Your SlideShare is downloading. ×
Caso Balchem - Project work Master convegno lean torino 2008
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Caso Balchem - Project work Master convegno lean torino 2008

366
views

Published on

Published in: Education, Business

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
366
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. PULL SYSTEM: il cliente entra nel processo
  • 2. Balchem Corporation ARC Specialty Products Prodotti chimici estremamente regolati per uso nel settore di sanità e le altre industrie. Food, Pharma and Nutrition Offre micro-incapsulati, granulazione e soluzioni di agglomerazione ad una varietà di applicazioni nel settore Alimentare e Farmaceutico per migliorare la fortificazione nutritiva e la manipolazione di ingredienti nutrizionali nei processi produttivi. Animal Nutrition and Health Offre il mercato di nutrizione animale con prodotti nutritivi basato sulle tecnologie d’incapsulamento e chelation oltre a cloruro di choline di base. 2
  • 3. SPECIALTY PRODUCTS 3
  • 4. Food, Pharma and Nutrition
  • 5.  Acquisito da Balchem a Maggio 2007 (ex Akzo Nobel)  Stabilimento costruito nel 1968 – con 4 aree di produzione  Situato nel “Parco Naturale Valle del Ticino” in provincia di Novara.  Produzione di Coline (Vitamine B4) per Nutrizione Animale e utilizzo in Alimenti Particolari come latte in polvere.  Produzione di intermedi industriali basati su metilammine 6
  • 6. Lean Manufacturing in Balchem  Promozione LEAN MANUFACTURING dal VP-Operations;  Ogni stabilimento mantiene un elenco di “Performance Enhancement Projects”;  Tutti i Plant Manager partecipano nel Best Practice team. Il team studia le varie tecniche Lean per poi implementarle nella propria organizzazione. – Value Stream – 5 S / Visual Factory 7
  • 7. PULL SYSTEM – Marano Ticino 1. Il concetto Pull 2. Applicazione del concetto Pull sulla produzione di Colina Vegetale 3. Risultati 4. Benefici ulteriori 8
  • 8. SISTEMA LEAN PULL: la DOMANDA del CLIENTE “TIRA” il PROCESSO (flusso) 9
  • 9. Il ruolo delle scorte “ Quanto più grandi sono le scorte tanto più piccola è la probabilità che vi sia esattamente quello che il cliente desidera ” [Taiichi Ohno] TROPPO OTTIMALE POCO 10
  • 10. PULL SYSTEM – Marano Ticino 1. Il concetto Pull 2. Applicazione del concetto Pull sulla produzione di Colina Vegetale 3. Risultati 4. Benefici ulteriori 11
  • 11. Il processo della Colina Vegetale Vegetable carrier CC-liq 12
  • 12. Implementazione Pull System  Obiettivo Gestire il magazzino prodotto finito utilizzando l’informazione dei clienti per aumentare la rotazione e semplificare la pianificazione del processo produttivo – Raddoppiare indice di rotazione – Recuperare risorse dalla pianificazione per rafforzare il customer service 13
  • 13. PROGETTO AS-IS – metodo PUSH  Caratteristiche della domanda – Il prodotto è una commodity: il prezzo del prodotto è determinante – I clienti richiedono tempi di consegna di 1-2 giorni e non danno previsioni affidabili; – Dall’impianto vengono forniti circa 250 clienti/destinazioni; – La produzione è gestita sulla base delle previsioni di vendita per singolo cliente  Gestione dell’impianto – Fermate / riavvii dell’impianto lunghi – Obiettivo: ottenere il massimo output dall’impianto agendo sul numero dei giorni lavorativi; 14
  • 14. PROGETTO Riduzione numero di variabili  L’impianto produce 3 tipi di prodotto divisi su 19 codici di vendita.  Esclusi i prodotti sfusi rimangano 16 SKU’s di cui solo 8 codici hanno alti consumi. VECCHIA VISIONE NUOVA VISIONE MAGAZZINO PRODOTTO FINITO (IMBALLATO) N° 250 CLIENTI CCoC 50% CCoC 60% CCoC 70% N° 2 codici N° 8 codici N° 6 codici 15
  • 15. PROGETTO TO-BE – Pull System  Dimensionare il magazzino utilizzando il concetto KANBAN D = richiesta mercato Danno LT (1 k ) N cartelli Kanban LT= lead time produzione lotto k = fattore di sicurezza  Per tutti 16 articoli è stato calcolato il N° di kanban – D dimensionato sulle vendite dei ultimi 12 mesi; – LT stimato in funzione del product mix (espresso come frazione anno) – k stimato in funzione del livello di servizio (rischio stock-out)  In funzione della domanda e dell’importanza dell’articolo sono stati selezionati 8 item da tenere a stock; I restanti sono gestiti in Make To Order 16
  • 16. Il cliente entra nel processo - PROGETTO il processo si pianifica da solo 1 2 3 4 5 Picking list è segnale di produzione 17
  • 17. PROGETTO Review dimensionamento magazzino SALES STOCK Per ogni SKU viene misurato Stock & Sales Volume + MTO Indice di rotazione MTO 18
  • 18. PROGETTO Gestione impianto  Stima volume di vendita per il trimestre;  Dimensionamento della capacità impianto (N° turni) basato su questa stima; durante il trimestre possibili ritocchi in funzione della situazione del magazzino. PUSH PULL IMPIANTO LINEA CONFEZIONAMENTO 19
  • 19. PULL SYSTEM – Marano Ticino 1. Il concetto Pull 2. Applicazione del concetto Pull sulla produzione di Colina Vegetale 3. Risultati 4. Benefici ulteriori 20
  • 20. Risultati – Indice di rotazione 21
  • 21. Risultati  Aumento della rotazione delle scorte del 50% mantenendo costante il livello di servizio  Il ruolo del planner integrato nell’organizzazione (capo reparto e capo-turno); Planner non reintegrato dopo pensionamento  Eliminazione delle previsioni per cliente Integrazione di customer service e ufficio logistico, con due persone spostate su un’altra linea di prodotto  Criticità: tutta l’organizzazione deve condividere le regole del pull system per mantenere i risultati nel tempo 22
  • 22. PULL SYSTEM – Marano Ticino 1. Il concetto Pull 2. Applicazione del concetto Pull sulla produzione di Colina Vegetale 3. Risultati 4. Benefici ulteriori 23
  • 23. Benefici ulteriori  In periodi di domanda alta e stock basso gli operatori sulle linee di confezionamento hanno imparato il beneficio di lotti piccoli e cambi formato veloci;  Semplificazione della gestione di formati fuori standard (eliminato il problema obsoleti) – si produce solo nel caso il reparto riceva la picking list.  Maggior coinvolgimento del personale nel servizio offerto ai clienti (proposte del personale per realizzare ordini dell’ultimo minuto);  L’ufficio logistico accetta per definizione call-off per articoli standard se il tempo di consegna richiesto è di 2 giorni (o più) ed emette subito la picking list. Solo per articoli MTO o rush order è necessaria la verifica con il capo reparto. 24
  • 24. 25