• Like
Numero 1
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

Published

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
763
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
2
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Scuola Primaria Mazzini – Chiavari Anno 1 Numero1 Viva l’acqua viva L’UOMO SCOPRE DIFENDIAMO L’IMPORTANZA L’ACQUA DELL’ACQUASpesso l’acqua vieneinquinata e sprecata. Anche nel Paleolitico L’uomo ha costruito deiL’acqua viene inqui- l’uomo usa l’acqua. villaggi e dei paesi dovenata dall’uomo Nel Paleolitico l’uomo ha abitare e dei pozzi doveperché vi getta assaporato l’acqua perché attingere l’acqua.rifiuti di ognigenere, le fab- briche aveva sete.riversano delle scorie L’ha utilizzata per lavarsi, L’uomo moderno hae da alcune navi per spegnere il fuoco. costruito acquedotti perfuoriesce il petrolio. Ha costruito le palafitte per portare l’acqua nelle case.Tutte queste bruttis- ripararsi dagli animalisime azioni causano feroci perché le belvegravi danni alambiente. temevano l’acqua.L’acqua non è più L’uomo quando è diventatopura come un tempo. agricoltore ed allevatore ha usato l’acqua per irrigare iL’acqua viene sprecata campi e per abbeverare glilasciando i rubinetti animali.aperti,Non si fa attenzionementre la si usa(esempio: non sichiude il rubinettoquando si lavano identi.Continua a pagina 2
  • 2. l’acqua in quel periodo; per lavarsi, per bere, UN PO’ DI TEATRO A SCUOLA per bagnare le piante e costruendo palafitte per difendersi dagli animali. ATTORI IN ERBAVenerdì 26 novembre 2010 alcuni alunni dellaclasse 1V C si sono improvvisati attori,intrattenendo i loro compagni con un piccolospettacolo sull’importanza dell’acqua per gliuomini primitivi.Margherita, Megi e Gabriele hannoimpersonato delle persone del Paleolitico ehanno dimostrato come avrebbero utilizzato Ecco delle immagini dell’evento Acqua di fonte, L’acqua è splendida di fiume, È trasparente monte… Scende dalle cascate Non importa da dove tu vieni L’acqua brilla L’importante è la tua purezza e Sotto i raggi del sole La tua lucentezza . E nell’acqua schizzano i pesci . Arrivi in bottiglie Al mondo serve l’acqua Arrivi dai tubi Pura e sana. Passi dagli acquedotti Non bisogna renderla malsana. Passi dai rubinetti. Non si sa Qual è la più pura La più trasparente Ma di sicuro Sei buona! L’ acqua è vita Serve per tutto. L’acqua è buona è trasparente L’acqua è vita, È cristallina. disseta gli animali, Disseta e ci fa vivere e ci rinfresca. Rinfresca. L’acqua di sorgente è fresca È utile Viene inquinata incoscientemente Alle piante Da fabbriche e petroliere. Agli animali L’acqua è utile PER noi Non si deve sprecare mai, E non va sprecata. ogni goccia è preziosa E tu lo sai. !
  • 3. Continua da pagina 1 L’approfondimentoDifendiamo l’acqua LACQUA E LE CIVILTANon si deve pensare che l’acqua non si E stato detto che si potrebbe scrivere la storiaesaurirà mai, perché finirà. dello sviluppo delluomo attraverso il suo rapporto storico con lacqua.In Africa le persone devono l’ acqua delle Grandi e importanti civiltà del passato sono natepozzanghere, manca l’ acqua pura e pulita. e fiorite lungo i corsi dei fiumi, il Nilo in Egitto,Spesso queste genti muoiono per le infezioni il Fiume Giallo in Cina, il Tigri - Eufrate incontratte dall’acqua sporca. Mesopotamia e lIndo nellIndia settentrionale. Per le antiche civiltà le maggiori opere idrauliche erano state costruite per soddisfare le esigenze più immediate delle popolazioni. I quanat dellImpero persiano e gli imponenti acquedotti dellImpero romano sono famosi esempi di opere idrauliche.Nella foto Nella foto Un quanatL’acqua è un bene di tutti, e va difeso eL’acquedotto romano di Genovaprotetto!I quanat sono imponenti gallerie sotterranee cheavevano il compito di portare le acque che si trovavano nel sottosuolo dai monti alle città.Essi erano in grado di fornire moltissima acqua, che oltre a provvedere ad i consumi domestici vieneusata anche per irrigare.Gli acquedotti della Roma imperiale avevano una portata totale di circa un milione di metri cubidacqua giornalieri, di cui 350.000 venivano utilizzati nella città stessa.Dai primi momenti e man mano che aumentava la civilizzazione dei popoli, fu avvertito un maggiorebisogno dacqua sia per luso quotidiano sia per le irrigazione agricole.Fu orgoglio e vanto dei Romani lavere risolto in modo grandioso e definitivo il problemadellapprovvigionamento idrico delle città attraverso la costruzione di grandiosi acquedotti.Essi sono sparsi in tutto il mondo antico: in Spagna, Francia, Germania, Grecia, Asia Minore, e inAfrica. Alcuni sono visibili ancora oggi tra essi quello di Genova.Luso massiccio e sistematico dellarco architettonico (arte appresa dagli Etruschi), il quale permise Nella foto L’acquedotto romano di Genova