trasparenza-bene-comune-a-scuola

183,094 views
192,163 views

Published on

Samu 2011. Workshop "La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazione".
A cura di Alberto Ardizzone e Angelo Paganini

Published in: Education
1 Comment
3 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
183,094
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
170,182
Actions
Shares
0
Downloads
36
Comments
1
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

trasparenza-bene-comune-a-scuola

  1. 1. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityLa trasparenza come bene comune nellascuola e nella pubblica amministrazione 1 a cura di Alberto Ardizzone e Angelo PaganiniLa trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  2. 2. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityPorte aperte sul web a Smau 2011Orario Workshop Relatore La trasparenza come bene comune nella Alberto ArdizzoneOre 14.00 scuola e nella pubblica amministrazione Angelo Paganini 2 La dematerializzazione dei documenti aOre 15.00 Mario Varini scuola: procedure, soluzioni e open point Scrivere accessibile a scuola tra Alberto ArdizzoneOre 16.00 microcontenuti e taggatura Renata Durighello dell’informazione Federica ScarrioneLa trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  3. 3. Milano, 19-21 ottobre 2011 - Fieramilanocity 3La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  4. 4. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityLibertà è partecipazione 4La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  5. 5. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityUn canale preferenziale per la trasparenzaIl C.A.D. prevede che Ilcanale preferenzialeper linterazione traPubblica 5Amministrazione edutenti debba essere, inprevalenza, Internet.La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  6. 6. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityL’ideale: un’impresa collettiva 6La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  7. 7. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityLa realtà: si delega al webmaster 7La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  8. 8. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityNormativa stringenteIl legislatore definisce in maniera sempre più precisa edarticolata obblighi, contenuti, requisiti tecnici dei sitipubblici 8La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  9. 9. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocitySmarrimento 9La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  10. 10. Milano, 19-21 ottobre 2011 - Fieramilanocity Che fare? 10La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  11. 11. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityIl filo d’Arianna 11La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  12. 12. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityChe strumenti usare?CMS open source (risparmio e comunità internazionali).Porte aperte sul web ha sviluppato un’architetturaomogenea e modelli di sito per 4 CMS – Drupal – Joomla! 12 – Plone – WordpressLa trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  13. 13. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityChe cosa pubblicare?Un solo riferimento perché implica già tutti i successivi:Legge 7 agosto 1990 n. 241 Art. 22 1. Ai fini del presente capo si intende: (…) d) per "documento amministrativo", ogni rappresentazione grafica, 13 fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni o non relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una pubblica amministrazione e concernenti attività di pubblico interesse, indipendentemente dalla natura pubblicistica o privatistica della loro disciplina sostanziale; (…) 3. Tutti i documenti amministrativi sono accessibili, ad eccezione di quelli indicati allarticolo 24, commi 1, 2, 3, 5 e 6.La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  14. 14. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityConcretamente? I contenuti minimi• La normativa definisce una serie di contenuti minimi. Le Linee guida per i siti web delle PA – anno 2011 ne elencano 45 14• Però, in qualche caso, non sembrano applicabili agli istituti scolastici o non si capisce bene come applicarliLa trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  15. 15. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityContenuti minimi: la proposta pasw• La comunità di pratica ha elaborato una proposta di interpretazione e applicazione di quanto 15 previsto dalle linee guida.• Obiettivo? Trasparenza reale non soltanto formalehttp://www.porteapertesulweb.it/contenuti-minimi-siti-scolastici-la-proposta-di-porte-aperte-sul-web/.La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  16. 16. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityEsempi contenuti minimi pasw• La proposta pasw elimina alcune voci perché non riguardano le scuole o perché mancano indicazioni adeguate. Ad esempio: – Il programma triennale per la trasparenza e lintegrità ed il relativo stato di attuazione 16 – I curricula e le retribuzioni di coloro che rivestono incarichi di indirizzo politico amministrativo – Lammontare complessivo dei premi collegati alla performance stanziati e lammontare dei premi effettivamente distribuiti – Lanalisi dei dati relativi al grado di differenziazione nellutilizzo della premialità sia per i dirigenti, sia per i dipendenti• Trasparenza è anche eliminare informazioni inutiliLa trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  17. 17. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityEsempi contenuti minimi pasw• Per altri aspetti la proposta pasw interpreta i contenuti minimi in modo da garantire un’ampia trasparenza. Ad esempio: – Per la voce L’organigramma e l’articolazione degli uffici, le attribuzioni e l’organizzazione di ciascun ufficio anche di livello dirigenziale non generale, i nomi dei dirigenti responsabili dei singoli 17 uffici, nonché il settore dell’ordinamento giuridico riferibile all’attività da essi svolta Si propone Nella scuola indicare l’organizzazione di ogni ufficio/commissione, compresi i consigli di classe L’organigramma deve contenere nomi e ove possibile e-mail Sia all’interno della sezione Trasparenza, valutazione e merito sia come voce di menu da posizionare o nel menu superiore “di servizio” o nel menu laterale principale, in modo che sia raggiungibile con un clic da ogni paginaLa trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  18. 18. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityEsempi contenuti minimi pasw• Altri esempi: – Per la voce I nominativi e i curricula dei dirigenti e dei titolari di posizioni organizzative, redatti in conformità al vigente modello europeo Si propone Mettere per dirigente, vicepreside, collaboratori del dirigente, funzioni strumentali, DSGA – Per la voce 18 Il codice disciplinare Si forniscono esempi http://www.isisromero.it/la-scuola/regolamenti/codice-disciplinare http://www.liceogalilei.org/services/sanzioni.htmLa trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  19. 19. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityL’albo1 gennaio 2011 19La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  20. 20. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityCaratteristiche della pubblicazione on line• Etichetta Pubblicità legale• Responsabile del procedimento di pubblicazione• Immodificabilità• Accessibilità ed usabilità• Firma elettronica 20• Diritto all’oblio (privacy)• Numerazione cronologica univoca per anno ed immodificabileLa trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  21. 21. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityUn esempio: l’albo pretorio con Drupal 21La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  22. 22. Milano, 19-21 ottobre 2011 - Fieramilanocity Ma trasparenza non è solo contenuti minimi• Open Government – Tutte le attività dei governi e delle amministrazioni dello stato devono essere aperte e disponibili per favorire azioni efficaci e garantire un controllo pubblico sull’operato – “Fin dove possibile e sottostando alle sole restrizioni valide, le agenzie devono pubblicare le informazioni on line utilizzando un formato aperto 22 (open) che possa cioè essere recuperato, soggetto ad azioni di download, indicizzato e ricercato attraverso le applicazioni di ricerca web più comunemente utilizzate” (direttiva USA sull’open government, dicembre 2009) – www.datagov.it – Manifesto dell’open data – www.wikitalia.it/ - Movimento partecipativo di cittadini per l’opendata La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazione Milano, 20 ottobre 2011
  23. 23. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityFormati e contenuti apertiNella divulgazione dei dati e dei contenuti prodotti le pubblicheamministrazioni italiane devono considerare:• l’eventuale rilascio attraverso licenze d’uso che ne favoriscano la diffusione verso i cittadini e incoraggino il loro riutilizzo presso le imprese; 23• l’utilizzo di Internet come canale di comunicazione primario, in quanto il più accessibile e meno oneroso, attraverso il quale diffondere i flussi informativi;• la sicurezza dei dati;• l’utilizzo di formati aperti, standardizzati e interoperabili.La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  24. 24. Milano, 19-21 ottobre 2011 - Fieramilanocity…e la scuola che c’entra? 24La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  25. 25. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityTrasparenza e materiali didatticiRilasciare tutti i materialididattici e di lavoro prodottinelle scuole come licenzecreative commonspermettendo “agli utenti edagli operatori di riutilizzare 25e/o condividere l’operaprotetta per fini noncommerciali”(Linee guida siti web PA 2011,pag. 61)La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  26. 26. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityTrasparenza e formazioneRichiedere a chiunquefa formazione nella PAil rilascio dei materialidistribuiti come licenzaCreative Commons confacoltà di libera 26diffusione.Lo stesso vale per imateriali prodotti daicorsisti.La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  27. 27. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityTrasparenza e comunicazione webCostruire siti e portaliutilizzando solo prodotti opensource con rilascio dei temicome licenza CreativeCommons con facoltà dilibera diffusione 27Comunicare i costi sostenutinella costruzione e gestionedel sitoContenuti minimi comeopportunità di trasparenzainterna e con l’esternoLa trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  28. 28. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityRisorse• www.porteapertesulweb.it – http://www.youtube.com/user/porteapertesulweb – http://www.slideshare.net/group/porte-aperte-sul-web – http://it.groups.yahoo.com/group/porteapertesulweb/• UN CMS per la scuola 28 – http://www.scuolacooperativa.net/drupal/ – http://www.scuolacooperativa.net/joomla/ – http://www.scuolacooperativa.net/plone/ – http://www.scuolacooperativa.net/wordpress/ – http://www.scuolacooperativa.net/wp3/ – http://www.scuolacooperativa.net/wp3-social/La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  29. 29. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityCrediti• Le vignette ed i disegni sono opera di Nello Colavolpe, Chiara Losacco e Giada Lazzari. La vignetta alla slide 32 è tratta da internet e appare marchiata come Ouest-France• Contatti – a.paganini@istitutocalvino.it 29 – alberto.ardizzone@gmail.com Questa presentazione è stata rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale- Non opere derivate 3.0 Unported. Per leggere una copia della licenza visita il sito web http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/ o spedisci una lettera a Creative Commons, 171 Second Street, Suite 300, San Francisco, California, 94105, USA.La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  30. 30. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityA destinazione, per oggi 30La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  31. 31. Milano, 19-21 ottobre 2011 - Fieramilanocity…anche se… 31La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  32. 32. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityMa il cammino continua 32La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011
  33. 33. Milano, 19-21 ottobre 2011 - Fieramilanocity Cos’è IWA? IWA/HWG è un’Associazione professionale no profitPartecipazioni internazionali riconosciuta leader mondiale nella fornitura dei principi e delle certificazioni di formazione per i professionisti della Rete Internet; è presente in 100 paesi, con 130 sedi ufficiali in rappresentanza di più di 165.000 associati. La sua missione: • Fornire programmi formativi di qualità; • Fornire agli associati supporto e collaborazione a livello regionale, nazionale e internazionale, nonché un marchio di 33Partecipazioni nazionali affiliazione riconosciuto a livello mondiale; • Promuovere i principi universali di etica e di pratica professionale per tutti i professionisti della Rete Internet; •Fornire supporto per la definizione e lo studio di normative nei Paesi in cui è presente Network: http://www.iwa.it http://www.itlists.org http://blog.iwa.it http://webaccessibile.org http://skillprofiles.eu La trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazione Milano, 20 ottobre 2011
  34. 34. Milano, 19-21 ottobre 2011 - FieramilanocityPerché IWA?• Fare rete tra professionisti – Scambiarsi informazioni / esperienze – Condividere buone pratiche di lavoro• Apprendere – Consultare documentazione condivisa 34 – Discutere con gli altri soci – Partecipare ad eventi formativi / informativi• Divulgare – Effetto “ebola”: condividere la conoscenza – Proporsi come discenti per seminari e corsiLa trasparenza come bene comune nella scuola e nella pubblica amministrazioneMilano, 20 ottobre 2011

×