L'orso in casa N° 16 - Venerdì 28 marzo 2014

370 views
273 views

Published on

Published in: Sports
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
370
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
102
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

L'orso in casa N° 16 - Venerdì 28 marzo 2014

  1. 1. N° 16 - Venerdì 28 marzo 2014 2UJDQR 8IILFLDOH GHOO·86 $OHVVDQGULD DOFLR Editoriale Orso sbranali!!! Luca Di Masi U n anno fa mi sono pre- fissato di riportare il calcio che conta ad Alessandria. Rendendo per pri- ma cosa la società solida dal punto di vista finanziario e moderna in campo e fuori. E questa missione sta proceden- do a ritmi molto elevati. Stase- ra c’è il Mantova e, al di là del- l’importanza dell’avversario e del momento del campionato, prenderò il numero di presen- ze e l’entusiasmo di questa se- rata unica come una risposta dei tifosi al lavoro che sto por- tando avanti. E’ innegabile che più la risposta sarà forte e più comprenderò che la strada è quella giusta e che, correggen- do gli errori e le difficoltà in- contrate sul percorso, ma se- guendo il cammino intrapreso, il seguito sarà sempre più im- portante. Il cuore Grigio batte ogni giorno di più e stasera do- vrà trascinare i ragazzi al di là delle insidie che ci procurerà il Mantova. Uniti verso il tra- guardo. Andiamoci a prende- re ciò che ci spetta. Ciò che per tutta la stagione ab- biamo rincorso e che a cinque giornate dalla fine dobbiamo prepo- tentemente avvicina- re. Adoss Grigi ed ora sotto con il tifo dalla Nord, dal Rettilineo, dai Parterre e dalla Tribuna: Orso Sbranali!!! $OO·LQWHUQR ,QWHUYLVWD HVFOXVLYD D 5HQ]R 0HODQL
  2. 2. 2 - venerdì 28 marzo 2014 Supplemento a ‘Il Piccolo’ numero 25 del 28 marzo 2014 Grafica e impaginazione Mauro Risciglione Antonella Ravazzano In collaborazione con Medial Pubblicità Srl via Parnisetti 12/A - Alessandria Prevendita Alessandria-Mantova __Punti vendita Booking Show: Tabac- cheria Maxi, via Gramsci, 46 – ALessan- dria; S.O.M.S. Oviglio – Grigi Club Gino Ar- mano, via XX Settembre, 30 – Oviglio; Mail Box Etc, corso C. Marx, 28 – Ales- sandria; Roby Viaggi, C. comm. Monferra- to “Bennet” – SS 31 Villanova Monferra- to; D Viaggi, piazza Repubblica, 3 – Novi Ligure. 2ª Divisione Girone A Squadra Partite Reti P.ti G. V. N. P. F. S. BASSANO V. 60 29 18 6 5 52 29 RENATE 50 29 14 8 7 37 21 MONZA 50 29 14 8 7 48 33 SANTARCANGELO 48 29 12 12 5 38 20 ALESSANDRIA 47 29 13 8 8 49 35 SPAL 2013 47 29 12 11 6 47 38 MANTOVA 45 29 11 12 6 52 41 REAL VICENZA 44 29 13 5 11 44 43 TORRES 43 29 11 10 8 35 33 FORLÌ 39 29 11 6 12 41 40 DELTA PORTO TOLLE 38 29 10 10 9 36 29 V.VECOMP VERONA 37 29 9 10 10 30 28 CUNEO 36 29 8 12 9 30 28 RIMINI 36 29 9 10 10 32 34 PERGOLETTESE 33 29 7 12 10 24 28 CASTIGLIONE 26 29 5 11 13 26 42 BELLARIA IGEA M. 12 29 3 4 22 20 64 BRA 9 29 2 3 24 24 79 RISULTATI 29ª GIORNATA Alessandria-Cuneo 2-1 Bellaria Igea M.-Delta Porto Tolle 0-1 Bra-Renate 1-4 Castiglione-Rimini 2-0 Mantova-Monza 0-1 Pergolettese-Bassano V. 1-2 Real Vicenza-Santarcangelo 2-4 Spal 2013-Forlì 1-1 V.Vecomp Verona-Torres 0-0 PROSSIMO TURNO 30/03/2014 Alessandria-Mantova (venerdì 28/03/14) Cuneo-Castiglione Delta Porto Tolle-Rimini Forlì-Bra Monza-Bassano V. Real Vicenza-Spal 2013 Renate-V.Vecomp Verona Santarcangelo-Bellaria Igea M. Torres-Pergolettese MARCATORI Alessandro (Real Vicenza) 19, Floriano (Mantova) 17, Varricchio (Spal) 18, Pietribiasi (Bassano) 12, Masini (Mantova) 12, Marconi (Alessandria) 10, Valentini (Alessandria) 8, Cavalli (Alessandria) 7 CASTELNUOVO BELBO (AT) Via S. Colombano 25 - Tel. 0141 799180 - www.relais23.it )HOSD 2UVR SHU L YHUL 7LIRVL *ULJL /D WURYL GD 2UVKRS GD 0HOFKLRQQL H RQ OLQH VX ZZZDOHVVDQGULDFDOFLRLW 35(==2 35202 € Il tuo dentista DentalPro sa riaccenderti il sorriso. Chiama ora e prenota il tuo check up senza impegno. Siamo aperti dal lunedì alla domenica. Alessandria - c.c. Panorama Via San G. Bosco - ang. Corso G. Romita. Scopri gli altri centri DentalPro su www.dentalpro.it Ch Sia Sc r 4ECNICHE INNOVATIVE E VELOCI COME L IMPLANTOLOGIA A CARICO IMMEDIATO
  3. 3. CHE TI PERMETTE DI AVERE DENTI kSSI IN ORE 3#/02) ), .5/6/ -/$/ $) !.$!2% $!, $%.4)34! prenotazioni@dentalpro.it r INANZIAMENTI kNO A ANNI 'ARANZIA SUI TRATTAMENTI kNO A ANNI r /LTRE FAMIGLIE ITALIANE HANNO SCELTO DI TORNARE A SORRIDERE CON NOI dott. D.Cassioli Dentista DentalPro - Milano. Ieri Oggi $IRETTORE 3ANITARIO DOTT 3 $EPLANO 6ALUTAZIONE SULLA FATTIBILIT¸ DA VERIFICARE CON DIAGNOSI DEL DENTISTA )NFORMAZIONI DETTAGLIATE PRESSO CIASCUN CENTRO
  4. 4. venerdì 28 marzo 2014 - 3 Mantova, vietato sbagliare Localeperaddio al celibato e feste dicompleanno LIMOUSINE ADISPOSIZIONE DEI CLIENTI 033*0 %-- */ 10* 135* % .3$0-%Š 4#50 CERCA SU FACEBOOK La Villa lap dance www.facebook.com/groups/366328979134 5PSUPOB 44 4UBUBMF QFS 7PHIFSB 5FM F 'BY $FMM I precedenti tra Alessandria-Mantova __Il bilancio degli ultimi 5 precedenti tra Ales- sandria e Mantova recita 2 vittorie per i pa- droni di casa, 2 pareggi e una vittoria virgilia- na. Il primo successo Grigio è datato 29 no- vembre 1998: la doppietta di Gasparini (59’ e 73’) e il goal di Romairone regalano un roton- do 3-0 per i ragazzi allenati allora da Claudio Maselli. L’altra vittoria alessandrina è più re- cente: lo scorso campionato, il 5 maggio 2013, Ferretti firma l’1-0 per Cammaroto e compagni. Le due compagini si spartiscono la posta in gioco il 26 ottobre 2011: apre le marcature Zaninelli al 34’, impatta Menassi al 63’. Pareggio, a reti inviolate, invece il 20 febbraio 2000. Il successo mantovano risale al 13 aprile 2003, quando la rete di Graziani al 34’ consegna la vittoria ai biancorossi. Domenica scorsa __Mantova-Monza 0-1 (0-0) marcatore Zullo al 51' Mantova (4-3-3): Festa; Cardin Bini Vecchi Donazzan; Spina- le (81' Fioretti) Quadri (60' Fortunato) Uliano; De Respinis (60' Zanetti) Masini Floriano. A disp. Bavena Creati Rickler Cavagna All. C. Sabatini. Monza: (4-2-3-1): Castelli; Franchino Zullo Polenghi Anghileri; Bianchi Valagussa; Vita Gasbarroni (81' Sinigaglia) Finotto (92' Said); De Cenco (64' Galimberti). A disp. Chimini Grauso Santonocito Candido All. A. Asta. Arbitro sig. Ros di Pordenone Tino Pastorino N asce nel 1911 uno dei club pro- vinciali con maggior tradizione nel panorama calcistico nazio- nale. Sono 12 le partecipazioni alla massima serie, caratterizzate dagli e- xploit degli anni 60 sotto la guida del pre- sidente Nuvolari che porta a Mantova i primi calciatori stranieri. Ma andiamo con ordine: la prima vera svolta è nel 1956 con la sponsorizzazione della raffineria petrolifera Ozo. Mutano i colori sociali da azzurro a biancorosso (i colori della raffineria) con la divisa ridisegnata nella allora originalissima maglia bianca con banda trasversale rossa. La serie A è rag- giunta nel 1961: campagna acquisti sun- tuosa con Angelo Sormani, il tedesco Al- lemann, il carioca Nelsinho. Nono posto finale, miglior piazzamento di sempre. L'anno successivo Schnellinger e l'emer- gente Dino Zoff sono i protagonisti della salvezza; quindi altalena di promozioni e retrocessioni. Da ricordare il 1 giugno 1967, quando il Mantova batte l'Inter (re- duce dalla finale di Coppa Campioni) al- l'ultima giornata, consegnando lo scudet- to alla Juventus. Dopo la rapida scalata alla serie A altrettanto rapida è la caduta che nel 1973 significa serie C e passeran- no 32 anni prima della nuova rinascita. Dopo un primo fallimento (1983), il Man- tova staziona tra serie C1 e C2, alternando in panchina tecnici come Corso, Ghio, Pe- lagalli, Tomeazzi. Nell'estate 1994 il Man- tova è retrocesso in C2 a tavolino per ir- regolarità nell'iscrizione al campionato (di questo fatto beneficia anche l'Alessan- dria che - retrocessa ai play out - è ripe- scata). Senza dirigenza, la società è rele- gata alle serie dilettantistiche, ripartendo dal campionato di Promozione con la de- nominazione di Mantova Calcio 1994. Dopo 3 anni il ritorno tra i professionisti ma si deve attendere l'avvento di Fabrizio Lori, industriale delle materie plastiche, per tornare a sognare in grande. Con Mimmo Di Carlo in panchina ecco il ri- torno in serie B e l'anno successivo si ac- carezza il sogno della massima serie ma i play off sono vinti dal Torino. Nel 2010 nuovo crack finanziario: debiti societari per circa 9 milioni non consentono al so- dalizio biancorosso, appena retrocesso in Lega Pro, l'iscrizione al campionato dopo soli 16 anni dalla rifondazione. Tra i Di- lettanti la squadra (Mantova Football Club) è subito competitiva con la presen- za di elementi come Gabriele Graziani, Manuel Spinale e il portiere Bellodi. Il ri- torno in Lega Pro coincide con il cente- nario della fondazione. Il resto è storia recente: i play out del 2012 vinti a spese di Lecco e Vibonese; il nono posto dello scorso anno. La stagione in corso Con 45 punti il Mantova è settimo in clas- sifica con 11 vittorie, 12 pareggi, 6 scon- fitte; 52 gol segnati (miglior attacco del girone con il Bassano), 41 le reti subite. In trasferta 5 vittorie (Bra, Monza, Bellaria, Castiglione, Porto Tolle), 7 pari e 2 sole sconfitte (Vicenza a settembre e Bassano a febbraio). Blando il mercato di gennaio con tre arrivi, uno per reparto: il difen- sore Donazzan, il centrocampista Uliano e la punta Fioretti. Ceduti Cocci (c) e Al- berti (a). La squadra Michele Lodi è il Presidente; Pasquale Sensibile il Direttore Sportivo, ex capo degli osservatori della Juventus poi diret- tore al Palermo, al Novara e alla Sampdo- ria. In panchina Carlo Sabatini, perugino, classe 1960, ha sostituito a fine ottobre Antonio Sala. Vanta esperienze in serie B a Padova e in Prima Divisione a Frosino- ne e Carrara. E' fratello di Walter Saba- tini, Direttore Sportivo della Roma. Il mo- dello tattico adottato è il 4-3-3. La pro- babile formazione: in porta Marco Festa (92) rientrato dal prestito al Portogruaro. Al centro della difesa rientra dalla squa- lifica Samuele Olivi (80) ex Grosseto; gli esterni potrebbero essere Denny Cardin (88) ex Carpi a destra e l'esperto Nicola Donazzan (85) ex Sassuolo e reduce dalla serie A rumena a sinistra. Ballottaggio Rickler (87), Vecchi (91) e Bini (89) per il ruolo di secondo centrale. Infortunato Pondaco, saranno Baltieri ((93) e Creati (88) a completare il reparto. Si ricompone il centrocampo con i rientri di Cris Gilioli (82) ex Modena e Reggiana e Giorgio Schiavini (90) ex Feralpi, appiedati per un turno dal Giudice Sportivo. Ballottag- gio tra capitan Spinale (78) e Francesco Uliano (89) ex Catanzaro e Sud Tirol per la terza maglia. Quadri (83), Fortunato (90) e Severino (92) completano i ranghi. In attacco la coppia gol formata da Ro- berto Floriano (86) , ex di turno e Simone Masini (84) ex Catanzaro, 17 gol il primo, 12 il secondo. In tre a contendersi una maglia tra Zanetti (86) ex Renate, De Re- spinis (93), 6 gol in stagione e Cavagna (84). A disposizione Fioretti (90) e Rivi (94).
  5. 5. 4 - venerdì 28 marzo 2014 Tredici domande a... Andrea Pappaianni l1 l2 l3 l4 l5 l6 l7 l8 l9 l10 l11 l12 l13 Nato a Modena Data di nascita Fidanzato/sposato/libero Prima società Hai sempre giocato in questo ruolo Squadra del cuore Momento top della carriera L’avversario/compagno che ha fatto più carriera Il mister più importante Passatempo Attrice preferita Attore preferito Musica preferita 2 dicembre 1993 Fidanzato Nonantola Ala Milan Torneo di Viareggio 2013 Defrel Fausto Pizzi Playstation Jessica Alba Will Smith Tutta alessandria G R U P P O Centralcar ALESSANDRIA Via Marengo 162 - Tel. 0131 251005 Centralcar ALESSANDRIA Via Marengo 162 - Tel. 0131 251005 SUBARU Alessandria Auto ALESSANDRIA - Via Marengo, 162 SPINETTA MARENGO (AL) - Strada Statale n. 10, 20 Autovar SPINETTA MARENGO (AL) Strada Statale, 10 - Tel. 0131 618780 ALESSANDRIAAUTO VIAGGIASEMPRECONVOI. ITALGRAFICA srl Novara | Via Verbano, 146 | Tel. 0321 471269 | Fax 0321 478314 commerciale@e-italgrafica.it www.italgrafica.net legatoria emozioni stampate prepress stampa offset stampa digitale legatoria
  6. 6. venerdì 28 marzo 2014 - 5 Tredici domande a... Manuel Ferrani l1 l2 l3 l4 l5 l6 l7 l8 l9 l10 l11 l12 l13 Nato a Rimini Data di nascita Fidanzato/sposato/libero Prima società Hai sempre giocato in questo ruolo Squadra del cuore Momento top della carriera L’avversario/compagno che ha fatto più carriera Il mister più importante Passatempo Attrice preferita Attore preferito Musica preferita 29 giugno 1987 Fidanzato Rimini Difensore Milan A Castiglione il gol coi Grigi Gomez Cappellacci Giocare a carte con gli amici Nessuna Clint Eastwood Tutta Alessandria Via Fiume,10 Tel.0131 234288 ALCAFUIL ENTRICON UNPROBLEMA, ESCICON LASOLUZIONE.
  7. 7. 6 - venerdì 28 marzo 2014 DentalPro,sorridi Alessandria Gigi Poggio L a formula e il contesto possono sembrare deci- samente inusuali ma il gioco decisamente vale la candela: un centro dentisti- co, facilmente raggiungibile, a orari accessibili, con una gam- ma di opportunità assoluta- mente imperdibili. Questo e al- tro è DentalPro e di questo e altro parliamo con Riccardo Conta, titolare e amministrato- re Unico di DentalPro di Ales- sandria e di un'altra realtà a- naloga a Biella. Siamo nel Cen- tro commerciale Panorama; in un lampo, dal parcheggio, sia- mo arrivati allo studio, bell'am- biente colorato e raccolto, dal- l'ingresso s'intravedono gli stu- di in cui i pazienti vengono cu- rati. L'esperienza di Dental- Pro - premette Conta - è nata a Milano proprio col presuppo- sto di offrire cure e terapie puntuali ed efficaci tenendo sempre conto dei ritmi e dei tempi di vita di ognuno di noi, sempre più frenetici e convulsi. Orari più allargati ed elastici e facile accessibilità sono aspetti che possono fare la differenza e aprirci a nuove fette di merca- to. E così da un centro com- merciale milanese è nata la pri- ma realtà targata DentalPro. Che attualmente è presente con 18 centri in Lombardia, Piemonte, Liguria e Lazio fino ad arrivare anche qui in Ales- sandria... Si - continua Conta - siamo qui a Panorama dall'a- prile del 2012. E' stata una scel- ta felice che sta registrando at- tenzione e consenso crescenti. Funziona molto il passaparola ma è la qualità che poi fa la differenza. E qui il nostro pa- ziente può essere tranquillo. Essere strutturati diversamen- te, essere più flessibili e più a- gili nelle proposte e negli orari non significa certo essere una soluzione meno qualificata del- lo studio dentistico tradiziona- le. Significa solo lavorare con un'altra filosofia. Ecco parlia- mo della struttura di Dental- Pro. Abbiamo una rosa di den- tisti che lavorano con noi in ambiti diversi, dall'ortodonzia all'implantologia all'odontoia- tria. Il nostro staff è ovviamen- te legato al rispetto di proto- colli medici che sono condivisi e fatti propri da tutto il gruppo DentalPro. Una struttura mol- to organizzata e trasparente... E' fondamentale che chi si av- vicina alla nostra realtà lo fac- cia con la tranquillità, sapendo di potersi fidare. Per questo il primo approccio a DentalPro è una verifica delle condizioni generali del paziente e una pri- ma proposta di cure che viene ovviamente anche corredata da un preventivo. Senza dimen- ticare la figura del responsabile assistenza pazienti che accom- pagna i primi passi del nuovo arrivato nella struttura... Il re- sponsabile assistenza pazienti - conferma Conta - è il vero e proprio garante del paziente stesso, è al suo fianco durante il check up per assicurarsi che ogni passo del piano di cura proposto dal medico sia di im- mediata comprensione e si oc- cupa poi della stesura del pia- no economico relativo alle cure proposte. Come è nata la col- laborazione con l'Alessandria Calcio? Siamo due realtà e- mergenti - chiarisce Conta - con grande voglia di fare, fuori da gli schemi e un po'coraggio- se. Un abbinamento che può funzionare, quindi... Di qui la necessità di farci conoscere co- me sta avvenendo anche ades- so mentre lei m'intervista. Chi lo sa che anche Lei non diventi un paziente di DentalPro... Verona a tavola __La tradizione gastronomica veronese si ba- sa su materie prime di qualità come la patata, l'olio, il vino. Ricca di storia e legami col terri- torio la cucina ha piatti dai nomi antichi come la pastisada de caval, la pearà, i rufioi, insie- me a nomi più conosciuti di riferimento nazio- nali come il pandoro o i bigoli. Molti i locali in cui gustare queste prelibatezze, insieme ai mi- tici formaggi altra perla di questa tradizione. In pullman con i tifosi grigi __I tifosi grigi in occasione della partita Virtus Ve- comp Verona-Alessandria in programma domeni- ca 6 aprile 2014, organizzano un pullman gran turismo per seguire la squadra. Partenza alle ore 10,30 da piazza Garibaldi, lato bar Jolly. Costo 25 euro. Prenotazioni e informazioni entro giove- dì sera 3 aprile, al numero 338 9065045 e pres- so l'Amico Fruttaio in piazza Marconi ad Alessan- dria. $/ 4% 1307*/$*- %* -44/%3* 7* (3.4$* B BMFTTBOESJB!DOBJU
  8. 8. venerdì 28 marzo 2014 - 7 “Io... e i Grigi” Con Renzo Melani a parlar di tutto il calcio del mondo. Dai Grigi al Chelsea, minuto per minuto Gigi Poggio L o cercavamo da qual- che giorno ma il suo telefono ne segnalava l'irraggiungibilità poi, eccolo, in questo tardo pome- riggio (domenica 23 marzo, n- dr) rispondere con la sua bella voce squillante e la sua incon- fondibile parlata. E giù a dare risposte e farsi domande. In- contenibile. Dove eri Renzo? “Son stato in Sud America; mi hai trovato al volo, sono arri- vato ora”. Vacanza, lavoro? “Tutt’e due”, risponde sornio- ne “Lavoro per una grossa so- cietà di serie A: sono andato laggiù a vedere un giocatore di loro interesse e poi mi sono anche un po’ riposato... sai... alla mia età...” Tu che hai girato mezzo mondo, prima per la Fioren- tina, poi per la Juventus e in- fine per il Bologna, oggi che calcio vedi? “In generale un calcio impoverito e non parlo solo di valori tecnici. Qui in I- talia i grandi campioni non ce li possiamo più permettere da tempo e quando arrivano, fan presto ad andarsene. Pensa a Ibra o Eto'o. Ricordo che ar- rivai per primo su Pepe; per conto della Fiorentina, lo vidi in Portogallo e poi contro il Chelsea fare a sportellate con Drogba: pensai che facesse al caso nostro ma al momento di chiudere il Real Madrid offrì il triplo e noi ci dovemmo riti- rare; e di casi così potrei rac- contartene a decine”. Ma non trovi che ci sia in giro un sacco di nevrosi? “Questo è il dato, hai ragione. Non c'è tempo per aspettare. Lo so che il ri- sultato conta, vuoi che non lo sappia io che ho fatto l'allena- tore? Eppure qui, oggi è così e domani è il contrario. Uno ar- riva con la fanfara e quindici giorni dopo è da cacciare a pe- date come l'ultimo degli uo- mini. E quindi vedo gente che fa questo mestiere con la fac- cia perennemente stravolta, provvisoria, come se fosse sempre una questione di vita o di morte. Ed è un po' così davvero se pensi che se ti salta la panchina, perdi il treno e non sai quando ne ripassa un altro.” Chiaro, chiarissimo... Tu hai lavorato anche in set- tori giovanili importanti. Il vi- vaio italiano che prospettive può offrire in termini di qua- lità... “Molto se si punta sui giovani italiani ma le società sovente i nostri giovani li sa- crificano per altri giovani che arrivano dall'estero, nono- stante non siano assoluta- mente più capaci dei nostri. Sono le dinamiche del merca- to. Sarà... Purtroppo la vecchia serie C non è in grado di fare da palestra per i nostri ragaz- zi. O perlomeno non lo è più come una volta; mancano le risorse per investire. I prestiti sono sempre a carico delle so- cietà maggiori e qui si perde un patrimonio importante.” Chi ricorda il Melani allenato- re ricorda un tecnico capace di occuparsi di squadra e so- cietà. Un motivatore ante-litteram? “Dipende dalla piazza e dai gio- catori; chiaro che devi valo- rizzare quello che hai a di- sposizione, portando sti- moli e di- cendo la tua, soprat- tutto dove da te si a- spettano questo con- tributo. Se penso a cer- ti giocatori che ho avu- to anche ad Alessan- dria, con- fermo che con con loro lavorai più sulla testa... e i risultati arrivarono, ma questa è una storia che raccon- teremo la prossima volta.” Da Bartolini a Drogba Una ‘coppia’ storica indimenticabile: Gino Amisano e Renzo Melani abbigliamento firmato a prezzi non firmati abbigliamento firmato a prezzi non firmati bonbon O U T L E T A B B I G L I A M E N T O SAN MICHELE • Alessandria •Via Roberto di Ferro 39/9 •Tel. 0131 361250 • fax 0131 263334 • info@incontrosas.com cavalli gianfranco ferrè kenzo versace laura biagiotti trussardi IO POSSO E N T R A R E Renzo Melani __5 campionati vinti da allenatore e poi una lunga esperienza come re- sponsabile di settore giovanile e os- servatore del mercato estero. La sto- ria di Renzo Melani, nato a Fucecchio nel marzo del 1941, è difficile da con- tenere in poche righe. Allenatore a 22 anni, Melani lavora a lungo coi giova- ni (Empoli, Prato, Pistoia e Genova in rossoblu) e poi approda in C. Lì vince con la Rondinella, la Lucchese, il Li- vorno e l’Alessandria. Proprio in Gri- gio, nei primi anni 90, comincia la sua seconda vita: come Ds. Ad atten- derlo successivamente ancora Empo- li, Fiorentina, Juventus e Bologna do- ve lavora, a seconda delle circostan- ze nel settore giovanile e come osser- vatore internazionale. La mostra dei collezionisti __Sabato 5 aprile nell'affascinante cornice dello Stadio Moccagatta di Alessandria si terrà il quarto raduno dei collezionisti e de- gli amanti della storia del calcio organizzato da Museo Grigio con il patrocinio dell'Ales- sandria Calcio e la collaborazione del sito A- tleti ed Eroi, vero e proprio punto di riferi- mento per gli appassionati del calcio d'epo- ca a livello nazionale. A partire dalle ore 9 e per tutta la mattinata gli intervenuti potran- no partecipare alla mostra di memorabilia e condividere informazioni e ricordi sulla sto- ria del gioco più bello del mondo. Si potran- no acquistare tutti i prodotti ufficiali dell'A- lessandria Calcio e assistere all'allenamen- to della squadra. Presente anche la Panini che, fino ad esaurimento, distribuirà l'al- bum dei Calciatori della stagione 2013-14 agli intervenuti all'interno dell'Orshop.
  9. 9. 8 - venerdì 28 marzo 2014 DeBianchi:prontiperilsalto Michela Amisano C ontinuiamo il viaggio alla scoperta delle for- mazioni del settore gio- vanile dell’Alessandria Calcio. Questa settimana è la vol- ta degli Esordienti a 9 2003, al- lenati da Mister Roberto De Bianchi. Mister, lei è alla sua seconda stagione all’Alessandria Calcio. Quest’anno lavora con i 2003: che tipo di campionato affronta- te? “Sì, è il secondo anno che so- no qui ad Alessandria. Innanzi tutto ringrazio la dirigenza per avermi riconfermato. Rispetto allo scorso anno mi è stata pas- sata una leva: avevo i 2002, ora i 2003, quindi mi è rimasta la ca- tegoria. Disputiamo un campio- nato provinciale sotto leva, in- fatti giochiamo contro i 2002 e affrontiamo anche dei test mat- ch, amichevoli programmate dalla federazione, con squadre professionistiche, di Lega Pro e di Serie B. Posso dire di essere soddisfatto perché ci siamo sem- pre comportati bene”. Com’era la squadra quando l’ha rilevata in estate e come è cambiata? “La squadra che ho rilevato e- ra già stata ben amalgamata da Mister Granaglia, che li allenava lo scorso anno. Sono stati fatti sette innesti di qualità, tra cui due portieri e sono rimasti tutti i ragazzi che c’erano la passata stagione. Era già una buona ro- sa, omogenea, che sapeva già la- vorare. Per questo, non ho fatto fatica. E’ stato necessario solo in- serire i nuovi, facendo assimila- re loro il nostro metodo di alle- namento. Si sono adeguati abba- stanza velocemente e ora stiamo raccogliendo i frutti del lavoro”. Che tipo di lavoro affronta con i suoi ragazzi? “Il lavoro è prettamente tec- nico, perché in queste categorie è bene lavorare sulla tecnica, la parte agonistica e quella tattica si affronterà negli anni successi- vi. Noi giochiamo a nove, ma è capitato di avere richieste per giocare a undici e abbiamo ac- cettato per far sì che il prossimo anno i ragazzi siano già abituati a fare il salto nel calcio “vero”. Nel lavoro tecnico inseriamo sempre un po’ di coordinazione, fondamentale a quest’età. Ci al- leniamo tre volte alla settimana, il martedì, il giovedì e il venerdì. Il sabato e la domenica disputia- mo due partite: il sabato in cam- pionato e la domenica i test mat- ch. E’ un impegno notevole, poi- ché credo che siamo l’unica squadra che ha disputato 50 par- tite, comportandoci molto be- ne”. Quali sono gli obiettivi che si è prefissato ad inizio stagione? “Io non guardo il risultato fi- ne a se stesso. Il nostro obiettivo è quello di riuscire a portare il maggior numero di bambini da una categoria all’altra, facendoli arrivare il più in alto possibile, attraverso un percorso di cresci- ta”. Mister, lei ha un passato da giocatore dell’Alessandria. Cosa significa per lei allenare qui? “Sì, ho giocato nella Primave- ra grigia due anni, dal 1982 al 1984, e ora da allenatore mi sto divertendo tantissimo, soprat- tutto con i bambini. Mi piacereb- be continuare a lavorare con i piccoli, perché un allenatore ha grosse soddisfazioni vedendo la crescita di questi giovani atleti, soprattutto in una società pro- fessionistica dove si lavora con una logica e un obiettivo preci- so”. Cosa significa per lei Alessan- dria Calcio, vestire la maglia gri- gia? “Per me, significa passione. C’è un piccolo aneddoto che mi piace ricordare. Facevo parte del settore giovanile e una mattina, a 16 anni, sono andato a vedere una partita della Primavera del- l’Alessandria contro il Brescia. Il Mister era Mafieri e quel giorno probabilmente mancava qual- che giocatore. Lui mi ha visto fuori dal campo e mi ha chiesto se avevo voglia di andare in pan- china. Ho detto a mio papà - che era con me - di andare subito a casa a prendermi le scarpe. Così dai 16 ai 18 anni sono rimasto in squadra. Questo è un motivo in più per ringraziare il Presidente e il responsabile organizzativo del settore giovanile Sala, per a- vermi dato questa possibilità, che spero continui anche la prossima stagione”. Mister Roberto De Bianchi, un passato in maglia grigia, un presente con i ragazzi del 2003. Con la tecnica verso il calcio ‘vero’ I risultati del Settore Giovanile __Berretti: Alessandria - Torino 2-1 (Maron- giu, Abrhazda). Allievi Nazionali 1997: Savona - Alessandria 2-1 (Checchin). Giovanissimi Na- zionali 1999: Savona - Alessandria 2-1 (Panti- ni). Giovanissimi Regionali Fascia B 2000 (a- michevole): Alessandria - Villalvernia (99) 5-1 (2 Oberti, Amendola, Catale, Mutti). Il benessere comincia da qui. KIMONOPORTE srl Esposizione e vendita: Spalto Gamondio, 27 - 15121 Alessandria Tel. 0131.443445 - www.kimonoporte.it kimonoarredobagno Gli orsi sono scesi in campo __Una bella serata in allegria, in cui i giocatori sono stati i pri- mi a divertirsi. E' successo co- me era nelle aspettative della vigilia. L'incontro tra Alessan- dria e Zimetal è stata l'occasio- ne per dare un senso diverso allo sport, coniugando spetta- colo e solidarietà con la possi- bilità di un aiuto concreto. E così tra un terzo tempo di Ta- naglia e un rigore di Bazzoli il PalaCima e la gente di Ales- sandria hanno accompagnato un pezzo di ricerca, quella che l'AIRC conduce deve potere continuare a farlo.

×