are easily deliverable down an electronic wire (or via wireless connections) with little or no diminution in quality, and some are not. This unconventional divide, I believe, will prove to be the critical labor market division in the future”.Blinder, A. S., “Offshoring: The Next Industrial Revolution?”, in Foreign Affai- rs, Marzo-Aprile 2006, pp. 113-128.
  • 14. 2“Cosa sono le micro- factory e come ci siamo arrivati”
  • 15. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Cosa sono le microfactory? Ibridazione, meticciamento“Le nuove logiche di divisione del lavoro, in particolare i processi diframmentazione della produzione a scala globale, consentono oggi dirimettere la competenza artigiana all’interno di filiere che ne ricon-oscono il valore economico.” S. Micelli http://arduino.cc/en/Main/ArduinoBoardLilyPad
  • 16. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Cosa sono le microfactory? A quali fenomeni dare attenzione per ipotizzare un nuovo sviluppo delle attività manifatturiere locali? * Questa fase della ricerca è stata svolta a quattro mani con Simone Boiocchi { All’interno di queste realtà produttive la dimensione tecnologica convive con la dimensione artigianale sia sul piano pratico (lavorazioni, processi Microfactory produttivi, ecc.) sia in quello della cultura e dei valori.
  • 17. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Cosa sono le microfactory? Cosa abbiamo cercato http://it.wikipedia.org/wiki/Nuvola_di_etichetteFocalizzazione sulla manifattura “tradizionale” a bassa complessità: pel-letteria, occhialeria, strumenti musicali, elettrodomestici bianchi, com-plementi d’arredo, da valutare attraverso i succesivi passaggi. Componente del prodotto (es. Tomaia, sottopiede, ecc.) Macro processo di lavorazione (es. taglio delle componenti) Descrizione dell’operazione (Strumento utilizzato, Micro processo di lavorazione controllo elettronico o manuale, (es. scarnitura della tomaia) descrzione)
  • 18. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Cosa sono le microfactory? Cosa abbiamo trovato http://www.youtube.com/watch?v=0Z3qW--p2uA http://www.youtube.com/watch?v=lUAegwl2aVY
  • 19. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Cosa c’è di nuovo oggi ? Tecnologia + handmade http://www.shwoodshop.com/
  • 20. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Cosa c’è di nuovo oggi ? Tecnologia + handmade http://www.rickshawbags.com/
  • 21. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Cosa c’è di nuovo oggi ? Tercnologia + handmade http://www.untothislast.co.uk/
  • 22. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Cosa c’è di nuovo oggi ? Tecnologia + handmade http://www.blackbirdguitar.com/
  • 23. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Cosa c’è di nuovo oggi ? Principali caratteristiche delle microfactory Sostanziale indivisibilità e compre- senza di tutte le attività di proget- tazione, produzione e distribuzione. Semplificazione del design Le attività produttive vengono e riduzione del processo svolte all’interno del tessuto produttivo urbano. Processi di produzione originali determi- nati dallutilizzo di sinergico delle tec- Modello di distribuzione nologie di fabbricazione digitali e ana- basato sulla richiesta diretta logiche. dell’utente (on demand).
  • 24. 3“Quali nuovi scenari per la città che produce?”
  • 25. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Quali nuovi scenari per la città che produce? Le microfactory producono in città http://arduino.cc/en/Main/ArduinoBoardLilyPadBlackbird Guitars Becausewecan Furni Creation Rickshaw Bags Shwood2180 Folsom street, 2500 Kirkham St, 215- 5445 De Gaspe, 904 22nd Street, 6150 SW Arctic Drive,San Francisco California 94110 Oakland, CA 94607 Montreal,Quebec H2T 3B3. San Francisco California 94107 Beaverton, OR 97005Such and Such IC! Berlin Unto this Last *W-Eyes1311 Main St., Saarbrücker strasse 37, Brick Lane Workshop 230, Strada Triestina, 14 - 33050,Cincinnati, OH 45202 10405 Berlin Brick Lane, London Trivignano Udinese (UD) - Italy
  • 26. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Quali nuovi scenari per la città che produce? una visione tra utopia e realtà http://arduino.cc/en/Main/ArduinoBoardLilyPad
  • 27. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Quali nuovi scenari per la città che produce? Le MF come unità di misuraLe microfactory popolano i centri urbani, costituendo un ecosistemaproduttivo altamente dinamico. Questo sarà composto sia da luoghifisici:nuovi centri produttivi che aggregano al loro interno una comunitàdi produttori, sia da nuovi network che aggregano le risorse produttivediffuse diventano nodi di una rete di fabbricazione interconnessa. { { -Comunità di produttori U -Nuovi centri produttivi -Nuovi network a sostegno delle attività produttive
  • 28. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Quali nuovi scenari per la città che produce? La matrice v. 0.1 http://arduino.cc/en/Main/ArduinoBoardLilyPad Mod. { Diffuso { terriotriale Accentrato Governance { Top-Down Bottom-Up
  • 29. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Metaprogetti basati sulla cond. dei luoghi della produzione Il collettivo
  • 30. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Metaprogetti basati sulla cond. dei luoghi della produzione Il collettivo http://losantivilleltd.com/
  • 31. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Metaprogetti basati sulla cond. dei luoghi della produzione Il co-working
  • 32. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Metaprogetti basati sulla cond. dei luoghi della produzione Il co-working http://madeinmage.wpevery.com/
  • 33. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Metaprogetti basati sulla cond. delle risorse strumentali Le reti di condivisione delle risorse Layout piattaforma web:rete di condivisione delle risorse produt- tive bottom-up Layout piattaforma web:rete di condivisione delle risorse produt- tive top-down
  • 34. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Metaprogetti basati sulla cond. delle risorse strumentali Le reti di condivisione delle risorse http://makerfactory.com/ http://www.makespot.org/
  • 35. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Metaprogetti basati sulla cond. delle risorse strumentali Gli hub territoriali Layout : Personal factory Layout : Hub fabbricazione
  • 36. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Metaprogetti basati sulla cond. delle risorse strumentali Gli hub territoriali http://www.fablabtorino.org/ http://www.vectorealism.com/
  • 37. 4“Cos’è il design per la microfactory?”
  • 38. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Cos’è il design per la microfactory? Due possibili traiettorie di sviluppo { shoes sun glass Bag Dai prodotti alle imprese Dx Dalle imprese alle nuove forme di organizzazione dei luoghi e delle reti produttive
  • 39. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Cos’è il design per la microfactory? Dai prodotti alle imprese { Il designer diventa il progettista e l’ideatore di un sistema complesso che inizia dal prodotto e si riversa nell’impresa che lo produce, distribuisce e comunica. shoes sun glass Bag Dai prodotti alle imprese In sintesi, progettare per la microfactory potrebbe significare progettare La micro- factory.
  • 40. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE Cos’è il design per la microfactory? Dalle imprese all’ecosistema produttivo { Il digital design e la digital fabrication hanno favorito la nascita di nuove prat- iche pogettuali condivise, attorno le quali sono sorte nuove comuntà di pro- gettisti, produttori, utenti ecc. Progettare per lo sviluppo della mani- fattura locale potrebbe voler significareDalle imprese alle nuove forme di anche dotare queste comunità diorganizzazione dei luoghi e delle reti produttive luoghi, servizi e risorse compatibili con le loro prerogative favorendone dunque lo sviluppo. Inoltre questi pro- getti si rivolgono naturalmente ad una molteplicità di interlocutori che possono comprendere istituzioni pubbliche, enti territoriali e privati.
  • 41. 5 “Tutto quello che avreste voluto sapere sull’autoproduzione*(*ma non avete mai osato chiedere)”
  • 42. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE
  • 43. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE
  • 44. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE
  • 45. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE
  • 46. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE
  • 47. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE
  • 48. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE
  • 49. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE
  • 50. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE
  • 51. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE
  • 52. ALESSANDRO CARELLI AUTOPRODUZIONE OGGI 17/10/2012 MICROFACTORY EVERYWHERE GRAZIE alessandro.carelli@email.it | @inf_overloadPer praticare bene un lavoro tecnico è indispensabile saper giudicare lemacchine in modo equilibrato. Quello di ottenere a qualunque costobuoni risultati - si tratti di perfezione funzionale o di perfezione mec-canica - non è la strada da scegliere, se non ci illumina su noi stessi. R. Sennett LA DISCUSSIONE CONTINUA SU: Fabber in Italia https://www.facebook.com/groups/fabberintialia/Grazie a Simone Boiocchi per il materiale fotografico

×