Your SlideShare is downloading. ×
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Senigallia Network 2014. Slides di presentazione del Progetto Clessidra

334

Published on

Senigallia Network 2014. Convention degli Alberghi. 28 febbraio Auditorium San Rocco

Senigallia Network 2014. Convention degli Alberghi. 28 febbraio Auditorium San Rocco

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
334
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Chi siete? Cosa volete? Dove andate? Cosa portate? Sì, ma quanti siete?
  • 2. Senigallia Network E’ possibile diventare grandi rimanendo piccoli? Impresa-Territorio-Rete
  • 3. Siamo partiti da qui….
  • 4. Punti di forza • Questionario ampio e articolato • Ottica Destinazione Turistica: componenti indoor e outdoor • Confronto Qualità offerta/Qualità percepita • Data base per piani di miglioramento • Sinergia pubblico/privata
  • 5. Punti di debolezza • Avvio del progetto a stagione iniziata • Numero di hotel e di questionari non adeguato • Garanzia di neutralità delle valutazioni da migliorare
  • 6. Criticità • Condivisione obiettivo indagine, differenze e compatibilità con altri strumenti (es. Tripadvisor) • Autoreferenzialità<percezione del cliente • Relazione non sistematica e orientata ai risultati con componente pubblica
  • 7. Identikit del turista (sondaggio 2013) • Età 30/40 anni, diplomato • Lavoratore dipendente, provenienza Nord Italia • Vacanza settimanale (circa) con la famiglia • Viaggio in auto • Già fatto vacanze a Senigallia • Hotel scelto su internet, lo consiglierà ad altri • Destinazione scelta per il mare, i grandi eventi e il rapporto qualità/prezzo • Alta soddisfazione in hotel, minore in città (causa viabilità, parcheggi, rumorosità notturna)
  • 8. TOTALE ALBERGHI OVERALL 5,61 ANIMALI 4,38 INTRATTENIMENTO 4,82 CORTESIA, EFFICIENZA 5,67 BALNEARI 5,52 MENU 5,74 CORTESIA, EFFICIENZA 5,89 RIST. E BAR 5,60 CAMERE 5,18 RECEPTION 0,00 5,83 1,00 2,00 3,00 4,00 5,00 6,00
  • 9. TOTALE CITTA' OVERALL 5,01 TEMPO LIBERO 4,41 RIST. BAR 4,58 NEGOZI 4,54 ALTRE MANIFESTAZIONI 5,04 GRANDI EVENTI 5,23 BALNEARI PUBBLICI 4,86 AMBIENTE 4,16 VIABILITA' 4,13 ARREDO URBANO 4,57 RACCOLTA DIFFERENZIATA 0,00 4,40 1,00 2,00 3,00 4,00 5,00 6,00
  • 10. CONFRONTO OVERALL 5,01 1 5,61 4,70 4,80 4,90 5,00 5,10 5,20 5,30 OVERALL CITTA' OVERALL HOTEL 5,40 5,50 5,60 5,70
  • 11. LA CITTA’ – AREE DI MIGLIORAMENTO (%) TEMPO LIBERO 1,4 SERVIZI BALNEARI PUBBLICI 2,7 RISTORANTI E PUB 4,1 GRANDI EVENTI 5,4 RACCOLTA DIFFERENZIATA 5,4 ARREDO URBANO 6,8 ESERCIZI COMMERCIALI 8,1 AMBIENTE 24,3 VIABILITA' 41,9 0 5 10 15 20 25 30 35 40 45
  • 12. Progetto Tourist Satisfaction 2014 Progetto • Prospettiva Destinazione • Raccolta adesioni • Definizione questionario • Creazione App Sondaggio • Formazione stagisti (studenti Istituto Alberghiero) • Erogazione questionari (on line e off line) Sviluppo • Elaborazione • Report • Presentazione risultati Miglioramento • Analisi risultati • Team di miglioramento pubblico/privati • Piani azione
  • 13. Alta Miglioramento Punti di Forza Bassa Importanza Confronto Soddisfazione/Importanza Indifferenza Mantenimento Bassa Alta Soddisfazione
  • 14. Fattori Destinazione Turistica • • • • • • • • • • • • • • • • • • Sicurezza e tranquillità della città Viabilità e traffico Parcheggi Piste ciclabili Silenziosità Raccolta differenziata Pulizia e manutenzione strade Aree verdi e arredo urbano Trasporti pubblici Aree pedonali Inquinamento atmosferico, elettromagnetico Informazione turistica su città e territorio Esercizi commerciali (accoglienza ed engagement) Qualità dell’acqua Qualità del mare Pulizia della spiaggia Servizi di spiaggia (giochi, aree libere, intrattenimento) Comportamento dei cittadini
  • 15. INDICATORI DI TOURIST SATISFACTION 2014 (*) Indicatore valido per tutti gli operatori Accoglienza ed engagement (*) Cortesia e gentilezza, efficienza e disponibilità del personale addetto all’accoglienza Aspetto della città Pulizia, igiene, decoro Arredo Urbano Giardini per bambini, verde attrezzato, pulizia, manutenzione, presenze arboree, numerosità aree verdi Servizi Balneari Pulizia dell’acqua e dell’arenile, accesso portatori di handicap, accesso animali, parcheggio, animazione, svago e sport Esercizi commerciali Rapporto Qualità/Prezzo, assortimento dei prodotti/servizi, orari di apertura Viabilità Traffico, piste ciclabili, parcheggi, aree pedonali Ambiente Inquinamento acustico, atmosferico, elettromagnetico Esercizi di ristorazione Rapporto Qualità/Prezzo, Varietà dei listini e dei menu, pulizia Esercizi di bar e pub Rapporto Qualità/Prezzo, Varietà dei listini e dei menu, pulizia Operatori culturali Qualità e varietà dei percorsi, (enogastronomia, arte e storia), prezzi
  • 16. Destinazione Il Turista sceglie prima Senigallia, poi l’hotel e il resto…. Il concorrente non è più l’hotel vicino ma l’operatore di un altro territorio La competizione è tra destinazioni e non tra imprese Successo destinazione turistica=sommatoria offerta (di prodotto e di servizio) di ogni operatore privato e pubblico
  • 17. Anche noi…… Quando compriamo un’auto la vogliamo completa. Immaginiamo di doverla acquistare a pezzi: la carrozzeria in un posto, le gomme in un altro, il motore in un altro ancora….. Il turista chiede l’auto intera e funzionante (la destinazione): non singoli pezzi da montare, magari alcuni in buono stato ed altri difetosi (infatti manca una t).
  • 18. Aspettative • offerta di territorio qualitativa • sistema di accoglienza coeso, dove non ci siano elementi che non dialogano tra loro, con eccellenze in alcuni settori e inefficienze in altri • equilibrio tra ricettività indoor (reception, camere….) e outdoor (traffico, parcheggi, ambiente…)
  • 19. Le nostre «perle» per la grande rete di domani…. • • • • • • • • • • • • • • Il mare La campagna Le colline I grandi eventi Le tradizioni L’enogastronomia L’arte e la cultura La natura L’artigianato e gli antichi mestieri Lo sport e il tempo libero La religione Gli spettacoli (teatro, musica) Salute e benessere Lo shopping
  • 20. Il contributo delle neuroscienze Cervello rettile: sopravvivenza Sistema limbico: emozioni Amigdala (nel sistema limbico): sede della memoria emotiva, in situazioni analoghe a quelle memorizzate (es. emozioni negative, stressogene) reagisce automaticamente allo stesso modo Corteccia: funzioni cognitive più elevate Affrontare le paure della crisi e della non sopravvivenza imprenditoriale con un nuovo modo di pensare Emisfero sinistro Conservatore Razionale Pratico Lineare Analitico Matematico Emisfero destro Creativo Immaginativo Intuitivo Laterale Olistico Allargato Unire pensiero creativo e pensiero razionale, capacità di ideare e di concretizzare. Innovare senza rinunciare a tradizioni ed esperienze.
  • 21. …passare dall’io al noi senza… ….perdere l’io ….Collaborare su un programma senza perdere l’autonomia imprenditoriale In tempi di crisi la piccola dimensione rappresenta una difficoltà a competere In futuro le imprese saranno competitive per propri meriti o perché si saranno aggregate
  • 22. Fare rete per: • Ridurre i costi e aumentare i ricavi • Maggiore capacità di attrarre i turisti • Rivolgersi in modo organico ad una... nazione più popolosa della Cina: la rete • Aumentare la capacità innovativa e la competitività delle imprese • Scambiare informazioni e prestazioni • Incrementare la notorietà della località (e quindi dei singoli operatori) • Acquisire maggiore forza economica, organizzativa, comunicativa e contrattuale • Condividere Valori • Incrementare la Qualità delle singole offerte e della destinazione
  • 23. Modello di Rete a «doppio legame» H = HOTEL LF = Legami Forti LD = Legami deboli
  • 24. «Futurismo»: la nostra visione di domani FATTORI (CAUSE) Team di Governance Pubblico/privata (operatori turistici e amministratori pubblici) Obiettivi Valori Regolamento Strategie Risorse finanziarie ed economiche Formazione del Personale Monitoraggio standard di qualità RISULTATI (EFFETTI) Piani azione annuali per conseguimento obiettivi pubblici e privati (chi fa che cosa, timing, obiettivi, monitoraggio…). Monitoraggio soddisfazione aderenti rete e personale (interviste) Tourist Satisfaction (sondaggio+app) Citizen Satisfaction (panel d’ascolto) MIGLIORAMENTO E INNOVAZIONE Indicatori economici (flusso turistico, turn over strutture, incidenza della rete su costi e ricavi…)
  • 25. Cosa potrebbe fare nel breve Senigallia Network? • Acquisti cumulativi (economia di scala e…locale) • Diffusione della cultura del turismo di destinazione (carta valori, obiettivi, formazione, networking) • Gruppi di miglioramento pubblico/privati sui punti di debolezza della Tourist Satisfaction 2014 • Attività di Prospecting • Piani di Comunicazione e di Marketing di rete • Orientamento verso altri «turismi» destagionalizzati (es. turismo accessibile, religioso, culturale) • Creazione eventi di rete (escursioni, arte e cultura, bellezze naturali, shopping, artigianato e antichi mestieri….) • Showcooking event (es. come si fa la pizza o piatti tipici locali o dell’entroterra)
  • 26. Grazie! By Alberto e Bruno

×