Promuovere la capacità di innovazione delle Aziende italiane in Sanità
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Promuovere la capacità di innovazione delle Aziende italiane in Sanità

on

  • 939 views

II° Congresso nazionale SIT: “La Medicina Telematica per garantire il Diritto alla Salute: innovazioni, opportunità ed ostacoli” (Arezzo, 25 novembre 2011)- IV Sessione: L’Innovazione ...

II° Congresso nazionale SIT: “La Medicina Telematica per garantire il Diritto alla Salute: innovazioni, opportunità ed ostacoli” (Arezzo, 25 novembre 2011)- IV Sessione: L’Innovazione tecnologica in Sanità.

Intervento del dottor Mauro Caliani - Presidenza del Consiglio dei Ministri Agenzia per la Diffusione delle tecnologie per l’Innovazione – Sanità ed E-Gov



Statistics

Views

Total Views
939
Views on SlideShare
859
Embed Views
80

Actions

Likes
0
Downloads
6
Comments
0

3 Embeds 80

http://www.aginnovazione.gov.it 77
http://paper.li 2
http://a0.twimg.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike LicenseCC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Promuovere la capacità di innovazione delle Aziende italiane in Sanità Promuovere la capacità di innovazione delle Aziende italiane in Sanità Presentation Transcript

  • II° Congresso nazionale SIT: “La MedicinaTelematica per garantire il Diritto alla Salute: innovazioni, opportunità ed ostacoli” IV Sessione: L’Innovazione tecnologica in Sanità Promuovere la capacità di innovazione delle Aziende italiane in SanitàMauro CalianiPresidenza del Consiglio dei MinistriAgenzia per la Diffusione delle tecnologieper l’Innovazione – Sanità ed E-GovArezzo, 25 novembre 2011
  • L’AgenziaLa Legge Finanziaria del 2006 (L. 266/05, art. 1, comma 368, lettera d) ha istituito l’Agenzia perla diffusione delle tecnologie per l’innovazione, allo scopo di: «accrescere la capacitàcompetitiva delle piccole e medie imprese e dei distretti industriali attraverso la diffusione dinuove tecnologie e delle relative applicazioni industriali».La missione dell’Agenzia è quella essere un catalizzatore, un elemento di promozione delletante iniziative virtuose di cui il Paese è ricco. L’Agenzia è il principale strumento delGoverno per:•  supportare i diversi ministeri e le regioni per la realizzazione di progetti di innovazione di respiro europeo e internazionale•  ricercare e acquisire fondi per co-finanziare progetti di innovazione•  stabilire e gestire relazioni con l’industria, enti pubblici e privati, istituzioni nazionali e internazionali mettendo a disposizione il suo potenziale organizzativo, scientifico e tecnologico•  promuovere la cultura dell’innovazione e la diffusione dell’innovazione all’interno del tessuto produttivo del Paese (imprese e istituzioni), nelle scuole e tra i giovani•  coadiuvare l’azione di comunicazione del Governo nei confronti di enti, istituzioni, imprese e cittadini, compresa la partecipazione a eventi, mostre, esposizioni per la promozione dell’innovazione italiana, in Italia e all’estero
  • Cosa c’è da promuovere?-  Le Aziende italiane del settore Sanità (elettromedicali, ICT, farmaceutiche) sono certamente tra le più innovative al mondo-  Molte di loro hanno due tipi di problemi: -  Sul territorio nazionale: l’accesso alle gare pubbliche o forniture private con i propri prodotti innovativi -  Sul livello internazionale: trovare i giusti canali per far conoscere le proprio innovazioni
  • Con quali strumenti? http://www.aginnovazione.gov.it/-  L’Agenzia mette a disposizione tre tipi di strumenti per rispondere alle Aziende Italiane del settore Sanità: -  Centri di competenza e WorkShop Innovazione sul territorio nazionale -  Programma ITALIA DEGLI INNOVATORI sul piano internazionale
  • Centri di Competenzahttp://www.aginnovazione.gov.it/attivita/centri-di-competenza/
  • Centri di Competenza http://www.aginnovazione.gov.it/attivita/centri-di-competenza/  Ad oggi i Centri di Competenza operanti sono: •  Dematerializzazione dei documenti della PA: Adobe Italia (http://www.adobe.com/it/), Università dell’Aquila (http://www.uniaq.it) •  Voip: Microsoft Italia (http://www.microsoft.com/it-it/default.aspx), Università di Roma 3 ( http://www.uniroma3.it) •  Cloud Computing e Sw Open Source: Oracle Italia (http://www.oracle.com/it/index.html), Università La Sapienza di Roma (http://www.uniroma1.it), I.T.I.S. Enrico Fermi di Roma ( http://www.itisfermi.it) •  Smart Services: Telecom Italia (http://www.telecomitalia.it), CNR di Bologna ( http://www.bo.cnr.it) •  Businness Continuity: Unicredit (http://www.unicredit.it), Telecom Italia ( http://www.telecomitalia.it), Istituto Biomedicale Santa Lucia (http://www.ib-santalucia.it), Università dell’Aquila (http://www.uniaq.it) •  Search e Georeferenziazione dei servizi della PA: Google Italia (http://www.google.it), Università di Firenze (http://www.unifi.it)  
  • Centri di Competenza http://www.aginnovazione.gov.it/attivita/centri-di-competenza/  L’attività dei Centri sta producendo i primi risultati reali applicabili alle PA italiane. In particolare da segnalare due realtà ormai pienamente integrate coi servizi al cittadino:•  Smart Services: la collaborazione tra Telecom Italia e CNR di Bologna ha già prodotto un importate risultato sul tema Smart Inclusion con la piattaforma messa a disposizione dei reparti ospedaliero di pediatria dei seguenti Ospedali: Policlinico Sant’Orsola Malpighi di Bologna, A.O. di Padova, Ospedale Bambin Gesù di Roma, A.O. Meyer di Firenze e l’Ospedale Pausillipon di Napoli;•  Search e Georeferenziazione dei servizi della PA: Il Centro Informatico dell’Università di Firenze e Google Italia hanno messo a punto un sistema di ricerca a valenza clinica su database complessi che verrà sperimentato dalla Regione Toscana sul proprio Fascicolo Sanitario Elettronico. Inoltre il Centro di Competenza sta realizzando il prototipo del sistema di georeferenziazione delle prestazioni sanitarie e tempi di attesa che verrà sperimentato in Regione Toscana, con interesse anche da parte di Regione Marche e Regione Sardegna.E’ in via di organizzazione la presentazione dei risultati alle PA italiane con la 1° Convention dei Centri diCompetenza da effettuare nei primi mesi del 2012.
  • WorkShop Innovazione http://www.aginnovazione.gov.it/attivita/workshop-innovazione/   SSPA e Agenzia selezionano proposte da parte di Aziende Private DISCUSSIONE   Le Aziende Private propongono il WorkShop su tematiche E-Gov per l’approvazione  Organizzazione del WorkShop a cura dell’Azienda privata con l’appoggio logistico e di promozione della SSPA
  • WorkShop Innovazione http://www.aginnovazione.gov.it/attivita/workshop-innovazione/Già Effettuato:  26-27 Settembre 2011IBM Italia - “Soluzioni per l’innovazione nella Pubblica Amministrazione – IlBusinness Analitycs per la PA”30 partecipanti tra i Dirigenti della Pubblica Amministrazione Centrale su duegiornate di corsoProssimi eventi:  Gennaio 2011Google Italia, Global Base - “Google Apps for Business per la PA”Marzo 2011Ifin Sistemi - “Dematerializzazione e conservazione sostitutiva per la PA” –“Conservazione sostitutiva e Archiviazione digitale del documento clinico”
  • Italia degli Innovatori http://www.aginnovazione.gov.it/attivita/italia-degli-innovatori/Italia degli Innovatori, è un’iniziativa promossa dall’Agenzia per l’Innovazione per ladiffusione delle tecnologie per l’innovazione, in collaborazione con il Dipartimentodigitalizzazione e innovazione tecnologica, che si pone come obiettivo quello di faremergere i migliori esempi dell’innovazione e dell’eccellenza tecnologica italiana.
  • Italia degli Innovatori 2010http://www.aginnovazione.gov.it/attivita/italia-degli-innovatori/ La prima edizione è stata tenuta durante l’Expo di Shanghai 2010 offrendo una vetrina di straordinaria importanza nel mondo e in un mercato di grande interesse come quello cinese. Secondo il Comitato Organizzatore dell’Expo, si è trattato del migliore progetto sull’innovazione di tutta l’Esposizione Universale.
  • Italia degli Innovatori 2010 http://www.aginnovazione.gov.it/attivita/italia-degli-innovatori/ Al bando hanno risposto oltre 3.000 realtà da tutta Italia, tra queste sono state individuate 454 innovazioni delle quali poi ne sono state selezionate 265 imprese. −   l’81%  è  cos,tuito  da  imprese/consorzi,  il  9%  da   Università,  il  6%    da  Centri  di  ricerca,  il  4%  da  Parchi   Scien,fici  e  Tecnologici/incubatori   −  il  59%  è  di  provenienza  dal  Nord,  il  29%  dal  Centro  e  il   12%  dal  Sud  e  Isole   −  il  24%  non  ha  ancora  maturato  esperienze  internazionali   −  45  realtà  sono  del  se7ore  Sanità,  1/5  del  totale  La  fase  finale  si  è  tenuta  dal  24  luglio  al  7  agosto  2010  presso  il  padiglione  italiano  dell’Expo  di  Shanghai,  aPraverso  una   mostra   mul,mediale   (525.000   visitatori   in   due   seAmane)   e   un   programma   di   incontri   bilaterali   che   ha   visto   a  Shanghai  una  delegazione  di  94  innovatori  che,  in  260  incontri  bilaterali,  hanno  incontrato  196  imprese  cinesi.    
  • Italia degli Innovatori 2011-2012 http://www.aginnovazione.gov.it/attivita/italia-degli-innovatori/Nel gennaio 2011 sono stati riaperti i termini per la partecipazione all’edizione Italia degliInnovatori per le annualità 2011-2012 individuando come paesi obiettivo Cina, Russia,Corea del Sud, Paesi Bassi e Messico.La missione in Cina 2011 si è svolta dal 29 Ottobre al 5 Novembre. La missione stataportata avanti in collaborazione con il Ministry of Science and Technology of the People’sRepublic of China (MOST), con il China-Italy Transfer Technology Center . di Pechino eMilano, con le associazioni imprenditoriale di Shanghai e Nanchino che hanno già collaboratonell’edizione 2010 di Italia degli Innovatori all’Expo di Shanghai.Oltre alla Cina, gli interventi previsti dal progetto Italiadegli Innovatori si svolgeranno all’interno dellemanifestazioni previste per le seguenti iniziative delgoverno Italiano:•  Anno dell’Italia in Russia 2011•  Expo di Yeosu 2012, Corea del Sud•  Expo di Venlo 2012, Paesi Bassi•  Accordo di Scambio Tecnologico Italia – Messico 2012
  • Italia degli Innovatori 2011-2012 http://www.aginnovazione.gov.it/attivita/italia-degli-innovatori/Sono state selezionate 322 innovazioni di cui 49 del settore Sanità. Le innovazioniselezionate possono essere consultate nei dettagli a questo indirizzo: http://www.aginnovazione.gov.it/settore/salute/ Di queste 71 hanno partecipato alla missione in Cina di cui 12 del settore Sanità. I risultati degli incontri B2B e i numeri saranno disponibili a breve sul sito dell’Agenzia.
  • Italia degli Innovatori 2011-2012 http://www.aginnovazione.gov.it/attivita/italia-degli-innovatori/Il bando 2011-2012 è reperibile sul sito dell’Agenzia dove si può trovare anche il modulo perl’iscrizione al programma. Il bando è SEMPRE APERTO.Possono partecipare: Imprese, Consorzi, Università, Centri di Ricerca, Parchi scientifici, ealtri soggetti che abbiano delle innovazioni da proporre.Le innovazioni selezionate potranno ricevere il logo di partecipazione ad Italia degliInnovatori e partecipare a tutti gli appuntamenti fissati per il progetto Italia degli innovatorinel biennio 2011/2012:•  Missione in Russia dal 5 al 9 marzo 2012•  Presenza all’Expo 2012 a Yeosu (Corea del Sud) dal 12 maggio al 12 agosto 2012•  Presenza all’Expo di Venlo 2012 (Paesi Bassi) da aprile a ottobre 2012
  • Progetto SanitàL’Agenzia sta portando avanti dal 1 novembre 2011 un Progetto Sanità che ha comeobiettivo l’incremento del numero di Centri di Competenza, WorkShop Innovazione epresenze del programma Italia degli Innovatori specifici di tale settore.In aggiunta ai programmi già presenti il progetto si propone di promuovere, in collaborazionecoi Ministeri competenti, la partecipazione delle PMI italiane alle fiere di riferimento per l’ict, ilbiomedicale e la farmaceutica in Russia, Brasile, Europa e Paesi Arabi. Le fiere sarannol’occasione per l’organizzazione di B2B specifici per il settore Sanità.
  • Promuovere la capacità di innovazione delle Aziende italiane in Sanità GRAZIE PER L’ATTENZIONE Forum Risk Management 2011 – Arezzo – 25 Novembre 2011Ing. Mauro Caliani – Agenzia per la diffusione delle tecnologie per l’innovazione – Sanità e E-Gov Presidenza del Consiglio dei Ministri m.caliani@aginnovazione.gov.it