Nuove tecnologie didattiche nella scuola

1,499 views
1,438 views

Published on

Nuove tecnologie didattiche nella scuola

Published in: Education, Technology
0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,499
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
43
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Nuove tecnologie didattiche nella scuola

  1. 1. Alcuni dati sull’innovazione tecnologica nella scuola e nell’università Roma, 22 luglio 2005 Direzione Generale Sistemi Informativi
  2. 2. L’innovazione tecnologica nella scuola Fonte: MIUR – giugno 2001 - settembre 2004 (*) Media Europea 13:1 9.421 4.821 Scuole attrezzate con apparato per la ricezione satellitare 703 12 Scuole con cablaggio Wireless 65% 39% Percentuale di scuole cablate 75% 44% Scuole dotate di sito WEB 86% 21% Scuole con accesso a banda larga 99% 95% Scuole connesse ad Internet 14.629 non rilevati N° PC portatili 561.237 183.623 N° PC nelle scuole 1:10 (*) 1:28 Percentuale PC/studenti Dati 2004 Dati 2001
  3. 3. Il piano a supporto dell’insegnamento della lingua inglese e dell’informatica nel primo ciclo <ul><li>Prevede due programmi televisivi con contenuti disponibili anche su Internet (Divertinglese e DivertiPC) </li></ul><ul><li>Al primo progetto, attivato nel gennaio 2003, hanno aderito oltre 3.000 circoli didattici e istituti comprensivi (40% degli istituti italiani) oltre a 114 scuole paritarie </li></ul><ul><li>A supporto di tali progetti è stato stipulato un accordo con RAI Educational che prevede una spesa di 5 milioni di euro a carico MIUR per installare 20.869 parabole e decoder digitali in ogni sede scolastica: </li></ul><ul><ul><li>9.127 sono già state installate </li></ul></ul><ul><ul><li>5.144 parabole verranno installate entro il 2005 </li></ul></ul><ul><ul><li>6.598 parabole verranno installate entro il 2006 </li></ul></ul>
  4. 4. L’integrazione fra le tecnologie nella famiglia e nella scuola: i progetti sui contenuti multimediali <ul><li>@pprendere digitale: progetto per la sperimentazione di contenuti multimediali in 150 scuole secondarie di primo grado in Lombardia, Toscana, Lazio e Puglia. Il progetto verrà attivato dall’anno scolastico 2005-2006 e interesserà 7.500 studenti e circa 500 docenti e riguarderà l’insegnamento dell’italiano, della matematica e delle scienze. Il progetto è stato finanziato dal MIUR-MIT con 4 milioni di euro </li></ul><ul><li>CIPE scuola: consentirà l’insegnamento tramite Learning Objects in 800 scuole secondarie nelle regioni del centro sud (Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna, Abruzzo e Molise). Finanziato con 25,9 mln euro di fondi CIPE. Consentirà, a partire dal 2006, la sperimentazione di contenuti elettronici, prodotti dagli editori e dalle scuole </li></ul>
  5. 5. La formazione degli insegnanti <ul><li>196.380 docenti e ATA hanno frequentato nel biennio 2003-2004 corsi di formazione sulle tecnologie informatiche </li></ul><ul><li>Sono stati effettuati oltre 8.000 corsi </li></ul><ul><li>Per tali corsi sono state rese disponibili 23.325 aule di informatica nelle scuole </li></ul><ul><li>Il 74% dei docenti ha acceduto da casa ai corsi </li></ul><ul><li>Sono stati formati 52.090 docenti nelle scuole elementari (20% del totale docenti) </li></ul><ul><li>Tali corsi sono stati finanziati con 75 milioni di euro </li></ul>Fonte: Indire
  6. 6. L’utilizzo dell’informatica da parte dei docenti <ul><li>215.000 docenti dotati di e-mail nell’ambito del dominio @istruzione.it </li></ul><ul><li>104.045 caselle di posta disponibili per il personale amministrativo nelle scuole </li></ul><ul><li>20.385 docenti hanno utilizzato nel periodo aprile-maggio 2004 le graduatorie on-line </li></ul><ul><li>Il sito www.istruzione. it riceve in media 8 milioni di accessi (300.000 utenti) giornalieri con una punta massima di 14 milioni di accessi (oltre 540.000 utenti). Rappresenta il sito più visitato della Pubblica Amministrazione (fonte Federcomin-Confindustria) </li></ul>Fonte: MIUR 2004
  7. 7. Alcuni progetti per l’innovazione tecnologica nella scuola <ul><li>Scuola in Ospedale ; finanziato con 6 milioni di euro dal MIT, ha consentito il collegamento in videoconferenza delle sezioni scolastiche di 65 ospedali italiani alle scuole di appartenenza degli studenti; verrà esteso entro il 2005 ad altri 65 ospedali italiani </li></ul><ul><li>Biblioteche scolastiche on-line ; finanziato con 8 milioni di euro dal MIT; in fase di attivazione in 844 scuole italiane di ogni ordine e grado, consentirà la connessione delle biblioteche scolastiche al Sistema Bibliotecario Nazionale, con la possibilità di aumentare la fruizione delle biblioteche nelle scuole e di attivare funzionalità di prestito e di fruizione elettronica di libri e contenuti multimediali </li></ul>
  8. 8. La rete GARR di collegamento in banda larga di tutte le università italiane <ul><li>Collega tutte le 77 università italiane con una rete a banda larga, accessibile a docenti e studenti </li></ul><ul><li>Collega anche i centri di ricerca italiani, il Sistema Bibliotecario Nazionale e i principali Policlinici Universitari </li></ul><ul><li>Oltre 300 punti di accesso alla rete </li></ul><ul><li>Investimento complessivo 30 milioni di euro/anno </li></ul><ul><li>In fase di allargamento alle scuole italiane, con il piano di cablaggio a banda larga che verrà esteso progressivamente a tutto il sistema scolastico, con un piano per il superamento del “Digital Divide” </li></ul>

×